Previsti 8 crediti ECM per medici,                                                                                        ...
Mario Fregonara Medici                                                                                                Resp...
Giovanni Iamele                                                            Direttore Ufficio Tecnico                      ...
‡ L’impianto fotovoltaico‡ L’impianto geotermico                                                                      16.3...
Franco Migliarina                                                                                                         ...
Planet Hospital                                                                                        schedaSi, desidero ...
Upcoming SlideShare
Loading in...5
×

planet hospital 2012

860

Published on

0 Comments
0 Likes
Statistics
Notes
  • Be the first to comment

  • Be the first to like this

No Downloads
Views
Total Views
860
On Slideshare
0
From Embeds
0
Number of Embeds
0
Actions
Shares
0
Downloads
4
Comments
0
Likes
0
Embeds 0
No embeds

No notes for slide

planet hospital 2012

  1. 1. Previsti 8 crediti ECM per medici, infermieri, biologi e farmacisti! Milano, Atahotel Executive 23 ottobre 2012 2a edizione Il punto di riferimento per il mondo dell’Ingegneria, dell’Architettura e dell’IT in Sanità green hospital layout ospedaliero arredo illuminazione efficienza energetica climatizzazione tecnica & tecnologia digital signage gas medicinali manutenzione legionella trattamento acqua e-health telemedicina cartella elettronica cloud computing Un Panel di Relatori unico! 43 Speaker confermati, 35 case study, in rappresentanza di: ‡ Azienda Ospedaliera Universitaria di Verona ‡ A.O.Niguarda Ca’Granda - Milano ‡ Policlinico Universitario Agostino Gemelli di Roma ‡ Azienda Ospedaliera Città della Salute e della Scienza di Torino ‡ A.O.U. Ospedali Riuniti di Ancona ‡ Azienda Ospedaliera di Melegnano ‡ Azienda Ospedaliero Universitaria Santa Maria della Misericordia di Udine ‡ Azienda Ospedaliera San Paolo - Milano ‡ Azienda Ospedaliera Ordine Mauriziano ‡ Istituto Clinico Humanitas - Milano ‡ USL 9 di Grosseto ‡ Azienda Ospedaliera G. Brotzu - Cagliari ‡ ESTAV SudEst ‡ Azienda ULSS 18 Rovigo ‡ Fondazione IRCCS Policlinico San Matteo - Pavia ‡ ASL Asti ‡ AUSL Rimini ‡ Azienda Ospedaliera Spedali Civili di Brescia ‡ Gruppo Multimedica ‡ Azienda ULSS n. 10 “Veneto Orientale” ‡ IRCCS Centro Cardiologico Monzino ‡ Azienda Ospedaliera Fatebenefratelli e Oftalmico Milano ‡ Azienda Ospedaliera Università Maggiore della Carità - Novara ‡ A.O. Luigi Sacco di Milano ‡ E.O.Ospedali Galliera Genova ‡ Azienda Ospedaliero Universitaria di Parma ‡ Azienda Ulss12 Veneziana ‡ AUSL Piacenza ‡ Azienda Sanitaria Locale TO2 ‡ IRCCS Fondazione Salvatore Maugeri ‡ Emerson ‡ IB ‡ Wonderware workshop PRE-CONVEGNO - 22 ottobre 2012 workshop POST-CONVEGNO - 24 ottobre 2012 Garantire la Sicurezza degli Impianti Elettrici in Ospedale Le strutture per Intensità di Cura: opportunità e criticità con il sostegno di: con il Patrocinio di: Media Partner Exhibitor Silver Sponsor Gold Sponsorin collaborazione con: www.planet-hospital.it
