CSIG commercio elettronico [I parte]

339 views

Published on

Seminario organizzato dal Centro Studi Informatica Giuridica di Milano nell'ambito di SMAU Milano 2012 ("Efficienza time-to-market e compliance nella realizzazione di sistemi di e-commerce e approvvigionamento elettronico")

0 Comments
0 Likes
Statistics
Notes
  • Be the first to comment

  • Be the first to like this

No Downloads
Views
Total views
339
On SlideShare
0
From Embeds
0
Number of Embeds
3
Actions
Shares
0
Downloads
8
Comments
0
Likes
0
Embeds 0
No embeds

No notes for slide

CSIG commercio elettronico [I parte]

  1. 1. Efficienza time-to-market e compliance nella realizzazione di sistemi di e-commerce e approvvigionamento elettronico Avv. Andrea Maggipinto Ing. Igor Serraino www.studiomra.it www.serraino.it
  2. 2. Le molteplici questioni giuridiche dell’e-commerce B2B – Business to Business (rapporti economici fra aziende) B2C – Business to Consumer (rapporti aziende e consumatori) B2E – Business to Employees (rapporti aziende e dipendenti) B2G – Business to Government (rapporti fra Aziende e P.A.) C2C – Consumer to Consumer (rapporti fra consumatori) G2C – Government to Citizens (rapporti fra P.A. e cittadini) G2E – Government to Employees (rapporti fra P.A. e dipendenti) G2G – Government to Government (rapporti tra PP.AA.) avv. Andrea Maggipinto - www.maggipinto.org
  3. 3. L’e-commerce per il diritto Il commercio elettronico consiste nella svolgimento di attività commerciali e di transazioni per via elettronica (attraverso reti telematiche) vendita e acquisto di beni e servizi (shopping on-line) distribuzione di contenuti digitali operazioni finanziarie e di borsa (banking e trading online) appalti pubblici ed altre procedure di tipo transattivo della pubblica amministrazione e così via… [Comunicazione della Commissione al Parlamento COM(97)157: “Un’iniziativa europea in materia di commercio elettronico”] avv. Andrea Maggipinto - www.maggipinto.org
  4. 4. Il diritto per l’e-commerce B2C “creare fiducia” B2B “adottare prassi ottimali” B2G “maggiore iniziativa” [Comunicazione della Commissione al Parlamento COM(97)157: “Un’iniziativa europea in materia di commercio elettronico”] avv. Andrea Maggipinto - www.maggipinto.org
  5. 5. Contratti di accesso a internet, contratti di hosting, ecc. Contratti con istituti bancari (per le problematiche relative ai pagamenti Contratto di sviluppo e gestione sito web Norme e regole per la protezione dei segni distintivi (marchi, domain name) e dei contenuti web Sito web di commercio elettronico Privacy policy in conformità alla normativa nazionale e comunitaria Normativa a tutela del consumatore Servizi della società dell’informazione (D.Lgs. 70/03) Norme ex D.Lgs. 114/ 1998 e D.Lgs. 59/10 (Riforma del Commercio) Contratti pubblicitari avv. Andrea Maggipinto - www.maggipinto.org
  6. 6. Compliance aziendale • È la conformità delle attività aziendali alle disposizioni normative, ai regolamenti, alle procedure, agli standard e ai codici di condotta • Attività preventiva finalizzata a prevenire il rischio di non conformità dell’attività aziendale alle norme applicabili • Rischio di “non conformità”: rischio di incorrere in sanzioni giudiziarie o amministrative, perdite finanziarie rilevanti o danni da reputazione in conseguenza di violazioni di norme imperative o di autoregolamentazione avv. Andrea Maggipinto - www.maggipinto.org
  7. 7. Compliance aziendale Struttura/Funzione organizzativa cui è affidato il compito di: • prevenire i disallineamenti tra le procedure aziendali e l’insieme delle regole interne ed esterne all’azienda • assistere le strutture aziendali nell’applicazione delle norme • predisporre interventi formativi per adeguare le procedure interne dei dipendenti e dei collaboratori alle norme; • coordinare e garantire l’attuazione degli adempimenti richiesti dalle norme • segnalare le più recenti novità normative al fine di aggiornare periodicamente la documentazione • risolvere situazioni di conflitto tra le norme in vigore e le specifiche realtà operative dell’azienda avv. Andrea Maggipinto - www.maggipinto.org
