• Share
  • Email
  • Embed
  • Like
  • Save
  • Private Content
Giuliettaeromeo3 D Presentazione
 

Giuliettaeromeo3 D Presentazione

on

  • 324 views

musical 3d

musical 3d

Statistics

Views

Total Views
324
Views on SlideShare
319
Embed Views
5

Actions

Likes
0
Downloads
1
Comments
0

1 Embed 5

http://www.linkedin.com 5

Accessibility

Categories

Upload Details

Uploaded via as Adobe PDF

Usage Rights

© All Rights Reserved

Report content

Flagged as inappropriate Flag as inappropriate
Flag as inappropriate

Select your reason for flagging this presentation as inappropriate.

Cancel
  • Full Name Full Name Comment goes here.
    Are you sure you want to
    Your message goes here
    Processing…
Post Comment
Edit your comment

    Giuliettaeromeo3 D Presentazione Giuliettaeromeo3 D Presentazione Document Transcript

    • Introduzione a “Giulietta e Romeo live 3D”IL MUSICALPer la prima volta in Italia il 3D Live approda nei più importanti teatri e lo fa con untesto classico per eccellenza, il “Romeo and Juliet” di William Shakespeare.“Giulietta e Romeo live 3D”, per la regia di Claudio Insegno, sarà infatti il primomusical che avrà delle scenografie proiettate in HD con tecnologia Real D epersonaggi virtuali in 3D, interpretati da guest star della musica italiana e delmondo dello spettacolo, che interagiranno sul palco con ballerini e cantanti in carneed ossa.La vicenda, la successione temporale degli avvenimenti e le caratteristiche principalidei personaggi, sono quelle del testo shakespeariano. Le uniche concessioniriguardano i costumi di scena e la scenografia: la Verona di Shakespeare rivivrà inun tempo ibrido tra quello originario e la nostra contemporaneità. Montecchi eCapuleti, seppur abbigliati con costumi dal taglio modernissimo, saranno armati dispada o pugnale, in ambienti allestiti in maniera tale da evocare la costruzione di unponte ideale tra la collocazione temporale originaria dell’azione shakespeariana e lamodernità che viviamo.La parte testuale, curata da Massimo Smith, fa riferimento alla bella traduzione initaliano di Salvatore Quasimodo integrata secondo le necessità dettate dallatrasposizione in musica della tragedia e dalle straordinarie composizioni originalicreate da Bruno Coli.La tecnologia Real D consentirà, quindi, di dare maggiore dinamicità allescenografie, garantendo un risultato assolutamente straordinario. Grazie agliappositi occhiali polarizzati (Occhialini Polarizzati Passivi Circolari 3D), il pubblicopotrà vedere particolari unici, godere di effetti speciali fino ad ora mai utilizzati incampo teatrale.L’animazione delle scenografie virtuali sono sviluppate da un team di esperti sotto lasupervisione di Fabio Daddario, responsabile degli effetti speciali, nonché autoredelle scene 3D e dei personaggi virtuali, i cui movimenti verranno realizzatiutilizzando la tecnica del motion capture.L’innovazione tecnologica del 3D, la bravura del cast e degli autori, le atmosferefiabesche, sono gli ingredienti che rendono questo intramontabile classico unospettacolo imperdibile per gli appassionati di musical e non solo. Il debutto in teatroè per il 17 febbraio 2012 per quella che si annuncia come una prima teatraleassoluta sotto ogni punto di vista.
    • LE FIRMERegia: Claudio InsegnoMusiche: Bruno ColiTesti e Libretto: Massimo SmithCoreografie: Ilir ShaquiriDirezione Orchestrale: Giuseppe Di GioiaScenografie: Luigi FerrignoEffetti Speciali: Fabio DaddarioIngegnere delle luci: Massimo TomasinoUfficio Stampa e P. R.: Giuliano IacolareComunicazione e Marketing: Spotzone s.r.l.Produzione: Musical Emotion s.a.s.ARTISTI*Giulietta: Rita PilatoRomeo: Giorgio AdamoBalia: Samantha DiscolpaDestino: Mariagrazia Di Valentino* Gli altri interpreti principali saranno selezionati dai casting attualmente in corso.GUEST STAR*Vittorio MatteucciToscaPino Insegno* Le Guest Star interpreteranno i personaggi virtuali in 3D.CAST14 Ballerini – 4 Acrobati – 11 Cantanti – 3 Special GuestGiulietta e Romeo presenterà un cast di prim’ordine, la cui composizione e numerodegli elementi renderà imponente la resa scenica.Due commissioni, composte da docenti e artisti di fama nazionale, nonché damembri della produzione, hanno il compito di selezionare gli artisti che dovrannodefinitivamente contendersi un posto nel primo cast dello spettacolo.La prima stesura del testo e del libretto lascia prevedere la presenza contemporaneain scena di 26 elementi, tra protagonisti, ballerini e figuranti.
