Successfully reported this slideshow.
We use your LinkedIn profile and activity data to personalize ads and to show you more relevant ads. You can change your ad preferences anytime.

STATI GENERALI del TURISMO PIEMONTE | Fondazione FS Italiane

62 views

Published on

Introduzione ai lavori del secondo Laboratorio d’Innovazione Turistica: “Progettazione piccole destinazioni” & “Slow”
Marco Penati, Servizio Commerciale e Marketing Treni Storici Fondazione FS Italiane
L’Italia vista dal finestrino di un treno

Stati Generali del Turismo per il Piemonte
verso la stesura di un Piano Strategico
https://statigenerali.piemonte-turismo.it/

#4 di 8. Novara, Vercelli, Biella
NOVARA | Castello Visconteo – Sforzesco
Lunedì 7 e martedì 8 maggio 2018
https://statigenerali.piemonte-turismo.it/portfolio-item/novara/

Published in: Travel
  • Be the first to comment

  • Be the first to like this

STATI GENERALI del TURISMO PIEMONTE | Fondazione FS Italiane

  1. 1. LA FONDAZIONE FERROVIE DELLO STATO ITALIANE Operativa da settembre 2013, ha lo scopo di valorizzare e consegnare integro, a vantaggio anche delle generazioni future, un Patrimonio di storia e di tecnica simbolo - e assieme testimonianza reale - del processo di sviluppo industriale che ha contribuito all’unità ed alla crescita d’Italia. Promotori della Fondazione FS sono le tre principali Società del Gruppo: Ferrovie dello Stato Italiane, Rete Ferroviaria Italiana e Trenitalia. Da dicembre 2015 il Ministero Beni Attività Culturali e Turismo è “aderente istituzionale” alla Fondazione FS. Le tre principali branche di attività sono: turismo ferroviario musei ferroviari biblioteca e archivi
  2. 2. Il core business della Fondazione FS è rappresentato dai viaggi turistici in treno storico lungo le suggestive linee ferroviarie che attraversano paesaggi e itinerari inconsueti della più bella provincia italiana: • possono essere organizzati su tutta l’infrastruttura ferroviaria in esercizio (ad esclusione delle linee a Alta Velocità e dei principali Nodi) e specificatamente sulle linee riattivate a scopi turistici dalla Fondazione FS nell’ambito del progetto “Binari senza tempo”; • I principali clienti sono viaggiatori alla ricerca di “Slow and food” e percorsi nella natura, associazioni, tour operator specializzati. TURISMO FERROVIARIO
  3. 3. IL PROGETTO “BINARI SENZA TEMPO” FERROVIE RIAPERTE 600 KM Spettacolarilineeferroviarieriapertedalle FondazioneFS e dedicateai soli trenistorico-turistici,fuoridaigrandi nodi ferroviario dagli itinerariad intensotraffico. Palazzolo S.O. - Paratico Sarnico Asciano - Monte Antico Sulmona - Carpinone 4 Agrigento Bassa - Porto Empedocle 5 Vignale - Varallo Sesia Ceva - Ormea Avellino-RocchettaS.AntonioLacedonia Benevento - Bosco Redole Maniago - Gemona 1 2 3 6 7 8 9
  4. 4. IL PROGETTO “BINARI SENZA TEMPO”
  5. 5. 11 12 14 LA LEGGE SULLE FERROVIE TURISTICHE FERROVIE DA RIAPRIRE 5 ULTERIORILINEE 11 12 14 11 ✓ La Legge 128/2017 individua nuove linee, oggi prive di serviziodi trasportopubblico localeda adibire a ferrovie turistiche. ✓ Diverse sono di proprietà del Gruppo FS e fanno già parte di Binari senza tempo Castelvetrano - Porto Palo di Menfi Alcantara - Randazzo Noto -Pachino 10 Civitavecchia -Orte 11 12 13 Fano -Urbino 14