  2. 2. Mario Fregonara Medici Responsabile IT Sessione Speciale | 23 ottobre 2012 ore 10.00-17.00 AZIENDA OSPEDALIERA UNIVERSITÀ MAGGIORE e-HEALTH DELLA CARITÀ - NOVARA 15.30 Tea Break Una giornata dedicata ai CIO e IT Manager I Sistemi Informativi e i Referti Chairman: 12.30 Telecardiologia: diminuire Claudio Caccia drasticamente la mortalità coronarica 16.00 La consegna dei referti Direttore Sistema Informativo grazie la trasmissione di dati dematerializzati nell’esperienza Aziendale biomedici a distanza dell’Ospedale GallieraGRUPPO MULTIMEDICA I modelli organizzativi e gli strumenti diPresidente AISIS - A.I.S.I.S. - Luigi Grilli consegna utilizzati nei diversi contesti:ASSOCIAZIONE ITALIANA SISTEMI Resp. Sistemi Informativi ‡ Agli operatori dei reparti di degenzaINFORMATIVI IN SANITÀ CENTRO CARDIOLOGICO MONZINO IRCCS ‡ Agli operatori di pronto soccorso ‡ Ai pazienti ed ai MMG Cartella Clinica Elettronica con evidenza dei benefici indotti nei Telemedicina10.00 Cartella Clinica di terapia diversi contestiintensiva: progettualità multidisciplinare 13.00 La continuità assistenziale Carlo Berutti Bergottoper il software dispositivo medico ospedale-territorio: l’esperienza di Resp.Sistemi Informativi Fondazione Maugeri E.O.OSPEDALI GALLIERA Tommaso Sabbatini GENOVA S.C. Ingegneria Clinica Area Ovest Simonetta Scalvini AZIENDA SANITARIA LOCALE Responsabile dell’Unità TO2 Operativa di Continuità Teleconsulto Metropolitano Assistenziale Ospedaliera 16.30 La rete metropolitana di IRCCS FONDAZIONE SALVATORE PatientT Summary - MAUGERI teleconsulto orientata all’emergenza: Informazioni Sanitarie tra l’esperienza dell’ospedale Sacco 13.30 Colazione di Lavoro Ospedale e Territorio Giorgio Orsi Direttore Sistema Informativo10.30 Come garantire la continuità A.O. LUIGI SACCO DI MILANOdi cura del paziente tra ospedale e Interfaccia Radiologia eterritorio. Il dialogo tra il medico di Sistemi Informativi 17.00 Chiusura dei Lavorifamiglia e gli specialisti ospedalieri 14.30 Quale la sinergia tra lagrazie al PatienT Summary Radiologia e i Sistemi Informativi Mario Azzali ‡ La complessità dei dati testuali Resp. Ufficio Relazioni con il alfanumerici e delle immagini dei Pubblico moderni servizi di Radiologia devono workshop pre-convegno AUSL PIACENZA essere gestite tramite i sistemi RIS / 22 ottobre 2012 PACS che richiedono una Tracciabilità conoscenza sempre più approfondita ore 13.30-17.30 dei Sistemi di Information Technology11.00 Tracciabilità sicura delle dedicati all’uso clinico ed Garantire la Sicurezza degliprovette dei laboratori d’analisi grazie amministrativo anche da parte del Impianti Elettrici in Ospedalead un mix di tecnologie, tra cui RFID team di Radiologia, integratie sensoristica nell’Hospital Information System 13.30 Registrazione dei Partecipanti‡ Inquadramento logistico - organizzativo (Sistema Informativo Ospedaliero o 13.45 Inizio lavori‡ Requisiti di sistema: requisiti Aziendale) o in un area geografica ‡ Percorso logico finalizzato alla normativi e necessità organizzative ‡ La gestione integrata del RIS: progettazione di un impianto elettrico‡ Soluzioni: materiali e metodi registrazione esame, gestione al servizio di un Ospedale Celio Lazzarini operativa esame, gestione storica ‡ Layout generale di un impianto Direttore UOC - Laboratorio di esame, gestione tecnica applicativa, elettrico al servizio di un Ospedale Patologia Clinica gestioni accessorie ‡ Tipologie di locali secondo la norma AZIENDA ULSS N. 10 ‡ La necessità della flessibilità dei CEI 64-8/7 e relative particolarità “VENETO ORIENTALE” sistemi PACS per adeguare impiantistiche l’architettura del sistema alle ‡ Problematiche connesse alla necessità11.30 Coffee Break dimensioni del servizio dove è di garantire continuità di servizio implementato e agli obiettivi che si ‡ La selettività dei sistemi di protezione Cloud Computing in Sanità intendono raggiungere ‡ Problemi legati alla manutenzione Filippo Gattoni12.00 Quali le prospettive e i Dirigente UOC Radiologia degli impianti elettrici negli ambientiprogetti già in atto in materia di ad uso medico AZIENDA OSPEDALIERACloud Computing in Sanità. Il caso FATEBENEFRATELLI E ‡ La