    • INTRODUZIONE ALL’OPERARomeo and Juliet, per l’immaginario collettivo, da oltre quattro secoli, è il drammauniversale dell’amore, della passione vissuta ma impossibile. Presentato al pubblicoinglese (probabilmente) tra il 1594 e il 1595, fa parte dell’ideale corpus di tragedie“moderne” – con Amleto, Otello, Re Lear e Macbeth - che Shakespeare scriveimpregnando i contenuti di problematiche letterarie, sociali, culturali e politiche diestrema attualità rispetto all’epoca della loro composizione. Lo spessore e laperfezione del testo comuni ai cinque lavori fanno sì che, al contempo, essirappresentino veri e propri archetipi moderni sia rispetto all’epoca del Bardo diStratford on Avon, sia alla nostra.La vicenda di un amore tragico, vissuto con passionalità ma reso impossibile per larivalità delle famiglie d’origine dei due innamorati, non è una novità shakespeariana:la si ritrova in Dante, in Masuccio Salenitano (1476 circa), in Matteo Bandello versola metà del Cinquecento. Romeo and Juliet, però, la rende icona immortale etalmente presente nell’immaginario collettivo, da farla risultare una delle tragediepiù rappresentate dell’intera produzione del drammaturgo inglese.Merita una nota particolare la circostanza per cui tutte le tragedie moderne diShakespeare, tranne Romeo and Juliet, abbiano subito impegnati stravolgimenti eriletture da parte di autori di fama mondiale (tra i tanti, Charles Marowitz, BarbaraGarson, Giovanni Testori ed Edward Bond).Ci piace ipotizzare che tale “rispetto” sia dovuto alla forza con cui la triste, potente eromantica vicenda dei due giovani innamorati veronesi, si sia così profondamenteincardinata nell’inconscio sentimentale di ciascuno di noi, da renderla altareintoccabile eretto all’amore sentimentale e carnale.Questa tragedia, inoltre, dal punto di vista strettamente drammaturgico,rappresenta un caso particolare nella produzione di Shakespeare. Il testo dàinusuale e abbondante spazio alle figure femminili: Juliet, la Nutrice e Lady Capuletihanno circa il 30 per cento delle battute totali, mentre Romeo non arriva al 20 percento. Da qui, l’attenzione focalizzata sulla figura femminile, tanto moderna, limpidae non asservita ad un qualsiasi ruolo maschile, da “convincere” il mondo del teatro etutti noi a ricordare questo capolavoro non come l’originale Romeo and Juliet, bensìcome lo struggente Giulietta e Romeo che fa sognare e commuovere il mondo daquattro secoli.
    • LE MUSICHELo spettacolo si avvale di musiche originali scritte da Bruno Coli, che verrannocantate e orchestrate dal vivo sotto la direzione di Giuseppe Di Gioia.La partecipazione dei più famosi interpreti del musical italiano, assicurerà una resadi grande qualità e impatto.Quattro brani del musical, registrati dal mese di Aprile 2011, sono stati messi adisposizione degli utenti sul sito web ufficiale del musical(www.giuliettaeromeolive.it) e incisi su un EP il cui ricavato verrà devolutoall’associazione Dottor Sorriso Onlus.SCENOGRAFIEPer la prima volta uno spettacolo teatrale avrà delle scenografie proiettate in HD 3Dcon tecnologia REAL D. Infatti la scenografia sarà costruita grazie all’insieme ditecnologie come la proiezione 3D e l’utilizzo di proiettori HD, insieme a componentiscenici originali e accattivanti per completare in modo ottimale il quadro visivo.L’impianto scenografico si ispirerà comunque a un concetto di equilibrio tra pieni evuoti, privilegiando la linearità e la pulizia delle forme. Sono previsti diversi cambiscena, che ruoteranno intorno ad una unica struttura centrale.Quando si è trattato di “costruire” lo spettacolo ci si è accorti di un altro regalo che ilgrande “Musical” ci ha fatto: le vicende sono talmente intriganti e belle, da sposarsiperfettamente con le emozioni veicolate dalle musiche, dalle voci, dai corpi deiballerini e dagli impareggiabili sfondi interattivi.Nessuno fino ad ora aveva mai osato tanto, la tecnologia permetterà di cogliereparticolari unici, fino ad ora mai utilizzati nel campo teatrale.REAL DRealD Cinema è una tecnologia diproiezione stereoscopica tridimensionalesviluppata da RealD 3D e affermatasi comestandard a livello mondiale per il cinema tridimensionale.Per la nostra opera verranno utilizzati due proiettori da 16.000 ansi lumen, per untotale di proiezione di 32.000 ansi lumen. Allo spettatore è richiesto di indossare unpaio di occhiali con lenti a polarizzazione circolare.Questa tecnologia si basa sullapolarizzazione della luce, una tecnica che viene comunemente implementata sugliocchiali da sole. Un doppio proiettore polarizzato distribuisce il video sullinteroschermo, con immagini alternate che offrono prospettive differenti per ogni occhio.Ogni obiettivo del proiettore è collegato a un proprio filtro polarizzato.
