Mozione Di Sfiducia Rigetto

552 views
478 views

Published on

0 Comments
0 Likes
Statistics
Notes
  • Be the first to comment

  • Be the first to like this

No Downloads
Views
Total views
552
On SlideShare
0
From Embeds
0
Number of Embeds
12
Actions
Shares
0
Downloads
2
Comments
0
Likes
0
Embeds 0
No embeds

No notes for slide

Mozione Di Sfiducia Rigetto

  1. 1. Al Sindaco del Comune di Oria Al Segretario Generale del Comune di Oria OGGETTO: Consiglio Comunale del 20/08/2009 avente all’o.d.g. la trattazione della mozione di sfiducia presentata da n.10 Consiglieri di opposizione. I sottoscritti Consiglieri Comunali, Giacomo Italiano, Francesco Greco, Glauco Caniglia, Pietro Pasulo, Antonio Almiento, Francesco Caniglia, Gianfranco Sorrento, Antonio Monticelli, Bruno Viapiana, Elia Farina, Premesso: • Che, il 27 luglio 2009, i Consiglieri della opposizione hanno presentato al protocollo del Comune di Oria una mozione di sfiducia nei confronti del Sindaco ai sensi dell’art. 53 ter dello Statuto comunale e dell’art. 52 del TUEL; • Che, in ossequio alle suddette disposizioni normative, il Presidente del Consiglio Comunale ha convocato l’adunanza del Consiglio per il giorno 20/08/2009; Considerato: • Che la mozione di sfiducia è infondata, pretestuosa e strumentale per i motivi che di seguito si illustrano: 1. È infondata nel merito in quanto: a) È assolutamente falso che l’Amministrazione Ferretti abbia sforato il patto di stabilità “per ben due volte”, che invece ha violato una volta sola (come, d’altra parte, la maggior parte dei Comuni italiani, data la estrema rigidità dei vincoli allora vigenti) al solo scopo di realizzare importanti opere pubbliche finanziate con fondi statali ed europei, come ad esempio il mattatoio comunale, il depuratore, il completamento della metanizzazione, gli interventi di recupero del centro storico previsti dai PIS (quali il recupero delle porte, del Palazzo Sedile e del quartiere ebraico ), e molte altre; b) È assolutamente falsa e mistificatoria l’affermazione che l’Amministrazione Ferretti abbia autorizzato diverse varianti allo strumento urbanistico “per migliaia e migliaia di metri cubi”, quando invece in questi anni si è assistito all’approvazione in Consiglio Comunale di pochi e puntuali permessi di costruire in deroga, sempre con il voto favorevole anche dei Consiglieri della opposizione (oggi firmatari della mozione di sfiducia in discussione), così come – solo per citare l’ultimo caso - è avvenuto per il permesso di costruire in deroga autorizzato alla ditta Prefabbricati Pugliesi del sig. Ferrarese. Allo stesso modo, falso risulta il riferimento ad una presunta inerzia dell’Amministrazione nella redazione del PUG, in quanto le già lunghe e farraginose procedure previste dalla normativa per la sua approvazione sono state di recente modificate dalla Regione Puglia, imponendo all’Amministrazione comunale la redazione di una V.A.S. (valutazione ambientale strategica) non prevista nell’ambito 1
  2. 2. dell’incarico conferito ai progettisti del PUG. Sicché, l’Amministrazione, dopo aver acquisito l’indisponibilità di tali progettisti a farsi carico della redazione della V.A.S., si è attivata immediatamente, previa pubblicazione di un bando, per selezionare dei tecnici esperti e, conseguentemente, conferire loro il relativo incarico; c) È davvero grottesco attribuire – come invece maldestramente fanno i sottoscrittori della mozione in argomento – all’Amministrazione comunale le cause della crisi economica che attanaglia il nostro territorio, che, viceversa, vanno ricercate da un lato nella generale recessione economica internazionale e, dall’altro, nelle sconsiderate politiche perseguite dalle Amministrazioni Provinciali e Regionali, governate dal Centro-Sinistra. Basti pensare alla formazione professionale e allo scempio della sanità pugliese, le cui inchieste giudiziarie della Procura di Bari e dell’Antimafia costituiscono il segno più lampante del fallimento politico della Giunta Vendola e di tutto il Centro-Sinistra in Puglia. Tuttavia, l’Amministrazione Comunale di Oria ha saputo mettere in campo interventi che ne hanno limitato i danni sul piano sociale ed economico, se sol si pensa all’aumento verticale di presenze turistiche nella nostra città, al costante sorgere di nuove strutture ricettive (quali case vacanza e bed & breakfast, prima del tutto inesistenti) ed al proliferare di attività dedite alla ristorazione e all’intrattenimento. E come non considerare il buon livello culturale del ricco cartellone estivo organizzato dall’Amministrazione Comunale, a cominciare dalla serata gospel dell’Orchestra I.C.O. Tito Schipa di Lecce, per passare alla serata di musica celtico-irlandese e finire col Festival della Cultura Ebraica in Puglia, organizzato di concerto con l’Unione Comunità Ebraiche Italiane, che porterà in Oria molti studiosi di fama nazionale e internazionale. Come sottacere, infine, l’inaugurazione in questi mesi estivi di numerose mostre e l’apertura fino a tarda sera di Palazzo Martini, che, oltre ad ospitare la importante collezione archeologica del Centro di Documentazione Messapica, accoglie due belle mostre di artisti locali; d) È del tutto mistificatoria la descrizione che i sottoscrittori della mozione di sfiducia fanno della zona industriale, che in questi anni, nonostante i gravi danni arrecati dalla Giunta Ardito