Guida ai comandi di Google

Dato che la mia guida ai comandi di google risale all’aprile del 2005, ho pensato di
riscriver...
Regola per il corretto utilizzo del comando:
il comando link non va abinato a nessun altro operatore. Ovvero non potete pe...
linkati tramite anchors che contengono la parola roma.
Il secondo e il terzo esempio, nonostante sembrino quasi identici, ...
INURL
Inurl è un comando di google molto simile ad allinurl, ma con queste differenze:
      • Si può anche utilizzare ass...
ALLINSUBJECT
Allinsubject è un comando di google che si comporta esattamente come il più noto
allintitle.
INSUBJECT
Insubj...
Upcoming SlideShare
Loading in …5
×

Guida Ai Comandi Di Google

4,114 views

Published on

Published in: Technology, News & Politics
0 Comments
1 Like
Statistics
Notes
  • Be the first to comment

No Downloads
Views
Total views
4,114
On SlideShare
0
From Embeds
0
Number of Embeds
14
Actions
Shares
0
Downloads
74
Comments
0
Likes
1
Embeds 0
No embeds

No notes for slide

Guida Ai Comandi Di Google

  1. 1. Guida ai comandi di Google Dato che la mia guida ai comandi di google risale all’aprile del 2005, ho pensato di riscriverla interamente aggiornando le poche funzioni che sono cambiate in questi anni. Lo scopo principale è quello di poter fornire una guida SEO ai comandi di google, o meglio una guida avanzata che i SEO possano utilizzare per fare ricerche adatte alle loro necessità, tendando di scoprire qualcosa di può sul proprio sito o sui siti degli altri o su determinate keywords. GLI OPERATORI DI BASE + Permette di includere in una ricerca quei termini comuni che verrebbero eliminati in fase di elaborazione, come per esempio l’articolo il, che utilizzeremo come dimostrazione pratica nei seguenti esempi: il cane è diverso da +il cane [guardate le differenze sia nelle SERPs che nel numero dei risultati] - Se inserito immediatamente prima di una parola o di un comando, elimina dai risultati tutti i siti ottenuti tramite quella ricerca, per esempio: hotel -borgorose esclude dalla SERP hotel tutte le pagine presenti nella SERP borgorose ~ Estende la ricerca effettuata per una determinata keyword a tutti i suoi sinonimi. Per esempio: ~albergo trastevere estende la semplice ricerca albergo trastevere aggiungendo tutti i sinonimi della parola albergo. * Rimpiazza una parola indefinita all’interno di una ricerca. Più semplicemente se l’operatore * viene inserito all’interno di una query assume il valore di qualsiasi parola, per esempio: “sei un grandissimo *” “” Quando racchiudono 2 o più parole fanno in modo che la ricerca venga eseguita considerando tali parole come fossero una sola keyword, per esempio: “il palermo calcio” a differenza de il palermo calcio effettua una ricerca dell’esatta occorrenza della keyword “il palermo calcio” all’interno di tutte le pagine presenti nell’indice di google. .. Permette di effettuare la ricerca di un range numerico, per esempio: “hotel a 20..50 euro” OR Mostra tutti i documenti che contengono o la parola alla sua destra o la parola alla sua sinistra, ma non entrambe entrambe. Per esempio: lucia OR anna OPERATORI CHE RESTITUISCONO INFORMAZIONI SU UN SITO O UNA PAGINA CACHE Cache è un comando di google che permette di visualizzare la cache di un determinato indirizzo web. Un esempio dell’utilizzo di questo comando può essere il seguente: cache:www.orkut.com LINK Link è un comando di google che restituisce un campione delle pagine web che linkano una precisa pagina. Per esempio il comando link:http://www.google.com restituirà una lista di tutti i BackLinks (BLs) che puntano al sito www.google.com.
  2. 2. Regola per il corretto utilizzo del comando: il comando link non va abinato a nessun altro operatore. Ovvero non potete per esempio effettuare la seguente ricerca: comandi link:http://www.google.com. RELATED Related è un comando di google tramite cui è possibile ricavare le pagine che secondo il motore di ricerca sono simili al sito indicato. Un esempio dell’utilizzo di questo comando può essere il seguente: related:www.nhl.com INFO Info è un comando di google che restituisce informazioni relative ad un particolare url, per esempio: info:www.google.com SITE Site è un comando di google tramite il quale è possibile restringere i risultati di una ricerca ad un determinato dominio, come avviene per esempio nella seguente SERP: il padrino site:imdb.com E’ inoltre possibile utilizzare il comando site senza effettuare nessun’altra ricerca, in modo da ottenere una lista di tutte le pagine presenti in un determinato dominio, come ad esempio nella seguente query: site:google.com OPERATORI CHE RESTITUISCONO INFORMAZIONI SU TERMINI IN UNA PARTICOLARE AREA DEL