Lacomunicazionepolitica sulweb    Alberto Vanin per Poli@rchia ©
Comunicazione politica tradizionale vs           web politica   Comunicazione politica                       Web politica ...
La web politica                                             Nuovi mediaCittadini                       Sistema politico   ...
La web politica: caratteristicheTre dimensioni costitutive della web politica:1) Contesto politico -> il sistema politico ...
La web politica: caratteristiche• I media sembrano fornire delle opportunità logistiche,  organizzative ed espressive per ...
La web politica: caratteristiche3) Ibridazione organizzativa-> i repertori   organizzativi di partiti politici, gruppi di ...
Il mondo politico e il webÈ necessario, prima di addentrarsinell’argomento porsi alcune domande:Secondo voi i politici, i ...
La risposta è no.    I candidati devono comprendere quali sono le   opportunità, i rischi e le insidie di                 ...
L’espansione dei social network nel              mondo            Alberto Vanin per Poli@rchia ©
L’espansione dei social network in              Italia           Fonte: vincos.it (novembre 2011)            Alberto Vanin...
L’espansione dei social network in             Italia/2          Fonte: vincos.it/osservatorio-facebook/            Albert...
Facebook in Italia                                        • Oltre 21 milioni di                                          u...
Il web in ItaliaDati Rapporto Censis / Ucsi sulla Comunicazione (ottobre2012):• la penetrazione di Internet ha guadagnato ...
Oggi viviamo più sui socialnetwork che di fronte alla           TV…         Alberto Vanin per Poli@rchia ©
I siti internet       Alberto Vanin per Poli@rchia ©
Esempi partiti nazionali/PD                                              PRO                                              ...
Esempi partiti nazionali/PdL                                              PRO                                             ...
Esempi partiti nazionali/Lega Nord                                                    PRO                                 ...
Esempi partiti nazionali/Udc                                                   PRO                                        ...
Esempi partiti nazionali/IdV                                                  PRO                                         ...
Esempi partiti nazionali/M5S                                                   PRO                                        ...
Esempi partiti nazionali/Italia Futura                                                            PRO                     ...
I siti internet. Come devono essere costruiti:                             alcune regole1.   Contenuto informativo: si dev...
I siti internet. Come devono essere costruiti:                          alcune regole4.   Dare all’utenza controllo e libe...
I siti internet. Come devono essere              costruiti: alcune regole7.   Prevenzione dall’errore: occorre evitare di ...
E come non devono essere…• Una mera rassegna dei comunicati stampa del partito  o del movimento, come appaiono in diversi ...
Alcuni consigli pratici/1• Progettazione: costruirsi uno «schema» di sito su un foglio  di carta o su un foglio Excel• Sce...
Alcuni consigli pratici/2• La scelta dell’hosting varia in base ai servizi acquistati, e quindi ai  relativi prezzi: i ser...
IL CASO DEI FANTASTICI 5       Alberto Vanin per Poli@rchia ©
BERSANI E RENZIIl sito di Bersani appare ben costruito, semplice e                   Nel sito sono inseriti tutti i conten...
PUPPATO E VENDOLANel sito della candidata montebellunese prevale la sobrietà e         Nel sito prevale il colore: le sezi...
TABACCIwww.primarietabacci.it    La campagna comunicazione sul sito web di Bruno Tabacci appare «quadrata» come è stata ba...
Candidati nelle precedenti elezioni             regionaliwww.emmapresidente.it                                    www.rena...
Analisi caso Lazio•   Presenza      di     Emma      Bonino,      frammentata:       • Presenza di Renata Polverini nel we...
Candidati nelle precedenti elezioni               regionali• LOMBARDIA    www.formigoni.it                                ...
Analisi caso Lombardia  •   Presenza univoca di Formigoni all’indirizzo                    •    Presenza di Penati all’ind...
Candidati nelle precedenti elezioni            comunali  www.noifacciamo.it                                       www.pisa...
Analisi caso Milano•   Sito creato ad-hoc www.noifacciamo.it, oltre a                    •   Per differenziarsi da Letizia...
Tra elezioni comunali ed esponenti          della politica locale• GORIZIA _ Ettore Romoli                                ...
