Smart Governance per Comunità Intelligenti Il contributo del web 2.0 allosviluppo sostenibile dei comuni            italiani
Materiale a cura diAntonella Biscotti      CIMO a.a. 2011/2012
La metodologia adottata per l’analisi         della letteratura          Systematic Review           (Tranfield et al. 200...
ANALISI DELLA LETTERATURA
1/2     La mappa del campo di indagine INDAGINE CONDOTTA SU DUE LIVELLI             MACRO  ricerca delle principali macrot...
2/2       La mappa del campo di indagine                                   MACRODOMANDAIl web 2.0 può supportare efficacem...
Il protocollo di ricerca                     le fonti il database, cartaceo e on-line, dell’Università  Cattolica del Sac...
1/2                        Il protocollo di ricerca                              la strategia         1. Ricerca per macro...
2/2                         Il protocollo di ricerca                               la strategia     2. Criteri di inclusio...
ANALISI DESCRITTIVA
1/2                    i risultati della ricerca                                                                          ...
2/2                i risultati della ricerca                                                  RisultatiOrigineAmerica     ...
ANALISI TEMATICA
livello MACROQuali trend caratterizzano allo stato  attuale il rapporto tra cittadini e      pubblica amministrazione?    ...
E-GOVERNMENT 2.0il percorso di digitalizzazione della PA italiana                                  Brunetta      Bassanini...
SVILUPPO SOSTENIBILE               evoluzione del concetto  Rapporto                      1° Conferenza Brundtland        ...
Il modello Smart City           Modello elaborato dal Politecnico di ViennaNel modello Smart City i pubblici poteri svilup...
Il ruolo delle ICT nelle Smart Cities                                     Democrazie e                                   l...
livello microQuale il potenziale supporto offerto dalle ICT in        specifici ambiti operativi della PA?                ...
1/2Gestione dei beni pubblici ed erogazione                servizi          TREND IN ATTO                           infras...
2/2Gestione dei beni pubblici ed erogazione                servizi     IL CONTRIBUTO DEL WEB 2.0                          ...
1/2Informazione istituzionale trasparente         TREND IN ATTO         Open government                  E             Ope...
2/2   Informazione istituzionale trasparente       IL CONTRIBUTO DEL WEB 2.0     Amplifica la portata dell’informazione   ...
1/2Marketing e comunicazione territoriale                    TREND IN ATTO“Nel mercato globale ogni “luogo” (paese, città ...
2/2 Marketing e comunicazione territoriale       IL CONTRIBUTO DEL WEB 2.0             Abilita la produzione di           ...
1/2     Promozione dello sviluppo sostenibile              TREND IN ATTO       Programma Europeo per la crescita          ...
2/2 Promozione dello sviluppo sostenibile     IL CONTRIBUTO DEL WEB 2.0                Civic gamification             (Pab...
1/3      Comuni italiani e web 2.0                                                                  Stage 5               ...
2/3     Comuni italiani e web 2.0ostacoli alla digitalizzazione della PA    PROSPETTIVA                       PROSPETTIVA ...
3/3                   Comuni italiani e web 2.0Un modello strategico per la presenza dei comuni italiani                  ...
ConclusioniMolte sono le strade percorribili e molti gli strumenti a     disposizione, relativamente poche le risorse da  ...
Materiale a cura diAntonella Biscotti      CIMO a.a. 2011/2012
Upcoming SlideShare
Loading in …5
×

Smart governance per comunità intelligenti.presentazione

234 views

Published on

Il rapporto tra PA e cittadini oggi risulta fortemente condizionato dall'impiego di nuove tecnologie per la comunicazione e l'informazione. La digitalizzazione della PA e la trasformazione delle città in ambienti interagenti attraverso l'uso di ICT, rappresentano due macrofenomeni in stretta connessione, al contempo capaci di abilitare nuovi approcci alla risoluzione di problematiche di interesse pubblico. La sfida della sostenibilità è alle porte, il web 2.0 potrà fonrire pratiche e strumenti utili a coglierala?

