Your SlideShare is downloading. ×
Stefano Guerrini - Made with Style 09/10-2009
Upcoming SlideShare
Loading in...5
×

Thanks for flagging this SlideShare!

Oops! An error has occurred.

×
Saving this for later? Get the SlideShare app to save on your phone or tablet. Read anywhere, anytime – even offline.
Text the download link to your phone
Standard text messaging rates apply

Stefano Guerrini - Made with Style 09/10-2009

800
views

Published on


0 Comments
0 Likes
Statistics
Notes
  • Be the first to comment

  • Be the first to like this

No Downloads
Views
Total Views
800
On Slideshare
0
From Embeds
0
Number of Embeds
0
Actions
Shares
0
Downloads
8
Comments
0
Likes
0
Embeds 0
No embeds

Report content
Flagged as inappropriate Flag as inappropriate
Flag as inappropriate

Select your reason for flagging this presentation as inappropriate.

Cancel
No notes for slide

Transcript

  • 1. CREATIVE IX DIALOGHI SPIRITUALI Con la mostra Parlare con Dio, curata da Rob Smeets, è stato inaugurato a Perugia il nuovo centro espositivo e culturale Le Gallerie dei Gerosolimitani (via della Sposa 1) collocato all’interno dello splendido complesso –chiesa, ospedale e oratorio– della Casa della Commenda dei Cavalieri di Malta Laus Deo. La mostra di dipinti antichi vede esposte oltre 30 opere, alcune delle quali di grandi dimensioni, di autori come il Maestro di Alkmaar, Abraham Bloemaert, Pietre Binoit, Abraham Bosschaert, Jacob Gerritsz Cuyp, Orazio de Ferrari, Giusto Fiammingo, Jan Fris. Parlare con Dio è visitabile fino al 30 settembre. (F.D.) / Spiritual dialogues Le Gallerie dei Gerosolimitani in Perugia Via della Sposa 1 has recently opened with an exhibition titled ‘Parlare con Dio’. Curated by Rob Smeets the exhibition shows works by Abraham Bloemaert, Pietre Binoit, Abraham Bosschaert, Jacob Gerritsz Cuyp, Orazio de Ferrari, Giusto Fiammingo, Jan Fris. UN CLICK D’ESSAI Centinaia di film d’autore… a portata di click. È questa l’offerta lanciata dal sito www.theauteurs.com, una sorta di cineclub che consente a tutti gli internauti di godersi il meglio del cinema di qualità in streaming online. Dalle pellicole di Martin Scorsese alle cinematografie orientali, il portale statunitense offre già da ora circa 200 film, gran parte dei quali visionabili in alta definizione gratuitamente, ma l’idea del suo fondatore Efe Cakarel è quella di arrivare, entro la fine dell’anno, ai mille titoli. Per i film ‘on demand’, invece, il costo varierà dai 2 ai 5 dollari. (D.C) / D’essai Click www.theauteurs.com site offers the possibility to download for free d’essai movies. For the moment the films availabre are 200 but within the end of the year they will be one thousand. PIÙ DI UN SECOLO DI STILE IN DENIM Sono trascorsi esattamente 120 anni da quando H.D. Lee impose per la prima volta i suoi standard di ‘qualità e resistenza’. Quella di Lee è una storia che parte da un'invenzione nata per le necessità dei cowboy, degli operai nelle ferrovie e degli agricoltori: gente che lavorava duramente e aveva bisogno di abbigliamento resistente. Negli Anni Cinquanta simbolo di ribellioni giovanili, il passaggio del jeans nel mercato della moda è avvenuto ufficialmente negli Anni Sessanta. I modelli, scelti per festeggiare questo anniversario, risalgono proprio a questo periodo. Una speciale etichetta ‘120th Anniversary’ segnalerà i capi, jeans 5 tasche, giubbini, magliette e camicie a quadri in flanella, della collezione limited edition nei negozi da questo settembre. (S.G.) / 120 years of Denim Style Lee celebrates its story 120 years long with a special collection of clothes designed in the Sixties. 012-013 made
  • 2. POLISH VIBES Un dvd che testimonia un nuovo capitolo della collaborazione tra uno dei pionieri dell’avanguardia elettronica tedesca, Klaus Schulze (ex membro dei Tangerne Dream e degli Ash Ra Tempel) e la cantante dei Dead Cand Dance, Lisa Gerrard. Registrato lo scorso novembre a Varsavia, Dziekuje Bardzo (ovvero ‘Molte grazie’ in polacco) documenta una serata particolarmente intensa. Schulze presenta alcuni nuovi brani, Lisa Gerrard ammalia gli astanti con lunghi e ipnotici brani tra cui Bazylika NSJ, Godspell, Ocean Of Innocence e Spanish Ballerina. (F.D.) / A Dvd titled Dziekuje Bardo celebrates the collaboration between Klaus Schulze and Lisa Gerrard, offering a concert the artists did in Warsaw last November. LA LUCE DEL TIBET Si inaugura il 30 settembre presso la Galleria San Fedele di Milano (Via U. Hoepli 3a) la mostra Om Mani Padme Hum (Salve o Gioiello nel Fiore di Loto) che offre un’ affascinante collezione di foto realizzate da Angela Prati in Tibet. Divisa in 4 sezioni, la mostra si apre con le suggestive immagini di paesaggi solitari e monasteri, che la fotografa ha realizzato nel 1991 in Tibet, seguendo il percorso compiuto dal grande orientalista ed esploratore Giuseppe Tucci negli anni Trenta. Fino al 23 LIVING PORTRAITS ottobre. (F.D) / Tibet light ‘Om Mani Padme Hum’ is the title of an exhibition dedicated to Tibet that will take place at The Galleria San Dopo il grande successo ottenuto in tutto il mondo, da New York a Fedele in Milan (Via U. Hoepli 3a). On show pictures made by Angela Mosca, da Miami a San Paolo, Voom Portraits dell’artista americano Prati. From September 30th to October 23rd. Robert Wilson, approda finalmente al Palazzo Reale di Milano (piazza Duomo 12). Si tratta di una bellissima serie di videoritratti (tra gli altri di Brad Pitt, Winona Ryder, Johnny Depp, Isabelle Huppert, Isabella Rossellini, Macaulay Culkin, Dita Von Teese accompagnati da colonne sonore create per l’occasione da musicisti del calibro di Lou Reed, Tom Waits, Bernard Hermann, Michael Galasso, Big Black, Bach reinterpretato da Glenn Gould, Hans Peter Kuhn, Ethel Merman. Fino al 5 di ottobre. (F.D.) / Voom is the title of an exhibition that is taking place until October 5th at Palazzo Reale in Milan (piazza Duomo 12). It offers a beautiful serie of videoportaits made by Robert Wilson, of important stars as Brad Pitt, Winona Ryder, Johnny Depp, Isabelle Huppert, Isabella Rossellini, Macaulay Culkin, Dita Von Teese.