DOCUMENTO ALLINTEXT Allintext è un comando di Google attraverso cui è possibile interrogare il motore per conoscere tutte le pagine web che contengono delle determinate keywords nel testo, escludendo quindi quelle che lo contengono solo nel title o nell’url o negli anchor dei backlinks. Alcuni esempi pratici possono essere quelli vi sto per esporre qui di seguito: 1. allintext:google 2. allintext:ecommerce add url 3. allintext:”ecommerce add url” La prima query permette di ottenere tutte le pagine che contengono all’interno del testo la parola google. La seconda e la terza query sono due casi chiarificatrici che vi permetteranno di capire come 2) sia totalmente diverso da 3). Infatti, 2) è l’insieme di tutte quelle pagine web che contengono nel testo le parole ecommerce, add e url, senza nessun ordine preciso, mentre 3) è l’insieme di tutte le pagine che contengono all’interno del testo l’esatta occorrenza delle parole “ecommerce add url“, nell’ordine in cui sono state fornite nella query. Regola per il corretto utilizzo del comando: il comando allintext non va usato con altri operatori. Per esempio effettuare la seguente ricerca: grammatica allintext:olandese. INTEXT Intext è un comando di google che svolge funzioni molto simili a quelle di allintext, ma con alcune differenze: • Può anche venire utilizzato in combinazione con altri comandi • In genere solo la prima parola che segue i duepunti successivi a intext fa parte del comando. La sola eccezione sta nella possibilità di far seguire al comando una frase tra virgolette, che verrà considerata come una sola keyword. Alcuni esempi chiarificatrici dell’utilizzo di intext sono i seguenti: 1. hotel intext:roma 2. mcdonald’s intext:”milano centro” 3. mcdonald’s intext:milano inanchor:centroan Il primo esempio contiene una query che permette di eseguire all’interno di google una ricerca tra i siti che parlano di hotel hotel, visualizzando unicamente quelli che vengono
  3. 3. linkati tramite anchors che contengono la parola roma. Il secondo e il terzo esempio, nonostante sembrino quasi identici, effettuano due ricerche molto diverse. La prima visualizza tutti i siti web inerenti alla keyword mcdonald’s che allo stesso tempo vengono linkati da anchors che contengono al loro interno esattamente la keyphrase milano centro. La seconda, invece, visualizza tutti i siti che trattano l’argomento mcdonald’s, linkati tramite anchors contenenti al proprio interno le keywords milano, centro, senza nessun ordine stabilito. ALLINTITLE Allintitle è un comando di Google tramite il quale è possibile conoscere tutte le pagine web che contengono delle determinate keywords nel title. Alcuni esempi pratici possono essere quelli esposti qui di seguito: 1. allintitle:google 2. allintitle:ecommerce add url 3. allintitle:”ecommerce add url” Il primo esempio permette di ottenere tutte le pagine web che contengono all’interno del tag title la parola google. Il secondo e il terzo sono due casi chiarificatrici che illustrano come 2) sia totalmente diverso da 3). Infatti, 2) è l’insieme di tutte le pagine che contengono nel tag title le parole ecommerce, add e url, senza nessun ordine preciso, mentre 3) è l’insieme di tutte le pagine che contengono all’interno del tag title l’esatta occorrenza delle parole “ecommerce add url“, nell’ordine in cui sono state fornite. Regola per il corretto utilizzo del comando: il comando allintitle non va usato insieme a nessun altro operatore. Per esempio effettuare la seguente ricerca: grammatica allintitle:russa. INTITLE Intitle è un comando di google molto simile ad allintitle, ma con le seguenti differenze: • E’ possibile utilizzarlo in combinazione con altri comandi • Fa parte del comando solo la prima parola che lo segue Qui di seguito vengono elencati alcuni esempi chiarificatrici del funzionamento di intitle: 1. hotel intitle:perugia 2. jpg intitle:”index of” 3. jpg intitle:index intitle:of Il primo esempio esempio visualizza tutte le pagine che hanno la parola perugia nel metatag title e che sono inerenti alla keyword hotel. Il secondo ed il terzo esempio, nonostante sembrino molto simili, sono abbastanza differenti. Il primo visualizza la lista di tutte le pagine che contengono nel title l’esatta occorrenza della keyphrase index of e che sono inerenti alla keyword jpg. Il secondo, invece, visualizza tutte le pagine inerenti alla keyword jpg che contengono nel title sia la parola index che la parola of, ma senza un ordine preciso. ALLINURL Allinurl è un comando di Google che permette di ottenere tutte le pagine web che presentano delle determinate keywords nell’url. Alcuni esempi pratici possono essere i seguenti: 1. allinurl:google 2. allinurl:live msn 3. allinurl:”live msn” Il primo esempio mostra le pagine web che contengono nell’url la parola google. Il secondo e il terzo esempio sono casi chiarificatrici che illustrano come 2) sia diverso da 3). Infatti, 2) è l’insieme di tutte le pagine che contengono le parole msn e live, senza nessun ordine specifico, mentre 3) è l’insieme di tutte le pagine che contengono l’esatta occorrenza delle parole “live msn“, nell’ordine in cui sono date. Regola per il corretto utilizzo del comando: il comando allinurl non va abinato a nessun altro operatore. Ovvero non potete per esempio effettuare la seguente ricerca: grammatica allinurl:finlandese.
