1 caratteristiche lingua cinese

1,241 views
1,091 views

Published on

Published in: Education
0 Comments
0 Likes
Statistics
Notes
  • Be the first to comment

  • Be the first to like this

No Downloads
Views
Total views
1,241
On SlideShare
0
From Embeds
0
Number of Embeds
2
Actions
Shares
0
Downloads
0
Comments
0
Likes
0
Embeds 0
No embeds

No notes for slide

1 caratteristiche lingua cinese

  1. 1. QUALI SONO LE CARATTERISTICHE TIPOLOGICHE DELLA LINGUA CINESE? COSA LA CONTRADDISTINGUE DA ALTRE LINGUE BASATE SUGLI ALFABETI LATINI O NON-LATINI?
  2. 2. EIN UN ONE UNO ОДИН L’idea di “unità” è presente ed universale nella nostra mente, indipendentemente dalla lettura che vi associamo al variare della nostra lingua madre. Le lingue europee sono tutte alfabetiche: utilizzano vocali e consonanti in un certo ordine per formare parole che sono la trascrizione dei suoni che rappresentano i concetti. 1
  3. 3. EIN 一 ОДИН ONE UNO UN Non tutte le lingue però sono alfabetiche. Il Cinese si serve di una scrittura in cui le parole sono rappresentate da “segni grafici”, i caratteri. 1
  4. 4. I caratteri sono forme invariabili, non soggette a flessione. Di conseguenza, numero, genere e funzione grammaticale devono essere dedotti dal contesto. Osserviamo le modificazioni grafiche che contrassegnano la flessione. L ’ AMIC O L ’ AMIC A In Italiano, articolo e desinenza evidenziano maschile e femminile, singolare e plurale. In Cinese, generalmente non si usano marche grafiche o contrassegni fonetici per indicare la flessione. È dal contesto che possiamo desumere la funzione delle parole. LA SEDI A LE SEDI E 朋友 朋友 椅子 椅子
  5. 5. La lingua cinese si dice “isolante”, tutte le unità lessicali sono forme invariabili: come abbiamo già visto, non esistono marche di genere e di numero . Non esistono neanche marche di caso : la funzione grammaticale di ogni parola viene desunta dalla posizione in cui si colloca all’interno della frase. “ IO STO A CASA” “ 我在家” Qui “casa” è un oggetto locativo di “stare”. La costruzione è del tipo S+V+O. In Italiano i complementi indiretti sono introdotti da preposizioni. Lingue come il Russo utilizzano dei suffissi, i casi, per indicare la funzione grammaticale. “ Я СТО ДОМ А ”
  6. 6. L’Italiano utilizza marche di accordo per chiarire la concordanza tra il verbo e il soggetto (o l’oggetto). Il Cinese manca totalmente di marche di accordo : IO MANGI O NOI MANG IAMO Le desinenze sono marche di accordo tra il verbo ed il soggetto. Solo il pronome segnala il soggetto, il verbo è invariabile. 我 吃饭 我们 吃饭
  7. 7. Per descrivere la dimensione temporale di un’azione, l’Italiano ricorre a marche di tempo , modificando il modo ed il tempo del verbo per indicare la prospettiva temporale all’interno di un evento e le relazioni tra gli eventi. Il Cinese affianca al verbo morfemi ( avverbi e particelle aspettuali ) che ne variano l’aspetto in senso perfettivo, compiuto, etc. LEI MANGI Ò TRE MELE. 她吃 了 三个苹果 Aspetto perfettivo, l’azione è conclusa. LEI È GIÀ ANDAT A IN CINA. 她去 过 中国 Aspetto compiuto, l’azione è descritta come un’esperienza già vissuta almeno una volta nella vita. In Cinese il senso esperienziale è evidente dall’uso di 过 ; in Italiano dobbiamo aggiungere altri segnali, per esempio l’avverbio “già”, oppure espressioni che diano un valore distributivo (“Lei è andata in Cina due volte”).
  8. 8. Il cinese è una lingua prevalentemente monosillabica: ogni carattere è la forma grafica di una sillaba, ogni sillaba è un'unità semantica. La scrittura delle origini era pittografica, riproduceva cioè fedelmente, per quanto possibile, gli elementi naturali che indicava. Man mano che il livello di concettualizzazione è cresciuto, la scrittura si è sempre più stilizzata, al punto che oggi non sempre, anzi difficilmente, si riesce a rintracciare una forma pittografica nel carattere. 木 In questo caso è abbastanza semplice rintracciare nella forma il significato: si tratta dell’ALBERO … 飞 … ma è altrettanto semplice intuire il significato di VOLARE? quale elemento ci indica la lettura dei caratteri? Nelle lingue alfabetiche possiamo leggere parole nuove anche senza conoscerne il significato, pronunciando le vocali e le consonanti, sillabando. In cinese ciò non è possibile in quanto l’informazione grafica che riceviamo dai caratteri non ci indica la lettura corrispondente. Di conseguenza è necessario conoscerne preventivamente il suono per leggere o cercarne la trascrizione fonetica sul dizionario. E SOPRATTUTTO: Evoluzione storica dei caratteri

×