Successfully reported this slideshow.

Project work "We can, we learn, we share" di Angela De Santis

292 views

Published on

Il Project work che ho ideato e presentato presso la Fondazione Giacomo Brodolini, durante la giornata conclusiva del Master in Gender Equality and Diversity Management (1° edizione - 2012)

Published in: Government & Nonprofit
  • Be the first to comment

  • Be the first to like this

Project work "We can, we learn, we share" di Angela De Santis

  1. 1. Mi presento Mi chiamo Angela De Santis e sono una Psicologa del lavoro e delle organizzazioni. L’eterogeneo percorso formativo e professionale mi ha permesso di sviluppare le competenze, relazionali ed empatiche, necessarie per progettare con sensibilità e professionalità interventi a sostegno di disoccupati, jobseekers e lavoratori. La passione per il mio lavoro è sostenuta dalla consapevolezza che lavorando con onestà e determinazione, si possa contribuire a garantire una società più equa. Angela De Santis
  2. 2. Project Work We Can, We Learn, We Share
  3. 3. Concetti Chiave Del Progetto Sostenere l’occupabilità dei lavoratori e la solidarietà tra le generazioni Affiancamen to Novizi - Mentor Apprendistato e Part-time/job sharing Apprendimento reciproco e portale di e- learning Certificazione delle Competenze informali acquisite sul posto di lavoro RSI L’Azienda deve farsi carico della ricollocazione del lavoratore espulso Contrasto all’obsolescenza delle competenze Benessere lavorativo e motivazione fino alla pensione, Riconoscimento del valore dell’esperienza Acquisizione della cassetta degli attrezzi e di una preziosa esperienza sul campo
  4. 4. Target diretti Destinatari indiretti Decisori del sistema di Orientamento, formazione e lavoro Lavoratrici e lavoratori nel processo di apprendimento continuo Giovani NEET Not in employment, Education or training Istituti ed enti di formazione professionale Piccole e medie imprese
  5. 5. 4 Azioni Possibili (durata 24 mesi) azioni 3. Creazione di una piattaforma software condivisa, in lingua italiana, inglese e del paese coinvolto, che fornisca contenuti formativi specifici, forum e servizio di orientamento 1. Implementazione del progetto in aziende italiane e di un paese UE dello stesso settore produttivo 4.Monitoraggio, Comunicazione e diffusione dei risultati 2. Coinvolgimento dei Centri per l’Impiego per la selezione dei tirocinanti, l’assistenza nelle procedure burocratiche, il servizio di career counselling e la certificazione delle competenze
  6. 6. Gestire le conseguenze sociali legate agli interventi di risanamento Proteggere le fasce più a rischio attraverso la condivisione delle risorse
  7. 7. Responsabilità Sociale d’Impresa Le aziende e lo Stato in modo paritetico devono farsi carico della Formazione continua delle lavoratrici e dei lavoratori in modo da garantire la loro ricollocazione in caso di crisi aziendale e fuoriuscita dal sistema produttivo.
  8. 8. NEET Dall’inglese “Not in Education, Employment or Training” Sono i giovani tra i i 15 e i 29 anni che non sono occupati, né impegnati in corsi di studio e/o formazione.
  9. 9. E’ possibile trovare una conciliazione ? Esigenze dei Lavoratori giovani  Contrastare l’obsolescenza delle competenze  Benessere lavorativo e motivazione fino alla pensione  Vedere riconosciuto il valore dell’ esperienza Esigenze dei Lavoratori maturi  Avere l’opportunità di iniziare a lavorare  Costruirsi una cassetta degli attrezzi  Fare esperienza sul campo sotto la guida di un “Mentore”
  10. 10. POSSIBILE SOLUZIONE • NEO ASSUNTI Con contratto di apprendistato • LAVORATORI MATURI Mentori • Affiancamento on the job • Trasferimento di preziose competenze • Gratificazione e senso di utilità per i “meno giovani” • Apprendimento reciproco
  11. 11. Strumenti utili • Diffusione anche nelle Piccole e Medie Imprese della formazione on-line, adattabile alle esigenze aziendali • Certificazione delle Competenze acquisite nel contesto lavorativo
  12. 12. Obiettivo Generale Sostenere le potenzialità lavorative ed intellettive di tutti i cittadini, investendo su politiche attive in grado di riqualificare i lavoratori a rischio di espulsione dal sistema produttivo e garantire la solidarietà tra le generazioni.
  13. 13. Obiettivi Specifici • Sperimentare attraverso gli strumenti del Tirocinio e dell’ Apprendistato la solidarietà tra le generazioni: giovani che introducono i “meno giovani” all’uso delle nuove tecnologie e lavoratori “Mentor” che trasferiscono ai “novizi” gli attrezzi del mestiere • Incrementare l’occupabilità delle lavoratrici e dei lavoratori senior attraverso lo strumento della Certificazione delle Competenze acquisite nei contesti lavorativi.
  14. 14. Target Di Riferimento • Destinatari diretti: Decisori e amministratori nell’ambito del sistema di Orientamento, Formazione e Lavoro; Istituti di formazione professionale; Piccole e medie imprese, interessate alla riqualificazione e al ricollocamento dei propri dipendenti • Destinatari indiretti: Giovani NEET (Not in Employment, Education or Training), lavoratrici e lavoratori coinvolti nel processo di apprendimento permanente
  15. 15. Risultati Attesi • Soluzioni di welfare aziendale, che permettano la collaborazione tra lavoratori esperti e nuovi assunti, in un’ottica di apprendimento reciproco (part-time, job sharing, ecc.) • Piattaforme software condivise che offrano corsi di aggiornamento gratuiti online finanziate da risorse datoriali e pubbliche • Diffusione delle buone prassi in materia di certificazione delle competenze informali e non formali
  16. 16. Azioni Possibili • Gestione e coordinamento. • Implementazione del progetto in tre regioni italiane ed in paese UE. • Creazione di una piattaforma software condivisa, in lingua italiana, inglese e del paese coinvolto, che fornisca contenuti formativi specifici, forum e servizio di orientamento. • Coinvolgimento dei Centri per l’Impiego per la selezione dei tirocinanti, l’assistenza nelle procedure burocratiche, il servizio di career counselling e la certificazione delle competenze • Monitoraggio, Comunicazione e diffusione dei risultati.
  17. 17. Durata 24 mesi

×