Successfully reported this slideshow.
We use your LinkedIn profile and activity data to personalize ads and to show you more relevant ads. You can change your ad preferences anytime.

Come funziona il “Superbonus 110%” - la guida per ottenere il credito

66 views

Published on

Nel Workshop svolto il 28 Luglio 2020, Condexo startup del proptech, ne ha parlato di fronte ad una platea di amministratori con la presenza nel panel dei relatori degli ingegneri di ECTM, Magitec e i professionistri dello Studio Lillo specializzati nella gestione dei crediti.

Il governo ha pubblicato un’estesa guida (qui il link https://www.agenziaentrate.gov.it/portale/documents/20143/233439/Guida_Superbonus110.pdf/49b34dd3-429e-6891-4af4-c0f0b9f2be69) sulla misura che ha chiamato “Superbonus 110%”, un’agevolazione fiscale per gli interventi di ristrutturazione che migliorano l’efficienza energetica degli immobili. Il “Superbonus” consente di detrarre dall’IRPEF – l’imposta sul reddito delle persone fisiche – il 110 per cento delle spese sostenute per specifici interventi di miglioramento degli edifici, entro certi limiti di spesa. E quindi, di fatto, di rientrare interamente della spesa nel giro di cinque anni, ottenendo anche un’ulteriore detrazione del 10 per cento.

Come funziona la detrazione
La detrazione fiscale del 110 per cento dell’importo della spesa sostenuta è divisa in cinque quote annuali. Essendo una detrazione d’imposta, vale fino al raggiungimento dell’IRPEF. Cioè, se la quota annuale della detrazione supera la somma dell’imposta lorda derivante dalla dichiarazione dei redditi, la parte in eccesso viene persa.

A seconda dell’intervento, il governo ha fissato dei limiti di spese che sono detraibili: per l’isolamento termico delle pareti, per esempio, è di 50mila euro. Se la ristrutturazione costa di più, la parte in eccesso non è interessata dall’agevolazione fiscale.

