• Save
La Nutrizione
Upcoming SlideShare
Loading in...5
×

Like this? Share it with your network

Share

La Nutrizione

  • 3,236 views
Uploaded on

La Nutrizione per i pazienti della Riabilitazione Cardiologica

La Nutrizione per i pazienti della Riabilitazione Cardiologica

  • Full Name Full Name Comment goes here.
    Are you sure you want to
    Your message goes here
    Be the first to comment
No Downloads

Views

Total Views
3,236
On Slideshare
3,210
From Embeds
26
Number of Embeds
1

Actions

Shares
Downloads
0
Comments
0
Likes
2

Embeds 26

http://mrskachmar.wikispaces.com 26

Report content

Flagged as inappropriate Flag as inappropriate
Flag as inappropriate

Select your reason for flagging this presentation as inappropriate.

Cancel
    No notes for slide

Transcript

  • 1. Incontri Sulla Nutrizione La Digestione Cosa Mangiare Come Mangiare Dr.Vincenzo De Geronimo Energia e Vita • Dal cibo estraiamo: – Energia per i processi vitali – Battito cardiaco – Una partita a pallone – Mattoni di costruzione – Per la crescita – Per riparare il nostro organismo 1
  • 2. La Digestione • A cosa serve? – A liberare le sostanze nutrienti presenti negli alimenti Aminoacidi Proteine Grassi Zuccheri Zuccheri semplici Minerali Vitamine Grassi a catena breve Il Tubo Digerente • La complessità del nostro Tubo Digerente ci permette (e ci costringe a farlo) di mangiare cibi diversi tra loro. Anche contemporaneamente. 2
  • 3. Il Tubo Digerente (2) Esofago Bocca Stomaco Piccolo Intestino •Duodeno Grosso Intestino •Digiuno •Ileo La Digestione: come avviene? • Masticazione: BOLO • Denti • Saliva • Digestione acida gastrica: CHIMO • Succo gastrico • Movimenti di rimescolamento • Digestione enzimatica ed assorbimento: CHILO • Succo biliare e pancreatico • Microvilli • Peristalsi 3
  • 4. Cosa Mangiare? • Non esiste un alimento nutrizionalmente completo • La monotonia (mangiar sempre la stessa cosa) può causare deficienze e/o eccessi di alcuni nutrienti • Solo una dieta varia può garantire una sicurezza nutrizionale – “L’uomo è quello che mangia” Cosa Mangiare? (2) • Un po’ di tutto Sicuramente non devo • Nelle giuste proporzioni mangiare così tanto!!! 4
  • 5. Conoscere gli Alimenti Grassi e Zuccheri Latte e derivati Proteine Verdure e Ortaggi Frutta Carboidrati Proteine Le Proteine Di origine animale Carni Pesce Uova Latte e derivati Di origine vegetale Legumi Altri (cereali) 5
  • 6. Proteine Le Proteine • Il prodotto della digestione delle proteine sono gli aminoacidi. – Vengono assorbiti dalle cellule della parete intestinale – La digestione delle proteine inizia nello stomaco (pepsina) e si completa nell’intestino con l’ausilio degli enzimi presenti nel succo pancreatico. Grassi I Grassi Grassi vegetali Grassi animali 6
  • 7. Grassi I Grassi • Il prodotto della digestione dei grassi sono grassi più piccoli. – Vengono assorbiti dalle cellule della parete intestinale insieme ai sali biliari sotto forma di pallette (micelle) – La digestione dei grassi avviene essenzialmente nell’intestino ad opera di enzimi chiamati lipasi e con l’aiuto della bile. Zuccheri I Carboidrati Complessi 7
  • 8. Zuccheri Gli Zuccheri • I carboidrati vengono trasformati in zuccheri semplici. – La loro digestione comincia in bocca con un enzima chiamato amilasi salivare, prosegue nello stomaco e si conclude nell’intestino ad opera delle amilasi pancreatiche. Vitamine Le Vitamine • Sono sostanze essenziali • Non vengono prodotte dal nostro organismo in quantità sufficiente • Regolano una grande quantità di funzioni biologiche 8
  • 9. Minerali I Minerali – Svolgono funzioni di struttura – Oppure sono importanti regolatori di processi biologici Macrominerali Presenti in grandi quantità. Per es: Il calcio nelle ossa Microelementi Presenti in tracce L’acqua è il nutriente più critico • Rappresenta il 60-75% del peso del nostro corpo • La normale idratazione dei tessuti è essenziale per per la conservazione della salute e per lo svolgimento di tutte le reazioni cellulari vitali. 9