gestione delle emergenzedel Policlinico Universitario Agostino OFTALMICO MILANO elettriche in ospedaleGemelli di Roma 17.30 Fine del Workshop Giovanni Hoz Business Continuity 4 ore di Workshop intense e pratiche sul tutto quello che l’Ufficio Tecnico deve Direttore Sistemi Informativi per Ris-Pacs sapere in materia di sicurezza degli POLICLINICO UNIVERSITARIO AGOSTINO GEMELLI DI ROMA 15.00 La definizione del piano di impianti. Non perda questa occasione! Business Continuity per un sistema A cura di: Pasquale Romio Direttore Telecardiologia RIS-PACS. Il Case Study dell’A.O.U. Unità Operativa Complessa Progettazione Maggiore della Carità - Novara” e Sviluppo Impianti AUSL BOLOGNA
  3. 3. Giovanni Iamele Direttore Ufficio Tecnico 12.30 Nuovi sistemi di illuminazione nei nostri ospedali: immagine e Sessione Plenaria AZIENDA OSPEDALIERA DI MELEGNANO risparmi energetici Mattino - ore 9.15-10.45 Walter Toniati ‡ I nuovi sistemi di illuminazione a Direttore Dipartimento Tecnico - risparmio energetico L’Ospedale Sostenibile Direttore S.O.C. Grandi Opere ‡ Calcolo di convenienza e tempo di AZIENDA OSPEDALIERO ritorno dell’investimento UNIVERSITARIA SANTA MARIA DELLA ‡ Le lampade a led: pro e contro8.45 Registrazione dei Partecipanti MISERICORDIA DI UDINE ‡ Caso di studio ed esempio applicativo Eva Bellini Marco Massaron9.15 CASE STUDY Resp. U.S. Progetti e Direttore Tecnico INTERNAZIONALE Umanizzazione ISTITUTO CLINICO AZIENDA OSPEDALIERA SAN HUMANITAS - MILANOIl nuovo Al Ain Hospital di Abu Dhabi PAOLO - MILANOSabine Steinert will present the innovative Coordina la Tavola Rotonda:Al Ain Hospital project, where low carbon 12.55 Troppo colore nei nostri Matteo Giuffridadesign as well as future clinical considera- Dipartimento di Management e Tecnologia ospedali?tions (and their necessary alterations), the UNIVERSITÀ COMMERCIALE LUIGI ‡ Dal non colore arrivato sino agli annihealing environment as well as the local BOCCONI sessanta, ai colori ospedalieri deglicultural and environmental needs have been anni ‘70, all’irruzione del colore cometaken into consideration. 10.45 Coffee Break rottura col passato alla fine del secoloSabine Steinert scorsoProjects Director Healthcare and Research ‡ Dall’attuale eccesso di colori nelle nostreOBERMEYER PLANEN + BERATENGMBH strutture ospedaliere, occorre passare Sessioni Parallele a un uso maturo ed equilibrato di tutte le componenti dell’immagine finale9.45 TAVOLA ROTONDA - Mattino - ore 11.15-13.30 ‡ I piani del colore, lo studio delle softL’OSPEDALE SOSTENIBILE qualities, il responsabile del layoutDal 16 marzo 2012 il via alle domande per SESSIONE A finaleaccedere ai 600 milioni di euro- attraverso Alessandro Lenzii presiti agevolati del Fondo rotativo per Il Nuovo Layout Dirigente Area TecnicaKyoto - sbloccati dal Ministero dell’Am-biente per scommettere sui Poli a basso Ospedaliero dell’Aziendaconsumo e ad alta efficienza. Si investirà USL 9 DI GROSSETOsu involucro, infissi, microgenerazione dif- Chairman: Alessandro Lenzi 13.20 Discussionefusa, rinnovabili e molto altro ancora, conl’obiettivo di rientrare nel giro dei 10 anni 13.30 Colazione di lavorodei propri investimenti e di riconvertire gli 11.15 Implementare di sistemi diospedali a “energia quasi zero” a decorre- digital signage in ospedale.re dal 2019. L’esperienza dell’A.O. Ospedale SESSIONE BNon solo Ospedali Sostenibili però: le Strut- Niguarda Ca’ Grandature Sanitarie moderne devono garantire ‡ Collocazione dei “totem” Climatizzazionecura dei particolari, luminosità e fruibilitàdegli ambienti per offrire qualità al perso- ‡ Peculiarità della comunicazione Efficienza energetica - Arianale sanitario e ai pazienti. ‡ Benefici