Your SlideShare is downloading. ×
Cosmoggi marzoaprile
Cosmoggi marzoaprile
Cosmoggi marzoaprile
Cosmoggi marzoaprile
Cosmoggi marzoaprile
Cosmoggi marzoaprile
Cosmoggi marzoaprile
Cosmoggi marzoaprile
Cosmoggi marzoaprile
Cosmoggi marzoaprile
Cosmoggi marzoaprile
Cosmoggi marzoaprile
Cosmoggi marzoaprile
Cosmoggi marzoaprile
Cosmoggi marzoaprile
Cosmoggi marzoaprile
Cosmoggi marzoaprile
Cosmoggi marzoaprile
Cosmoggi marzoaprile
Cosmoggi marzoaprile
Cosmoggi marzoaprile
Cosmoggi marzoaprile
Cosmoggi marzoaprile
Cosmoggi marzoaprile
Upcoming SlideShare
Loading in...5
×

Thanks for flagging this SlideShare!

Oops! An error has occurred.

×
Saving this for later? Get the SlideShare app to save on your phone or tablet. Read anywhere, anytime – even offline.
Text the download link to your phone
Standard text messaging rates apply

Cosmoggi marzoaprile

866

Published on

Published in: News & Politics
0 Comments
0 Likes
Statistics
Notes
  • Be the first to comment

  • Be the first to like this

No Downloads
Views
Total Views
866
On Slideshare
0
From Embeds
0
Number of Embeds
0
Actions
Shares
0
Downloads
1
Comments
0
Likes
0
Embeds 0
No embeds

Report content
Flagged as inappropriate Flag as inappropriate
Flag as inappropriate

Select your reason for flagging this presentation as inappropriate.

