Successfully reported this slideshow.
We use your LinkedIn profile and activity data to personalize ads and to show you more relevant ads. You can change your ad preferences anytime.

STATI GENERALI del TURISMO per il PIEMONTE | #8 di 8 Langhe e Roero | Instant Report

98 views

Published on

Stati Generali del Turismo per il Piemonte
verso la stesura di un Piano Strategico
https://statigenerali.piemonte-turismo.it/

INSTANT REPORT con la sintesi del contributo delle persone del pubblico e del privato coinvolte nei Laboratori d'Innovazione Turistica e restituito alle pubblico in sessione plenaria.

#8 di 8. Langhe e Roero

Castello di Grinzane Cavour
Enoteca Regionale Piemontese Cavour
Via Castello, 5
Mercoledì 5 e giovedì 6 settembre 2018

https://statigenerali.piemonte-turismo.it/portfolio-item/langhe-roero/

Published in: Marketing
  • Be the first to comment

  • Be the first to like this

STATI GENERALI del TURISMO per il PIEMONTE | #8 di 8 Langhe e Roero | Instant Report

  1. 1. Sintesi dei Laboratori d’Innovazione Turistica Paola Casagrande Grinzane Cavour, 5 – 6 settembre 2018
  2. 2. Sintesi delle istanze, dei temi e delle proposte dei partecipanti “ Langhe Roero e Monferrato: il territorio del gusto che ti meriti”
  3. 3. Sintesi delle istanze, dei temi e delle proposte dei partecipanti Agli Stati Generali delle Langhe e Roero hanno partecipato un numero limitato di rappresentanti delle associazioni di categoria della filiera turistica del territorio e degli enti locali; buona rappresentanza degli operatori.
  4. 4. Sintesi delle istanze, dei temi e delle proposte dei partecipanti In rilievo • Rilevante il tema trasporti: rivedere il piano di mobilità turistica territoriale per • raggiungere la destinazione, • per sviluppare e migliorare la mobilità interna, • per il coordinamento della logistica territoriale. • Sostegno e coordinamento regionale per lo sviluppo del prodotto in ampiezza e profondità di gamma. • Sviluppare un piano di formazione specifica e individuale dedicata a segmenti e profili turistici di particolare interesse con intervento di speaker e case study di comprovato successo.
  5. 5. Vantaggio competitivo intrinseco • Paesaggio vitivinicolo delle Langhe Roero e Monferrato (UNESCO). • Enogastronomia di altissimo livello: • Tartufo Bianco d’Alba, • Barolo e Barbaresco e tutte le DOC e DOCG del territorio, • Chef Stellati, • Ristorazione di qualità diffusa, • Sede di Slow Food, • Università di Scienze Enogastronomiche. • Castelli e Borghi storici. • Proposte outdoor e sportive integrate con il paesaggio a forte vocazione vitivinicola per tutti i profili. • Eventi di grande richiamo internazionale: Fiera internazionale del Tartufo Bianco d’Alba; Collisioni; … • Vicinanza al mare.
  6. 6. Sintesi delle istanze, dei temi e delle proposte dei partecipanti Marketing del turismo enogastronomico Proposta di valore • Vino, Tartufo, tradizione del territorio. Fabbisogni / attività da sviluppare • Raccontare il territorio presentando un prodotto enogastronomico. • Far percepire l’autenticità del prodotto (piatto, frutto, …). • Investire sull’esperienza di conoscenza della produzione. Partner, attività e risorse chiave di successo • Con il sostegno degli Enti e Istituzioni, attivare un monitoraggio della ricaduta della spesa turistica enogastronomica (mappatura della filiera e monitoraggio in collaborazione con gli operatori della filiera turistica e dei produttori enograstronomici).
  7. 7. Sintesi delle istanze, dei temi e delle proposte dei partecipanti Turismo outdoor In evidenza • Volontà di diversificare l’offerta ritenendolo un elemento essenziale per la destagionalizzazione. • Il bike e il trekking sono le pratiche outdoor ritenute più promettenti per lo sviluppo. • Criticità relativa alla segnaletica e manutenzione dei percorsi. Segmenti di clientela • Investire sui mercati • Italia, • Nord Europa , Australia e Regno Unito. • Appassionati e NON appassionati sportivi, individuali e senior.
  8. 8. Sintesi delle istanze, dei temi e delle proposte dei partecipanti Turismo outdoor Proposta di valore • Varietà del paesaggio: ogni giorno un percorso diverso. Comunicazione (Relazioni con i clienti - Canali) • Web, • Fiere di settore specializzate. Partner, attività e risorse chiave di successo • Istituzioni e Enti locali per • migliorare la segnaletica e la manutenzione dei percorsi, • promuovere lo sviluppo prodotto: mappatura e creazione della filiera.
