Non prendere stupefacenti… síí stupefacente!

712 views

Published on

Questa presentazione è un esercitazione sul insegniamento di Marketing Sociale e ha lo scopo di orientare i giovani su sani stili di vita.

autori: Gruppo: "Il Sole"
(Anna Campeggi, Ardiana Zenuni, Beata Stumpf, Adriatik Reka).

Published in: Health & Medicine
1 Comment
0 Likes
Statistics
Notes
  • Be the first to like this

No Downloads
Views
Total views
712
On SlideShare
0
From Embeds
0
Number of Embeds
3
Actions
Shares
0
Downloads
2
Comments
1
Likes
0
Embeds 0
No embeds

No notes for slide
  • Logo di Confcommerco? o scegliamo qualche discoteca che sono famose di Bologna (Sodapops, Hobby One, Covo Club?)
  • Post it?
  • Timing!
  • à
  • è
  • Non prendere stupefacenti… síí stupefacente!

    1. 1. Anna Campeggi Ardiana Zenuni Beata Stumpf Adriatik Reka Non prenderestupefacenti… SÍÍ stupefacente!
    2. 2. Progetto Con co all’i rso istUn sito web: n it nost terno d uito ! K TO ME r elTAL l’ide o sito p a er per m piú cre a tua igliora tiva cittá re la In c e n t i v a r e i l nostro target a partecipare al mondo dello s port offrendo un trimeste grat uito
    3. 3. Sostanze stupefacentiLe sostanze stupefacenti, sostanze che, in virtù dei loro effettifarmacologici sul sistema nervoso centrale, e in particolare sullostato di coscienza, sono fatte oggetto di uso non terapeutico,principalmente voluttuario. Luso di alcune di queste sostanzepuò determinare linsorgenza di fenomeni di dipendenza fisicae/o psichica, oltre che di effetti collaterali, ed è in genereregolato dalla legge http://it.wikipedia.org/wiki/Droga
    4. 4. Marketinganalitico Capire il problema
    5. 5. Fase analiticaPolitiche del territorio: – Rapporto 2011 sulle dipendenze in area metropolitana di Bologna – servizio sanitario regionale Emiglia Romagna, AUSL di Bologna – Piano strategico 2010-2012 dell’azienda AUSL dell’area metropolitana di Bologna – Piano sanitario nazionale 2011-2013 Strategia per la prevenzione dell tossico dipendenze Consiglio dei Ministri approva Piano Sanitario Nazionale 2011-2013 http://www.salute.gov.it/dettaglio/dettaglioNews.jsp?id=1358&tipo=new
    6. 6. Fase analiticaTeorie:1) “Caratteristiche individuali” 6) “Natura adattativa”2) “Genesi contestuale” 7) “Teoria del “controllo sociale”3) “Tempo è denaro” 8) Teoria “dell’esperienza deviante”4) “Medicalizzazione della vita” 9) “Rinunciatario”5) “Piacere” 10) “Labellin theory”
    7. 7. Fase analiticaStatistiche:- A livello globale, lUNODC stima che, nel 2009, tra 149 e 272 milioni di persone, pari al 3,3% al 6,1% del popolazione di 15-64 anni, hanno usato le sostanze illecite almeno una volta nel corso dellanno precedente. (World Drug Report 2011) www.unodc.org/wdr- A livello nazionale: Nel 2010, per meglio comprendere la situazione generale, è stato stimato il numero totale dei consumatori (intendendo con questo termine sia quelli occasionali che con dipendenza da sostanze – uso quotidiano) che era risultato di circa 2.924.500 (Relazione annuale al parlamento 2011 sull’uso di sostanze stupefacenti e sulle tossichedipendenze in Italia) www.governo.it/.../rapporto.../relazione_par.- Totale numero di tossicodipendenti nella zona metroplitana di Bologna = 3064 (Anno 2011 Analisi Utenza SER.T AUSL di Bologna Tossicodipendenti) www.ausl.bologna.it/...tossicodipendenze/