Cancel
No notes for slide

Transcript

  • 1. ANNO XVIII NUMERO 3-4 MARZO/APRILE 2012 D I S T R I B U Z I O N E G R AT U I TA / C O P IA O M AG G I O Cotti e servitiI n Italia vi sono circa 7 milioni e mezzo di gatti l’ostracismo dalla Rai.Nella realtà di tutti i giorni o semplicemente uccisi a scopo alimentare, il 10% a comportamenti o lavori insopportabili per le sue domestici, gatti che fanno la felicità dei loro si scopre che gli italiani uccidono per scopo di tutti i gatti scomparsi ed abbandonati nel corso caratteristiche etologiche. La pena è aumentata padroni, che offrono compagnia ed affetto e alimentare 6-7.000 gatti all’anno, che vengono dell’anno. E’ un dato che non si discosta molto da della metà se dai fatti deriva la morte dell’animale.”che ricevono, nella maggior parte dei casi, amore e cucinati prevalentemente in umido con la polenta quello degli anni precedenti. Non mancano anche le Questa la legge che ambientalisti e amici deglicoccole. Chi ha un gatto in casa sa che la sua presenza o arrosto. E’ quanto denunciato dall’associazione segnalazioni esotiche come quelle provenienti dalla animali invocano a difesa di tale pratica, maè discreta, raramente invadente – come può essere animalista Aidaa, che spiega che si tratta di una vera zona del litorale romano dove è stata segnalata a qualcuno pone l’accento sui vuoti che tale leggequella di un cane – e che richiede, in generale, non e propria abitudine culinaria che, “seppure vietata più riprese la scomparsa dei gatti dalle colonie, così presenta. Sembra incredibile eppure è così. Nelmolte cure, limitandosi a dormicchiare anche per 16 per legge, e punita addirittura con la reclusione come avviene (anche se in misura ridotta rispetto nostro Paese la legge non vieta espressamente diore al giorno; un po’ d’acqua, una ciotola di cibo e (uccidere un gatto è reato penale che rientra agli anni scorsi) che si segnalino cacciatori in cercauna lettiera con la sabbia sono le sue uniche esigenze. nell’articolo 544 del codice penale che riguarda di gatti da impallinare nelle zone classiche della “cibarsi di gatti”. E qui si apre il dibattito. UcciderePerò non tutti trattano i gatti con il dovuto rispetto. il maltrattamento e l’uccisione degli animali cucina dei “magna-gatti”. “Ci sono infine - specifica un cane o un gatto per mangiarselo può essereSe si pensa che nell’antico Egitto, ai tempi dei di affezione) è ancora radicata in alcune zone Aidaa - segnalazioni che hanno dell’incredibile considerato reato? Moralmente si, ovviamente, mafaraoni, avevano grande considerazione tanto specifiche dell’Italia del centro-nord e in particolare ma che sono state poi appurate, come quella della legalmente sfamarsi è considerata una necessitàda essere addirittura mummificati da chi poteva in Veneto con epicentro nelle zone di Vicenza e signora in provincia di Milano che in diversi anni primaria e, quindi, questo non comporta alcunapermettersi tale pratica, si fa fatica a credere che Verona, ma anche nelle province che stanno ad ha allevato a scopo di alimentazione oltre 600 gatti pena. Purtroppo di vuoti legislativi e di leggiesistano persone che, invece, i gatti li mangiano. est della Lombardia (Bergamo, Brescia e Mantova) dandoli da mangiare ai suoi amici in succulenti poco chiare ne è pieno il Codice Civile, serve soloGiusto un anno fa, nella popolare trasmissione e anche in alcune zone del Piemonte e dell’Emilia pranzetti che diceva essere a base di coniglio”. sperare che chi di dovere riempia questa lacuna.televisiva “La prova del cuoco”, l’esperto culinario Romagna”, rende noto l’associazione. Secondo i Il reato di maltrattamento di animali (articolo 544-Beppe Bigazzi parlò di una ricetta per cucinare e i dati analizzati da Aidaa in base alle segnalazioni ter) prevede la reclusione da 3 mesi a un anno o lagatti e quell’episodio, seppure smentito dal diretto giunte nel 2011 al servizio “emergenzamici@libero. multa da 3.000 a 15.000 euro per chiunque provochiinteressato, gli costò il posto in trasmissione e it” sarebbero circa 6-7.000 i gatti allevati, cacciati una lesione ad un animale, lo sottoponga a sevizie, Ennio Salvia Speciale Roma pag. 12 e Milano pag. 13
  • 2. 2 ESTERI a cura di Antonio ProcentesePer mare, per terraE’ ancora nebulosa la situazione dei due marò arrestati in IndiaL a prigionia dei due marò italiani, i fucilieri di Marina catturati in India, continua a tenere tutti con il fiato sospeso. Senza, però, entrarenel merito, dal momento che la situazione è ancorain fieri, cerchiamo di capire di cosa si discute da un tenza per la definizione delle acque inter- ne e delle acque internazionali: una linea spezzata, cioè, che unisce i punti notevoli della costa, mantenendosi generalmente in acque basse, ma laddove la costa appa-punto di vista strettamente giuridico: il problema re particolarmente frastagliata o in casi neiprincipale è quello di stabilire se quanto accaduto è quali delle isole sono particolarmente vici-successo in acque internazionali o meno.La materia ne alla stessa, può tagliare e comprendereè regolata dalla Convenzione delle Nazioni Unite sul ampi tratti di mare) alle 12 miglia nautiche.diritto del mare (UNCLOS United Nations Conven- In quest’area vigono le leggi dello Stato co-tion on the Law of the Sea), un trattato internaziona- stiero, sebbene all’interno delle acque terri- I due Marò arrestati in Indiale che definisce i diritti e le responsabilità degli Stati toriali esiste il diritto di ogni imbarcazionenell’utilizzo dei mari e degli oceani, al quale hanno al cosiddetto passaggio inoffensivo, l’attra- allora, dovrebbe significare che qualora l’episodioaderito 155 Stati, tra cui l’Italia che ha ratificato la versamento di aree marine in modo continuo e spe- che ha visto coinvolti i due marò fosse avvenutoconvenzione con la L. n. 689 del 2 dicembre 1994. In dito, tale cioè, da non pregiudicare la pace, il buon nella zona di mare territoriale, la giurisdizione do-particolare questa Convenzione tratta di: zonazio- ordine e la sicurezza dello Stato costiero. Oltre le 12 vrebbe essere quella indiana; se, invece, il tutto fossene delle aree marine; navigazione; zona economica miglia (più precisamente, le 200 miglia marine dalla accaduto in acque internazionali, la giurisdizioneesclusiva; giurisdizione della piattaforma continen- costa), però, non siamo più in acque territoriali, ma non spetterebbe più alle autorità indiane, ma all’I-tale; attività estrattive minerarie nel fondo marino; ci troviamo in acque internazionali: la disciplina re- talia. Una volta stabilito, dunque, dove sia avvenutaregimi di sfruttamento e protezione dell’ambiente lativa è prevista nella convenzione di Montego Bay la tragedia, sarà possibile individuare l’Autorità chemarino; ricerca scientifica e soluzione di dispute. del 1982, attualmente in vigore. Costituendo una res abbia competenza a decidere.Ora, sulla base di questa normativa per acque ter- communis omnium, cioè un bene appartenente aritoriali deve intendersi lo spazio di mare compreso tutti, in queste zone ogni Stato esercita in via esclu-dalla linea di base (detta così in quanto base di par- siva la propria giurisdizione sulle sue navi. Questo, Adelaide CaravagliosCina, trapiantati organi dei condannati a morteL a qua si totale a ss e nz a di volontar i induce i dir ige nti di Pechino ad utilizz are i “resti” delle es ecuzioniT roppo pochi i donatori volontari in Cina. Ecco allora che la principa- le fonte di organi per trapianti è rappresentata dai detenuti nel “braccio della morte”, i condannati alla pena capitale. A confermarlo è lo stessovice ministro cinese della Salute Huang Jiefu sollevando reazioni di sdegno a livello internazionale. Nel almeno 600 ospedali specializzati in questo traffico di morte ed i relativi profitti sono altissimi, se si considera il prezzo di vendita degli organi che spesso arriva a decine di migliaia di dollari. Negli anni questo commercio di morte si è esteso a macchia d’olio diventando un vero e proprio business da cifre astronomiche , sempre protetto dal benestare governativo. Come ultimo atto i corpi vengono 2009, a due anni dal divieto cremati per ordine del regime in modo da cancellare ogni prova dell’accadu- del commercio degli organi, to. La Cina cerca da tempo di ridurre la dipendenza dagli organi dei condan- in Cina è stata lanciata una nati a morte ma una domanda elevata e una carenza di donatori fanno sì che vasta campagna per inco- questi rimangano la fonte principale. Per Giovanni D’Agata componente del raggiare le donazioni. Un’i- Dipartimento Tematico Nazionale “Tutela del Consumatore” e fondatore dello niziativa che, a quanto pare, “Sportello dei Diritti”, purtroppo, nella Cina capital-marxista oggi l’unica ideo- non deve essere bastata in logia è quella del profitto selvaggio . Migliaia di fegati, reni e cornee cinesi sono un Paese dove vengono ef- immessi nel mercato internazionale del traffico di organi, anche via internet. fettuati all’incirca 10 mila Secondo le organizzazioni umanitarie internazionali, il 95% viene dai corpi dei trapianti l’anno ( per nu- condannati a morte. Le esecuzioni capitali, con la relativa vendita degli organi, mero secondi solo agli Stati sono uno dei principali fenomeni che derivano dalla violazione sistematica deiCondannati a morte in Cina Uniti) e in cui i pazienti in diritti umani in Cina. Evidenziano una volta di più la precarietà e la corruzione attesa sono 1,3 milioni. Par- del sistema giudiziario e la totale mancanza di garanzie per chi viene arrestato.liamo di condannati a morte il cui assenso viene strappato con pressioni e inti-midazioni che il regime occulta sistematicamente. Gli organi vengono espian-tati subito dopo l’esecuzione e trasportati in apposite ambulanze. Vi sono oggi Paolo Veccia S p e s e m i l i t a r i , l ’A s i a r a g g i u n g e l ’ E u r o p a C ’è l a c r i s i , s t a n z i a m e n t i p e r l a D i f e s a r i d o t t iI l nuovo vento dell’economia mondiale spira verso l’Oriente. Ora anche le spese militari si avviano ad essere segnale di una nuova leadership a livello planetario. Se è vero che la Cina ,potenza in ascesa anche su questo fronte,possiede solo un ottavo del bilancio militare americano, l’Europa è da temponel mirino del colosso asiatico. E il trend europeo sembra destinato a proseguire go termine. Le conseguenze in campo militare sono già evidenti. “ Ci sono poche possibilità che la stretta ai bi- lanci sia allentata presto” sostengono gli esperti militari inglesi ricordandonel segno dell’austerità anche per i prossimi anni. La progressione cinese sem- che la missione in Libia ha svelato in-bra dunque inevitabile riflesso di una dinamica globale che vede una dolorosa sospettabili vuoti nelle performancecontrazione dei mercati ad Ovest parallela alla crescita esponenziale delle cosid- alleate sul fronte delle azioni aereedette Tigri asiatiche. Cina , India, Giappone e Corea del Sud contribuiscono all’ e di intelligence. La coscienza della80% del bilancio globale della spesa militare nel Far East. E Pechino non sembra crisi spingerà i Paesi europei, secon-intenzionata a fermarsi dato che ha annunciato di voler aumentare gli stanzia- do I’ISS, a condividere sempre di piùmenti di un ulteriore 11.5 per cento. Intanto anche gli Usa, scrivono gli analisti strumenti militari creando una sorta Caccia militari in volodell’International Institute of Strategic Studies, hanno cominciato a ridurre la di dipendenza reciproca. La linea è quella di fare fronte comune per respingerespesa militare dopo un periodo di espansione. Il tempo perché il bilancio asia- la crisi costituendosi sempre più come un unico blocco anche militare. La stra-tico pareggi, come stanziament,i quello targato Usa è stimato nell’ordine dei da è lunga e potrebbe essere pericolosa se dirottata esclusivamente su esigenzequindici anni. Questo processo ridisegna rapporti di forze tra potenze e pro- di opportunità politica e finanziaria. E’ evidente che per il cammino verso unaspetta un assetto mondiale radicalmente diverso da quello a cui siamo abituati. crescente condivisione della capacità militare sarà decisivo il ruolo della Nato.I tempi di questa trasformazione economica, politica e finanziaria sembranoessere più brevi del previsto e a farne le spese potrebbe essere una volta di piùl’Europa, la cui crisi di identità è evidente cosi come l’assenza di strategie a lun- Antonio Procentese
  • 3. ECONOMIA a cura di Giancarlo Saggese 3LA RIQUALIFICAZIONE DEL PORTO DI TORRE DEL GRECOM ancanza di spazi a sostegno delle attività produttive, in- sabbiamento, banchine ina-deguate. I punti critici tradizionalidel porto di Torre del Greco potreb- attraverso interventi di riqualificazio- ne ed ampliamento del porto esisten- te, di riallocazione della cantieristica locale, delle attrezzature portuali e di aree di supporto alle attività por-bero essere risolti nell’arco di diciotto tuali, di potenziamento dell’acces-mesi.  Tanto occorre per portare a ter- sibilità all’intero ambito della fasciamine i lavori presentati dall’assessore costiera.Per poter realizzare il pre-regionale ai Trasporti, sen. Sergio detto programma degli interventi, èVetrella, nell’ambito del Progetto Più progetto del porto della Marina di Torre del Greco progetto del porto della Marina di Torre del Greco stato redatto un modello economico-Europa: 22 milioni di finanziamenti finanziario-gestionale dell’opera, perdestinati alla città del corallo cui ag- gestivo – ha sottolineato il Sindaco regionale con ruoli e caratteristiche il quale è previsto l’ utilizzo del PPPgiungere altri due milioni di risorse On. Ciro Borriello – che evocherà il peculiari ed originali, con apporto di (Partenariato Pubblico Privato), ov-aggiuntive per il solo scalo.Gli in- rapporto peculiare delle tradizioni valore aggiunto al “sistema” regionale vero Project Financing (PF).L’analisiterventi riguardano, in particolare, marinare dei torresi, come quelli della nel settore della cantieristica tradizio- costi-benefici ha evidenziato i beneficil’accessibilità all’infrastruttura estesa marineria, del corallo, dell’impren- nale, per la professionalità ormai rare, diretti , che consistono per il porto at-all’intero ambito della fascia costiera, ditoria armatoriale e non da ultimo quali carpentieri, calafati e maestri tuale in una maggiore fruibilità dellola riqualificazione della darsena desti- la costruzione di un polo formativo d’ascia, capaci di interventi di manu- stesso (aumento dei posti barca); mi-nata ai cantieri dei “maestri d’ascia”, nautico e l’apertura della nuova sede tenzione e di produzioni di qualità. La gliore fruibilità del porto (incrementocon la messa in sicurezza degli im- della Capitaneria di porto”.Il porto di predetta riqualificazione viene attuata della qualità dei servizi) e migliora-pianti, il prolungamento del molo di Torre del Greco soffre della scarsa di- con due interventi disgiunti ma forte- mento delle condizioni igieniche; persoprafflutto. Quest’ultimo lavoro, con sponibilità di spazi destinati alle pur mente interrelati tra loro: il recupero la nuova darsena nel miglioramentola costruzione di un ulteriore molo, vivaci attività produttive; dell’assenza ed il restauro del porto esistente e la delle condizioni di lavoro nei cantieripermetterà al porto di dotarsi di una di servizi, di spazi a terra e di attrez- realizzazione di una nuova darsena (ampliamento degli spazi interni ednuova banchina, “essenziale – come zature a sostengo per lo svolgimento per lo sviluppo della cantieristica.La esterni, e delle dotazioni infrastruttu-affermato dall’Assessore Vetrella – per competitivo delle attività cantieri- connessione tra le nuove aree a mare rali); miglioramento della capacità diaccogliere i mezzi dei collegamenti stiche; dall’assenza di una banchina da destinare alla cantieristica ed il re- accesso ai cantieri grazie alla maggiormarittimi regionali e quelli della pro- in grado di ospitare mezzi nautici e troterra è assicurata dall’annessione possibilità di parcheggio ed al poten-tezione civile”. La nuova banchina, spazi a terra per la sosta dei passeg- alle spalle del nuovo bacino portuale ziamento della viabilità, il che si tra-inoltre, risolverà la cronica carenza geri e dei veicoli, da utilizzare anche di una vasta area dove sono collocati duce in un potenziale incremento deldi spazi adeguati da destinare alla come attracco per il metrò del mare. parcheggi a raso per alcune centina- fatturato dei cantieri. Si deduce per-flotta pescherecci.Ma il progetto Più La riqualificazione del porto di Torre ia di posti auto, al servizio non solo tanto che i benefici diretti ed indirettiEuropa riserverà risorse per cam- del Greco risponde, quindi, ad non delle aree funzionali a mare ma anche sono di non poca importanza sia perbiare ulteriormente il rapporto tra la più rinviabili esigenze ambientali e di delle nuove aree a verde e di sviluppo gli stakeholders dell’area oggetto di in-città e il porto attraverso i lavori pre- sicurezza, non disgiunte da altrettanto poste immediatamente a monte della tervento e sia per tutti gli altri soggettivisti nell’ex complesso archeologico urgenti esigenze di sviluppo economi- nuova darsena.In sintesi il program- che indirettamente trarranno vantag-industriale dei Molini Meridionali co. La prevalente attività produttiva ma integrato PIU’ EUROPA ha come gio da tale opera.Marzoli in cui sarà realizzata una presente è la cantieristica, che da sem- obiettivo la riqualificazione sociale e“cittadella del mare”. “Un luogo sug- pre sostiene ed inserisce l’attrezzatura produttiva della zona della marina, Valterino Ziviello all’interno della rete della portualità fortemente incidente sull’intera città,Per Pompei una boccata d’ossigeno WepUpDate 2012Riaprono le Terme Stabiane, chiuse dal 2007 per restauri Una “due giorni” dedicata all’esperienza del consumatore con ilI riflettori continuano ad essere puntati su Pompei, uno dei siti archeologici più brand, tra marketing e emozione. I straordinari del mondo. L’interesse e le preoccupazioni del governo sembrano l più grande evento sul marketing In ogni settore la differenza tra finalmente orientati sul voler intensificare l’attività di manutenzione ordinaria e la comunicazione fa tappa nella i brand si gioca sul terreno dellee di restauro, ipotizzando persino l’istituzione di una sorta di cabina di regia pres- capitale partenopea! Il 30 e 31 emozioni vissute e oggi le domandeso il Ministero per vigilare sullo svolgimento dei lavori e su un corretto utilizzo marzo i più importanti esponenti che si pongono i professionistidei fondi. Tra le tante notizie di questi ultimi mesi da dimenticare, con crolli e del panorama italiano del marketing della comunicazione riguardanomacerie, ne compare fortunatamente una buona. L’ otto marzo, in occasione della si ritroveranno alla Città della principalmente le opportunità, glifesta della donna, sono state infatti riaperte le Terme Stabiane. Costruite intorno Scienza di Napoli per confrontarsi e obiettivi e le criticità del marketingal IV-III secolo a.C. e così chiamate perché poste all’incrocio tra la Via dell’Ab- analizzare insieme le nuove tendenze esperienziale, sul modo di coinvolgerebondanza e la Via Stabiana, le Terme del business e della comunicazione il pubblico nel processo d’acquisto ehanno appena riaperto i battenti al pub- aziendale. Claudio Gubitosi, fondatore sul ruolo dei social network e delleblico, dopo una chiusura di cinque anni. e direttore artistico del Giffoni Film tecnologie per fidelizzare la clientelaIl recupero, effettuato con fondi ordinari, Festival, Claudio Curcio, direttore del del brand. A discuterne sarannoha visto impegnato circa mezzo milione Comicon Napoli, Mirko Pallera, co- manager, docenti universitari, studiosidi euro. Assieme al settore maschile, da fondatore e direttore responsabile di del settore e autori di testi, insiemesempre visibile, la riapertura ha coinvolto Ninja Marketing, Fabrizio Barbarossa, a molti altri personaggi di spicco nelanche la sezione femminile del comples- autore di “Google Marketing”, Mauro panorama italiano del marketing eso, mai visibile sino a oggi e completa- Ferraresi, autore di “Marketing della comunicazione alla ricerca dimente recuperata. Il restauro, effettuato Pompei Terme Stabiane Esperienziale: come sviluppare confronto e aggiornamento. L’eventoda specialisti esterni sotto la supervisione l’esperienza di consumo”, Francesco è organizzato con il patrocinio deldella Soprintendenza archeologica speciale di Napoli e Pompei ha riguardato sia Gallucci, fondatore di “1to1lab”, la Comune di Napoli, delle Universitàle murature e le coperture, che sono state rifatte, sia gli stucchi e le pitture, gua- prima Emotional Marketing Company Federico II e Suor Orsola Benincasa,state dall’umidità di risalita e dalle infiltrazioni delle acque meteoriche. Costruite e Coordinatore del Dipartimento dell’API Associazione Piccole e Mediesfruttando un impianto più antico di altri tre secoli, le Terme si strutturano nel- Neuromarketing A.I.S.M. sono solo industrie di Napoli e Provincia, e inla classica sequenza: apodyterium, frigidarium, tepidarium e calidarium. Nella alcuni dei nomi presenti nell’elenco partnership con Il Denaro, Metropoliszona orientale sono infatti disposti gli ambienti per il bagno, divisi per uomini dei relatori che prenderanno parte alla Network, , Radio Capri, Radio Yachte donne: il frigidarium maschile con una cupola ad imitazione del cielo, nicchie convention. L’edizione di quest’anno è Sunsation, R.U.N. Radio, le rivistesulle pareti e raffigurazioni con soggetti marini. Originariamente doveva servire dedicata al marketing esperienziale, digitali Mediaforum e Netforum,pure da calidario in quanto sono presenti dei vani dove venivano posti i bracieri; all’esperienza vissuta dal consumatore TechnologyBIZ, l’agenzia Ampaweb equello femminile fu costruito posteriormente al maschile. Seguono poi il tepida- nel punto vendita a quella dell’utente le principali associazioni di categoriarium e il calidarium, quello maschile di forma absidata, con vasca dedicata alle sul web, analizzando tutti gli aspetti del settore, da Assodigitale a FERPI,abluzioni e decorato con un labrum con getto d’acqua tiepida. Il balneum pom- emozionali, sensoriali e valoriali che ACPI, UNICOM, TP Associazionepeiano è unico nel suo genere in quanto l’impianto di riscaldamento (hypocau- le nuove tecnologie e lo sviluppo Italiana Pubblicitari Professionisti,stum), fornito da un’unica fornace collocata sotto il pavimento, risulta essere il di quelle tradizionali toccano nel ADM Italia Associazione Marketingpiù antico esempio di questa tecnologia di epoca romana ancora sopravvissuta. pubblico. Oggi il consumatore non e Comunicazione. La partecipazione acquista più un prodotto spinto all’evento è gratuita. Per iscriversi basta da un bisogno, ma dalla voglia di registrarsi sul sito www.webupdate.it Ivana Porcini sperimentare nuove esperienze. Giovanna Potere
  • 4. 4 CRONACA a cura di Maria Francesca CibelliPasqua, nuove mete da scoprireTre nu o v e l o c al it à d a v i s it are d u rant e l e p r i m e v a c an z e p r i m av e r i l iC on l’avvicinarsi della Pasqua si fa sempre più intensa la voglia di avventurarsi in una nuovavacanza e le offerte di viaggio, persoddisfare ogni esigenza ed esaudire folklore, che lascia sbalorditi e sorpresi anche i turisti più scettici. La Romania è anche Transilvania, mitica contrada dei boschi, regione estremamente romantica e resa famosa dal mito diogni desiderio, non mancano. Le Dracula. Nella zona si potrà visitaremete sono vastissime e possono essere il castello di quest’ultimo, le rovinescelte in base alla propria personalità: del castello di Poineari e si avrà laassoluto relax per chi vuole trascorrere possibilità di dare uno sguardo alleuna vacanza immerso nella più soave meravigliose cittadine medievali,serenità, e sfrenato divertimento e cariche di invitante mistero.La terza èinaspettata avventura, invece, per gli San Pietroburgo. Costruita dallo Zarspiriti più temerari che vanno alla Pietro il Grande, la città si affaccia sulricerca di nuova emozioni. La scelta mar Baltico. Un tempo capitale, oggidella meta, spesso però, si può rivelare Strasburgo Un castello in Romania è certamente uno dei centri turisticiun procedimento intricato e incerto: insieme di correnti avveniristiche e il Palais des Rohan. Ricordiamo, maggiormente amati dal turismose montagna o mare, che sembrano tradizionalistiche. Essa infatti, come inoltre, il famoso Museo d’Arte internazionale; seconda città dellaessere i luoghi richiesti e desiderati per del resto tutta l’Alsazia, da sempre Moderna, al cui interno si possono Russia e centro culturale di eccezionalele vacanze pasquali, non vi soddisfano cerca di tutelare e mantenere in contemplare anche capolavori di rilievo. Principale attrazione rimanea pieno, potreste sempre scegliere tra vita le antiche tradizioni locali. Ma artisti del calibro di Klimt e Braque. il Museo dell’Ermitage, all’internole svariate destinazioni nelle capitali Strasburgo non disdegna nemmeno La seconda è Bucarest, capitale della del meraviglioso Palazzo d’Inverno,europee e mondiali più ambite l’aria cosmopolita e moderna Romania, un grande ed antico Stato struttura storica di rilievo mondiale,quest’anno.La prima è Strasburgo, conferitale da monumenti quali il che sorge in quella zona d’Europa dove nel 1917 prese avvio launa magnifica città, capoluogo palazzo del Parlamento Europeo. detta Danubiana. Seppure la sua Rivoluzione d’Ottobre. Altro museodell’Alsazia, in Francia. Essa è resa Passeggiando per le strade di indipendenza sia stata riconosciuta interessante da visitare è quelloancora più bella dal passaggio dell’Ill, Strasburgo, si resterà incantati dalla solo nel 1877 le vicende storiche che Etnografico Russo, nato agli inizirinomato affluente del Reno, che ricchezza di monumenti di grande la videro protagonista, sono ben del Novecento per volontà dello Zarrende molto suggestivo un quartiere interesse architettonico, come più antiche e importanti. Bucarest è Nicola I, che raccoglie il ricordo delledella città chiamato Petite France. l’imponente Cattedrale di Notre- maestosa e misteriosa. La Romania, numerose popolazioni che primaStrasburgo è una città a dimensione Dame, in elegante stile gotico. In città che dal 2007 fa parte dell’Unione abitarono un tempo il territorio russo.d’uomo, peraltro splendidamente ci sono anche musei molto interessanti europea, è uno stato che si impegnaabbracciata da una florida e ricca dal punto di vista artistico, come per la sopravvivenza del propriovegetazione ed è caratterizzata da un Maria Francesca CibelliAmministratore “fai-da-te” Giovani, l’opportunità è ad AfragolaL’iniziativa personale non viene riconosciuta dalla Cassazione Un’associazione socialmente utile in unS enza la necessaria legittimazione da territorio di frontiera L parte dell’assemblea condominiale, l’amministratore non può richiedere ’Associazione cultura- opera nel settore della pre-il pagamento dei contributi e/o dei con- le “Medifuturo” nasce parazione militare e non,guagli anticipati, essendo indispensabile ad Afragola (Na), nel offrendo opportunità dila preventiva approvazione − da parte dei settembre 2011. La scelta apprendimento altamentecondomini-proprietari − delle tabelle mil- di impiantarsi nel difficile qualificate. I docenti facen-lesimali e delle voci di spesa: per i giudi- hinterland napoletano non ti parte dell’Associazioneci di legittimità (sentenza n. 1224/2012), è casuale. Il nome è com- sono di  comprovata espe-in altre parole, in assenza di una delibe- posto da “Mediterraneo”, rienza e  professionalità  erazione assembleare ad hoc nemmeno il per sottolineare l’eredità grazie a  questo è possibilenegotiorum gestor può pretendere il rim- classica che ha lasciato soddisfare qualsiasi richie-borso delle spese dallo stesso sostenute, investirsi); quindi, sottoporre all’appro- una profonda traccia nelle sta formativa. Tra le variein quanto il principio posto dall’art. 1720 vazione dei condomini il regolamento e le nostra società e la parola attività, l’Associazionedel codice civile − in tema di mandato, tabelle millesimali; infine, far approvare “Futuro”, perché oggi più Culturale si occupa dellaai sensi del quale il mandante è tenuto a dalla stessa assemblea le voci di spesa.A che mai l’Italia deve punta- formazione per l’ingressorimborsare le spese anticipate dal manda- nulla le è valso l’unico motivo con il quale, re sulle nuove generazioni, nel mondo del lavoro, intario − deve essere coordinato con quelli lamentando l’“errata individuazione del- vera risorsa strategica per particolare per i concorsivigenti in materia di condominio (secon- la norma regolatrice della controversia”, la crescita e perché le ra- nelle forze armate dellodo i quali il credito dell’amministratore aveva dedotto che nella fattispecie in esa- dici del futuro stanno solo Stato .“Medifuturo” nascenon può considerarsi liquido né esigibile me non potevano trovare applicazione le nel presente. Nessun cam- dall’impegno e dalla de-senza un preventivo controllo da parte norme sul condominio: per costante giu- biamento è realizzabile dizione del Generale Luigidell’assemblea).Cosa era accaduto: una si- risprudenza, infatti, il condominio negli senza il loro contributo, e Masiello, della prof. Leagnora, data la mancanza di regolari tabelle edifici può configurarsi laddove vi sia una del resto anche le crona- Vitolo e di Raffaele Russo.millesimali, di un valido regolamento e separazione della proprietà per piani oriz- che recenti testimoniano Alla base dell’Associazionedi un legittimo organo gestore delle cose zontali, a prescindere dalla approvazione il ritrovato desiderio di vi è l’idea di una culturacomuni, si era letteralmente autoinvestita di un regolamento e dalla completezza e partecipazione dei giovani a 360 gradi, dalla pitturaamministratrice, anticipando alcuni pa- validità dello stesso. Il semplice fraziona- alla vita sociale. Gli scopi alla scultura, dalla poe-gamenti; alla richiesta di restituzione di mento della proprietà di un edificio per della Associazione cultu- sia al teatro napoletano,quanto corrisposto per le spese del fabbri- effetto del trasferimento delle singole uni- rale “Medifuturo” sono dalla musica all’educazio-cato, si era vista “rispondere picche” non tà immobiliari a soggetti diversi, in altre quindi , prioritariamente ne alimentare, offrendosoltanto dai condomini, ma anche dalla parole, comporterebbe il sorgere di uno quelli di aiutare i soci delle dunque un’ opportunitàstessa Corte di Appello. Per la poverina, la status di comproprietà da disciplinarsi se- ultime generazioni a co- concreta non solo per isituazione non cambia nemmeno in cassa- condo le regole adeguate. gliere tutte le opportunità ragazzi che vogliono intra-zione: secondo i giudici di Piazza Cavour, che si presentano per un prendere una carriera neiinfatti, per procedere alla riscossione di inserimento, quanto più corpi armati dello Stato.quanto anticipato, la ricorrente avrebbe veloce possibile nel con-dovuto in primo luogo farsi legittimare testo attivo della nostradall’assemblea nella carica (e non auto- Adelaide Caravaglios società. L’Associazione Italo Sgherzi
