Design for ValueProgettare per l’intero flusso delvalore
MASSIMIZZARE IL VALORE DEL PRODOTTODando al cliente il prodotto che vuoleRaggiungendo il livello di qualità target fin dal...
I VANTAGGI COMPETITIVIINNOVAZIONESERVIZIOCOSTIQUALITÀAZIENDATEMPOIL VANTAGGIO COMPETITIVO: TEMPO IN MENO CHE SI IMPIEGA NE...
ENFASIMASSIMIZZAZIONE DEL RAPPORTO TRAVALORE E COSTO
Progettare la qualitàElevati standardqualitativi, zerodifetti fin dal primolotto produttivoRobustezza delleprestazioni nel...
Senza regalare nulla0%10%20%30%40%50%60%70%80%90%100%Dimensionamento di unacaratteristica di prodottoSi è sempre fatto cos...
TEMPI DI INTRODUZIONE NUOVI PRODOTTI E QUALITA(n. modifiche nel tempo)0 +3-24 mesinºmodifichealprogettoSOCIETA GIAPPONESES...
PER APPLICARE EFFICACEMENTEQUESTE LOGICHEE’’’’ NECESSARIO RIVEDERESOSTANZIALMENTE IL PROCESSODI SVILUPPO DEL PRODOTTO
CLIENTEVOICE OFCUSTOMERDISRUPTIVEINNOVATIONLEAN PRODUCTDESIGNQUALITY BYDESIGNKNOWLEDGEMANAGEMENTLEAN PRODUCTDEVELOPMENTMAN...
Lean ProductDevelopmentmanagement• Value Stream(Platform)management• Lean Projectmanagement• Obeyya Room• 3P• Set BasedCon...
Impatto della variabilità sul lead timeLa capacità di gestirela variabilità econtrollare la capacitàdel sistema è cruciale...
.VALOREFLUSSOMIGLIORAMENTO CONTINUODefinire il valoreEsplorare e sviluppare nuova conoscenza econtenutiProgettare l’archit...
UNA IMPOSTAZIONE ROBUSTAPROGETTO4PROGETTO5PROGETTO6Progetto3Progetto2Progetto1VALOREQFD-SBCECACCIA AGLI SPRECHIGESTIONE A ...
Analisi dei requisitiQuale curva del valore del prodotto si vuole perseguire?ProduttivitaEfficienzalineaVersatilitàInterfa...
Analisi del valore1:1AUMENTOPRESTAZIONIRIDUZIONE COSTOOK
INNOVAZIONE SISTEMATICA - TRIZTUTTI INVENTORI?
RISOLVERE CONTRADDIZIONISE AUMENTIAMO LASUPERFICIE DI UN’ALA ESSAGENERERÀ PIÙ PORTANZAMA CRESCERÀ IL PESODELL’ALA
Lean product designIl Lean Product design inserisce all’interno delprodotto i principi della lean manufacturing
Dalla Lean “misurata” alla lean “progettata”Non deve più essere solo il processoproduttivo ad adattarsi ai concetti Lean a...
Regola n.1 Semplificare““““Il miglior progettoè quello più sempliceche funziona.””””Albert Einstein
EsempioTaglia-unghie con una solainterfaccia o componente unicoper ogni funzioneComune taglia-unghie
Architettura di prodottoArchitettura del prodotto è loschema che:Lega elementi funzionali delprodotto ed i rispettivi bloc...
Architettura e Project ManagementDalla suddivisione delprodotto e dalladefinizione delle interfaccedipende la possibilità ...
Architettura e OrganizzazioneDalla suddivisione delprodotto e dalladefinizione delleinterfacce si determinala composizione...
Organizzazione e ArchitetturaL’architettura delAirbus A380 èdeterminata daAttribuzione asiti produttividiversi dellacostru...
Airbus A380E’ evidente il legame tra struttura di prodotto, lay outproduttivo e supply chain
Valore e Architettura di prodottoAmpliamento di gamma e maggiori possibilitàdi personalizzare l’offertaEfficienza dei repa...
OTTIMIZZARE LE PRESTAZIONI - qualità 6 sigmaCP E CPK SONO GLI INDICI IN CUI CONFLUSCONO LE ATTIVITA’ DIPROGETTAZIONE E SVI...
Diminuzione dei CostiAmpliamento Delle TolleranzeSpesso si è portati ad attribuire letolleranze sulla base di:Consuetudine...
PROGETTAZIONE & STATISTICAIn linea generale si deve cercare di ampliareil più possibile le tolleranze massimizzandole capa...
THINK IN RANGESIn natura non abbiamo mai un dato fisso ed immutabile, ma un dato con la relativadistribuzione di probabili...
Un Diverso ApproccioAPPROCCIO CLASSICORisposte prestazionaliIl valore peggiore della risposta è accettabile?Risposte affid...
Upcoming SlideShare
Loading in …5
×

