Ebook: le caratteristiche, il mercato, l'integrazione in biblioteca

  • 2,987 views
Uploaded on

Università di Modena e Reggio Emilia, 13-14 dicembre 2011

Università di Modena e Reggio Emilia, 13-14 dicembre 2011

More in: Education
  • Full Name Full Name Comment goes here.
    Are you sure you want to
    Your message goes here
    Be the first to comment
No Downloads

Views

Total Views
2,987
On Slideshare
0
From Embeds
0
Number of Embeds
2

Actions

Shares
Downloads
84
Comments
0
Likes
8

Embeds 0

No embeds

Report content

Flagged as inappropriate Flag as inappropriate
Flag as inappropriate

Select your reason for flagging this presentation as inappropriate.

Cancel
    No notes for slide

Transcript

  • 1. Ebook: le caratteristiche, il mercato, l'integrazione in biblioteca Università di Modena e Reggio Emilia, 13 e 14 dicembre 2011 Virginia Gentilini [email_address] http://nonbibliofili.wordpress.com
  • 2.
    • 1. giornata
    • Introduzione: come cambia la filiera del libro
    • Che cos’è un ebook: linguaggi e formati
    • Interfacce di lettura: software e device
    • Tipologie di ebook: testo ed enhanced book
    • Copyright: la gestione dei diritti sui contenuti digitali, modelli di DRM
    • Come mutano le categorie tradizionali dei documenti
    • Lettura multimediale, connessa, sociale, mobile
    • Nuove modalità di rapporto fra autori, editori e lettori
    • Il self publishing
  • 3. Lettore Lettore Lettore Lettore, biblioteca Libreria online, biblioteca Libreria, biblioteca Distribuzione, promozione Distribuzione, promozione Formato digitale Stampa Editore Editore Editore, formato digitale, distribuzione e-commerce, promozione Agente letterario, peer review… Agente letterario, peer review… Autore Autore Autore
  • 4.
    • Comunicazione
    • Es. Bookrepublic:
    • Blog
    • Pagina Facebook
    • Twitter
    • Google Group
    • Attivate o in preparazione: FriendFeed, LinkedIn, canale YouTube, applicazione per iPhone
    • ecc.
  • 5. Definizioni
    • Ebook, unità di contenuto in formato digitale
    • Variabili tecniche:
    • Es. http://www.unimore.it/ > codice sorgente
    • Una pagina web sostanzialmente è formata da:
    • HTML (il contenuto)
    • CSS, Cascading Style Sheets (file che definisce le caratteristiche grafiche di visualizzazione del contenuto)
    Qualunque device che si connetta alla rete Browser: Explorer, Firefox, Chrome … .htm HTML Hardware Software Formato Linguaggio
  • 6.
    • Formati fluidi / Formati “immagine”
    • PDF
    • “ Fotografa” la pagina
    • Non si adatta alle dimensioni del device di lettura
    • Rispetta l'impaginazione originale delle opere a stampa
    Computer, tablet, ereader, smartphone… Adobe Reader, altri software dedicati .pdf Qualunque device che si connetta alla rete Browser: Explorer, Firefox, Chrome … .htm HTML Hardware Software Formato Linguaggio
  • 7.
    • EPUB
    • Si adatta al device e non perde di definizione
    • Non supporta video e non gestisce bene le immagini
    • “ Il testo è un oggetto complesso, che contiene delle informazioni strutturate su più livelli: dalle sequenze di caratteri che, combinandosi, compongono le parole fino ad arrivare alle strutture linguistiche che determinano legami di significato in senso più ampio. I computer non sono in grado di interpretare direttamente questi diversi gradi di complessità: ciò che possono fare è interpretare delle sequenze di codice binario. Per far sì che riescano a cogliere i vari tipi di informazione contenuti nella struttura dobbiamo perciò predisporre il testo in modo che possano comprenderlo: dobbiamo, cioè, codificarlo.”
    • Letizia Sechi, Editoria digitale , Apogeo, 2010
  • 8.
    • EPUB, formato fluido standard e aperto
    • 2007, IDPF, International Digital Publishing Forum
    • Standard costruito attorno a tecnologie consolidate:
    • formato di compressione dei dati ZIP
    • linguaggio di strutturazione dei dati XML
    • linguaggio di presentazione dei dati CSS
    • Un EPUB è un pacchetto di file i cui componenti più importanti sono:
    • Contenuto in XHTML (HTML scritto in conformità con lo standard XML)
    • CSS, foglio di stile
  • 9.  
  • 10. Computer, tablet, ereader, alcuni smartphone (Apple tramite Stanza)... Browser, software dedicati come Calibre .epub XHTML Computer, tablet, ereader, smartphone… Adobe Reader, altri software dedicati .pdf Qualunque device che si connetta alla rete Browser: Explorer, Firefox, Chrome … .htm HTML Hardware Software Formato Linguaggio
  • 11.
    • AZW, formato fluido proprietario per Kindle
    Ereader Kindle, device Apple… Software dedicati .azw Computer, tablet, ereader, alcuni smartphone (Apple tramite Stanza)... Browser, software dedicati come Calibre .epub XHTML Computer, tablet, ereader, smartphone… Adobe Reader, altri software dedicati .pdf Qualunque device che si connetta alla rete Browser: Explorer, Firefox, Chrome … .htm HTML Hardware Software Formato Linguaggio
  • 12. Interfacce di lettura: software
    • EPUB è visualizzabile su:
    • Browser, es. addon (componente aggiuntivo) Mozilla EPUBReader
    • Software dedicati, es. Calibre (software gratuito e aperto)
  • 13. Interfacce di lettura: device
    • Tablet / Ebook reader
    • Device mobili > implicazioni sulle abitudini d'uso
    • Tablet
  • 14.  
  • 15. Ebook reader
    • E-paper:
    • Formati compatibili:
    • lettori legati a specifici formati proprietari come Kindle: Kindle (AZW), TXT, Audible, MP3, MOBI, PRC, PDF, HTML, DOC, JPEG, GIF, PNG, BMP
    • lettori come Cybook Orizon di Bookeen: EPUB, PDF, TXT, HTML, JPEG, GIF, PNG
  • 16.  
  • 17. Smartphone
    • Utilizzabile come ebook reader col solo limite delle dimensioni dello schermo
  • 18.  
  • 19.
    • ?
    • Mi serve prevalentemente per leggere o per navigare?
    • Quanto mi infastidisce lo schermo luminoso?
    • Quanto voglio spendere?
    • Quali dati tecnici mi interessano? > comparazione di diversi modelli http://en.wikipedia.org/wiki/Comparison_of_e-book_readers
    • Quanto voglio essere legato ad un determinato fornitore e/o formato?
  • 20. Tipologie di ebook: testo ed enhanced book
  • 21.  
  • 22.
    • App, software ottimizzato per uno specifico sistema operativo o device
    • Push Pop Press, Our choice , Al Gore, app per iPad e iPhone
    • Presentazione TED
    • Elastico, Pinocchio , app per iPad
    • Touch Press, The Waste Land , T.S. Eliot
    • Costo sviluppo: $ 50.000
    • Costo al pubblico: $ 13.99
    • Touch Press, Solar System
    • Area 51, Il gatto nero , E.A. Poe
    • Costo sviluppo: € 5.000
    • Costo al pubblico: € 1,59
  • 23.  
  • 24. Copyright
    • Opere coperte da diritto d’autore (in commercio, fuori commercio, orfane)
    • Licenze aperte
    • Pubblico dominio
    • Legge 22 aprile 1941 n. 633, Protezione del diritto d'autore e di altri diritti connessi al suo esercizio , art. 69:
    • 1. Il prestito eseguito dalle biblioteche e discoteche dello Stato e degli enti pubblici, ai fini esclusivi di promozione culturale e studio personale, non è soggetto ad autorizzazione da parte del titolare del relativo diritto, al quale non è dovuta alcuna remunerazione e ha ad oggetto esclusivamente:
    • a) gli esemplari a stampa delle opere, eccettuati gli spartiti e le partiture musicali;
    • b) i fonogrammi ed i videogrammi contenenti opere cinematografiche o audiovisive o sequenze d'immagini in movimento, siano esse sonore o meno, decorsi almeno diciotto mesi dal primo atto di esercizio del diritto di distribuzione…
  • 25.
    • Il prestito digitale avviene:
    • attraverso contratti (titolare dei diritti – intermediario – biblioteca – utente)
    • assistiti dalla tecnologia (streaming, DRM)
    • (Giorgio Spedicato, congresso AIB 2011)
    • DRM, Digital Rights Management
    • Misura tecnica basata sulla crittografia che affida alla macchina che legge il file la gestione del file, con alcune limitazioni al suo uso. Es:
    • stampa
    • possibilità di trasferire il file su un numero di device limitato
    • riproduzione del file attraverso specifici lettori
    • possibilità di tracciare copie illegali
    • prestito a tempo
  • 26. Adobe Content Server DRM