  4. 4. INURL Inurl è un comando di google molto simile ad allinurl, ma con queste differenze: • Si può anche utilizzare assieme ad altri comandi • Solo la prima parola che segue il comando ne fa parte. Ecco qui di seguito alcuni esempi chiarificatrici: 1. hotel inurl:roma 2. albergo inurl:”milano centro” 3. albergo inurl:milano inurl:centro La query del primo esempio visualizza tutti i siti che hanno la parola roma nell’url e che sono inerenti alla keyword hotel. Le ricerche effettuate dalle query del secondo e del terzo esempio, nonostante sembrino identiche, sono molto diverse. Mentre la prima visualizza tutti i siti che contengono nell’url esattamente la keyphrase milano centro, che sono inerenti alla keyword albergo. La seconda visualizza tutti i siti che trattano l’argomento albergo, che contengono nell’url le keywords milano, centro, senza nessun ordine preciso. ALLINARCHOR Allinanchor è un comando di Google che permette di interrogare il motore di ricerca al fine di otterenere tutte le pagine che vengono linkate tramite un determinato anchor. Ecco alcuni esempi chiaficatrici di come è possibile utilizzare il comando: 1. allinanchor:google 2. allinanchor:ecommerce add url 3. allinanchor:”ecommerce add url” La prima query permette di ottenere tutte le pagine che vengono linkate tramite la keyword google. La seconda e la terza query sono due casi chiarificatrici che vi permetteranno di capire come 2) sia totalmente diverso da 3). Infatti, 2) è l’insieme di tutte quelle pagine web che vengono linkate tramite anchors contenenti le keywords ecommerce, add e url, senza nessun ordine preciso, mentre 3) è l’insieme di tutte le pagine che vengono linkate tramite l’esatta occorrenza delle parole “ecommerce add url“. Regola per il corretto utilizzo del comando: il comando allinanchor non va usato con altri operatori. Per esempio effettuare la seguente ricerca: grammatica allintext:olandese. INANCHOR Inanchor è un comando di google molto simile al più noto allinanchor, ma con le seguenti differenze: • Può essere usato in combinazione con altri operatori • In genere solo la prima parola che segue il comando ne fa parte. L’unica eccezione sta nel far seguire al comando una frase tra virgolette, che in questo caso verrà considerata come un unica keyword. Alcuni esempi relativi all’utilizzo del comando inanchor sono i seguenti: 1. hotel inanchor:roma 2. agriturismo inanchor:”valle del salto” 3. agriturismo inanchor:valle inanchor:del inanchor:salto La query del primo esempio permette di eseguire all’interno di google una ricerca tra tutte le pagine web che il motore abina alla chiave hotel, visualizzando unicamente quelle che vengono linkate tramite anchor contenenti la parola roma. Le query del secondo e del terzo esempio, nonostante sembrino molto simili, permettono di effettuare due ricerche totalmente diverse. La prima visualizza tutte le pagine inerenti alla keyword agriturismo che allo stesso tempo vengono linkate tramite anchors che contengono al loro interno almeno un’occorrenza della keyphrase valle del salto. La seconda, invece, visualizza tutte le pagine web inerenti alla ricerca agriturismo che vengono linkate da anchors che contengono al loro interno le keywords valle, del, salto, senza nessun ordine preciso. OPERATORI USATI IN GOOGLE GROUPS
  5. 5. ALLINSUBJECT Allinsubject è un comando di google che si comporta esattamente come il più noto allintitle. INSUBJECT Insubject è un comando di google che svolge le medesime funzioni del più famoso intitle. Potete quindi utilizzare il primo o il secondo indifferentemente. AUTHOR Author è un comando che è possibile utilizzare solamente all’interno di Google Gruppi e serve per limitare una ricerca unicamente ad un determinato autore, per esempio: modern american author:zane GROUP Group è un comando utilizzabile all’interno di una ricerca su Google Gruppi; la sua funzione è quella di delimitare la ricerca unicamente ad un determinato gruppo o ad una determinata area. Un esempio può essere il seguente: google group:seo

×