Your SlideShare is downloading. ×
Fare i conti con ambiente 2014
Fare i conti con ambiente 2014
Fare i conti con ambiente 2014
Fare i conti con ambiente 2014
Fare i conti con ambiente 2014
Fare i conti con ambiente 2014
Fare i conti con ambiente 2014
Fare i conti con ambiente 2014
Fare i conti con ambiente 2014
Fare i conti con ambiente 2014
Fare i conti con ambiente 2014
Fare i conti con ambiente 2014
Upcoming SlideShare
Loading in...5
×

Thanks for flagging this SlideShare!

Oops! An error has occurred.

×
Saving this for later? Get the SlideShare app to save on your phone or tablet. Read anywhere, anytime – even offline.
Text the download link to your phone
Standard text messaging rates apply

Fare i conti con ambiente 2014

453

Published on

Published in: Science
0 Comments
0 Likes
Statistics
Notes
  • Be the first to comment

  • Be the first to like this

No Downloads
Views
Total Views
453
On Slideshare
0
From Embeds
0
Number of Embeds
2
Actions
Shares
0
Downloads
2
Comments
0
Likes
0
Embeds 0
No embeds

Report content
Flagged as inappropriate Flag as inappropriate
Flag as inappropriate

Select your reason for flagging this presentation as inappropriate.