  • 27.  
  • 28.  
  • 29. Social DRM o watermarking
  • 30. Il libro e la lettura nel panorama digitale
    • “ A book is a self-contained story, argument, or body of knowledge that takes more than an hour to read. A book is complete in the sense that it contains its own beginning, middle, and end.”
    • Kevin Kelly, What Books Will Become , The Technium
  • 31.
    • “ I media sono il modo in cui sapete quando e dove si tiene la festa di compleanno del vostro amico. I media sono il modo in cui sapete cosa succede a Teheran, chi è il sindaco di Tegucigalpa o il prezzo del tè in Cina. I media sono il modo con cui sapete che nome ha dato la vostra collega a sua figlia, e sono il modo in cui sapete perché Kierkegaard fosse in disaccordo con Hegel o dove si terrà la vostra prossima riunione. I media vi permettono di informarvi su tutto quello che è a più di venti chilometri di distanza. Tutte queste cose un tempo erano divise tra media pubblici (come le comunicazioni visive o grafiche fatte da piccoli gruppi di professionisti) e media personali (come le lettere o le telefonate fatte da cittadini qualsiasi). Oggi queste due modalità si sono fuse.”
    • Clay Shirky, Surplus cognitivo , Codice, 2010
  • 32.
    • Lettura multimediale, connessa, mobile, sociale
    • Social reading:
    • Anobii , piattaforma di condivisione di librerie personali
    • Public Notes (Amazon), condivisione delle annotazioni su Kindle
    • Bookliners , servizio italiano di lettura online e condivisione, acquisto…
  • 33. Rapporto fra autori, editori e lettori
    • “ Accorciamento” della filiera
    • Andrew Wylie, Odyssey Editions, esclusiva Amazon
    • Temi in questione:
    • Chi detiene i diritti digitali sulle backlist (il catalogo storico)
    • Quanto pagare gli autori per i diritti digitali
    • Rapporto con la pirateria (immissione sul mercato di copie legali e ben curate di titoli comunque già presenti in forma illegale)
    • Possibili effetti sui lettori:
    • Prezzi più bassi
    • Rischio di legare classici o bestseller a piattaforme e formati particolari
    • Contatto più diretto fra autori e lettori...
    • Laurence J. Kirshbaum, Amazon Publishing
  • 34. Self Publishing
    • Piattaforme di sharing, es:
    • Scribd
    • Self pulishing strutturato, es:
    • Lulu , libri a stampa ed ebook
    • Smashwords , solo ebook, distribuzione su diversi store
    • Narcissus , Simplicissimus Book farm, store
    • Kindle Direct Publishing , anche su Amazon Italia (da dicembre 2011)
  • 35. Ebook, caratteristiche, mercato, biblioteca
    • 2. giornata
    • La produzione: i grandi attori del mercato americano, la situazione europea
    • Focus sui produttori italiani
    • I dati di vendita internazionali e italiani
    • Nuove modalità di vendita: app, abbonamenti flat, ecc.
    • Gli ebook in biblioteca
    • L’esempio delle biblioteche americane
    • Modelli di servizio
    • Modelli di acquisto
    • Metadati e indicizzazione
    • Conservazione e deposito legale
    • Come cambia la professione
    • La biblioteca come spazio: quale ruolo?
  • 36. Il mercato
    • Attori del mercato USA:
    • Amazon, vendita online, aggregatore di contenuti
    • Apple, hardware e software
    • Google, pubblicità (Google Adwords)
    • Catene librarie, es. Barnes & Nobles (ereader Nook, Android)
    • Altri produttori di ereader, es. Kobo
  • 37.
    • “ … bisogna allora avere ben chiari i tre soggetti che detengono il reale dominio dell’economia digitale (ed editoriale): produttori di hardware, fornitori di connettività, aggregatori. Per tutti e tre questi soggetti il motore della propria forza economica sono sempre stati (dalla musica e i film ‘pirata’ ai blog, dai social network agli ebook e alle app) i contenuti. Ma all’ultimo posto della filiera si collocano proprio i produttori di contenuti (e li voglio accomunare per sottolineare la metamorfosi economica: in quest’ottica non c’è differenza tra blogger, autori ed editori). I quali sono gli unici che considerano i contenuti, e non la massa di contenuti, come valore economico.”
