Your SlideShare is downloading. ×
Il lago   copia
Upcoming SlideShare
Loading in...5
×

Thanks for flagging this SlideShare!

Oops! An error has occurred.

×

Saving this for later?

Get the SlideShare app to save on your phone or tablet. Read anywhere, anytime - even offline.

Text the download link to your phone

Standard text messaging rates apply

Il lago copia

974
views

Published on


0 Comments
0 Likes
Statistics
Notes
  • Be the first to comment

  • Be the first to like this

No Downloads
Views
Total Views
974
On Slideshare
0
From Embeds
0
Number of Embeds
2
Actions
Shares
0
Downloads
13
Comments
0
Likes
0
Embeds 0
No embeds

Report content
Flagged as inappropriate Flag as inappropriate
Flag as inappropriate

Select your reason for flagging this presentation as inappropriate.

Cancel
No notes for slide

Transcript

  • 1. Il lago
  • 2. Il lago è formato da acqua che si raccoglie in una conca (avvallamento) del terreno
    • LAGHI GLACIALI
    • LAGHI VULCANICI
    • LAGHI COSTIERI
    • LAGHI DI SBARRAMENTO
  • 3. LAGHI GLACIALI
    • SI SONO FORMATI IN GRANDI CONCHE SCAVATE PER AZIONE EROSIVA DAI GHIACCIAI.
    • Hanno forma allungata
    • Si trovano a valle
    • Sono alimentati dai fiumi
  • 4. LAGHI VULCANICI
    • SI SONO FORMATI QUANDO LA PIOGGIA HA RIEMPITO I CRATERI DEI VULCANI SPENTI
    • Hanno forma rotonda
  • 5. LAGHI COSTIERI
    • SI SONO FORMATI GRAZIE ALL’AZIONE DELLE ONDE DEL MARE CHE COL TEMPO HANNO ACCUMULATO UN CORDONE DI SABBIA
    • Hanno forma inregolare
    • Acqua salata
    • Si trovano lungo la costa
  • 6. LAGHI DI SBARRAMENTO
    • SI FORMANO IN MODO NATURALE QUANDO UN CORSO DEL FIUME VIENE INTERROTTO DA UNA FRANA
    • Hanno forma allungata
    • Acqua dolce
    • Si trovano nelle valli
  • 7. LAGHI DI SBARRAMENTO
    • POSSONO ESSERE DI ORIGINE ANTROPICA PERCHE’ DERIVATI DA AZIONE UOMO.
    • L’UOMO COSTRUISCE
    • DIGHE E BLOCCA
    • PECORSO DEL FIUME
  • 8. Studia giocando
    • Lago glaciale
    • Lago di sbarramento
    • Lago costiero
    Quale lago manca ? ? RISPOSTA
  • 9. LAGO VULCANICO
  • 10. Studia giocando
    • I LAGHI DI SBARRAMENTO POSSONO AVERE ORIGINE ANTROPICA
    ? RISPOSTA
  • 11. Si l’uomo può sbarrare il fiume con dighe
  • 12. Studia giocando
    • Esistono i laghi con acqua salata
    ? RISPOSTA
  • 13. LAGHI costieri
  • 14. Fauna del lago
  • 15. INSETTI
    • MOSCERINI
    • LIBELLULE
    • ZANZARE
    • VESPE
    • API
    • FARFALLE
  • 16. VESPA
  • 17. VESPA DESCRIZIONE aiutano gli agricoltori , controllando altri insetti dannosi alle colture. Alcune specie si nutrono di nettare, che prelevano dai fiori, in modo simile alle api, aiutando l’impollinazione di varie piante. A differenza delle api, le vespe non formano cera. Per costruire i favi utilizzano polpa di legno, che viene masticata dalle capaci ABITUNINI Alla fine della stagione estiva, le operaie non dovendo più nutrire larve che hanno raggiunto la maturità, ricercano frutta ed altre sostanze dolci. In questo periodo diventano aggressive. Muoiono comunque con i primi freddi. Si nutrono di nettare ma predano anche piccoli insetti ALIMENTAZIONE
  • 18. ZANZARA
  • 19. ZANZARA DESCRIZIONE Le zanzare hanno corpo allungato, zampe esili e due ali strette e trasparenti. La testa è munita di lunghe antenne . Nelle specie che depongono uova in acqua, la zanzara si posa sul pelo dell'acqua (che quindi deve essere ferma) per deporre fino a circa 500 uova Dalle uova nasce una larva di forma allungata, senza zampe e coperta di setole che vivrà esclusivamente sott'acqua spostandosi verso la superficie per respirare ABITUNINI Hanno abitudini prevalentemente notturne SI nutrono di essenze vegetali molte specie sono ematofaghe cioè si alimentano di sangue ALIMENTAZIONE LARVA DI ZANZARA
  • 20. LIBELLULE