  • Be the first to comment

Come funziona il “Superbonus 110%” - la guida per ottenere il credito

  1. 1. CONDEXO SKILLS DAY W o r k s h o p 28 LUGLIO 2020
  2. 2. Programma Welcome da Wire, lo spazio di 1500mq che ospita il workshop Introduzione al workshop e agli speaker invitati Sanificazione degli ambienti ai tempi del Covid - Normativa antincendio aggiornamenti e norme - Superbonus 110%, come richiederlo e quali sono i requisiti Condexo e le funzionalità indispensabili per l’amministratore Buffet e Networking12.30 12.25 11.40 11.35 11.30
  3. 3. Wire coworking Wire è il nuovo Coworking Space in Roma Ostiense che si estende per 1500mq all’interno degli ex Mulini Biondi UFFICI10120POSTAZIONI MEETING ROOMS 9 NETWORK∞
  4. 4. Relatori MODERATRICE: ALESSANDRA VALENTI GIORGIO BOCCABELLA Studio Lillo FRANCESCO GIACONI ECTM Ingegneria MASSIMO MELONI MAGITEC
  5. 5. Sanificazioni certificate Il Gruppo ECTM (ECTM Ingegneria e ECTM Appalti) si occupa di progettazione, realizzazione, manutenzione e sanificazione di edifici e impianti, grazie a tecnologie di ultima generazione e servizi a valore aggiunto. Dal 2016 ECTM Appalti ha una divisione dedicata alle sanificazioni e al trattamento di Aria e Acqua. Specializzati nella sanificazione e nella disinfezione di ambienti e superfici, di impianti di climatizzazione e aerazione, e di impianti idricosanitari. La offerta prevede anche sanificazioni certificate e prodotti di derivazione ospedaliera, tecniche avanzate e macchinari di ultima generazione.
  6. 6. Tipi di sanificazioni ECTM tratta ambienti e superfici con prodotti antisettici d’eccellenza che garantiscono un’azione protettiva nel tempo e hanno un alto indice di biodegradabilità. Utilizza tecniche e macchinari che gli permettono di sanificare diverse tipologie di ambienti, dalle attività commerciali agli uffici, dagli spazi comuni dei condomìni alle realtà industriali. Sono specializzati nella manutenzione e nella sanificazione degli impianti di climatizzazione estiva e invernale, aerazione, riscaldamento e refrigerazione. Si inizia da un’ispezione dei componenti con maggior rischio di contaminazione, per poi verificare il funzionamento dell’impianto e proporre infine l’intervento di pulizia e di sanificazione più adatto. ECTM si compone di tecnici esperti nella manutenzione e nella sanificazione degli impianti idrico-sanitari. Si Inizia da un’ispezione dei componenti a maggior rischio di contaminazione, verificando poi il funzionamento dell’impianto e programmando la sanificazione con un intervento di tipo fisico (sanificazione termica) o di tipo chimico (tramite l’azione di disinfettanti). SANIFICAZIONE AMBIENTALE SANIFICAZIONE DEGLI IMPIANTI DI CLIMATIZZAZIONE E AERAZIONE SANIFICAZIONE DEGLI IMPIANTI IDRICO-SANITARI
  7. 7. Bonus Sanificazione Il decreto Rilancio ha cambiato il bonus sanificazione precedentemente introdotto con il decreto Cura Italia • E’ riconosciuto un credito di imposta pari al 60% delle spese sostenute per sanificazione e acquisto di prodotti e dispositivi per la sicurezza, e la sanificazione, fino ad un massimo di €60.000 • L’importo reale sarà tuttavia parametrato in base al totale delle risorse disponibili: 200 milioni di euro • in caso di richieste di importo superiore a tale soglia, l’Agenzia delle Entrate fornirà una percentuale di calcolo.
  8. 8. Bonus Sanificazione BENEFICIARI SPESE AMMISSIBILI • soggetti esercenti arti e professioni • enti non commerciali, compresi gli enti del Terzo del settore e gli enti religiosi civilmente riconosciuti. • la sanificazione degli ambienti nei quali è esercitata l’attività lavorativa e istituzionale e degli strumenti utilizzati nell’ambito di tali attività; • l’acquisto di dispositivi di protezione individuale, (mascherine, guanti, visiere e occhiali protettivi, tute di protezione e calzari) che siano conformi ai requisiti essenziali di sicurezza previsti dalla normativa europea; • l’acquisto di prodotti detergenti e disinfettanti; • l’acquisto di dispositivi di sicurezza diversi da quelli di cui al punto due, quali termometri, termoscanner, tappeti e vaschette decontaminanti e igienizzanti, che siano conformi ai requisiti essenziali di sicurezza previsti dalla normativa europea, ivi incluse le eventuali spese di installazione; • l’acquisto di dispositivi atti a garantire la distanza di sicurezza interpersonale, quali barriere e pannelli protettivi, ivi incluse le eventuali spese di installazione.
  9. 9. Bonus Sanificazione QUANDO E COME FARE DOMANDA CESSIONE DEL CREDITO • Si potrà inviare comunicazione dal 20 luglio ed entro il 7 settembre; • Se il beneficiario vuole rinunciare al credito comunicato può presentare una rinuncia utilizzando lo stesso modello di domanda; • È possibile presentare comunicazione sostitutiva entro i termini di cui sopra; l’ultima comunicazione trasmessa sostituisce tutte quelle precedentemente inviate. • La cessione può riguardare esclusivamente la quota del credito relativa alle spese effettivamente sostenute. La comunicazione della cessione avviene esclusivamente a cura del soggetto cedente con le funzionalità rese disponibili dall’Agenzia delle Entrate. • Il cessionario è tenuto a comunicare l’accettazione del credito. Dopo l’accettazione, alle stesse condizioni applicabili al cedente e nei limiti dell’importo ceduto, il cessionario utilizza il credito d’imposta esclusivamente in compensazione, dal 1° gennaio al 31 dicembre 2021. • La quota del credito d’imposta ceduto che non è utilizzata dal cessionario non può essere utilizzata negli anni successivi, né richiesta a rimborso, oppure ulteriormente ceduta successivamente al 31 dicembre 2021. • In alternativa all’utilizzo diretto, i cessionari possono ulteriormente cedere i crediti d’imposta ad altri soggetti. La comunicazione dell’ulteriore cessione del credito avviene esclusivamente da parte del soggetto cedente con le funzionalità rese disponibili dall’Agenzia delle Entrate. • Il successivo cessionario utilizza il credito d’imposta secondo gli stessi termini.