Cancel
No notes for slide

Transcript

  • 1. Da quest’anno infatti con la 7^edizione, la manifestazione si sposta in primavera. 21-22-23 maggio 2014 le nuove date condivise con partner e istituzioni. Una occasione di grande formazione La possibilità di sviluppare un percorso specifico di formazione professionale con contributi formativi riconosciuti dagli ordini professionali. Newslettern.1/GuidaEvento indistribuzionemaggio2014 PATROCINI COLLABORAZIONE SCIENTIFICA MEDIA SUPPORTO Achab Group AcquAgenda acqualab.it Rivista ACER - AQ AGI Alternativa Sostenibile Audis Notizie BE-MA Editrice canaleenergia.com DailyRE Rivista Eco Eco dalle città ecoarea.eu Ecoricerche e-gazette Educambiente TV Editoriale Delfino eXtrapola energialab.it Giornalisti nell’erba GreenBeez.it greenMe greenreport.it Il sole a 360 gradi Il Sostenibile Il Verde Editoriale Impresa Green La Nuova Ecologia Rivista L’ambiente Maggioli Editore nonsoloambiente.it novambiente.it QE (Gr. Italia Energia) Quotidiano Immobiliare Green Building Regioni e Ambiente rifiutilab.it research4energy risparmioidrico.com Ricicla TV rinnovabili.it Servizi a rete tekneco.it tuttoambiente.it Watergas EVENTI PARTNER Gialloluna SUM Remtech Ferrara ACCADUEO Bologna ECOMONDO Rimini VENICE2014 Ferrara Buskers Festival Agenda XXI, Comune di Ravenna Azienda Speciale S.I.D.I. Eurosportello CISE - Centro per l’Innovazione e lo sviluppo Economico CONSER, Imola EQO, Bologna IPSSAR Cervia STUDIO VACUO CRISTIANO BONESSO Architetto Comune di Ravenna Provincia di Ravenna Regione Emilia-Romagna Camera di Commercio Industria Artigianato Agricoltura di Ravenna Autorità Portuale di Ravenna Corso di Laurea in Scienze Ambientali, Ravenna AISA - Associazione Italiana Scienze Ambientali Federambiente Fise - Assoambiente ANDIS - Associazione Nazionale di Ingegneria Sanitaria Ambientale ATIA - ISWA CIC Fondazione ETHICA ISES Italia A.G.C.I. Associazione Interprovinciale Ravenna - Ferrara ANCI Emilia-Romagna Confservizi Emilia-Romagna CNA Ravenna Confartigianato Ravenna Confcooperative Ravenna Confindustria Ravenna Legacoop Ravenna Confcommercio Ravenna Confesercenti Ravenna Ordine Ingegneri Ravenna Collegio dei Periti industriali Ravenna Collegio dei Geometri Ravenna ADII TER - Associazione Italiana Igienisti Industriali, sez. Tosco-Emiliano Romagnola ALA - Associazione Laboratori Accreditati Associazione “Idea di Ravenna” Fondazione Flaminia e con il Patrocinio di ANCI Nazionale Commissione Europea Ministero dell’Ambiente e della Tutela del Territorio e del Mare Ministero dello Sviluppo Economico Andrea Atzori, Consorzio di Bacino Padova 2 Alessandra Bonoli, Facoltà di Ingegneria, Università degli Studi di Bologna Luigi Bruzzi, Dipartimento di Fisica, Università degli Studi di Bologna Andrea Corti, Dipartimento di Ingegneria dell’Informazione Università degli Studi di Siena Lidia Lombardi, Dipartimento di Energetica “Sergio Stecco” Università degli Studi di Firenze Vito Emanuele Magnante, Ecoricerche Lorenzo Perra, Direttore ATO - Toscana Centro PROGETTO E ORGANIZZAZIONE Giovanni Montresori Mario Sunseri COORDINAMENTO OPERATIVO Roberto Baronio Web: www.ravenna2014.it Email: ravenna2014@labelab.it COORDINAMENTO SCIENTIFICO Alfonso Andretta Facoltà di Ingegneria Università di Modena e Reggio Emilia
  • 2. Programma generale delle 60 iniziative! “Ravenna2014 - Fare i conti con l’ambiente” mantiene e rafforza il carattere OPEN già sperimentato nelle precedenti manifestazioni. Tutti gli eventi sono gratuiti. Costituiscono l'evento principale della 3 giorni di Ravenna con il contributo del mondo delle scienze economiche, dell'impresa, della cultura, della tecnologia. Incontri di approfondimento sviluppati in collaborazione con le principali reti esterne (associazioni di categoria, enti, aziende). Formazione ed approfondimenti in corsi a numero chiuso (8 sessioni). In parallelo si svolgerà il corso di AltaFormazione sulle Bonifiche. Esperti del settore Imprese Ospiti Stranieri Comunità Scientifica ATO/Enti Locali Specialisti ed Esperti Istituzioni Associazioni/Imprese Progettisti Professionisti Aziende Enti Locali Nei tre giorni della manifestazione Ricerca, conoscenza, innovazione, arte e cultura intesi come terreno ideale dal quale far partire un nuovo modo di pensare, agire e di comunicare. Esperti del settore Comunità locale Perchè partecipare: I temi di frontiera, l’aggiornamento delle tecnologie, gli approfondimenti normativi Il modello originale di manifestazione con “sviluppo dal basso” Forte socializzazione e coinvolgimento dei partecipanti Una location speciale, il centro storico di Ravenna, città d’arte millenaria Luoghi vari Sale varie dal 21 al 23 maggio Emergenze Creative 2014 - 7^ edizione A cura di Silvia Cirelli - Chiara Pergola. Mostra opeRAEE Esposizione di lavori artistici del progetto RAEE in Carcere Nature morte - La pineta di Dante Fotografie di Fabrizio Zani Presentazione il 23 maggio ore 18,30 Caffè Letterario via Diaz, 26 dal 19 maggio al 2 giugno Presentazione del libro “Conservare il Valore” il saggio di Simonetta Tunesi - Luiss Editrice. Introducono David Newmann, Presidente ATIA-ISWA Antonio Pergolizzi (Legambiente), Mario Sunseri ATIA-ISWA Libreria Feltrinelli via Diaz giovedì 22 maggio ore 18,00 DissensoCognitivo Live painting a tema ambientale http://www.flickr.com/photos/79994899@N02 Educational L’Europarlamento contro l’amianto: smaltimento definitivo entro il 2028 venerdì 23 maggio pomeriggio Video-teatrale-musicale - La Divina Commedia A cura di Casateatro 2007 Nuoro Filmati su www.ravenna2013.it Escursioni consigliate Ravenna2014 è anche l’opportunità di visitare il suo bellissimo territorio. L’Ecomuseo delle Erbe Palustri di Bagnacavallo, La visita del Parco della Piallassa sono alcuni esempi dell’offerte naturalistica. Approfondimenti su www.labelab.it/ravenna2014/ospitalita/ Nei tre giorni della manifestazione Nei tre giorni della manifestazione Nei tre giorni della manifestazione ITIS Baldini Luoghi vari dal 21 al 23 maggio giovedì 22 maggio ore 9,30 venerdì 23 maggio ore 17 dal 21 al 23 maggio Liceo Classico Dante Alighieri Educational “hi-tech e come cambia il mondo del lavoro” Con la partecipazione di Umberto Torelli, Corriere della Sera venerdì 23 maggio ore 11 Presentazione del romanzo di avventura subacquea “MINAVAGANTE” A cura di Luca Vignoli Caffè Letterario via Diaz, 26 Walk show “lo sciame intelligente” con Carlo Infanti Luoghi vari Verso la 12^ edizione | La dodicesima edizione della manifestazione è programmata dal 29 settembre al 5 ottobre - http://www.gialloluna.it/
  • 3. Sala 7 > Sala Bini – Confcommercio, Via Oriani 14 “La Bonifica dei Siti Contaminati Strategie e Sistemi Europei a confronto per una Nuova Economia Territoriale” Saluti e introduzione: Guido Guerrieri, Assessore Ambiente del Comune di Ravenna Con la partecipazione di: Daniele Cazzuffi (CESI SpA, Milano e RemTech Expo, Ferrara), Laura D’Aprile (MATTM), Gernot Döberl (EA, Austria), Donatella Giacopetti (Unione Petrolifera), Frank Swartjes (RIVM, NL), Simonetta Tunesi (ATIA-ISWA) Sala 4 > Sala Verde, Camera di Commercio, Via di Roma 89 Conferenza Internazionale sulla Sostenibilità “Idrocarburi non convenzionali: come cambia il mercato dell’energia” La crescita dei prezzi del petrolio, del gas naturale e del carbone ha reso competitivo lo sfruttamento dei giacimenti di carbone e di idrocarburi a costi di estrazione relativamente elevati. E’ in questo contesto che si sono affacciati nel panorama energetico i cosiddetti idrocarburi non convenzionali. Saluti e introduzione: Mara Roncuzzi, Assessore Ambiente della Provincia di Ravenna Con la partecipazione di: Luigi Bruzzi, Alessandra Bonoli, Ezio Mesini, Paolo Macini, Marco Abbiati, Marco Sumini e video intervento di John M. Deutch In collaborazione con FEEM -Fondazione ENI Mattei Sala 3 > Sala Aula Magna, Casa Matha, Piazza Andrea Costa, 3 - Piano 1° L’hi-tech che cambia: «dal Web 3.0 ai Makers» come si muovono consumatori, produttori e aziende? Incontro con Umberto Torelli, Corriere della Sera, giornalista sui temi Ict, Internet, economia, mondo education e del lavoro. Un percorso all’interno delle factory hi-tech nel mondo, arricchito da aneddoti e storie. Si parlerà anche del nuovo fenomeno dei FabLab e dei Makers, gli artigiani digitali del terzo millennio. Presenta Davide Roncuzzi – Associazione “Idea di Ravenna” Sala 3 > Sala Aula Magna, Casa Matha, Piazza Andrea Costa, 3 - Piano 1° Conferenza “Labeinnovation” Il trattamento e lo smaltimento dei rifiuti contenenti Amianto: situazione italiana Con la partecipazione di illustri relatori del panorama giuridico - tecnico e scientifico italiano che affronteranno la problematica delle bonifiche e della dismissione delle 32 milioni di tonnellate di “eternit” ancora presenti sul nostro territorio. È previsto l’intervento di Gianpiero Mancini (Ausl della Romagna), Stefano Silvestri e Alessia Angelini (Ipso), Maurizio Marangolo (CORE CINECA), Boris Pesci (Consorzio Astra) e Roberto Riverso (Tribunale di Ravenna) Saluti di apertura di Mara Roncuzzi, Assessore Ambiente della Provincia di Ravenna Sala 4 > Sala Verde, Camera di Commercio, Via di Roma 89 “Raccontare la green economy” > con Marco Fratoddi (Direttore La Nuova Ecologia) Tre milioni di occupati, 100 miliardi di valore aggiunto, 330mila imprese (quasi un quarto del totale) che esportano e hanno assunto lo scorso anno 216mila persone, il 38% del totale. I dati della fondazione Symbola dimostrano come le aziende che puntano sull'efficienza, la qualità e l'innovazione rappresentino un importante traino per l'Italia. Che cosa accadrebbe se avessimo una guida strategicamente centrata sulla sostenibilità? E se i media di vecchia e nuova generazione sapessero rappresentare a dovere molti di questi processi di cui l'opinione pubblica - e la stessa classe dirigente - è sostanzialmente inconsapevole? Il seminario punta a condividere gli elementi di base per esprimere una narrazione giornalistica adeguata ai bisogni di cambiamento del paese fra innovazione d'impresa, coesione sociale e buone pratiche delle amministrazioni. Saluti e introduzione: Guido Guerrieri, Assessore Ambiente del Comune di Ravenna Sala 4 > Sala Verde, Camera di Commercio, Via di Roma 89 Labecamp Fare i conti con l’ambiente 2014 si arricchisce di un ulteriore momento di incontro e scambio di conoscenze e saperi: il labecamp, non-conferenza, vedrà la partecipazione di blogger, giornalisti, esperti ed appassionati di ecologia, tutti accomunati dalla voglia di praticare “conversazioni sostenibili”. Saluti e introduzione: Mara Roncuzzi, Assessore Ambiente della Provincia di Ravenna
