India

4,580 views
4,259 views

Published on

0 Comments
1 Like
Statistics
Notes
  • Be the first to comment

No Downloads
Views
Total views
4,580
On SlideShare
0
From Embeds
0
Number of Embeds
29
Actions
Shares
0
Downloads
63
Comments
0
Likes
1
Embeds 0
No embeds

No notes for slide

India

  1. 1. INDIAa cura di MATTEO MARIANI ELIA TAFFETANI Laboratorio “Viaggio Virtuale” I.C. DELLA ROBBIA Appignano MC
  2. 2. CONFINI • Paesi confinanti:  Pakist an ad OVEST Cina, Nepal e Bhutan a NORD Myanmar e Bangladesh ad EST
  3. 3. DOVE SI TROVA • L'India geograficamente rappresenta la maggior parte del subcontinente indiano, ed è poggiata sopra la placca indiana, che a sua volta fa parte della placca indo- australiana. • L'India si trova a nord dell'equatore, compresa tra il 6°44' e il 35°30' di latitudine nord e il
  4. 4. GEOGRAFIA FISICA • La costa indiana si estende per 7.517 km di lunghezza; 5.423 km dei quali corrono lungo la penisola, mentre 2.094 km appartengono alle isole Andamane, Nicobare, e Laccadive. Secondo le carte idrografiche navali dell'India, la costa è costituita per il 43% da spiagge di sabbia, l'11% da costa rocciosa e scogliere, e il 46% da distese fangose o
  5. 5. • La catena dell’himlayana dà origine a grandi fiumi che attraverso il nord dell'India. Importanti affluenti del Gange includono lo Yamuna e il Kosi, la cui bassa pendenza dei territori che attraversa è causa di disastrose inondazioni ogni anno. I grandi fiumi della penisola comprendono il Godavari, il Mahanadi, il Kaver, che si gettano nel Golfo del Bengala; e il Narmada e il Tapti, che si gettano nel Mar Arabico. Tra le più caratteristiche coste indiane il Rann di Kutch nell'India occidentale, e il delta alluvionale Sundarbans,
  6. 6. DESERTO DEL THAR • Il Deserto di Thar, noto anche come il Gran Deserto Indiano, è una grande ed arida regione nella parte nord-occidentale del subcontinente indiano. Con una superficie di oltre 200.000 chilometri quadrati, è settimo
  7. 7. CLIMA• L'India comprende una vasta gamma di condizioni meteorologiche e climatiche, fortemente influenzate sia dalla scala geografica, che dalla varietà topografica. Analizzati secondo il sistema Köppen, l'India ospita sei principali sottotipi climatici, che vanno dal desertico a ovest, alpino e glaciale a nord, tropicale umido e tropicale secco delle regioni del sud-ovest e delle isole, al subtropicale, all'arido. Da qui si innestano tutta una serie di microclimi regionali. Il subcontinente ha quattro stagioni: inverno, estate. la stagione del monsone , e un periodo post- monsone. • L'unicità geografica e geologica dell'India ne influenza fortemente il clima; questo è particolarmente vero per l'Himalaya e le montagne dell'Hindu Kush che agiscono come un ostacolo ai venti freddi provenienti dall'Asia centrale. Ciò contribuisce a tenere più elevate le temperature rispetto a regioni poste alle stesse latitudini. Pertanto, anche se il Tropico del Cancro passa attraverso il centro dell'India, l'intera Paese è tendenzialmente considerato come tropicale. Contemporaneamente, il Deserto di
  8. 8. ASSETTO AMMInISTRATIvO • L'India è una federazione di stati con parlamenti e governi autonomi. Ci sono 28 stati federati e 7 territori, fra cui quello della capitale, Nuova Delhi, e ognuno di essi è suddiviso in distretti; in alcuni stati federati i distretti sono riuniti in divisioni, che rappresentano così il secondo livello amministrativo di questi stati. Da ricordare che alcuni stati e distretti sono dotati di Maragià ,tradizionale titolo dei sovrani indiani. Questi sono dotati di poteri eminentemente rappresentativi e
  9. 9. LA STORIA • Le più antiche testimonianze note di vita umana in India sono rifugi dell'età della pietra dipinti a Bhimbetka. I primi insediamenti permanenti conosciuti apparvero oltre 9000 anni fa e si svilupparono gradualmente nella Civiltà della valle dell'Indo, che risale al 3300 a.C. A partire dal 550 a.C. si svilupparono nuove forme di aggregazione e, sorsero in buona parte del paese
  10. 10. RELIGIOnI In InDIA • In India ci sono: • Buddisti; • Ebrei; • Musulmani; • Cristiani; • Giainisti; • Sikh.