Gruppo Galgano - Nicola Lippi, Design for Value

276 views

Published on

Presentazione effettuata in occasione del Meet Minitab 2013

Gruppo Galgano - Nicola Lippi, Design for Value

  1. 1. Design for ValueProgettare per l’intero flusso delvalore
  2. 2. MASSIMIZZARE IL VALORE DEL PRODOTTODando al cliente il prodotto che vuoleRaggiungendo il livello di qualità target fin dall’iniziodella prima produzioneAl più basso costo del prodotto e di sviluppoRispettando il time to marketObiettivo: massimizzare il valore
  3. 3. I VANTAGGI COMPETITIVIINNOVAZIONESERVIZIOCOSTIQUALITÀAZIENDATEMPOIL VANTAGGIO COMPETITIVO: TEMPO IN MENO CHE SI IMPIEGA NELRAGGIUNGIMENTO DEI LIVELLI DI ECCELLENZA RISPETTO AI CONCORRENTI
  4. 4. ENFASIMASSIMIZZAZIONE DEL RAPPORTO TRAVALORE E COSTO
  5. 5. Progettare la qualitàElevati standardqualitativi, zerodifetti fin dal primolotto produttivoRobustezza delleprestazioni neltempo
  6. 6. Senza regalare nulla0%10%20%30%40%50%60%70%80%90%100%Dimensionamento di unacaratteristica di prodottoSi è sempre fatto cosìPrendo il caso peggioreCoefficenti di sicurezzaA valore
  7. 7. TEMPI DI INTRODUZIONE NUOVI PRODOTTI E QUALITA(n. modifiche nel tempo)0 +3-24 mesinºmodifichealprogettoSOCIETA GIAPPONESESOCIETA OCCIDENTALEPRODUCTION START/AVVIAMENTO
  8. 8. PER APPLICARE EFFICACEMENTEQUESTE LOGICHEE’’’’ NECESSARIO RIVEDERESOSTANZIALMENTE IL PROCESSODI SVILUPPO DEL PRODOTTO
  9. 9. CLIENTEVOICE OFCUSTOMERDISRUPTIVEINNOVATIONLEAN PRODUCTDESIGNQUALITY BYDESIGNKNOWLEDGEMANAGEMENTLEAN PRODUCTDEVELOPMENTMANAGEMENTVALUE STREAMORGANIZATION
  10. 10. Lean ProductDevelopmentmanagement• Value Stream(Platform)management• Lean Projectmanagement• Obeyya Room• 3P• Set BasedConcurrentEngineering• ChangeManagementSettimana kaizenSpecialVOC• Marketsegmentation• Analisi competitivitàe attattività• Qfd• Value analysisLean product Design• Architetturamodulare• VRP• DFM/A• DSM• TrimmingDisruptive Innovation• TRIZ• Open innovation• Tecniche Creatività(soft)Quaility by Design(6 sigma)• CTQ tree• Doe• Robust design• Probabilistic designe simulazione• StatisticalTolerancing• Fmea - Fta• Reliability test• Axiomatic design• Risk Management• Metrics• APQP &PPAPAree - Metodologie e strumentiIncrementarel’efficienza nellagestione dei progettiComprendere emisurare le esigenzedel clienteRidurre la complessitàdel prodottoInnovare consistematicitàProgettare la qualità
  11. 11. Impatto della variabilità sul lead timeLa capacità di gestirela variabilità econtrollare la capacitàdel sistema è crucialeper garantire elevatilivelli di prestazione
  12. 12. .VALOREFLUSSOMIGLIORAMENTO CONTINUODefinire il valoreEsplorare e sviluppare nuova conoscenza econtenutiProgettare l’architettura del sistemaNo flusso - ambiente momenti di integrazioneAffrontare e risolvere i problemiFlussoMinimizzare i lead time e sprechiPianificazione macro e microMassima standardizzazioneMassima sincronizzazioneVisual Management1) Fase “creativa” di “concept design”2) Fase di “progettazione di sistema”(concurrent engineering)3) Fase di “detail design” - standard precisi4) Fase di prototipazione e sviluppo attrezzature2 macro fasi
