Successfully reported this slideshow.
We use your LinkedIn profile and activity data to personalize ads and to show you more relevant ads. You can change your ad preferences anytime.
2
1. OBIETTIVI
Definire degli obiettivi è sempre il primo passo per una visione
strategica di lungo periodo.
Obiettivi chi...
3
Esempio
Azienda/Tipologia di attività: PRIMULA panificio/prodotti da forno
(biscotti e brioche per la prima colazione, s...
4
2. TARGET
Definire a chi ci rivolgiamo nella comunicazione aziendale ci permette
di decidere con anticipo la tipologia d...
5
Esempio
PRIMULA si rivolge principalmente a tre interlocutori raggruppati in
due tipologie:
Business:
- GDO (Grande Dist...
6
3. ARGOMENTI
In base al settore esistono argomenti più o meno attuali, operativi o
teorici, ma è il contenuto che conta,...
7
Esempio
Primula vuole comunicare:
a. I valori basati sulla genuinità dei prodotti e sulla continua ricerca sia in termin...
8
4. STRUMENTI
Ora è necessario decidere quali strumenti utilizzare per la propria
comunicazione.
Esistono molti strumenti...
9
Esempio
Il team di PRIMULA decide di utilizzare i seguenti strumenti per la sua
comunicazione:
OFFLINE: packaging (1), t...
10
5. CALENDARIO
Ed ecco che, una volta organizzata, la comunicazione deve essere
pianificata.
Per questo motivo il nostro...
11
Esempio
1 2 3 4 5 6 7
8 9 10 11 12 13 14
15 16 17 18 19 20 21
22 23 24 25 26 27 28
29 30 31
Articolo valori
Blog
Valori...
12
Laura Baselli
Laureata in economia e amministrazione delle imprese all’università Bocconi di Milano, da
sempre mi appas...
LAURA BASELLI
Cofounder,
Marketing & branding Explorer
laura.baselli@amanilia.com
SIMONE MONETA
Cofounder,
Graphic & Web D...
5 passi per organizzare la comunicazione della propria attività
Upcoming SlideShare
Loading in …5
×

5 passi per organizzare la comunicazione della propria attività

525 views

Published on

Questo nuovo post lo dedichiamo ai piccoli imprenditori, agli artigiani, ai piccoli commercianti che vogliono comunicarsi e comunicare il proprio lavoro, prodotti e servizi.