0 Comments
0 Likes
Statistics
Notes
  • Be the first to comment

  • Be the first to like this

No Downloads
Views
Total views
234
On SlideShare
0
From Embeds
0
Number of Embeds
1
Actions
Shares
0
Downloads
4
Comments
0
Likes
0
Embeds 0
No embeds

No notes for slide

Smart governance per comunità intelligenti.presentazione

  1. 1. Smart Governance per Comunità Intelligenti Il contributo del web 2.0 allosviluppo sostenibile dei comuni italiani
  2. 2. Materiale a cura diAntonella Biscotti CIMO a.a. 2011/2012
  3. 3. La metodologia adottata per l’analisi della letteratura Systematic Review (Tranfield et al. 2002) AGGIORNAMENTO DELLA CONOSCENZA SULL’OGGETTO INDAGATO REPORT DESCRITTIVO ANALISI ESTRAZIONE E SINTESI DEI DATI IDENTIFICAZIONE E ANALISI PIANIFICAZIONE
  4. 4. ANALISI DELLA LETTERATURA
  5. 5. 1/2 La mappa del campo di indagine INDAGINE CONDOTTA SU DUE LIVELLI MACRO ricerca delle principali macrotendenze in grado di condizionare il rapporto tra cittadino e PA Microstudio della condotta gestionale adottata dai comuni in specifici ambiti di interesse, alla luce dei macrofenomeni individuati
  6. 6. 2/2 La mappa del campo di indagine MACRODOMANDAIl web 2.0 può supportare efficacemente un Comune nell’attuazione di uno sviluppo sostenibile? Gestione ed erogazione servizi E-government 2.0 Promozione Informazione dello sviluppo sostenibile e (istituzionale) sviluppo sostenibile Marketing e comunicazione territoriale
  7. 7. Il protocollo di ricerca le fonti il database, cartaceo e on-line, dell’Università Cattolica del Sacro Cuore di Milano; il database di risorse elettroniche Ebsco Host Research Databases che a sua volta raggruppa le seguenti fonti: o Business Source Premier; o Econlit; o Essper; ricerche libere nel web, sia documentali, sia sitografiche.
  8. 8. 1/2 Il protocollo di ricerca la strategia 1. Ricerca per macroaree attraverso la combinazione di parole chiave Macro aree Parole chiave Government 2.0, E-government (+ web 2.0, + ICT, + tools 2.0),Government 2.0 PA (+ digitale, + web 2.0, + social media), Public Agency (+ web 2.0, + social, tools 2.0), Digital (+ governance) Sviluppo sostenibile (+ città, + istituzionale), Smart ( + growth,Sviluppo sostenibile + city, + governance, ICT), urban development E- public service, public service (+ ICT, + web 2.0, + digital), e-Gestione ed erogazione servizi government, pubblici servizi (+ web 2.0, + socialemedia + ICT) Information (+ public sector, + e-government, + transparency, + web 2.0, + tools 2.0, semantic web), open government,Informazione (istituzionale) Informazione istituzionale (+ web 2.0, + social media), online (+ transparency), corporate (+ dialog) Place brand (+ web 2.0, + tools 2.0, + social media), Place Identity (+ web 2.0, + tools 2.0, + social media), MarketingMarketing e comunicazione territoriale territoriale (web 2.0, + digitale, + social media) Sustainable growth (web 2.0, + tools 2.0, + social media), Smart governance (+ web 2.0, + tools 2.0, + social media, ICT), Smart city (+ web 2.0, + tools 2.0, + social media), ComunitàPromozione dello sviluppo sostenibile intelligenti (+ web 2.0, + social media)
  9. 9. 2/2 Il protocollo di ricerca la strategia 2. Criteri di inclusione e di esclusione della letteratura Criteri di inclusione Criteri di esclusioneLetteratura che rientra allinterno della mappa degli Letteratura antecedente il 2009ambiti disciplinari rilevanti per loggetto di studio Letteratura che non rientra allinterno della mappaPubblicazioni inerenti sia ricerche empiriche sia degli ambiti disciplinari rilevanti per loggetto dianalisi descrittive studioPubblicazioni sia nazionali sia internazionali Letteratura la cui fonte è dubbiaContributi professionali autorevoli relativi alloggettodi studioDocumenti relativi a ricerche condotte da istituti nonuniversitari
