Sviluppo Manageriale 2011 Web

734 views
675 views

Published on

0 Comments
0 Likes
Statistics
Notes
  • Be the first to comment

  • Be the first to like this

No Downloads
Views
Total views
734
On SlideShare
0
From Embeds
0
Number of Embeds
4
Actions
Shares
0
Downloads
6
Comments
0
Likes
0
Embeds 0
No embeds

No notes for slide

Sviluppo Manageriale 2011 Web

  1. 1. Area Formativa: Management & Innovazione Sviluppo Manageriale Referente scientifico dell'iniziativa Franco Fontana Direttore LUISS Business School; Ordinario di Economia e Gestione delle Imprese e Docente di Organizzazione Aziendale formula short week-end | Codice Z1059 LUISS Guido Carli
  2. 2. Obiettivi Il corso affronta, con un’ottica sistemica, lo studio e l’analisi delle differenti funzioni aziendali, contribuendo alla formazione di una solida cultura manageriale, con l’obiettivo di fornire conoscenze, competenze e strumenti manageriali per promuovere lo sviluppo delle capacità di pianificazione, gestione e organizzazione delle risorse aziendali. Organizzazione e struttura degli argomenti Strategia e Organizzazione Il corso si svolge nell'arco di 17 week-end Aziendale alterni per un totale di 34 giorni/204 ore (venerdì dalle 16 alle 21 ed il sabato dalle Modulo 1 10 alle 18) Amministrazione, People Controllo di Management Modulo 5 Modulo 2 Gestione e Finanza Modulo 4 Modulo 3 Operations, Supply Chain Marketing & Management ed Sales ICT Metodologia didattica CASE EXECUTIVE AULA LABORATORIO HISTORY CONFERENCE LEZIONI frontali interattive, Analisi di casi aziendali di Top Manager delle funzioni Laboratorio didattico centrato tenute da docenti universitari o successo, portati a lezione aziendali relative al contenuto del sulla formulazione di un business professionisti con consolidata direttamente dai referenti modulo didattico parleranno plan, trasversale al contenuto di esperienza di docenza nelle aziendali dell’area di riferimento della loro carriera manageriale in ogni modulo e di raccordo tra le tematiche specifiche modo interattivo e colloquiale con diverse materie specifiche i partecipanti Destinatari • Il profilo del partecipante ideale è colui che si accinge a ricoprire un ruolo manageriale e vuole sviluppare una visione interfunzionale della gestione aziendale. • Il corso è aperto a coloro che abbiano maturato una esperienza lavorativa di 2-5 anni all’interno di aziende pubbliche o private. Esercitazioni – Laboratorio Parallelamente al percorso di formazione è previsto un laboratorio di applicazione pratica degli strumenti gestionali trattati teoricamente nei diversi moduli. Il laboratorio sarà incentrato sulla formulazione di un Piano di Business. L’approccio in aula sarà di tipo induttivo-interattivo. Il laboratorio sarà tenuto in un’aula informatica, e prevederà esercitazioni in cui gli studenti saranno suddivisi in team omogenei in termini di professionalità/esperienze. Ciascun team sarà in competizione con gli altri e dovrà elaborare, su format proposti dal docente, un modello di simulazione economico finanziaria, che possa essere di ausilio ad un corretto processo di valutazione degli investimenti e di decision taking.
  3. 3. Tematiche Dettaglio Interventi I Modulo - 7 incontri Strategia e Organizzazione Aziendale Pianificazione • La strategia nel sistema impresa Docenze Strategica - Il processo di pianificazione delle strategie d’impresa Marcello Bianchi: Presidente di Nagima Organizzazione S.r.l. Responsabile dell'Area Pianificazione e - L’analisi del settore e della concorrenza Aziendale Controllo della Business School Profingest di - La definizione del business e le strategie Bologna competitive Risk Management • I sistemi organizzativi aziendali Luca Giustiniano: Associato di Economia Ottimizzazione - Le scelte di progettazione organizzativa e Gestione delle Imprese presso la Facoltà di Organizzativa Economia e Gestione delle Imprese - I modelli organizzativi dell'Università LUISS Guido Carli - La gestione del cambiamento organizzativo Laboratorio - Il