Tra elezioni comunali ed esponenti          della politica locale• TRIESTE _ Roberto Cosolini             www.robertocosol...
Alcuni siti di esponenti politici            regionali                                            www.paolomenis.fvg.it/it...
Alcuni siti di esponenti politici            regionali                                            www.giorgiobaiutti.it   ...
Alcuni siti di esponenti politici            regionali   www.gianfrancomoretton.it                Alberto Vanin per Poli@r...
Alcuni siti di esponenti politici            regionali                                            www.lucaciriani.it      ...
Idee per la progettazione di un sito          web interattivo             Alberto Vanin per Poli@rchia ©
Idee per la progettazione di un sito          web interattivo             Alberto Vanin per Poli@rchia ©
Upcoming SlideShare
Loading in …5
×

La comunicazione politica nel web 1

1,040 views

Published on

Published in: Education

La comunicazione politica nel web 1

  1. 1. Lacomunicazionepolitica sulweb Alberto Vanin per Poli@rchia ©
  2. 2. Comunicazione politica tradizionale vs web politica Comunicazione politica Web politica tradizionale (Comunicazione politicaRisultato dell’interazione e online) della competizione dei AMBITO DI INTERSCAMBIOprincipali attori nello spazio FRA NUOVI MEDIA pubblico mediatizzato «DIGITALI», SISTEMAAREA DI INTERSEZIONE FRA POLITICO E CITTADINANZA SISTEMA CHE SI DEFINISCE POLITICO, SISTEMA DEI ALL’INTERNO DELLO SPAZIO MEDIA E CITTADINI – PUBBLICO MEDIATIZZATO ELETTORI ALL’INTERNO DI TALE SPAZIO Alberto Vanin per Poli@rchia ©
  3. 3. La web politica Nuovi mediaCittadini Sistema politico Web politica Alberto Vanin per Poli@rchia ©
  4. 4. La web politica: caratteristicheTre dimensioni costitutive della web politica:1) Contesto politico -> il sistema politico italiano offre incentivi alla partecipazione dei cittadini piuttosto limitata2) Contesto mediatico-> completamente modificato, diffusione di internet (anche se ancora con tassi di penetrazione medio bassi), diffusione dei telefoni che consentono connessioni in mobilità -> i giovani vengono chiamati «nativi digitali»2) Contesto della cittadinanza->crescente disaffezione nei confronti delle istituzioni rappresentative e degli attori politici tradizionali (partiti e sindacati) Alberto Vanin per Poli@rchia ©
  5. 5. La web politica: caratteristiche• I media sembrano fornire delle opportunità logistiche, organizzative ed espressive per aggregare le risorse di militanza in fuga dai soggetti tradizionali della politica-> si parla dell’emergere di un fenomeno definito come «azione collettiva individualizzata» (Micheletti, 2003) o «attivismo fai da te» (McKay, 1998). Per cogliere questo mutamento sono stati proposti tre concetti:1) Organizzazioni post-burocratiche-> riescono meglio di altre ad organizzare l’azione collettiva, sostituendo l’infrastruttura organizzativa con una informativa più evoluta.2) Organizzazioni senza organizzazione->i nuovi media consentono ai cittadini di organizzarsi senza organizzazioni (Esempio 5stelle): i costi di ogni tipo di attività di gruppo si sono ridotti a tal punto e in modo rapido, che attività prima celate sono venute alla luce – terza possibilità si è aperta: azione promossa da gruppi debolmente strutturati, che agiscono senza una direzione manageriale e senza fini di lucro. Alberto Vanin per Poli@rchia ©
  6. 6. La web politica: caratteristiche3) Ibridazione organizzativa-> i repertori organizzativi di partiti politici, gruppi di pressione e movimenti sociali tendono ad intrecciarsi abbattendo le distinzioni fra soggetti che tradizionalmente si muovevano in arene diverse (elettorale, istituzionale e sociale).Un esempio di ibridazione organizzativa è il PartitoPirata: oggi è rappresentato a livello municipale inGermania, Spagna, Svizzera e Rep. Ceca. Alberto Vanin per Poli@rchia ©
