Zoes for Fairtrade class 2011

1,088 views

Published on

The web world around (and inside) zoes.it

Published in: Education
0 Comments
0 Likes
Statistics
Notes
  • Be the first to comment

  • Be the first to like this

No Downloads
Views
Total views
1,088
On SlideShare
0
From Embeds
0
Number of Embeds
11
Actions
Shares
0
Downloads
5
Comments
0
Likes
0
Embeds 0
No embeds

No notes for slide

Zoes for Fairtrade class 2011

  1. 1. Zoes, web e dintorniEssere in rete o stare sulla rete
  2. 2. Perché creare un nodo“sostenibile” nella rete? I dati nel mondo e in Italia
  3. 3. Numero globale di utenti di Internet, 2010 Global numbers of Internet users, total and per 100 inhabitants, 2000-2010* 2,500 100 90 Estimated Internet users (in millions) Internet users (millions) 2,000 80 Per 100 inhabitants Internet users per 100 inhabitants 70 1,500 60 50 1,000 40 30 500 20 10 0 0 2000 2001 2002 2003 2004 2005 2006 2007 2008 2009 2010*
  4. 4. Internet e il mondo in via di sviluppo Internet users per 100 inhabitants, 2000-2010* 80 Developed 71.6 70 World 60 Developing 50 Per 100 inhabitants 40 30 30.1 20 21.1 10 0 2000 2001 2002 2003 2004 2005 2006 2007 2008 2009 2010**EstimatesSource: ITU World Telecommunication /ICT Indicators database
  5. 5. Gli utenti di Internet nel mondo Internet users per 100 inhabitants, 2010* 70 65.0 60 55.0 50 46.0 40 30.0 30 24.9 21.9 20 9.6 10 0 Europe The Americas CIS** World Arab States Asia & Pacific Africa * Estimate ** Commonwealth of Independent States Source: ITU World Telecommunication /ICT Indicators database
  6. 6. Internet in Italia Nel 2010 l‟accesso a internet è disponibile per 33,4 milioni di italiani tra gli 11 e i 74 anni, pari al 70% del totale, con un incremento del 7,9% su base annua 12,5 milioni di famiglie dichiarano di avere un accesso alla rete, pari al 59% del totale, con un incremento del 13,9% rispetto al 2009 Cresce del 44,4% anche la disponibilità di accesso alla rete da dispositivi mobili: 6,2 milioni di Italiani dichiarano di avere un cellulare con connessione a internet, pari al 13% della popolazione di riferimento In base ai dati di Audiweb Database, nel mese di dicembre 2010 l‟audience online cresce del 12,5% su base annua raggiungendo 25 milioni di Italiani con più di 2 anni che hanno navigato almeno una volta attraverso un PC
  7. 7. Uno studio europeo (febbraio 2011) Abitudini e comportamenti di 5400 utenti internet nei Paesi europei di riferimento per la comunicazione digitale: Italia, Germania, R egno Unito, Francia, Spa gna e Paesi Bassi.
  8. 8. Uno studio europeo (febbraio 2011)  italiani in cima alla classifica per „multicanalità‟:  69% è raggiungibile sia con l‟email e newsletter sia sui social network;  per il numero di amici, con una media di 87 contatti per profilo (Il 35% degli utenti dei social network in Italia ha un numero di amici compreso tra 100-500)  per intensità di utilizzo, con un 76% che consulta email e social network “almeno una volta al giorno”.In Germania, Francia e Paesi Bassi più di un terzo deirispondenti può essere raggiunto con le newsletter ma noncon i social media.