  9. 9. Sintesi delle istanze, dei temi e delle proposte dei partecipanti Piccole destinazioni In evidenza • Frammentazione delle informazioni, • Difficoltà all’accoglienza di gruppi numerosi, • Offerta limitata di tour personalizzati per piccoli gruppi, • Orari di apertura dei luoghi culturali, • Collaborazione con gli operatori delle cantine, • Offerta ricettiva alberghiera vs le nuove forme di ricettività (Airbnb), • Esperienza autentica vs “comfort zone di destinazione organizzata” (offerta turistica caratterizzata da: ad es. assenza della rete internet, della possibilità di pagare con carta di credito, della conoscenza di lingue straniere, etc…).
  10. 10. Sintesi delle istanze, dei temi e delle proposte dei partecipanti Piccole destinazioni Partner, attività e risorse chiave di successo • Creare consapevolezza fra gli operatori del territorio, • Aumentare la consapevolezza degli Enti, • Migliorare la segnaletica. Strumenti e opportunità • Bandiere Arancioni, • Bandi GAL - Piano di sviluppo rurale.
  11. 11. Sintesi delle istanze, dei temi e delle proposte dei partecipanti Turismo Family In evidenza • Esperienze da vivere in famiglia con «spazi» di relax per gli adulti (servizi di intrattenimento e baby-sitting). • Aumentare l’ampiezza e la profondità di gamma del prodotto. Segmenti di clientela • Provenienze Nord Europee, Olanda, Belgio e Danimarca • Famiglie con bambini periodo estivo / vacanze scolastiche • Russia e USA • Senior ad alta capacità di spesa (no kids), • Famiglie con bambini con servizi dedicati (es. cena + intrattenimento per i bambini, …),
  12. 12. Sintesi delle istanze, dei temi e delle proposte dei partecipanti Turismo Family Comunicazione (Relazioni con i clienti - Canali) • Necessità di disporre di materiale informativo in lingua Proposta di valore • Prodotti “pronti al consumo”, “disponibili a scaffale”, oltre ad esperienze già attive • Baby’s Hills • Wine Museum • Orto sinergico → Fattorie didattiche Partner, attività e risorse chiave di successo • Certificazione di destinazione (Family friendly a livello di città) • Enti e istituzioni come facilitatori per la progettazione della certificazione → volano di promozione.
  13. 13. Sintesi delle istanze, dei temi e delle proposte dei partecipanti Sviluppo sostenibile del turismo del paesaggio UNESCO Per tutelare il paesaggio e sviluppare il turismo: • sollecitare e collaborare con gli operatori economici (produttori di vino) per la fruizione del territorio: • Sia per la distribuzione logistica (es. TIR), • Sia per l’esperienza del soggiorno (limitato e oneroso il servizio di trasporto interno a chiamata NCC), (continua →)
  14. 14. Sintesi delle istanze, dei temi e delle proposte dei partecipanti Sviluppo sostenibile del turismo del paesaggio UNESCO • investire sull’esperienza autentica di soggiorno, • sviluppare collaborazioni con i nuovi navigatori in lingua estera→ Google Maps, • mappatura dei percorsi per “Booking online delle esperienze”, • affiancamento one-to-one per lo sviluppo delle competenze di social media marketing per gli operatori delle piccole strutture.
  15. 15. Sintesi delle istanze, dei temi e delle proposte dei partecipanti Luxury Experience In evidenza • Mantenere l’offerta del territorio per un segmento di cliente di fascia medio – alta, • Investire su alcuni segmenti luxury (Tribes) sviluppare un’offerta adeguata. Segmenti di clientela su cui puntare coerenti con la cultura del territorio • “Indipendenti e facoltosi” (es. Single con alti standard di aspettative → coccolarsi), • “Facoltosi senza tempo” (es. Businessmen → cercano privacy per trascorrere del tempo con la famiglia in luoghi da sogno), • “Occasioni speciali” (es. Fascia alta che in alcune occasioni si concede una vacanza di lusso), • “Bluxury” (business & luxury).
  16. 16. Sintesi delle istanze, dei temi e delle proposte dei partecipanti Luxury Experience Comunicazione (Relazioni con i clienti - Canali) • Fiere B2B dedicate al Luxury: ATM Cannes, PURE Marrakech, TRAVELUX Venezia. Proposta di valore • Capacità di rispondere in modalità TAILOR MADE. Partner, attività e risorse chiave di successo • Formazione specifica agli operatori turistici (ricettività, personal shopper, food sherpa, travel agent, etc…)  speaker altamente specializzati, • Enti e istituzioni come facilitatori di una comunicazione mirata verso gli operatori per sviluppare ampiezza e profondità di gamma dell’offerta turistica (es. collaborazione con i produttori del vino per dedicare una parte della produzione allo sviluppo del turismo del lusso).
  17. 17. Stati Generali del Turismo www.statigenerali.piemonte-turismo.it
  18. 18. GRAZIE PER LA PARTECIPAZIONE !!! informazioni su: www.visitpiemonte.it www.facciamoculturismo.it

×