  7. 7. Il mondo politico e il webÈ necessario, prima di addentrarsinell’argomento porsi alcune domande:Secondo voi i politici, i partiti, i candidati sanno parlare agli elettori nell’era dei social media e del web? Sanno costruire un sé on line? Alberto Vanin per Poli@rchia ©
  8. 8. La risposta è no. I candidati devono comprendere quali sono le opportunità, i rischi e le insidie di questi mezziNon si deve comunicare come unsemplice cittadino Il candidato deve crearsi un «proprio sé nel mondo virtuale» della comunicazione Alberto Vanin per Poli@rchia ©
  9. 9. L’espansione dei social network nel mondo Alberto Vanin per Poli@rchia ©
  10. 10. L’espansione dei social network in Italia Fonte: vincos.it (novembre 2011) Alberto Vanin per Poli@rchia ©
  11. 11. L’espansione dei social network in Italia/2 Fonte: vincos.it/osservatorio-facebook/ Alberto Vanin per Poli@rchia ©
  12. 12. Facebook in Italia • Oltre 21 milioni di utenti registrati • Più della metà, 13 milioni, accedono ogni giorno • Ben 7,5 entrano attraverso dispositivi mobileElaborazione: vincos.it | Fonte: facebook.it/ads (nov. 2011) Alberto Vanin per Poli@rchia ©
  13. 13. Il web in ItaliaDati Rapporto Censis / Ucsi sulla Comunicazione (ottobre2012):• la penetrazione di Internet ha guadagnato 9 punti percentuali nell’ultimo anno – è il medium con il massimo tasso di incremento tra il 2011 e il 2012.• se lo scorso anno si poteva festeggiare il superamento della soglia del 50%, oggi l’utenza si attesta al 62,1% degli italiani (che erano il 27,8% solo dieci anni fa, nel 2002). Il dato sale nettamente nel caso dei giovani (90,8%), delle persone più istruite, diplomate o laureate (84,1%), e dei residenti delle grandi città, con più di 500.000 abitanti (74,4%). Alberto Vanin per Poli@rchia ©
  14. 14. Oggi viviamo più sui socialnetwork che di fronte alla TV… Alberto Vanin per Poli@rchia ©
  15. 15. I siti internet Alberto Vanin per Poli@rchia ©
  16. 16. Esempi partiti nazionali/PD PRO • Organizzazione della homepage in modo tradizionale nella logica di dialogo con l’utente • Nell’head vi sono le sezioni relative al partito, alle idee di progetto, ai contatti e ai diversi strumenti per essere informati. • Tre colonne: la prima con la «notizia del giorno, la seconda con le news, la terza la youdem tv • Sotto le sezioni tematiche • CONTRO • Non viene data assolutamente importanza al web e ai social network relegati all’ultimo posto • Necessità di un linguaggio più diretto: Assemblea nazionale, documenti e ordini del giorno, carta d’intenti www.partitodemocratico.it per Poli@rchia © Alberto Vanin
  17. 17. Esempi partiti nazionali/PdL PRO • Struttura di sito molto semplificata: nell’header vi sono già tutte le informazioni che serve ad una persona: chi siamo (contatti), cosa facciamo (idee e proposte sui temi), parlamento (chi siede al parlamento per il Pdl, contatti online con senatori e deputati), galassia PDL (movimenti vicini al PDL) • Area sottostante con tutti i collegamenti ai social network CONTRO • Uso eccessivo dello stile informativo da «Ufficio Stampa» che penalizza l’approfondimento dei contenuti e dei temi politici • Manca una vera discussione negli spazi dedicati ai social network www.pdl.it Alberto Vanin per Poli@rchia ©
  18. 18. Esempi partiti nazionali/Lega Nord PRO • Splash page. Sito semplice e molto innovato sotto il profilo grafico e dei contenuti: sito spacchettato in cinque diversi siti – la Lega, il giornale La Padania, social network, la tv e la radio • All’interno della sezione «La Lega», menù facile da usufruire da tutti gli utenti, informazioni raggiungibili • Nuova grafica con una grande immagine d’impatto • Nella parte sottostante tre colonne con: notizia del giorno, news e tre bottoni • Simpatica l’idea di realizzare una sezione che si può sfogliare con delle freccette con dei punti /spunti programmatici CONTRO • Nella splash page il video di sottofondo è troppo snaturato dal contesto [da ascoltare il testo/immagini] • Nella parte del «La Lega» vi è un collegamento video che non si riesce a spegnere. Se non si vuole ascoltare bisogna cliccare sul volume del proprio PC Alberto Vanin per Poli@rchia © www.leganord.org
