Tra gli anfibi sono da ricordare invece il Tritone                                                               punteggia...
I dintorni             I motivi di interesse della Palude del             Busatello non sono legati solamente alle sue    ...
Upcoming SlideShare
Loading in …5
×

Busatello

588 views
396 views

Published on

Volantino Oasi del Busatello

3 Comments
0 Likes
Statistics
Notes
  • Video con foglie e fiori macro https://www.youtube.com/watch?v=ZohPcPbWuHs
       Reply 
    Are you sure you want to  Yes  No
    Your message goes here
  • Video WWF Verona sulla Palude del Busatello
    https://www.youtube.com/watch?v=e1_3FIoxgoA
       Reply 
    Are you sure you want to  Yes  No
    Your message goes here
  • 19 maggio 2013 festa delle Oasi WWF al Busatello
    http://www.slideshare.net/VuvuEffino/19-maggio-2013-festa-oasi-wwf-verona-busatello-gazzo-veronese
       Reply 
    Are you sure you want to  Yes  No
    Your message goes here
  • Be the first to like this

No Downloads
Views
Total views
588
On SlideShare
0
From Embeds
0
Number of Embeds
5
Actions
Shares
0
Downloads
4
Comments
3
Likes
0
Embeds 0
No embeds

No notes for slide

Busatello

  1. 1. Tra gli anfibi sono da ricordare invece il Tritone punteggiato, il Rospo comune, la Rana di Lataste, la Rana toro e la Rana esculenta. Nelle acque della palude e dei canali circostanti sono poi presenti 22 specie di pesci, appartenenti soprattutto alla famiglia dei Ciprinidi. Ricco e vario è infine anche il gruppo degli invertebrati con numerose specie di grande interesse soprattutto tra gli insetti. La vegetazione Laspetto della palude, così come appare dallargine esterno, è quello di una grande distesa di carici (Carex elata e, in misura assai minore. Carex riparia), interrotta da fasce La fauna piuttosto strette di Phragmites australis e Typha angustifolia, con infiltrazioni di specie ruderali I protagonisti della vita animale della Palude soprattutto lungo gli argini perimetrali e interni. Solo del Busatello sono senzaltro i vertebrati e in nel cuore della palude, lungo le rive del fiume modo particolare gli uccelli che nidificano Busatello, si è conservata una ricca vegetazione che nonnumerosi durante lestate; comuni sono comunque ha subito il massiccio intervento delluomo e cheanche i mammiferi, i rettili, gli anfibi e i pesci. Elencare presenta specie paludicole rare come: Leuconjumtutte le specie animali presenti sarebbe lunghissimo; aeslivum, Salvinia natans, Euphorbia palustris.basti pensare che nella palude e nelle aree limitrofe Pedicularis palustris, Senecio paludosus, Cirsiumsono state raccolte o segnalate oltre 1000 specie palustre e Cicuta virosa. Per questultima specie laanimali. Nelle righe che seguono ci limiteremo quindi a Palude del Busatello rappresenta una delle ultimeriportare le specie più significative rimandando i lettori stazioni italiane conosciute.più attenti e interessati alle pubblicazioni in commercio. I canali sono ricoperti in gran parte da vegetazioneTra gli uccelli meritano di essere ricordati il Tuffetto, il galleggiante per cui manca quasi completamente, adTarabusino, il Porciglione, la Gallinella dacqua, il eccezione di qualche colonia di CeratophyllumCuculo, la Cutrettola capocenerino, lUsignolo, demersum. quella sommersa.lUsignolo di fiume, il Beccamoschino, la Salciaiola. il Completamente assenti sono inoltre le zone alberate eForapaglie, la Cannaiola verdognola, la Cannaiola. il questo sia per la struttura stessa del biotopo, sia perché iCannareccione. il Basettino, il Pendolino e il Migliarino numerosi olmi (Ulmus minor), un tempo presenti, sidi palude. Sono specie stanziali o migratrici che trovano sono ammalati di grafiosi e sono stati abbattuti. Perallinterno della palude un ambiente