  • 10. Le Fibre • Le fibre danno volume al materiale intestinale • Stimolano la muscolatura intestinale a contrarsi • In parte vengono digerite dai batteri che vivono nell’intestino e forniscono, così anch’esse, sostanze utili all’organismo. I Batteri • Ci sono anche loro. • Non sono nutrienti, ma alcuni di loro concorrono alla salute del nostro intestino. 10
  • 11. Come mangiare? • Le richieste energetiche e nutrizionali di un individuo sono variabili • E sono frequenti errori nutrizionali: – Esclusione/Riduzione delle frutta e dei vegetali – Eccessivi spuntini dolci e/o ipercalorici – Ristorazione (troppi grassi animali e sale, poche fibre) – Bevande gasate dolcificate, alcol Come mangiare? • Frammentare l’assunzione dei nutrienti in più pasti: – Una buona prima colazione (20 % dell’apporto circa) – Due pasti principali (ognuno il 30-35 % dell’apporto) – Uno spuntino al mattino (5 % dell’apporto) – Una merenda al pomeriggio (5 % dell’apporto) – La colazione spezza il digiuno della notte – I lunghi digiuni impongono al nostro organismo comportamenti di “emergenza” 11
  • 12. Dopo La Digestione • Magazzino -> • Tessuto Adiposo • Distribuzione -> • Sangue • Utilizzo -> • Muscolo • Cervello • altri organi Dopo la Cibo Si? Cibo No? Digestione • Un sistema complesso controlla tutti i Sistemi alcuni che tutto vada per il vengono Sistemi meglio e che ogni messi in vengono organo riceva la funzione disattivati quantità di energia utile allo svolgimento delle Attività Risparmio sue funzioni Metabolica Energetico Regolare 12
  • 13. Cosa portare in Tavola? • Una dieta equilibrata deve contenere le giuste quantità di tutti i nutrienti: • Proteine 15 % circa (ricordate che ci sono anche quelle vegetali) – E, comunque, meno del 20% • Grassi 25-30 % (principalmente vegetali) • Carboidrati 55-60 % (principalmente complessi) • Sale massimo 5 g/die (evitare di aggiungere sale durante la preparazione dei cibi) La Prima Colazione • Deve garantire una graduale liberazione di energia durante tutta la mattinata: – Zuccheri semplici di pronta utilizzazione (miele, zucchero, marmellata) – Amidi per fornire energia anche dopo 2-3 ore (pane, fette biscottate, altri prodotti da forno) – Grassi per fornire energia dopo 3-4 ore – Ed infine un po’ di proteine. 13
  • 14. La Prima Colazione (2) • Gli alimenti della prima colazione: – Latte, uova, yogurt, prosciutto, biscotti, fette biscottate, pane, torta (fatta in casa è meglio), miele, marmellata, succo di frutta, frutta. • Un esempio pratico: – Latte macchiato con del caffè (o della cioccolata) – 1-2 fette di pane con marmellata e/o burro. – Magari una fettina di prosciutto o formaggio in caso sia prevista una attività sportiva/passeggiata. Pranzo • Gli alimenti del Pranzo: – Pasta, pane, riso, patate, legumi, uova, carni, pesce, formaggi, ortaggi, verdure, frutta, succo di frutta. • Un esempio pratico: – Pasta al pomodoro – 1 fetta di carne (possibilmente bianca) o una porzione di pesce – Una ricca insalata (con molte spezie e poco olio). – Frutta 14
  • 15. Cena (leggera) • Gli alimenti della cena: – Pasta, pane,…, legumi, …, pesce, … ortaggi, verdure, frutta…(insomma come a pranzo) • Un esempio pratico: – Una pietanza a base di legumi (può rappresentare anche un piatto unico) – Una buona porzione di verdura – Anche una nuova fonte proteica (se, per esempio, ai legumi si preferisce il pane) – Frutta Spuntini / Merende • Snack salati o dolci • Frutta • Yogurt o Gelati • Vanno bene tutti, purchè non costituiscano dei duplicati dei pasti principali • Cosa non mangiare: – Tavola calda – Pasticceria 15