  8. 8. Quale perimetro normativo? Ogni azienda deve anzitutto definire il perimetro di riferimento della propria “funzione di compliance”: settori e aree di operatività strategie perseguite modelli di business adottati prodotti e servizi offerti tipologia di clientela quali priorità di rischio? Disciplina sul commercio (d.lgs. 114/98; d.lgs. 59/10; d.lgs. 70/03) Codice del Consumo (d.lgs. 13 agosto 2010, n.141) Privacy e protezione dei dati personali (decreto legislativo 30 giugno 2003, n. 196) Security (sicurezza informatica) Qualità e certificazione Iso9001 ecc… avv. Andrea Maggipinto - www.maggipinto.org
  9. 9. Il “perimetro” dell’e-commerce Normativa “sul” commercio elettronico: D.Lgs. 70/2003 (att. dir. 2000/31/CE) sui profili giuridici dei servizi della società dell’informazione Normativa applica “anche al” commercio elettronico: D.Lgs. 114/1998 e D.Lgs. 59/2010 Codice del Consumo (D.Lgs. n. 206/2005) D.Lgs. 196/2003 avv. Andrea Maggipinto - www.maggipinto.org
  10. 10. Commercio elettronico L’art. 6 del D.Lgs. 70/2003 (“Assenza di autorizzazione preventiva”) dispone che: “l’accesso all’attività di un prestatore di un servizio della società dell’informazione e il suo esercizio non sono soggetti, in quanto tali, ad autorizzazione preventiva o ad altra misura di effetto equivalente”. La norma prosegue stabilendo che “sono fatte salve le disposizioni sui regimi di autorizzazione che non riguardano specificatamente ed esclusivamente i servizi della società dell’informazione […]" avv. Andrea Maggipinto - www.maggipinto.org
  11. 11. Riforma della disciplina relativa al settore del commercio Decreto legislativo 31 marzo 1998, n. 114 - art. 18: “forme speciali di vendita” al dettaglio (se anche vendita all’ingrosso, allora aree distinte del medesimo sito web) - D.I.A.P. (“preventiva”: ora non più!) Oggi: art. 68 D.Lgs. 59/2010
  12. 12. Attuazione della direttiva 2006/123/CE relativa ai servizi nel mercato interno Art.68 D.Lgs. 59/2010 : Vendita per corrispondenza, televisione o altri sistemi di comunicazione La vendita al dettaglio per corrispondenza, o tramite televisione o altri sistemi di comunicazione, di cui all'articolo 18 del decreto legislativo 31 marzo 1998, n. 114, è soggetta a segnalazione certificata di inizio di attività (S.C.I.A.) da presentare allo sportello unico per le attività produttive del comune nel quale l'esercente, persona fisica o giuridica, intende avviare l'attività, ai sensi dell'articolo 19 della legge 7 agosto 1990, n. 241 avv. Andrea Maggipinto - www.maggipinto.org
  13. 13. Al centro, l’informazione Codice del Consumo (D.Lgs. n. 206/2005) D.Lgs. 70/2003 (att. dir. 2000/31/CE) l’informazione nell’e-commerce D.Lgs. 114/1998 e D.Lgs. 59/2010 D.Lgs. 196/2003 avv. Andrea Maggipinto - www.maggipinto.org
  14. 14. Al centro, l’informazione Condizione per il valido esercizio dell'autonomia privata Con l'emanazione della direttiva 2000/31 e poi del D.Lgs. n. 70/03 sono stati previsti una serie di obblighi allo scopo di consentire il pieno e corretto dispiegarsi delle dinamiche di mercato e di consentire ai destinatari di beni o servizi il maggiore reperimento d'informazioni (trasparenza del mercato) Il cliente (in particolare il consumatore) è posto nella condizione di apprezzare gli elementi che compongono la qualità e il prezzo dei prodotti e dei servizi, e quindi di poter operare scelte consapevoli (accento su una puntuale e adeguata informazione) avv. Andrea Maggipinto - www.maggipinto.org
  15. 15. Informazioni generali obbligatorie Art. 7 D.Lgs. n. 70/03 (Informazioni generali obbligatorie): a) nome, denominazione o ragione sociale b) domicilio o sede legale c) estremi per contattare rapidamente il prestatore e di comunicare direttamente ed efficacemente con lo stesso, compreso l'indirizzo di posta elettronica d) numero REA e numero registro imprese; e) autorità di vigilanza (se attività soggetta a concessione, licenza o autorizzazione) f) informazioni relative alle professioni regolamentate g) numero partita IVA avv. Andrea Maggipinto - www.maggipinto.org