riscontratiQuesta Tavola Rotonda ha l’obiettivo di ag- Chairman: Luca Alberto Piterà AICARR Matteo Stoccogiornarci sullo stato dell’arte dei progetti Direttore S.C.Marketing &innovativi in Italia grazie al supporto del- Accoglienza Utenti 11.15 L’applicazione di un sistemal’Ing.Libertini, che si sta occupando di A.O.OSPEDALE NIGUARDA di recupero termico innovativo sulleGREEN@Hospital, una ricerca finanziata CA’GRANDA UTA di un blocco operatoriodall’Unione Europea sullo sviluppo di unSistema Informatico per la gestione otti- Daniela Pedrinimale dei consumi energetici degli Ospe- 11.40 Nuovi reparti dedicati Responsabile Coordinamentodali Riuniti di Ancona; dell’Arch.Iamele che all’emergenza dell’Ospedale Mauriziano Attività Tecniche Integrate,ci illustrerà come riqualificare un padiglio- di Torino: il rinnovamento del DEA e Direzione Progettazione,ne in corten, integrando armonicamente l’Unità di Terapia Intensiva Cardiologica Sviluppo e Investimenti, Aziendaun ampliamento precedentemente non Ospedaliero - Universitaria Di Bologna Mitigare l’impatto del nuovo volume POLICLINICO S. ORSOLA - MALPIGHIcompletato in una struttura preesistente e definito da linee contemporanee efavorendone l’inserimento di attività molto Presidente S.I.A.I.S. tecnologicamente all’avanguardia con ildiverse fra loro (i laboratori analisi e la mor- contesto storico di inserimentogue); del Dott.Toniati, Responsabile del Pier Luigi Armano 11.35 Monitora come l’Ospedalenuovo Ospedale di Udine la cui centrale Architetto Dirigente Servizio usa l’energia! Efficienza energetica,sarà in grado di garantire autonomia ener- Tecnico manutenzione e gestione degli assetgetica per l’ospedale ed energia termica a AZIENDA OSPEDALIERA con InfoHEALTH®. Vieni a scoprireedifici esterni, nonché dell’Arch.Bellini, checi illustrerà come, rispetto ad interventi di ORDINE MAURIZIANO cosa ti stai perdendoprogettazione e umanizzazione degli spa- Gabriele Romaninzi ospedalieri, il concetto di sostenibilità 12.05 Arredo, Attrezzature, Facilty & Health Division Salespossa essere promosso anche grazie a mo- Attivazione. La nuova Azienda Managerdalità di progettazione partecipata, attra- Ospedaliera Universitaria di Verona IBverso il coinvolgimento del personale e de- Luca Mozzinigli utenti dell’ospedale. Direttore Dipartimento Tecnico 11.55 Edifici sanitari energeticamente Giovanni Libertini AZIENDA OSPEDALIERA autosufficienti. Il Nuovo Distretto di Direttore Sistemi Informativi A.O.U. OSPEDALI RIUNITI DI UNIVERSITARIA DI VERONA Favaro Veneto in classe energetica A+ ANCONA ‡ Iter progettuale
  4. 4. ‡ L’impianto fotovoltaico‡ L’impianto geotermico 16.30 Come integrare progettazione‡ Comparazione economica Sessioni Parallele e tecnologie per il nuovo blocco operatorio Azienda ULSS 18 Rovigo Adriana Zuccato Pomeriggio - ore 14.30-18.00 Adriano Marcolongo Responsabile UOC Servizio Impianti Direttore Generale AZIENDA ULSS12 VENEZIANA SESSIONE C AZIENDA ULSS 18 ROVIGO12.15 Come garantire la continuità Tecnica e tecnologiadel servizio nelle strutture sanitarie si incontrano 17.00 L’impatto delle tecnologie biomediche in ospedale nell’uso Alessandro Nalbone Consulenza CSC Chairman: Gianluca Borelli razionale dell’energia EMERSON NETWORK ‡ Esigenze energetiche delle tecnologie POWER ITALIA 14.30 Tecnologie ed Evidence Based biomediche Design ‡ Inquadramento delle tecnologie12.35 Classificazione dei padiglioni ‡ L’impatto delle tecnologie nella biomediche in ospedaleai sensi della UNI 15232 - progettazione degli ospedali ‡ Valutazioni dell’impatto sul sistema dil’esperienza dell’AOU di Parma ‡ L’evoluzione dell’ambiente che erogazione energetica‡ Il ruolo dell’automazione