  • 4. WorkshopA mercoledì 21/05 10,00 - 13,00 14,30 - 17,30 SALA 3 Riferimento Tema Titolo Workshop A Servizi Idrici Rete distribuzione Collaborazione Associazione ItaliaWaterClub (IWC) Approfondimenti specifici sul Bilancio Idrico e gli Indicatori di Performance, Gestione delle pressioni e criteri per la definizione della frequenza economica della ricerca perdite. Linee Guida per la definizione ed il dimensionamento dei distretti. Le esperienze dei gestori e del mondo scientifico. Obiettivi Programma Interventi Sessione 1: le soluzioni delle aziende Chairman: Marco Fantozzi – Membro IWA “International Water Association” - Gestione efficiente dei sistemi idrici: strategia, tecnologie e casi di successo M. Fantozzi – Studio Marco Fantozzi - Migliorare il bilancio idrico con una corretta programmazione di sostituzione del parco contatori. Direttiva MID e normative EN 14154 – EN 1434. Situazione mandato 441 S. Marcon – Maddalena - UFR: la soluzione innovativa per contabilizzare le portate non misurate dai contatori R.Brocchetta – Rubinetterie Bresciane - “FLOWIZTM”: Misura e trasmissione wireless integrata della portata, pressione, livello e qualità acque nelle reti e nei distretti idrici. L. Cannone – Isoil Industria - La modellazione per la gestione efficiente della rete idrica Micaela Cecchin – BENTLEY Sessione 2 : L’esperienza dei gestori Chairman: Marco Franchini – Università di Ferrara - Esperienze di modellazione della rete idrica per ottimizzare la distrettualizzazione e la gestione energetica M. Franchini – Università di Ferrara - Approccio e risultati ottenuti con la gestione efficiente dei sistemi idrici in IREN Reggio Emilia: distrettualizzazione, ricerca perdite, gestione della pressione e gestione contatori F. Calza – IREN Reggio Emilia - L’esperienza di HERA nella gestione idrica: progetti e innovazioni C. Anzalone – HERA - L’esperienza di Metropolitana Milanese nella gestione idrica: progetti e innovazioni C. Carrettini – Metropolitana Milanese WorkshopB mercoledì 21/05 10,00 - 13,00 SALA 4 Titolo Finanziamenti per l’internazionalizzazione e per l’innovazione sostenibile Riferimento Tema Workshop B Internazionalizzazione e Finanziamenti europei Collaborazione Eurosportello Obiettivi Dare un orientamento e strumenti per la gestione dei finanziamenti europei con un focus specifico sull’innovazione e sostenibilità WorkshopD SALA 114,30 - 17,30 mercoledì 21/05Titolo La gestione dei fanghi di dragaggio. Elemento strategico per lo sviluppo della portualità nazionale Riferimento Tema Workshop D Gestione dei fanghi di dragaggio Collaborazione ITS La gestione dei fanghi di dragaggio è ormai un elemento strategico per lo sviluppo della portualità nazionale Infatti, i materiali da dragaggio dei porti “fluttuano” fra la nozione di rifiuto e il recupero, un riuso dei materiali nella legislazione europea e nazionale sarebbe possibile, e ne va definito lo status, tra dragaggio, decontaminazione e riutilizzo, mettendo a confronto tecniche ed esperienze, per i porti e per i canali portuali. In particolare, per il porto di Ravenna, il dragaggio e il recupero dei sedimenti sono l’ elemento strategico per lo sviluppo e la stessa continuità operativa. Solo con azioni precise di recupero ambientale, potrà ottimizzarsi anche la logistica portuale, che è elemento di competitività per la crescita economica di un intero territorio regionale. I Lavori infrastrutturali svolti in ambiti portuali sono sempre stati, per loro intrinseca natura, caratterizzati da un elevato indice di complessità operativa, gestionale e realizzativa, legata sia allo stato fisico dei materiali da movimentare che alle contestuali compatibilità con il divenire stesso delle attività portuali in essere. Obiettivi Programma Interventi La logistica portuale. Elemento di competitività per la crescita economica Guido Ottolenghi (Presidente Confindustria Ravenna) I materiali da dragaggio dei porti fra la nozione di rifiuto e il recupero. Riuso dei materiali nella legislazione europea e nazionale. Lucia Mirti (Giurista ambientale) Lo status dei materiali di dragaggio, decontaminazione e riutilizzo. Tecniche ed esperienze. Giuseppe Bortone (Dir. Gen. Ambiente e Difesa del Suolo e della Costa Regione Emilia-Romagna) Il dragaggio e il recupero dei sedimenti per il porto di Ravenna. Elemento strategico per lo sviluppo. Galliano Di Marco (Presidente Autorità Portuale di Ravenna) Criteri tecnico-scientifici per una gestione ambientale dei sedimenti portuali da dragare: esperienze nazionali significative. David Pellegrini e Fulvio Onorati ( ISPRA Istituto Superiore per la Protezione e la Ricerca) Le opportunità di sviluppo: il punto di vista di un operatore portuale. Matteo Casadio (SAPIR Ravenna) Programma Interventi Il Quadro finanziario europeo 2014-2020 Inquadramento generale: - come utilizzare i finanziamenti UE per supportare i processi di internazionalizzazione e di innovazione : la decodifica degli aspetti di finanziabilità - le regole di accesso e le opportunità dei diversi programmi comunitari a gestione diretta - l’utilizzo strategico delle informazioni e la gestione anticipata dei bandi La nuova mappa delle direttrici di internazionalizzazione, innovazione e sostenibilità proposte dell’Unione Europea: - approfondimento dei Programmi Life, Horizon 2020, Cosme, Europa Globale con focus IPA, opportunità per la Macroregione adriatica ionica 14,30 - 17,30 WorkshopC mercoledì 21/05 10,00 - 13,00 SALA 1 Riferimento Tema Titolo Workshop C Percorsi Universitari Dall'università all'impresa: percorsi di internazionalizzazione Collaborazione CoopImpronte Programma Interventi Moderatore: Dott. Antonio Lazzari - Presidente di Kirecò Coop. Soc. L'insediamento dell'Università ravennate ed il processo di internazionalizzazione - Dott. Mingozzi, Vicesindaco Comune di Ravenna, Fondazione Flaminia. L'esperienza internazionale nell'ambito del Dottorato UE-Erasmus Mundus Marine and Coastal Management (MACOMA):ricercaeinterazioneconilterritorioeleimprese-Prof.ssaElenafabbri,ProfessoreOrdinario,Dipartimento di Scienze Biologiche, Geologiche e Ambientali UOS di Ravenna, Università di Bologna - Ravenna Campus Da Ravenna alla Cina: percorsi di internazionalizzazione della didattica nel settore della scienza della conservazione dei beni culturali - Prof. Rocco Mazzeo, Coordinatore della Laurea Magistrale Internazionale Science for the Conservation-Restoration of Cultural Heritage (SCORE), Dipartimento di Chimica "G. Ciamician" Microchemistry and Microscopy Art Diagnostic Laboratory, Università di Bologna - Ravenna Campus L'ingegneria per il recupero dei beni storici e architettonici: il nuovo master internazionale in Rehabilitation of Historic Buildings - Prof. Ing. Guido GOTTARDI Coordinatore del Corso di Laurea in Ingegneria Edile - Sede di Ravenna, Dipartimento di Ingegneria Civile, Chimica, Ambientale e dei Materiali, Universita' di Bologna Integrare gli Studi e poter lavorare all’estero: aspetti legali e ludici di un’opportunità concreta in Nuova Zelanda - D.ssa Antonella Lorenzini, Agent Recruitment Cornell Institute of Businnes&Technology. Conference Call from Auckland – Dr. Roberto Draghi Europe Marketing Manager e testimonianze di alcuni studenti che hanno fatto l'esperienza al Cornell Institute con successo. Seguirà una tavola rotonda tra imprese e ricerca sul tema dell'innovazione e dell'internazionalizzazione. Obiettivi L'apertura di nuovi mercati come possibilità per le imprese, gli studenti ed i giovani laureati. Quando fare internazionalizzazione diventa un'opportunità di studio, di ricerca e di rilancio dell'economia. Chairman: Paolo Zoppellari
