Gorizia , 4 Luglio 2011                          1
Medici Senza Frontiere  il mandato, le azioni,   la testimonianza                           2
Chi è Medici Senza Frontiere?   E unorganizzazione non governativa    internazionale di intervento sanitario,  indipendent...
LA STORIAMSF , fondata a Pariginel 1971 da un gruppodi medici e giornalisti, èoggi la più grandeorganizzazioneumanitaria i...
I PRINCIPIORGANIZZAZIONE UMANITARIA INTERNAZIONALEAIUTA POPOLAZIONI IN SITUAZIONI PRECARIE SENZADISCRIMINAZIONE DI RAZZA, ...
Aree d’intervento              6
Catastrofi naturaliTent Camp Ancho,Port-au-Prince, Haiti.                         Terremoto a Haiti :                     ...
ConflittiRepubblica Democratica del Congo               8
EpidemieColera Camerun , Haiti                         Epidemia di Ebola                                             9
LA STRUTTURASezioni          Giapponepartner                                     Francia                                  ...
LE ATTIVITA’  MEDICO - SANITARIEMedicina di base – ChirurgiaVaccinazione – Prevenzione Nutrizione - Formazione Salute mate...
LA TESTIMONIANZA                                        Medici Senza Frontiere                                        cons...
RISORSE UMANEPERSONALENON                        PERSONALESANITARIO                  SANITARIO ::                         ...
LE RISORSE UMANEOgni anno sono circa 2 mila gli operatori umanitariinternazionali, di cui oltre 200 italiani e 20 mila gli...
L’OPERATORE UMANITARIOPer essere qualificati come attori umanitari duesono i principi da rispettare:•Imparzialità e Umanit...
FONDIPossiamo intervenire in modo rapido, efficace ed indipendente grazie ainostri sostenitori che ci permettono di operar...
DESTINAZIONE DELLE SPESENel 2010 l’82% del totale dei fondi è stato utilizzato per finanziare iprogetti e per rinforzare l...
LE CAMPAGNE DI MSFCampagna per l’Accesso ai Farmaci Essenziali              1/3 della popolazione mondiale non            ...
LE CAMPAGNE DI MSF    La malnutrizione• Oltre 195 milioni di bambini  sotto i cinque anni malnutriti• 90% vive in Africa  ...
LE CAMPAGNE DI MSF                Starved for attention: il cibo non basta•   I donatori internazionali e, in particolare,...
MSF ITALIA•   Data di nascita 1993•   2 uffici: Roma & Milano•   Circa 63 persone tra dipendenti e collaboratori•   Divisi...
LA CELLULA• Dal 2004 la sezione italiana è diventata “operativa”, ovvero  direttamente responsabile della gestione di prog...
I GRUPPI• I gruppi locali di MSF Italia sono natinel 2004• Hanno lo scopo di divulgare ilmandato di MSF in ambito localeat...
Arrivederci      e    Grazie     perl’attenzione.                24
Upcoming SlideShare
Loading in …5
×

Presentazione msf

896 views
783 views

Published on

Published in: News & Politics
0 Comments
0 Likes
Statistics
Notes
  • Be the first to comment

  • Be the first to like this

No Downloads
Views
Total views
896
On SlideShare
0
From Embeds
0
Number of Embeds
117
Actions
Shares
0
Downloads
9
Comments
0
Likes
0
Embeds 0
No embeds