    8. 8. Fase analiticaLeggi:(La legislazione delle sostanze stupefacenti in Italia) La legislazione italiana in materia di stupefacenti è regolata dal D.P.R. 309/90 e dalle successive modifiche ad esso introdotte dopo il referendum abrogativo del 1993 tramite il D.P.R. 171/93. I principi cardine del sistema legislativo possono riassumersi come segue: Illeceità della detenzione per uso personale e del consumo di tutte le sostanze stupefacenti o psicotrope. Perseguibilità del consumatore solo con sanzioni di natura amministrativa: Sostegno ed incentivi anche economici a tutte le strutture impegnate nella cura e nel recupero degli assuntori e dei tossicodipendenti. Legislazione Italiana (attuale) sulle Sostanze Stupefacenti http://italy.indymedia.org:8000/news/2005/12/937812.php
    9. 9. Marketingstrategico Definire il problema
    10. 10. Fase strategica• Obiettivo: dissuadere all’uso delle sostanze stupefacenti legate al mondo della notte limitando i comportamenti a rischio• Target: giovani tra 14-18 (12 700)
    11. 11. Target secondario• Operatori sociali, psicologi• Volontari• Famiglia
    12. 12. PosizionamentoTarget sappia, faccia e creda: – Limitare l’ uso delle sostanze stupefacenti legato al mondo della notte sensibilizzando il nostro target ai rischi collaterali, rendendoli piú consapevoli attraverso informazione, ascolto e sostegno
    13. 13. Marketingoperativo Intervenire sul problema
    14. 14. Prezzo Prodotto Marketing mix Place (Distribuzione)Partner Promozione
    15. 15. Prodotto• Actual: – dissuadere all’ uso delle sostanze stupefacenti• Core: – Benefici di salute fisica, mentale e sociale – Benefici economici • Augmented product: – Concorso „ILLUMINA LA MENTE, NON BRUCIARTELA” nel sito web – Campagna pubblicitaria per incentivare l’avvicinamento al mondo del sport – Centri giovanili
    16. 16. informazio foru blo domand contat ni m g e ti Conoscere ti da la possibilità di cambiare!RicercaConsulenzaIl ProgrammaScaricafilm/ImmaginiEventiSportCentri giovanili
    17. 17. informazio foru blo domand contat ni m g e tiRicercaConsulenzaIl Programma ConcorsoScarica Illumina la mente, non bruciartela!film/ImmaginiEventi Partecipa anche tu, con la tua idea piú creativa, a migliorare il territorio in cui vivi!SportCentri giovanili
    18. 18. • Forum, blog• Messaggi personali• Operatori sociali, esperti, adulti di riferimento• Concorso ‘’ILLUMINA LA MENTE, NON BRUCIARTELA!’’• Premi: riconoscimenti economici, crediti formativi utili per la propria scolastica, schede ricaricabili per cellulari, bigletti per eventi sportivi o concerti, buoni sconti esercizi commerciali, IPHONE come premio dell’idea piú creativa dell’anno.• Campagna pubblicitaria per incentivare l’attivitá fisica• Eventi organizzati nei centri giovanili
    19. 19. PrezzoCosti econimici e non economici, costipsicologici– Impegno alla partecipazione– La volontá di partecipazione
    20. 20. Benefici: • Di salute: minore rischi di salute, fisici, mentali e comportamentali • Un stile di vita piú sano • Opportunitá di dimostrare creativitá e talento senza ‘’ artifici chimici’’ • Psicologici: maggiore consapevolezza della realtáCosti:• Tempo impegno• Isolamento dal gruppo dei pari• Volontá di partecipazione• ‘Minore sicurezza, disinibizione, euforia’
    21. 21. Promozione• Volantini e poster• Pubblicitá multimediale• Share il link del sito nel Facebook• Fare un profilo nel Facebook al concorso• Maglia dei calciatori Illumina non bruciartela! Informazioni: www.talktome.it www.facebook.com /talktome
