Successfully reported this slideshow.
We use your LinkedIn profile and activity data to personalize ads and to show you more relevant ads. You can change your ad preferences anytime.

ANALISI PSICOLINGUISTICA - ELEZIONI REGIONALI 2020 IN CALABRIA

115 views

Published on

ANALISI PSICOLINGUISTICA - ELEZIONI REGIONALI 2020 IN CALABRIA

Published in: News & Politics
  • Be the first to comment

  • Be the first to like this

ANALISI PSICOLINGUISTICA - ELEZIONI REGIONALI 2020 IN CALABRIA

  1. 1. 1
  2. 2. 2 Negli ultimi anni abbiamo assistito ad un crescente utilizzo dei social media da parte dei partiti politici sia per analizzare le opinioni dell’elettorato, che per cercare di condizionarne il comportamento. Ne sono un esempio le ultime elezioni presidenziali degli Stati Uniti, la Brexit e le elezioni politiche italiane del 2018. 2
  3. 3. Grazie alla disponibilità di un numero crescente di informazioni presenti su web e sui social media ed all’utilizzo di strumenti tecnologici sempre più evoluti, è possibile conoscere opinioni e tendenze dell’elettorato. Conoscendo quali argomenti risultano maggiormente sensibili per le persone, è quindi possibile costruire una strategia di comunicazione che ne tenga conto per veicolare i contenuti specifici del proprio approccio politico. Una volta creato il messaggio si tratta quindi di comunicarlo utilizzando la piattaforma social più adatta e di renderlo sempre più diffondibile attraverso i classici meccanismi di passaparola e viralità. IL NUOVO PARADIGMA 3
  4. 4. 4 Per verificare il gradimento dell'opinione pubblica rispetto a proposte, linee di comunicazione ed argomenti specifici; politici e partiti si sono da sempre avvalsi di sondaggi basati su campioni ristretti di popolazione e focus group. Ora è invece sufficiente dichiarare pubblicamente un'intenzione o un'idea ed attendere che le persone si esprimano sui social media e nell’internet per capire la concreta applicabilità di ogni iniziativa. 4 !
  5. 5. FLAMEL ha applicato una parte delle proprie tecnologie proprietarie al mondo del web allo scopo di analizzare lo scenario relativo alle imminenti Elezioni Regionali in Calabria in merito ai candidati ed a come questi vengono percepiti rispetto ai principali temi delle rispettive campagne elettorali. 5 In particolare è stata utilizzata la piattaforma di analisi psicolinguistica per elaborare contenuti testuali provenienti da internet.
  6. 6. ANALISI PSICO LINGUSTICA L'analisi psicolinguistica è una branca specializzata del neuro marketing le cui basi teoriche risalgono a circa un secolo fa, ma il cui enorme sviluppo è avvenuto dagli anni ‘60, con l'esplosione del settore della comunicazione di marchi e prodotti. La psicolinguistica studia la categorizzazione di individui o gruppi di individui, in elementi di valore e carattere basati sul tipo di parole che vengono usate per esprimersi. Per fare un esempio, se l'analisi del sentiment è in grado di capire se stiamo parlando bene o male di un determinato partito politico, argomento o azienda, la psicolinguistica identifica che tipo di persona ha prodotto quelle affermazioni e può creare una segmentazione di tutto pubblico. Ciò consente di identificare il linguaggio e il messaggio corretti da mettere in relazione con il pubblico target, migliorando così la relazione. 6
  7. 7. È uno strumento web-based che applica un sofisticato modello psicolinguistico per studiare come persone e gruppi di persone (ma anche partiti politici, aziende e brand) si esprimono allo scopo di individuarne il profilo caratteriale e valoriale di riferimento. 7  Per fare questo la piattaforma «pesa», una ad una, tutte le parole di una specifica lingua e le mette in relazione tra loro calcolandone la distanza affettiva;  Ciò permette di capire la distanza affettiva tra il modo di comunicare di un soggetto ed il target di persone a cui questi si rivolge;  Dopo tale elaborazione, il sistema è in grado di suggerire quali modifiche adottare nell’utilizzo della terminologia e nella creazione dello storytelling in modo da diminuire la distanza affettiva;  Diminuire la distanza affettiva significa creare i presupposti per una relazione positiva e consolidata.
  8. 8. Ancorchè la piattaforma FLAMEL sia in grado di acquisire contenuti provenienti dall’internet e dai social media pubblicati anche in anni passati, l’arco temporale su cui si è basata la ricerca è: 14 dicembre 2019 – 14 gennaio 2020 È stata analizzata la percezione dell’elettorato confrontando i candidati alla carica di Governatore della Regione Calabria con i temi della campagna elettorale, in dettaglio: Jole Santelli (centro-destra) Filippo Callipo (centro-sinistra) Francesco Aiello (M5S) Carlo Tansi (liste civiche) I DATI 8 I temi provenienti dalle campagne elettorali dei candidati oggetto della ricerca sono stati: disoccupazione, eolico, liste pulite, reddito di cittadinanza, infrastrutture e trasporti, ambiente, legalità, digitale, sostenibilità, meritocrazia, scuola e ricerca, fondi europei, Zona Economica Speciale (ZES), urbanistica, sanità.