No notes for slide

Presentazione msf

  1. 1. Gorizia , 4 Luglio 2011 1
  2. 2. Medici Senza Frontiere il mandato, le azioni, la testimonianza 2
  3. 3. Chi è Medici Senza Frontiere? E unorganizzazione non governativa internazionale di intervento sanitario, indipendente, neutrale ed imparziale che opera in contesti demergenza umanitaria.L’obiettivo di MSF è portare soccorso allepopolazioni in pericolo e testimoniare della loro situazione. 3
  4. 4. LA STORIAMSF , fondata a Pariginel 1971 da un gruppodi medici e giornalisti, èoggi la più grandeorganizzazioneumanitaria indipendentedi soccorso medico, con19 sedi, tra cui quelleitaliana. 4
  5. 5. I PRINCIPIORGANIZZAZIONE UMANITARIA INTERNAZIONALEAIUTA POPOLAZIONI IN SITUAZIONI PRECARIE SENZADISCRIMINAZIONE DI RAZZA, SESSO, RELIGIONE, FILOSOFIA OPOLITICARIVENDICA LA NECESSITA’ DI POTER OPERARE IN MANIERANEUTRALE ED IMPARZIALESI IMPEGNA A MANTENERE UNA INDIPENDENZA TOTALE DA OGNIFORMA DI POTERE, QUALI FORZE POLITICHE, ECONOMICHE ORELIGIOSE. 5
  6. 6. Aree d’intervento 6
  7. 7. Catastrofi naturaliTent Camp Ancho,Port-au-Prince, Haiti. Terremoto a Haiti : Dal 12 gennaio al 31 ottobre 2010 · 358.000 persone curate · 16.500 interventi chirurgici · 15.100 bambini fatti nascere · 81.000 haitiani hanno ricevuto supporto psico. · 27.000 tende e 35mila kit emergenza distribuiti Epidemia di colera a Haiti : Dal 22 ottobre al 31 dicembre 91.000 persone curate in due mesi 7
  8. 8. ConflittiRepubblica Democratica del Congo 8
  9. 9. EpidemieColera Camerun , Haiti Epidemia di Ebola 9
  10. 10. LA STRUTTURASezioni Giapponepartner Francia Ufficio Usa Sezioni internazionale operative OlandaAustralia Germania Belgio Svizzera UK Italia Spagna Canada Lussemburgo Hong-KongBrasile SA India ? Svezia 10 Grecia Norvegia Danimarca Austria
  11. 11. LE ATTIVITA’ MEDICO - SANITARIEMedicina di base – ChirurgiaVaccinazione – Prevenzione Nutrizione - Formazione Salute materno/infantile LOGISTICHE Sostegno psicologico Acqua –Latrine – Rifiuti Energia Riabilitazione edifici sanitari Gestione stock e personale locale Trasporti – Comunicazioni – ICT – Cold Chain Amministrazione - Sicurezza SOCIALI Immigrazione 11
  12. 12. LA TESTIMONIANZA Medici Senza Frontiere considera parte essenziale del suo mandato • la testimonianza e la sensibilizzazione sulle condizioni di vita delle popolazioni che assiste • la denuncia di violazioni dei diritti umani cui è testimoneNel 199 MSF è stata insignita del Premio Nobel per la Pace ed ha destinato ifondi alla Campagna per l’Accesso ai farmaci Essenziali. 12
  13. 13. RISORSE UMANEPERSONALENON PERSONALESANITARIO SANITARIO :: medici generici, chirurghi,ingegneri anestesisti,idraulici, logisti, infermieri,contabili, ostetriche,architetti, psicologi, biologi,economisti della tecnici disalute laboratorio Buona conoscenza della lingua inglese e/o francese. Attitudine all’insegnamento, adattabilità e flessibilità. 13
  14. 14. LE RISORSE UMANEOgni anno sono circa 2 mila gli operatori umanitariinternazionali, di cui oltre 200 italiani e 20 mila glioperatori locali che lavorano negli angoli più sperduti dellaterra: siamo presenti il più di 60 paesi , intervenendo intutti gli scenari di crisi, senza discriminazione di etnia ,religione, ideologia politica.Nel corso del 2010 , anche per effetto dell’emergenza Haiti,sono state 338 le partenze gestite da MSF italia. 14
  15. 15. L’OPERATORE UMANITARIOPer essere qualificati come attori umanitari duesono i principi da rispettare:•Imparzialità e Umanità•Fornire assistenza indipendente basandosiesclusivamente sui bisogni, nel totale rispettodella dignità di ogni essere umano, con il soloscopo di alleviare la sofferenza umana. (definizione del 1986 da parte della Corte Internazionale di Giustizia) 15
  16. 16. FONDIPossiamo intervenire in modo rapido, efficace ed indipendente grazie ainostri sostenitori che ci permettono di operare dove il nostro interventoè più urgente ed indispensabile.Circa il 90% dei fondi con i quali finanziamo i progetti, provengono dadonatori privati e questo ci garantisce la massima indipendenza da ognipotere politico o economico. 16