    22. 22. Volantini e poster ILLUMINA LA MENTE, NON BRUCIARTELA! Informazioni: www.talktome.it www.facebook.com/talktome
    23. 23. Volantini e poster Cambiare é possibile! Informazioni: www.talktome.it www.facebook.com/talktom e
    24. 24. Volantini e poster ILLUMINA LA MENTE, NON BRUCIARTELA! Informazioni: www.talktome.it www.facebook.com/talktome
    25. 25. Volantini e poster Informazioni: www.talktome.it www.facebook.com/talktome
    26. 26. Place (Distribuzione)• Istituti superiori• Discoteche• Centri giovanili• AUSL - poster• Facebook
    27. 27. Partner• Ministerio della Salute• Comune di Bologna• AUSL Bologna• Gruppo Coesia (Isabella Seragnoli)• Associazione sportive (Consport)
    28. 28. VerificheRetrospettiva
    29. 29. VerificheRisultato ottenuto• Numero di accesso al sito ogni giorno• Numero di profili creati• Numero di partecipanti al concorso creando un’idea• Numero di iscritti alle varie associazioni sportive• Esiti sul questionari online• Partecipazione agli eventi organizzati nei centri giovnile cittá e provincia• Futuri dati del rapporto epidemiologico• Numero di click e share su Facebook
    30. 30. BudgetEntrate EUR Uscite EURCommune di Bologna 3000 Pubblicitá del concorso su 2500 Facebook (per 6 mesi)Ministerio della Salute 5000 Volantini (5000) e poster 500 (150)AUSL Bologna 3000 Sito web (programmazione) 1000Consport 1500 Le maglie (50) 500Gruppo Coesia 3500 Premi del concorso 4500(Isabella Seragnoli) Risorse humane 7000Total 16000 Total 16000
    31. 31. Bibliografia• Anno 2011 Analisi Utenza SER.T AUSL di Bologna Tossicodipendenti, Servizio Sanitario Regionale Emilia-Romagna Azienda Unità Sanitaria Locale Di Bologna (AUSL), (www.ausl.bologna.it/...tossicodipendenze/).• Cipolla, C., 2007, Il consumo di sostanze psicoattive oggi, Franco Angeli, Milano.• Fattori G., Vanoli M. “Il marketing sociale: opportunitàe prospetive” in Cucco E., Pagani R., Pasquali M., Soggia A., (a cura di), Secondo Rapporto sulla Comunicazione Sociale in Italia, Carrocci Editore, Roma, 2011.• Fattori G., Marketing preventivo, marketing sociale per la prevenzione e la promozione della salute.• Fattori, G., French, J., Blair-Stevens., J, “Guida operativa al marketing sociale”.• Piano sanitario nazionale 2011-2013 approvato dal Consiglio dei Ministri e dalla Conferenza delle Regioni e delle Province Autonome, (www.salute.gov.it/.../dettaglioNews.jsp?id).
    32. 32. Bibliografia• Piano strategico dellAUSL di Bologna 2010-2012, Direzione Generale Azienda AUSL di Bologna – Area Pianificazione Strategica e Sviluppo Organizzativo, (www.ausl.bologna.it/piano-strategico/piano-).• “Rapporto 2011 sulle dipendenze in area metropolitana” a cura di Raimondo Maria Pavarin Con la collaborazione di Silvia Marani, Nicola Limonta, Elsa Turino – Azienda USL di Bologna Dipartimento Salute Mentale e Dipendenze Patologiche UOS Osservatorio Epidemiologico Metropolitano Dipendenze Patologiche, (www.ausl.bologna.it/...sulle...area-metropoli).• Relazione annuale al parlamento 2011 sull’uso di sostanze stupefacenti e sulle tossichedipendenze in Italia a cura della Presidenza del Consiglio dei Ministri - Dipartimento Politiche Antidroga (www.governo.it/.../rapporto.../relazione_par)• World Drug Report 2011, UNDOC (United Nations Office on Drugs and Crim), Vienna, (www.unodc.org/wdr).

    ×