    • Simone Bedetti, Amazon è un pericolo per l’editoria digitale? , blog di Area 51 Publishing
  • 38. “ Do Readers Dream of Electronic Books?” febbraio 2011
  • 39.  
  • 40. “ Do Readers Dream of Electronic Books?” ottobre 2011
  • 41.  
  • 42.  
  • 43.  
  • 44. Il mercato italiano
    • Dati 2010, Rapporto AIE sullo stato dell'editoria in Italia 2011:
    • Mercato nato tra maggio e giugno 2010
    • Fine 2010: 1,5 milioni di euro di fatturato, 0,04% del mercato
    • Formato EPUB in crescita
    • Dati 2011:
    • 0,4% del mercato (stima per difetto). Range 0,4-1%
    • Prezzi medi -20% rispetto alla carta
    • 25% delle vendite di editori indipendenti
    • Ricerca Bookrepublic, A.T. Kearney, ottobre 2011:
    0,2% 1,2% 0,5% Italia 2,6% 3,4% 3,7% UK Penetrazione ereader Penetrazione tablet Percentuale mercato
  • 45.
    • Ostacoli:
    • gli editori tradizionali non investono molto in ebook
    • frammentazione delle piattaforme di distribuzione (buon elemento per la concorrenza, ma disorienta i lettori)
    • diversità dei sistemi di protezione
    • arrivo dei giganti stranieri (Amazon, 1 dicembre 2011)
    • Produttori / Distributori / Store
    • Produttori
    • I singoli editori in proprio
    • Società che producono ebook per conto di altri editori, es. Bookrepublic ( lista editori )
  • 46.
    • Distributori
    • Funzioni:
    • Server unico su cui l’editore carica file e metadati
    • Contabilità semplificata per l'editore
    • Verifica della conformità di EPUB rispetto agli standard
    • Possibilità di espandersi su mercati esteri
    • Gestione dei DRM
    • Es.
    • Edigita ( lista editori , store )
    • Stealth , Simplicissimus Book farm
  • 47.
    • Store
    • Legati a grandi gruppi:
    • Biblet store (Telecom Italia)
    • Bol.it (gruppo Mondadori)
    • Legati a piattaforme di produzione, es:
    • Bookrepublic
    • Legati a piattaforme di distribuzione, es:
    • Ultima books (Simplicissimus)
    • Già store online sul mercato pre-ebook, es:
    • DeaStore
    • Ibs.it
  • 48.
    • Legati ad editori o gruppi editoriali, es:
    • Feltrinelli.it
    • Egea Bookshop
    • Laterza
    • LibreriaRizzoli.it
    • Il Mulino e-book
    • Store di e-commerce diretto sui siti dei singoli editori, es:
    • Quinta di copertina
    • Attori stranieri in arrivo:
    • Amazon Italia
    • iBookstore, …
    • Classifica vendite ebook, Pianetaebook.com
  • 49. Nuove modalità di vendita
    • Cosa si vende negli store?
    • Ebook testuali
    • Enhanced ebook
    • App, es: Guerrieri di Roma , Area 51
    • Web app
    • ...
  • 50.
    • Come si vende?
    • Mercato customer:
    • acquisto del singolo pezzo
    • bookpack, es. Bookrepublic in collaborazione con L'Unità: 2 ebook a 3 €, 1 novità + 1 classico
    • acquisto di abbonamenti, es. Quinta di copertina, Abbonamento allo scrittore
    • Mercato istituzionale (biblioteche):
    • Si diffonde il modello della vendita per pacchetti. Problemi:
    • selezione fatta a monte
    • scarsa possibilità di contrattazione
    • volatilità dei contenuti
  • 51. Gli ebook in biblioteca
    • Biblioteche USA
    • New York Public Library
    • Prestiti di ebook + 81% nell’ultimo anno
    • 6 milioni di libri, 75.000 ebook
    • Aumento degli accessi fisici alla biblioteca
    • Amazon Lending Library
    • Amazon Prime: consegne veloci, video streaming, prestito di 1 ebook al mese
    • Accordo Amazon – Overdrive
    • Penguin: no al prestito di ebook per le biblioteche: un gesto contro le biblioteche o contro Amazon?
  • 52.  
  • 53.  
  • 54.  
  • 55.  
  • 56.  
  • 57. Modelli di servizio
    • Prestito di device
    • USA: 15% delle biblioteche pubbliche e 12% delle universitarie distribuiscono gli ebook su device precaricati (Ebook Penetration Reports)
    • Italia, esperienze di:
    • Biblioteca Delfini di Modena
    • Biblioteca di Empoli
    • Biblioteca di Cologno Monzese
    • ?
  • 58.
    • Digital lending
    • Punti di partenza:
    • Esiste una pluralità di modelli di digital lending