  9. 9. PSICOLINGUSTICA POLITICA La relazione tra i candidati e l’elettore sulla base del consenso è rappresentabile mediante l’efficacia relazionale che è determinata dalla scelta delle classi valoriali e del tratto di carattere che sono stati usati nella narrazione del messaggio. La maggiore efficacia determina infatti la leadership relazionale. Sono stati presi in esame: La relazione affettiva (feeling) La forma del messaggio La modalità con la quale l'audience sceglie Lo storytelling La codifica sensoriale del messaggio 9
  10. 10. 1010 RELAZIONE AFFETTIVA (FEELING) La distanza affettiva che viene calcolata è un indicatore della relazione affettiva o feeling. RAZIONALE EMOTIVO FUTUROPASSATO VALORE CARATTERE La distanza affettiva tra le parole è rappresentata dalla distanza tra una coppia di valori: consistenza valoriale e il tratto caratteriale. La relazione affettiva che si crea attraverso le parole è, a livello comunicativo, il modo più efficace di far sedimentare un messaggio nell’individuo.
  11. 11. LA FORMA DEL MESSAGGIO Il valore in questa sede è inteso come un concetto o un oggetto facente parte del nostro sistema culturale che un individuo o un gruppo di persone vuole possedere per soddisfare un bisogno o per distinguersi dagli altri. L'analisi di un valore viene effettuata comparando fra loro alcuni segnali presenti nel sistema culturale, che vengono filtrati e classificati in 8 classi (sussistenziale, tribale, eroico, autoritario, razionale, sociale, sistemico e olistico). Una volta isolata la categoria statisticamente più rilevante è possibile usare questa informazione per creare un messaggio capace di generare relazione con l'audience. 11
  12. 12. 1212 LE CLASSI DEI VALORI SUSSISTENZIALI TRIBALI EROICI AUTORITARI RAZIONALI SOCIALI SISTEMICI OLISTICI PASSATO FUTURO Cibo Fame Sete Mangiare Aiuto Ricevere …. Assieme Protetti Tutela Mangiare Gruppo Comunità …. Agire Combattere Ottenere Lottare Fare …. Ruolo Dovere Certificazione Ordine Legalità Gerarchia …. Macchine Razionalità Guadagno Efficienza Know-how Tecnica …. Consenso Relazione Condivisione Parità Uguaglianza …. Network Responsabilità Collegamento Gestione …. Totalità Organismo Unicità Assoluto Essenza Ecologia ….
  13. 13. LA MODALITÀ CON CUI L’AUDIENCE SCEGLIE 13 Il carattere di un sistema culturale come quello di un individuo è un insieme di "regole" con le quali vengono interpretati i valori presenti in un comunicato (è un meta-linguaggio). Con modalità simile all'analisi valoriale, anche per lo studio del carattere il dato è stato ricavato da segnali che indicano la presenza dei tratti di carattere più rilevanti. Il diagramma prodotto dalla piattaforma rappresenta in ordine d'importanza i principali tratti di carattere utili per costruire un messaggio diretto ai consumatori. La successiva nota fornisce la modalità per orientare il messaggio in modo da rendere compatibile il carattere del messaggio con il carattere dell'audience.
  14. 14. 1414 I 36 TRATTI CARATTERIALI CARATTEREDELL'AUDIENCE RAZIONALE EMOTIVO
  15. 15. LO STORYTELLING 15 Questa sezione della piattaforma fornisce indicazioni per generare relazione facendo riferimento alla Struttura narrativa ed ai tempi della narrazione. La struttura narrativa viene suggerita da FLAMEL sulla base di una sintesi ottimale del valore e del carattere che viene espressa tramite due indicazioni riferite alle modalità: "dell'essere" e "del fare". Queste due indicazioni vanno espresse in base alla loro percentuale di priorità. "L'essere" implica l'impatto che l'oggetto della comunicazione ha sulla persona (es. perché gli serve, chi diventa se lo usa, quanto lo fa crescere, acquisire importanza, essere considerato, ecc.). Il "fare" implica il cosa fa in modo specifico l'oggetto della comunicazione, il dove lo fa ed il come fa a farlo. I tempi della narrazione indicano il tempo da dedicare alle quattro fasi del racconto: il problema, le sue conseguenze, l'apprendimento necessario per giungere alla soluzione ed infine l'applicazione della soluzione. Fatto 100 il tempo a disposizione, FLAMEL suggerisce quale percentuale attribuire a ciascuna fase.