  • 3. NEXT THE PASSENGER ALBUM Dalla Passenger Press arriva l’albo a fumetti The dawn of the best comics in the world is on più bello del mondo. Quasi 90 pagine per una the way from Passenger Press. Almost 90 pages quarantina di autori, divisi tra fumettisti, graphic for around 40 artists, including comic-book designer, pittori e illustratori. Aggiungete un dvd writers, graphic designers, painters and con sette cortometraggi e dodici tracce audio illustrators. Add a DVD with seven shorts and perfette per il vostro film immaginario. Tutto twelve audio tracks perfect for your imaginary questo impacchettato e consegnato ai posteri film. All of this is packaged and preserved for in un volume dalle mille sorprese. Improvvisi posterity in a book of a thousand surprises. cambi di formato, gadget da ritagliare, diversi Sudden changes in format, gadgets to cut out, tipi di carta e l’unicità che solo un prodotto different kinds of paper and the unique quality rifinito a mano può garantire. Un tour de force that only a handmade product can guarantee. A stilistico dove trovano spazio ultrarealismo stylistic tour de force giving space to pop pop, graffi underground, l’urban vinyl a tinte ultrarealism, underground scratches, flat-colored piatte e i retini dei vecchi fumetti pulp. Unico urban vinyl and screens from old pulp comics. comune denominatore: il cinema. A sviscerare The sole common denominator is film. Those questo tema evocativo, fianco a fianco, fra gli analyzing this evocative theme side by side altri, Brian Wood, Nicola Verlato, Miguel Angel include Brian Wood, Nicola Verlato, and Miguel Martin, ovvero il meglio della creatività in Angel Martin, the best of creativity around. circolazione. Disponibile da settembre in un Available from the September in selected circuito di librerie e concept store selezionati o bookshops and concept stores or on the sul sito http://passengerpress.blogspot.com/. (G.S.) website http://passengerpress.blogspot.com/. (G.S.)
  • 4. NEXT IL RITORNO DI BLUE BELL Una collezione caratterizzata da una grandissima The return of Blue Bell cura dei dettagli, speciali fit e un sapore A collection characterized by meticulous attention squisitamente artigianale, che sarà venduta to detail, special fit and exquisitely artisan style, to attraverso una distribuzione selezionata in tutta be sold via selected distribution all over Europe. The Europa. Wrangler, storico marchio americano di historical American jeans brand Wrangler has jeans, rilancia per l’autunno/inverno 2009-2010 la relaunched its prestigious men’s collection Blue prestigiosa collezione uomo Blue Bell, moderna e Bell, a modern and adrenaline-filled expression of adrenalinica espressione del classico denimwear a classic stars-and-stripes denim for the stelle e strisce. Blue Bell ridisegna il prestigioso winter/autumn 2009-2010 collection. Blue Bell heritage dei jeans Wrangler con cinque vestibilità, redesigns the prestigious heritage of Wrangler slim, bootcut, regular, classic e anti-fit, tutte jeans with five fits: slim, bootcut, regular, classic and originali e dal taglio dinamico e contemporaneo; i anti-fit, all original and with dynamic and lavaggi sono esclusivi per la linea, mentre sono contemporary cuts. The washing methods are quattro i ricercatissimi denim, incluso il morbido exclusive to the line, while there are four highly- North Carolina Old Left Hand 12oz e il classico refined, including the soft North Carolina Old Left Colorado Selvage Right Hand 15oz, nato per i Hand 12oz and the classic Colorado Selvage Right cowboys grazie alla sua robustezza. La collezione, Hand 15oz, created for cowboys with its robust che affonda le sue radici nello spirito americano, è structure. The collection whose roots are based in composta da circa 50 pezzi, che comprendono the American spirit, is made up of around 50 items, felpe, t-shirts, pantaloni in velluto e camicie including hoodies, t-shirts, velvet trousers and Gingham a quadri, con effetti di colore checked Gingham shirts, with color effects that che derivano dall’utilizzo di tecniche di produzione derive from the use of production techniques that centenarie. Qualità e storia a servizio di un ritorno date back one hundred years. Quality and history che si farà notare! (S.G.) for a return which will not go unnoticed!
  • 5. SULLA MODA E DINTORNI by Stefano Guerrini stefano.guerrini@madews.com POINT OF VIEW Ho letto di recente, nell’edizione americana di ‘Vogue’, un articolo dedicato al grande fotografo Steven Meisel, in occasione della mostra The model as a muse tenutasi al Metropolitan Museum di New York, gli si riconosce il ruolo di scopritore di talenti, di volti nuovi e affascinanti da mettere di fronte alla macchina fotografica. Nell’articolo, il camaleonte per eccellenza, la più grande trasformista dello show-business della nostra epoca, Madonna, confessa candidamente di aver imparato proprio su un set di Meisel l’arte del trasformarsi grazie ad abiti e trucchi, la voglia di tramutare un fashion shoot in un racconto, una visione, un mondo parallelo. Mentre scrivo stanno invece facendo il giro di Internet le foto del nuovo set del visionario Tim Burton, grazie al quale i bizzarri personaggi della fiaba di Alice nel paese delle meraviglie prendono vita. Gli scatti ritraggono un Johnny Depp/Cappellaio Matto e una Helena Bonham Carter/Regina di Cuori mirabilmente trasfigurati non solo dagli effetti speciali, ma anche e soprattutto da make up e costumi, cui il regista ha sempre dimostrato nelle sue pellicole di riservare notevoli attenzioni, tanto da essere citato da molti