  • 5. WorkshopG giovedì 22/05 10,00 - 17,30 SALA 2 Riferimento Tema Titolo Workshop G Disseminazione progetto europeo sul riutilizzo Valorizzare conviene! La strategia europea di preparazione al riutilizzo Collaborazione Partner Progetto SIFOR Obiettivi Il focus dell’evento è promuovere il valore e le pratiche di Valorizzazione, ovvero "preparazione al riutilizzo" dei rifiuti - come definita nella "gerarchia dei rifiuti" della direttiva comunitaria 2008/98/CE e nelle normative nazionali – che si sta sviluppando nell'ambito dell'economia sociale sullo scenario europeo e sul nostro territorio regionale, anche in relazione al Piano regionale di gestione dei rifiuti. IL PROGETTO SI.FOR. - www.sifor.eu - è promosso dalla Regione Emilia Romagna, assessorati Formazione Lavoro, Ambiente, Politiche Sociali, in partenariato con Università, Associazioni, Imprese sociali, Fondazioni italiane ed europee. I partner sono accomunati dalla volontà sostenere la competitività dell’economia sociale e la cultura della prevenzione/riduzione dei rifiuti tramite il nuovo profilo professionale del Valorizzatore. L’obiettivo del progetto è il trasferimento, in Italia e in Europa, del modello francese di formazione del «Valorizzatore», che introduce il processo di “riutilizzo” come strategia primaria di gestione dei rifiuti. Il Valorizzatore è una figura esperta nei processi di selezione/ ricollocazione sul mercato dei rifiuti rigenerati, superando così i limiti derivati dallo smaltimento/incenerimento. Può trovare collocazione nelle cooperative sociali e nei Centri di preparazione al riutilizzo luoghi di innovazione per eccellenza. Programma Interventi Saluti e introduzione Regione Emilia Romagna ISFOL Istituto per lo sviluppo della formazione professionale dei lavoratori I Sessione - Sperimentare la “preparazione al riutilizzo”: strategie locali e transnazionali dell’economia sociale nelle filiere dei rifiuti Tessili, Raee, Ingombranti Rreuse - Reuse and Recycling European Union Social Enterprises - Belgio UNIVERSITA MO.RE. Dipartimento di Scienze e Metodi dell'Ingegneria Cooperativa sociale Insieme Vicenza – progetto Life+ Prisca Progetto Life+ Identis Weee II Sessione - Dai processi produttivi alle nuove competenze professionali di valorizzazione Regione Emilia Romagna Sistema delle Qualifiche Regione Catalogna Istituto Catalano delle qualifiche III Sessione - Politiche di riduzione dei rifiuti ovvero perché la “preparazione al riutilizzo” è al 2° posto della “gerarchia dei rifiuti" europea (direttiva 2008/98/CE) Ministero dell’Ambiente Commissione europea DG AMBIENTE Sessione pomeridiana – Dalle 14:30 Tavola rotonda - VALORIZZARE CONVIENE! prospettive e alleanze per la “preparazione al riutilizzo” Multiutility/ Hera - Confservizi - Unindustria - Sistemi collettivi RAEE - Regione Emilia Romagna Modera Associazione ORIUS partner coordinatore progetto SI.FOR. Conclusioni - Regione Emilia Romagna WorkshopE Le tecnologie di informazione e comunicazione nelle politiche ambientali dei Comuni Il contributo delle città ha acquisito un ruolo sempre più strategico nella realizzazione degli obiettivi della politica ambientale europea e nazionale. Questo orientamento ha portato all’ideazione delle iniziative del Patto dei Sindaci e delle Smart Cities mirate a rendere sostenibili lo sviluppo e la vita nelle città. Per consentire una migliore applicazione delle politiche ambientali da parte dei Comuni è necessario dotarli di strumenti idonei per il raggiungimento degli obiettivi richiesti, con metodologie di calcolo ed indicatori standard per settore di intervento, così da favorire un maggiore coordinamento ed integrazione tra le politiche dei vari settori ambientali. In particolare nella gestione dei rifiuti è auspicabile e fortemente raccomandabile un coordinamento degli obiettivi e indicatori della normativa specifica del settore (la Direttiva 2008/98/CE) e della politica della città in cui è inserito: nella politica ambientale, nel patto dei sindaci e nelle Smart City. Nel campo della governance ambientale, i sistemi di supporto alle decisioni (DSS), con l’utilizzo degli strumenti ITC, possono assistere gli amministratori locali nella scelta della gestione ottimale dei rifiuti e delle principali tematiche ambientali. In questo contesto si inserisce il progetto Smartness in Waste Managment il cui obiettivo generale è quello di consentire e dimostrare un processo decisionale innovativo per le pratiche di gestione dei rifiuti da parte delle autorità locali. La tecnologia dell'informazione sarà la leva per fornire uno strumento integrato per la stima dell'impatto delle diverse opzioni di gestione dei rifiuti a livello locale. L’applicazione consentirà un processo decisionale informato, sostenendo i decisori con indicatori ambientali adeguati. Obiettivi Programma Interventi Presiede/Modera: Avv. Giuseppe Rinaldi - Ancitel Energia e Ambiente S.p.A. - Avv. Filippo Bernocchi (Delegato Anci per i rifiuti e l’energia – Il ruolo strategico dei Comuni nella politica ambientale europea) - ing. Delia Di Monaco (Coordinatore tecnico di Ancitel Energia e Ambiente S.p.A – Il progetto Smartness in Waste Managment: obiettivi generali e specifici) - ing. Sabina di Franco (Assegnista di Ricerca del CNR-IIA – La validazione del sistema di calcolo delle emissioni dirette ed indirette della gestione dei rifiuti) - dott. Guido Castelli (Presidente dell’Istituto per la Finanza e l’Economia Locale – Le novità del sistema tariffario della gestione dei rifiuti) - Marge Cannas (Dirigente del Settore Ambiente e Verde Pubblico del Comune di Sassari – L’applicazione di Smart Waste Management nel Comune di Sassari ) Conclusioni - Avv. Giuseppe Rinaldi Ancitel Energia e Ambiente mercoledì 21/05 10,00 - 13,00 SALA 2 Riferimento Tema Titolo Workshop E Tecnologia informazione e processi gestionali nei rifiuti Gli strumenti operativi della governance ambientale per i Comuni: Smartness in Waste Management come Decision Support System Collaborazione Ancitel Energia e Ambiente - Saluti istituzionali - Fabrizio Matteucci, Sindaco di Ravenna (invitato) - Rossella Zadro, Presidente Coordinamento Agende 21 Locali Italiane - Ambiente e salute - Simona Arletti, Presidente Rete Città Sane-OMS - Stakeholder Engagement per scelte più efficaci e come prevenzione ai conflitti - Walter Sancassiani, Focus Lab - Il progetto HIA 21 ed i suoi risultati - Fabrizio Bianchi, Project Leader IFC CNR Pisa - LOWaste for action: le community per l’economia circolare che nasce dai rifiuti - Rossella Zadro, Assessore ambiente Comune di Ferrara e Mauro Bigi, Indica - Progetto PRISCA - Maya Battisti, Occhio del Riciclone onlus - Settimana europea per la riduzione del rifiuti - Francoise Bonnet, Rappresentante ACR+ (invitato) - Open Data come valore aggiunto per favorire la partecipazione - Caterina Alvisi, Provincia di Bologna e Susanna Ferrari, Comune di Reggio Emilia, Ambiente OpenData Programma Interventi WorkshopF mercoledì 21/05 14,30 - 17,30 SALA 2 Riferimento Tema Titolo Workshop F Progetto LIFE HIA21 Rifiuti e partecipazione: metodi e strumenti per supportare le policies in materia di gestione dei rifiuti a livello locale’ Collaborazione Agenda XXI Nazionale Obiettivi Per “trasformare” il cittadino da semplice fruitore di informazioni in un soggetto proattivo, capace di giocare un ruolo dinamico nei processi decisionali e gestionali della realtà nella quale vive. Questo è stato l’obiettivo del Progetto HIA21, che ha voluto sperimentare una valutazione di impatto sanitario attraverso processi di partecipazione democratica all’interno di politiche di pianificazione e gestione dei cicli dei rifiuti urbani. Questa azione è replicabile in altri progetti e nuovi strumenti sono a disposizione: il convegno vuole quindi essere una vetrina di alcune delle migliori esperienze italiane che dimostrano come la partecipazione, anche su temi così delicati, può essere un fattore importante per il successo dell’azione.
  • 6. A un anno dall’avvio dell’esperienza Coripet, consorzio indipendente che opera per il riuso del pet in una filiera chiusa della plastica, si rende opportuno trarre un primo bilancio e confrontare tale esperienza con analoghe operazioni già svolte, nonché valutare le possibilità di ulteriore sviluppo delle attività di valorizzazione dei materiali, anche attraverso modifiche organizzative e normative. La giornata vedrà impegnati i vari protagonisti delle filiere/ materiali, focalizzati sui rispettivi settori di attività, per valutare, comprendere e sostenere nuovi sistemi di gestione che rendano possibili lo sviluppo di nuovi modelli funzionali ad una apertura reale del mercato, nel rispetto della salvaguardia dell’ambiente. WorkshopH Obiettivi giovedì 22/05 10,00- 13,00 SALA 3 Riferimento Tema Titolo Workshop H Il recupero di materia nella gestione dei rifiuti Il ruolo dei consorzi indipendenti-best practice, sviluppi e opportunità Collaborazione CORIPET Programma Interventi - Introduzione e saluti - Alessandra Folli, Centuria Agenzia per l’innovazione della Romagna Giovanni Casadei Monti, Azienda Speciale S.I.D.I. - Eurosportello Ravenna - La transizione energetica verso l’Europa solare del 2050 - Leonardo Setti, Università di Bologna - Il contratto di rete come strumento per ricerca e innovazione - Claudia Cevenini, Centuria Agenzia per l’innovazione della Romagna - L’esperienza dei distretti - 2: tiriamo le somme - Elena Lotti, Centuria Agenzia per l’innovazione della Romagna COSA C’È NELLA RETE? I RISULTATI DI UN ANNO DI ATTIVITÀ DELLE 6 RETI D’IMPRESA - Recupero energetico dai rifiuti degli impianti a biogas tramite biomasse algali Rete AWARE - Andrea Malavasi , COMART - Stazioni di ricarica per veicoli ad emissioni zero alimentate da fonti rinnovabili Rete CLEVER - Jose Subinas , TRE Tozzi Renewable Energy - Ottica smart in tempo di crisi: upgrade dei sistemi esistenti nell’industria Rete ENTER - Cristina Ricci, NIER Ingegneria - Sistemi di accumulo per impianti fotovoltaici di piccola taglia Rete A.C.E. - Davide Dal Pozzo, ELSA Solutions e Alberto Tonielli, Innovami - Smart-Park - Progetto di rete per lo sviluppo di una piattaforma di gestione dell’energia in ambito urbano Consorzio ALGIEBA - Matteo Campana, RInnova - Romagna Innovazione - Governo proattivo