Afghanista Country Profile: Geography

243 views

Published on

Brief description of Afghan Geography and Water Resources

Published in: Education
0 Comments
0 Likes
Statistics
Notes
  • Be the first to comment

  • Be the first to like this

No Downloads
Views
Total views
243
On SlideShare
0
From Embeds
0
Number of Embeds
5
Actions
Shares
0
Downloads
2
Comments
0
Likes
0
Embeds 0
No embeds

No notes for slide

Afghanista Country Profile: Geography

  1. 1. Country overview: Geografia
  2. 2.  Paese dell’Asia centro- meridionale  Confina a nord con Turkmenistan, Uzbekistan, Tajikistan e Cina, ad est con il Pakistan, a sud con il Pakistan e ad ovest con l’Iran.  La morfologia del territorio è varia ed include valli montane fertili ad est, pianure e praterie nel nord, montagne nel centro ed aree desertiche e semidesertiche ad ovest.
  3. 3. Montagne  L'Hindu Kush corre approssimativamente da est a ovest attraverso la parte centrale dell'Afghanistan, con picchi in media pari a 4500/4800 metri di altezza
  4. 4.  Ben oltre l'80% di questa catena montuosa è al di sopra 3000 metri di altezza con punte che possono raggiungere anche i 7000 metri. Tale area è caratterizzata da pochi passaggi sfruttabili: durante l’inverno, a causa del clima rigido, le nevicate ed il ghiaccio ostruiscono i passaggi a differenza dell’estate in cui tali vie sono percorribili dai veicoli pesanti anche se cavalli, muli e cammelli restano ancora i mezzi di trasporto preferiti dalla popolazione afghana.  Il nodo del Pamir è una gamma di cime elevate che sono situate nel corridoio di Wakhan, una piccola fascia di territorio che si estende dalla parte nord-orientale del paese.
  5. 5. Risorse idriche  A ovest del Hindu Kush, il terreno degrada gradualmente verso il basso e a causa della sua aridità e della presenza di deserti rocciosi la zona è scarsamente abitata; tale conformazione morfologica viene interrotta soltanto dai sistemi fluviali dell'Amu Darya (Oxus), Hari Rud, Hilmand-Arghandab, e Kabul.
  6. 6.  Principali corsi d’acqua • Amu Darya, l'Oxus dell'antichità, che segna il confine con l'Asia centrale • Hilmand-Arghandab • Hari Rud • Kabul  Lo stato afghano non soffre tanto per la mancanza dell'approvvigionamento idrico, ma per le lacune dimostrate nel sistema di gestione delle acque e nello sviluppo di sistemi di trasporto ed idrici adeguati per soddisfare i bisogni della popolazione.
  7. 7.  Maggior parte dell’acqua proviene da questi grandi sistemi fluviali alimentati dalla neve sciolta  Frequenti inondazioni che distruggono colture e villaggi causate dallo scioglimento della neve  Presenza di sistemi di fluviali capaci di irrigare vaste zone grazie all’utilizzo di dighe, sistemi di deposito di acqua e programmi di irrigazione.
  8. 8. Tre principali dighe nel paese: • La diga di Arghandab sopra Kandahar, è stata completata nel 1952. A 145 metri di altezza e 1740 metri di lunghezza, questa diga fornisce una capacità di immagazzinamento di 388 mila acri di acqua. • La diga sul fiume Kajakai Hilmand, che è stata completata nel 1953. Questa diga è di 300 metri di altezza e 887 metri di lunghezza, con una capacità di stoccaggio di 1.495.000 acri di acqua. • La diga di Naglu sul fiume Kabul ad ovest di Jalalabad, che è stata completata nel 1960. Con 361 metri di altezza e 919 metri di lunghezza, immagazzina 304.000 acri di acqua.
  9. 9. Clima  Il clima dell'Afghanistan è tipico di una steppa arida o semi-arida. Gli inverni sono tipicamente molto freddi, con temperature che possono scendere sotto lo zero, mentre le estati sono calde e secche.  Le regioni di montagna del nord-est sono sub-artiche con inverni freddi e secchi mentre lungo le montagne che confinano con il Pakistan, grazie all'azione dei monsoni i quali portano masse d'aria tropicali, il clima può subire un mutamento e quindi avere temperature maggiori durante il periodo tra luglio e settembre. Queste masse d'aria, a volte, possono avanzare verso la parte centrale e meridionale del paese portando una maggiore umidità e qualche pioggia.  Sugli altopiani montani i venti non soffiano molto forte. Tuttavia, nel bacino del Sistan vicino all'Iran, bufere di neve gravi possono verificarsi durante l'inverno, specialmente nel periodo che va da dicembre a febbraio.  Il "vento dei 120 giorni" è un vento da nord che soffia attraverso le regioni occidentali e meridionali dell'Afghanistan durante i mesi estivi di giugno-settembre il quale è di solito accompagnato da intenso calore, siccità e tempeste di sabbia.  Le trombe d'aria spesso si verificano durante i mesi estivi e colpiscono la parte meridionale del paese.
  10. 10.  La temperatura e le precipitazione sono controllati dallo scambio di masse d'aria.  Le più alte temperature e il più basso livello di precipitazioni si verificano nella regione dell'altopiano meridionale dove la terra è colpita dalla siccità e quindi poco irrigata; questa regione si estende oltre i confini in Iran e Pakistan.  Le montagne centrali rappresentano un'altra regione distinta climatica.  Il clima della pianura Turkistan, che si estende a settentrione, rappresenta una transizione tra i climi di montagna e quelli di steppa.  Le precipitazioni generalmente oscillano notevolmente durante il corso dell'anno in tutte le parti del paese; il verificarsi di temporali passeggeri ed imprevisti spesso trasforma in fiumi e torrenti quei corsi di acqua stagionali che nascono da piccoli sorgenti o formazioni idriche.  il clima e le precipitazioni sono fondamentali e la loro conoscenza è essenziale per quanto riguarda attività militari ed industriali all'interno dell'Afghanistan: • In passato incauti eserciti stranieri, i quali non conoscevano le caratteristiche morfologiche, geografiche e climatiche della regione, sono stati intrappolati in inondazioni capaci di distruggere i loro accampamenti e le loro difese.
  11. 11. Afghanistan: Country Overview Geografia Written by Giuliano Bifolchi

×