fashion insiders come continua fonte di ispirazione. A Parigi, a luglio, si sono poi tenute le giornate dedicate alla Couture, con sfilate forse un po’ sotto tono, ma questo non ha trattenuto Karl Lagerfeld dall’usare come elementi iconici sulla passerella di Chanel enormi ed evocative bottiglie dello storico profumo N°5. Penso a tutto questo perché da più parti è stato detto che gli abiti, e quindi la moda, non interesserebbero più alla gente, che la crisi sminuirebbe l’attenzione per il nostro guardaroba, facendoci dimenticare quale potente mezzo sia per esprimerci, giocare, raccontare, camuffarci, recitare e anche rinfrancarci in un momento difficile. Io voglio credere invece che, fin tanto che Meisel, Burton, un marchio come Chanel, saranno in circolazione, continuando ad esaltarci, a stupirci e a stimolare il nostro gusto e la nostra creatività, tutto questo abbia ancora un grande e preziosissimo valore. I recently read an article on the great photographer Steven Meisel in the American edition of Vogue, for the occasion of the ‘The model as a muse’ exhibit held at the Metropolitan Museum in New York, recognizing his role as a discoverer of talent, new and attractive faces to put in front of the camera. In the article the chameleon par excellance, the biggest transformist in modern show-business, Madonna, candidly confesses to have learned the art of transforming oneself, thanks to clothes and make-up, on a Meisel set, discovering the desire to transform a fashion shoot into a story, a vision, a parallel world. As I write, the photos of the new set of the visionary filmmaker Tim Burton are doing the rounds of the Internet. Thanks to Burton, the bizarre characters of ‘Alice in Wonderland’ come to life. The shots portray Johnny Depp/Mad Hatter and Helena Bonham Carter/Queen of Hearts admirably transfigured not only by special effects, but also and above all by make-up and costumes, which the director has always shown to pay notable attention in his films, so much so to be cited as a constant source of inspiration by many fashion insiders. In July, Paris held fashion shows dedicated to Couture. They were perhaps a bit below par, but this did not stop Karl Lagerfeld from using huge, evocative bottles of the historic N° 5 perfume as iconic elements on the Chanel catwalk. I am thinking of all this because many have been saying that people are no longer interested in clothes, and thus fashion, that the crisis has decreased attention being paid to our wardrobes, making us forget what a powerful means it is for expressing ourselves, playing, communicating, dressing up, performing and also reassuring ourselves in difficult times. I, on the other hand, want to believe that, as long as Meisel, Burton, and a brand like Chanel are around, continuing to excite us, amaze us and stimulate our style and creativity, all of this will still have huge and very precious value. LIKE IT A LOT We love Señor Blanco È stata un’estate all’insegna del divertimento per il Señor Blanco. Se la sua prima uscita ufficiale ha coinciso con la celebrazione del XV Anniversario di 55DSL all’evento Music Loves Fashion durante il Coachella Festival, che si è tenuto in aprile a Palm Springs, tra luglio e agosto questo irresistibile toy è diventato il compagno di fotografi, vip e opinion leaders, che lo hanno portato a feste ed eventi, le cui foto sono state pubblicate sul sito 55DSL.com. In questo peregrinare da un posto cool all’altro Señor Blanco è anche passato a conoscere la redazione di Made With Style, dove ha conquistato i nostri cuori col suo fare rilassato e malizioso. Il suo nome completo è Vasava x 55DSL x Atom Plastic Señor Blanco Art Toy, a ricordarci non solo l’anniversario di 55DSL per cui è stato creato, ma anche la studio Vasava di Barcellona che lo ha progettato e Atom Plastic che lo distribuisce. Dai primi di settembre i 1550 esemplari prodotti del Señor Blanco sono in vendita negli store 55DSL di metropoli come New York, Londra, Tokyo e Bogotà. Inoltre, si trova on line su atomplastic.com e kidrobot.com. E la caccia a questo ‘must have toy’ è aperta! It was a summer marked by fun for Señor Blanco. While his first official outing took place at 55DSL’s fifteenth birthday at the ‘Music Loves Fashion’ event during April’s Coachella Festival, held in Palm Springs, in July and August this irresistible toy became the companion of photographers, VIPs and opinion leaders, who brought him to parties and events, with the photos published on www.55DSL.com. During this wandering from one trendy place to another, Señor Blanco also popped in to meet the Made With Style editing team, where he won us over with his relaxed and roguish way. His full name is Vasava x 55DSL x Atom Plastic Señor Blanco Art Toy, to remind us not only of 55DSL’s birthday which he was created for, but also Barcelona’s Vasava studio which designed him and Atom Plastic which distribute him. From the start of September, the 1,550 Señor Blancos made are on sale in 55DSL stores in cities such as New York, London, Tokyo and Bogotà. You can also find him online at www.atomplastic.com and www.kidrobot.com. And the hunt is on for this ‘must-have toy’! 024 made