dimensionamento quali-quantitativo degli organici Gerardo Lancia: Head of strategic • Cenni ai sistemi di compliance normativa planning & business development del fondo - Modelli di Corporate Governance high tech FILAS - Finanziaria laziale di sviluppo - Responsabilità amministrativa ex L. 231/01 Antonio Astone: Industry Sectors Market - Principi generali di enterprise risk governance Development Manager di DNV Italia • Laboratorio Simona D’Amico: dottore di ricerca in - Introduzione al tema: La formulazione di un Economia e Governo dell’Impresa; Titolare del Business Plan corso professionalizzante di Management delle imprese del settore moda del corso di laurea in Economia Aziendale presso la Facoltà di Economia dell’Università degli Studi di Foggia Stefano Meloni: Worldwide Human Resources Director, Aethra Case history e executive speech Fernando Silori: Presidente Gruppo Cofisan II Modulo - 9 incontri Amministrazione, Controllo di Gestione e Finanza Contabilità e Bilancio Contabilità e bilancio Docenze • Utilità e funzione del bilancio di esercizio Maurizio Masi: Associato di Economia Amministrazione • Il circuito delle operazioni di gestione: il Aziendale presso la Facoltà di Economia finanziamento; l’acquisizione dei fattori produttivi: Controllo di Gestione dell'Università degli Studi della Tuscia le immobilizzazioni e le spese correnti; la vendita La Gestione Finziaria • La rappresentazione delle operazioni di gestione sul Vincenzo Sforza: Ricercatore confermato Operativa Aziendale prospetto impieghi-fonti di Economia Aziendale presso l'Università degli Studi della Tuscia • Ammortamenti; svalutazioni; rimanenze di materie Merger and prime Vittorio De Pedys: Associato di Aquisition • Ratei e risconti; accantonamenti ai fondi rischi e Corporate Finance, Banking e Management oneri; rimanenze di prodotti; incremento di presso l'ESCP-EAP European School of mobilizzazioni per lavori interni; la determinazione Management del risultato di esercizio; concetto di reddito e patrimonio; lettura e analisi di un bilancio Fulvio Milano: Docente di Finanza Aziendale presso la Facoltà di Economia Il controllo di gestione dell'Università LUISS Guido Carli • Il concetto di controllo di gestione e il processo logico del controllo • Le tipologie di costi: fissi e variabili, diretti ed indiretti • Le configurazioni di costo; la contabilità elementare e per centri di costo; le scelte di convenienza economica
  4. 4. Tematiche Dettaglio Interventi II Modulo - 9 incontri Amministrazione, Controllo di Gestione e Finanza • Budget: le fasi di formazione del budget Case history e executive - Il budget e l’analisi dei costi aziendali speech - I programmi operativi dell’impresa industriale e dell’impresa commerciale Paolo Matteini: Chief Financial Officer Gruppo Miroglio - Il budget commerciale, il budget economico, il budget finanziario e degli investimenti Davide Sburlati: Amministratore • L’analisi degli scostamenti, gli scostamenti di Delegato Camelot Roma, società di Private prezzo e quantità Equity • Gli obiettivi e l'organizzazione del sistema di reporting La finanza aziendale • La valutazione degli investimenti secondo il metodo del valore attuale netto (VAN): Determinazione dei flussi attesi, il tasso di attualizzazione • La valutazione degli investimenti secondo metodologie diverse dal VAN: il tasso interno di rendimento (TIR), il Payback Period, l’indice di redditività - Il modello della creazione di valore • La valutazione delle opzioni reali • La scelta in materia di struttura finanziaria e le conseguenze sul costo del capitale - La costruzione di modelli quantitativi per il controllo di gestione e la pianificazione strategica: analisi e valutazioni - Analisi e valutazione dei flussi di cassa (valutazione investimenti e valutazione aziende) - Struttura finanziaria ottimale - Proiezioni economico-finanziarie III Modulo - 6 incontri Marketing & Sales Marketing Strategico • L’approccio orientato al mercato Docenze • Il piano di marketing Marketing