dei consumi energetici e strategie monitorabili di ottimizzazione ReteControl Energy Center - Matteo Casadei, Casadei & Pellizzaro Conclusioni: Barbara Busi, Responsabile Cabina di Regia Distretti 2 - Aster Il workshop ha come obiettivo la presentazione dei risultati ottenuti da imprese che si sono organizzate facendo ricerca insieme e cooperando per sviluppare innovazione in campo energetico. L’iniziativa intende presentare i risultati raggiunti dalle 6 Reti di imprese impegnate a sviluppare piani di ricerca esplorativa sulle tecnologie per le reti e i servizi energetici. Questo evento si inserisce nell’ambito del programma “Dai distretti produttivi ai distretti tecnologici 2”, promosso dalla Regione Emilia-Romagna e dal Ministero dello Sviluppo Economico, coordinato da Centuria Agenzia per l’innovazione, in veste di soggetto attuatore del distretto n.13 “TREN-Tecnologie per le reti e i servizi energetici” Obiettivi Programma Interventi WorkshopL giovedì 22/05 10,00 - 13,00 SALA 4 Riferimento Tema Titolo Workshop L Ricerca per i servizi energetici Fare ricerca in rete: imprese e tecnologie per i servizi energetici Collaborazione Centuria, SIDI Eurosportello di Ravenna WorkshopM Il progetto CoP – Cities on Power, finanziato dal Programma di Cooperazione Transnazionale Central Europe, affronta il tema dell’adozione di piani di azione energetici contenenti target di produzione di energia da fonti rinnovabili. Nell’ambito di tale progetto, la Provincia di Ravenna, insieme a partner austriaci, tedeschi, italiani ed alla città di Varsavia (capofila di progetto), sta lavorando su temi specifici quali la mappatura delle risorse geotermiche a bassa entalpia, la mappatura dell’irradiazione solare, strumenti di pianificazione energetica da fonti rinnovabili, e di incentivazione al risparmio energetico e utilizzo di fonti rinnovabili. La Provincia di Ravenna attraverso la sperimentazione nell’ambito della geotermia a bassa entalpia sta conducendo una ampia discussione sull’introduzione di strumenti volti a favorire l’utilizzo di fonti energetiche rinnovabili e l’attuazione di strategie e politiche a livello locale atte a raggiungere gli obiettivi di produzione di energia da fonti rinnovabili pari al 20% della produzione finale lorda di energia entro il 2020 (come imposto dall’Unione Europea). Il progetto europeo consente di presentare la proposta del nuovo Piano di Azione Locale della Provincia di Ravenna al territorio e ai soggetti interessati protagonisti del suo sviluppo. Sito del progetto: www.citiesonpower.eu Obiettivi Programma Interventi giovedì 22/05 10,00 - 13,00 SALA 6 Riferimento Tema Titolo Workshop M Progetto Europeo C0P Piano di Azione Locale di Cities on Power (Progetto COP) Collaborazione Provincia Ravenna WorkshopI giovedì 22/05 14,30 - 17,30 SALA 3 Riferimento Tema Titolo Workshop I Soluzioni per edifici sostenibili Verso Kirecò – dalla progettazione esecutiva all'avvio del cantiere Collaborazione CoopKirecò Obiettivi Innovazione a Ravenna: soluzioni architettoniche, strutturali ed impiantistiche ad elevata efficienza per realizzare oggi e per tutti gli edifici sostenibili del 2020. Programma Interventi Moderatore: Dott. Antonio Lazzari, Presidente di Kirecò Coop. Soc. • Edifici ad energia quasi zero: dalla direttiva alla pratica - Prof. Stefano Piva, professore ordinario di fisica tecnica, Dipartimento di Ingegneria, Universita' degli Studi di Ferrara • Configurazione impiantistica del Centro per le Eco-Innovazioni Kirecò - Ing. Massimo Bottacini, Direttore Tecnico Impronte • Il ruolo del legno nell’architettura organica: tecnologie per nuove forme - Ing. Emanule Luciani, Luciani Engineering • Le scelte di un progetto architettonico all'avanguardia - Arch. Aida Morelli, Arch·Lab, Studio Associato di Architettura Alberto Rebucci - Responsabile del progetto Cities on Power – Dirigente del Settore Attività Produttive e Politiche Comunitarie – Provincia di Ravenna Introduzione e presentazione del progetto europeo Cities on Power (COP) Elettra Malossi - Dirigente del Settore Ambiente della Provincia di Ravenna Le strategie energetiche della Provincia di Ravenna Marco Bacchini - Responsabile del Servizo Politiche energetiche e sicurezza del territorio – Settore Ambiente della Provincia di Ravenna La provincia di Ravenna e le energie rinnovabili Valentina Amadori - Consorzio Ferrara Ricerche – Incaricata nell’ambito del progetto COP Presentazione della proposta di Piano di Azione Locale Dimitra Rapti Caputo - Consorzio Ferrara Ricerche – docente ed esperta sceinze della terra Il progetto pilota di Riolo Terme e le potenzialità della geotermia a bassa entalpia in provincia di Ravenna Mara Roncuzzi - Assessore Programmazione e Politiche per l’Ambiente della Provincia di Ravenna Conclusioni Il quadro europeo del sistema del riuso e del riciclo – Il Segretario Generale di Plastic Recycling Europe Il contesto nazionale: vincoli e opportunità – Presidente Coripet Giancarlo Longhi Vecchi e nuovi materiali plastici: caratteristiche, impieghi e potenzialità di recupero – Un esperto dei materiali Le tendenze dell'ecodesign per i materiali plastici – Un designer industriale I nuovi mercati del riciclo e le opportunità di sviluppo: - aspetti tecnici- aspetti economici - aspetti occupazionali Conclusioni: On. Raffaella Mariani
  • 7. Le grandi opportunità di un'occupazione innovativa nel settore energia. Incontra le 100 aziende del corso ITS di Ravenna. Obiettivi Programma Interventi Introduzione e saluti - Dott. M. Cameliani – Ass. alle Attività Produttive Comune di Ravenna I percorsi ITS - Istruzione Tecnica Superiore - Dott.ssa Maria Luisa Martinez – Dirigente USP di Ravenna Corso ITS Ravenna - Tecnico superiore per l’approvvigionamento energetico e la costruzione di impianti Dott. Flavio Bergonzoni Ecipar di Ravenna srl Interventi tematici - A cura degli studenti del corso ITS di Ravenna e dei docenti guida del primo anno Docente Antonio Lazzari Quando l’illuminazione diventa efficienza energetica - Studenti ITS I° anno Docente Vittorio Ronco Prestazione energetica di un edificio: simulazione di calcolo - Studenti ITS I° anno Interventi dei partner - Referenti istituzionali, imprenditori, associazioni di rappresentanza e soci fondatori della Fondazione ITS per l’Efficienza energetica – Energia e Ambiente di Ravenna Partnership con il corso Tecnico superiore per la conduzione del cantiere di restauro architettonico Soci Fondazione ITS per l’Efficienza energetica – Energia e Ambiente Comune di Ravenna; Unione dei Comuni della Bassa Romagna; ITIS Nullo Baldini; Università di Bologna; Consorzio LEAP; C.I.L.A. Consorzio scpa; C.R.S.A.; MED INGEGNERIA srl; C.U.RA. Ravenna scrl; CCLG Cortesi Casadei e Linari Giunchi spa; CEAR - Consorzio Edili Artigiani; Coopolis spa Ravenna; DELTA srl; Dister Energia spa; Energy Casa srl; Evercompunds spa; F.lli Righini srl; Impronte soc. coop.; Nordelettrica Impianti srl; R.E.S Realiable Enviromental Solutions; S.A.I.T.I. Di Cassani Mauro e C. snc; Snoopy Casa soc. coop.; Terremerse soc. coop.; CESVIP; FORM. ART ; ECIPAR di Ravenna srl; IL SESTANTE; IRECOOP WorkshopN giovedì 22/05 10.00 - 13,00 SALA 7 Riferimento Tema Titolo Workshop N Risparmio Energetico e FER E.R.R.E. – Energie Rinnovabili e Risparmio Energetico Collaborazione ITIS WorkshopP giovedì 22/05 9,00 - 13,00 14,30 - 17,30 SALA 10 Riferimento Tema Titolo Workshop P Rete di imprese innovazione radicale Percorsi Erratici, contaminazione della conoscenza e primo brainstorming al museo (riservato alla rete di imprese) Collaborazione CISE, Eurosportello Nell’ambito di un ambizioso progetto finalizzato alla generazione di innovazione radicale, mediante la collaborazione di un gruppo di imprese costituitesi in rete, questa tappa, dopo una serie di incontri di contaminazione della conoscenza e quindi di stimolo, rappresenta il primo momento di interazione fra i partecipanti per la generazione di idee. Dopo una visita guidata alla mostra “l’incanto dell’affresco”, durante la sessione del mattino si forniranno ai partecipanti numerosi stimoli attraverso l’approfondimento sui macro trend di mercato presentati ad Ecomondo 2013, selezionati in base all’interesse rilevato dalle imprese della rete, oltre che attraverso la proiezione delle fasi salienti di ogni tappa trascorsa del percorso. Nella sezione pomeridiana, dopo la pausa pranzo durante la quale ci sarà la possibilità di rafforzare lo spirito di gruppo con un matching libero fra i partecipanti, i proponenti delle idee inserite sul sito web dell’iniziativa ed inserite eventualmente durante la mattinata, presenteranno le idee stesse durante un breve speed pitch (3-4 minuti ad idea). Infine si svolgerà il vero e proprio brainstorming, coordinato da un esperto psicoanalista, finalizzato ad aggiungere ulteriori informazioni e stimoli alle idee ritenute più interessanti dagli stessi partecipanti. Obiettivi Programma Interventi - Visita guidata alla mostra “L’incanto dell’affresco” Organizzato da Labelab - Approfondimento sui trend di mercato presentati ad Ecomondo 2013 Valentina Durante – Trend researcher 11.45 – 13.00, Proiezione degli Highlights delle tappe trascorse dei Percorsi Erratici Durante la sessione del mattino i partecipanti potranno manifestare nuove idee Sessione pomeridiana - Speed Pitch delle idee embrionali espresse attraverso il sito web dei Percorsi Erratici I proponenti delle idee stesse - Brainstorming - Coordinato da Arturo Casoni – Psicoanalista WorkshopQ mercoledì 21/05 10,00 - 13,00 