Successfully reported this slideshow.
We use your LinkedIn profile and activity data to personalize ads and to show you more relevant ads. You can change your ad preferences anytime.
Donne e Salute: Nuove Realtà
Aspetti sanitario-assistenziali

Dr. Antonio Canino

U.O. Ostetricia e Ginecologia
Azienda Os...
FENOMENO IMMIGRAZIONE








Rimescolamento della geografia umana
delle nazioni
Viaggio verso terre che si credono
pr...
FENOMENO IMMIGRAZIONE


Fattori di espulsione



Fattori d’attrazione



Fattori di scelta

(incremento demografico,
co...
IMMIGRAZIONE E SALUTE







Immigrazione fonte di stress e pericolo
per la salute psicofisica
Messa in crisi dell’ in...
IMMIGRAZIONE E SALUTE


Effetto migrante sano



Selezione a rovescio nel paese ospite



Rapido consumo patrimonio di ...
IMMIGRAZIONE E SALUTE










FATTORI CHE INCIDONO SU INTERVALLO DI
SALUTE:
Malessere psicologico
Mancanza di la...
IMMIGRAZIONE E SALUTE










COMPARSA MALATTIE DA DISAGIO E
DEGRADO:
Malattie da raffreddamento
Malnutrizione
Tra...
IMMIGRAZIONE E SALUTE








COMPARSA MALATTIE DELLA POVERTA’
Tubercolosi
Scabbia
Pediculosi
Micosi cutanee e geni...
IMMIGRAZIONE FEMMINILE
NEL PASSATO







Donna come soggetto non autonomo
Non emigra per libera scelta
Figura collat...
IMMIGRAZIONE FEMMINILE
NEL PRESENTE







Cambio di ruolo
Mediatrice tra le differenti generazioni
Punto di passaggi...
IMMIGRAZIONE FEMMINILE
NEL PRESENTE






Immigrazione giovane
Livello istruzione elevato
Molte diplomate e laureate t...
IMMIGRAZIONE FEMMINILE
NEL PRESENTE







260.000 donne presenti nel 1991
640.000 donne presenti nel 2001
2,1% popol...
MOTIVI DI SPINTA
ALL’IMMIGRAZIONE







Miglioramento proprie condizioni di vita
Modelli sociali di benessere
Propo...
IMPORTANZA DELLA DONNA


FIGURA FONDAMENTALE E CARDINE
PER TRAGHETTARE LA FAMIGLIA A
REALE INTEGRAZIONE CON LA VITA E
LA ...
PUNTI DA CONSIDERARE









Maternità
Follow-up prenatale
Parto
Taglio cesareo
Puerperio
IVG
Mutilazioni Sessuali
MATERNITA’ E IMMIGRAZIONE











Donne provenienti da culture con numero
elevato di figli e valore assoluto di m...
MATERNITA’ E IMMIGRAZIONE







Tendenza aumentata all’interruzione di
gravidanza
Diminuzione delle figure parentali
...
FOLLOW-UP PRENATALE
- Controlli periodici irregolari o tardivi

- Scarsa conoscenza dei servizi sanitari
- Problemi di tra...
FOLLOW-UP PRENATALE








Controtendenza rispetto alle gravide italiane
Ricovero ospedaliero precoce
Richiesta dell...
PARTO











INCREMENTO PARTI PREMATURI (15% contro il 10 % nelle
gestanti italiane)
AUMENTO PERCENTUALE DI NEONA...
TAGLIO CESAREO









Minore frequenza rispetto alle italiane
Maggiore frequenza rispetto al paese di
origine
Indic...
PUERPERIO






Maggior tendenza alla ospedalizzazione
Minore tendenza alla mobilizzazione nel
post-partum
Importante a...
INTERRUZIONE VOLONTARIA
GRAVIDANZA




Causa importante di mortalità materna nei
paesi di origine
Aumento percentuale ri...
INTERRUZIONE VOLONTARIA DI
GRAVIDANZA







Desiderio riservatezza
Impazienza nell’effettuare l’intervento
Talvolta ...
MUTILAZIONI GENITALI


Circoncisione del prepuzio del



Clitoridectomia, accompagnata dal



clitoride

taglio totale ...
MUTILAZIONI GENITALI






100 milioni di donne nel mondo con
mutilazioni genitali
Complicanze immediate (dolore,
riten...
MUTILAZIONI GENITALI








Rituale sessuale simbolico
Identificazione sociale del singolo individuo
Desiderio di d...
Upcoming SlideShare
Loading in …5
×

Donne e salute: nuove realtà, aspetti sanitari e sociali

5,099 views

Published on

La salute nella donna: relazione sugli aspetti sanitari e sociali.