  • 21. LIBELLULA DESCRIZIONE Hanno un capo molto voluminoso, gli occhi composti e antenne relativamente brevi; le due paia di ali, quasi uguali, sono allungate e membranose, talvolta vivacemente colorate, e consentono un volo rapido e sicuro. L' addome è relativamente lungo e sottile, composto da undici segmenti. Le zampe sono inserite anteriormente sul corpo e vengono usate raramente per camminare ABITUNINI La riproduzione delle libellule avviene in ambiente acquatico. Esse sono ovipare e dopo avere deposto le uova dalla forma allungata le lasciano semplicemente cadere nell'acqua oppure le fissano ai fusti di piante acquatiche. Si nutrono di insetti che afferrano e divorano in volo; hanno quindi un volo silenzioso oltre che veloce che dà loro la fama di terribili predatori sia in aria che in acqua. ALIMENTAZIONE
  • 22. Studia giocando
    • La vespa è un insetto o un motorino
    ? Risposta
  • 23. Risposta
    • La vespa di cui stiamo parlando è un insetto
    • Attenti a non disturbarla punge
  • 24. Studia giocando
    • Sulle sponde del lago vive la libellula
    • o la lilellula
    ? RISPOSTA
  • 25. RISPOSTA
    • SULLE SPONDE DEL LAGO VIVE LA LIBELLULA
  • 26. PESCI
    • Caregone
    • Bottatrice
    • Lucci
    • Carpe
    • Tinche
    • Persici
  • 27. CAREGONE
  • 28. CAREGONE DESCRIZIONE Forma del corpo : affusolata, un poco compressa lateralmente, testa cuneiforme Colorazione : verde-bluastra sul dorso, bianca con riflessi argentei sui fianchi e sul ventre; sfumature color seppia sulle pinne Particolarità : bocca terminale assai piccola, presenza sul dorso, alla base del peduncolo caudale, di un minuscolo sacchetto ripieno di grasso, la cosiddetta "pinna adiposa"; squame circolari, grandi, che ricordano quelle dei Ciprinidi Taglia : può raggiungere oltre 50 centimetri Regime alimentare : crostacei planctonici
  • 29. BOTTATRICE
  • 30. BOTTATRICE DESCRIZIONE Forma del corpo : forma corporea molto allungata; testa molto grossa e appiattita dorsalmente; occhi piccoli in posizione quasi dorsale; bocca terminale ampia. Colorazione : marrone scuro striata da una marmoreggiatura più chiara Particolarità : vive solitaria costantemente a contatto con i fondali lacustri muovendosi soprattutto di notte per nutrirsi. Taglia : lunghezza 70 cm, peso 4 kg Regime alimentare : carnivoro
  • 31. LUCCIO
  • 32. LUCCIO DESCRIZIONE Forma del corpo : specie di grandi dimensioni con forma allungata, quasi cilindrica; testa molto grande; occhi in posizione avanzata; grande bocca con tipica forma "a becco d'anatra" armata di denti aguzzi e taglienti colorazione : colorazione delle pinne marmoreggiate, con sfondo verde-olivastro Particolarità : vive solitario nelle zone infrascate prossime alle rive, muovendosi con grande attenzione o restando dei tutto immobile in agguato delle sue prede Taglia : lunghezza 180 cm, peso 35 kg Regime alimentare : carnivoro
  • 33. carpa
  • 34. CARPA DESCRIZIONE Forma del corpo : forma corporea tozza, con dorso molto incurvato e profilo ventrale quasi rettilineo; la testa è di dimensioni medie, a profilo acuto, con la bocca protrattile ad apertura circolare che si apre verso il basso e porta ai lati due paia di barbigli; scaglie grandi colorazione : marrone scuro sul dorso, gialla dorata sui fianchi e sul ventre. Particolarità : pinna dorsale molto lunga; pinna caudale ampia e con i due lobi arrotondati Taglia : lunghezza 130 cm, peso 35 kg Regime alimentare : onnivoro, prevalentemente erbivoro
  • 35. TINCA
  • 36. TINCA DESCRIZIONE Forma del corpo : taglia media; forma corporea tozza, con dorso incurvato e ventre rettilineo; testa grande; occhi piccoli con iride dorata o arancione; bocca di medie dimensioni, con labbra carnose Colorazione : gialla-arancio sul ventre Particolarità : ha abitudini solitarie e di fondo; si muove lentamente grufolando tra i detriti dei fondo e sollevando caratteristiche serie di bollicine Taglia : lunghezza 60 cm, peso 4 kg Regime alimentare : ro, prevalentemente detritivoro
  • 37. PERSICO
