• Share
  • Email
  • Embed
  • Like
  • Save
  • Private Content
Scrivere per il web e rendere irresistibile il tuo sito
 

Scrivere per il web e rendere irresistibile il tuo sito

on

  • 927 views

 

Statistics

Views

Total Views
927
Views on SlideShare
925
Embed Views
2

Actions

Likes
0
Downloads
45
Comments
0

2 Embeds 2

http://www.linkedin.com 1
https://abs.twimg.com 1

Accessibility

Categories

Upload Details

Uploaded via as Microsoft PowerPoint

Usage Rights

© All Rights Reserved

Report content

Flagged as inappropriate Flag as inappropriate
Flag as inappropriate

Select your reason for flagging this presentation as inappropriate.

Cancel
  • Full Name Full Name Comment goes here.
    Are you sure you want to
    Your message goes here
    Processing…
Post Comment
Edit your comment

    Scrivere per il web e rendere irresistibile il tuo sito Scrivere per il web e rendere irresistibile il tuo sito Presentation Transcript

    • e rendere irresistibile il tuo sito
    • Come cambia il modo di informarsi Dal quotidiano a Google News, dal sito web ai social network
    •  Hanno un’attenzione molto breve (20 secondi) Sono molto influenzati dalla prima impressione Guardano titolo, sommario e la fine del pezzo Non leggono più di 2 paragrafi Cercano contenutirilevanti e utili subito
    •  Clienti o potenziali tali Partners/colleghi Ricercatori Sostenitori/donatori Giornalisti/ stampa Attivisti “Web surfers” casuali
    •  Quali informazioni cercano i lettori sul mio sito? Quali problemi posso aiutarli a risolvere?
    •  Interrogati su qual è la tua specificità Fai delle scelte, non puoi dire tutto Non aumentare il rumore Qual è il tuo valore aggiunto?Hai veramente qualcosada dire?
    • Come si scrive un articolo?
    •  non aspettare di essere ispirato pensa a quello che hai da dire, non a quanto sarà bello il tuo pezzo lascia titolo e sommario per ultimi quando stai cercando un finale vuol dire che il tuo pezzo è già finito
    • Concentra nelle prime 4 righe leinformazioni più importanti delpezzoMettiall’inizio le prime 4 w(who, what, where, when) la 5°(why) puoi spiegarla dopoSegna chiara la fonte, inseriscilik di approfondimento Non superare le 3 mila battute
    •  LUfficio comunale di  In città nel mese di luglio Statistica ha presentato i per la prima volta si è risultati del calcolo registrata inflazione dellinflazione. La negativa: i prezzi in un rilevazione si è svolta dal anno sono scesi dello 1° al 21 luglio su oltre 0,6%. 900 punti vendita. È quanto emerge dai Da essa emerge che in risultati del calcolo città nel mese di luglio dellinflazione presentati per la prima volta dallUfficio comunale di linflazione è stata Statistica. La rilevazione negativa: i prezzi in un si è svolta dal 1° al 21 anno sono scesi dello luglio su oltre 900 punti 0,6%. vendita. no ok
    • ● Sintetizza il contenuto innovativo del tuo pezzo● Urla, ma non troppo● Inserisci parole chiave riconoscibili da Google
    • ● Fornisci informazioni utili● Allega indicazioni pratiche, indirizzi, link, approfondimenti● Alterna la testa e il cuore, coinvolgi il lettore● Usa lo Storitelling, racconta storie personali, positive, di successo●
    •  Dividi a paragrafi brevi Usa un font leggibile Usa il grassetto sapientemente (parole chiave, persone intervistate, dati numerici, dichiarazioni chiave...) Fai elenchi di punti laddove è possibile Usa belle foto per illustrare il testo Allega video più possibile, il video è il più potente strumento di comunicazione oggi su web Indica in modo chiaro le fonti
    •   Se la soglia di attenzione su internet Se la soglia di attenzione su internet non dura più di 20  non dura più di 20 secondi, come secondi, come facciamo a catturare il lettore per farlo restare sul nostro sito web più a lungo possibile? Regole, indicazioni  facciamo a catturare il lettore per farlo e suggerimenti per migliorare la tua scrittura online. In più:  restare sul nostro sito web più a lungo elementi imprescindibili per organizzare il tuo sito nel  possibile? passaggio dal web 1.0 al 3.0 e comunicare con efficacia ai tuoi lettori e sostenitori. Con una check list degli strumenti disponibili per verificare di essere al passo con i tempi.  