Successfully reported this slideshow.
We use your LinkedIn profile and activity data to personalize ads and to show you more relevant ads. You can change your ad preferences anytime.

Mybrandup Businessplan

187 views

Published on

Il primo business plan realizzato per un progetto di ingaggio e misurazione dei Digital Influencers. Presentato per la seconda edizione di Shark Tank.

Published in: Internet
  • Wow thanks btw If you're a startup needing funding, we can send your pitchdeck to over 5000 VC's and Angels instantly. Get you dozens of offers in just days. Visit: Angelvisioninvestors.com now for details. Thank you.
       Reply 
    Are you sure you want to  Yes  No
    Your message goes here

Mybrandup Businessplan

  1. 1. Mybrandup.com di Alessandro Giagnoli per SharkTank Seconda Edizione
  2. 2. Chi sono Alessandro Giagnoli, Digital Marketing Specialist. Sposato, 4 figli, Roma.
  3. 3. Mybrandup.com 3 Le aziende scelgono personaggi con elevata visibilità online detti “Influencer” per comunicare con i loro seguaci e offrire loro prodotti/servizi o accrescere la visibilità del proprio brand. Quest’attività è definita genericamente Digital PR. Gli influencer vengono remunerati dalle aziende. Digital PR?
  4. 4. Influencers 4 Vengono ingaggiati da aziende per eventi, parlare ad incontri, scrivere, commentare sui social i prodotti o i servizi che le aziende commissionano. Gli influencer sono persone che tramite la propria presenza digitale hanno saputo diventare “autorevoli” per il proprio seguito. Non sono esclusivamente bloggers, ma anche possessori di profili sui maggiori social network che raccolgono a loro followers o fans. Chi sono ? Vengono ingaggiati da aziende intermediarie per eventi, parlare, scrivere, commentare sui social i prodotti o i servizi che aziende terze commissionano. Spesso sono titolari di aziende di Digital PR, che hanno creato intorno a loro cerchie sociali che sfruttano commercialmente per le aziende clienti.
  5. 5. La situazione attuale 5 Due uniche scelte. Attualmente, le azioni di ingaggio degli influencer da parte delle aziende, avviene in due modi: 1. Le aziende si affidano ad aziende intermediarie. 2. Le aziende cercano con i propri uffici marketing e mezzi disponibili, gli influencer da ingaggiare.
  6. 6. Il problema 6 Le aziende che offrono servizi di Digital PR trattengono una percentuale significativa sugli ingaggi degli influencer. Questo significa che gli influencer guadagno meno e i brand spendono di più. 1° problema delle Digital PR Agency. 1° problema dei Brand. 2° problema delle Digital PR Agency. 2° problema dei Brand. Le Digital PR Agency non hanno parametri qualitativi per poter valutare la bontà delle attività Digital PR acquistate. I Brand non hanno strumenti qualitativi per l’identificazione degli influencer da ingaggiare. Qualsiasi account social può falsificare i dati della propria identità digitale o presenza online (fake followers, fake fans, statistiche di visite gonfiate) e i Brand possono trovarsi a pagare per servizi non soddisfacenti.
  7. 7. Ma anche 7 I parametri, attualmente utilizzati nella maggior parte dei casi, per l’individuazione di influencer è la somma dei fans/followers dei profili sociali. Questo parametro porta con se un problema di fondo decisamente rilevante: fake fans e fake followers. E’ possibile infatti acquistare fans e followers, inquinando la percezione qualitativa, riducendola a quantitativa. Fake Influencer