    • Il digital lending non riguarda solo le biblioteche ma può essere offerto al mercato dei consumatori finali anche dagli editori/distributori
    • Le biblioteche non sono in competizione col mercato retail. Piuttosto, il digital lending in biblioteca è in competizione con modelli obsoleti di distribuzione dei contenuti
    • (Giulio Blasi, congresso AIB 2011)
  • 59.
    • La pluralità dei modelli di digital lending si costruisce sull’incrocio di alcune variabili:
    • Tecnologia di delivery (streaming o download, con DRM o senza)
    • Target (utente retail, biblioteca, prestito consumer to consumer)
    • Copyright (opere in pubblico dominio, Creative Commons, in commercio, fuori commercio, orfane, coperte da diritti ma che si decide di distribuire gratuitamente…)
    • Modalità di selezione (acquisto di singole opere, pacchetti preconfezionati, selezione patron driven ovvero messa a disposizione di un catalogo editoriale e pagamento dei soli titoli selezionati dagli utenti finali)
    • Modello di business/pricing (one copy-one user, nessuna restrizione sul rapporto copie/utenti, controllo di concorrenza ovvero tetto definito al numero di accessi in contemporanea)
  • 60. freemium consumer to consumer download DRM free Jamendo gratis con limite sul n. di prestiti in contemporanea consumer to consumer download a tempo con DRM Lendink gratis, 1 ebook al mese retail download a tempo con DRM Amazon Prime prezzo/durata retail download a tempo con DRM Ultima books, noleggio Modello di business Modalità di selezione Target Tecnologia di delivery
  • 61. modello patron driven biblioteche download a tempo con DRM? ? flat sottoscrizione pacchetto biblioteche streaming Readmelibri flat sottoscrizione pacchetto biblioteche streaming Casalini controllo di concorrenza sottoscrizione pacchetto biblioteche streaming MLOL PressDisplay flat con limite sul n. individuale di scaricamenti sottoscrizione pacchetto biblioteche download DRM free MLOL Freegal (MP3) one copy-one user acquisto di singole opere biblioteche download a tempo con DRM MLOL Edigita one copy-one user acquisto di singole opere biblioteche download a tempo con DRM Overdrive, USA Modello di business Modalità di selezione Target Tecnologia di delivery
  • 62. Accesso / possesso
    • “ ... right now librarians exist in a nightmare middle ground between owned and leased collections. It is a nightmare because it is expensive and puts the fate of many library functions at the mercy of external forces such as publishers, vendors, and a fickle public.
    • You must also realize that the idea of the library as a group of artifacts that make up a collection has been a vanishing idea for more than four decades now. The most-used resources of the library are not owned by the library. They are leased. We have moved from an "own it and lend it" to a "lease it and view it" model. Either we get serious about ownership and stop our current practices or we accept this model and look to its logical conclusions.”
    • David Lankes, The Atlas of the New Librarianship , MIT Press, 2001, p. 158
  • 63. Modelli di acquisto
    • Evoluzione continua: nuovi editori, nuovi distributori, nuove offerte commerciali, nuovi formati
    • Scelta della piattaforma di delivery:
    • aggregatori, es. MLOL , Biblio24 , Data Management (servizio annunciato a fine 2011)
    • gestione autonoma, es. via proxy
    • Modalità di acquisto:
    • istituzionale (per singola biblioteca o sistema bibliotecario)
    • consortile (più facile usufruire di licenze maggiormente favorevoli), es. università, consorzio MLOL
  • 64.
    • Gestione delle raccolte ibride:
    • sovrapposizione di collezione fisica e digitale
    • sovrapposizione fra pacchetti digitali
    • doppia gestione delle risorse elettroniche remote e locali (postazioni in biblioteca)
    • selezione delle risorse sulla base del sottoinsieme degli utenti che si presume useranno le risorse digitali con più facilità
    • comunicazione
  • 65. Metadati e indicizzazione
    • 3 aspetti:
    • quantità dell'informazione
    • molteplicità dei produttori di metadati
    • oltre i metadati?
    • 1.