  13. 13. UNA IMPOSTAZIONE ROBUSTAPROGETTO4PROGETTO5PROGETTO6Progetto3Progetto2Progetto1VALOREQFD-SBCECACCIA AGLI SPRECHIGESTIONE A VISTAFLUSSORIDURRE LA VARIABILITA• DIMENSIONARE CORRETTAMENTE IL FLUSSO• “STABILIZZARE” LE SPECIFICHECREARE LE CONDIZIONI PER UN PRODOTTO CON RIDOTTO LEADTIME• ARCHITETTURA MODULAREPROGETTARE LO SCAMBIO DI INFORMAZIONI• TEAM MODULARI (DSM)GENERARE NUOVA CONSOCENZA UTILIZZABILECREARE LA WBS-OBS-CBSCREARE IL GANTT DI DELPROGETTOFORMARE IL TEAMANALIZZARE I RISCHIDEFINIRE INDICATORINOVARIABILITA’CACCIA AGLI SPRECHIGESTIONE A VISTANO SPRECHINOLOOPNOLOOP
  14. 14. Analisi dei requisitiQuale curva del valore del prodotto si vuole perseguire?ProduttivitaEfficienzalineaVersatilitàInterfacciauserfriendlyBassiconsumienergeticiManutenzioneeconomicaUnificazione codiciricambiIspezionabileErgonomicaFacilmentepulibileElevataqualità delprodottoVelocità delcambioformatoNOI 6,14% 6,20% 7,28% 5,41% 5,66% 5,15% 4,31% 5,46% 4,37% 4,64% 4,65% 3,65%CONC1 6,14% 6,20% 5,83% 5,41% 5,66% 5,15% 4,31% 4,37% 4,37% 4,64% 3,72% 3,65%CONC2 6,14% 6,20% 5,83% 5,41% 5,66% 5,15% 4,31% 4,37% 5,46% 3,48% 4,65% 3,65%CONC3 6,14% 5,95% 4,37% 5,41% 4,25% 4,12% 5,39% 3,28% 3,28% 3,48% 2,79% 4,87%0,00%1,00%2,00%3,00%4,00%5,00%6,00%7,00%8,00%PRESTAZIONExIMPORTANZA
  15. 15. Analisi del valore1:1AUMENTOPRESTAZIONIRIDUZIONE COSTOOK
  16. 16. INNOVAZIONE SISTEMATICA - TRIZTUTTI INVENTORI?
  17. 17. RISOLVERE CONTRADDIZIONISE AUMENTIAMO LASUPERFICIE DI UN’ALA ESSAGENERERÀ PIÙ PORTANZAMA CRESCERÀ IL PESODELL’ALA
  18. 18. Lean product designIl Lean Product design inserisce all’interno delprodotto i principi della lean manufacturing
  19. 19. Dalla Lean “misurata” alla lean “progettata”Non deve più essere solo il processoproduttivo ad adattarsi ai concetti Lean a“posteriori”I nuovi prodotti devono essere concepitiper ottenere un flusso teso e senza sprechiE’ la vera progettazione concorrente
  20. 20. Regola n.1 Semplificare““““Il miglior progettoè quello più sempliceche funziona.””””Albert Einstein
  21. 21. EsempioTaglia-unghie con una solainterfaccia o componente unicoper ogni funzioneComune taglia-unghie
  22. 22. Architettura di prodottoArchitettura del prodotto è loschema che:Lega elementi funzionali delprodotto ed i rispettivi blocchifisiciFissa le modalità con cuiinteragiscono tra loro
  23. 23. Architettura e Project ManagementDalla suddivisione delprodotto e dalladefinizione delle interfaccedipende la possibilità diparallelizzare le attività erilasciare il progetto “onepiece flow”(e non in un unico “lotto”)
  24. 24. Architettura e OrganizzazioneDalla suddivisione delprodotto e dalladefinizione delleinterfacce si determinala composizione deiteam di progetto e delleattività comuni
  25. 25. Organizzazione e ArchitetturaL’architettura delAirbus A380 èdeterminata daAttribuzione asiti produttividiversi dellacostruzione deidiversi moduliCriteri ditrasportabilità