  • 6. Words Stefano Guerrini Da alcune stagioni il duo Lefranc-Ferrant sfila durante le giornate della Couture parigina. Il loro è uno stile essenziale, attento ai particolari e votato alla ricerca sui volumi Lamodaindue FASHION IN HALF For some seasons now, the duo Lefranc-Ferrant have been showing their collections at the Couture shows in Paris. Their style is basic, with great attention to details and aimed at volume research In alto: Mario Lefranc e Béatrice Mario Lefranc e Béatrice Ferrant si sono conosciuti nel Mario Lefranc and Béatrice Ferrant met in 1989, but it Ferrant 1989, ma solo nel 2003, dopo anni di lavoro a contatto con was only in 2003, after years working with important Nella pagina accanto e nell’ultima pagina: immagini della sfilata p/e nomi importanti del fashion system, hanno deciso di unire le names from the fashion system, that they decided to 2009. In terza pagina: immagini proprie strade, dando vita ad un progetto comune: il brand join their paths, giving life to a common project, the della sfilata a/i 2009-2010 Lefranc-Ferrant. Una vera eleganza parigina è quella Lefranc-Ferrant brand. The two French designers proposta dai due designer francesi, che amano propose true Parisian elegance. They love to reinterpretare i codici della femminilità, a volte decostruendo reinterpret the codes of femininity, at times i capi e promuovendo uno stile che fa della ricerca sui deconstructing clothing and promoting style whose volumi il proprio punto di forza. Quello di Lefranc-Ferrant è strong point is its volume research. Lefranc-Ferrant un prêt-à-porter di lusso, essenziale, ma non create luxury prêt-à-porter, basic but not necessarily necessariamente minimale, dove molta attenzione è minimal, where much attention is dedicated to details. dedicata ai particolari. Dopo essersi fatti conoscere anche al After gaining fame outside France, the brand is now di fuori della Francia, ora la griffe è distribuita fra gli altri distributed in the United Arab Emirates, Russia, Italy anche negli Emirati Arabi, in Russia, in Italia e in Inghilterra; and England. Just a year after opening their first store solo un anno dopo avere aperto il loro primo negozio a in Paris in the heart of Sain-Germain-des-Prés, Parigi nel cuore di Sain-Germain-des-Prés, Béatrice Ferrant Béatrice Ferrant and Mario Lefranc have inaugurated e Mario Lefranc hanno inaugurato il secondo punto vendita their second Parisian retail point under the arches of parigino sotto le arcate del Palais Royal. Molte novità quindi Palais Royal. So, lots of new events for the two stylists per i due stilisti che abbiamo incontrato poche ore dopo la who we met up with just a few hours after their sfilata per la primavera/estate 2010. Spring/Summer 2010 show. 078-079 made
  • 7. A Avete alle spalle percorsi creativi molto importanti, con nomi prestigiosi della moda. Cosa vi ha condotto a questo lavoro di coppia? Quali insegnamenti ed elementi di stile delle esperienze precedenti si ritrovano nel vostro attuale progetto? Ci siamo incontrati alla Camera Sindacale della Couture parigina venti anni fa. All’epoca stavamo ancora studiando e ciascuno ha seguito il proprio percorso di predilezione: Mario si è orientato verso il modellismo e Béatrice invece verso lo stilismo. Mario ha collaborato con Karl Lagerfeld, Alber Elbaz, Yves Saint Laurent, Guy Laroche e Lanvin. Béatrice ha lavorato presso Catherine Malandrino e Balenciaga. Abbiamo sempre immaginato una possibile sinergia, c’è sempre stata tra noi una profonda comprensione e una condivisione di orizzonti, alla fine è arrivato il momento in cui ci siamo detti che dovevamo mettere in piedi qualcosa di nostro. La causa scatenante si é verificata sei anni fa, quando una prestigiosa maison ha rifiutato la nostra candidatura. Abbiamo fatto tesoro delle competenze e degli insegnamenti incamerati negli anni di lavoro, per poi usarli in questa avventura insieme, aspetti legati alla produzione, all’industrializzazione dei vestiti, al commercio internazionale, passando per le conoscenze della clientela finale. Come si lavora in due? Come vi dividete il lavoro? Come nasce una vostra collezione da un punto di vista progettuale? La creazione a due è un lavoro d’istinto, basato su elementi chiave comuni di eleganza e di modernità. Creiamo entrambi, ognuno a suo modo, Béatrice con la matita e Mario con gli spilli. Ciascuno ‘porta la propria pietra per la costruzione dell’edificiò, ci confrontiamo cercando di convincerci: uno comincia e dice You have very important creative experience behind qualcosa, l’altro ne dice un’altra e l’idea passa ora all’uno, you with prestigious names from the world of ora all’altro a catena. È veramente uno scambio, l’idea non fashion. What led to you working together? What è mai di uno solo, ma é il risultato di un ping pong. È un teachings and style elements from your past momento fuori dal tempo, meraviglioso e di grande experiences are found in your current project? We ricchezza. In atelier, come in un laboratorio, lavoriamo fino a met at the Fashion Chamber in Paris twenty years ago. che non troviamo l’idea che ci piaccia, che ci dia il filo per At the time we were still studying and we each had our tessere la collezione. Accade poi che un dettaglio ci regali preferred route: Mario was oriented towards pattern l’ispirazione per dieci modelli, che crei una storia, qualcosa designing and Béatrice towards designing. Mario di veramente concentrato, determinato. Il lavoro, più in collaborated with Karl Lagerfeld, Alber Elbaz, Yves generale, si articola in due ambiti: l’atelier, con la Saint Laurent, Guy Laroche and Lanvin. Béatrice fabbricazione dei prototipi della collezione, gli ordini su worked with Catherine Malandrino and Balenciaga. We misura, il controllo di qualità, è opera di Mario, mentre la always imagined a possible synergy, there had always creazione grafica, seguire gli ordini, la contabilità, been deep understanding between us, and we had the l’amministrazione delle vendite e la gestione del quotidiano, same vision of the future. In the end, the moment è l’ambito che cura Béatrice. Mi raccontate lo stile arrived where we said we should try out something of Lefranc-Ferrant? Quali gli elementi che vi our own. It was all triggered six years ago when a contraddistinguono? E chi avete in mente quando prestigious fashion house rejected our candidacy. We progettate una collezione? Quella dell’8 luglio scorso è have treasured the skills and teachings appropriated in stata la nostra