Published in: Health & Medicine
  • Be the first to comment

  • Be the first to like this

Donne e salute: nuove realtà, aspetti sanitari e sociali

  1. 1. Donne e Salute: Nuove Realtà Aspetti sanitario-assistenziali Dr. Antonio Canino U.O. Ostetricia e Ginecologia Azienda Ospedaliera Niguarda Cà Granda
  2. 2. FENOMENO IMMIGRAZIONE     Rimescolamento della geografia umana delle nazioni Viaggio verso terre che si credono propizie e accoglienti Viaggio si accompagna sempre a pericoli e malattie Miglioramento delle razze mediante fenomeno della panmixia
  3. 3. FENOMENO IMMIGRAZIONE  Fattori di espulsione  Fattori d’attrazione  Fattori di scelta (incremento demografico, condizioni di vita, oppressione, guerra, dittatura) (ricongiungimento familiare, richiesta di lavoro, ricchezza, libertà) (legislazione, norme, rispetto delle norme, rischi legati alla trasgressione)
  4. 4. IMMIGRAZIONE E SALUTE     Immigrazione fonte di stress e pericolo per la salute psicofisica Messa in crisi dell’ individuo e della sua identità storica e culturale Prevenzione sanitaria trascurata Ricorso ai servizi sanitari solo per urgenze e patologie
  5. 5. IMMIGRAZIONE E SALUTE  Effetto migrante sano  Selezione a rovescio nel paese ospite  Rapido consumo patrimonio di salute  Intervallo di benessere in media 8 mesi (chi emigra è sano, con spirito d’iniziativa, stabile psicologicamente) (ritorno al paese d’origine in seguito a malattie croniche invalidanti) (in dotazione al momento dell’arrivo) (periodo che intercorre tra arrivo in Italia e prima visita in un ambulatorio)
  6. 6. IMMIGRAZIONE E SALUTE         FATTORI CHE INCIDONO SU INTERVALLO DI SALUTE: Malessere psicologico Mancanza di lavoro e reddito Lavori rischiosi e non tutelati Degrado abitativo Assenza supporto familiare Clima e abitudini alimentari differenti Malnutrizione
  7. 7. IMMIGRAZIONE E SALUTE       COMPARSA MALATTIE DA DISAGIO E DEGRADO: Malattie da raffreddamento Malnutrizione Traumi accidentali o da aggressione Malattie acute vie aeree, apparato digerente, genitourinario Malattie dermatologiche
  8. 8. IMMIGRAZIONE E SALUTE        COMPARSA MALATTIE DELLA POVERTA’ Tubercolosi Scabbia Pediculosi Micosi cutanee e genitali Condilomatosi Malattie sessualmente trasmesse
  9. 9. IMMIGRAZIONE FEMMINILE NEL PASSATO      Donna come soggetto non autonomo Non emigra per libera scelta Figura collaterale a quella maschile Di frequente sottoposta a violenze nel paese di origine Strumento di riproduzione più che di lavoro
  10. 10. IMMIGRAZIONE FEMMINILE NEL PRESENTE      Cambio di ruolo Mediatrice tra le differenti generazioni Punto di passaggio tra tradizione e modernità 50% immigrazione costituita da donna Alla ricerca di un lavoro e non di un ricongiungimento
  11. 11. IMMIGRAZIONE FEMMINILE NEL PRESENTE     Immigrazione giovane Livello istruzione elevato Molte diplomate e laureate tra donne immigrate dell’Est Condizioni socio-economiche spesso critiche
  12. 12. IMMIGRAZIONE FEMMINILE NEL PRESENTE      260.000 donne presenti nel 1991 640.000 donne presenti nel 2001 2,1% popolazione femminile residente 65% età compresa tra 19 e 40 anni 27% Europa Est, 20% Asia, 19% Africa, 13% America Latina
  13. 13. MOTIVI DI SPINTA ALL’IMMIGRAZIONE       Miglioramento proprie condizioni di vita Modelli sociali di benessere Proposte di lavoro già nel loro paese Futuro migliore per i loro figli Ricongiungimento con il coniuge Supporto psicologico al coniuge