Operativo Alberto Mattiacci: Ordinario di • Marketing strategico Marketing Economia e Gestione delle Imprese presso il • Strategie di posizionamento e decisioni di Dipartimento di Sociologia e Comunicazione Internazionale marketing operativo (DISC) dell’Università Sapienza di Roma. Laboratorio • La Qualità e la Customer Satisfaction and loyalty Referente scientifico dell’Area Marketing • Organizzazione della rete di distribuzione e del Knowldge Center LUISS Business School vendita Roberto Venturini: Senior consultant. • Tecniche di vendita Partner Ologramma, società di Marketing e • Laboratorio vendite - Piano di Marketing: strategia, programmi, investimenti ed impatti sul business plan Stefano Pelle: Vice Presidente e Chief Operating Officer della Business Unit Russia e South Asia, Perfetti Van Melle Group Case history e executive speech Giorgio Serra: funzionario nell’area Sviluppo Progetti e Marketing di Buonitalia SpA, società voluta dal Ministero delle Politiche Agricole Alimentari e Forestali per la promozione dei prodotti agroalimentari di eccellenza nel mondo
  5. 5. Tematiche Dettaglio Interventi IV Modulo - 7 incontri Operations, Supply Chain Management & ICT IT Governance Project Management: Docenze Project • Le fasi di gestione del progetto Giovanni Contino: Partner e CEO Management • Definizione e Analisi della WBS Contino & Partners, società di consulenza di • La pianificazione del fattore tempo – GANTT, PERT, direzione. Direttore della practice Lean Lean Enterprise Modelli Matematici Enterprise Management Management • La pianificazione del fattore costo – piano Riccardo Onori: Docente di Elementi di Lean Supply Chain economico-finanziario, indicatori di flusso e di risultato – Base di Organizzazione e Gestione dei Lean Production • La pianificazione del fattore qualità – obiettivi Progetti presso la Facoltà di Ingegneria realizzativi e risultati attesi, dell’Università degli Studi Roma Tre Laboratorio • L’Analisi degli Scostamenti Giovanni Silvestro: Senior Competence • Il Controllo delle performance Manager Value Team • Il team di progetto • La gestione della crisi del progetto Biagio Tramontana: docente di Project Management presso diversi enti ed • Genesi e sviluppo dell'approccio strategico al modello di università funzionamento Lean di un'azienda. I concetti di Valore e Spreco quali fattori critici di successo di un'azienda. II caso di una best practise italiana Case history e executive • La fabbrica flessibile. I principi della Lean Production. Il Just in Time. Il Kaizen e l'approccio al Continuous speech imporovement. I tools della Lean Production: 5S, TPM, Marco Zoff: VP Group Purchasing Kanban. La gestione dei materiali e delle scorte in ottica Finmeccanica Lean. • L'organizzazione degli Acquisti in ottica Lean. Il modello ed i tools della Lean Supply Chain: Vendor management, Supplier risk analysis, Value analysis, Partnership fornitori, e-procurement, accordi e contratti. Tecniche di analisi e riduzione dei costi totali di acquisto. logistica Fornitori e Progetti Outsourcing. Casi di aziende. Pianificazione materiali, efficienza in logistica (riduzione dei lead time di fornitura. Gli Acquisto di servizi e monitoraggio delle prestazioni dei fornitori. • IT governance • Laboratorio sulle operations V Modulo - 5 incontri People Management Competenze e • People Management: Docenze Ruoli - Il modello delle competenze Carlo Pellicciari: Senior consultant Area Valutazione delle - Ruoli organizzativi e competenze di ruolo Risorse Umane, già HR Manager ExxonMobil Risorse Umane - Matrice professionale e profili professionali Mediterranea - La valutazione del potenziale Amministrazione Giuseppe Marini: Partner dello Studio - Sistemi di Performance Management del Personale e Marini, società di consulenza del lavoro - Valutazione globale e sistema premiante Contrattualistica - Valutazione e selezione del personale Maria Chiara Talamo: Docente per Sviluppo delle - Principi di rewarding l'Area di Formazione "Soft Skill" e Risorse