  16. 16. Informazioni generali obbligatorie h) indicare in modo chiaro ed inequivocabile i prezzi e le tariffe dei diversi servizi della società dell'informazione forniti, evidenziando se comprendono le imposte, i costi di consegna ed altri elementi aggiuntivi da specificare i) indicare le attività consentite al consumatore e al destinatario del servizio e gli estremi del contratto qualora un'attività sia soggetta ad autorizzazione o l'oggetto della prestazione sia fornito sulla base di un contratto di licenza d'uso Sanzioni pecuniarie ex art. 21 d.lgs. 70/03: da € 103 a € 10.000 (anche raddoppiate) avv. Andrea Maggipinto - www.maggipinto.org
  17. 17. Informazioni particolari obbligatorie Art. 12 d.lgs. 70/03 (Informazioni dirette alla conclusione del contratto): fornire in modo chiaro, comprensibile ed inequivocabile, prima dell'inoltro dell'ordine da parte del destinatario, le seguenti informazioni: a) fasi tecniche da seguire per la conclusione del contratto b) modalità di archiviazione del contratto concluso e relative modalità di accesso; c) mezzi tecnici per individuare e correggere gli errori di inserimento dei dati prima di inoltrare l'ordine d) eventuali codici di condotta adottati e) lingue a disposizione per concludere il contratto f) indicazione degli strumenti di composizione delle controversie (oltre alle condizioni generali di contratto) avv. Andrea Maggipinto - www.maggipinto.org
  18. 18. Informazioni per il consumatore Art. 52 Codice del Consumo: prima della conclusione del contratto a distanza, il consumatore deve ricevere le seguenti informazioni: a) identità del professionista e, in caso di contratti che prevedono il pagamento anticipato, l'indirizzo del professionista b) caratteristiche essenziali del bene o del servizio c) prezzo del bene o del servizio (tasse e imposte) d) spese di consegna e) modalità del pagamento, della consegna del bene o della prestazione del servizio e di ogni altra forma di esecuzione del contratto avv. Andrea Maggipinto - www.maggipinto.org
  19. 19. Informazioni per il consumatore f) esistenza del diritto di recesso o di esclusione g) modalità e tempi di restituzione o di ritiro del bene in caso di esercizio del diritto di recesso h) costo dell'utilizzo della tecnica di comunicazione a distanza, quando è calcolato su una base diversa dalla tariffa di base i) durata della validità dell'offerta e del prezzo l) durata minima del contratto in caso di contratti per la fornitura di prodotti o la prestazione di servizi ad esecuzione continuata o periodica Sanzioni pecuniarie ex art. 62 d.lgs. 206/05: da € 3.000 a € 18.000 (anche raddoppiate) avv. Andrea Maggipinto - www.maggipinto.org
  20. 20. Conferma scritta delle informazioni Art. 53 Codice del Consumo: “il consumatore deve ricevere conferma per iscritto o, a sua scelta, su altro supporto duraturo a sua disposizione ed a lui accessibile” - prima od al momento della esecuzione del contratto – delle seguenti informazioni: • quelle di cui all’art. 52 comma 1 • condizioni e modalità di esercizio del diritto di recesso • indirizzo della sede del professionista a cui il consumatore può presentare eventuali reclami • informazioni sui servizi di assistenza e sulle garanzie commerciali esistenti • le condizioni di recesso dal contratto in caso di durata indeterminata o superiore ad un anno avv. Andrea Maggipinto - www.maggipinto.org
  21. 21. Attuazione della direttiva 2006/123/CE relativa ai servizi nel mercato interno Art. 31 d.lgs. 59/10 : “Informazioni sui prestatori e sui loro servizi” • I prestatori devono fornire al destinatario, in modo chiaro e senza ambiguità, in tempo utile prima della stipula del contratto o in ogni caso prima della prestazione del servizio, alcune informazioni • I prestatori scelgono le modalità attraverso le quali fornire al destinatario le informazioni, prima della stipula del contratto o della prestazione del servizio • I prestatori, su richiesta del destinatario, comunicano anche informazioni supplementari avv. Andrea Maggipinto - www.maggipinto.org