  • 38. PERSICO DESCRIZIONE Forma del corpo : Il persico presenta un dorso arcuato e corpo di forma ovale, ha una doppia pinna dorsale delle quali la prima è munita di spine. Testa e bocca sono di discrete dimensioni Colorazione : percorso da fasce di tonalità scura Particolarità : Preferisce correnti molto deboli, avendo abitudini sedentarie, per questo è più diffusa la sua presenza in ambienti lacustri piuttosto che fluviali. Taglia : 25 cm peso 300 Regime alimentare : In giovane età si ciba di invertebrati, divenendo poi predatore di altri pesci in età adulta
  • 39. Studia giocando
    • NEL LAGO VIVE LA SCARPA O LA CARPA
    ? RISPOSTA
  • 40. RISPOSTA
    • Nel lago vive la carpa la scarpa si mette ai piedi
  • 41. Studia giocando
    • Nel lago ci sono le luci o i lucci
    ? RISPOSTA
  • 42. RISPOSTA
    • NEL LAGO CI SONO I LUCCI CHE SONO DEI PESCI.
  • 43. UCCELLI
    • Anatra
    • Gallinella
    • Garzetta
    • Cigno
    • Poiana
  • 44. CIGNO
  • 45. CIGNO DESCRIZIONE pesa da 10 a 23 Kg il becco color arancio e nero. Piumaggio degli adulti è completamente bianco; le zampe sono nere, il becco color arancio e nero. Sono dotati di un lungo collo. ABITUNINI Costruiscono i nidi all'asciutto, nel fitto dei cespugli. Di solito la cova e la cura della prole sono a carico della femmina ma spesso il maschio collabora. ALIMENTAZIONE Si cibano di piante, bacche acquatiche ed erbe.
  • 46. GARZETTA
  • 47. GARZETTA DESCRIZIONE La garzetta è lunga circa 55-65 cm, il suo peso varia da 350 a 650 g ed ha un'apertura alare di 85-95 cm. Il piumaggio è interamente bianco, il lungo becco è nero, come le zampe, mentre i piedi sono giallastri. L'iride è gialla. ABITUNINI Aiutandosi con le lunghe zampe e sfruttando la rapidità e la precisione dei suoi colpi di becco, caccia le sue piccole prede in acque basse. Spesso la si può osservare in piccoli gruppi o insieme ad altri aironi. ALIMENTAZIONE piccoli vertebrati come pesciolini , anfibi e rettili e invertebrati quali crostacei , molluschi e insetti
  • 48. MORETTA TABACCATA
  • 49. MORETTA TABACCATA DESCRIZIONE maschio adulto presenta una colorazione castano carico con il dorso più scuro e l'occhio giallo. Il sottocoda bianco candido. La femmina è simile ma ha colori più spenti e l'occhio scuro. ABITUNINI Di abitudini gregarie, in inverno formano grossi stormi. ALIMENTAZIONE Mangiano piante acquatiche , insieme ad alcuni molluschi , insetti acquatici e piccoli pesci .
  • 50. CANAPIGLIA DESCRIZIONE anatra di superficie.Il maschio è grigio scuro fittamente striato, la femmina bruna macchiata di nero. Il becco del maschio è scuro, più chiaro quello della femmina, le zampe sono giallo arancio. Specie migratrice e sedentaria. ABITUNINI Di abitudini gregarie, la canapiglia non forma però gruppi molto numerosi. ALIMENTAZIONE Si ciba di sostanze vegetali,invertebrati,anfibi e pesci.
  • 51. GERMANO
  • 52. GERMANO DESCRIZIONE Il maschio presenta la testa verde con riflessi metallici verdi, un collare bianco e il collo, fino a buona parte del petto, bruno rossiccio. Il dorso è grigio-bruno e le ali grigio scuro con un'evidente banda verde-blu. Il becco giallo-verdognolo, le zampe rosso-arancione e l'occhio bruno. La femmina ha la banda verde-blu sulle ali. Il piumaggio è a fondo nocciola. ALIMENTAZIONE onnivora ABITUDINI Alcune specie sono state addomesticate e vivono con uomo.
  • 53. Studia giocando
    • La gazzetta di cui abbiamo parlato è un giornale sportivo o un uccello
    ? RISPOSTA
  • 54. RISPOSTA
    • La Gazzetta questa volta è un uccello del lago non il giornale sportivo di colore rosa.
    • Questo uccello è binaco
  • 55. Studia giocando
    • Mi chiamo cinio o cigno
    ? RISPOSTA
  • 56. RISPOSTA Mi chiamo cigno.Sono bello vero? A mè non sembra io sono bello!
  • 57. ANFIBI
    • Rane
    • Rospi
    • Salamandre
    • Tritoni
  • 58. RANE