  11. 11. Nel terzo secolo a.C. la maggior parte dell'Asia meridionale venne unita sotto la guida dell'Impero Maurya del sovrano Chandragupta Maurya. Questo vastissimo impero, il primo ad unificare quasi l'intero subcontinente indiano, fiorì sotto l'imperatore A oka, unaś delle figure preminenti della storia antica dell'India. L'impresa di unificare un territorio così vasto sarà emulata solo parecchi secoli dopo la caduta dell'Impero Maurya da un altro grande impero: l'Impero Gupta nel terzo secolo d.C., in un periodo definito come "l'età d'oro dell'India antica". In quei secoli vi furono continui contatti commerciali con l' Impero Romano. Con la caduta dell'Impero Gupta sorsero nuovi regni, soprattutto a meridione dove presero forma nuovi imperi, tra cui i principali furono quello delle dinastie Chalukya, Rashtrakuta, Hoysala, Pallava, Pandya, e Chola.
  12. 12. ARCHITETTURA • L'architettura rappresenta la diversità della cultura indiana. Molti monumenti di rilievo, come ad esempio il Taj Mahal, o altri esempi di architettura dell'epoca Moghul o dell'India meridionale, si compongono di una miscela che assomma le antiche tradizioni locali e idee provenienti da diverse parti del paese e dall'estero. L'architettura vernacolare mostra al pari notevoli varianti regionali.
  13. 13. MUSICA• La musica indiana è un'altra componente culturale che copre una vasta gamma di tradizioni e stili regionali. La musica classica in gran parte comprende i due generi: al Nord la musica industani, al Sud la musica carnatica e le loro varie forma di musica folk regionale. Le forme regionali di musica popolare comprendono il film e la musica folk . Anche la danza indiana ha altresì esempi di forma folk e classica. Tra le principali danze folcloristiche vi è il bhangra del
  14. 14. DELHI • Delhi fu la capitale di diversi imperi indiani del periodo medievale, e una delle più grandi città lungo le antiche rotte commerciali tra l'India e le regioni nord-occidentali della Pianura Indo-Gangetica. Di quel periodo rimangono innemerevoli monumenti e siti archeologici. L'imperatore Shah Jahan costruì la città (ora nota come “Vecchia Delhi“) che servì come capitale dell'Impero Moghul dal 1649 al 1857.
  15. 15. • E’ una città dell'India, capitale dello stato del Maharashtra. Con una popolazione stimata di 13,66 milioni di abitanti, è la seconda città più popolosa del mondo dopo Delhi. Insieme con la vicina periferia di Navi Mumbai e Thane, forma un agglomerato urbano di 19 milioni di abitanti, rendendola la quinta più popolosa area metropolitana del pianeta. Bombay si trova sulla costa occidentale dell'India e possiede un profondo porto naturale, che movimenta quasi la metà del traffico marittimo merci dell'India. BOMBAY
  16. 16. CALCUTTA • Calcutta (in bengali কলকাতা Kolkata) è una città dell'India di 4.580.544 abitanti, capoluogo del distretto di Calcutta, nello stato federato del Bengala Occidentale di cui è capitale.
  17. 17. DEMOGRAFIA • Con una popolazione stimata in circa 1,10 miliardi di persone, che rappresenta il 17% della popolazione mondiale, l'India è il secondo paese più popoloso del pianeta. L'aspettativa di vita è di 63,9 anni, e il tasso di crescita della popolazione dell'1,38% annuo; ci sono 22,01 nascite ogni 1.000 abitanti all'anno. Il rapporto nazionale donne/uomini è pari a 944 donne
  18. 18. LINGUE • AssAmese • BengAli • Bodo • dogri • gujArAti • Hindi • KAsHmiri • KonKAni • mAitHili • mAlAyAlAm • mAnipuri mArAtHi nepAlese oriyA punjABi sAnscrito sAntAli sindHi tAmil telugu urdu
  19. 19. SPORT INDIANI • In India lo sport èIn India lo sport è praticato soprattutto dallepraticato soprattutto dalle classi ricche e dagli alti ceticlassi ricche e dagli alti ceti della popolazione. Sonodella popolazione. Sono soprattutto sport di originesoprattutto sport di origine anglosassone i più praticatianglosassone i più praticati come il Cricket ,l'Hockey sucome il Cricket ,l'Hockey su prato e il Polo. Di recenteprato e il Polo. Di recente crescita anche il Rugby,crescita anche il Rugby, mentre è scarsamentementre è scarsamente seguito il Calcio.seguito il Calcio.
  20. 20. Al poeta solitario, Nessuno parla, Salvo, A volte, un corvo O l’ombra di una nuvola, ogni tanto. Il poeta, lui, Parla a tutti, Alle stelle che camminano nel cielo, Alle bestie che camminano sulla terra, Agli uccelli che spiegano le loro ali, Agli alberi che aprono i loro rami, Ai pesci che nuotano nell’acqua, Agli uomini che nuotano nelle lacrime. A tutti, parla. (ismAil) lAVoro sVolto dA mAtteo mAriAni e eliA tAFFetAni poetA solitArio

×