  26. 26. Airbus A380E’ evidente il legame tra struttura di prodotto, lay outproduttivo e supply chain
  27. 27. Valore e Architettura di prodottoAmpliamento di gamma e maggiori possibilitàdi personalizzare l’offertaEfficienza dei reparti produttiviEfficienza delle funzioni Sviluppo prodottoRiduzione dei tempi di sviluppo del progettoRiduzione dei tempi di consegnaSemplificazione nel controllo di gestioneMaggiore efficienza e precisione nella fase diofferta commerciale……
  28. 28. OTTIMIZZARE LE PRESTAZIONI - qualità 6 sigmaCP E CPK SONO GLI INDICI IN CUI CONFLUSCONO LE ATTIVITA’ DIPROGETTAZIONE E SVILUPPO E PRODUZIONECP=AMPIEZZA DELLE TOLLERANZETOLLERANZA DEL PROCESSOResponsabilitàResponsabilitàdellaProgettazioneResponsabilitàdellaproduzionedel prodotto definendo al tempo le più ampie tolleranzeOttenere un livello di qualità 6 sigma nelle prestazionidel prodotto definendo al tempo le più ampie tolleranzeper i parametri di progetto
  29. 29. Diminuzione dei CostiAmpliamento Delle TolleranzeSpesso si è portati ad attribuire letolleranze sulla base di:Consuetudine (si è semprefatto così)Incertezza sulla influenza diuna certa tolleranza suiparametri funzionali (sistringono le tolleranze al limitedel consentito)Si ha la tendenza a non considerarel’impatto che la mancata analisi e verificadel requisito reale in termini di ampiezzadi tolleranza può avere sul costo prodottoSi devono adottare dellemetodologie che consentano diattribuire le tolleranze sulla base delloro impatto sulle caratteristiche diprodottoCOSTICOSTI
  30. 30. PROGETTAZIONE & STATISTICAIn linea generale si deve cercare di ampliareil più possibile le tolleranze massimizzandole capability interne mantenendo inalteratele prestazione. (DFM design formanufacturing)Per perseguire questi obiettiviefficacemente si devono adottaremetodologie statistiche
  31. 31. THINK IN RANGESIn natura non abbiamo mai un dato fisso ed immutabile, ma un dato con la relativadistribuzione di probabilità.Quando siamo in presenza di un numero considerevole di componenti convieneragionare in termini probabilisticiE’ UN DOVERE DELL’INGEGNERE PROGETTARE, DI UN DATO VALORE/DIMENSIONE,ANCHE LA DISTRIBUZIONE DI PROBABILITA’, PRENDENDO DECISIONI IN FUNZIONE DEIPROCESSI E DEI CONTROLLI ECONOMICAMENTE PIU’ IDONEI
  32. 32. Un Diverso ApproccioAPPROCCIO CLASSICORisposte prestazionaliIl valore peggiore della risposta è accettabile?Risposte affidabilistiche (resistenza,sollecitazione)Il coefficiente di sicurezza è sufficientementegrande (resistenza/sollecitazione)?APPROCCIO PROBABILISTICORisposte prestazionaliLa percentuale di parti avente la /le rispostefuori dai limiti di conformità è inferiore aduna soglia prestabilita?Risposte affidabilistiche (resistenza,sollecitazione)La probabilità di guasto è inferiore ad untarget prestabilito?Accettando la “variabilità” delle nostre condizioni al contorno dobbiamo avere undiverso approccio nei confronti della progettazioneDiventa importante comprendere la molteplicità delle sorgenti di variazione

×