Successfully reported this slideshow.
We use your LinkedIn profile and activity data to personalize ads and to show you more relevant ads. You can change your ad preferences anytime.

Mostra della Shoah

2,471 views

Published on

Published in: Education
  • Be the first to comment

Mostra della Shoah

  1. 1. DESOLAZIONEShoah
  2. 2. Mi hanno portato via i genitori, lidentità, il fratello e la sorella e i miei averi. Cè qualcosa che vogliono da me. E allora ho pensato alla mia anima. Ho detto: non riusciranno a portarmela via,la mia anima
  3. 3. GLI EBREInon sono una nazione,né sono solo e soltanto una fede religiosa,né tanto meno una razza, come hanno volutofar credere i loro persecutori.Sono un popolocon un destino particolare, che ha vissutouna buona parte della sua storia dispersotra altre genti, tra culture e lingue diverse,continuando però a custodire la propria identità.
  4. 4. LANTISEMITISMONAZISTAADOLF HITLERè convinto della missione della razza nordica (che lui definisce “ariana”), che devepurificarsi sterminando ogni Ebreo e muovere alla conquista del mondo assoggettandogli uomini delle altre razze a compiti servili.La Germania deve quindi aspirare a uno spazio vitale.In carcere dopo il putsch (tentativo di colpo di Stato) di Monaco scrive il Mein Kampf(La mia battaglia ). Il testo diventerà poi lettura obbligatoria nelle scuole.Nel 1933 Hitler diventa Cancelliere del Reich e inizia da allora a promulgare le LEGGI RAZZIALI, fino ad arrivare a queste due date:
  5. 5. 16 marzo 1942 Lettera di W. Stuckart ai partecipanti della Conferenza di Wannsee sulla SOLUZIONE FINALE DELLA QUESTIONE EBRAICA.18 settembre 1942 Decreto per il RAZIONAMENTO ALIMENTARE PER GLI EBREI. SINAGOGA BRUCIA A SIEGEN, GERMANIA, IL 10 NOVEMBRE 1938, LA KRISTALLNACHT Con Notte dei cristalli (Reichskristallnacht o Kristallnacht, ma anche Reichspogromnacht o Novemberpogrom ) viene indicato il pogrom (vocabolo di orig. russa = lett. “devastazione” ovvero sommossa antisemita) condotto dai nazisti (SS) nella notte tra il 9 e 10 novembre 1938 in Germania, Austria e Cecoslovacchia. Si parlò di 7500 negozi ebraici distrutti durante la notte del 10 novembre, di quasi tutte le sinagoghe incendiate o distrutte, di vetrine infrante per il valore di milioni.
  6. 6. LE LEGGI RAZZIALIIN ITALIAL’espulsione degli Ebrei dalle scuole (1938)REGIO DECRETO LEGGE5 settembre 1938 - XVI, n. 1390Provvedimenti per la difesa della razza nella scuola fascistaVITTORIO EMANUELE IIIPER GRAZIA DI DIO E PER LA VOLONTÀ DELLA NAZIONERE D’ITALIA IMPERATORE D’ETIOPIAVisto l’art. 3, n. 2, della legge 31 gennaio 1926-IV, n.100;Ritenuta la necessità assoluta ed urgente di dettare disposizioni per la difesadella razza nella scuola italiana;