  10. 10. ANALISI DESCRITTIVA
  11. 11. 1/2 i risultati della ricerca RisultatiQualità 66 documentiImplicazioni per la pratica validi su 87generalizzabilità e possibilità di contribuire allo sviluppo della teoria analizzatiProspettivaGovernment 2.0 45,5%Sviluppo sostenibile 25,8%Gestione ed erogazione servizi 7,6%Informazione (istituzionale) 6,1%Marketing e comunicazione territoriale 9,1%Promozione dello sviluppo sostenibile 6,1%MetodologiaDescrittiva 52%Empirica 48%Tipologia Ebsco Host Research (62%)Fonte di ricerca 56% ArticoliTipologia documenti (26% scientifici)
  12. 12. 2/2 i risultati della ricerca RisultatiOrigineAmerica 19,70%Europa 71,21%• Italia (60,61%)Asia e Oceania 1,52%Cross (più paesi) 7,58%Distribuzione (esclusi libri)Ripartizione dei singoli documenti per fonte Distribuzione equa Concentrazione suRipartizione dei singoli documenti per filone E-government 2.0Anno Sviluppo sostenibile2009 3%2010 34%2011 26%2012 37%
  13. 13. ANALISI TEMATICA
  14. 14. livello MACROQuali trend caratterizzano allo stato attuale il rapporto tra cittadini e pubblica amministrazione? E-government 2.0 e sviluppo sostenibile
  15. 15. E-GOVERNMENT 2.0il percorso di digitalizzazione della PA italiana Brunetta Bassanini trasparenza e semplificazione accessibilità (1997) (2009) CAD Agenda Digitale regole adeguamento a (2005) standard europei (2012) Progressiva sostituzione dei vecchi codici comunicativi adottati dalla PA con nuove forme di interazione, consentite dall’utilizzo di ICT
  16. 16. SVILUPPO SOSTENIBILE evoluzione del concetto Rapporto 1° Conferenza Brundtland delle città1° definizione sostenibili (1987) (Alborg,1994) Agenda 21 Smart Cities 4 dimensioni (2012) rilevanti (Rio. 1992) Il concetto di sviluppo sostenibile si interroga sul legame esistente tra civiltà industriale e risorse limitate del pianeta
  17. 17. Il modello Smart City Modello elaborato dal Politecnico di ViennaNel modello Smart City i pubblici poteri sviluppano una governanceaperta a partecipativa che favorisca percorsi collaborativi verso lo sviluppo di soluzioni intelligenti a beneficio della collettività
  18. 18. Il ruolo delle ICT nelle Smart Cities Democrazie e libertà personale equità sociale, sanità affidabile, istruzione e mobilità aria e acque pulite, cibo sano, energia e risorse affidabili e sostenibili ABILITANO TRASFORMANO INFORMANO nuovi paradigmi organizzazioni al fine di RUOLO di produzione, sociali e orientare DELLE ICT distribuzione e istituzionali comportamenti e governance scelte individuali dati e reti accessibili, software e competenze umane interconnesse, competenze imprenditoriali e innovazioni libere da vincoli proprietari Smart City House (Ferro, 2012)
  19. 19. livello microQuale il potenziale supporto offerto dalle ICT in specifici ambiti operativi della PA? Gestione ed erogazione servizi Promozione Informazio dello ne sviluppo istituzionale sostenibile Marketing e comunicazio ne territoriale
  20. 20. 1/2Gestione dei beni pubblici ed erogazione servizi TREND IN ATTO infrastrutture abilitanti mercato efficienza unico ed efficacia digitale user empowerment Modello di sviluppo dei servizi pubblici (Malmö, 2009)
  21. 21. 2/2Gestione dei beni pubblici ed erogazione servizi IL CONTRIBUTO DEL WEB 2.0 Co- Planning Co- Co-Production Co-Desing Evaluation Cycle Co- Delivery Il ciclo del co-production (EUPAN, 2008)
  22. 22. 1/2Informazione istituzionale trasparente TREND IN ATTO Open government E Open data (Agenda Digitale Italiana, 2012)
  23. 23. 2/2 Informazione istituzionale trasparente IL CONTRIBUTO DEL WEB 2.0 Amplifica la portata dell’informazione (potere viralizzante dei social media)Offre strumenti di messa in forma del dato grezzo (attività di “mashup” di dati e applicazioni)es. sistemi GIS + dati aperti sulle politiche agricole CE = Farmsubsidy Abilita forme di dialogo bidirezionale e costruzione compartecipata di conoscenza