  10. 10. Superbonus 110% Con il termine “Superbonus” ci si riferisce al potenziamento delle detrazioni fiscali già esistenti per la riqualificazione energetica “Ecobonus”, per la messa in sicurezza sismica “Sismabonus”, per l’istallazione di impianti fotovoltaici “Bonus Edilizia”. Potenziamento attraverso l’innalzamento sino al 110% delle percentuali di detrazione già previste, al ricorrere di alcune condizioni e solo per le spese sostenute a partire dal 1° luglio 2020 sino al 31 dicembre 2021
  11. 11. Superbonus 110% BENEFICIARI FABBRICATI AGEVOLATI • I Condomini; • le persone fisiche al di fuori dell'esercizio di attività di impresa, arti e professioni; • gli Istituti autonomi case popolari (IACP) comunque denominati; • cooperative di abitazione a proprietà indivisa, per interventi realizzati su immobili dalle stesse posseduti e assegnati in godimento ai propri soci; • terzo settore (organizzazioni non lucrative di attività sociale, organizzazioni di volontariato, associazioni di promozione sociale) • associazioni e società sportive dilettantistiche limitatamente ai lavori destinati ai soli immobili o parti di immobili adibiti a spogliatoi. Sono esclusi gli immobili posseduti da imprese, che possono contare sulle percentuali “ordinarie”. • I Bonus potenziati al 110% si applicano per interventi effettuati su: • parti comuni di edificio; • singole unità immobiliari possedute da persone fisiche al di fuori dell’esercizio dell’attività d’impresa, arti o professioni; • edifici unifamiliari o singole unità immobiliari situate all’interno di edifici plurifamiliari che siano funzionalmente indipendenti e dispongano di uno o più accessi autonomi dall’esterno. Sono escluse le unità immobiliari appartenenti alle categorie catastali A/1, A/8 e A/9.
  12. 12. Superbonus 110% TEMPISTICHE INTERVENTI AGEVOLATI • È possibile usufruire dei Superbonus per le spese sostenute a partire dal 1° luglio 2020 sino al 31 dicembre 2021, a prescindere dalla data di stipula del contratto e dell’inizio dei lavori. • Tra le spese agevolabili rientrano anche quelle sostenute per il rilascio di attestazioni, asseverazioni, nonché del visto di conformità, ove richiesti, oltre a quelle per progettazione e direzione lavori. • Tutti i bonus al 110% sono ripartiti in 5 quote annuali. Vengono ammessi, in alternativa alla fruizione diretta del beneficio (detrazione suddivisa in 5 anni), per tutte le detrazioni potenziate, lo pag. 6 “sconto in fattura”, e la cessione del credito d’imposta a terzi, ivi comprese le banche e gli altri intermediari finanziari. • isolamento termico delle superfici opache verticali, orizzontali e inclinate con un’incidenza superiore al 25% della superficie disperdente lorda dell’edificio; • sostituzione degli impianti di climatizzazione invernale; su edifici unifamiliari o su unità immobiliari site all’interno di edifici plurifamiliari (cd. «villette a schiera») per: • sostituzione degli impianti di climatizzazione invernale; • sostituzione degli impianti di climatizzazione invernale con caldaie; • allaccio a sistemi di teleriscaldamento; • tutti gli interventi di risparmio energetico previsti dalla normativa sull’Ecobonus, nei limiti di spesa già ammessi, purché eseguiti congiuntamente ad interventi di: • isolamento termico delle superfici opache verticali e orizzontali e inclinate; • sostituzione degli impianti di climatizzazione invernale.
  13. 13. Superbonus 110% UTILIZZABILE ANCHE PER L’INSTALLAZIONE DEGLI IIMPIANTI FOTOVOLTAICI? Sì, purché l’installazione sia eseguita congiuntamente ad uno degli interventi di risparmio energetico o messa in sicurezza antisismica potenziati al 110%. UTILIZZABILE ANCHE PER L’INSTALLAZIONE DI INFISSI? Sì, congiuntamente ad altri interventi di miglioramento della classe energetica, purché l’installazione riguardi infissi a taglio termico.
  14. 14. Superbonus 110% REQUISITI DEGLI INTERVENTI CESSIONE DEL CREDITO • rispettare i requisiti minimi sulle prestazioni energetiche degli edifici; • assicurare, nel loro complesso, anche congiuntamente agli interventi di installazione di impianti fotovoltaici, il miglioramento di almeno 2 classi energetiche, o il conseguimento della classe energetica più alta possibile, da dimostrare mediante l’attestato di prestazione energetica (A.P.E) ante e post intervento, rilasciato da tecnico abilitato nella forma di dichiarazione asseverata; • essere effettuati con materiali isolanti rispondenti specifici requisiti tecnici ed ambientali. • cessione di un credito d’imposta di pari ammontare, con facoltà di successiva cessione ad altri soggetti, compresi gli istituti di credito e gli altri intermediari finanziari. • “sconto sul corrispettivo” ovvero per ricevere dal fornitore degli interventi uno sconto sul corrispettivo per un importo che, al massimo, può esser pari al corrispettivo stesso, e che il fornitore recupererà ricevendo un credito di imposta di importo pari alla detrazione spettante, cedibile ad altri soggetti inclusi gli istituti di credito e gli altri intermediari finanziari.
  15. 15. Superbonus 110% LA CESSIONE DEL CREDITO È DEL SINGOLO CONDOMINO O DI TUTTO IL CONDOMINIO? La cessione del credito deve essere fatta da tutto il condominio, il quale deve avere capienza reddituale per poter coprire, con il credito che andrà a cedere, l’intervento di manutenzione attuato nel condominio stesso. PUÒ IL SINGOLO FARE RICHIESTA DEL SUPERBONUS? No, la richiesta deve provenire da persona giuridica.
  16. 16. Condexo e le sue funzionalità Richiesta e gestione dei preventivi online con accesso al db di fornitori certificati Condexo Gestione dei pagamenti in entrata online con registrazione automatica sul software Rendicontazione automatica con import degli estratti conto postali o bancari Easy change. Importazione dei dati di gestione automatica da tutti i programmi gestionali
  17. 17. in collaborazione con www.condexo.it STUDIO LILLO – DELLA CAPANNA - LILLO

×