  19. 19. Esempi partiti nazionali/Udc PRO • Home page «pulita»: nella fascia alta logo del partito con slogan, colonna di sinistra con sezioni dedicate al partito, il segretario, Dipartimenti, uffici, li nks e contatti. • Colonna centrale esposte le news CONTRO • Grafica scarna • Uso eccessivo di bottoni • Mancanza di un’area dedicata ai temi del partito. Nessuna interazione con il pubblico. Social in sordina sotto il video • Viene data troppa importanza alla web tv: sono soltanto dei video caricati Alberto Vanin per Poli@rchia © www.udc-italia.it
  20. 20. Esempi partiti nazionali/IdV PRO • Grafica molto pulita • Presenza di un menu nel quale vi sono tutte le informazioni che vengono cercate dalle persone che si vogliono avvicinare al partito (i referendum e le iniziative sostenute dall’IdV, le proposte programmatiche, i contatti e le sedi nel territorio) • Formato a tre colonne CONTRO • Troppi bottoni nella parte destra, genera confusione • Scarsa interazione con gli utenti • Formato di sito che si avvicina più ad un blog • Non ha una funzione di ricerca www.italiadeivalori.it Vanin per Poli@rchia © Alberto
  21. 21. Esempi partiti nazionali/M5S PRO • Oltre alla presenza di un semplicissimo menu dove vi sono tutte le informazioni che interessano un «potenziale» elettore, vi sono alcune sezioni molto interessanti: le «voci dal movimento» con alcuni spunti dalle varie liste, i «temi dal forum» con idee e spunti pratici sui temi in esame nel programma • Possibilità di iscriversi e di inviare video commenti, presenza di una sezione eventi e social CONTRO • Nella sezione liste a cinque stelle non vi è un contatto diretto (email, tel.), con un «responsabile» per ciascuna. Una persona che desidera entrare in contatto come fa? Alberto Vanin per Poli@rchia © www.beppegrillo.it/movimento
  22. 22. Esempi partiti nazionali/Italia Futura PRO • Sito semplice e molto completo, colori azzeccati (bandiera italiana) • Per un nuovo movimento politico è forte la tendenza all’interattività del’utente: nei vari articoli proposti sia in home che nella sezione idee presenza di moltissimi commenti. Purtroppo non sembrano moderati, o comunque non vi è nessuna risposta dalla redazione o dall’autore dell’articolo • Importante la presenza di una sezione «iscriviti» e il programma (Agenda Italia) in primo piano CONTRO • Non è chiaro che Italia Futura sia un movimento politico, sembra più un movimento di cittadini o una corrente di idee Alberto Vanin per Poli@rchia © www.italiafutura.it
  23. 23. I siti internet. Come devono essere costruiti: alcune regole1. Contenuto informativo: si deve rispettare la regoletta delle 5 W - il sito deve contenere le seguenti sezioni: chi siamo, who (chi compone il partito, organizzazione); dove siamo, where (organizzazione nel territorio, contatti); cosa facciamo, what (quali sono le nostre attività); come, how (come intendiamo attuare le nostre idee, con che strumenti, con quale programma); quando, when (le scadenze, gli eventi,…)2. Interattività e feedback: devono essere presenti degli spazi per l’interazione con l’utente (ad es. nei vari articoli la possibilità di commentare, presenza dei social in «bella vista») e vi deve essere un feedback ed una eventuale moderazione3. Corrispondenza fra il sistema del sito e il mondo reale: utilizzare il linguaggio dell’utente fruitore. Ciò consente una migliore memorizzazione e comprensione dei contenuti a chi visita il sito ed evita che l’utente interessato esca dal sito senza averle visionate (ingannato dalla terminologia e da immagini che non riesce ad associare con l’informazione che sta cercando) Alberto Vanin per Poli@rchia ©