e di cui ancora oggi si sentono le ripercussioni , è passata ad essere, dalla sostanziale discarica a cielo aperto che era prima, una zona P.I.P. degna di questo nome, anche grazie agli investimenti effettuati dall’Amministrazione Comunale. Molti sono i capannoni di nuova realizzazione e molte sono le attività che ivi stanno prendendo piede, le quali, certamente, saranno ancora di più dopo l’esecuzione dei lavori per un milione e ottocento mila euro già messi in cantiere, a seguito di un finanziamento statale ottenuto dalla Giunta Ferretti; e) È falsa la rappresentazione che i sottoscrittori della mozione vogliono dare della gestione del personale (forse male informati da sedicenti sindacalisti), oggi diretto e condotto in maniera ineccepibile dalla dott.ssa Irene Di Mauro (Segretario Generale, nonché Direttore Generale dell’Ente), la quale ha anche avviato, su indicazione della Giunta, numerosi bandi di mobilità esterna che consentiranno di rafforzare in tempi brevi l’organico comunale; 2
  3. 3. f) È falsa, infine, la raffigurazione di una raccolta differenziata fallimentare. I dati dicono il contrario: la percentuale di differenziata ad Oria ha superato il 40% in pochi mesi dall’avvio della nuova gestione di raccolta dei rifiuti, proiettando la nostra città tra le più virtuose della Puglia. Di tanto ne hanno dato atto anche l’Assessore Regionale all’Ambiente Onofrio Introna ed il Vicepresidente della Provincia di Brindisi Francesco Mingolla - certamente non appartenenti a schieramenti politici vicini al Sindaco Ferretti - nel corso di una conferenza stampa tenutasi proprio ad Oria per presentare i risultati raggiunti dal Consorzio ATO/BR 2. Altrettanto falsa è l’affermazione che il Sindaco Ferretti abbia proceduto a modifiche unilaterali ed arbitrarie del capitolato d’appalto per la raccolta dei rifiuti solidi urbani, che, invece, sono sempre state deliberate dall’Assemblea del Consorzio ATO/BR 2 con l’accordo di tutti i Sindaci dei Comuni aderenti, anche di quelli epressione dello schieramento politico di Centro- Sinistra. Come non rammentare, in limine, la bella immagine rappresentata dalla presenza di una macchina spazzatrice accompagnata da un netturbino a piedi in coda al Corteo Storico di quest’anno, segno tangibile di civiltà mai visto prima in Oria, capace di restituire nell’immaginario collettivo dei tanti turisti presenti un’idea migliore del nostro Mezzogiorno d’Italia. 2. La mozione di sfiducia è pretestuosa e strumentale, in quanto: a) È stata presentata in un momento del tutto inopportuno e inappropriato, in piena estate ed in pieno periodo feriale, senza che via stato alcun fatto eccezionale e di rilievo che ne giustificasse l’urgenza della proposta e, per giunta, senza aver raccolto nemmeno il numero necessario di firme affinché si potesse avere una pur minima garanzia del raggiungimento del risultato sperato, forse nell’intento, nemmeno tanto celato, di approfittare della eventuale mancanza per ferie di qualche consigliere di maggioranza, per poi potersi lanciare nelle solite speculazioni dietrologiche sulla stampa riguardo al perché di tale mancanza; b) Appare volutamente inoltrata nel delicato momento di verifica politica ed amministrativa avviata dal Sindaco con l’azzeramento della Giunta, con l’unico intento di destabilizzare la maggioranza e non certo perché mossi dalla volontà di tutelare gli interessi di Oria, con ciò evidenziando un uso strumentale delle istituzioni, messe al servizio di interessi di parte attraverso un utilizzo delle proprie prerogative di Consiglieri Comunali sviato dal perseguimento del pubblico interesse. Atteso: • Che l’Amministrazione Ferretti ha già raggiunto importanti obiettivi programmatici, quali il finanziamento ottenuto per la ristrutturazione dell’Ospedale Martini, il finanziamento per la completa e definitiva ristrutturazione dell’Asilo Nido Comunale, il finanziamento per il completamento della Zona Industriale ed Artigianale, il trasferimento del Mercato Ortofrutticolo nei locali della ex Polveriera, il completamento dei lavori di realizzazione del 3
  4. 4. nuovo Mattatoio, i parcheggi a pagamento, la videosorveglianza, l’avvio della raccolta differenziata porta a porta, il servizio civile per la prima volta in Oria che consente il coinvolgimento di tanti giovani alla vita amministrativa della città, ecc.; • Che numerose iniziative ed interventi già programmati che cambieranno il volto della città di Oria devono essere portati a compimento in questa seconda parte dell’Amministrazione Ferretti; RESPINGONO la mozione di sfiducia e confermano pieno appoggio al Sindaco Ferretti, esortandolo a continuare nell’attività intrapresa senza condizionamenti di sorta e con maggiore entusiasmo di prima; ANNUNCIANO, altresì, di non partecipare alla discussione ed al voto in quanto si ritiene la mozione di sfiducia in argomento pretestuosa e strumentale. Oria, lì 20/08/2009 I Consiglieri Comunali Giacomo Italiano __________________________ Francesco Greco __________________________ Glauco Caniglia __________________________ Pietro Pasulo __________________________ Antonio Almiento __________________________ Francesco Caniglia __________________________ Gianfranco Sorrento __________________________ Antonio Monticelli __________________________ Bruno Viapiana __________________________ Elia Farina __________________________ 4

×