  • 59. RANE DESCRIZIONE Sono anfibi che hanno le zampe posteriori molto lunghe e adattate al salto. Hanno un corpo tozzo e compatto, una testa larga e ampia e di solito arti inferiori più piccoli rispetto a quelli posteriori. possiede occhi grandi e sporgenti. La bocca è ampia e molte specie hanno una lingua appiccicosa che viene protusa velocemente per catturare la prede. ABITUNINI Si cibano di prede vive, perché la loro vista è sensibile al movimento ALIMENTAZIONE insetti
  • 60. TRITONE
  • 61. TRITONE DESCRIZIONE tritoni hanno un corpo gracile e allungato, concluso da una lunga coda compressa lateralmente e provvista di lamina natatoria. La lingua è protrattile. Possiede una spiccata capacità di rigenerazione degli arti e della coda . ABITUNINI A primavera i tritoni abbandonano la terra per occupare le acque. ALIMENTAZIONE insetti
  • 62. SALAMANDRA
  • 63. SALAMANDRA DESCRIZIONE anfibi con corpi umidi, le zampe corte e lunghe code. Le salamandre somigliano vagamente alle lucertole ma si possono facilmente distinguere da queste ultime per la mancanza di scaglie . Sono in grado di rigenerare coda, zampe e altre parti del corpo quando queste vengono perdute. ABITUNINI Alcune specie restano acquatiche per tutta la vita, altre invece ritornano in acqua di tanto in tanto, altre ancora da adulte vivono esclusivamente sulla terra. ALIMENTAZIONE insetti
  • 64. ROSPO
  • 65. ROSPO DESCRIZIONE La sua colorazione è marrone, che può tendere al rossiccio, il ventre tende ad essere biancastro. La pelle presenta numerose verruche , che secernono una sostanza velenosa. Le pupille del rospo comune sono orizzontali l'occhio è di color oro scuro o rame ABITUNINI Prevalentemente notturno, di giorno tende a nascondersi in buche o anfratti, sotto le pietre o comunque in luoghi riparati dalla luce. ALIMENTAZIONE Si nutre praticamente di qualsiasi cosa riesca ad entrare nella sua bocca: insetti , lumache , lombrichi , piccoli vertebrati come ad esempio piccoli topi .
  • 66. Studia giocando
    • Gli anfibi del lago sono animali o scarpe gettate da un maleducato
    ? RISPOSTA
  • 67. RISPOSTA
    • Purtroppo nel lago ci si trova di tutto perché le persone maleducate buttano nell’acqua ogni sorta di rifiuto durante le gite. Voi non fatelo
    • Gli anfibi del lago sono animali.
  • 68. Flora del lago
  • 69.
    • Le sponde del lago sono ricche di ninfee, tife,canneti.
    ninfea tife canneto
  • 70. Studia giocando
    • Le tife sono delle piaghe di una malattia
    ? RISPOSTA
  • 71. RISPOSTA
    • La malattia è il tifo le TIFE SONO PIANTE CHE SI TROVANO SULLE SPONDE DEL LAGO
  • 72. Lago turismo alberghi
  • 73. Lago turismo campeggi
  • 74. Lago sport CANOA
  • 75. Lago sport vela
  • 76. Lago sport nuoto e ciclismo
  • 77. Lago sport pesca
  • 78. Lago navigazione TRAGHETTI e BATTELLI
  • 79. Lago navigazione BATTELLI
  • 80. Studia giocando
    • SI Può SEMPRE NUOTARE NEL LAGO
    ? RISPOSTA
  • 81. RISPOSTA
    • No, prima d’immergersi nell’acqua si deve guardare che sui cartelli è indicato balneazione.
    • Se indicato vietata balneazione non si può nuotare
    Fate fate il bagno così uscite dall’acqua solo con lo scheletro
  • 82. Lago coltivazioni Olive Viti Agrumi Verdure
  • 83. Coltivazione fiori Camelia
  • 84. Coltivazione fiori azalea
  • 85. Coltivazione fiori magnolie
  • 86. Studia giocando
    • AL LAGO SI COLTIVANO LE VITI O I BULLONI
    ? RISPOSTA
  • 87. RISPOSTA AL LAGO SI COLTIVANO I BULLONI. Hii Hii !! AL LAGO SI COLTIVANO LE VITI. NON PRENDERE IN GIRO I BAMBINI LI CONFONDI. SEI CATTIVO ANCHE IN QUESTA OCCASIONE CARIUS
  • 88. Laghi di varese
    • Lago di Varese ; insieme ad altri sei laghi minori ( Lago di Comabbio , Lago di Monate , Lago Delio , Lago di Ganna , Lago di Ghirla e Lago di Biandronno ) forma il gruppo dei cosiddetti Sette Laghi Varesini
  • 89. Lago di Varese
  • 90. Lago di Varese
  • 91. Realizzato da
    • Realizzato ed ideato da:
    • Dott.ssa Aurillo Virginia
    Fine