Stalking

3,283 views

Published on

Stalking: conoscerlo e combatterlo

Published in: Health & Medicine
0 Comments
1 Like
Statistics
Notes
  • Be the first to comment

No Downloads
Views
Total views
3,283
On SlideShare
0
From Embeds
0
Number of Embeds
1
Actions
Shares
0
Downloads
13
Comments
0
Likes
1
Embeds 0
No embeds

No notes for slide

Stalking

  1. 1. STALKING Dott. Antonio Canino U.O. Ostetricia e Ginecologia Azienda Ospedaliera Niguarda Cà Granda caninoantonio@iol.it
  2. 2. DEFINIZIONE STALKING      Fare la posta Aspettare qualcuno al varco Perseguitare Inseguire Molestare
  3. 3. STALKING DEFINIZIONE SINDROME DELLE “MOLESTIE ASSILANTI” Comportamenti CONTINUATIVI, INTRUSIVI con lo scopo di CONTROLLARE, SORVEGLIARE, INFORMARSI, CERCARE SITUAZIONI DI CONTATTO E COMUNICAZIONE NON DESIDERATA verso una vittima predestinata che nel tempo sviluppa una situazione di ANSIA, DEPRESSIONE, PREOCCUPAZIONE, FASTIDIO, PAURA.
  4. 4. STALKING    Piu’ colpite le donne rispetto agli uomini Durante la vita 15% donne e 6% donne Fenomeno venuto alla ribalta dopo persecuzione di personaggi dello sport e dello spettacolo (Kidman, Foster, Stone, Madonna, Hunzinker, Spaak, Seles)
  5. 5. CHI E’ IL PERSECUTORE?      Marito, fidanzato Amante abbandonato dopo una relazione Amici, colleghi di lavoro Pazienti, assistiti Sconosciuto
  6. 6. COME E’ IL PERSECUTORE?        Psichiatrico (raramente) Personalità borderline (di frequente) Maniaco e/o Ossessivo Narciso ed Egocentrico Vissuto di abbandono Lutto recente Bisognoso di affetto e considerazione
  7. 7. TIPOLOGIA DEL PERSECUTORE      RIFIUTATO RANCOROSO CERCATORE DI INTIMITA’ CORTEGGIATORE INADEGUATO PREDATORE
  8. 8. TIPOLOGIA DEL PERSECUTORE RIFIUTATO Categoria maggiormente rappresentata, può avere avuto una relazione affettiva con la vittima oppure tentato di instaurare una relazione non corrisposta (ex marito, fidanzato, amante). Vedi “Attrazione Fatale”
  9. 9. TIPOLOGIA DEL PERSECUTORE RANCOROSO E’ un cliente, paziente, assistito, fruitore di servizi, deluso e non soddisfatto in un bisogno non sentimentale ma su cui aveva investito molto dal punto di vista emozionale e affettivo.
  10. 10. TIPOLOGIA DEL PERSECUTORE CERCATORE DI INTIMITA’ Individuo solitario che presenta un alto grado di isolamento psico-sociale e scarse capacità di relazione affettiva e di amicizia Vedi De Niro in Taxi Driver
  11. 11. TIPOLOGIA DEL PERSECUTORE CORTEGGIATORE INADEGUATO Timido, impacciato, solitario. Non è abile e non ha assimilato negli anni le tecniche e le regole sociali del corteggiamento (Il Ragionier Fantozzi)
  12. 12. TIPOLOGIA DEL PERSECUTORE PREDATORE Il più pericoloso, con tratti sadomasochistici. Gode ad inseguire e cacciare la vittima prescelta contro cui e’ spinto da una pulsione sessuale, lesiva e omicida. (Tennista Monica Seles)
  13. 13. LA VITTIMA      Più spesso donna Studentessa universitaria Relazioni multiple Relazioni incostanti e non durature Utilizzatrice di chat e network
  14. 14. PROFESSIONI A RISCHIO       Medici Infermieri Assistenti Sociali Psicologi Avvocati Insegnanti
  15. 15. STRATEGIE DI PERSECUZIONE Il persecutore attua la sua strategia in maniera varia ma riconducibile a stereotipi di comportamento costanti. In maniera subdola, graduale e crescente attua reiterati tentativi di contatto virtuale, verbale e fisico
  16. 16. STRATEGIE DI PERSECUZIONE       Posta elettronica SMS Bigliettini inopportuni Corrispondenza Regali non desiderati Telefonate criptate e sempre più frequenti
  17. 17. STRATEGIE DI PERSECUZIONE        Appostamenti Osservazione a distanza Pedinamenti Trovarsi casualmente sul percorso Attesa al posto di lavoro Attesa in posti frequentati Attesa sotto casa
  18. 18. STRATEGIE DI PERSECUZIONE        Discredito Petulanza Persecuzione di amici, coniuge, partner Violenza verbale Percosse, Ferimento Violenza sessuale Omicidio
  19. 19. CONSEGUENZE SUL PERSEGUITATO         Ansia e Depressione Paura e insicurezza Malattie psicosomatiche Cambio numero di telefono Cambio domicilio Cambio percorsi abituali Crisi lavorativa Rottura relazione, separazione, divorzio
  20. 20. FATTORI FAVORENTI      Telefonia cellulare SMS MMS Posta elettronica Internet (google!) Il persecutore in genere è un abile manipolatore e utilizzatore di mezzi informatici e telefonici !!
  21. 21. GENESI DEL FENOMENO     Alterata interpretazione della comunicazione da parte del perseguitato Distorta modalità comunicativa da parte del persecutore Difficile il confine tra gradito e sgradito Dificile il confine tra lecito e illecito
  22. 22. DINAMICA DEL FENOMENO        Frequenza Intenzionalità Consapevolezza Intrusione Non rispetto della Privacy Mancato gradimento Sofferenza cercata e provocata
  23. 23. DINAMICA DEL FENOMENO Fondamentale il mancato gradimento Romeo perfetto Stalker…se Giulietta non gradiva!!
  24. 24. INTERPRETAZIONE La sindrome delle molestie assillanti è una patologia delle modalità comunicative e relazionali tra due soggetti di cui uno è persecutore e l’altro è vittima
  25. 25. LEGISLATURA     Legislazione italiana carente Puniti singoli comportamenti illeciti ma non fenomeno globale Articolo più utilizzato il 612 c.p. (molestie e disturbo alla persona) Difficile raccolta prove e fragranza di reato
  26. 26. LEGISLATURA      Approvazione alla Camera in atto del 612/bis c.p. che introduce il reato di stalking (Alfano-Carfagna) Ammonimento orale Querela da parte offesa Consentite intercettazioni telefoniche Divieto di avvicinamento luoghi frequentati dal molestato
  27. 27. LEGISLATURA Procedimento d’ufficio in caso di  Reato connesso con delitto perseguibile d’ufficio  Non cessazione persecuzione dopo ammonimento  Pena da 1 a 4 anni maggiorata se reato commesso da soggetto legato affettivamente alla vittima o commesso verso minore  Ergastolo in caso di omicidio

×