  24. 24. I siti internet. Come devono essere costruiti: alcune regole4. Dare all’utenza controllo e libertà: ovvero permettere loro di accedere agevolmente agli argomenti presenti e di navigare tra essi. Fondamentale: segnalare i link in modo adeguato, senza ambiguità di significato5. Grafica e progettazione: pulita e coerente con l’immagine offline, non deve mettere in secondo piano l’informazione. Layout semplici e schematici per il riconoscimento e la facilitazione dell’individuazione e della consultazione delle info sulla pagina (segnalare link ed altri elementi utili per facilitare la navigazione ad esempio)6. Consistenza: riportare in ogni pagina elementi grafici sempre uguali, che riconfermino all’utente il fatto che si sta muovendo all’interno dello stesso Alberto Vanin per Poli@rchia ©
  25. 25. I siti internet. Come devono essere costruiti: alcune regole7. Prevenzione dall’errore: occorre evitare di porre l’utente in situazioni critiche o di errore, assicurandone la possibilità di uscirne tornando allo stato precedente – segnalare in modo chiaro in quali pagine conducono i link, così da non generare false aspettative, poi disilluse, o confusione nella scelta del link da visitare, rendere sempre disponibili le funzioni per ritornare nella home8. Flessibilità: è bene dare la possibilità di una navigazione differenziata all’interno del sito, a seconda della propria esperienza nell’utilizzo del web e della conoscenza del sito stesso9. Altro aspetto: l’efficienza. Il tempo di risposta nel sito alle azioni dell’utente è un problema molto frequente (sia per le applicazioni web o immagini pesanti). Nei siti web, il tempo massimo di attesa non deve superare i 10 secondi (tempo di attenzione massima) Alberto Vanin per Poli@rchia ©
  26. 26. E come non devono essere…• Una mera rassegna dei comunicati stampa del partito o del movimento, come appaiono in diversi siti• Elenco di idee o temi non argomentati da dati, informazioni, ricerche• Contenere immagini non coerenti o ironiche dei componenti dello stesso partito o di altri partiti (dissonanza nel messaggio: si veda il caso mediatico dei fantastici 5) – può indurre nell’elettore ad un discorso di serietà e coerenza dello stesso• Mancante di feedback con l’utente (assenza di comunicazione e ascolto)• Ricco di colori: può distrarre l’attenzione Alberto Vanin per Poli@rchia ©
  27. 27. Alcuni consigli pratici/1• Progettazione: costruirsi uno «schema» di sito su un foglio di carta o su un foglio Excel• Scelta del dominio – breve e facilmente memorizzabile, che esprima il candidato o le parole chiave di quella campagna (esempi pisapiaxmilano.it, cingolanisindaco.it, bersani2013.it, liberasicilia2012.it), verificare l’esistenza o meno del dominio• Scelta dell’hosting varia in base ai servizi che si desiderano e al prezzo – L’hosting è un servizio con cui si assicura al sito uno spazio su un particolare computer (il server), da quello spazio le pagine vengono poi «servite» agli utenti che ne fanno richiesta usando i browser per la navigazione Alberto Vanin per Poli@rchia ©
  28. 28. Alcuni consigli pratici/2• La scelta dell’hosting varia in base ai servizi acquistati, e quindi ai relativi prezzi: i servizi in genere vanno dalla registrazione o trasferimento del dominio alla posta elettronica, dal tipo di supporto ai database alla quantità di spazio offerto. Per la scelta del dominio i più importanti sono register.it e aruba.it, ma basta fare una ricerca su google per permettere di trovare i fornitori principali.• Sviluppo e gestione: possibilità di sviluppare e gestire un sito con particolari piattaforme per la gestione dei contenuti, chiamate CMS (Content Management System). Uno dei più conosciuti è Wordpress, ma ne esistono decine di open source o proprietari: il CMS consente un aggiornamento in autonomia di contenuti e di singole aree del sito senza avere competenze di sviluppo e programmazione. Alberto Vanin per Poli@rchia ©