sesta sfilata, tenutasi a Parigi in occasione our years of work and now use them in this adventure della settimana dell’Haute Couture. Il nostro intento era together, such as production matters, clothing veramente quello di affermare lo stile Lefranc-Ferrant, quelli industrialization, international commerce, and che sono per noi gli elementi emblematici su cui puntiamo knowledge of end customers. How do you work as a tutto: il volume e un taglio molto sofisticato. Uno stile pair? How do you divide up your work? How are semplice, sobrio, ma non classico, poiché tutto sta nel your collections created from a design point of dettaglio. Ciò che vogliamo offrire è un prodotto che sia view? Creating is instinctive work based on shared key interessante sotto l’aspetto creativo, con dei materiali e dei elements of elegance and modernity. We both create, tagli molto particolari e un’attenzione puntata sul volume. Gli each in our own way, Beatrice with a pencil, Mario with
  • 8. Gli abiti che ci caratterizzano sono il ‘trench inversé’, in cui pins. Each of us bring our own bricks to construct the la parte inferiore e superiore del capo sono state scambiate, building. We work by trying to convince each other: il ‘pantalone queue de Pie’, la gonna impermeabile. Non one starts saying something, the other says something abbiamo alcun tipo specifico di donna nel nostro else and the idea passes to one, then to the other in a immaginario, l’importante è che sia autoironica e abbia loop. It really is an exchange; the idea is never by one consapevolezza di se stessa. Le icone di riferimento sono of us, but the result of this game of ping pong between quelle figure femminili che si sentono a proprio agio. Il us. It is a wonderful moment outside of time with great nostro è un prêt-à-porter di lusso vicino alla donna, urbano, richness. In the atelier, as in a laboratory, we work until elegante e moderno; è un lavoro destinato alle ragazze di we find the idea we like and that gives us the thread to 20 anni, così come alle donne di 40 e a quelle di 60. Il weave the collection. Then a detail gives us the nostro piacere è vederle felici e divertite nel vestirsi. inspiration for the patterns, creating a story, something L’obiettivo è che i nostri abiti siano belli, sofisticati ed very concentrated, fixed. More in general, the work is eleganti, ma non formali. Gli elementi convenzionali sono broken down into two environments: Mario looks after estratti dal contesto ordinario, per conferire loro un nuovo the atelier, with the manufacturing of the collection atteggiamento, un’altra funzione. Fra le vostre ispirazioni prototypes, orders made to measure, and quality citate l’arte e l’architettura. Perché questo amore per control, whereas Beatrice is in charge of graphical ambiti della creatività lontani dalla moda e come creation, looking after orders, accounting, influenzano il vostro lavoro? È molto più interessante administration of sales and everyday management. reinterpretare un’immagine cinematografica, la poesia di un What is the Lefranc-Ferrant style? What elements colore o la struttura di un edificio attraverso dei volumi, dei set you apart? Who do you have in mind when you tessuti. La collezione a/i 2009-2010 è ispirata a Frank design a collection? On July 8th we held our sixth Gehry e all’architettura per le torsioni e le distorsioni che runway show in Paris during the Haute Couture week. sono state adoperate negli abiti, mentre guarda a Marc Our intention was to assert the Lefranc-Ferrant style, Rothko per i colori. Il nostro è un lavoro di decostruzione the emblematic elements we pin everything on: volume dell’abito, che viene reinventato attraverso l’inversione dei and very sophisticated cuts. A simple, sober style, but codici del giorno e della notte, tanto sui tessuti, che sui not classical, as it all lies in the detail. What we offer is volumi. Per la collezione primavera/estate 2010 siamo partiti a product that is interesting in a creative way, with very dall’universo di Jacques Tati che, attraverso i film, ha particular materials and cuts and a focus on volumes. raccontato la società dei suoi tempi, inserendo anche la sua The items that characterize us are ‘trench inversé’, poesia e la sua freschezza. Noi ci siamo soffermati switching the top and bottom of the piece, and sull’impermeabile di Mr. Hulot, uno dei personaggi ‘pantalone queue de Pie’, waterproof skirts. dell’attore, e sui suoi pantaloni, che abbiamo girato e We don’t have a specific kind of woman in mind, the rigirato al fine di creare degli esemplari originali. I capi vanno important thing is that they use self-irony and are incontro ad una rivisitazione della loro funzionalità: un aware of themselves. Our icons of reference are those impermeabile diventa una gonna tubino, ma anche un female figures who feel at ease with themselves. Our bermuda, il pantalone si trasforma in abito da sera. Ne luxury prêt-à-porter is close to women, urban, elegant consegue un approccio molto Dada, come modo di and modern. It is aimed at both young women aged 20 percepire il quotidiano. Spesso quando dialogo con and 40 or 60 year-olds. Our pleasure is seeing them creativi che lavorano nel vostro settore mi viene happy and enjoying wearing the clothes. The aim is for detto che la moda è una passione che li segue 24 our clothing to be beautiful, sophisticated and elegant, ore al giorno. È così anche per voi? Esistono altri but not formal. The conventional elements are amori oltre agli abiti? Se la moda ci prendesse tutta la extracted from the ordinary context, to give them a giornata potrebbe andar bene, ma è invece una passione new approach, a different function. You include art che occupa tutto il tempo, giorno e notte! Nulla sfugge ai and architecture among your inspirations. Where did nostri occhi, alla percezione di ciò