particolarmente migliorare laspetto paesaggistico generale e per offrirefavorevole per nidificare e allevare i loro piccoli. A agli uccelli nuovi siti di nidificazione e alimentazione èqueste vanno però aggiunte altre specie che usano larea intenzione del WWF favorire, lungo largine esternosolo per motivi trofici come ad esempio la Garzetta, la delloasi, la ricostituzione di tratti di vegetazioneSgarza ciuffetto. lAirone cenerino, la Nitticora, il arborea e realizzare, in unarea marginale giàBarbagianni, la Civetta, il Rondone, la Rondine, il individuata, limpian to di un bosco planiziale con laBalestruccio, ecc. Durante i passi primaverile e messa a dimora di essenze arboree e arbustiveautunnale infine numerosi uccelli sorvolano, in cerca di autoctone.cibo, la palude, i corsi dacqua e i terreni circostantisostando solo per pochi giorni. Tra questi possiamoricordare alcuni rapaci come il Falco pescatore, il Falcocuculo, lAlbanella minore, la Poiana e numerosi anatidiquali il Germano reale, il Codone, il Moriglione e laMoretta.Tra i mammiferi degna di nota è la presenzadellArvicola di Savi, specie endemica italiana, delToporagno acquatico, specie in italia rara e localizzata,e soprattutto della Nutria, roditore originariodellAmerica meridionale, ormai completamentenaturalizzato in Italia, che dal 1987 in poi, grazie ainverni miti e alla mancanza di predatori naturali, haavuto un vero e proprio "boom" demografico. Tra irettili merita particolare rilievo la presenza dellaLucertola vivipara, specie legata alle zone umide dellaregione alpina per la quale il Busatello rappresenta unodei limiti meridionali di distribuzione in Italia.
  2. 2. I dintorni I motivi di interesse della Palude del Busatello non sono legati solamente alle sue straordinarie peculiarità naturalistiche madipendono, in larga misura, anche dalle trasformazioniche luomo ha operato nel volgere dei secoli e dai segniche vi ha lasciato. Di grande interesse, oltre alla paludestessa, si possono segnalare i vicini centri abitati di SanPietro in Valle e Gazzo Veronese. A San Pietro in Valleva senzaltro visto il cosiddetto "Cesòn", uno deimonumenti più affascinanti di tutta la Bassa Veronese.Si tratta di unantica pieve che, a differenza delle altrechiese della zona costruite intorno allanno Mille,presenta una peculiare torre absidale. Da non perdere a Come arrivarci: da Verona si arriva alla Palude delGazzo Veronese sono invece la splendida chiesa Busatello percorrendo la strada statale n. 12, inromanica di S.Maria Maggiore e il ricco museo direzione di Ostiglia, fino a raggiungere il paese di La storia e lambientearcheologico di Villa Parolin Poggiani dove sono Nogara; da qui si prosegue seguendo le indicazioni per La progressiva antropizzazione del territorioraccolti reperti che vanno dalla preistoria al medioevo. Gazzo Veronese e quindi per i centri abitati di San ha spesso portato, nel corso del tempo, allaNella vicina frazione di Pradelle inoltre merita Pietro in Valle e Chiesone dove si imbocca una comoda distruzione o alla profonda trasformazione disenzaltro una visita la curiosa "Villa dei Merli", una strada sterrata che porta allargine esterno delloasi. molti ambienti naturali e, di riflesso, alla drasticasignorile dimora del Quattrocento, nota anche come riduzione o addirittura alla scomparsa di molte speciepalazzo Montanari, attualmente adibita a ristorante. Gli Visite: loasi è visitabile tutto lanno, tuttavia la stagione animali e vegetali. In alcuni casi però gli interventiamanti dellarchitettura contadina infine troveranno più indicata per effettuare unescursione al Busatello è delluomo sullambiente si sono rivelati di fondamentale"pane per i loro denti" visitando una delle tante corti senzaltro la primavera, quando la