SALA 11 Riferimento Tema Titolo Workshop Q Politiche energetiche Politiche energetiche e risparmio energetico nella Provincia di Ravenna: la programmazione, gli strumenti e gli obiettivi Collaborazione CNA-Confartigianato Gli interventi previsti sono: Prof. Viarengo (Università del Piemonte Orientale e referente italiano per United Nation Environmental Protection per il monitoraggio delle acque costiere del mediterraneo) - Approccio chimico e biologico per la valutazione di acque e sedimenti del Lago Maggiore - Il nuovo progetto di monitoraggio delle coste mediterranee proposto dall'UNEP MED-POL HERA (referente aziendale) : valutazione della qualità delle acque reimmesse nella rete idrica Prof. Dinelli (Università di Bologna, Campus di Ravenna) esempi di interazione tra acqua e rocce/sedimenti (dalle acque potabili alle acque sotterranee) Il tema del Workshop intende presentare alcuni aspetti della qualità degli ambienti acquatici discutendo aspetti metodologici interdisciplinari ed integrati e presentando alcuni casi di studio relativi alle interazioni tra acqua, sedimenti e comparto ambientale. Acque superficiali, sotterranee di transizione sono soggette a impatti di varia tipologia ed intensità che non possono prescindere da considerazioni sulla qualità dei sedimenti con i quali sono a contatto o che le ospitano. Le acque rappresentano una matrice di immediato impatto sugli organismi viventi, i sedimenti possono svolgere il duplice ruolo di deposito (più o meno permanente) e di sorgente di sostanze potenzialmente dannose per la qualità ambientale degli ecosistemi. Da queste considerazioni la necessità di considerare la combinazione delle matrici e non solamente l'acqua in quanto tale. WorkshopO Obiettivi Programma Interventi giovedì 22/05 14,30 - 17,30 SALA 7 Riferimento Tema Titolo Workshop O Qualità ambienti acquatici La qualità delle acque: importanza di un approccio integrato Collaborazione Facoltà Scienze Ambientali, Ravenna CNA e CONFARTIGIANATO organizzano un confronto tra politici, esperti e “decision maker” delle istituzioni pubbliche locali con i “portatori d’interesse” (stakeholders) di associazioni ed ordini professionali, per analizzare il contesto delle politiche energetiche locali anche negli aspetti legati alla programmazione urbanistica. Saranno invitati: - assessori e dirigenti competente dei principali enti locali della provincia di Ravenna - un consulente per le politiche energetiche della regione emilia romagna - rappresentanti degli ordini e collegi professionali della provincia di Ravenna Obiettivi
  • 8. WorkshopR venerdì 23/05 10,00 - 13,00 SALA 2 Riferimento Tema Titolo Workshop R Depurazione acque reflue Il servizio di collettamento e depurazione in Italia, nell’ambito della nuova regolazione idrica e dei suoi impatti Collaborazione LUEL In un quadro normativo e regolativo del settore idrico in forte cambiamento, diventa importante valutare un settore spesso ai margini della trattazione. Si tratta dei servizi di collettamento e depurazione, con particolare riferimento alla depurazione industriale, che pur inquadrandosi all’interno del servizio idrico integrato presentano esigenze e caratteristiche peculiari, sia con riferimento alle modalità di gestione che rispetto alla regolazione di costi e tariffe. In questo evento si intende fornire un inquadramento complessivo del settore a partire dalla situazione internazionale, valutando al contempo le forme gestionali possibili oggi in Italia e l’impatto della nuova regolazione AEEGSI su tali gestioni. Si affronterà inoltre il tema della depurazione industriale, la valutazione degli impatti della Sentenza 335/2008 sui consumatori, infine si rifletterà sui cosiddetti costi ambientali. Gli argomenti trattati terranno strettamente conto delle disposizioni dell’AEEGSI in materia e dell’orientamento, sempre più marcato, alla considerazione di queta parte del servizio come strettamente connesso a tematiche ambientali. L’obiettivo è di approfondire insieme ai partecipanti le priorità e le specificità del settore, anche con l’idea di avviare un dialogo virtuoso fra gli attori del servizio. L’evento si svolgerà la mattina di venerdì 23 maggio mattina ed è rivolto a Enti locali, Local authorities, gestori del servizio idrico integrato, gestori c.d. grossisti, cittadini o associazioni consumatori, Aziende/consorzi affidatari di servizi di fognatura/depurazione, soggetti privati che operano nel settore dei servizi per la depurazione, ivi inclusa la gestione di impianti, imprese che usufruiscono dei servizi di depurazione industriale. Obiettivi Programma Interventi - Inquadramento generale e internazionale - Lobina (Univ. Di Greenwich – PSIRU) - La situazione del servizio in Italia - Matino (Laboratorio Utilities & Enti Locali) - La sentenza 335/2008 e i suoi impatti sugli utenti - Castaldi (Acquainfo) - La regolazione tariffaria locale - Santandrea (Atersir) - Il punto di vista del Gestore - Del Re (Gruppo Veolia) - Il punto di vista dell’industria nella fruizione dei servizi - Brenna (Confindustria Como) - Metodi e strumenti per l’efficienza di settore - Zorzi (Sinergia) - discussione finale venerdì 23/05 10,00 - 13,00 SALA 7 Riferimento Tema Titolo Workshop T Prevenzione Rifiuti Il PNPR a sette mesi dalla pubblicazione: che percorso verso l'operatività Collaborazione Federambiente WorkshopT Obiettivi Programma Interventi prima sessione - alcuni nodi caratterizzanti il passaggio all'operatività del PNPR - intervento di apertura di RifiutiLab su organizzazione e obiettivi della giornata e presentazione del Gruppo di discussione della Finestra sulla prevenzione dei rifiuti sul PNPR - Paola Cirilli (Regione Marche) Le prospettive della Programmazione regionale come snodo dell'attuazione del PNPR e i nodi aperti - Enzo Favoino (Scuola Agraria del Parco di Monza) e Massimo Centemero (CIC) Il compostaggio domestico è prevenzione_ - Maya Battisti (Occhio del riciclone) La strategicità del tema del riutilizzo: dalla generalizzazione dei centri riuso al Consorzio per il riutilizzo - Mario Santi (associazione PAYT Italia) Il PNPR, gli strumenti economici (la tariffa puntuale driver delle prevenzione) e le risorse (inserire i Costi di Prevenzione Rifiuti nel PeF) - Federica Stupino (coop Erica) Come fa una azienda a muoversi verso rifiuti zero: indicazioni dal caso consolidato di una società di servizi Erica scarl - Stefano Ciafani (Legambiente): risultati e prospettive del Premio nazionale per prevenzione dei rifiuti - Valentina Cipriano (Federambiente) Il problema del monitoraggio dei risultati e dell'efficacia della azioni del PNPR - interventi del pubblico Seconda sessione - tavola rotonda sullo sviluppo e il monitoraggio del PNPR alcuni soggetti (Associazione Comuni virtuosi, Anci, Conai, Federambiente, rappresentati Regioni e MinAmb, ….) saranno chiamati -ognuno per il suo ruolo e le sue responsabilità- dal coordinatore Mario Santi ad esprimersi su temi dello sviluppo della azioni e della loro integrazione nella pianificazione e nella gestione dei rifiuti. Gli interlocutori saranno sollecitati su temi quali: * rapporti tra livelli di pianificazione: nazionale, regionale e territoriale: - Nazionale cosa va fatto a livello centrale per gestire il attuazione del PNPR : Linee guida e intese volontarie nazionali e locali: da Pinpas ad alcuni protocolli di intesa - su ufficio sostenibile, eco- sagra, albergo e/o ristorante “verdi” fino alla costruzione di Consorzi (per il riutilizzo) e ai necessari interventi normativi - es decreto attuativo riutilizzo e normativa su tariffa; rapporto con programmi prevenzione (Conai) e e CDC RAEE - Regionale: come stanno lavorando le regioni sui piani regionali e come li stanno integrando nella prevenzione dei rifiuti, a 4 mesi e mezzo dal termine ultimo per la loro adozione) - livelli di contestualizzazione del Pinpas - tavoli regionali? La Finestra sulla prevenzione dei rifiuti con Federambiente organizzano il workshop “Il PNPR a sette mesi dalla pubblicazione: che percorso verso l’operatività”. Si discuterà dei problemi aperti: dalla partenza del Pinpas (programma nazionale contro gli sprechi alimentari) agli altri settori per i quali è utile un intervento nazionale di indirizzo; input per i programmi di prevenzione a livello regionale e locale; come reperire le risorse; utilità del Premio per le prevenzione dei rifiuti. Concluderà la mattinata una tavola rotonda per consentire il confronto tra operatori e MinAmb. Sullo sviluppo del PNPR la Finestra sulla prevenzione dei rifiuti ha attivato un Gruppo di discussione; nel corso del workshop ne verranno presentati obiettivi e primi riscontri. venerdì 23/05 10.00 - 13,00 SALA 5 Riferimento Tema Titolo Workshop S Diritto Ambientale Principi, regole e responsabilità nel diritto ambientale. Comportamenti ambientalmente rilevanti tra normazione e azione Collaborazione Ecoricerche WorkshopS - basi della normativa ambientale: origini e contenuto dei principi - il diritto europeo dell’ambiente - amministrazione e normazione nel sistema nazionale - il sistema delle responsabilità - profili civilistici (cenni) - tutela penale - strumenti amministrativi Relatori: - avv. V. Bortolotti – Studio Legale Bortolotti Modena - Dott. V.E. Magnante - Ecoricerche S.r.l. Programma Interventi Obiettivi - fornire un quadro in ordine ai principi che governano la materia ambientale; - individuare alcuni esempi relativi all’applicazione dei principi; - illustrare brevemente alcune delle criticità legale all’applicazione del diritto ambientale - informare sulle responsabilità e sulle sanzioni con particolare riferimento alla gestione dei rifiuti