  16. 16. LA CODIFICA SENSORIALE DEL MESSAGGIO 16 In questa sezione della piattaforma FLAMEL vengono indicati gli elementi riferiti all'immagine e al suono che per analogia sono più coerenti con le classi valoriali ed il tratto di carattere del concept comunicazionale: in questo caso il candidato. Gli elementi più attivi sono quelli che si scostano maggiormente dalla riga centrale di ciascun diagramma.
  17. 17. 17 Presentiamo ora i risultati dell’analisi effettuata confrontando ciascuno dei candidati alla carica di Governatore della Regione Calabria con i principali temi finora emersi durante la campagna elettorale. Si procederà successivamente ad un confronto tra tutti i candidati e la loro prossimità rispetto a: elettorato, consenso, credibilità e governo/governabilità. 17 !
  18. 18. JOLE SANTELLI 18
  19. 19. 19 JOLE SANTELLI
  20. 20. 20 JOLE SANTELLI
  21. 21. 21 JOLE SANTELLI
  22. 22. 22 JOLE SANTELLI
  23. 23. FILIPPO CALLIPO 23
  24. 24. 24 FILIPPO CALLIPO
  25. 25. 25 FILIPPO CALLIPO
  26. 26. 26 FILIPPO CALLIPO
  27. 27. 27 FILIPPO CALLIPO
  28. 28. FRANCESCO AIELLO 28
  29. 29. 29 FRANCESCO AIELLO
  30. 30. 30 FRANCESCO AIELLO
  31. 31. 31 FRANCESCO AIELLO
  32. 32. 32 FRANCESCO AIELLO
  33. 33. CARLO TANSI 33
  34. 34. 34 CARLO TANSI
  35. 35. 35 CARLO TANSI
  36. 36. 36 CARLO TANSI
  37. 37. 37 CARLO TANSI
  38. 38. CANDIDATI A CONFRONTO 38
  39. 39. CANDIDATI A CONFRONTO 39
  40. 40. CANDIDATI A CONFRONTO 40
  41. 41. CANDIDATI A CONFRONTO 41
  42. 42. CANDIDATI A CONFRONTO 42
  43. 43. La percezione complessiva dei quattro candidati si presenta sostanzialmente eterogenea. Relativamente all'ambito temporale Santelli risulta con un chiaro orientamento al passato di tipo razionale, mentre gli altri candidati si posizionano verso il futuro (percezione di cambiamento) in tre distinti modi: Callipo razionalmente, Aiello emotivamente e Tansi quasi neutralmente. Rispetto ai temi della campagna elettorale, Callipo presenta valori medi di maggiore prossimità, seguito da Tansi e Santelli. Aiello risulta essere il candidato con la maggior distanza affettiva rispetto ai temi stessi. Analizzando il dettaglio è possibile osservare che argomenti come: digitale, legalità, sostenibilità, urbanistica e ambiente risultano essere distanti dalla percezione dei candidati, forse a sottolineare una loro ridotta importanza rispetto a ciò che rappresenta una priorità da parte dell'elettorato. Infatti i temi che presentano la minor distanza affettiva sono: disoccupazione, liste pulite, scuola e ricerca e sanità. Si avvertono peraltro distonie tra i candidati soprattutto in merito a: Zona Economica Speciale, fondi europei, reddito di cittadinanza e turismo. CONCLUSIONI PARTE 1 43
  44. 44. Per quanto riguarda i tratti valoriali, per Santelli la percezione è marcatamente orientata verso valori eroici caratterizzati da tratti caratteriali legati al comportamento d'attacco e la necessità di una guida. Ciò forse a rappresentare l'identificazione del candidato come individuo piuttosto che come rappresentante di un partito o di una coalizione politica. Callipo viceversa si presenta caratterizzato da valori razionali con tratti caratteriali basati sulle differenze e sulla positività del messaggio. La percezione risulta quindi legata alla rottura col passato e al premiare meriti conseguiti. Aiello e Tansi risultano entrambi legati a valori di tipo sistemico, sebbene per il primo prevalga come tratto caratteriale un ambiente in continuo cambiamento mentre per Tansi sono il comportamento difensivo e l'offerta di garanzia a rappresentare le principali caratteristiche di percezione dell'audience. 44 CONCLUSIONI PARTE 2
  45. 45. Proprio Tansi risulta essere il candidato con la minore distanza affettiva dall'elettorato, seguito da Callipo che distanzia decisamente sia Aiello che Santelli. Per quanto riguarda invece il consenso è Callipo a presentare i valori più significativi. Dopo di lui Tansi e Santelli, mentre Aiello risulta notevolmente indietro. Rispetto alla percezione nei confronti della credibilità è possibile osservare che Tansi precede Callipo e Aiello, mentre Santelli si presenta con una decisa distanza dal benchmark di riferimento. È curioso notare che la distanza affettiva di Santelli rispetto alla sua prossimità nei confronti del concetto "governo" appare decisamente la migliore nei confronti di Callipo e Tansi con Aiello estremamente lontano, ma analizzando invece "governabilità" emerge un risultato differente. Callipo precede infatti Tansi mentre Santelli si presenta con un netto distacco, superata in questo solo da Aiello. 45 CONCLUSIONI PARTE 3
  46. 46. Neal Creative | click & Learn moreNeal Creative © GRAZIE PER L’ATTENZIONE!

×