YOUR INTERFACE: comunicazione e immagine aziendale

348 views
250 views

Published on

Luca Triacca's presentation at Business Breakfast at YOUR INTERFACE, 2012

0 Comments
1 Like
Statistics
Notes
  • Be the first to comment

No Downloads
Views
Total views
348
On SlideShare
0
From Embeds
0
Number of Embeds
2
Actions
Shares
0
Downloads
9
Comments
0
Likes
1
Embeds 0
No embeds

No notes for slide

YOUR INTERFACE: comunicazione e immagine aziendale

  1. 1. Dr. Luca Triacca,Partner &Founder– luca.triacca@yourinterface.chCOMUNICAZIONE EIMMAGINE AZIENDALEUN ECOSISTEMA COMPLESSO 1
  2. 2. COS’È UN BRAND? “Un brand non è un prodottoo un servizio. È la sommatotaledituttociòchefaun’azienda (le cosebuone, quellemeno…). Tuttociòcreaun’identitànellamente del consumatore”.Un brand di successo:• Definisce la personalitàdell’azienda;• Crea“Awarness”;• Creaunarelazionedifiduciacoiconsumatori;• Crealealtàefidelizzazionecoiclientisoddisfatti. 2
  3. 3. L’ECOSISTEMA COMUNICATIVODOVE VIVE IL BRAND… TV RADIO PRINT WEB OUTDOOR DIRECT RESPONSE 3
  4. 4. L’IMBARAZZO DELLA SCELTA… 4
  5. 5. IL MONDO DIGITALE: UNECOSISTEMA IN UN ECOSISTEMAhttp://som-marketingberatung.de/tag/social-media/ 5http://blogs.forrester.com/nate_elliott/11-06-29-how_to_build_an_interactive_brand_ecosystem
  6. 6. NON È UN SISTEMA SOLARE… 6
  7. 7. UN ECOSISTEMA IPER-FRENETICOHOWLONG IS A MINUTE? 7
  8. 8. MA SOPRATTUTTO UN’INFINITASCELTA… 8
  9. 9. APPROCCIO OLISTICO:SINERGIE E INTEGRAZIONE 9
  10. 10. OBAMABRAND DESIGN CASESTUDY… Come costruire un Brand disuccessoattraversoil Web e in special modo grazie ai Social Media? 10
  11. 11. IL LOGO…THE RISE OF A NEW ERA Il perdente 11
  12. 12. LO SLOGAN 12
  13. 13. WEBSITE…TOUCHPOINTCENTRALE 13
  14. 14. SOCIAL MEDIA 14
  15. 15. SOCIAL MEDIA 15
  16. 16. SOCIAL MEDIA 16
  17. 17. SOCIAL MEDIA 17
  18. 18. SOCIAL MEDIA 18
  19. 19. APPS… 19
  20. 20. ALTRI TOUCHPOINTS… 20
  21. 21. RISULTATI (DEL 2008, 2012VEDREMO…)• Primo Afro-Americano eletto alla Presidenza;• 110 milioni di “views” in Youtube, equivalenti a circa 14,5 milioni ore di visione;• Lo stesso numero di ore sui media tradizionali sarebbe costato oltre 47 millioni di $;• 500 millioni di post nei blog durante la convention (110 McCain);• Micro-pagamenti online (Fundraising): 660 millioni $ raccolti;• 65% degli americani al voto (non accadeva dal 1908): Obama vince in Indiana e Virginia (un democratico non aveva mai vinto in questi stati);• Premio Nobel per la Pace (alle intenzioni?). 21
  22. 22. PER CONCLUDERE: LE 5 LEZIONIDI OBAMAAI BRAND Lezione 1: Visione Conoscere le tendenze che hanno un impatto sui consumatori e sul Brand (vantaggio di prima mossa). Lezione 2: Sensibilità Indirizzarsi ai bisogni emotivi e sociali dei consumatori. Lezione 3: Posizionamento Creare un chiaro posizionamento ed aderirvi il più possibile.Lezione 4: EvangelizzazioneUsare il social networking per creare “BrandEvangelists”.Lezione 5: DesignAvere una chiara strategia di design che supporti la Brandidentity. 22
  23. 23. CONCLUSIONI• Il brande l’immagine aziendale è un asset e non un capriccio estetico;• Convergenza dei media non è il futuro. È il presente e in parte già il passato.• L’approccio olistico è l’unico possibile;• I media digitali sono complessi e iper-frenetici, ma non possiamo farne a meno.• Comunicare il brand attraverso i media digitali e i social media necessita una strategia chiara.• Gli investimenti in comunicazione digitale sono soldi “ben” spesi, fosse solo per la misurabilità dei risultati in tempo reale. 23
  24. 24. GRAZIE! 24

×