nell’efficienza accoglie le tecnologie ‡ Significato di ‘razionale’ nell’uso energetica degli edifici: la regolazione dell’energia in relazione all’impiego ‡ La zolla condivisa ovvero la degli impianti termici e la gestione della tecnologia piattaforma interventistica integrata automatica degli edifici Mario Lugli ‡ Progettare lo spazio che accoglie le‡ Gli aspetti normativi e regolamentari Direttore Area Ingegneria tecnologie Clinica e Dipartimento Tecnico‡ Considerazioni sulle peculiarità degli ‡ L’Evidence Based Design e delle Tecnologie edifici ospedalieri ‡ Dai prodotti all’esperienza AZIENDA OSPEDALIERO-‡ Esempi di classificazione e ‡ High-performance imaging UNIVERSITARIA DI MODENA - considerazioni POLICLINICO ‡ Soluzioni progettuali per Dipartimenti Lorenzo Puzzi di Imaging Energy Manager 17.30 Quali le novità legislative in AZIENDA OSPEDALIERO Gianluca Borelli Direttore Servizio Manutenzioni materia impiantistica, progettuale e UNIVERSITARIA DI PARMA AZIENDA OSPEDALIERA autorizzativa per il Reparto di G. BROTZU - CAGLIARI Medicina Nucleare12.55 Strategie e strumenti di FacilityManagement per la riduzione dei costi ‡ L’iter tecnico-amministrativo per 15.00 La scelta delle Tecnologie e ottenere l’autorizzazione alle attività dienergetici e di gestione all’interno di dei Medical Device : il ruolo dell’HTA una Medicina Nucleareinfrastrutture ospedaliere ‡ HTA e Ingegneria Clinica ‡ Le principali norme tecniche per laL’utilizzo di una soluzione di Facility progettazioneManagement, basata su standard ‡ Dispositivi Medici: Tecnologieindustriali aperti, permette agli operatori Biomediche e Medical Device ‡ Le problematiche dei flussi deluna migliore visibilità e un controllo Software personale, dei pazienti e dellecentralizzato delle installazioni elettriche ‡ Competenze, professionalità e ruoli sorgenti radioattivee termiche. Una soluzione omogenea, ‡ L’Health Technology Assessment e il ‡ Le modifiche progettuali introdottegeograficamente distribuita, che Rischio Clinico dalle «Linee guida per l’applicazionecontribuisce ad una migliore gestione dei delle norme di buona preparazione Paola Freda consumi energetici. dei radiofarmaci in medicina nucleare” Direttore Struttura Complessa Ermanno Rumi Ingegneria Clinica Riccardo Di Liberto Area Sales Manager Direttore Struttura Complessa A.O. CITTÀ della SALUTE e WONDERWARE ITALIA della SCIENZA DI TORINO (Ex Molinette) di Fisica Sanitaria Presidente FONDAZIONE IRCCS13.15 Ridurre subito i consumi AIIC - ASSOCIAZIONE ITALIANA POLICLINICO SAN MATTEOenergetici: esperienza in un ospedale INGEGNERI CLINICI 18.00 Chiusura della giornataad alta tecnologia‡ Quando i tempi di risposta richiesti 15.30 L’acquisizione delle non permettono l’analisi della tecnologie: il ruolo dei tecnici nelle SESSIONE D complessità procedure di affidamento ed‡ Risparmio energetico ed economico esecuzione dei contratti Gas medicinali‡ Equilibrio difficile: qualità costante con ‡ L’analisi del fabbisogno e Manutenzione Legionella minor energia l’appropriatezza dell’esigenza Acqua Carlo Maria Badi ‡ La scelta tra l’acquisto e le altre forme Direttore S.C. Progettazione e di acquisizione (leasing, service ecc.) Chairman: Vittorio Nistrio Gestione Patrimonio ‡ La “progettazione” della fornitura A.O. OSPEDALE NIGUARDA CA’ ASSOGASTECNICI ‡ La valutazione delle offerte (FEDERCHIMICA) GRANDAPaola Mongelli ‡ La direzione dell’esecuzione delS.C. Edile Impianti contratto 14.30 Misure tecniche,A.O. OSPEDALE NIGUARDA CA’ GRANDA ‡ La valutazione di conformità impiantistiche ed organizzative di Sergio Rossolini prevenzione e controllo della Direttore Dipartimento Tecnico Legionella: quali i risultati ottenuti13.35 Colazione di lavoro ESTAV SUDEST negli ultimi 3 anni dall’ASL di asti e le aspettative per le attività future 16.00 Tea break