  • 5. AUTO E MOTO a cura di Vincenzo Adinolfi 5Le più giovani auto storiche: i veicoliprodotti tra i 20 ed i 30 anni ad oggi D opo aver discusso la volta scorsa sul possibile operare senza enormi capitali alle collezionismo dei veicoli costruiti spalle. Non altrettanto si può dire invece fino ad una data precedente di 30 per ciò che riguarda i pezzi di ricambio anni il primo giorno dell’anno in corso considerato che il repentino cambio tra (Classic) passiamo ora ad esaminare una serie e l’altra, fanno di ogni modello, l’ultimo periodo dell produzione tra quelli ancora non rottamati dalle tante automobilistica ritenuta degna di essere campagne e leggi antinquinamento, quasi classificata storica e dunque tutte le auto che un’esclusiva. Il perché di una critica verso hanno, ad oggi, tra i 20 ed i 30 anni ossia i auto così giovani è presto detto: tra esse nonCitroen 2 CV veicoli classificati POST-CLASSIC.Si tratta figurano solo le automobili che rispondono Lancia Delta hf turbo indubbiamente di vetture complesse, dove a sicuri criteri di storicità, ma anche veicoli l’elettronica comincia a farla da padrone. di passaggio, utilitarie economiche che La lavorazione delle plastiche e di ogni nulla hanno apportato alla storia dell’auto particolare esclusivamente di tipo industriale o abbiano in se una storia da raccontare. ne fanno auto di non facile restauro. Le più significative restano le automobili Pur trattandosi di veicoli quasi perfetti si e le moto che hanno rappresentato una tratta comunque di vetture prodotte in un evoluzione rispetto alla produzione numero elevato di esemplari e pertanto del industriale di quel periodo. E’ chiaro che valore pari all’usatoIl caro petrolio, la fine auto che rispondano a tali canoni, anche se del consumismo di produzione e del boom a t t u a l e ,Masertati b turbo economico devono essere Alfa Romeo alfa 33 insieme alla ritenute di necessità di sicuro avvenire razionalizzare collezionistico la produzione e ciò vale automobilistica specialmente hanno imposto per i mostri auto sempre più sacri come uguali, modeste, la Ferrari funzionali ed giustamente economiche. considerate I materiali “istant classic”.Saab 900 cabrio impiegati sono F e r r a r i 2 0 8 g t b Tu r b o Non è un Alfa Romeo alfa 75 diventati sempre più anonimi. In altre caso infatti che solo auto di prestigio, che parole la maggioranza della produzione continuano ancor oggi ad essere disegnate automobilistica tra i 20 ed i 30 anni ad oggi, da famosi designers, rappresentano un sembra ispirarsi a canoni totalmente opposti investimento all’atto stesso dell’acquisto rispetto a quelli ricercati dagli appassionati, quasi si trattasse di metalli preziosi. Dopo un amanti dell’estetica e della raffinatezza lieve deprezzamento iniziale si stabilizzano meccanica. E’ anche per questo che le auto infatti su un valore medio-elevato per poi costruite in Italia e all’estero fino a 20 anni lentamente risalire in modo inversamente precedenti l’anno in corso sono dichiarate proporzionale al passare degli anni.Per storiche dall’ASI (Automotoclub Storico chi vuole entrare nel mondo delle autoRenault 5 Italiano) non senza particolari critiche dalle d’epoca attraverso questa porta facilitata, Fiat Uno analoghe organizzazioni internazionali può bastare conservare la vecchia auto di che limitano i veicoli da ritenere storici a famiglia. I più smaliziati hanno già capito quelli di 30 anni di età e solo alcune nazioni che i migliori affari si fanno con quelle ammettono al massimo le venticinquenni. auto appena divenute maggiorenni che nel In questo settore vige un mercato molto giro di un paio d’anni raggiunti i venti anni confuso con un parallelo sali e scendi di possono aspirare all’esenzione dalla tassa di prezzi a seconda della domanda e della possesso ed ad una assicurazione agevolata. offerta di determinati modelli. Nell’ambito Così basta una Fiat Panda o una 126 per di questa categoria si offre indubbiamente, avere il diritto di aggregarsi ad un raduno a chi vuole entrare nel mondo del ed entrare nel mondo del collezionismo. collezionismo, una scelta certamente piùPorsche 924 vasta e in parte anche più accessibile essendo Federica Adinolfi Volkswagen golf cabrio Assicurare moto d’epoca è conveniente Q uasi tutte le compagnie assicurative offrono assicurazioni appositamente pensate per moto d’epoca. Se si è in possesso di un ciclomotore d’epoca, conviene sicuramente sceglie- re una polizza assicurativa specifica, in quanto il costo è inferiore a quello delle polizze previste per i normali ciclomotori.Per poter usufruire di polizze specifiche per moto d’epoca, è necessa- rio che il ciclomotore abbia determinati requisiti: che sia stato costruito dal almeno vent’anni, che abbia carrozzeria e/o telaistica conforme all’originale, che sia provvisto del motore del tipo montato in origine dal costruttore o compatibile, che abbia una selleria decorosa.Si può iscrive- re il ciclomotore d’epoca ai registri dell’A.S.I. (Automotoclub Storico Italiano) e dell’F.M.I. (Fede- razione Motociclistica Italiana) ed ottenere la necessaria documentazione da presentare poi alle compagnie assicurative, in modo da poter ottenere l’assicurazione apposita per le moto d’epoca. Paolo ZaccariaCiclomotore BianchiFalco del 1960
  • 6. 6 TURISMO ENOGASTRONOMICO a cura di Valterino ZivielloDal crudo… alla brace Risotto alla Milanese Day Breve storia di un tipicoAlla “Braceria Rispoli” di Cava dè Tirreni piatti dedicati ai salumi tipici ed alla carne piatto italianoD al crudo alla brace. Un passaggio essenziale nella storia dell’umanità. Conla scoperta del fuoco l’uomoha fatto un gran balzo in avanti D a qualche anno il Gruppo Virtuale Cuo- chi Italiani (www.GVCI.org) – cioè il luo- go virtuale di ritrovo degli chef professio- nisti italiani all’estero- organizza ogni anno una giornata celebrativa di un piatto della tradizionenella sua evoluzione. Il cibo italiana che sia famoso nel mondo. L’anno scor-concepito solo crudo, sia di so l’onore toccò alla carbonara mentre quest’an-origine animale che vegetale, ha no s’è celebrato il Risotto alla Milanese Day.conosciuto la sua prima cottura E allora, parliamone un po’ del piatto principe di Mi-proprio con la brace. Il primo lano nel mondo. Intanto, sapete perché il risotto allafuoco che l’uomo è riuscito a milanese è giallo? Perché insomma si usa lo zaffera-governare, oltre che per scaldarsi no, che pure è fiera produzione di nicchia delle soleo tenere lontano le belve, è servito regioni dell’Abruzzo e Sardegna e che quindi conper cuocere la cacciagione. La Milano avrebbe ben poco a che vedere? La ragionecottura ha significato molto. Una storica risale alla notte dei tempi, a quello cioè, tra ilvera rivoluzione, una spallata Basso Medioevo ed il Rinascimento, in cui i Signo-al mondo primitivo. Ha messo, dei vini tutta impostata per i “tagliolini al tartufo nero”.La ri delle città stato italiane, per dimostrare ai propricon il tempo, l’uomo intorno accompagnare, con una bella parte del leone spetta alla carne ospiti a tavola quanto fossero opulenti, ricchi e po-alla tavola. Ha fatto nascere la selezione di rossi, tali pietanze. che, servita su pietra lavica calda, tenti, facevano arricchire le portate dei banchetti concultura del focolare domestico, Per gli irriducibili del bianco arriva in tavola ad inebriare con polvere e foglie d’oro e scaglie di pietre preziose, oche partendo dalla dolce attesa Enzo Rispoli, che conduce il il suo fumo e profumo l’intero scarti di la-della preparazione del cibo è locale insieme al cugino Simone, locale, avvolgendolo in una vorazionedivenuta un momento essenziale propone qualche buona bollicina. nuvola di sapore che da l’esatta dei metalliche unisce amici e parenti davanti Qui tutto inizia con il tagliere di idea di braceria. L’invitante nobili. Laa piatti preparati nei più svariati salumi che prevede, in primis, il materia prima si chiama Angus trovata cer-modi. Oggi, lunghe e lente cotture Pata Negra, il signor prosciutto americana, Scottona marchigiana, to era sor-contraddistinguono pietanze che arriva dalla Spagna, poi c’è Costata prussiana, Agnello prendenteentrate nel mito della gastronomia, il culatello stagionato 24mesi, il nostrano, Maiale paesano e ma, se dacome il ragù napoletano o certi prosciutto veneto, i salami tipici viene preparata alla brace o con un latobolliti o brasati di carne della campani e non ed una discreta poche varianti come ai porcini talvolta letradizione settentrionale. E selezione di formaggi a partire o al battuto di pepe verde. guarnizionicottura ha significato anche il dalla mozzarella di bufala, Accompagnata anche da patate delle porta-modo migliore per preservarsi accompagnati da buoni sott’oli fatti caserecce (fritte o al forno) e te ingoiate per errore procuravano ai commensalida malattie e contagi. Il mondo in casa. In alternativa l’antipasto condita con fiocchi di sale bianco dei gran dolori di stomaco o denti rotti, dall’altro latodella ristorazione ha da sempre offre il “carciofo croccante con di Cipro. Insomma, una braceria essa provocava anche, a lungo andare, dissangua-dedicato alla cottura alla brace fonduta di pecorino”, lo “sformato che dà corpo alla cultura della menti non da poco alle finanze della Signoria. La so-interi locali che offrono piatti di polenta con burro al tartufo e carne arrostita in un bell’ambiente luzione ad entrambi i problemi fu trovata dagli arabi,cucinati solo in questo modo. Uno cuore caldo di verza e stracchino”, curato e rilassante. Con uno staff che importarono ed introdussero lo zafferano, primadegli ultimi nati si trova a Cava dè l’“uovo fritto al tartufo nero con di giovani in sala (Enzo Rispoli, in Sicilia e poi sul continente, da quell’enorme areaTirreni che ancora una volta si crostone di pane” o il “puré di il maitre Mario Cutolo e Marina del Mondo allora conosciuto che si definiva Oriente.pone come uno dei territori più cavolo con salsiccia croccante e Califano) e giovanissimi ai fornelli Questi nuovi ingredienti, sostitutivi e assai meno in-interessanti di tutto il salernitano. peperoni verdi”. I primi si affidano ( Simone Rispoli, Salvatore nocue di scaglie d’oro e preziosi, furono la soluzioneLa “Braceria Rispoli”, che si ai ravioli freschi che sposano vari Purgante e Michele Giordano). del problema. La produzione dello zafferano, però,trova all’ingresso della città, di sughi: pomodorini del piennolo, Un posto dove diventa naturale per ragioni di microclima, si incentrò in Abruzzo e infronte alla stazione ferroviaria, funghi porcini, o genovese. I concludere con la golosa piccola Sardegna e da allora, nei secoli, è sempre rimasta lì.però, propone solo brace di paccheri invece possono essere pasticceria del maestro Giuseppe In realtà, va detto che il risotto giallo non è un’in-carne, oltre a primi ed antipasti con carciofo e provola o ripieni Manilia di Padula. venzione milanese. Traccia di una ricetta simile sicon verdure, salumi e formaggi di ricotta su sugo di genovese. ritrova nel tardo ‘300 sia in un manoscritto francesetipici. E ovviamente ha la carta Poi c’è la “zuppa del giorno” ed Salvatore Tuccillo sia nella tradizione culinaria arabo-ebrea del perio- do. L’adozione quale piatto milanese si deve invece Una golosa ricetta per Pasqua ad una leggenda secondo cui nel 1574 la figlia di Valerio di Fiandra, il pittore che lavorava alle vetrate del Duomo di Milano, si sposò con un allievo del pa- dre. Sembra che questo allievo fosse particolarmente abile nel mescolare i colori e creare composizioni Ingredienti: policrome utilizzando lo zafferano e che perciò, 12 uova come suo scherzo durante il banchetto matrimonia- Uova 8 cucchiai di Grana Padano grattugiato le, fece colorare le portate di riso con lo zafferano, le- farina gando involontariamente i due ingredienti a Milano. alla pangrattato In realtà il progenitore davvero milanese del risot- olio to è descritto compiutamente già in ricettari della Monachina sale metà del 1500 benchè solo alla fine del 1700 un riso pepe definito pubblicamente “alla milanese” e condi- 1/4 di litro di latte to con formaggio, cannella e tuorli d’uova, appare 1 dl di panna liquida sulla scena. La ricetta quasi definitiva, ivi inclusa 50 g di farina la cottura con la tecnica oggi comunemente detta 50 g di burro “a risotto”, viene codificata a Milano agli inizi del sale 1800 e contiene burro, cipolla e midollo ma nonP prevede l’uso del vino. Ai primi del ‘900 compare reparate la besciamella: in una casseruola lasciate fondere il burro, aggiungete la farina, mescolate e fate anche il vino, per sgrassare il riso dal midollo e dal cuocere per 2-3 minuti (il composto deve restare chiaro), diluitelo con il latte e la panna, continuate a burro. Ai giorni nostri, infine, Gualtiero Marchesi mescolare e portate a cottura per almeno 15-20 minuti, ritiratela, salatela e mettetela da parte in caldo. perfeziona la ricetta, rendendola più leggera e dige-Rassodate 10 uova, sgusciatele, tagliatele a metà, con delicatezza estraete il tuorlo e tenete da parte gli albumi. In ribile (in alcune versioni della fine anni ‘90 addirit-una terrina pestate i tuorli, amalgamateli con la besciamella, il Grana Padano grattugiato, sale e pepe. Riempite con tura sostituendo al brodo la sola acqua calda e sale)il composto i mezzi albumi e ricomponete l’uovo. Passateli nella farina, poi nelle 2 restanti uova sbattute e infine nel e, come noto, reintroduce, con una citazione dellepangrattato che deve essere finissimo. In una padella scaldate abbondante olio e friggetevi le uova fino a quando periodo feudale, la foglia d’oro come guarnizione.sono diventate dorate. Sgocciolatele su carta assorbente da cucina, passatele nel piatto da portata e servitele. Ilaria Felaco Gualtiero Guadagno
  • 7. ATTUALITA’A B e r l i n o p e r c h i a m a r e u n t a x i b a s t a u n’a p p a cura di Sabrina Ciani 7Scaricabile su iPhone e Android, il software riconosce la propria posizione tramite GpsI tedeschi sono sempre avanti, verrebbe da dire. Oltre ad esser il paese (uno dei pochi, se non l’uni- co) dell’area Euro ad avere una bilancia commer-ciale ampiamente attiva, la Germania è da sempreun paese all’avanguardia. Lo sa bene chi ha visitato e rompendo così, di fatto, il quasi-monopolio delle centrali dei radiotaxi: una volta scaricato sull’iPho- ne o su un cellulare Android. Nell’attesa, è possibile seguire in tempo reale sullo schermo l’avvicinarsi del taxi. Per ogni ordine ricevuto i tassisti che par- Ferrarelle, quando il green è un falso! Berlino e ha tecipano al sistema pagano 79 centesimi agli svilup- L’Antitrust boccia la pubblicità potuto tocca- patori di myTaxi. A titolo di paragone: oggi versano sull’impatto zero. re con mano alle centrali dei taxi un contributo mensile compre- L il progresso di so tra 100 e 700 euro, a seconda delle città. Così, ’Autorità Garante della Concorrenza e una vera città complice anche il passaparola, myTaxi è cresciuta del Mercato, a quasi un anno di distanza moderna. Già, rapidamente, arrivando a contare 7mila tassisti re- dalla sentenza del Giurì di Autodisciplina è proprio nel- gistrati in 30 città tedesche, più Vienna e Zurigo. Pubblicitaria, si è espressa disapprovando e la capitale che Numeri che hanno finito per attirare l’attenzione dichiarando come pratica commerciale scorretta la Taxi di Berlino si è adoperato di Daimler, che, attraverso la sua controllata del car campagna pubblicitaria in cui la Ferrarelle sostieneun nuovo modo per prenotare un taxi. Non con la sharing Car2go, ha investito insieme a Deutsche Te- che le sue bottiglie da 1,5 litro sono prive di impattoclassica chiamata, il classico addebito e l’attesa, ora lekom e al fondatore del social network XING Lars sull’ambiente ed esalta la sua attività d’impresaci pensa un’app, appositamente predisposta, che Hinrichs  circa dieci milioni di euro in Intelligent impegnata nel “green”. L’Authority ha, infatti, definitopensa a tutto. Il nome è myTaxi e permette, come già Apps, la start-up che ha creato l’applicazione. Ca- ingannevole la frase “a impatto zero” che l’aziendadetto, attraverso il GPS di segnalare ai tassisti pre- pitali freschi che verranno usati per rafforzare la ha pubblicizzato sull’etichetta delle bottiglie e dellesenti in zona e consente di contattarli con un click. presenza di myTaxi all’estero, a partire da Barcello- confezioni del prodotto, riferita a circa 26 milioni diLa diffusione è stata immediata: 800 mila utenti in na. In Germania, infatti, “Daimler” è sinonimo di bottiglie di plastica da un litro e mezzo a seguito di unpoche settimane. Ma le centrali sono sul piede di “Taxi”: due terzi di tutte le auto color avorio chiaro accordo con Life Gate e il versamento di una sommaguerra perché vengono “scavalcate” perdendo così che circolano sulle strade tedesche hanno sul cofano destinata a riforestare un’ampia area boschiva peril contributo mensile che gli autisti versavano loro. la stella a tre punte di Mercedes. E, di queste, circa compensare le emissioni di anidride carbonicaIn Germania a stravolgere il settore dei taxi non è il 70% sono delle Classe E, la berlina di punta del- collegate alla produzione. In realtà, come è possibileun programma governativo di liberalizzazioni ben- la casa di Stoccarda. L’app è disponibile su iPhone leggere nella sentenza, “la società ha partecipato asì un’applicazione per smartphone. E a mandare su e Android, ed è sicuramente una sorta di rivolu- iniziative a favore dell’ambiente, con la creazionetutte le furie le classiche centrali dei radiotaxi, quelle zione nel settore. E in Italia, invece, i tassisti con- di nuove foreste, e ha utilizzato queste iniziativeche da decenni raccolgono le telefonate dei clienti e tinuano a scioperare contro il Governo e contro le per pubblicizzare caratteristiche del prodotto chele smistano ai tassisti. Il programma myTaxi, svilup- liberalizzazioni delle licenze.  Come sempre siamo in realtà non ha” quindi risulta che l’azienda nonpato da una start-up di Amburgo, cancella di fatto il lontani anni luce dal progresso e da queste rivolu- ha mai speso in prima persona progetti a favore dipassaggio intermedio, mettendo in comunicazione zioni, che agevolano soprattutto il consumatore . iniziative ambientali ma ha solo partecipato ad unodiretta chi siede al volante e chi ha bisogno di rag- specifico progetto di un’azienda terza e, inoltre, sologiungere al più presto la stazione o il posto di lavoro Vincenzo Vinciguerra il 7% dell’acqua minerale prodotta dalla Ferrarelle ha partecipato al progetto di compensazione delle emissioni di CO2 e per soli due mesi, un tempo ritenutoMette un dvd dei puffi, parte un porno troppo limitato e che non prevede continuità in futuro .”Le modalità con cui la società ha rappresentato il proprio temporaneo e sporadico impegno perL a “s t r a n a” v i c e n d a a c c a d u t a a Tr e m o n t , n e g l i S t a t i U n i t i la compensazione delle emissioni di anidride carbonica dovute alla produzione di un determinatoE ’ di questi giorni la notizia della bizzarra vicenda avvenuta a Tremont, una piccola cittadina degli Stati quantitativo di bottiglie di acqua minerale a marchio Uniti, nello stato dello Utah. In questa sonnolente cittadina, i simpatici folletti blu, nati dalla fantasia Ferrarelle e, quindi, cercato di differenziare il di Peyo, si sono resi, involontariamente, protagonisti di uno scandalo famigliare a luci rosse. Era il proprio prodotto da quelli concorrenti facendo levacompleanno di suo figlio ed un abitante di Tremonton ha deciso di organizzare una festa di compleanno sulla crescente attenzione del consumatore alleper il proprio pargolo. Dopo i palloncini, i regali e la torta, il papà ha deciso di allietare i ragazzini metten- tematiche ambientali e di cambiamento climatico,doli tutti davanti allo schermo per vedere un cartone animato. Così si è recato al negozio di videonoleggio appaiono “scorrette” spiega ancora l’Antitrustpiù vicino ed ha preso in prestito il film dei “Puffi”, recentemente uscito nei cinema. L’uomo è tornato a nel rapporto. L’azienda ha condotto un’attività dicasa, ha radunato tutti i bambini ed ha inserito il dvd, facendo partire il film. Ma sullo schermo, al posto comunicazione ingannevole verso il pubblico condei divertenti esserini blu, sono apparse immagini di tutt’altro tipo. I nanetti avevano delle fattezze strana- lo scopo di costruire velocemente un’immaginemente umane. E dopo qualche secondo di visione, è stato subito evidente che si trattava di un film porno- ecologica del marchio che non risponde però a verità,grafico. Il padre, messo il dvd, si era allontanato dalla stanza. Ma dopo qualche minuto, insospettito dalle in un momento di forte emergenza ambientale chereazioni dei bambini è tornato sui suoi passi. Davanti a lui si è presentata una scena inattesa: quella di un spinge il consumatore a un consumo più sostenibile,film hard. L’uomo ha subito spento la televisione e ha chiamato le autorità, convinto che qualcuno avesse così da aumentare i profitti con l’incremento dellemanomesso il dvd. Dave Nance, il capo degli agenti locali, non ha trovato nulla di anormale nel dvd ed ha vendite del prodotto. La Ferrarelle ha trenta giorniaffermato che il video porno probabilmente era già in possesso dell’uomo che quindi avrebbe sbagliato a per adeguarsi alla sentenza e pagare la sanzione diinserire il film nel lettore. Lui ha negato. La polizia ha dichiarato che le autorità non procederanno contro 30 mila euro che le è stata inflitta, ma dovrà anchel’uomo perché l’episodio sembra essere stato accidentale. Quello che resta saranno le domande del figlio, rivedere le proprie politiche di marketing per offriree degli altri bambini ai propri genitori. “E rispondere sarà difficile”, ammette il protagonista della vicen- al pubblico una comunicazione che rispecchi il dirittoda scuotendo la testa. Ma non è l’unico caso del genere. Nel 2006 c’era stato un altro caso simile, sempre a un’informazione veritiera, chiara e accurata.negli Stati Uniti. Un ragazzino aveva ricevuto come regalo di Natale un videogioco. Dopo averlo scarta-to, lo aveva inserito nella propria consolle, ma invece che un gioco era partito un film porno hardcore.Succede anche questo nel nostro variopinto e strano mondo... Rosario Sannino Giovanna Potere
  • 8. 8 ARTE a cura di Domenico Raio Un viaggio all’interno del cuore Presso l’Associazione “St’Art over Art” la mostra collettiva “HeART Attack”I l M.I.A. – Movement Independent Artists „St’Art over Art“ ha lanciato un“attacco” al cuore dell’Arte con lamostra collettiva “HeART Attack“. in libero prodotto di espressione e contenuto, un’opera d’arte rappresenta sempre uno spiraglio dell’animo. Perchè in fondo l’arte è sempre, per il vero artista, un tecnica questi punti di coesione o scissione rispetto alla realtà che lo circonda dal proprio punto di vista, intimistico o sociale. Parlando delle suePresso la sede dell’Associazione, viaggio all’interno del proprio emozioni più profonde, dellein Via Pallonetto a Santa Chiara cuore. Un’indagine introspettiva sue paure o delle sua speranze,7, sono state esposte opere di che diventa un medium per della propria visione del mondopittura, fotografia e arte digitale raccontare se stessi. L’arte ci rivela e della società in cui viviamo,in bianco e nero di 18 artisti: chi siamo e come ci rapportiamo e di ogni altro tema ritenesseAzimut, Loretta Bartoli, Giancono con gli altri, insomma qual’è significativo in base alla propriaCammarano, Daniela Capuano, il nostro senso della vita. sensibilità umana e artistica.Andrea Carlino, Stefania Colizzi, Ciascuna artista ha, quindi,Giovanna D’Amodio, Maria sottolineato con la propria Giada PistacchioGrazia Della Corte, Antonietta stato appositamente concepitoErbino, Concetta Marrocoli, Luigi per esaltare il monocromaticoMontefoschi, Pasquale Pirro, delle opere. Mentre il ritmoErmelinda Ponticiello, Silvia pulsante del suono elettropopRea, Vincenza Rotondo, Anna della musica anni ‘80 haScopetta, Manuela Vaccaro, Anna richiamato il battito del cuore.Verde. L’ originale allestimento In questa società in cui parola edcon lampade wood e fluor è azione si trasformano per l’artistaL’arte integrale di Ermelinda Ponticiello Tutti pazzi per l’Egitto Una mostra ripercorre il lavoro di ChampollionLa ricerca tecnico-stilistica si coniuga con i contenuti F ino al 10 aprile è possibile visitare la bella mostra “Sulle trac- ce di Champollion. Archeologia, sguardi ed esperienze nellaL Valle del Nilo” al Museo Archeologico Nazionale di Napoli.
 ’elaborata ricerca tecnico- realizzazione dell’opera “Ipazia” che La mostra è un omaggio al tempo in cui studiosi come Champol- stilistica dell’artista conferma le notevoli potenzialità lion, mossi dalla febbrile sete di conoscenza del mondo antico, im- Ermelinda Ponticiello trova espressive alle quali è giunta la piegavano ogni risorsa per riportare alla luce le tracce del passa- sperimentazione dell’autrice e che to.
Champollion è considerato il padre dell’egittologia. La grandezza non appaiono mai disgiunte da di quest’uomo coltissimo, conoscitore di testi zendi, pahlavi e parsi, un intrinseco contenuto oscillante studioso del sanscrito, dell’arabo, del persiano e del copto, fu quel- tra l’allegorico e il filosofico, una la di essere riuscito, con l’intuizione, a sciogliere un enigma vecchio peculiarità, quest’ultima, che si di secoli: l’interpretazione dei geroglifici e la connessione dei segni riscontra come una costante anche con la formulazione del suono.Seguendo un percorso originale, 
la nelle opere di diversa fattura. I mostra mette in luce le due facce di Champollion: l’uomo e lo stu- lavori in tal guisa ottenuti, e le dioso. Quindi, da un lato il visitatore si ritroverà di fronte a lettere ulteriori opere che, sia pure con autografe e pensieri, tutte tese a testimoniare la profondità d’animo e qualche variante realizzativa, l’entusiasmo che lo studio della civiltà egiziana suscitava in lui, dall’al- s’inseriscono nella scia della “foto– tro si ritroverà documenti che risaltano la rigidità scientifica con cui scultura”, oltre ad offrire un saggio quest’uomo si accostava all’analisi della famosa Stele di Rosetta e di“Risveglio” di quelli che, alla luce delle nuove altri reperti. La mostra, alla quale il Comune di Napoli ha assicura- tecnologie informatiche, potranno to il patrocinio morale, è organizzata dalla Soprintendenza Specia-la sua espressione maggiormente verosimilmente configurarsi come le per i Beni Archeologici di Napoli e Pompei, dal Centro Studi dirappresentativa del suo attuale alcuni dei futuri scenari dell’arte, Egittologia e Civiltà Copta “J.F.Champollion” e dall’Accademia Egiziastato di sviluppo, nell’opera assumono vibratile dinamismo con la collaborazione del Museo Egizio di Firenze.
Per l’occasione èintitolata “Risveglio”. Il lavoro che, attraverso un delicato gioco stato realizzato anche un prestigioso volume, edito da Ananke.