  7. 7. Udito il Consiglio dei Ministri;Sulla proposta del Nostro Ministro Segretario di Stato per l’educazionenazionale, di concerto con quello per le finanze;Abbiamo decretato e decretiamo;Art. 1. All’ufficio di insegnante nelle scuole statali o parastatali di qualsiasiordine e grado e nelle scuole non governative, ai cui studi sia riconosciutoeffetto legale, non potranno essere ammesse persone di razza ebraica,anche se siano state comprese in graduatorie di concorso anteriormente alpresente decreto; nè potranno essere ammesse all’assistentato universitario,né al conseguimento dell’abilitazione alla libera docenza.Art. 2. Alle scuole di qualsiasi ordine e grado, ai cui studi sia riconosciutoeffetto legale, non potranno essere iscritti alunni di razza ebraica. (…) Vittorio Emanuele, Mussolini, Di Revel, Ciano, Solmi, Lantini
  8. 8. EUROPA, 6 SETTEMBRE 1941NEI TERRITORI OCCUPATI DALLA GERMANIA, UNA STELLA DI DAVID (SIMBOLO EBRAICO) GIALLA, CON LA SCRITTA “JUDE” (GIUDEO, EBREO), CUCITA SUGLI ABITI, VIENE IMPOSTA A TUTTI GLI EBREI AL DI SOPRA DEI 6 ANNI, COME METODO PER LA LORO IDENTIFICAZIONE. SARÀ LORO SEGNO DISTINTIVO ANCHE NEI CAMPI DI STERMINIO.
  9. 9. Con il termine Shoah a venne ufficialmente indicato lo sterminio degli Ebrei operato dai nazisti. Questo vocabolo venne usato per la prima volta nel 1938 nella Palestina sottoposta al mandato britannico durante una riunione del Comitato Centrale del Partito Socialista, in riferimento al pogrom della tristemente famosa KRISTALLNACHT. nella parola shoah, voce biblica che significa “desolazione, catastrofe, disastro”, è implicito che quanto è accaduto non ha alcun significato religioso, contrariamente a ciò che richiama il termine Olocausto, spesso usato, ma impropriamente, proprio perché rinviando a un’idea di sacrificio a Dio e di espiazione, è scorretto nei confronti di un popolo che è stato sterminato dalla follia e crudeltà umana. la shoah è piuttosto un genocidio, ovvero un’azione criminale che, attraverso un complesso e preordinato insieme di azioni, è finalizzata alla distruzione di un gruppo etnico, nazionale, razziale o religioso.0p
  10. 10. 6 milioni di Ebrei(secondo fonti tedesche), giovani, vecchi, neonati e adulti, furono uccisi dalla violenza nazista.LA SHOAH si sviluppò in cinque diverse fasi: LA PRIVAZIONE DEI DIRITTI CIVILI dei cittadini Ebrei; LA LORO ESPULSIONE dai territori della Germania; LA CREAZIONE DI GHETTI circondati da filo spinato, muri e guardie armate nei territori conquistati a Est dal Terzo Reich, dove gli Ebrei furono costretti a vivere separati dalla società e in precarie condizioni sanitarie ed economiche; I MASSACRI DELLE EINSATZGRUPPEN (squadre di riservisti incaricate di eliminare ogni oppositore del nazismo nei territori conquistati dell’Ucraina e della Russia) durante le azioni di rastrellamento; LA DEPORTAZIONE NEI CAMPI DI STERMINIO IN POLONIA dove, dopo un’immediata selezione, gli Ebrei venivano o uccisi subito con il gas o inviati nei campi di lavoro e sfruttati fino all’esaurimento delle forze, per essere poi comunque eliminati. Queste tappe possono essere suddivise in due periodi storici: - dal 1933 al 1940, quando il nazismo vide la soluzione della questione ebraica nell’emigrazione; - dal 1941 al 1945, quando venne attuato lo sterminio.