  5. 5. Franco Migliarina I ECMResp. Manutenzione 4 CREDIT diciASL ASTI workshop post-convegno per me ri e infermie15.15 Sinergie e conflitti tra gestione 24 ottobre 2012 - ore 9.00-13.30dell’emergenza e organizzazionedell’attività programmata Le strutture per Intensità di Cura: opportunità e criticità Paolo Bianco Dirigente Ingegnere della Un’assistenza ospedaliera per Intensità di Cura comporta una riassestamento di funzioni e Sicurezza ruoli nonché un’infrastruttura logistica e un’organizzazione degli spazi completamente rinno- AUSL RIMINI vate rispetto agli Ospedali per unità operative. L’introduzione del modello per aree a diversa complessità assistenziale risponde all’esigenza di garantire qualità, sicurezza e integrazione16.00 Tea break clinica, ottimizzando le risorse tecnologiche, diminuendo i posti letti non utilizzati e impiegando al meglio le risorse infermieristiche (da mettere a disposizione non più in base al numero di16.30 Il nuovo piano di posti letto di un reparto, ma secondo l’intensità dei bisogni assistenziali). Questa rivoluzionemanutenzione e la sua digitalizzazione copernicana che alcune Aziende Ospedaliere “pioniere” in Italia stanno portando avanti na- sconde criticità di diversa natura, ma anche alcune opportunità intrinseche nell’innovazione.dell’Ospedale dei Bambini di Brescia La mattinata, avvalorata dalle testimonianze di svariate figure aziendali, si pone l’obiettivo diRaffaele Spiazzi approfondimento e confronto di diverse realtà ospedaliere che hanno intrapreso questo per-Direttore Sanitario Presidio Ospedaliero corso e sarà di sicuro interesse per chi si è già strutturato secondo il modello americano o perPediatrico chi sta affondando le prime problematiche nel fronteggiare il cambiamento.AZIENDA OSPEDALIERA SPEDALI Luciano GrassoCIVILI DI BRESCIA Direttore Amministrativo E.O.OSPEDALI GALLIERA GENOVA17.15 La manutenzione degliimpianti di distribuzione dei gas Alessandro Cavigliamedicinali presso la Fondazione INFRASTRUTTURE LOMBARDEIRCCS Policlinico San Matteo di Pavia‡ Assicurare la continuità di erogazione Giuseppe Brazzoli Anna Michetti nei reparti ospedalieri e contribuire Direttore Sanitario Responsabile S.I.T.R.A. alla salute dei pazienti: il ruolo chiave (Personale Sanitario) degli impianti di distribuzione dei gas AZIENDA OSPEDALIERA OSPEDALE SANT’ANNA DI COMO medicinali (IDGM) Maria Pompea Bernardi‡ La progettazione e la realizzazione degli Dirigente Medico Responsabile del Programma “Organizzazione Sviluppo e IDGM secondo la norma UNI EN 737 e, Monitoraggio dei Processi Sanitari” e Resp. Scientifico del Progetto finanziato da Aprile 2007, secondo la norma UNI dalla Regione Emilia-Romagna “Riorganizzazione per intensità di cure EN ISO 7396, norme tecniche dell’attività specialistica di Ortopedia” AOU DI PARMA armonizzate alla direttiva in materia di dispositivi medici 93/42/CEE e s.m.i.. AGENDA‡ Il ruolo della manutenzione ordinaria 09.00 Registrazione dei Partecipanti preventiva degli IDGM a garanzia del 09.15 Inizio lavori con illustrazioni dei Casi Pratici Aziendali: Infrastrutture Lombarde corretto funzionamento dell’impianto 09.45 E.O. Ospedali Galliera Genova secondo la norma UNI 11100 e 10.15 Azienda Ospedaliera Ospedale Sant’Anna di Como completate dai manuali dei costruttori: 11.00 AOU Parma l’importanza della formazione dei 11.30 Coffee Break tecnici addetti alle manutenzioni 12.00 Tavola Rotonda di Confronto e Discussione con i Partecipanti‡ La Fondazione IRCCS Policlinico San 13.00 Fine del Workshop Matteo di Pavia è una