Perin oggetto sintetizza, insieme, di rifrazioni, sembra estendersi tutto il periodo della mostra sono previsti visite e laboratori didatticiuna concezione modernista e anche allo spazio circostante. curati dalla Società Pierreci Codess (per prenotazioni: 848800288)integrale dell’arte, in un’epoca Esse offrono la sensazione d’esserecaratterizzata da una progressiva animate da una forza centrifuga Edy Ferraiuolosmaterializzazione degli elementi che si sprigiona da un nucleo Programma Marzo Donna al KOESIScostituenti e di supporto centrale, quasi a riprodurre una con il Patrocinio dell’Assessorato Pari Opportunità del Comune di Napolidell’opera, e dall’interazione tra le primigenia esplosione dalla quale Il nostro programma “marzodonna 2012” mira a dare visibilità alle donne, a valorizzarne la presenza passata e presente e l’azione nella cultura epiù diverse forme d’espressione. gli elementi si sono originati. Un nell’impegno sociale, ad evidenziare ricchezza e fermento che la città di Napoli è in grado di esprimere nella pluralità delle voci e delle iniziative al femminile anche in proiezione futura, così che le donne orgo-Così “Risveglio” appare l’esito effetto che la pittrice ha ribadito in gliosamente partecipi della crescita della città non debbano più dire:di un più ampio progetto particolare in un’opera in bicromia Io sono quella che cantano i poeti l’inesauribile sorgente dove palpita il genio, l’apparizione, la madonna, l’egeria, quella che suscita il sogno, che purifica l’acqua torbida, io sono la cavità, la matrice, la fontana da dove sgorga il verso trionfante, dove risuona l’immagine di musica, io sono quella che partorisce, che è materna, quella che incanta, l’onnipresente. Gli uomini mi piangono e micreativo integrato che, parte dal intitolata “Magma”, un lavoro nel desiderano, i poeti mi gridano e mi sospirano, tutti mi portano alle stelle… Ma io non sono ascoltata.(...) Nessuno ascolta le mie gri- da silenziose, nessuno vede la mia bocca spalancata e muta, le mie dita contratte, le mie mani aperte, le mie lacrime di pietra, il miodisegno, assume forma concreta quale l’energia cromatica risulta cuore straziato. Io sono quella che non ha linguaggio, quella che non ha volto, quella che non esiste. …la donna… (Anonima) ) 8 marzo ore 18 – Inaugurazione collettiva d’arte Windows – spazi e luoghi verso il futuro- a cura diattraverso la scultura, subisce una straordinariamente intensa come a Marilena Mercogliano per la Rivista Murale Duetto n.12 bis. Fino al 14 marzotrasfigurazione icastica per mezzo rappresentare, sul piano simbolico, 9 marzo ore 18 - Reading di poesie di donne a cura di Silvia Saporito e Yvonne Carbonaro con interventi di Carla Vidiri Varano e Assunta Volpicelli Ierardidella fotografia, prende tono nella proprio la forza creatrice della 13 marzo ore 18 - La donna artista nel passato e nel presente, conversazione di Maresa Sottile e Yvonnesua elaborazione digitale e si rende natura. Carbonarofruibile nell’imprimersi nel forex. 14 marzo ore 18 - Riflessione a cura dell’Associazione femminile ZONTA Napoli sul tema: “Rinascita attraverso il recupero delle radici: le origini popolari di teatro, musica e danza a Napoli”. Yvonne Carbonaro - introduzione; Lucia Oreto – recitazione; PaolaNon dissimile il procedimento Domenico Raio Gargiulo - danzatecnico che ha portato alla 16 marzo ore 21.30 – Mostra e Videomostra Personale d’arte di Ilaria Castiello. Fino al 20 marzo
  • 9. TEATRO a cura di Stefano Vosa 9Albertazzi, una vita per il teatroL’a t t o r e i n s c e n a a l B e l l i n i c o n “ C e r c a n d o P i c a s s o ”L a carriera di Albertazzi è impossibile da rias- sumere, dal 1956 in cui debuttò con Luchino Visconti l’artista toscano ha fatto praticamentedi tutto declinando in maniera sempre diversa il suotalento multiforme. Architetto , fotografo, scrittore però questo caso è un po’ speciale, sono delle interpreti di situazioni picassiane in un rin- corrersi quasi vizioso,ma soprattutto attore di teatro, arte alla quale de- è una festa anche condica ancora oggi, a 86 anni, tutte le proprie energie urla, perché c’è l’ideacreative. Dopo “La casa di Ramallah” spettacolo in- della corrida, del de-tenso in cui interpreta un padre che accompagna la mone. Ci interessa darefiglia kamikaze a compiere il proprio destino torna immagini che siano ina teatro con “Cercando Picasso” per la regia di An- qualche modo un rifles-tonio Calenda. “Stavamo pensando a Picasso come so, una visione dell’o-il genio del secolo, che ha cambiato l’idea dell’arte, pera di Picasso, io midel rapporto con la musica. Avevamo un testo di muovo con loro, sonoun autore inglese sulle donne di Picasso, però poi un Arlecchino, faccioabbiamo capito che non era il caso, lo abbiamo scar- Albertazzi in “Cercando Picasso” quest’uomo che a 80tato ed abbiamo cominciato, io e Tonino Calenda, a anni ha dipinto 370 in-scriverci delle lettere su Picasso. Così è nato il testo, cisioni erotiche, un veroda questa corrispondenza appassionata tra me e lui fluenti molte donne, le ballerine della Martha Gra- mostro di vitalità”. Il Picasso rappresentato diventasu questo genio, uno dei massimi protagonisti del ham Dance Company. Sullo sfondo appare un nudo per suggestione Albertazzi stesso , in un proces-novecento, che ha inciso per sempre sull’idea dell’ar- femminile, si tratta di una grafica di Picasso. Lo so interpretativo che ricorda quello avvenuto annite, della pittura, del rapporto dell’artista con la sua spettatore si trova trasportato all’interno di “Amore prima con le “Memorie di Adriano”. Da ricordareopera.” Lo spettacolo gioca con la personalità irre- ed Eros” uno dei nuclei tematici attorno ai quali si l’ultima massima che riassume il senso di un esi-golare e debordante di Picasso tra allegorie e dettagli sviluppa questo viaggio nell’immaginario e nella po- stenza fuori dagli schemi “La giovinezza non ha età”biografici. Al centro della scena è posto un grande etica del grande artista Spagnolo. L’attore spiega cosiletto dal quale si desta Picasso- Albertazzi e poco la scelta di un corpo di ballo per raccontare Picassodopo da sotto le lenzuola si rivelano con movimenti “Il Teatro ha sempre avuto a che fare con la danza, Stefano VosaLanzetta dinuovo Moscato e le parole che ritornanoal Sancarluccio Protagonista al San Ferdinando conL’artista presenta “Prima vedere cammello” “Ritornanti, parole da un non luogo”P eppe Lanzetta ritorna a Teatro e lo fa con “Prima vedere cammel- lo” uno spaccato spietato e ironi-co dei nostri tempi. Varie anime peruno spettacolo su Napoli che guarda dei Letti Sfatti sottolinea questi stati d’animo con brani come “Faccia da precario” o “Mi sono rotto”. Lanzetta si conferma talento comicamente tra- gico , crudo e poetico, sperimentato- I l genio visionario di Enzo Moscato ritrova ancora una volta il filo sottile della propria memoria e lo fa con uno spettacolo costruito per bra- ni, frammenti di testi e di pièces,. Frammenti sovrapposti «ritornati per farli agire, respirare, dibat- tersi, accanto o dentro un nostroanche all’Italia e alla frenesia autodi- re ma sempre coerente con se stesso. spirito cambiato, nuovo; dentrostruttiva di un mondo globalizzato e Una voce unica, irriverente e corrosiva un nostro differente modo di ca-in crisi. A sorprendere è la capacità di che si fa portatrice di angosce comuni. pirli o percepirli, e, con essi, conrielaborare anche la più stretta attualità Monologhi esilaranti come È pulp e questi altri sentimenti, investirli, Lo sputo, amplificano la dimensione nutrirli, vivificarli. In una pa- surreale del nostro presente, pezzi di rola: riamarli». Si va dalla mera notizie svuotate di senso rimbalzano citazione storico-cronachistica, impazzite da un canale all’altro come attinta dagli scrittori più incisivi slogan pubblicitari. Con ‘A Lampedusa della Rivoluzione Napoletana del ‘o mare è ‘nfuso, invece, si raggiunge 1799 (Cuoco, Croce, Settembrini, l’apice di nuova dimensione, l’attore D’Ayala, Fortunato, Imbriani) all’ napoletano si avvicina a un origina- invenzione, puramente e sempli- lissimo teatro canzone. Questo brano cemente poetica, o immaginaria, Enzo Moscato ha segnato l’inizio della collaborazione degli stessi avvenimenti. Dall’enu- con Jennà Romano che proseguirà con merazione minuziosa delle moltissime (e talora sconosciute) vittime della un progetto discografico e multime- Reazione e del Terrore Sanfedista, alla registrazione, cinica e repellente, per diale in uscita il prossimo anno. Anime bocca del boia d’ufficio dei Borboni, Tommaso Paradiso , dei fiorini e dei diverse ma accomunate da uno sguar- ducati necessari alla realizzazione della sanguinosa mattanza dei Repub- do lucido e impietoso sui nostri tempi blicani; dall’irruzione di frammenti di forte “fiction” drammaturgica, che Peppe Lanzetta sono la materia pulsante di un lavoro gioca con l’esteriorità dei corpi, alla ricostruzione, tutta interiore, dello sta- dove dal Bronx napoletano si transita to d’animo dei condannati, nell’ “estremo” del loro generoso dono di vita adin un gioco letterario viscerale, ama- per InferNapoli, (Premio Frignano un’idea. Un idea di continuo ritornante e di continuo sconfitta, della libertàramente comico. Un gioco di universi 2011) e “Ridateci i sogni” per arrivare e della dignità dell’uomo nella Storia. Ma la storia diventa sulla scena giococontraddittori e intrecciati, realtà fit- ad un intensissima “Alla mia nazione” di alchimie, virtuosismo lirico che scava nell’ignoto vuoto dell’espressivo.tizia e verità teatrale che si rincorrono di Pier Paolo Pasolini. Dopo trent’anni La scena non tende a dare una narrazione congrua e lineare di ciò che ac-sul filo del paradosso e dell’autoironia. d’assenza l’artista napoletano ritrova cadde a Napoli due secoli fa ma a raccontare gli snodi emotivi e linguistici,Lo spettatore resta catturato in questa il Teatro Sancarluccio, primo amore e i silenzi, le urla, i sogni e i fantasmi che, sostanzialmente, “fanno” il testospirale di emozioni, rabbia, sogno e storica palestra teatrale che ha visto na- . La storia e l’arte diventano quindi due sentieri paralleli da ripercorrere,disincanto. Storie di ordinaria dispe- scere tanti talenti della scena nazionale. risentire, ripronunciare. L’arte barocca di Moscato inclina verso un sog-razione, di vite spezzate, eternamente gettivo-fantasmatico-delirante unica via possibile, forse, oggi, di ripensa-precarie. La precarietà è il linguaggio re, a traumi o lacerazioni violente, per convenzione chiamati Rivoluzione.in cui si esprime il mondo, in un con-tinuo produrre e consumare, costruire Maria Bellucciper demolire. Jennà Romano leader Stefano Vosa
  • 10. 10 CULTURA a cura di Fausto MarsegliaLa scuola pubblica alla derivaL’ i s t r u z i o n e i t a l i a n a d a v a n t o d e l p a s s a t o a v e r g o g n a d e l p r e s e n t eS e ci si domanda se esiste ancora la scuola pubblica viene sponta- neo rispondere di sì. Infatti, allapersona comune basta allungare losguardo nel quartiere per accorgersi di insegnamento e di apprendimento ma soprattutto per i contenuti.Il vuo- to educativo che serpeggia in maniera sempre più evidente all’interno dei progetti formativi e ai PON, che la catalizzare gli sforzi per ottenere il miglior risultato possibile nel proces- so educativo. Lo stesso Luigi Einaudi, grande statista e secondo Presidente della Repubblica Italiana, affermava tonomo e indipendente della cultura. Di qualità neppure l’ombra. Di valori culturali forti nemmeno il profumo. Ora, però, il problema si presenta in modo drammatico. Trasformare lache ci sono edifici scolastici statali, an- scuola ha dovuto elaborare in manie- che il grado di civiltà di una nazione scuola pubblica in scuola privatizza-che se non sempre idonei e sufficienti ra esponenziale negli ultimi anni per si misura sull’entità degli investimen- ta significa non solo averle sottrat-al fabbisogno sociale. Ma se si riflette poter accedere ai fondi, è lo specchio ti nella scuola. Ma purtroppo non è to risorse ma anche svuotarla dellosul senso della domanda e si va a fon- del contesto sociale nel quale stiamo così. Nei palazzi ove si stabiliscono le spessore culturale che la tradizione ledo del problema le cose cambiano di vivendo. Sottomettere il mondo dell’e- regole del gioco la scuola è considera- aveva assegnato e riconosciuto. Ed ilprospettiva. Infatti altro sono le scuo- ducazione agli interessi ed alle mano- ta una “Cenerentola” ed è ritenuta un vuoto desolante viene riempito solo dile, intese come edifici scolastici, altro vre dei privati e dei vari stakeholders “servizio” da mantenere in modo ob- una pseudocultura di facile consumoè la scuola intesa come istituzione in si sta rivelando, dopo un iniziale en- bligato in ossequio alla Costituzione, che genera pressapochismo e relativi-grado di assolvere degnamente il com- tusiasmo e dopo un apparente con- mentre la ricerca addirittura un lusso. smo. Così si è iniziato a cercare altro-pito per cui è stata fondata. La scuola senso, illusorio ed insidioso. C’è da Perciò per esse si stanzia il minimo ve quello che un tempo era garantitoè stata pensata, voluta e fondata come chiedersi seriamente se tale debolezza indispensabile, a favore di logiche di dalle nostre istituzioni scolastiche. Ciistituzione per fornire alle future ge- sia da ritenersi passeggera o del tutto potere e di economia. Il risultato è il si rivolge al privato, che qualche voltanerazioni quella formazione di base in casuale, o sia sintomo di un declino decadimento progressivo della scuo- significa anche fuori d’Italia se nongrado di garantire loro autonomia di inarrestabile che porta la scuola al suo la pubblica, nella quale si soffre per addirittura fuori d’Europa. E questopensiero e possibilità di inserimento fallimento. Sembra quasi riproporsi mancanza di risorse, mentre i cervelli è ciò che più dovrebbe preoccuparcinella vita sociale e politica del Paese. il discorso dei descolarizzatori degli che vorrebbero dedicarsi alla ricerca ed indurci a riflettere su dove ci staQuesto avveniva quando, dopo l’unità anni sessanta, che con Ivan Illich ri- fuggono esasperati dall’Italia. L’irru- portando la scelta di una scuola pri-d’Italia, si doveva affrontare il proble- tenevano la scuola del tutto inutile zione dei privati nella scuola pubblica, va di risorse e di un valido progettoma dell’analfabetismo e del degrado se non addirittura controproducente. iniziata con la promulgazione dell’au- formativo. La penultima invenzionesociale. E, indubbiamente, nel passato Secondo la logica posta alla base del- tonomia scolastica d’inizio millennio, dei politici è stata quella di tassareha affrontato e risolto in modo soddi- la nostra Costituzione, e l’attenzione spacciata come un’autentica panacea, ulteriormente gli alcolici per ricavaresfacente questi problemi. Ma, nel tem- riservata ai “capaci e meritevoli”, il ha invece finito col peggiorare una fondi da destinare ad incrementare ilpo, la scuola è diventata un’agenzia servizio pubblico d’istruzione dovreb- situazione già di per sé precaria. Aver personale scolastico. Poi, forse per-formativa, neanche più tanto in grado be attrarre gli insegnanti migliori per voluto appiattire il funzionamento ché ci si è accorti che c’era poco dadi competere con la cultura che viene formazione e validità professionale, e della scuola pubblica assimilandolo brindare, si è preferito tassare ulte-vissuta e veicolata nell’ extra scuola. dovrebbe polarizzare le risorse econo- a quello di un’azienda ha procurato riormente il gioco ritenuto una fonteNegli anni ha perso sempre più il suo miche e non solo, per poter promuo- molti più danni che vantaggi. Le scuo- sicura, in quanto “ultima spes” per ilruolo primario nella formazione dei vere la maturazione di un cittadino le, costrette ad aprirsi alla società dei sempre più povero cittadino. Ma nongiovani e si è dequalificata a tal punto consapevole, con autonomia di giu- consumi, si sono trovate immerse in credo che questo “atto dovuto” possada non essere più un punto di riferi- dizio ed in grado di interagire con la un contesto sempre più confuso e ma- dare soluzione al problema descritto.mento positivo per la società. E questo realtà e di incidere sullo sviluppo poli- lato assumendone vizi e difetti e smar-non solo per quanto riguarda i metodi tico e sociale del Paese. Dovrebbe cioè rendo inesorabilmente il carattere au- Fausto Marseglia Professione e mestieri Dal mito della laurea alla realtà del mestiereE ’ oramai voce comune quella di rimpiangere i mestieri di una volta che, per chi imparava “l’arte”, dava una chance in più per l’occupazio-ne. Ed è realtà che oggi attività come quelle dell’i-draulico, del falegname, del barbiere, del contadino, to per la carenza di fondi pubblici ma anche per la scarsa motivazione che si vive nella scuola, a partire dai docenti a finire agli allievi. Poi la forte spinta alla proliferazione dell’offerta formativa per acquisire qualche risorsa in più ha finito per trasformare le ne dell’intero sistema di studio e di vita, col risul- tato finale che se si vuole campare occorre pensare ad apprendere un mestiere.Tutto questo suscita non poca amarezza. C’è la delusione di chi, non più tan- to giovane, ha visto una crescita sociale e civile neie così via, anche se modesto, garantiscono un red- scuole stesse in progettifici senza una reale ricaduta primi anni della seconda metà del secolo scorso, condito a coloro che lo esercitano. Di contro assistiamo positiva per la formazione dell’uomo e del cittadino, la speranza di un futuro migliore per tutti, e ha ri-ad una desolante disoccupazione intellettuale. La come si voleva nello spirito costituzionale dell’istitu- scontrato a ridosso del nuovo millennio il progres-tesi che la scuola di massa e l’università avrebbero zione scolastica. Così, dopo la forte spinta alla laurea sivo degrado morale, civile ed economico del Paese.garantito a tutti un futuro migliore, sostenuta da a tutti per poter apparire virtuosi agli occhi del resto L’affermazione del materialismo e della deriva eticapolitici, pedagogisti ed intellettuali progressisti, si del mondo, si è cominciato a parlare di Ubiquitous e sociale ha permeato la scuola, specchio della so-è sciolta come neve al sole.Il mito degli anni ses- learning (apprendimento quando e dove si vuole) e cietà stessa. Sono venuti meno tutti i modelli e i sanisanta che la laurea poteva costituire il passaporto di Redefinition of learning (ridefinizione degli spazi principi. E se oggi tendiamo ad importare formuleper l’accesso al mondo del lavoro è miseramente di apprendimento). Gli stessi politici e giornalisti, in e slogan del linguaggio educativo anglosassone for-crollato. Il titolo di studio, anche se accademico, è occasione del 150° anniversario dell’Unità d’Italia, se è per riempire il nostro vuoto imitando il mitoinflazionato. Prova ne sia che di dottori, di avvocati, in modo prosaico ma realistico, hanno auspicato americano di un mondo più ricco e pragmatico. Madi ingegneri e di altrettanti titolati sono stracolme le un ritorno ai lavori artigianali e rurali. Così le uni- dimentichiamo i valori ai quali ci siamo ispirati nelliste di aspiranti al lavoro. E quando si indice qual- versità si stanno adeguando alle logiche di mercato passato e che hanno fatto della nostra Patria una Na-che concorso, momento diventato molto raro, ogni e si sta affermando il sistema del Mobile learning zione di primo ordine nel panorama mondiale e lacandidato presenta un curricolo ricco di titoli di stu- (apprendimento attraverso smartphone o altri ter- nostra scuola un modello che altri Paesi ci invidia-di, master, dottorato, specializzazioni e quant’altro. minali tecnologici) e dei Teacher manager/men- vano e cercavano di imitare. Oggi rotoliamo sempreMa titolo preferenziale rimane l’esperienza acquisita tor. Si potrebbe asserire che ormai siamo calati in più in basso ed occorre tornare ai mestieri sperandodirettamente nel settore. E va detto che se è cresciuta una realtà che non lascia spazio alla cultura bensì di ricavare il necessario per sopravvivere: le vecchiela quantità dei titoli di studio, non altrettanto è cre- all’impresa, non all’etica ma all’economia, non agli “quattro paghe per il lesso” di carducciana memoria.sciuta la qualità degli stessi. Il sistema scolastico è al studi umanistici ma alle scienze applicate. Oramaicollasso, università compresa. E questo non soltan- siamo in presenza di una progressiva degenerazio- Anna Aita