  9. 9. Uno studio europeo (febbraio 2011)  Il 50% degli utilizzatori di Twitter e l‟80% degli utenti su Facebook usa i social media per informarsi su brand e aziende.  1/3 degli utenti del Regno Unito dichiara di essere già fan/follower della pagina o del profilo di almeno un‟azienda/brand, mentre i tedeschi sono gli utenti che seguono meno di tutti le aziende sui social network (solo il 15%).  Il 69% dei rispondenti usa tutti i canali di comunicazione e può essere raggiunto attraverso email, newsletter e social network. Il 96% dei fan e follower dei profili di aziende o brand è iscritto ad almeno una newsletter.  Il 12% degli utenti che utilizza i social network ed è iscritto ad almeno una newsletter conosce ed ha già utilizzato la funzione “Condividi con il tuo network”. I contenuti condivisi più volentieri sono novità (51%) ed offerte speciali (46%) .In Germania, Italia, Francia e nei Paesi Bassi circa il 90% dichiara di esseregià iscritto ad alcune newsletter, nel Regno Unito e in Spagna la percentualeè del 70%.
  10. 10. Uno studio europeo (febbraio 2011)  Gli utenti Internet tedeschi e inglesi sono tra i maggiori utilizzatori del proprio account di posta elettronica per effettuare ordini o acquisti online, con rispettivamente il 36% e 46% degli utenti che dichiara di utilizzare „spesso‟ l‟email per questo scopo. In Italia, la percentuale è solo del 23%.  In Italia, Spagna e Regno Unito gli utenti dichiarano di controllare abitualmente la propria email attraverso un dispositivo mobile
  11. 11. Perché zoes è un social network L‟evoluzione del web
  12. 12. Dal web 1.0 al web 2.0
  13. 13. …nel dettaglioWeb 1.0 Web 2.0 Proprietario, ad accesso chiuso  Open access, data liberation Residente, firewall  Dinamico, partecipativo, non gerarchico Editoriale (website)  Partecipazione (blog, commenti) Stickyness=sito “appiccicoso”  Syndication=contenuti condivisi Microsoft Word  Google document Enciclopedia Britannica  Wikipedia “pull”  “push” (l‟informazione raggiunge il suo Portali web pubblico) Directory, bookmarks, siti preferiti  Motori di ricerca (tassonomia)  Floksonomy (social tagging) Pezzi separati e non integrati  Integrazione, mash up HTML  XML (RSS, atom) E-mail alert, liste  Lettori RSS Leggere  Leggere e scrivere
  14. 14. Il sistema solare del web 2.0
  15. 15. Carta d’identità digitale
  16. 16. L’evoluzione del web e l’E-commerce
  17. 17. …fino al web al quadrato
  18. 18. Internet delle cose
  19. 19. Parliamo di social media Social media: termine generico che indica tecnologie e pratiche online che le persone adottano per condividere contenuti testuali, immagini, video e audio. “Gruppo di applicazioni Internet basate sui presupposti ideologici e tecnologici del Web 2.0 che consentono la creazione e lo scambio di contenuti generati dagli utenti.” (Andreas Kaplan e Michael Haenlein)
  20. 20. Cosa cambia con i social media? I social media cambiano nel modo in cui le persone apprendono, leggono e condividono informazioni e contenuti. La sociologia si fonde con la tecnologia trasformando il monologo (da uno a molti#media tradizionali) in dialogo (da molti a molti#social media).
  21. 21. Quindi…. Democratizzazione dellinformazione Trasformazione delle persone da fruitori di contenuti ad editori
  22. 22. Crowdsourcing
  23. 23. Mondo social
  24. 24. …nel 2010Fonte: http://www.vincos.it/osservatorio-facebook/Per approfondire: http://blog.skloog.com/history-social-media-history-social-media-bookmarking/
  25. 25. Facebook in Italia
