Successfully reported this slideshow.
We use your LinkedIn profile and activity data to personalize ads and to show you more relevant ads. You can change your ad preferences anytime.

L'uso delle nt per la didattica 4

1,122 views

Published on

Utilizzo delle nuove tecnologie per la didattica dell'italiano come lingua straniera.

Published in: Education
  • Be the first to comment

  • Be the first to like this

L'uso delle nt per la didattica 4

  1. 1. WebQuest<br />L’uso delle NT per la didattica<br />
  2. 2. Ambiente costruttivista di apprendimento basato sull’uso estensivo di Internet e di altre risorse off-line in grado di mettere gli allievi nelle migliori condizioni per apprendere conoscenze e acquisire competenze con strategie di lavoro cooperativo o di problemsolving<br /> Gli ideatori di questo tipo di attività sono stati BernieDodge e Tom March dell’Università di San Diego.<br />Cos’è il WebQuest<br />
  3. 3. Rifiuta la trasmissione del sapere codificato<br />Promuove la pratica e l’interiorizzazione di una metodologia d’apprendimento che renda progressivamente il soggetto autonomo nei propri processi conoscitivi<br />Costruttivismo<br />
  4. 4. È il prodotto di:<br />Costruzione attiva del soggetto<br />Situazione concreta in cui avviene l’apprendimento<br />Attività di problemsolving<br />Molteplicità di strumenti e risorse informative<br />Collaborazione sociale e comunicazione interpersonale nel comune perseguimento di obiettivi di apprendimento<br />Conoscenza<br />
  5. 5. 1 L’introduzione: orienta e cattura l’interesse degli studenti.<br />2 Il compito: descrizione del prodotto finale che l’allievo deve eseguire.<br />3 Il processo: spiegazione delle strategie necessarie per svolgere il compito.<br />4 Le risorse: siti Web o libri da utilizzare.<br />5 La valutazione: come misurare i risultati dell’attività.<br />6 La conclusione: sintesi dell’attività che stimola gli studenti a riflettere sul processo nonché i risultati ottenuti. <br />La struttura<br />
  6. 6. L’argomento: scegliere un obiettivo del programma didattico o qualcosa di cui si è esperti o interessati, che ha una presenza in rete, con diverse prospettive che possono essere sfruttate nell’analisi.<br />Il compito: the Task, secondo Dodge, è l’elemento più importante della WebQuest al quale va dedicata particolare attenzione. <br />Progettazione<br />
  7. 7. La definizione dei compiti e dei ruoli nell’ambienteWebQuestè uno dei punti nodali nella loro realizzazione.<br />Dodge ha classificato i compiti, anche se non in maniera rigorosa e definitiva, in dodici categorie in una tassonomia che ha chiamato taskonomy<br />Taskonomy<br />
  8. 8.
  9. 9.
  10. 10.
  11. 11.
  12. 12.
  13. 13.
  14. 14.
  15. 15.
  16. 16.
  17. 17.
  18. 18.
  19. 19.
  20. 20.
  21. 21. Il processo: descrizione dei ruoli e l’ordine dei passi con diagramma, tabella, glossario che guida gli studenti a ricevere le informazioni, trasformarle e produrre il progetto finale.<br />Le risorse: identificare i siti Web (con parole chiave in motori di ricerca) per creare un elenco dei siti (o altro materiale) adatti all’età e all’ interesse degli studenti. <br />La valutazione: chiara descrizione degli obiettivi sia qualitativi che quantitativi; criteri per assegnare i punti creando almeno 3 livelli di profitto<br />Gli altri elementi<br />
  22. 22. Viene dedicato più tempo per l’uso e per la trasformazione delle informazione che per la ricerca<br />Permette agli studenti di evitare il sovraccarico cognitivo<br />Gli studenti hanno un ruolo attivo; l’insegnante li guida<br />Gli studenti creano risposte non predefinite<br />Assimilazione dei fatti al fine di scoprire una conclusione significativa<br />Sollecitazione di un linguaggio di comunicazione da uno a uno, da uno al gruppo, per risolvere problemi, criticare e concordare<br />Un progetto creativo e flessibile, che rispecchia una procedura autentica, con una composizione chiara e risorse pertinenti<br />I punti focali<br />
  23. 23. Importante stimolare lo studente con un’attività interessante ma attraverso il livello di lingua adeguato <br />Altri possibili obiettivi linguistici: discutere, raccontare, paragonare, illustrare, mostrare, completare, classificare, indagare, identificare, separare, scomporre,creare, inventare, pianificare, formulare, immaginare, scegliere, verificare, giudicare <br />Le WQ nell’insegnamento delle lingue <br />
  24. 24. Struttura per creare le WebQuest<br />http://www.aclresources.net/cgi-bin/quests/umm.cgi?page=signup<br />http://webquest.sdsu.edu/adapting/index.html<br />http://webquest.sdsu.edu/designpatterns/all.htm<br />In italiano<br />http://www.webquest.it/index.php3<br />In inglese<br />http://www.webquest.org/<br />http://webquest.sdsu.edu/<br />http://webquest.sdsu.edu/designsteps/index.html<br />www.education-world.com<br />Benjamin S Bloom, Taxonomy of Educational Objectives 1956<br />Risorse<br />
  25. 25. WebQuest in inglese<br />http://www.thematzats.com/radio/radio.htm<br />http://oncampus.richmond.edu/academics/education/projects/<br />http://www.lubbockisd.org/webquests/MeetImmigrants/index.htm<br />Risorse <br />

×