    • “ As the costs of computing and storage have dropped to ridiculous levels (like seven cents per gigabyte), more and more organizations take a "save it to disk and figure out how to use it later" approach. The result is that librarianship needs to change radically...
    • How do we prepare librarians for a job that needs to organize terabytes of data produced every hour? How do we rethink the concepts of information organization in a massive-scale world?”
    • Lankes, p. 143
  • 66.
    • 2.
    • I pacchetti offerti dagli editori comprendono generalmente metadati che quasi mai si adattano agli standard biblioteconomici
    • L'indicizzazione biblioteconomica era propria di un mondo di scarsità?
    • 3.
    • Disponibilità a testo intero dei documenti + possibilità di codifica > strade nuove alla ricerca
    • Integrazione fra opac e piattaforme di risorse digitali:
    • interfacciamento di sistemi di gestione diversi tramite API (Application Programming Interface), es. Biblioteche di Monza e Brianza
  • 67. Conservazione e deposito legale
    • 2 temi:
    • Preservation: conservazione in senso stretto
    • Delivery: messa a disposizione dei contenuti agli utenti
    • Magazzini Digitali , servizio nazionale coordinato di conservazione e di accesso a lungo termine per le risorse digitali, MIBAC, biblioteche nazionali, ecc.
    • Al momento si occupa di:
    • Deposito delle tesi di dottorato in formato digitale presso le biblioteche nazionali centrali di Firenze e Roma
    • Sperimentazione del deposito legale nazionale delle risorse digitali ( DPR 252/2006 , Regolamento recante norme in materia di deposito legale dei documenti di interesse culturale destinati all'uso pubblico . Art. 37: Modalità di deposito e acquisizione dei documenti diffusi tramite rete informatica )
  • 68.
    • “ Ask yourself, how artifact-centric is your worldview?”
    • Lankes, p. 16
  • 69. Come cambia la professione
    • 2 aree di lavoro:
    • Intermediazione umana:
    • community management (web 2.0) > conoscere la comunità di riferimento
    • reference > comunicazione ed assistenza diretta agli utenti
    • display > promozione delle collezioni
    • gestione (dalla selezione in avanti) di collezioni ibride, a stampa e digitali
    • Gestione dei metadati e della biblioteca digitale:
    • indicizzazione biblioteconomica tradizionale
    • gestione di archivi con metadati eterogenei
    • integrazione con strumenti di text mining, filtrazione collaborativa, raccomandazione, ecc. > search / browsing
  • 70.
    • Biblioteca (fisica e digitale) come facilitatore della conoscenza
    • “ So how do librarians facilitate knowledge creation? They do so through access (building a bridge between conversants), knowledge (the requisite domain understanding necessary to converse), environment (providing a platform where a member can feel safe to participate), and motivation (understanding, supporting, and, in some cases, imparting a desire to participate).”
    • Lankes, p. 66
  • 71. Bibliografia
    • Gino Roncaglia, La quarta rivoluzione: sei lezioni sul futuro del libro , Roma, Laterza, 2010
    • Letizia Sechi, Editoria digitale: linguaggi, strumenti, produzione e distribuzione dei libri digitali , Milano, Apogeo, 2010
    • Maria Teresa Lupia, Mirko Tavosanis, Vincenzo Gervasi, Editoria digitale , Torino, Utet Università, 2011
    • Fabio Brivio, Giovanni Trezzi, ePub: per autori, redattori, grafici , Milano, Apogeo, 2011
    • Francesco Rigoli, Il libraio digitale: l'arte di vendere libri online , Milano, Apogeo, 2011 (ebook)
    • Rapporto sullo stato dell'editoria in Italia 2011 , a cura di Giovanni Peresson, Milano, Associazione Italiana Editori, Ediser, 2011
    • Simone Aliprandi, Apriti standard! Interoperabilità e formati aperti per l'innovazione tecnologica , Milano, Ledizioni, 2011
    • Valentina Moscon, Rights Expression Languages : DRM vs. Creative Commons , in JLIS, n. 1 (2011)
    • David R. Lankes, The Atlas of New Librarianship , Cambridge Mass., MIT Press, 2011
  • 72.
    • grazie!
    • http://www.slideshare.net/ virna