Quaderno Di Campo

4,939 views

Published on

Caratteristica di alcune erbe officinali (lavoro fatto da alunni di seconda elementare

Published in: Education, Business, Technology
0 Comments
1 Like
Statistics
Notes
  • Be the first to comment

No Downloads
Views
Total views
4,939
On SlideShare
0
From Embeds
0
Number of Embeds
7
Actions
Shares
0
Downloads
45
Comments
0
Likes
1
Embeds 0
No embeds

No notes for slide

Quaderno Di Campo

  1. 1. Quaderno di campo Fiori ed erbe officinali di casa nostra
  2. 2. Abbiamo esplorato l'ambiente che ci circonda: osservato, toccato, annusato, raccolto erbe attorno a noi... Esperti botanici ci hanno spiegato, noi abbiamo approfondito. Attività opzionali Classi 2^A - 2^B
  3. 3. ELLEBORO NOME Elleboro il nome deriva da due parole greche che significano “far morire” e “nutrimento” che uccide. DESCRIZIONE Pianta erbacea perenne alta circa 30 cm. FOGLIE Le foglie sono grandi palmate coriacee di un colore verde scuro. FIORI I fiori sono grandi ( diametro di 6 – 8 cm )‏ con 5 petali di colore variabile dal bianco al rosa o al rosso vinoso . DOVE SI TROVA Allo stato spontaneo nei boschi ombrosi . USO Piante molto velenosa sai per ingestione che per uso esterno, molto difficile da dosare, se ne sconsiglia vivamente l'uso. Si può usare per alcune malattie della pelle . CURIOSITA' Questo fiore era conosciutissimo fino dalla antichità; si trova in tanti racconti e leggende.
  4. 4. NOME Arum oppure conosciuto come pan di serpe. DESCRIZIONE Pianta erbacea perenne alta 15 – 40 cm. FOGLIE Foglie ampie, sagittate, talvolta macchiate, color verde scuro venate di bianco o macchiate di nero e violaceo. FIORI Fiori piccoli sessili, organizzati in uno spadice, colore giallo-verde a forma di trombetta. FRUTTO Il frutto è una infruttescenza a pannocchia densa formata di bacche verdi e poi rosse e lucenti. DOVE SI TROVA Si trova nei boschi umidi, lungo le siepi fresche e ombrose e lungo i muri; è comune in tutta Italia ed è una specie protetta. CURIOSITA’ Varie specie di mosche vengono attratte nell' infiorescenza perchè i fiori liberano un odore di carne in putrefazione. Una volta attratti gli insetti rimangono prigionieri per circa un giorno e sporcano il loro corpo di polline. In seguito la pianta li libera e, così facendo, permette l'impollinazione di nuovi fiori. USO: Alcune parti della pianta possono venire utilizzate in erboristeria. ARUM
  5. 5. ACHILLEA <ul><li>NOME </li></ul><ul><li>Achllea </li></ul><ul><li>TIPO </li></ul><ul><li>E' una pianticella erbacea perenne </li></ul><ul><li>DOVE </li></ul><ul><li>Nei prati e nei luoghi non coltivati </li></ul><ul><li>FOGLIE </li></ul><ul><li>Foglioline leggermente pennate. </li></ul><ul><li>FIORI </li></ul><ul><li>Fiorisce da maggio a ottobre e i fiori sono bianchi e rosati. </li></ul>CURIOSITA' Il nome deriva dalla leggenda che racconta che Achille, discepolo del centauro Chirone, abbia guarito con questa pianta una ferita di Telefo re di Micene. USO. Si può usare per fare infusi contro l'influenza, raffreddore e febbre.
  6. 6. PUNGITOPO NOME Pungitopo TIPO Cespuglio formato da rametti verde scuro che spesso vengono confusi come foglie. FOGLIE Le foglie si presentano come piccole squamette poco appariscenti alla base dei fusti. FIORI I fiori sono piccolissimi e spuntano sotto i rametti. FRUTTI I frutti sono bacche rosse. DOVE SI TROVA Si trova nel sottobosco in tutta Italia. CURIOSITA' Si chiama Pungitopo perché, secondo l’usanza contadina, veniva messo i cantina per proteggere dai topi I salami e i formaggi lasciati a stagionare. USO E' un diuretico.
  7. 7. EDERA <ul><li>NOME </li></ul><ul><li>Edera </li></ul><ul><li>TIPO </li></ul><ul><li>E' una pianta rampicante. </li></ul><ul><li>FOGLIE </li></ul><ul><li>Le foglie, quelle vicino al terreno, sono palmate e lobate, quelle che si diramano lungo la parete alta del tronco diventano rombiche e non lobate </li></ul><ul><li>FIORI </li></ul><ul><li>Sono infiorescenze formate da piccoli fiori verdi. </li></ul><ul><li>FRUTTI </li></ul><ul><li>I frutti sono bacche scure. </li></ul>CURIOSITA' Si arrampica sui muri e sulle piante e impedisce al tronco di prendere la luce del sole e questo porta alla morte della pianta alla quale è aggrappata. USO Il decotto di foglie di edera era usata nelle zone di campagna per il lavaggio dei vestiti di lana.
  8. 8. Tarassaco NOME Dente di leone o tarassaco, volgare piscialetto TIPO Pianta erbacea perenne DOVE SI TROVA Cresce in campagna FOGLIE Le foglie sono oblunghe con i lobi triangolari simili a denti di leone, sono disposte a rosetta. FIORI I fiori sono di color giallo intenso e sono raccolti in un capolino. Al termine della fioritura si trasformano in un soffione, una corona di peli (pappo) inserita su un lungo peduncolo, che diffonde i semi con il vento come un paracadute CURIOSIT Á La radice tostata viene utilizzata come surrogato del caffè ed i fiori vengono usati per fare bevande. USO Grande medicina della natura, il dente di leone depura il sangue ed i tessuti; la radice è un tonico amaro valido contro la dispepsia, stimola il fegato la cistifellea
  9. 9. GLI AMENTI DEL NOCCIOLO NOME Amenti del nocciolo DESCRIZIONE Appartiene alla pianta del nocciolo un albero alto da 2 a 5 metri. FOGLIE La foglie sono bisighettate e terminano a punta . FIORI Gli amenti sono una infiorescenza a forma di spiga. USO Gli amenti si usano in caso di influenza o di raffreddore anche in caso di obesità di amenti (sudorifero e dimagrante). FRUTTO Il frutto è la nocciola. CURIOSITA' Gli amenti sono spighe flessibili e portano molti piccoli fiori dello stesso sesso; generalmente gli amenti maschili sono più lunghi e pendono verso il basso, quelli femminili sono più corti e sono eretti.
  10. 10. Autori: Averna Andrea Baccolo Francesca Bellini Elena Bergognini Silvia Ceresa Simone Cominelli Alessia Leali Davide Manfre' Lorenzo Motta Marco Pasqua Rocco Valmaggia Lorenzo Bergomi Giovanni Delai Giorgia Hysa Klara Isernia Francesco Latorre Silvia Leali Mattia Leka Martina Marciano Daniel Mezzapelle Arianna Perci Mariglen Sassi Erika Insegnanti: Belich Stefania Perini Alda

×