• Like
Report annuale Volagratis per Assolowcost
Upcoming SlideShare
Loading in...5
×

Thanks for flagging this SlideShare!

Oops! An error has occurred.

Report annuale Volagratis per Assolowcost

  • 4,001 views
Published

Gli utenti tendono a utilizzare Internet soprattutto per la prenotazione e l’acquisto di voli low cost che nell’anno 2008 rappresentano circa il 69% delle prenotazioni. …

Gli utenti tendono a utilizzare Internet soprattutto per la prenotazione e l’acquisto di voli low cost che nell’anno 2008 rappresentano circa il 69% delle prenotazioni.
Il fenomeno della crescita del low cost è stato accentuato negli ultimi mesi del 2008, anche a causa della crisi Alitalia che ha portato a una considerevole riduzione delle prenotazioni della compagnia di bandiera a favore delle altre compagnie, soprattutto low cost.

  • Full Name Full Name Comment goes here.
    Are you sure you want to
    Your message goes here
    Be the first to comment
    Be the first to like this
No Downloads

Views

Total Views
4,001
On SlideShare
0
From Embeds
0
Number of Embeds
2

Actions

Shares
Downloads
27
Comments
0
Likes
0

Embeds 0

No embeds

Report content

Flagged as inappropriate Flag as inappropriate
Flag as inappropriate

Select your reason for flagging this presentation as inappropriate.

Cancel
    No notes for slide

Transcript

  • 1. Fonte Osservatorio Volagratis.it: 9.000.000 ricerche medie per mese 2008. Osservatorio Volagratis Biglietti aerei: cresce il low cost che si estende anche alla clientela business Marzo 2008 Le elaborazioni sono tratte dall’Osservatorio Volagratis sulla base dei dati di 9 milioni di ricerche effettuate ogni mese sul sito Volagratis.it www.osservatorio-volagratis.com
  • 2. Fonte Osservatorio Volagratis.it: 9.000.000 ricerche medie per mese 2008. Le prenotazioni sul web dell’ultimo anno Prenotazioni da gennaio a dicembre 2008 Gli utenti tendono a utilizzare Internet soprattutto per la prenotazione e l’acquisto di voli low cost che nell’anno 2008 rappresentano circa il 69% delle prenotazioni. Il fenomeno della crescita del low cost è stato accentuato negli ultimi mesi del 2008, anche a causa della crisi Alitalia che ha portato a una considerevole riduzione delle prenotazioni della compagnia di bandiera a favore delle altre compagnie, soprattutto low cost. Nell’anno in esame si riscontra una crescita dalla clientela business che sta diventando sempre più avvezza alla prenotazione di viaggi on line. Nell’anno 2008 circa il 30% delle prenotazioni sono state effettuate da clienti business. In particolare aumenta l’utilizzo dei voli low cost anche per spostamenti di lavoro: circa il 63% dei clienti business che prenotano on line sceglie infatti un volo low cost.
  • 3. Fonte Osservatorio Volagratis.it: 9.000.000 ricerche medie per mese 2008. La percentuale di voli low cost sul totale delle prenotazioni tra il 2007 e il 2008 dimostra che la preferenza per il low cost cresce non solo da un anno all’altro , ma anche di mese in mese a partire da maggio. Gli effetti della crisi degli ultimi mesi ha determinato un evidente spostamento delle preferenze degli utenti verso i voli low cost. Infatti, anche se la percentuale delle prenotazioni dei clienti business resta costante da un anno all’altro, anche questi clienti volano sempre più con i low cost. Prenotazioni voli low cost dei clienti business I voli low cost sono preferiti ai voli di linea Prenotazioni voli low cost sul totale
  • 4. Fonte Osservatorio Volagratis.it: 9.000.000 ricerche medie per mese 2008. Le ultime vicende Alitalia , in associazione alla crisi economica che ha fatto crescere molto le prenotazioni dei voli low cost, hanno anche fatto calare le prenotazioni per la compagnia di bandiera. Alitalia da una quota di mercato piuttosto stabile (oscillante dall’11% al 13% nel 2007), negli ultimi mesi 2008 ha visto scendere il suo market share fino al 7% rispetto al 13% degli stessi mesi del 2007. Da notare nel 2008 la forte crescita di EasyJet . La quota di mercato sugli utenti Internet presi in esame è salita al 18% nel mese di settembre, quando sono calate le prenotazioni per Ryanair . Crescita notevole anche per WindJet, mentre perdono in generale quote di mercato rispetto al 2007 le compagnie di linea, sia Alitalia che AirOne. Andamento delle quote di mercato delle compagnie aeree
  • 5. Andamento dei prezzi medi delle compagnie aeree Il prezzo medio per segmento delle compagnie aeree più prenotate on line segue un andamento stagionale che registra i prezzi più alti nei mesi di luglio e agosto. I prezzi più bassi si hanno invece nel mese di gennaio e un abbassamento dei prezzi subito dopo i mesi estivi. Questo effetto è meno visibile solo per la compagnia Meridiana, i cui prezzi hanno un andamento crescente nell’arco dell’anno, con picco nei mesi estivi. Le compagnie di linea Alitalia e Air One mostrano una evidente crescita dei prezzi medi per segmento nei mesi di novembre e dicembre 2008 .
  • 6. Fonte Osservatorio Volagratis.it: 9.000.000 ricerche medie per mese 2008. Le prenotazioni della clientela business La clientela business che prenota voli sul sito Volagratis.it si dirige principalmente in Italia (più del 45%). Il resto si dirige in Francia (10%), Spagna (9,8%), Germania (7%) e Gran Bretagna (6,8%). Partendo soprattutto da Linate e Fiumicino, le principali destinazioni italiane sono Roma, Napoli, Catania e Palermo e Parigi e Barcellona in Europa. Per il collegamento tra Milano e Parigi, la clientela business preferisce le partenze da Malpensa. Soprattutto negli ultimi mesi la preferenza crescente per i voli low cost sta determinando un cambiamento anche nelle preferenze degli aeroporti di partenza e destinazione. Per i collegamenti nazionali (da Milano a Catania, Napoli e Roma) è evidente una preferenza per le partenze dagli aeroporti di Milano Linate e Roma Fiumicino , nonostante il prezzo medio per segmento più elevato rispetto al prezzo medio del collegamento tra le stesse città, ma con partenza dagli altri aeroporti inferiori.
  • 7. Fonte Osservatorio Volagratis.it: 9.000.000 ricerche medie per mese 2008. L’andamento dei prezzi medi delle principali rotte L’andamento dei prezzi medi per segmento della principale rotta nazionale, Milano Catania , è piuttosto stagionale con una crescita del prezzo medio nel mese di luglio, quando raggiunge i 132€ , e nel mese di dicembre, quando ogni segmento costa al cliente in media 123€. Anche la rotta Milano New York ha un prezzo medio per segmento che sale a partire da maggio 2008 per decrescere alla fine dell’estate, dal mese di settembre quando ogni segmento costa 271€, grazie anche all’abbassamento del prezzo del petrolio. La rotta europea più prenotata, Milano Parigi, ha un prezzo medio per segmento stabile nel corso dei mesi che oscilla dai 73€ nel mese di gennaio 2008 a 87€ nel mese di novembre 2008.