  29. 29. IL CASO DEI FANTASTICI 5 Alberto Vanin per Poli@rchia ©
  30. 30. BERSANI E RENZIIl sito di Bersani appare ben costruito, semplice e Nel sito sono inseriti tutti i contenuti fondamentali: chidall’impostazione grafica fresca. Contenuti: ricco, ma non sono, idee, news, rassegna stampa, contatti. Assomiglia molto adtroppo. Colori scelti sull’impostazione dei colori cromatici del una pagina-diario di FB, ottimo l’accostamentologo del PD, elevata interattività e presenza di una vasta area foto/nome/slogan. Non vengono inseriti contenuti propri. Altrisocial. Simpatica l’idea dei 10 bottoni-temi tipo scacchiera che contenuti ragguardevoli di importanza nella parte alta dellasi richiama anche nel logo e nel payoff della campagna. Un po’ home: iscriviti alla newsletter, in contatto con e partecipa allascarso lo slogan: il coraggio dell’Italia. campagna. Nella barra laterale vi sono i principali social. Sito molto di “marketing”/propaganda. www.bersani2013.it Alberto Vanin per Poli@rchia © www.matteorenzi.it
  31. 31. PUPPATO E VENDOLANel sito della candidata montebellunese prevale la sobrietà e Nel sito prevale il colore: le sezioni di cui si compone sono di svariatil’utilizzo dei colori della propria campagna: il rosa «pink» e colori – questo si collega ai colori dei manifesti e degli slogan della sual’azzurrino «evidenziatore». Le diverse risorse appaiono male campagna elettorale (#oppurevendola). Il menù inserito nella partedistribuite nel sito internet, anche se nel menu superiore vi sovrastante è abbastanza completo, manca la parte contatti che è invecesono tutte le informazioni di cui l’utente necessità. Per quanto inserita nella parte inferiore del sito. Interessante l’idea della sezioneriguarda i contenuti relativi alle idee risultano molto ricchi e media: il diario (video relativi ai suoi dibattiti), gli album (con lecompleti. Possibilità di inserire commenti connettendosi a fotografie) e le videolettere di Vendola (impatto mediatico molto virale).Facebook. Simpatica l’idea della campagna «Donne con l’aura» In primo piano i social media FB e Twitter. Sotto il blog e ancora più sotto le proposte politiche (forse troppo sotto): i contenuti appaiono ben elaborati e completi. Appare molto orientato verso un target molto www.laurapuppato.it giovanile Alberto Vanin per Poli@rchia © www.nichivendola.it
  32. 32. TABACCIwww.primarietabacci.it La campagna comunicazione sul sito web di Bruno Tabacci appare «quadrata» come è stata battezzata da diversi siti di attualità politica. Dalla lettura del sito appaiono diverse cose interessanti: 1) il logo appare come un tiro al bersaglio, neppure lo slogan è illuminante (ci fa pensare quasi ad un’Italia che non cambia); 2) nel menù mancano due cose importantissime: il chi sono e il programma (il programma sembra per lo più abbozzato nella sezione Italia Concreta, senza troppi riferimenti); 3) Appare fin da subito una campagna «istituzionale»: rassegna stampa ed agenda nella colonna di sx mentre nella colonna di dx comunicati stampa e news varie; 4) commenti disabilitati nelle news.; 5) scarsa la rilevanza dei social media nella campagna di Tabacci Alberto Vanin per Poli@rchia ©
  33. 33. Candidati nelle precedenti elezioni regionaliwww.emmapresidente.it www.renatapolverini.it Alberto Vanin per Poli@rchia ©
