Successfully reported this slideshow.
We use your LinkedIn profile and activity data to personalize ads and to show you more relevant ads. You can change your ad preferences anytime.

Social Media Marketing: Corso avanzato

4,061 views

Published on

Slides del webinar "Social Media Marketing: Corso avanzato"

Elenco completo dei webinar: http://artlandis.eventbrite.it

Published in: Education
  • Be the first to comment

Social Media Marketing: Corso avanzato

  1. 1. Docente: Massimo Nava aka Artlandis Webinar: http://artlandis.eventbrite.com Page: http://artlandis.net SOCIAL MEDIA MARKETING ....e adesso?
  2. 2. Docente: Massimo Nava aka Artlandis Webinar: http://artlandis.eventbrite.com Page: http://artlandis.net COSTRUIRE UNA BUONA STRATEGIA 1. Il Brief Chi è l’azienda e in quale settore opera; La situazione attuale dell’azienda L’oggetto della strategia Le keywords 2. Studio ambientale Il mercato dell’azienda: situazione attuale e previsioni; I competitors: analisi e confronti Il web: trends e studi di mercato 3. Il target dell’azienda; Target e profilazione Profilazione dell’utente (orizzontale e verticale) Scheda delle aree online di riferimento (dove agisce il target) Ricerca dei riferimenti tematici online (canali, blog, bloggers) 4. Flusso dati Valutazione sulla “homepage” di riferimento (blog/landing/sito/aggregatore); Studio e sviluppo dei contenuti necessari (testi / grafica / link di riferimento); Strumenti (database azienda, newsletter, altro) 5. Ritmo e tempistica Durata dell’azione; Fasi della strategia; Programmazione aggiornamenti; Conclusioni
  3. 3. Docente: Massimo Nava aka Artlandis Webinar: http://artlandis.eventbrite.com Page: http://artlandis.net Start-up (da 0 a Fan) Contenuti orientati al Target Welkom kit, Bonus & Gadget (partecipativi) Per iniziare a operare online, all’interno dei canali sociali, stabilito il ruolo dell’accout principale (o degli account), valutando eventuali benefit d’ingresso amicizia (Welcome kit) Si opera nel seguente ordine: Design & Comunicazione visiva CoMarketing, Ambient Marketing, (offline marketing) 0. (prefase) Predisporre Avatar, Bio, Grafiche e link “universali”. 1. Aprire i canali principali della strategia considerata e applicare la Brand Identity Online ; 2. Iniziare ad inserire i primi contenuti nella pagina (da 5 a 10), in linea con le attività future; 3. Ricercare online utenti orientati al tema/settore/prodotto, aggiungendoli in lista (Conversazione) 4. Ricerca online Competitors e altre entità (blog, riviste, community); aggiungerli in qualità di: - punti di riferimento di contenuto da “rimbalzare” (condividere) - liste di utenti alle quali attingere nuovi amici 5. Stabilendo un ritmo adeguato tra presenza online e ricerca di nuove amicizie (consigliato: 2/3 ore giorno), continuare a ricercare nuovi amici, conversando direttamente con essi stimolando il dibattito, conversando, interagendo. Evitare: spam ossessivo, monotematicità, superficialità. 6. Espandersi costruendo la presenza del Brand all’interno di Community, Blog, Liste, Gruppi e altri canali Nota: la scelta sui soggetti da considerare si basa sull’effettiva capacità di dialogo dei soggetti (frequenza e alto numero di messaggi rilasciati), il numero di “amici” e il numero di “risposte” che ottiene ogni suo input (influencer).
  4. 4. Massimo Nava a.k.a. Artlandis Webinar: http://artlandis.eventbrite.com Pages: http://artlandis.net Il ruolo delle Community Community = nucleo di utenti singoli legati da un tema comune all’interno di una piattaforma e/o ambito web Social Network Community online e Forum Directory Network generici (in senso ampio) Piattaforme tematiche con area Contenitori di blog Contenitori di siti e/o blog di scambio e strumenti dedicati con strumenti dedicati “unificati” da una piattaforma es.: es.: editoriale. graficicreativi.com blognation.it es.: giallozafferano.it blogbabel.it Blogo.it bellezza.ti liquida.it Leonardo.it Blog Altre Community: Singoli blog gestite da figure in grado Facebook (comment), Disqus, Gravatar di canalizzare un ricco bacino di utenti. All’interno di ogni strategia che si basi Tematici, per lo più, possono essere considerati sulla distribuzione di contenuti è importante una Community a tutti gli effetti. prevede la predisposizione della propria es. River-blog.com, catepol.net piattaforma a commenti e “community” in senso “locale” (cioè interazione interna al perimetro d’azione della strategia.
  5. 5. Massimo Nava a.k.a. Artlandis Webinar: http://artlandis.eventbrite.com Pages: http://artlandis.net Le figure del Social Media Marketing Successivamente alla creazione della Strategia e alle sue routines di base è necessario identificare le figure che svolgeranno le fasi di contatto e interazione, oltre all’analisi del tipo di pubblico che potremmo incontrare lungo il nostro cammino online. UTENTE STRATEGIA 1) Utente Brand (con format di dialogo dedicato) 2) Utente umano di supporto alle attività del Brand (sponsor) 3) Utente fake (supporter esplicito o palese; non fa spam) Nota: il profilo fake è dotato di una scheda comportamentale dettagliata, background, storico. STRUMENTI 4) Utente “Evento”. Rilascia contenuti dell’iniziativa e cerca 1) Welkom kit di attirare su di sè l’attenzione di tutti i canali prescelti. 2) Partecipativi Es. Account di un film in uscita. 3) Contest e premi ALTRE FIGURE DEL WEB (Pubblico onair) TOOLS 1) Sostenitore interessato 1) Strumenti Monitor 2) Sostenitore disinteressato ma ricco di utenti 2) Statistiche avanzate che lo seguono. 3) Studio dei Trends 3) Utenti “ostili” (valutare tecniche di gestione 6) Software e piattaforme destinate reputazione negativa( ad individuare l’utente target 4) Utenti Dormienti (si tratta di utenti poco attivi) 5) Opinion Leader / Web Influencer Figure dal folto seguito, canalizza i giudizi dei fan
  6. 6. Docente: Massimo Nava aka Artlandis Webinar: http://artlandis.eventbrite.com Page: http://artlandis.net Creare Strategie Alternative Viral Marketing Eventi Sconti e offerte Video, Iniziative alternative, Flash Mob Utilizzo di promozioni Premiazioni speciali Offline / Online speciali e scontistiche (con raccolta dati) limitate e periodiche. Direct Marketing Contest Azioni dirette su Database Amatoriali (partecipazione semplificata) e target profilati. Professionali (premiazione di rilievo) Valuazione dei Trends. Partecipativi generci Facebook: Alert Mobile Marketing Social Bookmarking e Community Azioni geolocalizzate Valutazione dei canali divulgativi Partecipativi su base utenza e rating online

×