  • 11. SALUTE a cura di Gennaro Musella 11Bere acqua aiuta memoria, concentrazione e attenzioneGiovani e bambini sono più soggetti alla disidratazione.L ’insufficiente idratazione può incidere nega- tivamente non soltanto sulle prestazioni fisi- che, ma anche su quelle cognitive. Gli effettinegativi di una scarsa idratazione possono esserediversi: in uno studio internazionale condotto su che gli si può dare. In particolare i giovani, studenti di ogni ordine e grado, dalle elementari all’univer- sità dovrebbero ricordarsi di bere a sufficienza. So- prattutto in casi come sotto esami o ad interrogazio- ni, periodi dove la memoria non deve fare scherzi,giovani sani si sono osservati segnali come verti- gli studiosi americani ci consigliano di bere minimogini e stanchezza, cui si associano riduzione della un litro e mezzo di acqua al giorno. Meglio se l’acquaconcentrazione, dell’attenzione e della memoria a è ricca di calcio, minerale utile alla trasmissione de-breve termine. In un altro è stato evidenziato nei gli impulsi nervosi, di magnesio e sodio, per la rego-giovani “assetati” rallentamenti nel tempo di rea- lazione del bilancio idrico. Di solito però gli italianizione, riduzione nell’efficienza aritmetica e nelle bevono poco, un 5% addirittura non tocca propriocapacità viso-motorie. Conferma ulteriore è arriva- l’acqua. Ecco dunque alcuni consigli pratici deglita da un recente test condotto dai ricercatori della esperti per idratarsi in maniera corretta: sistemareUniversity of East London su un campione di 58 ogni giorno la quantità d›acqua necessaria sulla scri-bambini tra i 7 e i 9 anni dal quale emerge come vania della propria camera o del proprio ufficio (1,5una corretta idratazione migliori significativamen- litri); riempire sempre il bicchiere appena svuotato;te l’attenzione visiva e la memoria.È bene ricordare azione ad uno stimolo. In queste situazioni, affinché seguire una dieta rinfrescante e ricca di acqua perche giovani e bambini sono maggiormente esposti tutte le capacità intellettive ritornino alla normalità contrastare il calore e la perdita di liquidi corporeial rischio di disidratazione rispetto agli adulti a è sufficiente bere un bicchiere d’acqua o due. Quan- attraverso la sudorazione; bere acqua minerale percausa del loro elevato rapporto tra superficie e do si studia, inoltre, si ha bisogno della massima reintegrare i sali minerali persi con il sudore.massa corporea. Alcuni test psicologici,indicano lucidità e reattività, a qualunque età. Per ottenereche una disidratazione pari al 2% del peso corporeo il massimo dell’efficienza cognitiva fondamentale ècomporta una diminuzione significativa della me- l’idratazione. Il cervello è l’organo a più alta percen-moria a breve e a lungo termine e dei tempi di re- tuale d’acqua ed è proprio l’acqua il principale aiuto Vincenzo VinciguerraFrigo solo e vuoto Asportate due tiroidiPensioni basse e caro spesa: a una donna romanai dati che piegano gli anziani Delicato intervento alI l tasso d’inflazione rallenta lievemente ma, in controtendenza con questo dato, crescono i prezzi al consumo dei prodotti acquistati più di frequente, quelli che compongono il cosiddetto “carrello della spesa”. Aumentano significativamentepane, pasta e carne. In Italia, le spese giornaliere assorbono quasi l’80% del Policlinico Umberto I Ereddito disponibile. Ed oltre un milione di ultrasessantacinquenni non mangiaa sufficienza. E’ così che appare oggi il nostro bel paese, sempre più dilaniato ’ stato effettuato, al Policlinico Umberto I di Roma, un intervento didall’ingiustizia sociale e dalla povertà dilagante in uno studio promosso proprio asportazione su una donna romana dotata, sin dalla nascita, di duedal Ministero della Salute e denominato ‘Passi d’Argento’. Secondo gli esperti, la tiroidi.Una era in posizione normale e presentava dei noduli, mentrecausa principale dei grossi problemi di carenza alimentare nelle persone anziane l’altra si era sviluppata nel torace, proprio sopra il cuore, ed aveva ormai leè soprattutto di natura economica. Il 69% degli ‘over’ italiani, non riuscendo ad dimensioni di un’arancia. La crescita di una seconda tiroide è una condizione arrivare a fine mese, a causa delle non eccezionale, ma neanche molto frequente. Infatti, accade una volta ogni pensioni ormai ridotte all’osso, 8 mila pazienti con patologie della tiroide. In genere, nell’embrione la tiroide rinuncia ad alimentarsi correttamente. è posizionata sotto il mento, ma trasmigra al posto giusto nel corso della Spesso lo si fa con grande dignità, gravidanza. Nella discesa però le cellule possono finire sotto la lingua, o addi- in un clima di totale disinteresse ed rittura sopra il cuore, come è accaduto a questa paziente, formando così una abbandono. E talvolta si interviene seconda tiroide. quando ormai è troppo tardi. Infatti, La donna si è ac- è sufficiente anche solo un solo mese corta di questa di dieta povera per far aumentare del malformazione 25% la probabilità di un ricovero in attraverso una ospedale. Secondo la Società Italiana scintigrafia, la di Gerontologia e Geriatria (Sigg), quale ha mostrato agli anziano mancano, oggi, ben 400 una massa che si è calorie al giorno, in gran parte derivanti rivelata essere una dalle proteine contenute in pesce e tiroide perfetta- carne, quelle che difficilmente entrano mente funzionan- nel carrello della spesa. Due anziani su te di 2-3 cm, che tre dichiarano che, per far quadrare i però con il tempo conti, tirano la cinghia lasciando sugli è cresciuta, arri- scaffali gli alimenti piú costosi. Carne e  vando a compri- pesce  appunto,  che   sono  anche  quelli  mere i vasi san- più  ricchi  di  proteine. Queste cifre guigni.Un aspetto Policlinico Umbero I di Romaconfermano dunque una situazione allarmante.La  malnutrizione  e’  l’aspetto  più  che ha reso parti-evidente  di  una  situazione economica ormai al collasso, destinata ad allargarsi colarmente delicato l’intervento era il rischio di emorragie, rischio scongiu-a macchia d’olio e   che   vede  l’impossibilita’  di  fare  una  spesa  come  si  deve.  rato in sala operatoria Ora la paziente dovrà prendere una pillola al giorno diCerte  notizie  tolgono  il  fiato,  annientano  per  la  loro  drammaticità  e  ci  fanno  ormone tiroideo per la terapia sostitutiva, ma per il resto farà una vita normale.riflettere sui grandissimi squilibri sociali che stiamo vivendo. Eleonora Belfiore Emilio Cirillo
  • 12. a cura di Alessandro Falfari e Paolo VecciaIl Tempo protagonista al Festival della ScienzaAll’Auditorium della Musica grande afflusso di pubblicoE ’ il tempo infinito? E’ possibile viaggiare nel tempo? Esisteva il tempo prima del Big Bang? Sono questi, oltre ad altri infiniti quesiti, cheda secoli hanno arrovellato le menti dei più grandipensatori e scienziati. scienziati e filosofi dell’epoca.Ma fu Einstein, nel 1905, con la relatività semplice, a dimostrare che viaggiare nel futuro, per le leggi della fisica, non era un’utopia insensata a condizione di farlo quasi alla velocità della luce. In quel caso, l’invecchiamento diEd è stato proprio il tempo il protagonista della un essere umano sarebbe stato irrisorio (dieci anni)settima edizione del Festival della Scienza che ha nell’arco di un millennio. In aggiunta, la possibilitàavuto luogo all’ Auditorium della Musica. di viaggiare nella dimensione temporale, rivivendoUn genio della Fisica del XX secolo come Richard fatti del passato o anticipandone di futuri.Feynam , sosteneva in maniera solo apparentemente Un Festival arricchito da eventi artistici di notevoleparadossale che il “tempo è ciò che accade quando spessore. Ad esempio, il video “First Dream” dinon accade nient’altro”. Altri, invece, ritengono che il Bill Viola e le “Vexations” di Erik Satie: 24 oretempo non esiste, confutando la quarta dimensione di musica perpetua grazie all’alternanza di 90dell’universo di Einstein.E ciò davvero possibile? A pianisti.Cogliere appieno il concetto di tempodare credito alla tesi nient’affatto peregrina di Julian nelle sue varie implicazioni e composizioni: fisiche,Barbour, autore del bestseller “La fine del Tempo”, astronomiche,biologiche, psicologiche, religiosesi tratterebbe di un’illusione. Ponendo in risalto la e quelle delle invenzioni tecniche, ha spinto,natura senza tempo dell’universo quantistico posta sin dall’antichità, scienziati e filosofi a cercarein essere dall’equazione di Wheeler-De Witt, una “l’orologio molle” di Dalì di afferrarne il significato. Ma, come dicevano idelle discordanze più laceranti che separano la teoria gli altri, John Richard Gott, professore di astrofisica latini, “Tempo fugit”. Più sfuggente dell’acqua, piùdella relatività di Einstein da quella dei quanti.I a Princeton e autore di “Viaggiare nel Tempo”. Una imprendibile della luce. Il tempo corre, non aspetta.dibattiti e gli eventi sugli enigmi della quarta possibilità affascinante e misteriosa già teorizzatadimensione hanno chiamato a raccolta fisici, filosofi, da Herbert George Wells nel suo straordinario librogenetisti, antropologi, psicologi, artisti, linguisti, “La macchina del Tempo”, del 1895. Una sfida che,cosmologi, musicisti e artisti da tutto il mondo.Tra sebbene appassionante, era ritenuta impossibile da Giuseppe OrsoSalvador Dalì: un uomo, un artista Made in Usa: l’avanguardia“I l sur reali sta” in una g rande re tro spet t iv a d’Oltreoceano a RomaÈ ’ stato senza dubbio il surrealista più controverso, di assumere atteggiamenti  stravaganti per attirare l’attenzione su di sé. Q sia per il suo estroso talento, Tale comportamento ha talvolta uando New York rubò la all’arte minimal e concettuale dovesia per i suoi atteggiamenti irritato persino coloro che hanno scena a Parigi e ad un’Europa sono presenti Carl Andre, Brucebizzarri e le discusse idee politiche. amato la sua arte, poiché proprio infestata dai deliri nazisti Nauman, Richard Serra e DonaldOvviamente si tratta di Salvador Dalí i suoi modi eccentrici hanno in e dalle furie belliche, accogliendo Judd.al quale il Complesso del Vittoriano alcuni casi catturato l’attenzione grandi maestri in fuga e cullando Infine, nell’ultima tappa di questodedica una grande rassegna espositiva. del pubblico più delle sue opere. la nuova “Scuola” dell’avanguardia incredibile viaggio nell’avanguardiaDalí, genio indiscusso dell’arte, La mostra sottolinea così i due aspetti di giovani pittori americani, tuttofu pittore, scultore, cineasta e inscindibili e caratterizzanti di questo accadeva sotto gli occhi vigili,rappresenta il Surrealismo in tutte le poliedrico personaggio, coniugando illuminati ed arguti di Solomonsue sfaccettature. Dotato di grande all’immagine dell’artista quella Guggenheim, ricco uomo d’affariimmaginazione, elaborò uno stile dell’uomo privato. Perché Salvador americano, e della nipote Peggy.che egli stesso definì “perverso- Dalì è insieme l’artista e l’uomo Oggi, un’interessante mostra alpolimorfo”, una pittura visionaria, comune. La sua vita stessa era arte. Palazzo delle Esposizioni di Romafatta di sogni, incubi ed ossessioni . Infatti, il percorso espositivo presenta, ripercorre le strategie musealiPerché, come spesso ebbe a dire attraverso fotografie, disegni, dei due mecenati e l ‘avanguardial’artista spagnolo, l’arte ha, per sua lettere, progetti e oggetti, una vasta artistica americana nel periodonatura, gli stessi meccanismi del sogno. documentazione, proveniente da tra il 1945 ed il 1980. La mostra èPersonalità affascinante, eclettica ed importanti musei e fondazione, in articolata in quattro grandi tappeesibizionista, Salvador Dalì amava cui si intraprende anche un aspetto che permettono di avvicinarsifar parlare di sé, sorprendere ed finora inedito: il rapporto dell’artista all’Espressionismo Astratto, alla Popessere al centro dell’attenzione. Molte con l’Italia e le relative collaborazioni Art, all’Arte minimal e concettuale americana, si possono ammiraresono le testimonianze fotografiche artistiche, come quelle con Anna e, infine,alla corrente iperrealista le perfette riproduzioni dal veroche lo ritraggono vestito in modo Magnani e con Luchino Visconti. degli anni Settanta e Ottanta. Circa delle opere iperrealiste di Richardappariscente o che ne evidenziano Il Complesso del Vittoriano promette una sessantina di capolavori, del Estes, Robert Bechtle, Ralph Goings.particolari dettagli come ad così di sbancare nuovamente la nucleo della collezione permanente Particolarmente interessante è ilesempio i noti baffi rivolti in alto. primavera museale romana ed italiana della Solomon R. Guggenheim catalogo della mostra che metteL’artista fu un uomo dotato di una Foundation (fondata nel 1937), in rilievo il legame preferenzialegrande immaginazione ma con il vezzo con prestiti dalla rete di musei “di che molti degli artisti in questione Eleonora Belfiore famiglia” da New York, Bilbao e hanno avuto con Roma: da Robert Venezia, raccontano così 35 anni Rauschenberg, che arrivò la prima d’arte made in USA. In esposizione, volta nel 1952 per visitare lo numerosi i capolavori che hanno studio di Alberto Burri, a Willem segnato passaggi epocali della storia de Kooning, che vi si trasferì dell’arte.Il percorso espositivo si apre nel 1960, ma anche Sol LeWitt, con l’espressionismo astratto, con Mark Rothko, Cy Twombly. capolavori di Jackson Pollock, Mark La mostra, curata da Lauren Rothko e Williem de Kooning, per Hinkson, è visitabile fino al 6 maggio. proseguire con la Pop Art con Andy Warhol, Roy Lichteinstein, James Rosenquist.La terza tappa è dedicata Maya Renzi
  • 13. a cura di Rosaria La GrecaUn fascio di luce sulla Madonnina Il Paesaggio di Tiziano rinasce MILANOP e r l a Q u a r e s i m a , i l l u m i n a t o i l D u o m o al palazzo reale In most ra i capolav or i del pit tore v e ne toU n gioco di luci sulla facciata del Duomo, voluto dalla diocesi di Mi- lano in collaborazione con IGP DECAUX, nota azienda che cura la pubblicità esterna in tutta Italia, ha dato inizio alla quaresima 2012.Un show di sei minuti che ha avuto il suo momento migliore quando le immaginihanno “sfondato” la facciata, spalancando il Duomo, le sue navate e le sue vetrate Tiziano e la nascita del paesaggio moderno” questo il titolo della mostra pittorica che sarà ospitata nel palazzo reale di Milano fino al prossimo 20 maggio.La mostra, asulla città. Le porte della Cattedrale erano aperte e sono rimaste aperte anche per cura di Mario Lucco, uno dei piùtutta la cerimonia che ne è seguita, rafforzando quindi questa idea di un luogo importanti conoscitori della pittura“pubblico” nel senso più ampio del termine, una “casa” che non lascia fuori nes- veneta del Cinquecento, si apre con suno. Davanti a migliaia di cittadi- due grandi opere – la Crocifissione ni milanesi, che hanno affollato la nel paesaggio di Giovanni Bellini famosa piazza, si sono avvicendate e La prova del fuoco di Giorgione immagini tratte dalla Bibbia. La – che accompagnano un giovanile facciata della cattedrale si è trasfor- e celebre dipinto di Tiziano, “La mata in una cascata d’acqua, che ha sacra conversazione”. Il percorso poi ceduto il passo, passando tra i poi si sviluppa attraverso le sale, in lampi dell’apocalisse, e l’incontro cui opere di Palma il Vecchio, Cima di Adamo ed Eva, all’immagine del da Conegliano, Veronese, Bassano, Cristo crocifisso.La diocesi di Mila- fino alla chiusura con Narciso di siderali, accompagnano finalmente no ha così voluto richiamare, dallo Tintoretto, sono accostate ad altri le scene , nel ruolo di co-protagonisti. scorso 28 febbraio, l’attenzione dei capolavori di Tiziano, tra cui L’Orfeo Per sottolineare questa rivoluzione cittadini, sui quaranta giorni che e Euridice, La nascita di Adone, storica, Mauro Lucco, ha selezionato precedono la santa Pasqua.Imme- Tobiolo e l’angelo, L’adorazione dei le opere dai maggiori musei americani diatamente dopo la spettacolare pastori.  La mostra ha l’obbiettivo di ed europei, come il Museum of Fine iniziativa c’è stata la prima tappa sottolineare quanto Tiziano abbia Arts di Houston, l’Institute of Arts della via Crucis, presieduta dall’ar- avuto il merito di elaborare una nuova di Minneapolis, l’Art Museum of civescovo Scola, che per tutti i mar- idea dell’ambiente naturale che lo Princeton University, o la National tedì di quaresima, accompagnerà i porto’ a definire nella lingua italiana Gallery di Londra, la Gemaldegalerie fedeli della città verso la resurrezio- il termine stesso di paesaggio, nella Altemeister di Dresda, la Galleria Duomo di Milano ne, con la meditazione su tre stazio- sua accezione moderna. Si verificò, dell’Accademia di Venezia, la Galleria ne del calvario. Nella prima tappa, in quegli anni, una vera rivoluzione degli Uffizi di Firenze. La mostra,di questa viaggio,denominato, “per le Sue piaghe siamo stati liberati” il Cardinale poetica, il paesaggio si trasforma, è visitabile il lunedì dalle 14.30 allericorda la necessità di far entrare il sentimento religioso nella quotidianità, la ne- perde attinenza con la realtà, si 19.30, martedì-mercoledì-venerdì-cessità della solidarietà per vivere una città migliore. Ricordando inoltre le parole idealizza, diventa espressione, domenica dalle 9.30 alle 19.30,le parole di Papa Giovanni Paolo II dice: non ci si può lavare le mani davanti alle colore, poesia. Panorami inventati, giovedì e sabato, dalle 9.30 alle 22.30.proprie responsabilità, e condannare un Dio innocente per salvare un criminale. fenomeni atmosferici impetuosi, vegetazioni spesso improbabili Giuliana Elleni ,tramonti fiammeggianti, notturni o Rosaria La GrecaA Milano è in scena il mobile IL GLAMOUR DEGLI OCCHIALI Or ig inalità e leg gerezz a al MidoD a 5 1 anni l a v e t r i n a d e i p ro d o t t i it al i aniD al 17 al 22 aprile Milano ospiterà Il Salone Internazionale Del Mobile presso Fiera Milano a Rho, mostra riservata agli operatori del settore ma aperta anche al pubblico il 21 e 22 aprile. Nata nel 1961 con l’intento di promuovere P rimi solini primaverili, voglia di sfoggiare OCCHIALI stilosi e nuovi look. A dare man forte a fashion victim e amanti dell’occhia- le sta per arrivare il Mido .La Mostra zata tecnologia e dar vita a montature da sole e da vista fashion. Venti nuovi modelli , declinati in 30 colori , dal classico beigele esportazioni italiani di mobili e complementi, Internazionale di Ottica, Optometria al bian-figli di un design curato e attento alla qualità, e Oftalmologia richiama il pubblico co alnegli anni ha accresciuto la sua riconoscibilità di ogni nazione del mondo per la brown.internazionale diventando esportatrice all’estero di sua forza e la capacità di riunire le I mo-un concetto di prodotto di alta qualità che continua maggiori industrie dell’occhialeria dellia riscontare favorevoli consensi. Divenuto mostra internazionale. 42° edizione del- presen-internazionale dal 1967, il Salone Internazionale del la Mostra Internazionale di Ottica, tati perMobile continua ad attrarre ogni anno un pubblico Optometria e Oftalmologia, aprirà lui sonovasto ed eterogeneo e nel 2011 ha registrato la i suoi battenti presso gli spazi del- spor-presenza di 282.483 visitatori di cui 177.964 esteri la Fiera Milano domenica 11 marzo, tivi eda 154 paesi cui si aggiungono i 32.870 visitatori per tenere banco fino al 13 marzo. colorati, le forme squadrate, op-di pubblico domenicale e i 5.967 operatori della il più importante appuntamento a pure allungate ed avvolgenti. Percomunicazione. Tanti i settori merceologici in livello internazionale dedicato al set- lei modelli iperfemminili, grandi eesposizione, tra cui: camere da letto, letti singoli, tore. Protagonisti tutti i comparti del accattivanti. Colori intensi , bordiarmadi, sale da pranzo, tinelli e soggiorni, mobili settore occhialeria: lenti, macchinari, a contrasto , aste in metallo, effet-da ingresso, mobili per bambini, mobili singoli, tavoli e sedie, mobili in giunco, componentistica e montature appun- ti marmo. Non mancano modellimidollino e rattane e mobili per giardino. La mostra si compone di diverse to, occhiali da sole e da vista, divenuti più piccoli e tondeggianti con lentiesposizioni, le principali sono: il Salone Internazionale del Complemento d’Arredo, accessori raffinati e indispensabili per scure , sfumate o a specchio. Saràil Salone Internazionale del Bagno, Eurocucina, Euroluce, SaloneUfficio, Salone il total look del XXI secolo. Quest’an- un evento in grande stile, non soloSatellite, Esposizione Internazionale dei Mobili per Ufficio, Salone Internazionale no la nuova tendenza sembra tornare per i 40mila metri quadri di spazio,degli Accessori e dei Semilavorati per l’Industria del Mobile. L’evento, ormai a lenti colorate, montature grandi ma diviso in 6 padiglioni, ma ancheappuntamento clou del calendario fieristico milanese per addetti ai lavori e non, più proporzionate rispetto alle pas- per i 1.100 espositori provenientiè un momento d’immersione nel gusto e nella stravaganza del design d’interni, sato. La nuova linea presentata è la da oltre quaranta Paesi diversi connell’abilità della maestria artigianale e nella qualità industriale, alla ricerca del collezione brand Custom-6 Natural marchi  deluxe  come nuove propostepezzo più innovativo frutto della creatività umana. Philosophy totalmente realizzata in di  design  davvero interessanti. lino 100%. L’uso di materie prime Giovanna Potere antiche e naturali unito alla più avan- Liana Capuozzo