Regole, indicazioni e suggerimenti per  migliorare la tua scrittura online. VpS ha organizzato un ciclo di 5 webinar, le "Pillole 2.0" per approfondire la tua conoscenza di tutti gli strumenti per comunicare meglio e ottimizzare il lavoro e la visibilità della  In più: elementi imprescindibili per organizzare il tuo sito nel tua organizzazione non profit. passaggio dal web 1.0 al 3.0 e comunicare con efficacia ai tuoi In questo primo webinar imparerai le regole base per scrivere lettori e sostenitori. Con una check list degli strumenti un articolo professionale: i 10 elementi chiave per catturare disponibili per verificare di essere al passo con i tempi. l’attenzione del lettore, l’approccio della piramide rovesciata e  la gestione dei contenuti, le regole di visualizzazione, formattazione e gestione dell’ipertestualità, i  VpS ha organizzato un ciclo di 5 webinar, le "Pillole 2.0" per principi per promuovere e ottimizzare lo sharing e la approfondire la tua conoscenza di tutti gli strumenti per diffusione in rete del tuo post comunicare meglio e ottimizzare il lavoro e la visibilità della tua organizzazione non profit.   In questo primo webinar imparerai le regole base per scrivere un articolo professionale:  - i 10 elementi chiave per catturare l’attenzione del lettore - l’approccio della piramide rovesciata e la gestione dei contenuti - le regole di visualizzazione, formattazione e gestione dell’ipertestualità - i principi per promuovere e ottimizzare lo sharing e la diffusione in rete del tuo post no ok
    • Come rendere irresistibile il tuo sito
    • Una valutazionedei siti delle ONGriconosciute dalMinistero AffariEsteri(Francavilla e Polillo, 2010) 20
    •  Ancora molti siti “vetrina” (32%) Poco interattivi, privilegiano la comunicazione all’interazione (34%) Presenza strumenti Web 2.0 (17%) Si rileva globalmente incertezza e diffidenza verso la tecnologia Francavilla-Polillo 2010 21
    • e funzionalità 2.0 disponibili
    •  Poche frasi sintetiche e chiare Download di documenti Gallerie fotografiche e video Geolocalizzazione
    •  Photogallery con slideshow Rss feed Motore di ricerca interno al sito Aggregazione (storify, scoop.it)
    •  Spazio commenti dei lettori Form per proposte di collaborazione Collegamenti ai social network Share button
    •  Bottone dona ora in ogni pagina Format semplice di donazioni on line Scelte multiple (Paypall, carta di credito…) E-commerce per merchandising Widget Crowfunding
    • Pronto per i mobile?Uno strumento per misurare la compatibilità dei nostri siti web con i mobile devices
    • GRAZIE PERL’ATTENZIONE
    • 3 aprile giugno Twitter factor: nuovi The Networked media, potere e Nonprofit. attivismo on line Connecting with Social Media to drive changeCosa accade alle ONG quando nelle Le "networked nonprofit" sono associazionisituazioni di crisi la loro voce - attraverso diverse dalle no profit tradizionali: piùil web - diventa lunica rappresentazione collaborative, trasparenti e prendono lemediatica della realtà? Ce ne parla proprie decisioni dal basso, lasciando unAugusto Valeriani, docente di Mass grande margine di potere alla rete deimedia, conflitti e politica internazionale sostenitori. Analisi di alcune best practicespresso la Facoltà di Scienze politiche negli Usa, consigli pratici per iniziare ad"Roberto Ruffilli" di Forlì usare i social media e “guidare il cambiamento sociale” anche al proprio interno
    • 5 marzo | Come scrivere su web e rendere irresistibile il tuo sitoSe la soglia di attenzione su internet non dura più di 20 secondi, come facciamo acatturare il lettore per farlo restare sul nostro sito web più a lungo possibile?Regole, indicazioni e suggerimenti…12 marzo | Twitter per le ong e il non profitCosa puoi fare con 140 caratteri, un hashtag e qualche reply? Nulla, se non sai dicosa stiamo parlando. Ma se vuoi imparare a muoverti sul servizio dimicroblogging che fa impazzire Obama e Lady…19 marzo | Lavorare a distanza, creare un ufficio virtuale e fare riunioni onlineImpara a sfruttare la rete per organizzare un ufficio virtuale e mantenere le tuerelazioni professionali.26 marzo | labc di Facebook e le sue applicazioniFacebook è il social network alla portata di tutti, e questa è la buona notizia. Masai come sfruttarlo al meglio per diffondere le attività della tua organizzazione?2 aprile | Lanciare e mantenere un blog"Non mandate CV, aprite un blog!" consigliano gli evangelist del web 2.0 aigiovani laureati. Alle ong sempre in cerca di fondi potremmo dire: non fatefundraising, raccontate una storia.
    • 8 marzo - 5 aprile | ICT per la cooperazioneinternazionaleICT4D nelle emergenze, nella sanità e nell’empowerment dellecomunità locali. Imparare a valutare i fattori di successo e dirischio dei progetti e acquisire competenze pratiche.nell’utilizzo di alcuni strumenti web based13 aprile – 25 maggio | Approcci, metodi edesperienze delle ongCome opera unong sul terreno? Quali sono le suestrategie, gli approcci i metodi di lavoro? Partendo dalleesperienze concrete di cooperanti sul terreno in 5 diversipaesi del mondo…