struttura complessa, solo una precisa e corretta organizzazione di aspetti logistici, tecnici e amministrativi può mantenere alto il livello di efficienza: il servizio di Vuoi diventare SPONSOR di manutenzione è affidato a una ditta questo evento? specializzata e la supervisione delle L’evento è un’occasione unica e fondamentale attività da parte della Struttura Tecnico per i maggiori operatori del settore a livello Patrimoniale è assicurata da procedure italiano e internazionale. Il convegno è infatti gestionali e sistemi informatizzati che un’importante vetrina e offre un’ampia visibilità! consentono una rapida condivisione Il connubio perfetto tra la visibilità di una fiera e delle informazioni, in modo da la professionalità di una conferenza riservata Emerson Network Power garantisce la rispondere ai requisiti di gestione agli addetti ai lavori. Richiedete i dettagli per Business Continuity e fornisce soluzio- operativa dell’Allegato G della norma organizzare insieme: ni e servizi specifici per le infrastrutture UNI EN ISO 7396-1. > un intervento nell’agenda della conferenza sanitarie. Più di semplici prodotti: una > uno spazio espositivo in un’area di Rossella Delbò massimo passaggio gamma completa di soluzioni di prote- Struttura Tecnico Patrimoniale zione dellalimentazione (UPS, com- > la distribuzione di materiale pubblicitario FONDAZIONE IRCCS mutatori statici), condizionamento di durante il convegno POLICLINICO SAN MATTEO - precisione, rack e armadi integrati, mo- > la sponsorizzazione di coffee break e PAVIA nitoraggio H24, consulenza progettua- colazioni di lavoro le qualificata (CSConline.it) e una rete Volete conoscere meglio le speciali di assistenza tecnica in tutta Italia. La18.00 Chiusura della giornata opportunità di marketing? nostra professionalità ed esperienza ha Eleonora Pagliuso contribuito alla realizzazione dei più mo- Sponsorship Sales Manager derni centri medici del nostro Paese. Tel. 02 83847.265 www.EmersonNetworkPower.eu eleonora.pagliuso@iir-italy.it
  6. 6. Planet Hospital schedaSi, desidero partecipare a: di iscrizionep Convegno: 23 ottobre 2012 (P5137) indicare la sessione parallela prescelta barrando la casella: Mattino p A p B Pomeriggio p C p Dp Sessione Speciale e-Health (P5137S) IMPORTANTE!p Workshop pre-convegno: 22 ottobre 2012 (P5137w1) Inserire il priority codep Workshop post-convegno: 24 ottobre 2012 (P5137w2) indicato nell’e-mail ricevutaQuota d’iscrizione Per partecipante +21% IVA Entro il Dopo il Priority Code ____________ 30.09.2012 30.09.2012 Convegno o e-Health Per Operatori della Sanità 640 € SCONTO 150€ 790 € Per tutte le altre Aziende 940 € SCONTO 150€ 1.090 € SCONTO SPONSOR 25% Priority code SPD4650 Workshop 490 € P5137 | PPTT Speciale ISCRIZIONI MULTIPLE al solo CONVEGNO 5 MODI PER ISCRIVERSI Solo per Operatori della Sanità TEL. 02.83847.627 FAX 02.83847.262 SCONTO 10% sul 2° iscritto - SCONTO 15% sul 3° iscritto E-MAIL planet-hospital@iir-italy.it WEB www.planet-hospital.it SCONTO 20% sul 4° iscritto È necessario l’invio di una scheda per ciascun Partecipante. POSTA Istituto Internazionale di Ricerca - Via Forcella 3, 20144 Milano Offerta NON cumulabile con altre promozioni in corso. Dati del partecipante: sabrinatrezzi.com | grafica & pubblicitàLa quota d’iscrizione comprende la documentazione didattica, la colazione e icoffee break. Per circostanze imprevedibili, IIR si riserva il diritto di modificare NOME COGNOMEsenza prevviso il programma e le modalità didattiche, e/o cambiare i relatori e i FUNZIONEdocenti. IIR si riserva altresì il diritto di cancellare l’evento nel caso di nonraggiungimento del numero minimo di partecipanti, comunicando