  • 9. Ore 14.30 Presentazione e moderazione del Workshop Ausilia snc Ore 14.40 Aspetti giuridico applicativi - Università di Bologna / AUSL Ore 15.20 Identificazione e caratterizzazione, modalità operative (AUSL | ARPA) Ore 16.00 Procedure e tecniche d’intervento - Giovanni Felizzi CSA (Consorzio Astra) Rimozione e sovracopertura Incapsulamento Ore 16.30 Smaltimento rifiuti contenenti Amianto - Boris Pesci (Direttore Astra) Filiere costi Ore 17.15 Dibattito e confronto Ore 17.30 Chiusura Programma Interventi venerdì 23/05 14,30 - 17,30 SALA 1 Riferimento Tema Titolo Workshop U Gestione Amianto e protocolli gestionali in edilizia Amianto in matrice compatta e friabile nell’ambito edile; identificazione, fasi valutative ed interventi di bonifica. Guida operativa Collaborazione Ausilia WorkshopU Obiettivi Tanto si è scritto e tanto purtroppo ancora si scriverà in materia di amianto, di questo subdolo “male” si continua infatti a morire nel nostro paese, il picco di casi per mesotelioma maligno pleurico è atteso peraltro entro il 2025. Oggi trattare di amianto significa soprattutto però relazionare circa presenze residue ma ancora abbondanti, in ambito civile ed industriale. Presenze a volte conosciute e tollerate ed altre neppure sospettate ma in entrambi i casi non meno pericolose. In quest’ottica la giornata cercherà di far luce sul tema con una prospettiva tecnico operativa, contando di fornire ausilio alle figure private e professionali che a vario titolo necessitano di approcciare la materia. venerdì 23/05 15,00 - 18,00 SALA 2 Riferimento Tema Titolo Workshop V PAES, presentaz. del libro di MacKay (UK) Energia: come fare la differenza? Collaborazione Agenda XXI Ravenna WorkshopV Partendo dalla dalla presentazione della traduzione in lingua italiana dell'interessante libro "Sustainable Energy - Without the Hot Air" (“Energia Sostenibile – senza aria fritta.”) del prof. David MacKay di Cambridge (UK) verrà poi presentato il testo del primo Report di monitoraggio e aggiornamento delle azioni del Piano per l'energia sostenibile (PAES) del Comune di Ravenna Questa presentazione pubblica rappresenta il primo momento di condivisione con gli stakeholder del territorio chiamati a collaborare per per la sua implementazione e aggiornamento. Il monitoraggio del Piano per l'energia sostenibile (PAES) rappresenta una parte molto importante dell’iniziativa del Patto dei Sindaci. Un monitoraggio regolare, seguito da adeguati adattamenti del piano, consente di avviare un continuo miglioramento del processo e di correggere eventualmente il target di riduzione delle emissioni di CO2 al 2020. I firmatari del Patto sono tenuti a presentare una "Relazione di Monitoraggio" ogni secondo anno successivo alla presentazione del PAES per scopi di valutazione dell'andamento del piano rispetto alle riduzioni delle emissioni di CO2 preventivate al 2020 nel proprio PAES. Obiettivi Programma Interventi Intervengono: Guido Guerrieri Assessore all'Ambiente del Comune di Ravenna Introduzione e saluti - Paolo Errani fisico professionista impegnato nell’industria manifatturiera ed impiantistica curatore dell'opera di traduzione del libro di David MacKay unitamente ad un piccolo gruppo di volontari coordinati dall’ing. Alessandro Pastore della Alma Graduate School - Univ. di Bologna, per la quale insegna nell’ambito del master MBA in Planning and Launching Green and Sustainable Businesses. Il testo dell'opera sarà disponibile gratuitamente in italiano entro maggio 2014 su : http://www.withouthotair.com/ Funzionari del Comune di Ravenna Esperti della Società Indica srl - Gruppo di professionisti per lo sviluppo sostenibile Presentazione e illustrazione del primo Report del PAES e della fase di condivisione con gli stakeholders venerdì 23/05 14,30 - 17,30 SALA 5 Riferimento Tema Titolo Workshop X Emergenze sistemi costieri Le problematiche geologiche nelle aree di costa: Ambiente e Fragilità dei Sistemi Costieri Collaborazione Ordine Geologi Emilia-Romagna WorkshopX Negli ultimi anni i mass media nazionali ed internazionali hanno riportato, con sempre maggiore frequenza, eventi naturali straordinari con grande impatto sulla società umana, le sue infrastrutture ed i tessuti territoriali; ma non bisogna dimenticare che piccoli e continui cambiamenti sono in realtà sotto gli occhi di noi tutti, giorno dopo giorno, senza che la maggior parte della comunità se ne renda conto. La costa è un esempio significativo di questi equilibri dinamici in continuo assestamento aventi spesso una grande rilevanza, e costo economico, nella società umana. Il workshop odierno, grazie al contributo e all'esperienza maturata da studiosi specifici del settore, si prefigge lo scopo di fornire una rapida e schematica panoramica, da più punti di vista, di tali dinamiche in atto e fornire quindi degli spunti di riflessione utile ad apprezzare il patrimonio naturale presente in tali ambiti geografici. Obiettivi Programma Interventi Saluti e introduzione: Mara Roncuzzi, Assessore Ambiente della Provincia di Ravenna Marco Mucciarelli (Direttore Centro Ricerche Sismologiche OGS Istituto Nazionale di Oceanografia e di Geofisica Sperimentale): Sismicità Indotta... questa grande sconosciuta in Italia Giovanni Gabbianelli (Responsabile Sezione di Geologia del Dip.to di Scienze Biologiche, Geologiche e dell'Ambientali- BIGEA dell'Università di Bologna) Costa: La criticità di un sistema sempre più fragile Giovanni Coppini (Centro Euro-Mediterraneo sui campbiamenti climatici CMCC): Aree costiere e Fluttuazioni climatiche: potenziali problematiche negli anni a venire Nicola Cenni (Sezione di Geologia del Dip.to di Scienze Biologiche, Geologiche e dell'Ambientali- BIGEA dell'Università di Bologna): Monitoraggio del territorio mediante stazioni GNSS permanenti. WorkshopW venerdì 23/05 14,30 - 17,30 SALA 3 Riferimento Tema Titolo Workshop W Inquinamento e radiattività in edilizia Sostenibilità in edilizia (non solo energia !): inquinamento del sottosuolo - intrusione di vapori - radioattività indoor e dei materiali Collaborazione SGM-Ingegneria, GBC, U-SERIES Obiettivi Sostenibilità e qualificazione degli interventi edilizi sono l’asse portante per una strategia di nuovo sviluppo del settore edile. L’incontro dedicato a chi lavora nel mondo dell’edilizia (imprese, finanziatori, progettisti, certificatori, enti locali, etc…) affronta due temi di primaria importanza per il raggiungimento di parametri di qualità ambientale ovvero i suoli e le terre di scavo e le valutazioni di radioattività naturale. I temi affrontati conducono ad una analisi delle problematiche, degli obblighi e delle opportunità all’interno di percorsi di validazione e certificazione come elemento di rilancio del settore edile Programma Interventi - Marco Mari (GBC) – Green building: la sfida di riportare qualità negli interventi edilizi - Massimo Esposito (U-Series) – Radioattività in casa. Radon e valutazione della qualità ambientale. Decreti, Direttive e il futuro in Italia. - Dino G. Ferioli (U-Series) – Radioattività in casa. I materiali in edilizia e i controlli dal punto di vista radioattivo. Direttiva 2013/59 e il futuro in Italia. - Mario Sunseri (SGM) - L’indagine ambientale preliminare quale garanzia della qualità dei suoli, sottosuoli e delle falde – recupero di aree inquinate e azioni per una sinergica progettazione - Marco Falconi (ISPRA) – Gas and vapor intrusion, la verifica della qualità indoor - Linda Collina (SGM) – La gestione delle terre e rocce da scavo – attenzioni e analisi per un corretto recupero e una adeguata valorizzazione - Alessandro Speccher (GBC) – Requisiti e ricadute nei protocolli a marchio LEED e GBC
  • 10. ENERGY MANAGEMENT NORMATIVA RIFIUTI NORMATIVA RIFIUTI RIFIUTI URBANI DESIGN E ENERGY MANAGEMENT SALA 710,00 - 13,00 14,30 - 17,30 MER 21.05 Romagna Innovazione ed EQO, in collaborazione con Dipartimento di Scienze e Metodi dell’Ingegneria – UNIMORE, Innovami, Laboratorio Energia & Ambiente Piacenza (LEAP), Centro Interdipartimentale di Ricerca Industriale Energia e Ambiente (CIRI ENA) e Ravenna Campus. a) Sessione mattutina ENERGY MANAGEMENT - Frontal lessons - Service design per l’efficienza energetica e le energie rinnovabili. Dipartimento di Scienze e Metodi dell’Ingegneria - UNIMORE, Phd Matteo Vignoli - Smart Grid: produzione e distribuzione dell’energia. Casi applicativi del Centro Interdipartimentale di Ricerca Industriale Energia e Ambiente, (CIRI ENA), Prof. Carlo Alberto Nucci - Cogenerazione: applicazioni di grande e piccola taglia. Le esperienze del Laboratorio Energia & Ambiente Piacenza (LEAP), personale di ricerca del laboratorio, ing. Manuele Gatti - La diagnosi energetica come strumento per ridurre consumi e costi. EQO s.r.l., Dott. Andrea Zanfini Group work con case histories - Service Design: Vedo la luce! Laboratorio di coprogettazione sul consumo critico di risorse energetiche - Smart Grid: casi applicativi di microgrid su Imola-Bologna e di smart grid per energia elettrica e gas su San Remo - Cogenerazione: casi aziendali realizzati dal LEAP - Altre testimonianze aziendali in via di definizione b) Sessione pomeridiana DESIGN MANAGEMENT - Frontal lessons - Design Management: dall’idea al progetto. Romagna Innovazione soc. cons. a r.l., Ing. Alessandro Golfarelli - L’eco-progettazione attraverso LCA ed Eco-design. EQO s.r.l., Dott. Gian Piero Zattoni - Casi