che potremmo farne, è your love for creativity that is far from fashion come un’ossessione, una vera nevrosi. Respiriamo tessuti, from, and how does it influence your work? It is vediamo ‘couture’, stampe, motivi e questo non si ferma much more interesting to reinterpret an image from a mai! Avete di recente aperto il secondo negozio film, the poetry of a color or the structure of a building monomarca a Parigi. Quanto è importante through volumes and fabrics. The Autumn/Winter l’esperienza di uno shop solo vostro? Mi ha 2009-2010 collection is inspired by Frank Gehry and incuriosito molto il servizio esclusivo architecture due to the twists and distortions we used ‘Rienquepourvous’ che fornite ai clienti. In cosa in the clothing, whereas the colors refer to Marc consiste e come è nata questa idea? Nel marzo Rothko. Our work relates to the deconstruction of a dell’anno scorso abbiamo aperto la nostra prima boutique, dress, which is then reinvented by inverting the codes pochi mesi fa la seconda. Avere un negozio proprio dà la of day and night, with both fabrics and volumes. For 080-081 made
  • 9. the Spring/Summer 2010 collection, we started off from the world of Jacques Tati who, through his films, portrayed the society of his times, also inserting poetry and freshness. We dwelled on the raincoat of Mr. Hulot, one of the actor’s characters, and his trousers, which we turned around to create original examples. The functions of the clothes are reassesses: a raincoat becomes a sheath skirt, but also a pair of Bermudas, and trousers are transformed into an evening dress. The result is a very Dada approach to perceiving the everyday. Often when I speak to creative individuals in your sector I am told that fashion is a passion that follows them around 24 hours a day. Is this the case for you also? Do you have any other passions apart from clothes? If fashion took up the whole day it might be okay, but instead it takes up all our time, day and night! Nothing escapes our eyes, and the perception we can make of things. It’s an obsession, a true neurosis. We breath fabrics, we see ‘couture’, prints, patterns everywhere, and this never ends! You recently opened your second mono-brand store in Paris. How important is it to have a shop all to yourselves? I am curious about the exclusive ‘Rienquepourvous’ service you provide to your clients. What is this and where did the idea come from? We opened our first boutique in March of last year and the second one just a few months ago. Having your own shop gives you the possibility to create a space at the service of your style. The retail point reflects the working spirit, in our case pure but at possibilità di creare uno spazio al servizio del tuo stile. Il the same time warm. The other advantages include punto vendita rispecchia lo spirito del lavoro, nel nostro being able to set out all the models of the collection caso puro, ma al tempo stesso caloroso. Gli altri vantaggi: and not just a limited choice; being able to train the poter proporre tutti i modelli della collezione e non solo una sales people better, and to propose services like the scelta ristretta; poter formare al meglio le persone che si one you just mentioned. ‘Rienquepourvous’ is an occupano della vendita, poter proporre quello che lei ha exclusive service, inspired by the old-fashioned citato. ‘Rienquepourvous’ è un servizio esclusivo, inspirato Couture fashion houses, a long way from marketing alle maison di Couture di una volta, lontano dal marketing e and mass sales. It is a service which entails listening to dalla vendita di massa. È un servizio che passa attraverso the customer and their desires, in order to offer them l’ascolto della persona, dei suoi desideri, al fine di offrirle ciò exactly what they need. The boutique opens its door in di cui ha realmente bisogno. Su appuntamento, la boutique the evening or on Sundays by appointment for a apre le sue porte la sera o la domenica, per una prova abito private fitting, a moment of confidential shopping, to privata, un momento di shopping confidenziale, la create clothing made to measure. It is a privileged realizzazione di un capo su misura. È un istante privilegiato instant which allows us to suggest personalized che ci permette di suggerire un consiglio personalizzato, in advice, exclusively for you, “rien que pour vous”, to esclusiva per voi, rien que pour vous appunto, per realizzare create a customized and modern wardrobe. We un guardaroba personale e moderno. Volevamo dare ai wanted to give our clients the chance to set aside nostri clienti la possibilità di ritagliarsi un momento solo per some time just for them, with us granting flexibility loro, concedendo da parte nostra una flessibilità degna di worthy of a Haute Couture maison. What are your una maison di Haute Couture. Quali i programmi futuri? future plans? For example, is there a possible Ad esempio esiste un possibile uomo Lefranc- Lefranc-Ferrant men’s collection? Yes, absolutely! Ferrant? Assolutamente sì! Ogni 6 mesi ci fissiamo dei Every six months we set ourselves new aims, new nuovi obiettivi, dei nuovi desideri, ad esempio riuscire ad desires, for example opening a boutique in Asia and aprire boutique in proprio in Asia, a Londra. Un uomo London. A Lefranc-Ferrant men’s collection? We would Lefranc-Ferrant? Ci piacerebbe moltissimo. really love to.