  14. 14. IMPORTANZA DELLA DONNA  FIGURA FONDAMENTALE E CARDINE PER TRAGHETTARE LA FAMIGLIA A REALE INTEGRAZIONE CON LA VITA E LA CULTURA DEL NUOVO PAESE SENZA RINUNCIARE ALLE TRADIZIONI DEL PASSATO.
  15. 15. PUNTI DA CONSIDERARE        Maternità Follow-up prenatale Parto Taglio cesareo Puerperio IVG Mutilazioni Sessuali
  16. 16. MATERNITA’ E IMMIGRAZIONE       Donne provenienti da culture con numero elevato di figli e valore assoluto di maternità Conflitto con cultura occidentale meno tendente alla maternità Scelta tra lavoro e maternità Ampio utilizzo di contraccettivi, dissociazione tra maternità e sessualità Frattura con concezione di essere donna in base alla maternità Talvolta separazione dai figli che rimangono in patria
  17. 17. MATERNITA’ E IMMIGRAZIONE     Tendenza aumentata all’interruzione di gravidanza Diminuzione delle figure parentali presenti durante il parto Impatto con parto medicalizzato Solitudine
  18. 18. FOLLOW-UP PRENATALE - Controlli periodici irregolari o tardivi - Scarsa conoscenza dei servizi sanitari - Problemi di trasporto - Indisponibilità del marito - Accesso tardivo prima visita - Difficoltà datazione di gravidanza - Scarso utilizzo diagnostica prenatale
  19. 19. FOLLOW-UP PRENATALE      Controtendenza rispetto alle gravide italiane Ricovero ospedaliero precoce Richiesta della presenza del marito da parte del personale ospedaliero Richiesta presenza di personale medico e infermieristico Dimissione tardiva
  20. 20. PARTO      INCREMENTO PARTI PREMATURI (15% contro il 10 % nelle gestanti italiane) AUMENTO PERCENTUALE DI NEONATI CON BASSO PESO ALLA NASCITA (10% meno di 2500 grammi) AUMENTO MORTALITA’ PERINATALE (16/1000 rispetto 7/100) AUMENTO RAPPORTO MORTALITA’ FETALE TARDIVA/MORTALITA’ NEONATALE PRECOCE NECESSARIO AUMENTO DI ATTENZIONE AL MOMENTO DELLA NASCITA
  21. 21. TAGLIO CESAREO      Minore frequenza rispetto alle italiane Maggiore frequenza rispetto al paese di origine Indicazioni prevalentemente legate all’urgenza Cesarei da “gap comunicativo” Cesareo ripetuto più difficoltoso tecnicamente
  22. 22. PUERPERIO    Maggior tendenza alla ospedalizzazione Minore tendenza alla mobilizzazione nel post-partum Importante allattamento precoce per cultura e tradizione, salute nascituro e problemi economici.
  23. 23. INTERRUZIONE VOLONTARIA GRAVIDANZA   Causa importante di mortalità materna nei paesi di origine Aumento percentuale rispetto alle italiane (9/1000 nelle italiane, 32,5/1000 nelle straniere)   Rifiuto contraccezione IVG come contraccezione
  24. 24. INTERRUZIONE VOLONTARIA DI GRAVIDANZA      Desiderio riservatezza Impazienza nell’effettuare l’intervento Talvolta richiesta di prestazioni non conformi alla legge Talvolta coercizione del coniuge Carenza di informazioni e prevenzione
  25. 25. MUTILAZIONI GENITALI  Circoncisione del prepuzio del  Clitoridectomia, accompagnata dal  clitoride taglio totale o parziale delle piccole labbra Infibulazione, come clitoridectomia più cruentazione grandi labbra
  26. 26. MUTILAZIONI GENITALI    100 milioni di donne nel mondo con mutilazioni genitali Complicanze immediate (dolore, ritenzione urinaria, infezioni, emorragie) Complicanze tardive (cicatrici, cisti, ascessi, lacerazioni durante il parto)
  27. 27. MUTILAZIONI GENITALI       Rituale sessuale simbolico Identificazione sociale del singolo individuo Desiderio di dominio sulla donna Riduzione piacere sessuale femminile Iniziazione tribale Prevenzione di queste pratiche mediante esclusivo rituale simbolico e non cruento

×