studio di ottimizzazione energetica tramite l’LCA - Centro Interdipartimentale di Ricerca Industriale Energia e Ambiente, (CIRI ENA) Rimini Campus, Prof. Fabrizio Passarini Group work con case histories - Design management: il caso SOLINGO, un cityrunner elettrico. - Ottimizzazione energetica ed eco design: testimonianze aziendali - LCA: Alessandro Santini - Ricerca e sviluppo Fiori Metalli Presentazione Programma La gestione dei rifiuti: il case history delle batterie al piombo MER 21.05 Nel corso del Labmeeting 2 verranno affrontate tutte le problematiche connesse alla corretta gestione del rifiuto BATTERIE AL PIOMBO, a partire dallo stato dell’arte e dalle prospettive future in ambito di recupero, individuando i criteri tecnici relativi alla corretta gestione dei trasporti nazionali e transfrontalieri, nell’ottica di una maggiore consapevolezza gestionale da parte dei produttori iniziali e degli operatori del settore. Relatori: Avv. V. Bortolotti – Studio Legale Bortolotti Modena, Dott. C. Depersio - COBAT, Dott. E. Onori – Albo Nazionale Gestori Ambientali, Dott. V.E. Magnante - Ecoricerche S.r.l., Dott. M. Rotunno - Ecoricerche S.r.l. orario 10.00-13.00 - introduzione - MAGNANTE - la filiera dei rifiuti: soggetti obbligati e responsabilità - Bortolotti - il rifiuto batteria al piombo: produzione nazionale, il recupero e le prospettive future. Codifica e classificazione del rifiuto – Depersio orario 14.30-17.00 - il trasporto del rifiuto “batterie al piombo”: ruolo dell’Albo Gestori Ambientali – iscrizioni e autorizzazioni - Onori - spedizioni transfrontaliere delle batterie al piombo - Rotunno - discussione finale Presentazione Programma La gestione dei rifiuti “batterie al piombo” tra obblighi e responsabilità GIO 22.05 Il case history delle batterie al piombo iniziato con il precedente Labmeeting 2, continua con l’illustrazione dei criteri per la corretta gestione del rifiuto BATTERIE AL PIOMBO, dal deposito temporaneo fino all’impianto di destino, considerando sia la delicata fase di applicazione della normativa ADR, sia il profilo delle responsabilità a carico delle imprese. Relatori: Dott. F. Bonfatti - Ecoricerche S.r.l., Ing. F. Chemeri – Provincia di Ravenna, Dott. V.E. Magnante - Ecoricerche S.r.l., Avv. L. Mirti – gruppo IREN SpA, Ing. P. Zoppellari – Zoppellari & Associati orario 10.00-13.00 - la corretta gestione del deposito temporaneo delle batterie al piombo - Zoppellari - la norma ADR e la corretta applicazione alla gestione del rifiuto “batterie al piombo” - Bonfatti - impianti di destino dei rifiuti - Chemeri orario 14.30-17.00 - la qualifica dei fornitori (trasportatori – impianti di destino) e cenni sulla gestione documentale: FIR, registri c/s e SISTRI - Magnante - il sistema sanzionatorio e le responsabilità delle Aziende (D.Lgs. 231/01) – Mirti - discussione finale Presentazione Programma Incontro sul tema del ciclo di gestione dei rifiuti urbani: EVOLUZIONE O INVOLUZIONE nello scenario italiano In collaborazione con: Federambiente, ATIA ISWA Italia, FISE Assoambiente, Ecolight, Ecomondo, Life Identis WEEE, Università di Bologna SALA 510,00 - 13,00 14,30 - 17,30 SALA 510,00 - 13,00 14,30 - 17,30 GIO 22.05 SALA 110,00 - 13,00 14,30 - 17,30 Introduce Mario Sunseri (Labelab) - David Newman (ISWA International – ATIA ISWA Italia) – L’Economia Circolare in una visione globale - Filippo Brandolini (Federambeinte) – Scelte tecniche e scelte emotive - Andrea Zuppiroli (Regione Emilia Romagna) – Economia di mercato ed economia regolata - Lorenzo Perra (ATO Toscana Centro) – Perché in house perché gare - Paolo Giacomelli (Federambiente) – La tariffa puntuale strumento obbligatorio ? - Elisabetta Perrotta (Fise) – Normativa e burocrazia - Fabio Fava, Scuola di Ingegneria dell' Università di Bologna & Ecomondo - Biowaste biorefinery per la valorizzare integrata chimica ed energetica dei rifiuti organici. Introduce Giovanni Montresori (Labelab) - Maya Battisti (Occhio del Riciclone) – Il riuso efficienza ambientale e sociale - Alessandra Bonoli (Università di Bologna) - Tracciabilità dei rifiuti – filiera corta filiera efficente? - Giancarlo Dezio (Ecolight – Life Identis Weee) – Raccolta dei piccoli rifiuti elettrici ed elettronici - Enzo Scalia – Mercati esteri delle materie prime seconde - Pietro Navarotto – Recuperi di materia selezione spinta - Lidia Lombardi (Università di Firenze) – Recupero di energia Presentazione Programma
  • 11. L'Alta Scuola di formazione sulla bonifica dei siti contaminati è un corso specialistico che viene riproposto in parallelo ai 3 giorni della manifestazione Ravenna2014. Il corso è rivolto a soggetti interessati a sviluppare una concreta professionalità nel campo della bonifica dei siti inquinati con particolare riferimento alle attività progettuali, di monitoraggio e controllo, indirizzandosi ai referenti delle aziende private, degli enti locali e degli istituti di ricerca. Scopo primario del corso è quello di fornire ai partecipanti strumenti operativi per la gestione dei siti contaminati, dalla redazione dell’analisi di rischio alla verifica degli interventi alle tecniche di monitoraggio. La formazione si avvarrà anche dello strumento modellistico dell'Analisi di Rischio, diventato ormai un supporto essenziale nelle fasi di valutazione dello stato di contaminazione di un sito, di definizione degli obiettivi di bonifica e della scelta di possibili scenari di bonifica. Sarà inoltre dedicato ampio spazio alla presentazione di casi reali di sistemi di monitoraggio e verifica degli interventi di bonifica. Il corso è in fase di accreditamento con diversi Ordini professionali. Programma Scientifico a cura di: Prof. R. Baciocchi, dott.ssa S. Tunesi, ing. M. Sunseri, dott. I. Villani. Promotori: Labelab, Università di Roma “Tor Vergata”, ReConNet, SGM Ingegneria (Ferrara), Atia-Iswa Italia. Per maggiori informazioni sul programma e dettagli per l'iscrizione visitate il sito web dell'Alta Scuola sulle Bonifiche: http://www.labelab.it/ravenna2014/bonifiche/ Il corso è a numero chiuso - accettazione iscrizioni fino ad esaurimento posti. Modalità di iscrizione, condizioni di adesione complete sono disponibili nel sito: www.labelab.it/ravenna2014/bonifiche A Ravenna si respira l’arte, la storia e la cultura. Riconosciuta in tutto il mondo per le sue bellezze storiche e artistiche, la città conserva il più ricco patrimonio di mosaici databili tra il V e il VI secolo d.C. all’interno dei suoi edifici religiosi paleocristiani e bizantini, dichiarati Patrimonio dell’Umanità dall’Unesco. In mostra al Museo Mar capolavori strappati, da Pompei a Giotto da Correggio a Tiepolo
  • 12. Sala Rappresentanza, Banca Pop. Ravenna Via Guerrini, 14 Sala Serra, Banca Popolare Ravenna Piazzetta Serra (angolo Piazza Kennedy) Sala Aula Magna, Ordine della Casa Matha Piazza Andrea Costa, 3 SalaVerde, Camera di Comm. Ind.Artig.Agric.Ravenna Via Di Roma, 89 Sala Zaccagnini, Confcooperative Via Di Roma, 108 Sala Consiglio,Palazzo Provincia di Ravenna Piazza Caduti Sala Bini, Confcommercio Via Oriani, 14 Aula Grigia,Aula Azzurra,Aula Informatica Confcommercio Via Oriani, 14 Sala Meeting, Galletti Abbiosi Via di Roma, 140 Sala Museo,Teatro MAR Via di Roma, 13 Sala Riservata, ComunediRavenna Piazza del Popolo, 1 Sala di Rappresentanza BPR Banca Popolare di Ravenna Via Guerrini 14, 2° piano Sala Serra BPR Banca Popolare di Ravenna Piazzetta Serra (angolo Piazza Kennedy) Ordine della Casa Matha P.zza Andrea Costa, 3 1° pianoSala Aula Magna Sala Verde Camera di Commercio Industria Artigianato Agricoltura di Ravenna Via Di Roma, 89 Sala Zaccagnini Confcooperative Via Di Roma, 108 1° piano Sala Consiglio Palazzo Provincia di Ravenna Piazza Caduti Sala Bini Confcommercio Via Oriani, 14 Confcommercio Via Oriani, 14 Aula Grigia, Aula Azzurra, Aula Informatica Galletti Abbiosi Via di Roma, 140Sala Meeting Teatro MAR Via di Roma, 13Sala Museo Sala Riservata Piazza del Popolo, 1Comune di Ravenna ME.21/05 mattina ME.21/05 pomeriggio ME.21/05 sera GI.22/05 mattina GI.22/05 pomeriggio GI.22/05 sera VE.23/05 mattina VE.23/05 pomeriggio C.Workshop IMPRONTE D.Workshop FANGHI LabMeeting 4 RIFIUTI URBANI E.Workshop ANCITEL F.Workshop AGENDA XXI G.Workshop SIFOR R.Workshop LUEL V.Workshop PAES AGENDAXXI H.Workshop CORIPET B.Workshop- EUROSPORTELLO Internazionalizzazione&Innovazione A.Workshop IWC-Club conferenza 3 TORELLI (dalle 19:00) I.Workshop KIREKO’ conferenza 4 Labeinnovation AMIANTO W.Workshop GBC USERIES l.Workshop CENTURIA conferenza 2 Internazionale Sostenibilità conferenza 5 Fratoddi 6 Conferenza Labecamp LabMeeting 2 NORMATIVA RIFIUTI LabMeeting 3 NORMATIVA RIFIUTI S.Workshop ECORICERCHE X.Workshop ORDINE GEOLOGI M.Workshop PROGETTO CoP LabMeeting 1 ENERGYMANAGEMENT conferenza 1 Bonifiche (dalle 18:30) N.Workshop ITIS O.Workshop SCIENZE AMBIENTALI T.Workshop PREVENZIONE Esercitazioni Energy Management Scuola Bonifiche Esercitazioni Alta Scuola Formazione Bonifiche Giorno 1 Alta Scuola Formazione Bonifiche Giorno 2 Alta Scuola Formazione Bonifiche Giorno 3 P.Workshop chiuso "Percorsi_Erratici" Q.Workshop CNA Confartigianato È consigliabile l'iscrizione anticipata per la partecipazione ai singoli eventi. L’iscrizione ai Labmeeting, Workshop e Conference può essere effettuata direttamente online nel sito ravenna2014.it previo inserimento dei dati richiesti e consenso al trattamento dei dati personali ex D.Lgs 196/03. Condizioni di partecipazione e iscrizione. Tutte le iniziative sono gratuite. U.Workshop AUSILIA VE.23/05 sera

×