  6. 6. I TRENI STORICI DELLA FONDAZIONE FS
  7. 7. I TRENI STORICI DELLA FONDAZIONE FS
  8. 8. I TRENI STORICI DELLA FONDAZIONE FS
  9. 9. I TRENI STORICI DELLA FONDAZIONE FS
  10. 10. IL MUSEO NAZIONALE FERROVIARIO DI PIETRARSA ✓ Adagiato tra il mare e il Vesuvio, con una spettacolare vista sul Golfo di Napoli, il Museo è stato allestito, dopo accurati interventi di restauro conservativo, in uno dei più importanti complessi di archeologia industriale italiana: il Reale Opificio Meccanico, Pirotecnico e per le Locomotive, fondato da Ferdinando II di Borbone nel 1840. Una sede espositiva unica nel panorama nazionale che, per la suggestione degli ambienti e la ricchezza dei materiali conservati, rappresenta uno dei più importanti musei ferroviari d’Europa: York, Mulhouse, Monaco di Baviera, Lucerna. Si sviluppa su un’area di 36mila metri quadrati, di cui 14mila coperti.
  11. 11. IL MUSEO NAZIONALE FERROVIARIO DI PIETRARSA ✓ Il nuovo corso intrapreso dalla Fondazione FS mira a fare del Museo di Pietrarsa un vero e proprio moderno polo culturale: è una location ideale per eventi di varia natura, e uno tra i più grandi Centro congressi del Mezzogiorno, con una capienza, nel padiglione delle locomotive a vapore, di 1000 posti a sedere. Accanto ai grandi eventi, tante altre iniziative arricchiscono e ampliano l’offerta, con aperture fino a tarda notte e durante le festività. Queste ulteriori iniziative hanno permesso di aumentare l’attrattività e, insieme al prolungamento dell’orario e dei giorni di apertura, hanno incentivato nuove forme di fruizione e intercettato le esigenze di turisti e cittadini, coinvolgendo altre fasce di pubblico al di fuori degli appassionati della Ferrovia, senza però snaturare la sua vocazione primaria di Museo Nazionale Ferroviario.
  12. 12. BIBLIOTECHE E ARCHIVI Gli archivi storici e la biblioteca custodiscono un ricchissimo patrimonio di disegni, raccolte librarie, fotografie, filmati. La Biblioteca è tra le principali raccolte in Europa di testi in materia di trasporto ferroviario e una delle più importanti per lo studio dell’evoluzione economica e sociale italiana degli ultimi 150 anni. Dispone di 50mila volumi catalogati e dell’intera collezione degli orari ferroviari dal 1899.
  13. 13. BIBLIOTECHE E ARCHIVI L’ Archivio disegni conserva sia i progetti delle opere ferroviarie che del materiale rotabile: i disegni ed i progetti delle stazioni, delle linee e delle grandi opere ferroviarie ponti, viadotti, gallerie e ben 7mila rotoli di disegni tecnici di treni d’epoca. ✓ 8.500 disegni di rete e stazioni ✓ 7.700 disegni tecnici di rotabili ✓ 10.000 immagini fotografiche
  14. 14. BIBLIOTECHE E ARCHIVI L’ Archivio audiovisivi contiene ben 500mila immagini tra lastre in vetro, negativi, diapositive, stampe e file digitali, sequenze in bianco e nero e a colori. Assai vasta la dotazione cinematografica, tutta riversata su supporti magnetici e in formato elettronico, e la collezione di circa 5mila tra video, filmati e girati che raccontano la storia delle strade ferrate dal dopoguerra a oggi. ✓ 500.000 foto in b/n e a colori ✓ 5.000 cassette video ✓ 3.000 pellicole cinematografiche