  • 14. 14 SOCIETA’ E FATTI a cura di Emanuele Boccia Rosarno, l’aranciata che spreme gli uominiCoca Cola , dopo le polemiche continuerà a comprare arance calabresiI n pochi sanno che la  Coca Cola  è proprietaria anche del marchio  Fanta, la famosa aranciata italiana. Ma appunto, italiana per modo didire, pare che solo una piccola parte dellearance  utilizzate siano di origine nostrana, per lo dagli immigrati in quella regione, favorendo così lo sfruttamento della manodopera.  Circa duemila africani - pagati al massimo venticinque euro al giorno - stanno lavorando alla raccolta della frutta nelle campagne calabresi, soprattutto nella zona il rispetto degli standard anche se poi ha ammesso che la filiera produttiva è talmente lunga da non poter garantire la stessa cosa per le aziende che lavorano in subappalto. Una  manifestazione di protesta  organizzata dall’associazione nazionalepiù calabresi. Il restante proviene dal  Brasile, ma di Rosarno. La gran parte di questi lavoratori vive in degli agricoltori Coldiretti in Calabria hannovengono spacciate per Made in Italy. Un centinaio baraccopoli, pagando ai caporali delle «tasse» per chiesto il riconoscimento di un giusto prezzo aidi trattori hanno “marciato” sulla piana di Gioia produttori, l’aumento della percentuale di succoTauro per protestare contro l’azienda. E’ questo di arance contenuta nelle bevande e l’obbligoil grido di protesta della Coldiretti, secondo cui La dell’indicazione dell’origine della frutta. Dopo lela Coca Cola da questo mercato inganna (e ci raccolta polemiche  sulla possibile rinuncia della Fanta adguadagna) due volte: una prima acquistando merce delle acquistare le arance calabresi, con la mobilitazionea basso costo dall’altra parte del mondo, una pratica arance si vuole spezzare la catena dello sfruttamentotutt’altro che sostenibile, e dall’altra sottopagando i in che nasce sugli scaffali dove sono in venditalavoratori, anche italiani. Secondo la confederazione Rosarno bevande ingannevoli sul reale contenuto di succo eintatti, dell’1,30 euro che costa al supermercato un finisce per colpire imprese agricole e lavoratorilitro di Fanta, di appena 3 centesimi è il guadagno con il pagamento di pochi centesimi per un chilodegli agricoltori perché le arance utilizzate nella di arance. Dopo le accuse  sullo sfruttamentospremuta sono purtroppo la minima parte. È la poter lavorare e raccogliere le arance per produrre del lavoro, l’annuncio della mobilitazione ha giàsituazione di molti migranti, spesso clandestini, il succo usato dalla Coca Cola per la Fanta. Secondo avuto come effetto positivo la ripresa del dialogoche lavorano da stagionali in Calabria durante il gli attivisti il succo concentrato viene pagato 7 con Coca Cola Corporation, titolare del marchioperiodo di raccolta delle arance destinate a finire centesimi al chilo, un prezzo talmente basso che Fanta. Sarà presentata la prima vera analisinelle lattine di  Fanta, marchio di proprietà della molti agricoltori locali preferiscono lasciare marcire sul reale contenuto e sul valore delle aranceCoca-Cola. L’indagine, condotta dal periodico  The le arance piuttosto che pagare la manodopera per presenti nelle bevande in vendita sugli scaffaliEcologist  e rilanciata dall’Independent, sottolinea la raccolta. Il colosso americano ha però smentitocome il colosso americano comprerebbe a quanto messo in luce da The Ecologist assicurandobassissimo prezzo dalle aziende calabresi il succo che i produttori da cui si serve sono regolarmente Emilio Cirillod’arancia concentrato prodotto con i frutti raccolti controllati da terze parti indipendenti per garantireAd di o a E i ko Ishi ok a Il Pocho, un calcio al disagioLa costumista Eiko Ishioka, premio Oscar nel 1992 per Il lato sconosciuto e nobile dell’idolo dei tifosi napoletaniil Dracula di CoppolaE ’ morta a 73 anni per un carcinoma al pancreas Eiko Ishioka, designer e costumista cinematografica e teatrale tra le più apprezzate al mondo. Vincitrice dell’Oscar per i costumi del maestoso “Dracula” di Francis FordCoppola nel 1992, la Ishioka era nota per lo stile surreale, sontuoso ed estremamenteelegante degli abiti che disegnava.E’ stata anche la designer dei costumi della E zequiel Lavezzi , fuoriclasse argentino del Napoli, si dedica , con la sua associazione “ Ninos del sur”, ai bambini di Villa Gobernador Galvez. Non si tratta solo di genio e sregolatezza, il Pocho è tutto questo ma anche qualcos’altro. Di molto importante. C’è un ragazzo estremamente sensibile, che ha dedicato parte della propria esistenza ad aiutare gli altri.cerimonia d’apertura delle Olimpiadi di Pechino nel 2008, e più recentemente del Nella sua città natale, Villa Gobernador Galvez , ubicata nel Dipartimento di musical  Spider-Man: Turn Off the Dark. Esagerando Rosario, provincia di Santa Fè, 100 mila abitanti in 31 chilometri quadrati tramite gli abiti le caratteristiche dei personaggi che di superficie, il fantasista del Napoli vestiva, Eiko Ishioka ha fortemente segnato le arti visive si prende cura di una quarantina di del XX secolo. Ma c’era molto di più nel ‘curriculum’ ragazzi, fra maschi e femmine, che fanno della costume designer ed art director del Sol Levante parte dell’ “ Associacion Ninos del Sur Nel corso delle sua esistenza, l’ artista ha avuto “ ( associazione dei ragazzi del sud ). numerose collaborazioni con musicisti come Bjork, Quando torna in Argentina , Lavezzi Miles Davis e Grace Jones. Nata a Tokyo nel 1938, Eiko non manca mai di fare una puntatina Ishioka studiò design e si laureò presso l’Università in associazione, dedicando il maggior Nazionale delle Belle Arti e della Musica di Tokyo. tempo possibile ai suoi protetti. Ai quali si Iniziò a collaborare con Francis Ford Coppola quando presenta vestito magari da Babbo Natale, il regista le commissionò la locandina di “Apocalypse con una gerla piena di regali. E con i Now” per il mercato giapponese. In seguito, la Ishioka quali ama trattenersi impastando acqua e Ezequiel Lavezzii lavorò a “Mishima”, episodio della serie televisiva farina per preparare una pizza con loro. L’associazione mira a dare assistenzaWynona Rider e Gary Oldman in “Dracula” “Ferie Tale Theatre” prodotto e diretto dallo stesso nutrizionale, rafforzare l’insegnamento, consolidando le capacità intellettuali,Coppola, che la volle come costumista per la rielaborazione cinematografica assicurare appoggio sanitario, fortificare l’integrazione sociale dei bambini e ladella leggenda di Dracula. Seguendo la visione di Coppola, la Ishioka si ispirò loro capacità di sviluppo nella società. Per questi ragazzi, il Pocho non è soloprincipalmente ai pittori simbolisti (in particolare Gustave Klimt), ai surrealisti, l’idolo calcistico ma un uomo appena più grande di loro ma molto più fortunato,a Botticelli e all’arte preraffaellita di Rossetti, tutti elementi filtrati dai suoi al quale si deve molto. Un aspetto poco noto di Lavezzi ma il più nobile.continui colloqui con il regista italo-americano riguardo la creazione di uno Come tutti quelli che certe azioni le fanno con sincerità, non vuole che si creistile visivo completamente nuovo per questo film. Grazie allo splendido e troppa enfasi intorno a questo lato intimo della sua vita. E’ bello che il mondooriginalissimo lavoro realizzato con Dracula, la fama di Eiko raggiunse l’apice dorato del pallone ci regali qualche esempio come quello di Ezequiel Lavezzi.e il suo talento venne giustamente premiato con il già citato Oscar nel 1992.Un ulteriore tributo alla sensuale raffinatezza del suo talento può essere ammirata Carlo Pernaanche nel film fantascientifico “The Cell” (2000) del regista indiano TarsemSingh, con il quale è tornata a collaborare poco prima della sua scomparsa per“ Immortals” e “Mirror Mirror”  (Biancaneve), quest’ultimo in uscita a marzo.Il lavoro di Eiko è stato accuratamente recensito nella sua monografia intitolata“Eiko by Eiko” che racconta la sua creatività attraverso la lunga carriera artistica OTTICA CONTEcome art director per la stampa pubblicitaria. Da segnalare anche il libro “Eiko onStage” della Calloway Editions, che include una analisi approfondita sul lavoro OPTOMETRISTAper “The Cell”. Molti dei suoi lavori sono oggi custoditi in vari musei in giro peril mondo, incluso il Museo dell’Arte Moderna di New York.Lascia dietro di sé CONTATTOLOGIAun gigantesco corpus di costumi, set ed installazioni (ospitate da alcuni dei piùimportanti musei del mondo), un immaginario surreale ed eccessivo ma sempre FOTOGRAFIArigidamente costruito all’interno di una visione di rara creatività ed eleganza . VIA NAPOLI, 251/D - MUGNANO (NA)Con la sua scomparsa, si conclude uno dei momenti più felici e geniali della TEL. 081 5864886stagione artistica contemporanea. VIA NAPOLI, 1 - MUGNANO (NA) TEL.081 7453200 Eleonora Belfiore
  • 15. CINEMA a cura di Vincenzo Vinciguerra 15 Premio Oscar, trionfa “The Artist”Una cerimonia lunga e noiosa, ravvivata dal numero del Cirque du SoleilS ono stati proclamati nel corso della notte italiana i vincitori dell’84a  edizione degli Aca-demy Awards, i premi Oscar, asse-gnati annualmente dalla Academy of to a casa la statuetta per la miglior sceneggiatura non originale, men- tre Midnight in Paris ha fatto lo stes- so per quanto riguarda gli script ori- ginali.  Ma ovviamente il trionfatoreMotion Picture Arts and Sciences, della serata è stato The Artist, comeorganizzazione composta da 5.765 pronosticato da tempo. Forse, per unmembri, che quest’anno ha conside- titolo così celebrato per l’originalitàrato i film usciti nelle sale statunitensi e il coraggio di puntare sul muto e ildal 1° gennaio al 31 dicembre 2011. bianco e nero, quando sono arrivatiLa serata di gala dell’edizione 2012 si sul palco i protagonisti l’effetto non èè svolta al Kodak Theatre di Hollywo- stato entusiasmante. Neanche  Jeanod (Los Angeles), ed è stata condotta Dujardin, di solito bravissimo a di-dall’attore Billy Cristal (per la nona vertirci in maniera originale in questavolta presentatore della manifesta- Cast del film vincitore all’Oscar. ”The Artist” stagione dei premi, è andato oltre azione), e trasmessa negli Stati Uniti e noiosa, illuminata solo dalla bellissi- tira il premio come miglior attrice non qualche battuta stentata. Insomma,su ABC ed in Italia  sul canale pay ma esibizione degli artisti del Cirque protagonista per “The Help“; Chri- cosa ricordare? Poco, ma sicuramenteSky Cinema 1. La notte degli Oscar du Soleil, il film muto “The Artist” stopher Plummer vince il suo primo il discorso di Christopher Plummer,si è conclusa con una premiazione si porta a casa cinque statuette, tra Oscar a 82 anni per “Beginners“. che non si prende molto sul serio eche, come sempre accade con gli cui quella come miglior film, miglior L’iraniano “Una separazione” è il che propone un premio Nobel perAcademy Awards, non è tanto impor- attore (Jean Dujardin) e miglior miglior film straniero, “Rango” è la pace da destinare a sua moglie.tante per il fatto che una statuetta regista (Michel Hazanavicius); invece il miglior film d’animazione. Insomma, Hollywood ci ricorda chesia andata o meno a questo o a quel cinque statuette anche per “Hugo Segnalo infine che i “nostri” Dante i ‘classici’ costituiscono tuttora lafilm ma piuttosto per un altro moti- Cabret“, ma tutte nelle categorie Ferretti  e  Francesca Lo Schia- base su cui chi sa fare cinema si ap-vo. Ogni anno Hollywood, con questa tecniche.  Dopo due Oscar e ben 17 vo  vincono il loro terzo Oscar grazie poggia e che il bianco e nero puòserata, ci comunica una tendenza o, nominations, Meryl Streep si aggiu- alle scenografie di “Hugo Cabret“. offrirci ancora il piacere della visivoperlomeno, un’attenzione specifica. dica finalmente la terza statuetta con Non preoccupatevi. Non vedremoCi dice cioè l’orizzonte verso cui le la sua interpretazione di  Margaret nel prossimo futuro solo film muti inmajor stanno puntando lo sguardo.  Thatcher nel biopic “The Iron Lady“; bianco e nero. Il segnale è un altro. Emanuele BocciaIn una cerimonia decisamente stanca una commossa Octavia Spencer ri- Paradiso amaro  almeno ha porta-La Luna: Pixar incontra Troisi Addio a Lucio Dalla:Il nuovo cor to parla italiano grazie a Enrico Casarosa l’ultimo cantastorie italianoT Trent’anni fa un film dedicato al genio anticonformista di “futura” ra gli italiani candidati agli C Oscar 2012 ce n’’è stato uno, Enrico Casarosa, in lizza per il hissà che cosa avrebbe detto Nadia Vandelli (la squinternata fan del ce-miglior cortometraggio animato con lebre “Borotalco”) di fronte all’ addio silenzioso ed improvviso, quasi inil suo “La Luna”. Primo italiano can- punta di piedi, di Lucio Dalla a Montreux in Svizzera, lo scorso 1 marzo.didato agli Oscar per un film d’ani- Il ricordo più bello e forse originale del cantante, in questi giorni in cui tanto emazione, Enrico Casarosa, genovese giustamente si è scritto, resta proprio la sua celebre “non” apparizione in Bo-di nascita, nel 1993 a vent’anni si tra- rotalco, film cult degli anni Ottanta. Un ironico e contemporaneo “aspettandosferisce in America per studiare ani- Godot” che ha reso memorabile uno dei film più belli della storia del cinemamazione; inizialmente lavora presso la italiano.Era il 1982 e Carlo Verdone era Locandina del cortometraggio alla sua terza e difficilissima prova. Il pro-Blue Ski Studios attivo nello story de-partement del primo “L’era glaciale” e re tutto italiano. Il cortometraggio è il tagonista del film è Sergio Benvenuti (in-dal 2002 è storyboard artist alla Pixar. suo lavoro di debutto alla regia, tutto terpretato dallo stesso regista), venditoreInfatti appare nei credits di film come è curato interamente da lui e adatta- porta a porta di enciclopedie: costante-per “Cars”, “Ratatouille” e “Up”. Il re- to al suo “mito personale della luna” mente pressato dalla fidanzata, Rossella, egista In un’intervista al quotidiano “Il in cui si mescolano ricordi d’infanzia da Augusto, il padre della ragazza (magi-Fatto” ha raccontato di essersi ispira- e letture. L’artista ha spiegato che ha stralmente interpretato da Mario Brega)to a Troisi per alcuni dei personaggi ricercato musiche di evocazione fel- che lo vorrebbe sposato con sua figlia e adel suo cartoon. Per il disegnatore liniana opera del premio Oscar Mi- lavoro nella sua salumeria. Sergio muoreitaliano i cartoonist potevano impa- cheal Giannino, braccio destro di J.J. dalla voglia di ingranare con il suo lavororare solo da Massimo. “Sono ligure e Abrams e compositore di casa Pixar: e, per questo, combina con la sua collegasono cresciuto con il mare davanti agli “Michael si è fatto le ossa in TV e dun- Nadia Vandelli (Eleonora Giorgi) un ap-occhi. Volevo ispirarmi per ottenere que è abituato a tempi strettissimi, che puntamento nella bella casa di un cliente,un perfetto prodotto italiano Ab- sono anche quelli di un corto. Gli ho il mitico architetto Manuel Fantoni, i cuibiamo guardato un sacco di film con chiesto di immergersi nelle sue radici racconti sono da leggenda. Quando la ra-Massimo Troisi, da “La Smorfia” al italiane e gli ho mandato le musiche gazza si presenta nella casa del professionista, Sergio si spaccia per l›architetto e“Postino”, e studiati meticolosamente di Nino Rota, tante colonne sonore di finisce nei guai per le sue fandonie. Per conquistare Nadia, il ragazzo si inventaper portare un po’ di quel gesticolare Fellini - da ‘Amarcord’ a ‘Otto e mez- addirittura di essere un grande amico di Dalla. Da antologia la scena nel cameri-napoletano dentro ai nostri personag- zo’ e anche un po’ di Roberto Murolo, no del cantante, subito dopo il suo concerto. Lucio Dalla era così il «protagonistagi .“La Luna” è la storia di un bambino suoni anche folk e popolari. Volevo invisibile» del film. Sia per la sua colonna sonora (per le musiche di Borotalcoche scopre il lavoro che fanno i propri qualcosa di abbastanza semplice che insieme agli Stadio vinse un David di Donatello è un Nastro d›Argento), sia perfamiliari quando, una notte, il padre andasse ad abbinare un po’ a questa il concerto (quello realmente tenuto dal cantautore bolognese a Castel Sant’An-e il nonno decidono di portarlo in famiglia”. Il corto sarà abbinato al gelo) a cui Nadia doveva assolutamente prendere parte. Carlo Verdone lo ricordabarca con loro. Nell’idea di Casarosa nuovo lungometraggio “Pixar Ribelle così: «Era dedicato a lui, non compariva mai ma si parlava sempre di lui. Ho per-il bambino, come il padre e il nonno, – The Brave”, è attualmente in post- so un amico ma tutti noi italiani abbiamo perso un uomo di grande generosità edovevano avere un’espressione, un’a- produzione ed è diretto da Marc An- un compositore raffinatissimo». E forse sta proprio in questo suo essere diversoria, un atteggiamento italiano . Quan- drews e Brenda Chapman. Entrambi e speciale, un curioso della vita senza freni, il segreto della durevolezza del suodo ha chiesto a John Alan Lasseter di in uscita a metà 2012, sono distribuiti successo, lungo cinque decenni. A ricordare la lunga carriera di Lucio resteràfinanziare “La Luna”, il produttore ci- da The Walt Disney Company Italia. l’infinita galleria di racconti, le canzoni e quell’ immortale “non” interpretazionenematografico statunitense non ci ha Enrico Casarosa la sera degli Oscar è che ha lasciato in tutti noi un segno indelebile.pensato troppo prima di dire sì. I sette rimasto a secco : non ha vinto, peròminuti del cortometraggio “La luna” “sulla luna”, ci è andato lo stesso.ne sono la dimostrazione: un’esperien-za che, seppur breve, vibra di poesia,genio ed emozioni e trasuda un sapo- Vincenzo Vinciguerra Eleonora Belfiore
  • 16. 16 MERCATINO a cura di Lello Minervino COMPRO E VENDO CASA Lo puoi trovare · C . D. C . O – Vi a D o s s Tr e n t o , 3 0 – Tr e n t o A Casoria, in via Mauro Calvanese, vendesi appartamento · C . D. C . O – Vi a l e M i r a m a r e , 2 9 – Tr i e s t e · C . D. C . O – P i a z z a M e l o z z o d a F o r l ì , 5 – M i l a n o 3 vani 2 accessori 2 posti auto assegnati in parco signorile · C . D. C . O - Vi a S . D o n a t o , 5 1 – To r i n o buono stato doppio affaccio termoautonomo. € 220.000, · C . D. C . O – Vi a d e l l e G i n e s t r e , 1 5 – G e n o v a trattativa riservata.0817587985/7574844 · C . D. C . O – Vi a I V N o v e m b r e , 2 – C e n t o ( F e r r a r a ) · P. I . A r t i s t i a l l a r i b a l t a , Vi a P a r i n i 3 4 , S e s t o F i o r e n t i n o ( F i r e n z e ) Miniappartamento adiacenze corso Umberto vicinissimo · C . D. C . O – Vi a d e l l e P i n e t e , 4 8 – M a r i n a d i M a s s a ( M a s s a C a r r a r a ) all’Università Federico II composto da: cucina, ampia · C r e a z i o n i d i L u n a , Vi a A s c a n i o S o m b r e r o 1 8 , ( z o n a M a r c o n i ) , R o m a · C . D. C . O – Vi a To r r e L i q u e r i z i a , 8 – C i t t à S a n t a n g e l o ( Pe s c a r a ) camera + soppalco e bagno del tutto ristrutturato. Piano alto · A s s o c i a z i o n e “ Nu o v e P r o p o s t e” – Vi a B e l l i n i , 9 1 – M a t i n a f r a n c a ( Ta r a n t o ) vendesi a € 72000. Tel 347-68-91-122 · C . D. C . O – Vi a To g l i a t t i , S a s s o d i C a s t a l d a ( Po t e n z a ) · E d i c o l a “ D i M a u r o” – Vi a l e S p i n e l i , 1 9 4 - S a n G i o r g i o d e l S a n n i o ( B e n e v e n t o ) · · C . D. C . O – Vi a Ta g l i a m e n t o , 1 2 5 – Av e l l i n o P i a n e t a B a r n – d i G u a r d i l l o G e n n a r o – Vi a N a z . D e l l e P u g l i e , 8 S i r i g n a n o ( Av e l l i n o ) COMPRO E VENDO MOTO · C . E . S . A . P – Vi a R e c a l o n e C a s a g i o v e ( C a s e r t a ) · E d i c o l a E u r e k a , Vi a r o m a 1 0 1 , A l i f e ( C a s e r t a ) · S t a z i o n e d i S e r v i z i o Ta m o i l – s s 1 5 8 A l i f e ( C a s e r t a ) Vendo Piaggio Beverly 250 del 2005 con circa 11500km, · C l i n i c a M a r i a R o s a r i a , Vi a S a n B a r t o l o m e o 5 0 , Po m p e i ( N a p o l i ) la propongo a 1300€, inoltre valuto permute solo se a me · B i b l i o t e c a Vi l l a B r u n o S . G i o r g i o a C r e m a n o ( N a p o l i ) · C e n t r o Ip p i c o – Vi a F i l a r o , 2 E r c o l a n o ( N a p o l i ) convenienti, di qualsiasi tipo. Sono ben accette permute con · F a r m a c i a “ D e l C a s s a n o” d i Va l l e f u o c o , Vi a l e M i c h e l a n g e l o 6 / 8 – C a s a v a t o r e ( N a p o l i ) moto di marca giapponese o scooter a ruota alta, Enzo tel. · A n d r e a e G i o v a n n i P a s t i c c e r i a , Vi a R o m a , 1 5 Vi c o E q u e n s e ( N a p o l i ) 3284615355 · B a r D e S i m o n e – P i a z z a S e i a n o , 6 Vi c o E q u e n s e ( N a p o l i ) · R e l a i s O a s i c o r s o F i l a n g i e r i Vi c o E q u e n s e ( N a p o l i ) Vendo bellissimo Honda Sh 300 sport bianco 2500 euro trat- · C . D. C . O – Vi a C e r a , 3 8 A n a c a p r i ( N a p o l i ) tabili. Il motorino è compreso di accessori. 9500 km. Percorsi · L i b r e r i a G a g l i a r d i A n d r e a , C o r s o It a l i a , 3 8 / A – M a r a n o d i N a p o l i ( N a p o l i ) scambio solo con rolex e app anche con mia differenza. Tel. · E d i c o l a S i n i s c a l c o – Vi a S a n R o c c o , 1 1 4 – M a r a n o d i N a p o l i ( N a p o l i ) 3346808607 · C e n t r o M a r a n e s e C a t t o l i c o – Vi a C a t a l a n o , 6 – M a r a n o d i N a p o l i ( N a p o l i ) · S t z i o n e d i s e v i z i o Q 8 C o r s o It a l i a Mu g n a n o ( N a p o l i ) BMW GS 1200 vendo per inutilizzo con faro xeno, manopole · B e a u t y Q u e e n b a r, Vi a G i o t t o , 5 5 / 5 8 A r e n e l l a ( N a p o l i ) riscaldate, baule 55lt givi, paracilindri,computer di bordo. · E dicola Di Marzano C ap o dimonte (Nap oli) · C a f f è S . G i o r g i o , C . s o D u c a D’A o s t a , 7 3 P i a n u r a ( N a p o l i ) In più con BMW si può accedere ad una polizza assicurativa · S t a z i o n e d i s e r v i z i o To t a l , Vi a P r o v i n c i a l e 6 7 , P i a n u r a ( N a p o l i ) estremamente vantaggiosa almeno per i campani. Il prezzo · S t a z i o n e d i s e r v i z i o To t a l , Vi a C a m i l l o G u e r r a , 3 6 C a m a l d o l i ( N a p o l i ) non è trattabile. € 8000, chiamare Emiddio 3383601984 · L a Ta v e r n a d i B a c c o , Vi a A n t o n i o e L u i g i S e m e n t i n i , 2 8 / 3 2 R i o n e A l t o ( N a p o l i ) · S u p e r m e r c a t o C a r r e f o u r, Vi a A n t o n i o S e l a r i o , s p a l l e p i a z z a M e d a g l i a D’o r o ( N a p o l i ) · Ta b a c c h e r i a D’A n g e l o , Vi a C o n s a l v o 1 0 7 F u o r i g r o t t a ( N a p o l i ) COMPRO E VENDO AUTO · S u p e r m e r c a t i S u n r i s e , Vi a L e p a n t o 5 5 F u o r i g r o t t a ( N a p o l i ) · S t a z i o n e d i s e r v i z i o A g i p d i R a f f a e l e R u s c i a n o – Vi a S . M a r i a a C u b i t o C h i a i a n o ( N a p o l i ) · F i n - C o m p a n y, Vi a F i u m i c e l l o , 7 z o n a p o r t o – ( N a p o l i ) Vendo Ford Ka 1.3 multijet, 27000 km originali disposto · C . D. C . O – L i d o G a l l o , Vi a F o c e Ve c c h i a , 5 ( L a g o P a t r i a ) , G i u g l i a n o ( N a p o l i ) · E dicol a Gravante E lpidio, C ors o S e condig li ano – (Nap oli) qualsiasi prova, da poco ho cambiato le gomme, la vendo · S m o o C a f f è , Vi a M i r a n d a , 3 3 ( R i o n e A l t o ) N a p o l i passaggio a auto 5 porte, non accetto scambi o permute, chia- · E d i c o l a d i G i u s e p p e F e r r i g n o , Vi a O n o f r i o F r a g n i t o – ( R i o n e A l t o ) N a p o l i mare solo se interessati, il prezzo e di € 8000, al limite posso · C A F U I L d i S c a m p i a , Vi a N a p o l i - R o m a , 3 3 ( N a p o l i ) comprendere il passaggio di proprietà. Chiamare 3317909484 · Te r m i n a l p a r t e n z e A e r o p o r t o d i ( C a p o d i c h i n o ) N a p o l i · S a l i e Ta b a c c h i f r a t e l l i F e n z a , L a r g o C a p p e l l a C a n g i a n i – ( A r e n e l l a ) N a p o l i Fiat Punto1.2i 16V cat 3 porte Sporting- anno vettura in ot- · A s s o c i a z i o n e M e g a r i s , Vi c o S t r e t t o l e a ( C h i a i a ) – N a p o l i time condizioni sia meccaniche che di carrozzeria,cerchi in · E dicola, Piazza C arolina, (C hiaia) – Nap oli lega,tagliandata,distribuzione e frizione nuove,gomme nuove · N a p o l i N o b i l i s s i m a , P i a z z a Vi t t o r i a , ( C h i a i a ) – N a p o l i ,assettata,prezzo finanziabile,qualsiasi prova,vetri scuri Prez- · E d i c o l a G a r g i u l o , Vi a N e v i o – Pe t r a r c a , ( Po s i l l i p o ) – N a p o l i · A C I N a p o l i , P i a z z a l e Te c c h i o – ( N a p o l i ) zo € 2.900 3477433911 · A s s . “ N i n o Pe t r i c c i u o l o” Vi a N e r v a , 2 5 ( S o c c a v o ) N a p o l i Vendo bellissimo Citroen Berlingo 1.4 benzina dotato di idroguida vetri e chiusure elettriche porta laterale ruote nuo- Legenda: C.D.C.O = Centro Diffusione Copie Omaggio ve collaudato 2011. Motore, meccanica, carrozzeria e interni ottimo stato qualsiasi prova anche dal vostro meccanico.euro 1650. Tel. 3206109862 Bimbi belliMartina la gioia dimamma Jessica e dinonna Carmela