  26. 26. Utenti italiani su facebookFonte: http://www.vincos.it/osservatorio-facebook/
  27. 27. Gli italiani su facebook per età e sessoFonte: http://www.vincos.it/osservatorio-facebook/
  28. 28. Twitter, Linkedin e FacebookFonte: http://www.vincos.it/osservatorio-facebook/
  29. 29. Zoes.it è Una rete sociale (social network) che mette in relazione persone, gruppi, imprese, associazioni ed enti che condividono i principi e le pratiche dell‟equosostenibilità ... Buonmercato Zoes Orienta: una mappa per esplorare il mondo delle reti, delle iniziative, delle azioni e delle opportunità dell‟economia solidale e della sostenibilità Zoes in Azione: uno strumento partecipativo per promuovere azioni di cittadinanza attiva 10 canali tematici con contenuti interamente generati dall‟utente  Ambiente & Costruire,  Cibo & Agricoltura,  Energia & Ecoefficienza,  Finanza & Risparmio,  Produzione & Responsabilità,  Saperi & Comunicazione,  Diritti & RetiSociale,  Politica & Partecipazione,  Viaggio &Ospitalità,  Salute & Benessere
  30. 30. Per chi è Zoes  è uno spazio pubblico accessibile a tutti  si rivolge a persone interessate, curiose e sensibili ai principi dell‟equosostenibilità  riconosce come attori principali le organizzazioni che promuovono l‟economia solidale e le buone pratiche di sostenibilità e i cittadini attivi per un nuovo stile di vita
  31. 31. PartnerZoes é un progetto diPartner promotoriPartner segnalatori * AAM Terra Nuova * ACLI * AGICES * Altreconomia * Arci * Banca Etica * Carta * Città dellAltraEconomia * Consumattori * Fairtrade * Fa la cosa giusta * Fondazione Culturale Responsabilità Etica *Fondazione Sistema Toscana * Forum Cooperazione e Tecnologia * Gruppo di Iniziativa Territoriale dei Soci diBanca Etica di Arezzo * Gruppo di Iniziativa Territoriale dei Soci di Banca Etica di Bologna * Gruppo di IniziativaTerritoriale dei Soci di Banca Etica del Lazio * Gruppo di Iniziativa Territoriale dei Soci di Banca Etica di Lucca eMassa Carrara * Circoscrizione dei soci di Banca Etica della Sardegna Meridionale * Icea * Le Mat *Legambiente * Mediaxion * Metadistretto Veneto della Bioedilizia * Sustainable-everyday * Sisifo * TerraFutura * Terre di Mezzo * Valori * Valore Sociale * Volontari per lo sviluppoPartner scientificoPolitecnico di Milano – dip. INDACO-DES
  32. 32. Perché Zoes?• Per offrire uno spazio riconoscibile per tutte le organizzazioni e gli individui che praticano stili di vita, produzione e consumo sostenibili• Creare un luogo virtuale di scambio e condivisione di buone pratiche• Mettere a disposizione strumenti di lavoro di rete per la produzione collettiva di senso• Dare visibilità alleconomia alternativa, solidale, informale
  33. 33. Il social network Esci Zoes è un social network dedicato a chi vuole praticare uno stile di vita sostenibile Profilo persona Profilo impresa
  34. 34. Buonmercato Esci Piattaforma e-commerce dove • i produttori di Zoes possono vendere • tutti possono acquistareAcquisto collettivoZoes permetterà agli utenti Prezzo trasparenteregistrati di programmare Zoes segnala il prezzoacquisti collettivi con trasparente dei prodottiparticolari sconti sul prezzo presenti nel buonmercatofinale
  35. 35. zoes orienta Esci zoes orienta è una mappa basata su un sistema di georeferenziazione
  36. 36. Le iniziative di mappatura