  8. 8. Integrazione delleapi Analyticse Social Parsingdeidatie generazione punteggio qualitàtivo Classifica www.mybrandity.com La Soluzione: mybrandup.com Il primo portale che fornisce dati qualitativi sugli influencer e permette l’ingaggio diretto da parte delle aziende. Gli influencer possono registrarsi al portale e tramite interazione con le API Analytics e dei Social Network è possibile elaborare parametri qualitativi attraverso un algoritmo proprietario e in via di sviluppo. Questi dati qualitativi generano classifiche per categorie di appartenenza: Travel, Food, Fashion, Finance, Automotive, ecc. Come funziona? Registrazione influencer 8 Le aziende e i Brand possono individuare gli influencer direttamente tramite ricerca per categoria e punteggio di qualità. In questo modo è possibile individuare “veri influencer”, evitando il problema dell’acquisto di fake fans o fake followers. Per farlo viene calcolato un punteggio di qualità con parametri qualitativi come le interazioni sociali e i dati di analytics.
  9. 9. La Soluzione: mybrandup.com Il primo portale che fornisce dati qualitativi sugli influencer e permette l’ingaggio diretto da parte delle aziende. Utilizzo di Analytics Registrandosi sullla piattaforma gli influencer devono permettere l’accesso tramite API ai proprio dati di analytics (per ora Google Analytisc supportato). Verranno estrapolati e analizzati tutti i dati relativi alla qualità delle visite. Solo parametri qualitativi. 9 Utilizzo delle Social Metrics Registrandosi alla piattofarma gli influencer devono permettere la lettura dei dati social. Verranno misurati fans/followers, interazioni con essi (like, share, comments, retweet, pin, ecc. ecc.) e un algoritmo assegnerà parametri qualitativi.
  10. 10. Killer application per influencers 10 La classifica in termini qualitativi genera una competizione tra gli influencer. Ogni influencer avrò un widget da inserire sul proprio sito/blog facoltativo. Competizione 01 02 03 Esclusività Chiarezza La prima metà dei posti di ogni classifica sarò visibile unicamente per gli utenti registrati e paganti. I parametri qualitativi saranno resi noti ed evidenziata l’impossibilità di falsare i varlori.
  11. 11. Killer application per aziende 11 La qualità degli influencer è garantita da un algoritmo che non solo prende in considerazione solo i numeri generali, ma anche le interazioni social e l’esclusione dei fake fans/followers e i dati di analisi. Qualità garantita 01 02 03 Riduzione dei costi Velocità di esecuzione Tramite contatto diretto con gli influencer, le aziende possono ridurre di oltre il 30% le spese di Content Brand e Digital PR e di ingaggio generale. I contatti diretti permettono una riduzione dei tempi di start delle attività.
  12. 12. Mercato in Italia 1.9mld/€Il mercato dell’ADV online e digitale, solo in Italia nel 2014 (Fonte Nielsen) Qualchenumero sul mercato • Nel 2012, la raccolta pubblicitaria online in Europa vale 24,3 miliardi di euro, con un incremento del 11,5% rispetto al 2011: il comparto si conferma così il secondo a livello europeo, dopo quello televisivo, e prima di quello legato alla pubblicità sulle testate quotidiane cartacee. • Il valore dei ricavi netti a livello mondiale, nel 2012, raggiunge 81 miliardi di euro: per ricavo netto si intende la somma dei ricavi derivanti dalla vendita di spazi online, al netto dei costi di acquisizione del traffico; sempre nel 2012, i ricavi riferiti alla raccolta via desktop ammontano a circa 74 miliardi mentre quelli generati attraverso device mobili sono quasi 7 miliardi di euro. Fonte AgCom
  13. 13. Modello di business Pricing 13 Influencer €39/annui Dashboard riservata agli influencers • Accesso classifica per settore. • Accesso dashboard personalizzata dei report di qualità. • Alert di contatto da Aziende/Agenzie Digital PR Aziende €399/annui Dashboard riservata alle Aziende • Accesso classifiche di settore. • Modulo di ingaggio • Accesso dati qualitativi degli influencers. Digital Agency €499/annui Dashboard riservata alle Digital PR Agency • Accesso classifiche generali • Modulo di ingaggio • Accesso dati qualitativi degli influencers.