  15. 15. LA FONDAZIONE FS SUL WEB La Fondazione FS Italiane ha rafforzato la sua presenza sul web: ✓ Restyling del portale istituzionale www.fondazionefs.it ✓ Rinnovato il sito del Museo Nazionale Ferroviario di Pietrarsa www.museopietrarsa.it ✓ Nuovo portale dedicato al patrimonio storico e culturale del Gruppo Ferrovie dello Stato Italiane www.archiviofondazionefs.it, una piattaforma digitale aperta al pubblico in cui è possibile consultare documenti, disegni, fotografie e pellicole digitalizzate, che raccontano la storia del trasporto ferroviario italiano. ✓ Oltre 117.000 ‘’mi piace’’ sulla pagina Facebook della Fondazione FS Italiane ✓ Oltre 3.500 iscritti alla neswletter mensile
  16. 16. RECUPERO DELLE STAZIONI: VARALLO SESIADATI E STATISTICHE DEGLI EVENTI IN TRENO D’EPOCA
  17. 17. RECUPERO DELLE STAZIONI: VARALLO SESIADATI E STATISTICHE DEGLI EVENTI IN TRENO D’EPOCA
  18. 18. DATI E STATISTICHE DEGLI EVENTI IN TRENO D’EPOCA VIAGGI EFFETTUATI +269% ANNO CORSE SINGOLE TRENIKM VIAGGIATORI RICAVI 2014 208 18.450 24.000 666.052€ 2015 392 34.974 45.000 981.735€ 2016 524 40.800 59.961 1.452.964€ 2017 768 62.560 68.421 2.197.489€ RICAVI +230% +47% +51% VARIAZIONE TRAIL2014 E IL2017 +239% +185% KM PERCORSI TURISTI SUI TRENI +53% +14% VARIAZIONE TRAIL2016 E IL2017
  19. 19. IL RECUPERO DELLE STAZIONI
  20. 20. RECUPERO DELLE STAZIONI: VARALLO SESIA Prima e dopo i lavori RECUPERO DELLE STAZIONI: VARALLO SESIA
  21. 21. RECUPERO DELLE STAZIONI: VARALLO SESIAVALORE PER LE COMUNITA’ LOCALI ✓ La stima del valore creato per le comunità locali e il territorio è stata effettuata sulla base della ricerca effettuata nel 2003 dall’organizzazione governativa “All Party Parliamentary Group on Heritage Railways” dal titolo “The Social and Economic Value of Heritage Railways”. Tale ricerca infatti ha stimato che per ogni sterlina di ricavo dalla vendita dei biglietti (il periodo di riferimento è il quadriennio 2014-2107) si generano 2,7 sterline per le comunità locali in termini di acquisto di prodotti locali, pranzo/cena, musei del territorio, ecc.. Tale coefficiente è stato riparametrizzato sulla base del rapporto tra i consumi totali in Gran Bretagna e i consumi totali in Italia nel 2017 (fonte Eurostat). Il coefficiente è risultato quindi essere pari a 2,01. Valore generato per le comunità locali: 11 milioni di Euro ✓ I passeggeri dei treni storici contribuiscono allo sviluppo delle aree e dei borghi (acquisto di prodotti locali, acquisto di prodotti artigianali) e alla valorizzazione del patrimonio storico e culturale degli stessi.
  22. 22. Da Vignale a Varallo, attraverso una delle valli alpine più pittoresche d’Italia, situata ai piedi del Monte Rosa. • lunghezza 51 km • tempo di percorrenza 75 ’ LA “FERROVIA DELLA VALSESIA”
  23. 23. Località sulla linea e nei dintorni: • Ghemme • Romagnano Sesia • Borgosesia • Varallo • Sacro Monte - Itinerari religiosi ed enogastronomici - Percorsi nei borghi medioevali LA “FERROVIA DELLA VALSESIA”
  24. 24. Da Ceva a Ormea, tra i boschi e le rive del Tanaro, su arditi ponti in mattoni e ferro che intersecano più volte il fiume. • lunghezza 35 km • tempo di percorrenza 60’ LA “FERROVIA DEL TANARO”
  25. 25. Località sulla linea: • Ceva • Garessio • Vari borghi sui versanti della Valle Tanaro - Itinerari naturalistici ed enogastronomici - Percorsi ciclabili e nei borghi medioevali LA “FERROVIA DEL TANARO” • Nucetto • Ormea

×