    • Lo spettatore deve portare gli occhiali, chenon contengono alcuna parte elettronica,ma impiegano semplicemente i filtripolarizzati passivi. Il filtro sopra locchiodestro blocca le immagini destinateallocchio sinistro e viceversa. Così ogniocchio vedrà solo una delle due prospettivepresenti sullo schermo.ANIMAZIONE 3D: MOTION CAPTURELa Motion Capture (MoCap) è una tecnica dianimazione digitale molto recente chepermette di applicare a personaggi virtuali imovimenti di persone o animali ripresi intempo reale e immediatamente riprodottisullo schermo tramite sensori posti neipunti di giuntura delle ossa e di contrazione dei muscoli.I risultati ottenuti nella lavorazione di vari film (esempio lampante è la trilogia IlSignore degli Anelli di Peter Jackson, con il personaggio di Gollum) sono arrivatidopo anni di sperimentazione. Il sistema Motion Capture si serve di particolarisensori durante la registrazione, ciò permette una maggior precisione dei dati, menoerrori durante la registrazione e la possibilità di sovrapporre immediatamente imovimenti dell’attore a quelli del personaggio,cosa molto utile nel caso in cui lecaratteristiche fisiche di quest’ultimo siano molto differenti da quelle del primo.e di sceneggiatura è stato magistralmente creato da William ShakespeareCOSTUMIGli attori ed i ballerini indosseranno preziosi abiti di scena aderenti al periodostorico ma contestualmente alla figura del personaggio. I personaggi di scenacanteranno, danzeranno ed interagiranno con gli sfondi in una visione che saràindimenticabile.
    • IL TOUR 2012Arene, piazze, teatri all’aperto saranno oggetto di incredibili spettacoli pieni di effettispeciali ed atmosfere mai realizzate. Le forme rappresentate saranno le più svariatee completamente diverse dalla classica rappresentazione teatrale.Lo spettacolo toccherà le maggiori città italiane, portando con se un pizzico difascino ed una serie di sorprese che lasceranno lo spettatore a bocca aperta.Prima parte del Tour 2012*17 Febbraio – Ferrara – Teatro Nuovo24-25 Febbraio – Cagliari – Auditorium del Conservatorio della Musica27-28 Febbraio – Catania – Teatro Metropolitan01-11 Marzo – Palermo – Teatro Al Massimo15-16 Marzo – Cosenza – Teatro Rendano17 Marzo – Lamezia Terme (Cz) – Gran Teatro della Calabria19 Marzo – Reggio Calabria – Teatro Cilea23-24 Marzo – Bitritto (Ba) – Palatour30-31 Marzo – Padova – Gran Teatro Geox04-05 Aprile – Cassano Magnago (Va) – Cinema Teatro Auditorio13-15 Aprile – Torino – Teatro Alfieri20 Aprile – Napoli – Teatro Palapartenope24 Aprile – Montecatini Terme (Pt) – Nuovo Teatro Verdi*Il tour è in continuo aggiornamento con linserimento di nuove dateMAIN EVENTSLa forza di questo spettacolo è la sua “Modularità”, che permette di plasmarsi inqualunque forma e misura, tramite questo vantaggio è possibile metterlo in scena inqualunque contesto e quindi entrare in ogni realtà sul territorio Italiano, che sia unpiccolo teatro o una grande arena. Ecco in main events programmati ed inprogrammazione:1. Arena di VeronaNel mese di Settembre 2012 la suggestivacornice della grande Arena diventerà teatro diuno spettacolo unico.Una grande serata perpresentare al pubblico questo affascinante edinnovativo spettacolo. Per la prima volta nella
    • storia “lArena sarà in 3D”.2. Grimaldi Forum del Principato di Monaco3. World Trade Center di Dubai
    • CONTATTI E INFOProduzioneMUSICAL EMOTION S.A.S.www.musicalemotion.net - info@musicalemotion.netph +39.081.19.30.1092 - fax +39.081.19.97.7802Comunicazione e MarketingSPOTZONE S.R.L.www.spotzone.it - info@spotzone.itph+39 081.745.25.58 – fax 081.195.71.481Ufficio Stampa e P.R.GIULIANO IACOLAREinfo@spotzone.itph+39 081.745.25.58 - mob +39 333.73.44.527Responsabile TourLEONARDO CARABELLESEleonardocarabellese@musicalemotion.netmob +39 349.08.80.238CastingSERJ DI LIELLOcasting@giuliettaeromeolive.itInfowww.giuliettaeromeolive.itwww.facebook.com/Giuliettaeromeolive3d