  • 17. MERCATINO 17Disonorevoli Politica & Camorra:Matrimonio all’ItalianaP resso la biblioteca di Casoria è stato presentato il libro “Disonorevoli” Politica & Camorra Matrimonio all’Italiana, edizioni “Il Quaderno”. Autore del libro Tonino Scala giornalistapubblicista e scrittore, nonché Presidente dell’OsservatorioRegionale Anticamorra, già autore di diversi libri come “Sud ComeSudore”, “La Valigia di Cartone” . Il libro è dedicato ad AngeloVassallo, sindaco di Pollica barbaramente ucciso. Un libro-denunciache parla delle connivenze tra politica e malavita organizzata, C.so Duca d’Aosta 73raccontato attraverso lo studio degli atti giudiziari e parlamentari, (Pianura) Napoli nonché con la lettura delle cronache giornalistiche. Sono menzionate storie di camorra LUCIO COSTA politicizzata, che attraverso l’appoggio elettorale, in RESTAURATORE DI CERAMICHE E PORCELLANE cambio di favori fa passare alla PITTORE D’ARTE candidatura ed alla votazione MUSICISTA i propri uomini. Infatti, il libro VICOLETTO ECCE HOMO, 11 80134 NAPOLI nasce con una provocazione TEL. 081.5517684 “Sciogliamo la camorra per infiltrazioni politiche”, mentre LO SHOP DI SNOOPY CENTRO CARNI per “Matrimonio all’Italiana” SERVIZI PER sembrerebbe un’inversione ANIMALI della,commedia napoletana POLVERINO VIA DELL’EREMO, 77 “Filumena Marturano”. CAMALDOLI - NAPOLI TEL. 331.8149021 VIA MARANO PIANURA, 234La malavita abbraccia anche l’economia “malata” del nostro NAPOLI TEL. 081.5872392territorio e riguarda le modalità di costruire i circuiti degliappalti, le gare i cantieri, di entrare all’interno di un territoriocosì assetato e affamato di lavoro come il sud, da come si evince CAFFETTERIA MACARIOdalla prefazione di Nichi Vendola. Un libro che menziona anchegli aspetti storici della malavita organizzata fino ad arrivare FERRAMENTAai giorni nostri. Presenti alla manifestazione il sindaco diCasoria Vincenzo Carfora e l’assessore alla cultura Luisa Marro. MATERIALI EDILI Umberto D’Orsi di Paola Capuozzo VIA CERVANTES, 88/90 - NAPOLILa Redazione tutta ricorda con simpatia e stima la figura dell’abbonato Via Orsolone al Guantai, 174 NAPOLI TEL.081.5510671 “PUNTO DI DISTRIBUZIONE” Euclide Scia tel 081.5874088che fin dalla nascita del giornale ha sostenuto con consigli e passione il lavoro diCosmoggi.Ha lasciato un vuoto incolmabile perchè sempre presente alle varie attività di Ecomostro dell’Arenella, ancorasostegno e di incoraggiamento del nostro periodico.Lo additiamo come fulgito esempio di onestà e rettitudine coniugale. troppi punti oscuri da chiarireLa Redazione si stringe attorno alla famiglia in questo particolare momento didolore. Q uali verità, non ancora emerse e sulle quali si rischia di far cadere un silenzio tombale dopo esaminata presentata dai proprie- tari dell’edificio nel lontano 1994, ipotizzandosi che tale richiesta l’abbattimento che si sta eseguen- potrebbe essere stata insabbiata do solo in questi giorni, si celano per impedirne la demolizione, la- dietro la vicenda dell’ ”ecomostro sciando così che l’ecomostro rima- dell’Arenella” che avviene a distan- nesse in via Cattaneo per quasi un za di oltre 22 anni dalla sentenza, quarto di secolo dopo il sequestro step, evolution pump, corpo libero, emessa il 13/2/1990, con la quale effettuato il 4 ottobre 1988? Inoltre l’allora pretore di Napoli, dr. Aldo aspettiamo di conoscere la desti- De Chiara, ordinava l’abbattimento nazione dell’area interessata, dopo body-builing, evolution combat, g.a.g, del manufatto sequestrato, “se non altrimenti eseguito a cura del Co- l’abbattimento del manufatto. Non vorremmo trovarci, come già sta pilates, fit jump, balli di gruppo, salsa mune di Napoli”? Perché il Comu- ne è rimasto inerte per tanti anni, succedendo altrove nell’area colli- nare della città, di fronte alla rea- cubana, team walking senza ottemperare all’ordine del Giudice, non eseguendo l’abbat- lizzazione di un nuovo parcheggio privato invece che la realizzazione timento con spese in danno degli di parcheggi pubblici d’interscam- imputati, così come disposto nella bio nei pressi della tangenzia- richiamata sentenza? Che nesso le, che, proprio perché pubblici, c’è tra l’attuale decisione di proce- devono nascere non per essere dere all’abbattimento e l’indagine venduti come box privati a prezzi che, stando a quanto riportato da inaccessibili ma essere invece desti- alcuni organi d’informazione, era nati per la sosta oraria con tariffe stata aperta nei mesi scorsi dalla contenute ed abbordabili per tutti. Procura di Napoli, anche per fare luce su presunti irregolarità nella richiesta di condono edilizio mai Gennaro Capodanno
  • 18. 18 MUSICA E SPETTACOLO a cura di Zorama Zorama: InvolitudineI l 2 4 a p r i l e l ’u s c i t a d e l n u o v o d i s c o d e l “c a nt a u r o c k e r ”U n silenzio discografico durato quattro anni. Il cantautore rock campano, Zorama, pubblicherà il prossimo 24 aprile il suo terzoalbum dal titolo “Involitudine”. Il nuovo progettomusicale si presenta ancora una volta sotto forma Volare” per Domenico Modugno, “Ancora” per Eduardo De Crescenzo, “La Bambola” per Patty Pravo e “C’era un ragazzo che come me amava i Beatles e i Rolling Stones” per Gianni Morandi. Involitudine è il terzo capitolo, l’atto finale di unadi concept-album e si snoda in ben 18 tracce che trilogia iniziata nel 2005 con “Cerchi e Semicerchi”sforano di poco la soglia dei sessanta minuti. Brani e proseguita nel 2008 con “Frequento il Vento”, mapiù fluidi, alleggeriti da quelle durate “kilometriche” brilla di luce propria ed anche chi non ha ascoltatoalle quali Zorama ci aveva abituato in precedenza. i precedenti dischi può comunque “interagire” conIl disco, che è stato masterizzato a Londra da Mark i contenuti del progetto. Edito da Zurigo Ed. Mus.Shirer (già collaboratore de i “Placebo” e “The Cure”), per l’etichetta indipendente Smile Records, il nuovoannovera numerose featuring come: Laye Ba, Luna concept di Zorama sarà presentato il prossimoDi Nardo, Aldo Granese, Varnadi, Jen & Spider of 24 aprile alle ore 20:30 presso la Sala Fonderia diResurrextion e una schiera di ottimi musicisti come Villa Bruno a San Giorgio a Cremano. L’ingresso èi chitarristi Andrea Palazzo, Mauro statti e Gianni gratuito e si potrà acquistare in anteprima il discoVarone, i bassisti Corrado Calignano, Saughelli, del suo piglio rock arredandole di ambientazioni ad un prezzo speciale di lancio. SuccessivamenteLuciano Zimmermann e John Tammaro, i batteristi e atmosfere che accennano al gotico, al dark, al “Involitudine” verrà distribuito anche in digitaleDavide Ferrante e Marco Mignano, la flautista progressive ed al brit , sostenendo in maniera più nei maggiori negozi virtuali del settore comeChiara Gandolfi, il violista Carmine Fanigliulo e i che convincente i suoi contenuti e rendendo il suo Itunes, Amazon, E Music, Believe, e altri.pianisti e tastieristi Ciro Genno, Cosimo Lombardi impianto musicale ben lubrificato con accattivantie Roberto Zimermann. “Involitudine” è un “volo armonie e suggestive melodie. Nel disco c’è anchesolitario in musica e parole”, Zorama denuda la un brano scritto con il grande Franco Migliacci,sua anima di cantautore nelle camere disadorne autore tra le tante, di “Nel blu dipinto di blu – Giulia SgherziIl sound estremo metal dei Midiam I Metharia, energiaDall’underground casertano una band fa una musica per eletti allo stato puro.È I Metharia, band nata nel 1999 dal panorama più che noto che il panorama underground estremo nell’aera campana non gode di ottima salute. rock alternative partenopeo. Le intenzioni Questo non significa che le band presenti sul territorio non siano di alto rango, anzi le risorse umane sono quelle di mostrare il lato duro e cupo artistiche non mancano, ma in una regione in cui la tradizione vede il mandolino come base della del sound underground caratterizzato da testi sua cultura musicale è più intuibile che questo genere goda socialmente attivi cantati rigorosamente in italiano. solo di una nicchia di pubblico e instancabili sostenitori della Sin da subito la causa extreme metal.Band nota nel panorama campano sono band è attiva i Midiam, nati nel casertano nel 2007 dalla mente di Valerio per live in città Passaretti che da solo compone scrive e suona per conto suo le e in tutta Italia, parti delle sue canzoni affiancato solamente da un cantante che p ar t e c i p an d o ben presto lascerà il progetto.Nel 2009 nasce la band, reclutati a numerosi quattro musicisti iniziano i live in zona e collaborazioni di concorsi e rilievo. Il sound dei Midian si distingue per la notevole violenza solcando palchi delle composizioni, accelerazioni e l’ energia tirata sul palco, del calibro del ma soprattutto da quella nota che potrebbe risultare strano in dell’ I-Tim quest’ ambito, ovvero la presenza di una voce femminile, quella Metharia gruppo musicale tour, senza Midiam gruppo metal di Miriam Granatello dotata di enorme carisma e voce donando dimenticare ospitate a Rock TV. Numerose nuova visione ai brani.Nel 2010 i Midian entrano in studio e anche le demo prodotte dalla band negli annidopo otto mesi di registrazioni il primo albu della band ‘Screaming Demon’ esce nel marzo del 2011, notevoli riscuotendo ottimi consensi dalla critica, potandoi consensi, ’ album verrà presentato il mese successivo al Black Cat di Caserta in un live che vede la presenza loro l’ attenzione di radio internazionali.dei Deamonia di Claudio Simonetti. Nel 2004 la band si scioglie inaspettatamente prima di entrare in studio di registrazione per poi riprendere Dario Di Silvestro l’attività musicale nel 2006 con nuova linfa e cambiL’iniziativa ideata da Giordano Sangiorgi patrocinata dal Presidente della Repubblica di line up e successivamente registrare il primo EP “Ockulta Informazione” caratterizzato da suoni Festival della Cicala duri, distorti, ma soprattutto pieni di carica, cioè energia allo stato puro, questo il motto della bandE ntra nel vivo la sesta edizione del Festival della Cicala dedicato al mondo della canzone. La manifestazio- . ne prevede la costituzione di una giuria formata dagli studenti di diverse scuole che, attraverso l’ascolto Mattia di Passio delle canzoni che giungono in redazione, esprimono il loro voto di preferenza. Il Festival ha avviato inquesti anni un percorso che offre alle nuove generazioni un panorama più vasto della produzione musicale ita-liana, coinvolgendoli, attraverso il meccanismo della giuria, in un processo di sviluppo critico e di conoscenza,grazie anche al lavoro di supporto degli insegnanti. Quest’anno sono molteplici le componenti che sostengo-no l’iniziativa a cominciare dal Presidente della Repubblica, On. Giorgio Napolitano, che per il secondo annoinvia due medaglie di rappresentanza da consegnare ai vincitori. L’Ufficio Scolastico Regionale ed il MaranoRagazzi Spot Festival che hanno permesso l’inserimento di alcune scuole ed il coinvolgimento di alcuni ragaz-zi dell’Istituto Penale Minorile di Nisida. Il Conservatorio di Musica San Pietro a Majella che grazie all’intesacon il Direttore, M° Elsa Evangelista, coinvolge gli studenti della classe di composizione nel determinare ilPremio Miglior Composizione. La Rete dei Festival, l’iniziativa ideata da Giordano Sangiorgi, patron del MEIdi Faenza, che coinvolge le etichette e gli autori indipendenti a carattere nazionale. Videometrò News Net-work, main partner della manifestazione, che offre al vincitore una video promozione di quindici giorni sui172 monitor delle 24 stazioni gestiti dall’azienda. Discodays, che anche quest’anno ospita la finale del Festivalche si svolgerà il 15 aprile 2012 alla Casa della Musica Federico I° presso il Teatro Palapartenope di Napoli. Alessandro Falfari Enzo Avitabile
  • 19. SCIENZA E TECNICA a cura di Ennio Salvia 19Una minaccia dallo spazio impatto Asteroide con la TerraTr a c i r c a t r e n t ’a n n i i l p o s s i b i l e i m p a t t oc o n l a Te r r a d e l l ’a s t e r o i d e 2 0 1 1 A G 5C he nello spazio gravitino miliardi di oggetti è noto, come è noto che asteroidi e sassi vari possono sempre essere attiratidal campo gravitazionale della Terra. In passatodisastri sono stati provocati dalla caduta di corpi questo influenzabili, la parola definitiva è difficile esprimerla in quanto soggetti alle forze gravitazionali e ai disturbi naturali presenti nel sistema solare. Di conseguenza la loro linea di viaggiocelesti sul suolo terrestre, basti ricordare quello potrebbe subire variazioni e diventarecaduto 65 milioni di anni fa in centro America e ancora meno a rischio oppure salireche, molto probabilmente, ha determinato tanti maggiormente nella graduatoria dellee tali svolgimenti da provocare la scomparsa dei preoccupazioni. Per questo si aspettanograndi sauri. Così, periodicamente, si presenta con particolare interesse le osservazionil’ipotesi “impatto” più o meno vicino nel tempo. che saranno effettuate nel settembrePerciò tra 28 anni, il 5 febbraio 2040, l’asteroide dell’anno prossimo quando si troverà a2011 AG5, scoperto l’8 gennaio dell’anno scorso 147 milioni di chilometri dalla Terra. Ilda Mount Lemmon in Arizona, potrebbe successivo momento favorevole per lescontrarsi con la Terra. Lo dicono le valutazioni indagini si presenterà due anni più tardi.attuali, anche se per il momento sono moltoparziali. Infatti nella scala Torino dei rischi Per il momento l’orbita dell’asteroide quindi non abbiamo una completa sicurezzadi impatto accettata internazionalmente si è calcolata con un punto più lontano dal Sole sulle conclusioni alle quali ci hanno portato itrova al primo gradino sui dieci livelli previsti; di quasi due unità astronomiche, cioè circa calcoli». Dunque, ad Apophis che dovrebbequindi è bassissimo. Detto in un altro modo la 300 milioni di chilometri e il punto più vicino minacciare la Terra nel 2036, ora si aggiungeprobabilità d’impatto oggi calcolata dal gruppo intorno a 120 milioni di chilometri. La taglia di anche 2011 AG5 soltanto quattro anni dopo. Ladi specialisti del Jet Propulsion Laboratory 2011 AG5 è considerevole avendo un diametro notizia ha riacceso l’interesse per preparare unadella Nasa a Pasadena con i quali collaborano di 140 metri, cioè sarebbe in grado di creare missione di deviazione della corsa del corpoanche matematici dell’Università di Pisa, è disastri su scala planetaria. «2011 AG5 è l’oggetto celeste alla quale si stava già pensando sia indi 1 su 625. Rimane, dunque, nella numerosa che, secondo le valutazioni odierne, ha le più alte Russia che negli Stati Uniti. Ma i più prudentipattuglia degli 8.744 corpi pericolosi per il probabilità di impattare con la Terra nel 2040», suggeriscono di aspettare le verifiche dell’annonostro pianeta perché la loro orbita si avvicina precisa Detlef Koschny della divisione missioni prossimo prima di far precipitare gli eventi.al pianeta azzurro. Tuttavia la probabilità che nel sistema solare del centro Estec dell’Esa aci finisca addosso è per fortuna ridotta. Però Noordwijk (Olanda). «Tuttavia finora abbiamocon gli asteroidi, essendo molto piccoli e per studiato bene soltanto la metà della sua orbita, Ennio SalviaIl forno a microonde Una pistola magica Basterà un click e il disturbatore magicamente sarà tacitatoUn a c c e s s o r i o s e m p r e p i ù p r e s e n t e i n c u c i n a Q uante volte vi sarà capitato di desiderare che il vostro vicino di posto in treno o in autobus smettesse di chiacchierare, oppure che, gustandosi un momento di relax al tavolino di un bar, la signora continui imper-L territa a parlare al cellulare informando l’uditorio intorno di tutti i fatti suoi? a cottura al microonde è simile, non si può ottenere uno strato esterno O, ancora, che il vicino di casa liberi le sue doti canore nelle più svariate ore del come principio, alla cottura che si croccante, per il quale occorre disidra- giorno? Ecco, tutto questo oggi è possibile farlo svanire grazie ad una straordi- può ottenere con la luce del sole. tare l’alimento in superficie e non all’in- naria invenzione fatta da due giapponesi per salvare l’umanità dalla piaga deiI raggi solari vengono assorbiti tantis- terno. L’ effetto è possibile con la frittura disturbatori. La pistola silenziatrice SpeechJammer è stata inventata per salvaresimo dai corpi scuri – in particolare o la cottura in forno molto caldo o alla l’umanità dalla logorrea: basta un colpo, un colpo solo, e il verboso vicino/col-da quelli neri – che quindi si scaldano brace. Al microonde, la pasta al forno lega/scocciatore verrà annientato nel giro di pochi secondi. E’ come schiacciaremolto, ma vengono riflessi dai corpi non si può fare, e nemmeno il pane. un interruttore e spegnere il chiacchierone di turno, anche a parecchi metri di L’uso del forno a microonde richiede distanza, esaudendo il sogno proibito e quotidiano di tanti pacifici pendolari, alcuni accorgimenti. Occorre evitare lettori, bagnanti, impiegati, studenti. Chiunque insomma. L’apparecchio è stato contenitori di metallo, sia perché ri- ideato da due ricercatori nipponici, Kazutaka Kurihara del National Institute flettono le onde e quindi impediscono of Advanced Industrial Science and Technology, e Koji Tsukada, della Ocha- la cottura, sia perché se hanno spigoli nomizu University in Tokyo. Si basa su uno strumento dotato di un microfo- vivi possono generare scintille po- no che registra la voce della persona e attraverso un altoparlante la restituisce tenzialmente pericolose. Contenito- con un leggerissimo ritardo rispetto alle parole pronunciate. In questo modo ri in plastica, ceramica e vetro sono il parlatore viene sottoposta al suono delle sue stesse parole, ma il tempo di la- invece trasparenti alle microonde, tenza gli impedisce di auto-ascoltarsi, che li attraversano senza scaldarli. mandandolo in confusione totale Non si devono cuocere le uova col gu- e zittendolo con decisione. «E’ una scio, così come le patate con la buccia reazione scientifica», sostengono iun diffuso modello di microonde senza avere l’accortezza di bucarla: le mi- due ricercatori: nessuno è in grado croonde riscaldano l’acqua all’interno, di parlare senza ascoltarsi in tem-bianchi, che si scaldano molto meno. questa evapora e crea uno scompenso di pistola Silenziatrice Speechjammer po reale e percependo le sue stesseRispetto alla luce solare, le microonde pressione che fa esplodere l’involucro. parole sfasate nel tempo. I due bizzarri inventori si sono a loro volta ispira-hanno una frequenza molto inferiore Attenzione infine se si vuole bollire ti a un congegno già esistente e utilizzato in campo medico per la cura dellae reagiscono in maniera diversa con l’acqua. Scaldando in modo unifor- balbuzie: il delayed auditory feedback (DAF). Il DAF può considerarsi infat-la materia: non vengono assorbite dal- me, tra la superficie e la base del re- ti il progenitore dello SpeechJammer, con l’unica differenza che quest’ultimola superficie dei corpi, ma penetrano cipiente non si crea quella differenza è stato progettato per “colpire” il prossimo anche a distanza e coattivamente,all’interno. Nell’acqua, che è in assoluto di temperatura che in un tegame sul mentre il DAF viene usato solitamente con delle cuffie. Volendo fare i com-l’ingrediente gastronomico che ne as- fornello provoca la risalita delle bolle. plottisti la pistola silenziatrice potrebbe avere anche degli usi sinistri e in unasorbe di più, riescono ad arrivare fino Si arriva invece a uno stato di calma sua versione più gestibile ed estrema potrebbe essere impiegata da gover-a tre centimetri di profondità, riscal- apparente, detto metastabile: basta una ni repressivi o da spietati criminali per mettere, in maniera nemmeno trop-dando tutto lo strato attraversato. Col piccola perturbazione, un movimento po metaforica, il bavaglio alla gente. In tutti i casi per il momento è solo unforno a microonde, quindi, gli alimenti della mano o un granello di zucchero prototipo, ma se entrerà in commercio lo SpeechJammer, se non fosse per lesi scaldano subito anche in profondità, introdotto involontariamente, per in- attuali dimensioni abbastanza ingombranti, potrebbe presto entrare a farmentre con gli altri tipi di cottura il nescare un’ebollizione improvvisa con parte del corredo quotidiano delle borsette, borselli, marsupi e ventiquat-calore attacca la superficie e solo dopo fuoriuscita di bolle e rischio di ustioni. tro ore: come la penna, lo specchietto, il cellulare e le chiavi.si diffonde, lentamente, all’interno.Per questo motivo con le microonde Assunta Imperatore Antonio Caccese