  11. 11. IL NAZISMO FECE DELL’ATTACCO AGLI EBREI UNO DEI PROPRI ELEMENTI FONDANTI.Dal momento in cui giunse al potere, si scagliò contro i cittadini Ebrei con ogni mezzo di PROPAGANDA e con una fittacampagna di LEGGI. Per ottenere il consenso dell’opinione pubblica, furono utilizzate le accuse di deicidio, di inquinamentodella “razza ariana” e di arricchimento mediante lo sfruttamento del lavoro e delle disgrazie economiche altrui.Gli Ebrei, secondo i piani dei gerarchi nazisti, avrebbero dovuto scomparire dalla faccia della terra.IL PROGETTO DI HITLER, INFATTI, ERA QUELLO DI RENDERE TUTTO IL MONDO JUDENFREI (LIBERO DAGLI EBREI).Dal momento dell’entrata in guerra, la Germania iniziò L’ELIMINAZIONE FISICA DEI CIVILI EBREI e con il proseguire delconflitto, con il profilarsi della sconfitta per il Terzo Reich, si fece sempre più intenso l’accanimento, La furia violenta delnazismo si scagliò però non solo contro gli EBREI, ma anche contro:i TEDESCHI DISSIDENTI (dall’apertura del campo di Dachau, 1933); gli “ZINGARI” (discriminati già nel 1935 e deportati dal 1939);i TESTIMONI DI GEOVA (perseguitati nel 1933 e internati dal 1935); i PRIGIONIERI DI GUERRA (dall’inizio del 1939); i PARTIGIANI e i POLITICI (dissidentidi tutti gli Stati europei occupati);, gli OMOSESSUALI (incarcerati e condannati dal 1934); i PORTATORI DI HANDICAP (sterilizzati dal 1933; nel 1939i primi a essere gassati in apposite “case di cura” in base al Programma Eutanasia - la parola eutanasia è in questo caso usata in modo strumentale,essendo l’eutanasia, in realtà, una soppressione pietosa, atta a metter fine a strazianti sofferenze, mentre si trattava, da parte del nazismo, di un veroe proprio piano di sterminio, per liberare la società tedesca di un “peso” inutile); una PARTE DEL CLERO (dal 1937, quando papa Pio XI, nell’EnciclicaMit Brennender Sorge, prese aperta posizione contro la Germania hitleriana); gli APOLIDI (immigrati senza cittadinanza, per lo più rifugiati allesterodella Guerra Repubblicana di Spagna), gli ASOCIALI (i “senza-fissa-dimora”, le prostitute, le donne omosessuali), i CRIMINALI COMUNI. Molte di queste categorie furono contrassegnate da un segno distintivo appuntato sul petto: i TRIANGOLI. EBREO ASOCIALE CRIMINALE POLITICO APOLIDE T, DI GEOVA OMOSESSUALE “ZINGARO”
  12. 12. LA DEPORTAZIONE VERSO I CAMPIAVVENIVA CON I TRENI, LA GENTEVENIVA CARICATA E TRASPORTATA INCONDIZIONI DISUMANE, SENZ’ACQUA,SENZA CIBO, STIPATA NEI CONVOGLISOFFOCANTI, NESSUNA SPIEGAZIONE,DESTINAZIONE IGNOTA …
  13. 13. […] LE RUOTE S’AFFRETTANO LUNGOLA ROTTASPINGENDO LA VITTORIA DEL CRIMINE:TRASPORTANO, TRASPORTANOLA GENTE AL GAS,LA GENTE AL CREMATORIO, LA GENTEALLA PIRA COSPARSA DI BENZINA.IL FUMO FLUTTUA, DENSO E IMMONDO …QUI, UOMINI BRUCIANO ALTRI UOMINI.E SUI PALI LUMINOSIBRILLANO I FILI TESI.QUESTE SONO LE ARPEDI BRZEZINKA,LE ARPE DI BIRKENAU.
  14. 14. FORNI CREMATORI A BIRKENAU
  15. 15. NEL VENTO
  16. 16. I BAMBINISTRAPPATI AGLI AFFETTI,ALZANO LE MANI IN SEGNO DI RESA,MUOIONO L’UNONELLE BRACCIA DELL’ALTRA … VITTIME DEI MOSTRUOSI ESPERIMENTI MEDICI, DI OGNI SOPRUSO, DEL MANCATO AMORE
  17. 17. Considerate se questo è un uomoChe lavora nel fangoChe lotta per mezzo paneChe muore per un sì o per un no.Considerate se questa è una donna,Senza capelli e senza nomeSenza più forza di ricordareVuoti gli occhi e freddo il gremboCome una rana d’inverno

×