  34. 34. Analisi caso Lazio• Presenza di Emma Bonino, frammentata: • Presenza di Renata Polverini nel web è univoca, associata www.emmabonino.it, www.boninopannella.it e unicamente al nome (www.renatapolverini.it). www.emmapresidente.it (il sito centrale della • Payoff: «con te» e «sicuramente» , sottolinea tratti del campagna elettorale per le consultazioni regionali). carattere, testardaggine.• Payoff: si presenta con lo slogan «ti puoi fidare» e • Nel caso di Renata Polverini prevale il coloro rosso. Per «tutta un’altra storia», slogan che si riferiscono alla Renata Polverini è stato scelto un colore (spesso presente sua figura «istituzionale» anche nellabbigliamento della candidata) inconsueto per• Sul piano estetico e grafico la scelta del sito ufficiale il polo politico che ne sostiene la candidatura:. (emmapresidente.it) è coerente con le scelte visive • Il sito include un blog. Gli interventi sono inseriti a nome off-line: nel sito di Emma Bonino prevale il giallo. Il della redazione, anche quando appare come redatto in giallo è da sempre il colore della lista Bonino-Pannella e prima persona dalla candidata. Si tratta di interventi anche di molte campagne dei Radicali. “formali”, più che di post nella natura di un blog. La• Emma Bonino sembra rinunciare del tutto al blog. Nei candidata lo ha peraltro dichiarato, accennando alla tre siti che fanno riferimento a lei, incluso quello difficoltà a interagire direttamente durante la campagna dedicato alla campagna elettorale, non cè blog elettorale. In ogni caso la candidata non interviene tra i (inizialmente c’era ma poi è stato chiuso). Il sito commenti, non partecipa alla “conversazione” sulle sue www.emmapresidente.it ha la forma di un diario, ma dichiarazioni. Periodicamente vengono inseriti post di evidentemente è un diario scritto da altri e senza risposta ad alcuni commenti. Importante notare che il spazi per linterazione. blog è moderato, e che si leggono in rete contestazioni per presunte censure a commenti criticiScelte estetiche frutto di una strategia di posizionamento precisa: le identità online di Polverini e Bonino sonofocalizzate sulla persona e sulla propria storia. Non vi è rappresentazione dei partiti che sostengono lacandidatura. Si tratta di una campagna, on-line come off-line, con la quale le candidate cercano di conquistare ilvoto fluido. A prescindere dalla collocazione di entrambi (elettore-candidata) nel tradizionale spazio politicosinistra-destra. Alberto Vanin per Poli@rchia ©
  35. 35. Candidati nelle precedenti elezioni regionali• LOMBARDIA www.formigoni.it www.penatipresidente.it Alberto Vanin per Poli@rchia ©
  36. 36. Analisi caso Lombardia • Presenza univoca di Formigoni all’indirizzo • Presenza di Penati all’indirizzo www.formigoni.it (nome del dominio identificabile www.penatipresidente.it (cognome del candidato dall’utente). affiancato al termine presidente). • Il payoff della campagna «è uno di noi» è posizionato • Payoff: «l’alternativa lombarda» inserito vicino al titolo nella parte sottostante la grande immagine di Penati Presidente. L’alternativa a Formigoni, vera e Formigoni costruita come un grande mosaico di tanti lombarda (sembra volere sottolineare la propria identità visi di cittadini comuni posta nella colonna centrale. lombarda). • Nella colonna di sinistra le principali informazioni: chi • La sezione centrale è composta da tre colonne: di sono, costruiamo il programma (sorta di «fabbrica del fianco alla foto di Penati posta alla sinistra della pagina, programma»), ultimissime (dove sono poste tutte le vi è la video notizia, a destra invece viene riportata news), parla con me (possibilità di inviare richieste, l’ultima notizia. Nella parte sottostante il bus tour e la Formigoni rispondeva con dei video), sezione in parte relativa ai social network. campagna con me (le iniziative, il materiale di • Nella parte superiore il menu è completo di tutte le comunicazione, eventi, ecc.), sezione multimedia. Non informazioni utili: bibliografia, notizie, tour, programma, sono presenti dei contatti. immagini materiali e contatti. • Nella colonna di destra sono presenti tutte le notizie relative alla campagna. • I link e i vari social sono posti nella parte sottostante.Graficamente le pagine sono semplici ma efficaci, con una grande immagine e i cognomidei due candidati posti assolutamente ben in vista. Nel sito di Formigoni vi è il simbolo delPdl, nell’altro non vi sono simboli di partiti. Alberto Vanin per Poli@rchia ©