  14. 14. Timining di sviluppo e attività 14 SviluppoSett 2015 Mar 2016 Apr 2016 Dic 2016 Dic 2017Impego delle risorse di sviluppo, definizione delle attività necessarie, realizzazione piattaforma. Marketing Secondo Anno Primo AnnoOnline Prima versione online prevista per Giugno 2016. Azioni di advertising online tramite l’ingaggio stesso degli influencer coinvolti. Previsioni per fine 2016: 350 influencers, 150 Brand e 200 agenzie Digital PR. Previsioni per fine 2017: 1500 influencers, 300 Brand e 600 agenzie Digital PR.
  15. 15. Competitors 15 Buzzoole • Piattaforma di intermediazione. • Circa 23349 influencers (dato del Giugno 2015). • PRO: sviluppo avanzato. • CONTRO: intermediazione tra Influencers e Aziende, nessuna classifica. Teads • Piattaforma di intermediazione. • PRO: sviluppo e piano commerciale avanzato. • CONTRO: intermediazione tra influencers e aziende e mancanza di chiarezza nelle classifiche online degli influencers. UpStory • Piattaforma di intermediazione. • PRO: sviluppo avanzato e piano commerciale collaudato. • CONTRO: intermediazione tra influencers e aziende, nessuna classifica. Klout • Klout è un servizio di social networking che offre analisi statistiche personalizzate sui social media. • PRO: sviluppo avanzato . • CONTRO: intermediazione tra Influencers e Aziende.
  16. 16. Profilo Aziendale L’azienda, costi e ruoli, la sede.
  17. 17. Azienda Alessandro Giagnoli, nato nel 1975, padre di quattro magnifici figli. Da sempre appassionato di Digital Innovation e Hi Tech, consulente Web Marketing per aziende come Eriksson Spa, RDS Radio Dimensione Suono Spa, Ikea Spa e molte altre. Attualmente Web Marketing Specialist per Enjore.com, startup italiana che ha realizzato una piattaforma multidevice per la creazione e gestione di competizioni sportive. Ha raccolto oltre 500.000€ di finanziamento da investitori in due anni di attività. Relatore su tematiche legate al Web Marketing presso la facoltà di Economia Roma Tre di Roma, docente presso la Scuola Universitaria Europea per il Turismo di Roma, relatore a diversi eventi legati al Web Marketing in Italia. Al momento MyBrandUp.com è in grado estrapolare tramite integrazione con le API, i dati da Facebook e da Google Analytics. E’ in fase di sviluppo la generazione dei parametri qualitativi. 17 Alessandro Giagnoli Ceo - Founder Altre figure già individuate 1 Web Designer HTML5 CSS3, UX. 2 Sviluppatori Web PHP, Ajax, Api Integration. Sede Operativa Individuata e in corso di allestimento a Roma.
  18. 18. Gestione dei costi Primi due anni. 18 Assunzione diretta delle 4 risorse impegnate nello sviluppo. Sviluppo 232,000€ Campagne ADV su Search, Digital PR e Social Media per l’acquisizione di influencer, Aziende e Digital Pr Agency. Marketing 78,000€ Creazione della società, postazioni di lavoro, strumenti e di affitto locali. Gestione 40,000€
  19. 19. Richiesta Economica Richiesta 350.000€ 19 Sviluppo e implementazioni della piattaforma. Sviluppo Marketing Gestione L’investimento richiesto è di 350.000€ per il 45% della società. Con questa somma sarà possibile realizzare lo sviluppo completo della piattaforma, assumere le figure professionali indicate nel team e pianificare le campagne di marketing online e offline. Nella richiesta è compreso il contratto di locazione di un ufficio a Roma, spese di servizi e consumi. Creazione e gestione di attività di marketing online e offline. Creazione dell’azienda, locazione ufficio, arredamento e spese di gestione.
  20. 20. Contatti Alessandro Giagnoli Cell. 3316165694 Email: alessandro.giagnoli@gmail.com

×