  24. 24. 1/2Marketing e comunicazione territoriale TREND IN ATTO“Nel mercato globale ogni “luogo” (paese, città regione), compete con gli altri per la sua quota di consumatori, turisti, investitori, studenti, imprenditori, eventi sportivi e culturali, e per guadagnarsi considerazione e rispetto, da parte dei media e degli altri Paesi” Anholt (2010) (Simon Anholt, 2003)
  25. 25. 2/2 Marketing e comunicazione territoriale IL CONTRIBUTO DEL WEB 2.0 Abilita la produzione di UGC (User generated content) =costruzione dell’immagine territoriale in modalità bottom-up Genera nuovi canali promozionali =costruzione dell’immagine territoriale in modalità top-down
  26. 26. 1/2 Promozione dello sviluppo sostenibile TREND IN ATTO Programma Europeo per la crescita Europe 2020 = crescita sostenibile + crescita solidale + crescita intelligenteFondi pubblici destinati allo sviluppo delle città Horizon 2020 e PON 2007 -2013
  27. 27. 2/2 Promozione dello sviluppo sostenibile IL CONTRIBUTO DEL WEB 2.0 Civic gamification (Pablo Sanchez Chillon, 2012) = alfabetizzazione e sensibilizzazione del cittadino Civic engagement =coinvolgimento diretto del cittadino in azioni di sviluppo
  28. 28. 1/3 Comuni italiani e web 2.0 Stage 5 Political participation Stage 4 Stage 3 Vertical andPA ITALIANA horizontal Service and financial alignment Stage 2 transaction Two-way communication Stage 1 Information dissemination and catalogue Stages of e-government (Moon, 2002)
  29. 29. 2/3 Comuni italiani e web 2.0ostacoli alla digitalizzazione della PA PROSPETTIVA PROSPETTIVA INTERNA ESTERNAmancanza di  mancanza di culturacompetenze mancanza dimancanza di cultura strumentimancanza di mancanza distrumenti competenzeSostanziale tendenza Il cittadino come alla staticità soggetto passivo: destinatario di servizi e portatore di bisogni BARRIERE FISICHE  diffusione della banda larga necessità di trasformare e riqualificare edifici e luoghi della tradizione (es. centri storici) in chiave smart
  30. 30. 3/3 Comuni italiani e web 2.0Un modello strategico per la presenza dei comuni italiani sul web PUNTI FORTI PUNTI DEBOLI Gestione integrata di servizi e beni Scarsa propensione all’utilizzo di pubblici (co-production) strumenti e oiattaforme 2.0 da parte dei Libera circolazione di informazioni di Comuni italiani carattere istituzionale Presenza web statica improntata ad una Promozione territoriale in modalità comunicazione unidirezionale bottm-up Scarse competenze interne, e mancanza e top –down di cultura e strumenti Coinvolgimento attivo del cittadino nelle Rischi derivanti dalla pubblicazione di politiche di sviluppo sostenibile dati su piattaforme sociali Competenze esterne Fallimento iniziative per mancanza di Replicabilità e scalabilità di soluzioni pre- modelli di riferimento esistenti Sopravvalutazione del potenziale insito Generazione di un mercato di beni nella tecnologia pubblici altamente efficiente Aumento del divario esistente tra grandi Spazio a temi su piccola scala realtà evolute e piccoli comuni OPPORTUNITA’ MINACCE
  31. 31. ConclusioniMolte sono le strade percorribili e molti gli strumenti a disposizione, relativamente poche le risorse da investire. Una simile prospettiva impone la ricerca di soluzioni mirate in grado di intercettare bisogni e priorità del cittadino.In tal senso una risposta alle esigenza della PA potrebbe risiedere proprio nell’utilizzo del web 2.0, quale risorsa utile a generare forme di innovazione Grazie per l’attenzione “intelligente”, mobilitando intelligenza collettiva a basso costo
  32. 32. Materiale a cura diAntonella Biscotti CIMO a.a. 2011/2012

×