  37. 37. Candidati nelle precedenti elezioni comunali www.noifacciamo.it www.pisapiaxmilano.com www.letiziamoratti.it Alberto Vanin per Poli@rchia ©
  38. 38. Analisi caso Milano• Sito creato ad-hoc www.noifacciamo.it, oltre a • Per differenziarsi da Letizia Moratti, Pisapia sceglie l’uso del www.letiziamoratti.it. dominio www.pisapiaxmilano.it. L’’inserimento del X lega di• Payoff un «po’ povero» inserito su ciascuna slides: «gli altri nuovo con il titoletto il «Sindaco x Milano» (da un senso più parlano noi facciamo». di ascolto, partecipazione e condidivisione). Nel titoletto del• Colore: rosa pink e azzurro evidenziatore (come si può sito di Letizia vi è la scritta il sindaco di Milano (molto più notare l’utilizzo di questi colori ritorna un anno dopo nella istituzionale e stona un po’ con la campagna creata). campagna elettorale della candidata primarie centrosx. Laura • Colore: arancione. Colore dai forti connotati simbolici: A Puppato). Tendenza nella scelta di colori pastelli nel layout partire dalla rivoluzione ucraina il colore ha una valenza dei siti di candidate donne, quasi a volere trasmettere simbolica molto forte, legata al cambiamento. Non a caso, è tranquillità. Non sempre però questi colori sono ottimali per anche il colore proposto da Miccichè per il suo nuovo trasmettere tranquillità, in questo caso può portare l’utente movimento Forza del Sud (è particolare il parallelismo fatto a cambiare immediatamente sito. da alcuni sostenitori tra la Milano «grigia di ieri» e la «città• Nel sito non sono presenti i simboli delle liste che colorata che si affaccia a domani»). E’ un colore fresco e sostengono il candidato, una sola foto del sindaco sorridente. giovane. Per molti è stato facile riconoscersi in quella tonalità calda e allegra, soprattutto «nuova». Per dirla con le parole• Modulo «fai la tua segnalazione» che aveva trovato spazio del quotidiano Europa, «l’arancione emana il calore di un anche nella campagna per le amministrative del 2005 su incontro, esattamente come la sua politica (di Pisapia) che è letiziamoratti.it. orizzontale». E poi l’arancio non è il rosso, troppo identitario• È proprio sulla partecipazione che Letizia Moratti intende (e troppo di sinistra). fare leva. L’elenco «delle cose realizzate» è un flusso • Anche in questo caso il sito non contiene i simboli di partito. continuo di cartelli che scorrono sulla nostra sinistra, mentre sulla nostra destra letizia ride, comunicandoci, per l’ennesima • Sotto l’aspetto grafico e dei contenuti: menu con il progetto volta, il tormentone dei prossimi mesi «Gli altri parlano noi per la città, comitati e contatti, racconta la tua città. facciamo». Interessante la sezione «il nostro bilancio». Sotto la grande foto di Pisapia con il payoff «il vento cambia davvero» vi sono i quattro macrotemi della campagna. Nella parte sottostante l’aggiornamento twitter, le news, il «chi sono», «il diario» e la parte relativa ai social. Alberto Vanin per Poli@rchia ©
  39. 39. Tra elezioni comunali ed esponenti della politica locale• GORIZIA _ Ettore Romoli www.ettoreromoli.it Alberto Vanin per Poli@rchia ©
  40. 40. Tra elezioni comunali ed esponenti della politica locale• TRIESTE _ Roberto Cosolini www.robertocosolini.it Alberto Vanin per Poli@rchia ©
  41. 41. Alcuni siti di esponenti politici regionali www.paolomenis.fvg.it/ita/ Alberto Vanin per Poli@rchia ©
  42. 42. Alcuni siti di esponenti politici regionali www.giorgiobaiutti.it Alberto Vanin per Poli@rchia ©
  43. 43. Alcuni siti di esponenti politici regionali www.gianfrancomoretton.it Alberto Vanin per Poli@rchia ©
  44. 44. Alcuni siti di esponenti politici regionali www.lucaciriani.it Alberto Vanin per Poli@rchia ©
  45. 45. Idee per la progettazione di un sito web interattivo Alberto Vanin per Poli@rchia ©
  46. 46. Idee per la progettazione di un sito web interattivo Alberto Vanin per Poli@rchia ©

×