  • Be the first to comment

5 passi per organizzare la comunicazione della propria attività

  1. 1. 2 1. OBIETTIVI Definire degli obiettivi è sempre il primo passo per una visione strategica di lungo periodo. Obiettivi chiari permettono di organizzare un percorso preciso della propria comunicazione aziendale. Perché dobbiamo comunicare la nostra azienda? Il nostro brand, i nostri prodotti, servizi, promozioni o valori? Rispondere a queste domande ci permette di capire i motivi per cui è necessario e basilare per qualsiasi azienda comunicarsi.
  2. 2. 3 Esempio Azienda/Tipologia di attività: PRIMULA panificio/prodotti da forno (biscotti e brioche per la prima colazione, snack dolci e salati per un break, pane in cassetta, cracker e grissini) Obiettivi: perché comunicare? - Far conoscere il brand PRIMULA e i suoi valori (genuinità, avanguardia, naturalità, praticità) - Far apprezzare la qualità delle materie prime utilizzate - Vendere i prodotti sul mercato estero - Sondare il mercato per valutare nuove opportunità di ampliamento della proposta commerciale (primi piatti pronti)
  3. 3. 4 2. TARGET Definire a chi ci rivolgiamo nella comunicazione aziendale ci permette di decidere con anticipo la tipologia di contenuti e gli argomenti da affrontare, i canali comunicativi e il tono del linguaggio da utilizzare. Il target è da definire a diversi livelli. Un’azienda può avere differenti tipologie di interlocutori in base al contenuto/argomento da affrontare. Argomenti interessanti per una tipologia di interlocutori possono non esserlo per un’altra. In base al target si differenzia anche il tono, più o meno specializzato/colloquiale, ed anche i canali da utilizzare. Per questo motivo è importante stabilire a priori: a chi si rivolge la nostra comunicazione?
  4. 4. 5 Esempio PRIMULA si rivolge principalmente a tre interlocutori raggruppati in due tipologie: Business: - GDO (Grande Distribuzione Organizzata) - HORECA (Hotel Restaurant Café) Consumer: - Consumatore finale (lavoratori tra i 25 e i 50 anni)
  5. 5. 6 3. ARGOMENTI In base al settore esistono argomenti più o meno attuali, operativi o teorici, ma è il contenuto che conta, ed il contenuto deve essere coerente con gli obiettivi definiti. Per prima cosa è bene fare una bella lista di tutti gli argomenti che vogliamo trattare. Meglio fare una lunga lista di tutto ciò che ci viene in mente ed operare successivamente una selezione di concetti da sviluppare. Una volta selezionati i vari argomenti da trattare è bene suddividerli in base al target definito.
  6. 6. 7 Esempio Primula vuole comunicare: a. I valori basati sulla genuinità dei prodotti e sulla continua ricerca sia in termini qualitativi di materie prime, sia di processo che di trasporto. b. La facilità di consumo e la bontà dei suoi prodotti, adatti sia ad una pausa in ufficio che come ricompensa dopo una lunga giornata di lavoro. Soddisfano necessità e piacere. c. Perché è fondamentale utilizzare materie prime di alta qualità, come difendersi dai prodotti di bassa qualità, trucchi da imparare per scegliere consapevolmente. d. Offerta brioche per il canale HORECA e. Come utilizzare in modo vincente i prodotti salati per aperitivi ricercati e glamour - …. Per il momento PRIMULA vuole concentrarsi sui contenuti a, b, d, e. Business Consumer GDO HORECA Consumatore a a, d b, e
  7. 7. 8 4. STRUMENTI Ora è necessario decidere quali strumenti utilizzare per la propria comunicazione. Esistono molti strumenti, sia online che offline, da poter impiegare e sicuramente non possiamo né citarli tutti né tantomeno inserirli in questa presentazione (sarebbero un capitolo a parte). È fondamentale che tutti gli strumenti che si decidono di utilizzare, per esempio il sito web, i social networks, il blog, siano coordinati ed orchestrati in modo organico per far sì che la comunicazione possa essere armoniosa e coerente. Quindi per ricapitolare: 1. Scegliere quali strumenti utilizzare 2. Affidare ad ogni strumento un target (ogni canale infatti colpisce in modo diretto uno specifico ascoltatore) 3. Organizzare eventuali sinergie tra gli strumenti di comunicazione (per esempio tra blog e social network)
  8. 8. 9 Esempio Il team di PRIMULA decide di utilizzare i seguenti strumenti per la sua comunicazione: OFFLINE: packaging (1), totem (2) ONLINE: sito web (3), blog (4), social network (Facebook, Instagram, Google+) (5), email marketing (6) In questo caso i social network sono stati pensati per aumentare il coinvolgimento dei clienti finali nei confronti del brand. I social network vengono utilizzati per diffondere notizie, aneddoti, fotografie o video postati su blog e sito. L’email marketing invece è stata pensata come strumento più diretto da utilizzare con il cliente business. Business Consumer GDO HORECA Consumatore Strumento 1,3,6 1,3,6 1,2,3,4,5 Argomento a a, d b, e
  9. 9. 10 5. CALENDARIO Ed ecco che, una volta organizzata, la comunicazione deve essere pianificata. Per questo motivo il nostro metodo è quello di calendarizzare le varie uscite e pubblicazioni. Creare scadenze e date certe ci consente di organizzare la comunicazione insieme a tutte le altre attività aziendali e di monitorare in seguito i risultati ottenuti.
  10. 10. 11 Esempio 1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 11 12 13 14 15 16 17 18 19 20 21 22 23 24 25 26 27 28 29 30 31 Articolo valori Blog Valori Social Email Offerta Brioche Ricetta sfizi di Cracker Totem novità supermercato Video novità sui social
  11. 11. 12 Laura Baselli Laureata in economia e amministrazione delle imprese all’università Bocconi di Milano, da sempre mi appassiona il mondo imprenditoriale. Mi piace ascoltare, conoscere persone e condividere esperienze. Oggi, insieme a Simone, sono cofondatrice di Amanilia, il nuovo marchio che identifica freelance che operano nel campo del branding e della comunicazione. Sono specializzata in brand naming, adoro giocare con le parole, con i suoni e comporre significati nascosti tutti da comunicare. Nella mia esperienza di brand namer ho collaborato con diverse aziende come Campari, Ferrero, L’Oréal, ma anche agenzie di comunicazione e packaging design come Robilant, Inarea ed RbaDesign. Simone Moneta Laureato in Graphic Design, Multimedia & Fotografia, mi sono approcciato al mondo digital solo nell’ultima fase dei miei studi, in quanto ho alle spalle una formazione prettamente artistica e da sempre sono appassionato d’arte e disegno in particolare. Amo matite e pennelli e cerco di trasporre il calore di questi strumenti nel mondo digitale che rischia spesso di essere molto ‘impersonale’. Oggi mi occupo di tutto ciò che riguarda la comunicazione grafica in ambito aziendale ed insieme a Laura sono cofondatore di Amanilia, il nuovo marchio che identifica freelance che operano nel campo del branding e della comunicazione. Sono portatore sano di immaginazione, ma mi piace utilizzare il termine ‘creatività’ con estrema cautela. Co-fondatori di Amanilia
  12. 12. LAURA BASELLI Cofounder, Marketing & branding Explorer laura.baselli@amanilia.com SIMONE MONETA Cofounder, Graphic & Web Designer simone.moneta@amanilia.com www.amanilia.com

×