  17. 17. DESTINAZIONE DELLE SPESENel 2010 l’82% del totale dei fondi è stato utilizzato per finanziare iprogetti e per rinforzare le riserve.Il restante 18% del totale dei proventi è stato impiegato per fare frontealle spese sostenute dalla sezione italiana per raccolta fondi, per leattività di comunicazione/sensibilizzazione, per il supporto alleoperazioni e per le spese generali e di gestione. 17
  18. 18. LE CAMPAGNE DI MSFCampagna per l’Accesso ai Farmaci Essenziali 1/3 della popolazione mondiale non ha accesso alle cure: 2 miliardi di individui. 15 milioni di persone muoiono ogni anno a causa di malattie infettive. MSF chiede: • differenziazione dei prezzi • rilancio di Ricerca e Sviluppo • riappropriazione da parte dei governi delle politiche sanitarie 18
  19. 19. LE CAMPAGNE DI MSF La malnutrizione• Oltre 195 milioni di bambini sotto i cinque anni malnutriti• 90% vive in Africa Subsahariana e nel Sud dellAsia• 20 milioni di bambini soffrono della forma più acuta e mortale• La malnutrizione contribuisce a 1/3 degli 8 milioni di morti allanno tra i bambini sotto i 5 anni 19
  20. 20. LE CAMPAGNE DI MSF Starved for attention: il cibo non basta• I donatori internazionali e, in particolare, coloro che forniscono il maggior contributo umanitario ai progetti di assistenza alimentare – inclusi Stati Uniti, Canada, Unione Europea, Giappone e Australia – devono mettere in campo le risorse necessarie a finanziare una adeguata alimentazione per bambini e ragazzi a rischio malnutrizione.• I governi che forniscono aiuti alimentari ai paesi in via di sviluppo devono sospendere l’invio di cibo scadente per bambini e ragazzi. La farina arricchita a base di cereali che viene distribuita oggi, non rispetta infatti gli standard nutrizionali di base, una realtà confermata dal fatto che nessuno di questi cereali viene impiegato nei programmi nutrizionali nei paesi di provenienza. Questo doppio standard deve 20 finire!!!
  21. 21. MSF ITALIA• Data di nascita 1993• 2 uffici: Roma & Milano• Circa 63 persone tra dipendenti e collaboratori• Divisi in Dipartimenti:- Dipartimento Direzione Generale (DG, assistente DG, responsabile medico, coordinatore gruppi, responsabile pubbliche relazioni)- Dipartimento Comunicazione (direttore della comunicazione, settore eventi, responsabile delle pubblicazioni, web master, ufficio stampa)- Dipartimento Raccolta Fondi (direttore raccolta fondi, area per le attività di ricerca e sviluppo attività di FR, area grandi donatori, servizio donatori, area acquisizione nuovi donatori, area fidelizzazione donatori)- Dipartimento Risorse Umane e Finanza (amministrazione e controllo, IT, segreteria, risorse umane sede, risorse terreno)Donatori in Italia: 250.000 persone 21
  22. 22. LA CELLULA• Dal 2004 la sezione italiana è diventata “operativa”, ovvero direttamente responsabile della gestione di progetti in alcuni Paesi d’intervento.• La struttura che gestisce direttamente i progetti è chiamata “cellula” ed è composta da personale che lavora nella sede di Roma.• Ad oggi la cellula n.8 ,con sede a Roma, gestisce progetti in Haiti, Niger, Iraq, Ucraina, Italia, Malta, Colombia• La cellula è costituita da un coordinatore delle operazioni, da un responsabile medico, da un responsabile della logistica, da un responsabile risorse umane, da un responsabile finanziario e da un responsabile per la comunicazione. 22
  23. 23. I GRUPPI• I gruppi locali di MSF Italia sono natinel 2004• Hanno lo scopo di divulgare ilmandato di MSF in ambito localeattraverso specifiche attività• Ai gruppi collaborano volontari (dettibenevoles) e operatori umanitari•Le attività gruppi sono coordinate dauna Coordinatrice nazionale• Per i nuovi volontari è previsto unperiodo di formazione per facilitarelinserimento e per comprendere gliobiettivi e le priorità di MSF.• Lunico vincolo che lega il volontario aMSF è di tipo morale e l’adesione aiprincipi stabiliti dalla Carta di X 23Medici Senza Frontiere.
  24. 24. Arrivederci e Grazie perl’attenzione. 24

×