  • 10. Words Stefano Guerrini Incontriamo uno dei nomi più interessanti della nuova british fashion scene: Osman Yousefzada Ilrigoreelapurezza SEVERITY AND PURITY We met up with one of the more interesting names of the new British fashion scene: Osman Yousefzada In alto: particolare del ritratto Quando nel 2007 il Design Museum di Londra lo ha When the London Design Museum included him among dello stilista Osman Yousefzada; inserito fra i 100 nominati per l’annuale premio Designs of the 100 names for the annual Design of the Year award nell'altra pagina: immagini della collezione di Osman Yousefzada the Year, pochi sapevano chi fosse; ora, con personaggi in 2007, few people knew who he was. Now, with per l'autunno/inverno 2009-2010 come Thandie Newton, Mary-Kate Olsen, Charlize Theron celebrities such as Thandie Newton, Mary-Kate Olsen, e Kate Moss ad indossare abitualmente i suoi abiti, Charlize Theron and Kate Moss habitually wearing his Osman Yousefzada è annoverato fra gli stilisti più clothes, Osman Yousefzada is listed among the more interessanti della scena inglese. Nato a Birmingham, studi interesting stylists in the English fashion scene. Born in alla Central Saint Martins, nel 2005 ha creato una linea a Birmingham and graduated from Central Saint Martins, suo nome, da allora ha mantenuto una creatività poliedrica Osman created a line in his name in 2005. Since then he che si è messa in evidenza anche nel progetto Osman has maintained a multifaceted creativity which can be Yousefzada’s Little Black Dress collection for Mango, di clearly seen in the successful Osman Yousefzada Little notevole successo. Oggi che il marchio vanta punti Black Dress collection for Mango. The brand now vendita importanti, Browns, Selfridges, Harvey Nichols in boasts important retail points, with Browns, Selfridges, Inghilterra, Fred Segal negli Stati Uniti, che un re del Harvey Nichols in the UK, and Fred Segal in the US. The vintage come Didier Ludot a Parigi decide di far dialogare designer himself was probably the first to be amazed in vetrina proprio gli abiti di Osman Yousefzada con capi that the Parisian vintage king Didier Ludot decided to storici di Mugler e Montana, che Mischa Barton finisce su mix Osman’s clothes with historical items by Mugler and tutte le testate grazie a un suo vestito indossato ad una Montana in his shop window, and that Mischa Barton soirée, il primo a stupirsi è forse il designer stesso. Osman ends up in all the papers thanks to a dress of his worn è un creativo dal gusto minimale e rigoroso, non apprezza at a soirée. Osman is a designer with a minimal and gli orpelli, ma ama coniugare la sensualità del drappeggio severe style. He doesn’t like trimmings, but loves uniting ai dettami della sartorialità e progetta una silhouette the sensuality of drapery with the rules of tailoring; pensando che, come un’opera architettonica, una donna designing a silhouette with the idea that, like a work of che indossi un suo vestito debba essere ammirata da ogni architecture, the women who wear his dresses should angolazione. Made With Style incontra Osman be admired from all angles. Made With Style met up Yousefzada. with Osman Yousefzada. 082-083 made
  • 11. A Mi racconta come è entrata la moda nella sua vita? Tell us about how fashion came into your life. Why Perché ha deciso di diventare designer e iniziare una did you decide to become a designer and start up a linea a suo nome? Sono cresciuto nel laboratorio di mia line in your name? I grew up in my mother’s studio, madre, che allo stesso tempo era lo sgabuzzino, sempre which was also the cupboard, always full of light. She pieno di luce. Lei faceva la sarta e casa nostra era sempre was a tailor and our house was always full of people piena di gente alla quale venivano prese le misure, che coming to get measured and pick up or drop off passava a ritirare o recapitare tessuti. Il mio compito era clothes. My job was to match chiffon, brocades, thread quella di accoppiare chiffon, broccati, filo e bottoni, fare gli and buttons and put in orders at the haberdashery, and ordini alle mercerie e tutto questo era semplice per me. È lì all of this was easy for me. This was where my passion che è nata la mia passione per i colori, le forme, le for colors, forms and silhouettes came from. This silhouette. Questa gavetta è stata molto preziosa durante i experience was very precious during my studies at miei anni di studi alla Central Saint Martins. Fin quando nel Central Saint Martins until I prepared my first collection settembre 2005 ho preparato la mia prima collezione e in September 2005 and showed it to the buyer of the l’ho mostrata al buyer del prestigioso negozio Browns. Da prestigious store Browns. Everything grew from there, lì tutto è cresciuto di stagione in stagione. Riesce a season by season. Can you describe your work and descriverci il suo lavoro e lo stile Osman? Puro, pulito the Osman style for us? Pure, clean and strong. I e forte. Mi concentro sulla costruzione, lavorando materiali concentrate on construction, working important or importanti o di lusso per creare silhouette d’impatto. Evito luxury materials to create silhouettes that have an compromessi nella realizzazione dei capi. Tutto deve impact. I avoid compromising when making my clothes. essere al meglio. Il design, le forme, devono essere Everything has to be the best. The design and forms moderne e magari riesco a modellarle per creare qualcosa have to be modern, with the intent of styling them to di fresco e nuovo. Analizzando le sue collezioni create something fresh and new. Analyzing your verrebbe da sottolineare quanto siano importanti i collections, the importance of cuts and wearability tagli, la vestibilità, meno gli effetti decor. Tutto stands out, with the décor effects less so. It all sembra molto minimale e poco eccentrico. Non sono seems very minimal and not very eccentric. I am not un anti-décor, è solo che voglio ‘forza’ nei miei capi. Non against décor; it is just that I want “strength” in my