Umane • Gestione Amministrativa del personale: Coordinatore didattico LUISS Business School Competenze - Elementi di contrattualistica e diritto del lavoro Davide Nespolo: Compensation & Manageriali Soft - Amministrazione e legislazione fiscale Benefits Manager di Wind Telecomunicazioni - Costo del personale • Sviluppo delle soft skill: - Principi di negoziazione e comunicazione persuasiva Case history e executive - Stili di relazione: aggressività e assertività. speech - Leadership e teamworking Davide Nespolo: Compensation & • Laboratorio Benefits Manager di Wind Telecomunicazioni - Rightsizing e costo delle risorse umane Claudia Paoletti: Partner in Kilpatrick Executive Search Milano
  6. 6. Sede LUISS Business School - Roma Orario Le lezioni si svolgeranno a week-end alterni con il seguente orario: • Venerdì: 16.00 - 21.00 • Sabato: 10.00 - 18.00 È possibile chiedere il calendario dettagliato delle lezioni. Quota di iscrizione coordinamento gra co Marianna Astorino - Relazioni Esterne LUISS Business School design Antonello Cergnul © Gennaio 2011 € 6.600 + 20% IVA, rateizzabili in 3 tranche di pari importo. Maggiori indicazioni sono contenute nella scheda di iscrizione. Modalità di iscrizione Per iscriversi è necessario inviare il modulo di iscrizione compilato in ogni sua sezione, scaricabile dal sito www.lbs.luiss.it nelle pagine dedicate al corso Sviluppo Manageriale, ed effettuare un Bonifico Bancario - indicante gli estremi del partecipante, il titolo e il codice del corso - a favore di: LUISS Guido Carli - Divisione LUISS Business School - c/c 400000917 - ABI 02008 - CAB 05077 - ENTE 9001974 IBAN IT17 H020 0805 0770 0040 0000 917 - N. AGENZIA 274 - DIPEND. 31449 - Viale Gorizia, 21 - 00198 Roma. È possibile sostenere un colloquio di orientamento, sia telefonico che in presenza, per verificare che il corso sia allineato alle esigenze individuali di apprendimento di ogni partecipante. Carta Ecologica: La carta che hai in mano è Elementary Chlorine Free, Il sistema di gestione per la qualità di LUISS Business School Formazione cioè prodotta senza l’uso del cloro. è conforme ai requisiti della norma per i sistemi di gestione per la qualità Il rispetto dell’ambiente significa qualità della vita. UNI EN ISO 9001:2008 Per ulteriori informazioni e iscrizioni: LUISS Business School Viale Pola, 12 | 00198 Roma tel. 06 85222 264 - 358 | lbs@luiss.it www.lbs.luiss.it - Programmi di Formazione | Area Management & Innovazione Numero Verde Numero Verde 800-901194 800-901195
  7. 7. Modulo 1 - Strategia e Organizzazione Aziendale Calendario Sviluppo Manageriale - formula week-end venerdì 08/04/2011 16.00 - 21.00 sabato 09/04/2011 10.00 - 18.00 venerdì 15/04/2011 16.00 - 21.00 sabato 16/04/2011 10.00 - 18.00 venerdì 29/04/2011 16.00 - 21.00 sabato 30/04/2011 10.00 - 18.00 venerdì 13/05/2011 16.00 - 21.00 Modulo 2 - Amministrazione, Controlo di Gestione e Finanza sabato 14/05/2011 10.00 - 18.00 venerdì 27/05/2011 16.00 - 21.00 sabato 28/05/2011 10.00 - 18.00 venerdì 10/06/2011 16.00 - 21.00 sabato 11/06/2011 10.00 - 18.00 venerdì 24/06/2011 16.00 - 21.00 sabato 25/06/2011 10.00 - 18.00 venerdì 08/07/2011 16.00 - 21.00 sabato 09/07/2011 10.00 - 18.00 Modulo 3 - Marketing & Sales venerdì 15/07/2011 16.00 - 21.00 sabato 16/07/2011 10.00 - 18.00 venerdì 16/09/2011 16.00 - 21.00 sabato 17/09/2011 10.00 - 18.00 venerdì 30/09/2011 16.00 - 21.00 sabato 01/10/2011 10.00 - 18.00 Modulo 4 - Operations, Supply Chain Management & ICT venerdì 14/10/2011 16.00 - 21.00 sabato 15/10/2011 10.00 - 18.00 venerdì 28/10/2011 16.00 - 21.00 sabato 29/10/2011 10.00 - 18.00 venerdì 11/11/2010 16.00 - 21.00 sabato 12/11/2010 10.00 - 18.00 venerdì 25/11/2010 16.00 - 21.00 Modulo 5 - People Management sabato 26/11/2010 10.00 - 18.00 venerdì 09/12/2011 16.00 - 21.00 sabato 10/12/2011 10.00 - 18.00 venerdì 13/01/2012 16.00 - 21.00 sabato 14/01/2012 10.00 - 18.00 * per eventuali variazioni dell’orario consultare la pagina www.formazionelbs.luiss.it - Area Management & Innovazione

×