vegetazione palustre importanza nel determinare la sopravvivenza di zonerurali immerse nel verde della campagna padana. non ha ancora raggiunto il suo massimo sviluppo ed è altrimenti destinate a scomparire. E questo il caso della dunque più facile compiere interessanti osservazioni Palude del Busatello, un fazzoletto di terra e acqua naturalistiche. La campagna circostante e i centri urbani diviso tra Veneto e Lombardia, sopravvissuto, pur tra Notizie utili vicini offrono comunque elementi di interesse in ogni mille difficoltà, alle grandi trasformazioni che hanno momento dellanno. interessato le aree umide italiane a partire dal 1800, Posizione geografica: nel Veneto, al confine proprio grazie allo "sfruttamento" operato dalluomo. con la regione Lombardia, a circa 40 Km a Da tempi lontanissimi infatti le popolazioni locali sud di Verona e 30 a est di Mantova. "coltivano" la palude per tagliare le carici e la canna Informazioni per: entrare e conoscere lOasi, visiteData di creazione: 1996. Estensione: 50 ettari. Vincoli impedendo in questo modo il progressivo degrado guidate, fare volontariato nel WWF, iscriversi edi protezione: a partire dal 1981 la parte lombarda ambientale della palude stessa. Il Busatello ora, sostenere il WWF...della palude è stata dichiarata "Oasi naturale della flora comunque, non corre più il rischio di scomparire; nele della fauna", successivamente essa è stata inserita 1996 infatti il comune di Gazzo Veronese, ha acquistato WWF sezione provinciale Veronese, Via Risorgimentonellelenco delle "Zone umide di importanza la parte veneta della palude e lha concessa in gestione 10, c.a.p. 37126 Verona, aperta il martedì ore 10.00-internazionale" secondo la convenzione di Ramsar. Per al WWF Italia. 12.00 e giovedì ore 16.00 - 18.30 (per sicurezza primail settore veneto linserimento in tale elenco è in fase di telefonare) Telefono e Fax 045 917 514attuazione. I vincoli protezionistici attualmente vigentisono quelli relativi alla Legge Galasso, al Decreto del La Palude del Busatello rappresenta una delle poche @mail: verona@wwf.it (per conoscere con rapidità leMinistero BB.CC.AA. dell01/08/1985, alla Legge n. zone umide dacqua dolce rimaste dopo la bonifica delle attività del WWF veroneseiscriviti alla news letter), 43dell08/08/l985 e "Valli Grandi Veronesi". Complessivamente essa si sito locale: www.wwf.it/verona quelli derivanti dal estende su un territorio di circa 81 ettari a cavallo delle P.T.R.C. della Regione Provincie di Verona (comune di Gazzo Veronese: 46 ha) Veneto. e Mantova (comune di Ostiglia: 35 ha). A causa della Gestione: diretta, a WWF Italia bonifica dei terreni circostanti e del conseguente cura del WWF Italia, Sistema Oasi compattamento dei sedimenti, la palude si presenta oggi che lha ottenuta in concessione dal ed Aree Protette pensile rispetto al piano di campagna; lacqua, prelevata dalle canalizzazioni dei fondi agricoli vicini, vi arriva comune di Gazzo infatti pompata da unidrovora. La regimazione delle Veronese, proprietario Coordinamento: WWF Italia acque prevede un notevole apporto di acqua in dellarea. Testi: Luca Longo - Foto: Luca Longo e Bruno Mastini primavera e in autunno e una situazione invece di secca Attività: escursioni a Illustrazione: Gianni Burato - Grafica: Nova Pubblicità in estate e in inverno, in corrispondenza ai momenti del piedi e in biciletta con Impianti stampa: Mover VR - Stampa: Lite VR. taglio rispettiva mente delle carici e della cannuccia di guide del WWF, palude. Il biotopo confina con terreni agricoli a coltura ricerche scientifiche, Riedizione formato A4: WWF di Verona intensiva. campi antincendio, digitalizzazione, reimpaginazione, ottimizzazione e manutenzione sentieri. pulizia immagini, nuovo Panda: Paolo Villa 2007-09

×