  22. 22. Attuazione della direttiva 2006/123/CE relativa ai servizi nel mercato interno a) nome, status e forma giuridica, indirizzo postale e tutti i dati necessari per entrare rapidamente in contatto e comunicare con i prestatori direttamente e, se del caso, per via elettronica b) la denominazione del registro commerciale e il numero di immatricolazione o mezzi equivalenti atti ad identificarli c) dati dell'autorità competente o dello sportello unico (se necessaria autorizzazione) d) numero di partita IVA; e) per quanto riguarda le professioni regolamentate, gli ordini professionali, albi o collegi presso i quali sono iscritti, la qualifica professionale e lo Stato membro avv. Andrea Maggipinto - www.maggipinto.org
  23. 23. Attuazione della direttiva 2006/123/CE relativa ai servizi nel mercato interno f) clausole e condizioni generali applicate g) esistenza di eventuali clausole relative alla legge applicabile al contratto o alla giurisdizione competente h) esistenza di un'eventuale garanzia post vendita non imposta dalla legge i) prezzo del servizio l) principali caratteristiche del servizio m) eventuale assicurazione o le garanzie per responsabilità professionale avv. Andrea Maggipinto - www.maggipinto.org
  24. 24. Tutto si trasforma, anche l’e-commerce Il peso dei social network 2008 -> 8% 2009 -> 20% 2010 -> 60% e-commerce 2.0 (“service-oriented”) servizio: non solo quello tipico, ma anche quello accessorio e strumentale (archiviare e reperire documenti e immagini, posta elettronica, ecc.) responsabilità del provider/hoster “attivo” interattività tra utenti e piattaforma distribuzione di contenuti digitali avv. Andrea Maggipinto - www.maggipinto.org
  25. 25. Termini d’uso nell’e-commerce 2.0 Distribuzione di contenuti digitali: questioni specifiche LICENZA Fornitore-Utente LICENZA Utente-Fornitore esclusiva - non esclusiva; a titolo gratuito - a pagamento; con o senza vincoli territoriali; trasferibile o non Compliance e nuovi modelli di business: accordi con i titolari dei diritti d’autore ai sensi e per gli effetti della legge 633/1941 (LDA) avv. Andrea Maggipinto - www.maggipinto.org
  26. 26. Termini d’uso nell’e-commerce 2.0 Condizioni generali di contratto per avvalersi dei servizi offerti è necessario accettare i termini d’uso predisposti dal provider si ha “accettazione” con la semplice fruizione dei servizi (salvo casi particolari) Si differenziano per la natura del servizio Serie di limitazioni all’attività dell’utente Garanzia sui servizi e clausola “as is” Legge applicabile al rapporto Giurisdizione competente avv. Andrea Maggipinto - www.maggipinto.org
  27. 27. Clausole di esclusione o limitazione della responsabilità Molto diffuse le clausole che escludono o limitano la responsabilità del fornitore di servizi, o le clausole di rinuncia da parte dell’utente di qualsivoglia doglianza nei confronti del fornitore in caso di inadempimento o danno Sono valide ed efficaci? Art. 1218 Cod. Civ.: responsabilità Art. 1176 Cod. Civ.: diligenza nell’adempimento avv. Andrea Maggipinto - www.maggipinto.org
  28. 28. Validità delle clausole? Qualificare il profilo soggettivo del rapporto intercorrente tra fornitore e utente B2B? B2C? Se B2C, clausole nulle ai sensi dell’art. 33 del Codice del Consumo Se B2B, le clausole possono essere efficaci se specificamente approvate (ma sempre nei limiti dell’art. 1229 c.c.) avv. Andrea Maggipinto - www.maggipinto.org
  29. 29. Gradazione della responsabilità? Art. 3 del Codice del Consumo (D.Lgs. 206/2005) “qualsiasi prodotto destinato al consumatore, anche nel quadro di una prestazione di servizi (…) fornito o reso disponibile a titolo oneroso o gratuito nell’ambito di un’attività commerciale” (ambito/contesto di natura commerciale) Diversa gradazione della responsabilità a seconda che i servizi siano gratuiti o a pagamento avv. Andrea Maggipinto - www.maggipinto.org
  30. 30. Conclusioni Una compliance “integrata” Definire l’ambito di interesse del progetto Conoscere per non commettere errori Tecnologia a supporto delle decisioni imprenditoriali avv. Andrea Maggipinto - www.maggipinto.org
  31. 31. To be continued.. Ing. Igor Serraino Avv. Andrea Maggipinto www.serraino.it igor@serraino.it www.maggipinto.org andrea.maggipinto@studiomra.it

×