  • 12. In queste pagine: immagini della collezione di Osman Yousefzada per l'autunno/inverno 2009-2010 mi piace nascondermi dietro gli abbellimenti. Credo che clothing. I don’t like hiding behind frills. I think that one of una delle cose più difficili da fare sia un abito pulito, che the hardest things to do is to make a clean item of riesca a dare un senso di drammaticità. Uno degli editor di clothing which manages to give a sense of drama. One ‘Vogue UK’ ha sostenuto che indossando un mio vestito of the editors of ‘Vogue UK’ claimed that you would bisognerebbe camminare all’indietro. Il fatto è che non mi need to walk backwards while wearing my clothes. The piace trascurare la parte posteriore, che a mio giudizio fact is that I don’t like neglecting the rear part. I think it ricopre la stessa importanza del davanti, quando si è has the same importance as the front when seen from osservati da lontano. C’è sempre un’angolazione distance. There is always an interesting angle to see it interessante da osservare. Come un edificio, un abito from. Just like a building, a dress should be observed deve poter essere osservato a 360 gradi. Come è nata la from 360 degrees. How did your Autumn/Winter collezione per l’a/i 2009-2010? L’ho chiamata Cosmic 2009-2010 collection come about? I have called it Moghul, a rappresentare l’ideale incontro fra influenze Cosmic Moghul, representing the ideal mix between Sci-Fi e Mongole. Il risultato è frutto della fusione casuale Sci-Fi and Mongol influences. The result is fruit of the nella quale vivo. L’idea di fondo si basa su una donna che chance fusion I live in. The basic idea is based on a vive in una navicella, sorseggiando Red Bull Martini, con woman who lives in a spaceship sipping a Red Bull un guardaroba che copre le esigenze del giorno e della Martini, with a wardrobe that satisfies both day and sera. Un abito da usare al lavoro, che si trasforma in evening demands. A dress to wear to work which qualcosa da indossare per andare a cena fuori o ad un transforms into something to put on for a dinner out or a party. Mi accenna alla sua collaborazione con Mango party. Can you tell us about your collaboration with e a quella con il prestigioso sito Showstudio.com? Mango and the prestigious website Credo che le collaborazioni siano molto importanti per Showstudio.com? I believe that collaborations are riuscire a comunicare con tutti. Su ‘Vogue America’ è crucial to be able to communicate with everyone. stato scritto che ho re-inventato il tubino e in effetti io ‘Vogue America’ wrote that I reinvented the little black volevo davvero portare l’idea di quest’abito al mercato di dress. In effect I really wanted to bring this item to the massa e Mango mi ha aiutato a farlo. La linea realizzata mass market and Mango helped me do this. The line I con questo brand è stata distribuita in 35 paesi e in oltre produced with this brand was distributed in 35 countries 300 negozi in tutto il mondo. Riuscire a trasmettere il and over 300 shops all over the world. Managing to messaggio ad un pubblico così vasto è stata la chiave di transmit a message to such as vast public was the key 084-085 made
  • 13. volta nella costruzione del mio marchio. Riguardo a to setting up my brand. With regard to Showstudio, I Showstudio, adoro questa iniziativa, è una piattaforma per love this initiative. It is a platform for creativity. We were la creatività. Ci venne chiesto di realizzare un film, che asked to make a film, which we called ‘Tribal Fiction’, intitolammo Tribal Fiction: ecco ritornare il tema returning to the issue of clothing which interacts with the dell’abbigliamento che interagisce con il mondo world around us. Your name ended up under the circostante. Il suo nome è finito sotto i riflettori spotlight when the fashion icon Mischa Barton quando una fashion icon come Mischa Barton ha chose one of your dresses to an event. Are scelto un suo abito per una serata. Per il successo di celebrities still important for the success of a brand? un marchio sono ancora importanti le celebrità? Se If a beautiful actress wears your dress and is splendid in una bella attrice indossa un tuo vestito e viene fotografata photographs, then you are transmitting your message to risultando affascinante, allora stai consegnando il tuo the masses. In a crowded world you have to be able to messaggio alle masse. In un mondo affollato bisogna stand out. I tried to avoid the celebrity culture because I provare a distinguersi. Ho cercato di evitare la cultura delle don’t understand it, but it has always existed in any celebrities, perché non la capisco, ma questa è case. Beauty and talent have always been lauded. comunque sempre esistita. Bellezza e talento sono However, your creations have to be strong and capable sempre stati celebrati. Però le tue creazioni devono essere of getting noticed by themselves, despite who chooses forti e capaci di farsi notare da sole, al di là di chi sceglie di to put them on. In your opinion, how is the global metterle. A suo avviso, la crisi economica mondiale financial crisis influencing the creativity of new come sta influenzando la creatività dei nuovi designers? I think everyone is trying to be more and designer? Credo che tutti stiano cercando di essere more innovative. After all, in the past some of the best sempre più innovativi, in fondo in passato alcuni tra i brands were created in times of recession. You belong marchi migliori sono nati proprio in tempi di recessione. Fa to a new generation of stylists who show their parte di una nuova generazione di stilisti che collections in London. What do you think of your presentano a Londra. Cosa pensa dei suoi colleghi, colleagues, how is the English scene these days? I com'è la scena british ora? Credo che la capitale think the English capital is full of creative energy at the inglese sia piena di energia creativa in questo momento. A moment. In London what counts are new innovations, Londra quello che conta è il nuovo ed è eccitante adesso and it is exciting being a young designer in such a essere un giovane designer in una città così stimolante. stimulating city.

×