l’avvenuta INDIRIZZOcancellazione alla persona segnalata come “contatto per l’iscrizione” via email ovia fax entro 5 giorni lavorativi dalla data di inizio dell’evento. In questo caso la CAP CITTÀ PROV.responsabilità di IIR si intende limitata al solo rimborso delle quote di iscrizionepervenute. Le offerte sono valide esclusivamente per i pagamenti TEL. CELL.pervenuti entro la data di scadenza della promozione. Si, desidero ricevere informazioni su altri eventi via (segnalare preferenza): sabrina trezzi graphic designerSede dell’evento: Milano, Atahotel Executive ❑ FAXViale Don Luigi Sturzo, 45 (MM P.ta Garibaldi, Linea Verde) ❑ E-MAILTel. 02.62941 CONSENSO ALLA PARTECIPAZIONE DATO DA: FUNZIONEIIR si riserva la facoltà di operare eventuali cambiamenti di sede. NOME E COGNOMEModalità di disdettaL’eventuale disdetta di partecipazione (o richiesta di trasferimento) all’even- Dati dell’Azienda:to dovrà essere comunicata in forma scritta all’Istituto Internazionale di Ri- RAGIONE SOCIALEcerca entro e non oltre il 6° giorno lavorativo (compreso il sabato) preceden-te la data d’inizio dell’evento. Trascorso tale termine, sarà inevitabile l’adde- SETTORE MERCEOLOGICObito dell’intera quota d’iscrizione. Saremo comunque lieti di accettare un Suocollega in sostituzione purchè il nominativo venga comunicato via fax alme- PARTITA I.V.A.no un giorno prima della data dell’evento. INDIRIZZO DI FATTURAZIONEModalità di pagamento CAP CITTÀ PROV.Il pagamento è richiesto a ricevimento fattura e in ogni caso primadella data di inizio dell’evento. La quota deve essere versata secondo TEL. FAXle modalità di seguito indicate. Copia della fattura/contratto diadesione al corso verrà spedita a stretto giro di posta. TUTELA DATI PERSONALI - INFORMATIVA˿ Versamento effettuato sul ns. c/c postale n.16834202 Si informa il Partecipante ai sensi del D.Lgs. 196/03: (1) che i propri dati personali riportati sulla scheda di iscrizione (“Dati”) saran- no trattati in forma automatizzata dall’Istituto Internazionale di Ricerca (I.I.R.) per l’adempimento di ogni onere relativo alla Sua par-˿ Assegno bancario - assegno circolare tecipazione alla conferenza, per finalità statistiche e per l’invio di materiale promozionale di I.I.R. I dati raccolti potranno essere co- municati ai partner di I.I.R. e a società del medesimo Gruppo, nellambito delle loro attività di comunicazione promozionale; (2) il con-˿ Bonifico bancario: Banca Popolare di Sondrio, Agenzia 10 ferimento dei Dati è facoltativo: in mancanza, tuttavia, non sarà possibile dar corso al servizio. In relazione ai Dati, il Partecipante ha diritto di opporsi al trattamento sopra previsto. Milano, C/C 000002805x07, ABI 05696, CAB 01609, TITOLARE E RESPONSABILE DEL TRATTAMENTO è l’Istituto Internazionale di Ricerca, via Forcella 3, Milano nei cui confronti il Partecipante potrà esercitare i diritti di cui al D.Lgs. 196/03 (accesso, correzione, cancellazione, opposizione al trattamento, indi- CIN Z; IBAN IT29 Z056 9601 6090 0000 2805 X07; cazione delle finalità del trattamento). Swift POS OIT22, intestato a Istituto Internazionale di Potrà trovare ulteriori informazioni su modalità e finalità del trattamento sul sito: www.iir-italy.it Ricerca Srl, indicando il codice dell’edizione dell’evento; La comunicazione potrà pervenire via: e-mail variazioni@iir-italy.it – fax 02.83.95.118 – tel. 02.83.847.634˿ Carta di credito: ❍ Eurocard/Mastercard ❍ Visa ❍ CartaSì Timbro e firmaN°Codice di sicurezza CVV* ScadenzaTitolare Stampa n. 57Firma del titolare*Per la maggior parte delle carte di credito, il codice CVV é costituito dagliultimi tre numeri riportati sul retro della carta sopra la striscia della firma.

×