Successfully reported this slideshow.
We use your LinkedIn profile and activity data to personalize ads and to show you more relevant ads. You can change your ad preferences anytime.

HOME RESTAURANT | BTO 2015 | Analisi CST

BTO 2015 Side TWO | Giovedì 3 dicembre
#2 Focus Hall
Resistere/Esistere. Ristorazione vs Social Eating
9.20 : 10.10
http://www.buytourismonline.com
http://www.buytourismonline.com/eventi/resistere-esistere/

Le ragioni degli altri. E’ un confronto tra due ragioni diverse, da una parte i portatori d’interessi collettivi degli operatori dell’universo della ristorazione [in questo caso rappresentati da Confesercenti], dall’altra parte chi rivendica il diritto a “esistere“, innovare, fare impresa e micro impresa.

Tra Sharing Economy, Shadow Economy, regole e regolamenti, buon senso e tanto altro.

Un confronto NON all’italiana sul tema.

Gli ultimi 10 minuti dedicati a Confesercenti e ViaggiArt, insieme per portare le PMI turistiche su smartphone e web, e a Centro Studi Turistici con una ricerca valore [economico] del Social Eating in Italia.

Ilaria Nuccio – Centro Studi Turistici

  • Be the first to comment

HOME RESTAURANT | BTO 2015 | Analisi CST

  1. 1. HOME RESTAURANT & SOCIAL EATING Le nuove frontiere del food sharing Firenze, 3 dicembre 2015 Fortezza da Basso
  2. 2. la metodologia dell’indagine 2 Indagine realizzata con un piano di campionamento definito in due differenti fasi: I. Analisi delle caratteristiche delle diverse piattaforme, a copertura nazionale, di eventi social eating e dei numerosissimi siti proprietario II. Selezione delle unità campionarie di ognuna delle piattaforme osservate, in base alle tipologie di cuochi, di proposte, localizzazione geografica, frequenza e quantità di eventi Elaborazione dati e applicazione delle procedure di stima, con riporto all'universo dei valori ottenuti dalle unità campionarie. Gli ambiti per i quali sono state effettuate le stime sono la distribuzione geografica, il numero di eventi proposti e quelli realizzati, gli ospiti degli eventi e il volume d’affari generato dal fenomeno. Il peso di ciascuna unità campionaria è stato attribuito in rapporto alla numerosità dei cuochi censiti. La ponderazione ha consentito di attenuare eventuali distorsioni derivanti dai frequenti aggiornamenti dei dati sulle piattaforme.
  3. 3. 3 il mercato 2014
  4. 4. il profilo del cuoco social Il 53,8% dei cuochi è presente su almeno uno dei principali social e il 14,9% svolge attività extra correlate al settore del food. Età media: 41 anni Genere: 56,6% F Vs 29,4% M 4
  5. 5. 5 il fatturato 2014
  6. 6. il fatturato totale Sulla base dei valori emersi dall’indagine, si stima che l’universo degli home restaurant e del social eating in Italia abbia generato nel 2014 introiti pari a 7,2 milioni di € 6
  7. 7. Grazie per l’attenzione Ilaria Nuccio i.nuccio@cstfirenze.it

×