  37. 37. Zoes in azione Il Microcredito in Italia Ciclofficine, muoversi su due ruote Che bella vacanza... sostenibile! Prodotti sfusi e vuoto a rendere Mappiamo i condomini solidali! Mappiamo i GIT di Banca Etica Mappiamo i GAS! I licenziatari del marchio Fairtrade Acqua a volontà Città equosolidali
  38. 38. Zoes in azione: le campagne
  39. 39. I canali
  40. 40. Produrre senso comune – le competenze  Facilitare la relazione tra gli abitanti e permettere uno scambio dei saperi basato sulle specifiche esigenze degli utenti e sulle loro conoscenze.  Modello domanda --> risposta collettiva  Tensione verso le produzione di risposte condivise  Centralità del confronto
  41. 41. Produrre senso comune – le competenze
  42. 42. Produrre senso comune – I gruppi per discutere su una tematica di comune interesse, per promuovere uniniziativa, per condividere percorsi di sostenibilità, per scambiare informazioni, per realizzare progettualità comuni, per coordinare una rete... ma soprattutto per...  agire a partire da un obiettivo comune
  43. 43. Produrre senso comune – I gruppi
  44. 44. Produrre senso comune – I gruppi
  45. 45. Produrre senso comune – una rete di blog Ogni abitante profilato nella zona equosostenibile ha a disposizione un blog dove può inserire i propri contenuti, uno strumento potente che permette, attraverso i post, di condividere opinioni, contenuti, informazioni. Su Zoes il blog è : il fulcro dellinformazione da Zoes verso lesterno lo strumento per scambiare opinioni con la propria rete lo strumento per far dialogare comunità di pratica, organizzazioni, imprese, cittadini
  46. 46. Produrre senso comune – una rete di blog
  47. 47. Produrre senso comune – una rete di blog
  48. 48. Produrre senso comune – una rete di blog
  49. 49. Produrre senso comune – una rete di blog
  50. 50. Linformazione generata dagli utenti
  51. 51. Linformazione generata dagli utenti
  52. 52. Focus su come si usa Zoes PROFILAZIONE - LE SCHEDE - LA USERNAME - LA MAIL PER NOTIFICHE E NEWSLETTER - LA PROFILAZIONE E PUBBLICA - IL GRADO DI EQUOSOSTENIBILITA LA MIA RETE - CERCARE I CONTENUTI INERENTI AI PROPRI INTERESSI CON IL MOTORE DI RICERCA - CERCARE I CONTENUTI INTERESSANTI E GLI ULTIMI INSERITI NELLE PAGINE DEI CANALI - AGGIUNGERE GLI UTENTI CERCANDOLI PER COMPETENZE - VERIFICARE ATTRAVERSO ZOES ORIENTA EVENTUALI CONTATTI PRESENTI SUL PROPRIO TERRITORIO - INVITARE ALTRI AD ADERIRE A ZOES - INTERAGIRE IL GRUPPO - COME SI CREA - COME SI MANTIENE - INVITARE ALTRI AD ADERIRE AL GRUPPO
  53. 53. Focus su come si usa Zoes IL MIO BLOG E I MIEI CONTENUTI ESSERE COSTANTI PARLARE DELLA PROPRIA ATTIVITA OFFRENDO UN VALORE AGGIUNTO ALLUTENTE: RICETTE, CONOSCENZE PER FARE LE COSE DA SOLI, IDEE.... INSERIRE UN TITOLO CHE PERMETTA DI CAPIRE DA SUBITO DI COSA PARLA IL POST INSERIRE DEI TAGS COERENTI SEGNALARE LINK E INIZIATIVE ANCHE ESTERNI (NON ESSERE AUTOREFERENZIALI) PUBBLICARE VIDEO PUBBLICARE INTERVISTE AI PROPRI PARTNER / UTENTI / CLIENTI SEGNALARE IL PROPRIO PROFILO SU ZOES ANCHE SUL PROPRIO SITO ISTITUZIONALE PARTECIPARE AGLI EVENTI E LE INIZIATIVE CORRELATE DI ZOES (WWW, RESET RADIO, ECC...) I MESSAGGI PRIVATI E PUBBLICI I FORUM DI DISCUSSIONE LE CAMPAGNE PARTECIPARE/ PROPORRE INIZIATIVE DI MAPPATURA DIVENTARE SEGNALATORI DI ZOES DISTRIBUIRE I CONTENUTI DI ZOES SU ALTRI SOCIAL NETWORK

×