  • 20. 20 LIBRI a cura di Eleonora BelfioreIl quaderno di Maya Vidal Le parole di LianaNelle librerie il nuovo testo di Isabel Allende, “Il quaderno di Maya”, un romanzo edito In libreria “Io nel vivo di un’ipotesi”da Feltrinelli per la sezione Narratori. L a storia è incentrata sulla figura di Maya Vidal, un’adolescente americana di 19 anni, la cui infanzia è trascorsa tra le mura della stramba casa dei non- ni, la sua Nini e il suo Popo che l’hanno cresciuta al posto del padre, un pilo- C ’ è la vita vera nelle liriche di Liana Capuozzo, poetessa piena di grazia e stile.Le parole di Liana sono quelle della vita quotidiana.Semplici, comuni, concrete: le stesse ,talvolta innovative, altre volte un po’ usurate, che ricorrono ogni giorno nella nostra vita di relazione, nella ta sempre in viaggio, e della madre, rifiutatasi di allevarla. L’improvvisa perdita del suo Popo, fa cadere Maya in depressione, portandola sulla strada dell’alcol e normale comunicazione con gli altri. Ed è, forse, proprio per delle droghe,all’insaputa della povera Nini. Un ricovero in ospedale fa luce sui pro- questa loro ordinaria conformità che risultano così aguzze, blemi della ragazza che viene ammessa in un centro di recupero da cui decide di così affilate alla lettura. Merito della bravura della giovane scappare qualche mese dopo. Inizia così il lungo percorso che porta la ragazza a poetessa che le organizza in versi brevi ed immediati.Tanto scendere sempre più verso l’abisso. Dopo una rocambolesca fuga ed un terribile sommesso e sgomento, quanto formalmente ineccepibile, “Io stupro, la giovane finisce a Las Vegas dove, sotto falso nome, comincia a lavorare nel vivo di un’ipotesi” è un libro lucido ed intimo che confessa come spacciatrice per un certo Brandon Leeman. Il rapporto con quest’uomo peg- e conferma l’impossibilità delle parole a dare un ordine giorerà sempre più la sua condizione, rendendola nuovamente schiava di alcol e sensato al tumulto dei sentimenti, al disordine insensato droghe e mettendola al centro di un’indagine federale. Solo il miracoloso interven- dell’esistenza. La poesia ha allora valore di nutrimento in to di Freddie, un amico, e della sua formidabile Nini trarranno Maya in salvo.Per cui far confluire rabbie e delusioni, speranze e ripiegamenti. proteggerla dai suoi inseguitori, la ragazza verrà spedita nello sperduto arcipelago Chiloè, a sud del Cile, lontana dal mondo e dalla tecnologia, alla riscoperta delle I versi della poetessa si aprono a feconde contraddizioni e nel sue origini e forse dell’amore.Con l’aiuto di Manuel, vecchio amico della nonna e momento stesso in cui articolano la loro poetica del dolore dell’affascinante Blanca, Maya riuscirà ad uscire dall’abisso, affronterà le sue paure dichiarano un senso completo della vita che ha gli accenti di una e si ritroverà donna.A quanto pare un’altra grande donna prende vita dalla penna felicità sensuale, ingorda di erotismo, di ritmi terrestri e ritmi cosmici.Liana Capuozzo nasce a di Isabel Allende, degna erede delle sue “antenate” inès ( “Inès dell’anima mia”), Napoli. Conta diverse esperienze in campo artistico, sia come interprete della canzone napoletana, Eliza (“La figlia della fortuna”), Eva (“Eva Luna”) ,ma in una storia del tutto nuova sia nei salotti culturali cittadini nei quali è spesso invitata a declamare le sue belle poesie. rispetto agli abituali scenari allendiani.Il libro è nato dalla richiesta dei nipoti dellascrittrice di scrivere un romanzo con personaggi in cui potersi rispecchiare e confrontarsi; motivo per cui nelle primepagine troviamo una dedica “ai giovani della mia tribù”, come lei definisce la sua grande famiglia allargata. Nonostante Sara Belfiore Liana Capuozzociò, il libro non può essere considerato appartenente alla letteratura per ragazzi, dato che molte scene sono d’im- Io nel vivo di un’ipotesipatto, nude e crude, degne di pagine memorabili come quelle de”La casa degli spiriti” e “D’amore e d’ombra”.Per la Loffredo Editore, p. 60, € 8,00prima volta, però, la Allende scrive ispirandosi al genere poliziesco, genere in cui si cimenta il marito Willie Gordon,come lei stessa dice nella presentazione del romanzo. Eppure tutto parla di lei: le tematiche dell’esilio e del ritorno,la volontà e il carattere come mezzi per la felicità e il desiderio di realizzarsi crescendo nel confronto con l’altro.Inpoche parole un libro meraviglioso, che senza alcun dubbio non deluderà i fan dell’autrice. Assolutamente da leggere. L’istante che cambia il corso di Francesco Spada un’esistenzaIsabel Allende In libreria, il romanzo d’esordio di Leah Fleming AIl quaderno di maya Feltrinelli, pp. 398,€ 20,00 100 anni dal naufragio del Titanic, l’alone di curiosità ed interesse che ha sempre ruotato intorno alla tragica notte del 12 aprile 1912, continua ad avvolgere una vicenda ancor oggi ricca di fascino e superstizione . Con “La strada in fondo al mare” (Newton Compton), Leah Fleming ha affrontato il tema del naufragio del Titanic in modo originale ed inedito. Le fiabe dei per Assunta Natola nostri tempi Le ricerche sono state approfondite e la fantasia ha fatto da collante con la Storia, creando una trama credibile e suggestiva, dove i personaggi fittizi incontrano quelli reali, come l’inaffondabile e divertente Molly Brown. Ma “La strada in fondo al mare”  non è solo la dimostrazione Esordio letterario che il coraggio e la forza possono essere superiori a qualsiasi maledizione : è anche un pretesto per parlare della vita, delle con “Piccole storie – I sentimenti del cuore” scelte, spesso sofferte, che possono cambiare l’esistenza di molte persone. Il Titanic allora diventa il fil rouge dell’intrigante storia che intreccia principalmente tre persone e le loro rispettiveL famiglie. Impossibile rimanere indifferenti, non sentirsi toccati a trama del primo racconto di Assunta Natola inizia sopraffazione, angherie e slealtà che ci affligge.La terza dentro da un romanzo storico che spazia dal 1912 al 1959, in cui con la descrizione di una ragazza, (la protagonista) storia racconta di una violenza carnale ad una ragazza che scorrono i principali momenti storici della prima metà del secolo accanita lettrice di libri a lieto fine. Sarà proprio per volontà dell’uomo amato, trova la forza di sporgere scorso.Il titolo si offre anche ad una interpretazione e metaforicala lettura di un testo che aprirà a un mondo fantastico e denuncia contro l’aggressore. Nel terzo racconto, come su come il mare sia l’intimo di ogni personaggio. Ed allora ci surreale, parallelo alla nei due precedenti, ancora una volta l’amore trionfa e si accorge che per chi è sopravvissuto nulla è tornato ad essere vita reale. La storia, un vince.In tutti e tre i racconti di Assunta Natola troviamo come prima. caso irrisolto e d’amore, si come elementi comuni protagoniste femminili,  i buoni I protagonisti della vicenda, dopo aver visto la forza devastante trasforma nella risoluzione sentimenti che prevalgono sui cattivi sentimenti e le che ha spezzato in due l’inaffondabile nave, hanno dovuto fare i conti con la vita trovando dello stesso nella realtà. persone brutali. Forse l’autrice vuole comunicarci la la forza di lottare contro i soprusi e le violenze, come Celestine, che viaggiava in prima Il libro come oggetto speranza che anche nel mondo reale possa essere in parte classe e tornava da suo figlio Roddy e suo marito. Un marito padrone a cui lei non potrà più fantastico che ci fa così o solo farci sognare un mondo diverso con valori sottostare, non dopo essere sopravvissuta al Titanic. O May che stava crescendo la figlia di altri sognare, momento di relax morali ed etici. Non a caso le protagoniste sono femminili, spacciandola per la sua Ellen. Viaggiava in terza classe ed aveva perso marito e figli ed infine, e d’intrigo. fragili e al contempo di buona fibra, perché il dolce sesso, la storia di Angelo che attendeva a New York sua moglie Maria e la piccola Alessia, nata pochi Nella seconda storia la rispecchia in assoluto la resistenza, l’unione, l’amore, i mesi prima e che non vuole arrendersi davanti all’evidenza, continuando nel corso degli anni a protagonista, amorevole e valori. La speranza è l’ultima a morire, ma la vita è ben cercare la sua bambina .Le vite di queste tre persone continueranno inesorabili e nel tempo si umile,  vince la cattiveria dura. intrecceranno.E’ il destino che vuole mettere ogni cosa al suo posto? volontaria e involontaria Una scrittura fluida che scorre piacevole e dritta verso la fine coinvolgendovi a tal punto che i della famiglia adottiva. Per personaggi vi resteranno impressi nel cuore. merito di un personaggio Annarita Ruffo cardine nella sua vita e in Lettura interessante. seguito al pentimento del Eleonora Belfiore fratellastro, essa riesce a ritrovare le sue origini, ed a riappacificarsi con l’amore Assunta Natola Leah Fleming della sua vita. La strada in fondo al mare Un’altra favola a lieto “Piccole storie - I sentimenti del cuore” Newton Compton, pp.541, € 9,90fine in cui immergersi, per dimenticare il mondo di Morgan Miller Editore pp,170,€ 9,00 Colpo d’autore - La classifica di Cosmoggi AREA NAPOLI ZONTA INTERNATIONAL AREA NAPOLI ISTITUTO DI STUDI PER L’ARTE AL FEMMINILELa poetessa polacca Wislawa Szymborska, 1) Wislawa Szymborska, La gioia di scrivere. MARZO DONNA 2012con la raccolta La gioia di scrivere. Tutte le Tutte le poesie(1945-2009) ,(Adelphi) GLI AMICI DEL COLOREpoesie (1945-2009) pubblicata da Adelphi, è 2) Amy Bratley ,Amore, zucchero e cannella ESPONGONO ARTE CONTEMPORANEAin testa alla classifica dei libri più venduti in (Newton Compton) LE DONNE….PER LA RINASCITA DI NAPOLIItalia. A seguito del poderoso intervento di 3) Marco Malvaldi ,La carta più alta diRoberto Saviano a “Che tempo che fa”, si è (Sellerio)scatenata nel nostro paese una vera e propria 4) Andrea Camilleri, Il diavolo, certamente GIOVANNI ARIANO, MARIA BELLUCCI,febbre per la poetessa che sa raccontare con (Mondadori). RENATA BOCCHETTI, ADRIANA CACCIOPPOLI,disarmante umorismo l’ anima degli oggetti e 5) ),Jeff Kinney, Diario di una schiappa. La ELENA CARLUCCIO, ALMA CARRANO, ROSELLA COSULICH, PIETRO DANIELE,delle persone, mettendo in scena la metafisica dura verità (il Castoro) IONE DE ROSA, MARILENA MERCOGLIANO,linguistica e sentimentale della vita quotidiana, 6) Giulio Tremonti, Uscita di sicurezza   RENATA PAGANO, MARIA PETRACCONE,con i suoi misteri spesso irrisolvibili. Il volume (Rizzoli) ENRICO FIORE, FELICE GAROFANO,del Premio Nobel per la letteratura, scomparso 7) V eronica Pivetti, Ho smesso di piangere  ANGELO IULIANO, GRAZIA LOMBARDI,di recente, guida una top ten dove figurano (Mondadori) GRAZIA PUCCIARELLI, RITA RAGNI,bestseller quali Amore, zucchero e cannella 8) Isabel Allende, Il quaderno di Maya CHIARA ROIO, REMO ROMAGNUOLO, ALMA SAURO, ENA VILLANIdi Amy Bratley (Newton Compton), La carta (Feltrinelli)più alta di Marco Malvaldi (Sellerio), Diario 9) Luciana Littizetto - Franca INTERVENTO CRITICO: ROSARIO PINTOdi una schiappa. La dura verità di Jeff Kinney Valeri, L’educazione delle fanciulle (Einaudi) CORDINAMENTO ARTISTICO: ALMA SAURO(il Castoro) e Il diavolo, certamente di Andrea 10) Giorgio Faletti,  Tre atti e due tempiCamilleri (Mondadori). V ediamo in dettaglio la (Einaudi) PALAZZO DELLE ARTI NAPOLIclassifica del mese: INAUGURAZIONE 7 MARZO ORE 17,00 FINO al 11 marzo dalle ore 10,00 - 18,30 Domenica fino alle ore 13,00 Via DEI MILLE n°60
  • 21. VARIE a cura di Antonio Starace 21 Dr. House addio, fine di una epoca gloriosa Se il piatto è rosso mangi menoDrastico calo degli ascolti, la serie americana terminerà a maggio Lo stesso vale anche per le bevande A dimostrarlo una ricerca dell’Università di BasileaE ’ ufficiale: la Fox ha deciso di “staccare la spina” al dottore meno convenzio- nale del piccolo schermo. La notiziaarriva dopo mesi di indiscrezioni, confronti,voci sussurrate che a tratti sembravano do- che la scelta sia il frutto di un calo d’ascolti: sembra che la serie, che nella terza stagione registrava una media di 20 milioni di spet- tatori a puntata, abbia perso drasticamente ascolti.Infatti, gli episodi della settima sta- S e hai qualche chiletto di troppo, la prima cosa da fare è buttare il tuo vecchio servizio di piatti e bicchieri bianchi, e comprarne uno rosso: questo infatti è il colore della dieta! Un gruppo di ri- cercatori svizzeri ha condotto uno studio sull’influenza del rosso nel- le nostre scelte alimentari, e ha scoperto che incide decisamente sulver essere smentite. Ma questo è il fatto: il gione avrebbero riunito davanti al piccolo nostro appetito. Lo studio degli svizzeri individua la tendenza a nonmedico più geniale della tv, il dottor House, schermo “soltanto” 9 milioni di spettatori. eccedere con cibi e bevande quando i contenitori sono di questova in pensione.Dopo otto memorabili sta- Inoltre, in tempi di forte crisi, i costi di pro- colore. I test su centinaia di volontari. Il colore rosso è un alleatogioni, passate a curare le malattie più stra- duzione sono aumentati vertiginosamente delle diete? Sembra di sì. Almeno secondo lo studio di un gruppone e aggressive, il controverso medico esce e lo stessoLaurie di recente aveva espresso di ricercatori dell’Università di Basilea. Sono stati loro ad aver no-di scena appendendo il camice al chiodo. la sua volontà di finirla con l’ottava serie. tato, infatti, che ci si alimenta di meno se un spuntino viene servitoGregory House, protagonista assoluto della La soluzione, definita “dolorosa ma ne- su un piatto rosso, piuttosto serie tele- cessaria”, serve però anche a mantenere il che blu o bianco. E lo stesso visiva «Dr. fascino enigmatico della serie, interrom- vale per le bibite. Questo co- House- pendola all’improvviso, lasciando anche lore, è l’ipotesi dei ricercatori, Medical agli affezionati la possibilità di immagi- potrebbe aiutare a perdere Division» nare che fine faranno i vari protagonisti. peso.  Dopo le osservazioni si abbandona Seppur inevitabile, la decisione lascia l’a- è passati ai test. In un primo per sem- maro in bocca. “Dr. House” era una delle esperimento ci si è focalizzati pre il suo serie più interessanti della televisione (oggi, sulle bibite. A 41 studenti è o sp e d a l e. sempre più volgare) degli ultimi anni. Il va- stata data acqua fino a disse- La messa lore aggiunto è rappresentato proprio dalla tarli. Successivamente è stato in onda personalità del dottore: uomo cinico, om- chiesto loro di provare varie dell’ultima broso, insensibile, sarcastico, dipendente da bevande dolci, servite in bic- imperdibi- farmaci. Ma soprattutto geniale, con solu- chieri di plastica contrasse- le puntata zioni dirompenti. Un medico che, talvolta,si gnati con un’etichetta rossa oè prevista per la metà di maggio. I pro- lascia andare a qualche gesto d’umani- blu. Chi ha usato il bicchiereduttori della serie, in accordo con Hugh tà. Con la chiusura di questa serie, muo- rosso ha bevuto circa il 40% inLaurie, l’attore inglese che veste i panni di re un altro pezzo di buona televisione. meno rispetto a chi ha sceltoHouse, hanno annunciato che l’ottava sta- il blu. Il colore - va detto - non Piatti da cucina rossigione sarà l’ultima.A cosa si deve la chiu- ha invece avuto alcun effettosura della serie? I ben informati sostengono Ciro De Tommaso sulla valutazione della bontà della bevanda. Nella seconda fase dell’Alla Sala Ruotolo presentazione del libro esperimento si è voluto capire se ci fossero effetti analoghi nel caso di spuntini. Questa volta a 109 persone è stato chiesto di riempi- re un formulario. Durante l’operazione è stato offerto a ognuno undi Simon Po cko c “Paesagg i p erduti” piatto - rosso, blu o bianco - con dieci ciambelle salate, che pote-D opo un’introduzione di Carmela Politi Cenere e del Presidente della V Municipalità vano mangiare a volontà. Chi si è servito dal piatto rosso ha man- Mario Coppeto, l’autore del libro “Paesaggi perduti”, Simon Pockoc, ha spiegato ai giato poco più della metà rispetto a chi ha lo ha fatto con stoviglie presenti che questo suo lavoro è stato frutto di circa dieci anni di ricerche e chiunque degli altri due colori. E ancora una volta la colorazione non ha avutoleggerà quegli eventi della Seconda Guerra Mondiale capirà i sacrifici dei nostri concittadi- nessuna influenza sul giudizio per la qualità del prodotto.  Il rosso,ni in quei difficili anni. L’opera è ricca di fotografie ed è corredata da un indice dei luoghi spesso utilizzato per indicare una situazione di pericolo o un divie-fotografati. Una particolare attenzione è stata posta nella descrizione dei disastri provocati to, agirebbe insomma un po’ come un segnale di stop, spiega nelladalla guerra e ciò per far desistere i giovani da questo brutto evento e avvicinarli alla pace. rivista scientifica “Appetite”, dove è stata pubblicata questa ricercaDurante la rappresentazione ci sono stati interventi di alcuni presenti e di Miriam Rebhun svizzera, il team diretto da Oliver Genschow dell’Istituto di psicologiaautrice del testo “Ho inciampato e non mi sono fatta male”. E’ poi seguito un intermezzo dell’ateneo svizzero. Certo, gli stessi ricercatori ritengono opportu-musicale tratto dalla colonna sonora del film di Roberto Benigni “La vita è bella”. La serata si ni ulteriori studi per comprendere se, utilizzando in modo mirato iè conclusa con l’intervento del gruppo Higher Ground che si è esibito con la canzone Here’s colori, si può sviluppare una strategia particolare alleata delle die-to you Nicola and Bart. te. Si attendono conferme. In attesa di ciò, non ci costa nulla com- prare set di vassoi, piatti e bicchieri rossi: se qualcuno vi chiederà spiegazioni in famiglia, basterà dire che è il vostro colore preferito! Enrico Fontanarosa Vincenzo ChiummoRievocate note canzoni napoletane Rappresentazione della commedia di Eduardo de Filippo “Filumena Marturano”Presente un pubblico colto ed attento Mattatori Pino Celli e Giuseppe ScognamiglioS uccesso presso l‘Associazione Giustino Fortunato per lo spettacolo “Stasera Napoli”. La kermesse artistica è stata presentata da Fausto Marseglia ed è iniziata con la canzone A’ sonnambula. Sono poi seguite delle imitazioni di noti attori napoletani interpetrate daPino Celli. Colonna portante dello spettacolo è stato il tenore Giuseppe Scognamiglio che siè esibito con le canzoni “Torna a Surriento”, “Core ngrato”, “Passione” e “Guapparia”. Non D i recente al teatro “Orazio” si è tenuta la rappresentazione del- la commedia di Eduardo De Filippo “Filumena Marturano” una delle più note e riuscite del noto artista napoletano. La re- gia è stata di Pino Celli, impresario della compagnia “Noi Appassio- nati”. La scenografia è stata opera di Luciano Veneruso e la direzioneda meno sono stati Antonio Onorato con le canzoni “Chella llà e “ ‘A tazza e cafè” e Antonio artistica di Erminia Carmicino. Il protagonista della commedia “Do-Mazzarella con “Core furastiero” e “Napoli bella”. Lo stesso Mazzarella in abbinamento con la menico Soriano” è stato ben interpretato da Peppe Sauli e “Filumena”poetessa e attrice Carmen Percontra si è poi esibito nel rielaborare un famoso “Delitto d’ono- da Susy Sergio, ma non da meno sono stati gli altri protagonisti. Ilre”. Fra gli intervenuti anche Eugenio Amoroso con la canzone “Forturella” e “Dicintencello regista Pino Celli da vari anni ottiene ottimi successi rappresentandovuje”. Voce femminile è stata AnnaMaria Barbieri con “ ‘O marinariello” e “Silenzio cantato- testi di noti commediografi e la sua fortuna la deve, con molta pro-re”. L’ Associazione lucana sita al Vomero conta anni di successi dovuti principalmente oltre babilità, al suo altruismo e simpatia nonché alla serietà e all’impegnoalla bravura degli artisti che ospita anche al clima di serenità e cordialità che in essa vive. che pretende anche dai suoi attori. Ospiti di onore il dr. Italo Sgherzi, direttore di “Cosmoggi”, il tenore Giuseppe Scognamiglio, la poetes- Italo Sgherzi sa Caterina De Simone che ha recitato una sua poesia Una stella per La Redazione di Cosmoggi me e ha ottenuto molti applausi dal pubblico, i coniugi Onorato e tanti altri cultori dell’arte teatrale. aug ura Buona Pasqua Enrico Fontanarosa a tutti i suoi lettori
  • 22. 22 SPORT a cura di Carlo PernaN A P O L I : A D A P R I L E P A R T E L’A M E R I C A’ S C U PN apoli è finalmente pronta ad ospitare le pre- stigiose regate dell’America’s Cup World Se- ries 2012; la città partenopea accoglierà unadelle manifestazioni più affascinanti del mondo. E’il mondiale della Vela, è la Formula uno del mare. palazzo Reale, Piazza del Plebiscito, il molo San Vincenzo e il tanto criticato “baffo” sul lungoma- re, che proteggerà le imbarcazioni dal mare grosso. le nelle prove di qualificazioni all’evento match race del 14, due prove di velocità su un percorso di 500 metri, l’ AC500 speed trial nei giorni 13 e 15 Aprile ed infine si svolgerà l’evento finale del Fle- et Race Championship, una regata winner-takes-La mente va alle sfide epiche di Azzurra, del Moro all dalla durata di 40 minuti nel giorno 15 Aprile.di Venezia, del napoletano Mascalzone Latino. Lo spettacolo è garantito! Il capoluogo campano atti-Tutti team che hanno scritto pagine di storia rerà le attenzioni degli appassionati di tutto il mondo,sportiva nel challenger più famoso del mondo. verranno migliaia di turisti e personalità autorevoliIl palcoscenico scelto per l’evento, non senza per assistere all’evento. Napoli ombelico del mondo !polemiche, dopo l’amara bocciatura di Bagno- La pattuglia dei protagonisti vede come al solito ili, è Via Caracciolo. Il lungomare cittadino con i team Americani, Neozelandesi ed Australiani comesuoi panorami mozzafiato, accoglierà gli impo- favoriti d’obbligo.nenti AC45, i catamarani provvisti di ala rigida. L’occasione per rilanciare l’immagine della città èVere e proprie fuoriserie del mare che calamiteran- finalmente arrivata, l’appuntamento di Aprile ora èno l’attenzione di tutti gli appassionati napoletani una realtà, Napoli è pronta, sarà lei la protagonistache non si perderanno la kermesse velistica più delle regate primaverili. Gli occhi del mondo velicoimportante dell’anno in Italia. Ma la città va ormai Imbarcazioni in regata sono su di noi.verso il sold-out. E’ ormai impossibile trovare un I venti del Golfo di Napoli saranno i protagonisti in-buco a Napoli durante lo svolgimento dell’evento. Il programma prevede tre tipologia di sfide, le re- discussi per lanciare gli sfidanti verso l’ambito trofeoSi è mobilitata l’intera città ed il suo top mana- gate di flotta, i match race e le prove di velocità. dell’Amerca’s Cup. E Napoli, da sempre città di sportgement. Nel cuore di Napoli si vivrà e respirerà La manifestazione apre i battenti il 7 e 8 Aprile nautici non può fallire quest’obiettivo. Andiamoil profumo storico dell’America’s Cup. Saranno con dei match race uno contro uno, e delle re- avanti. Col vento in poppa !!!predisposti all’ospitalità dell’evento, formando il gate di flotta della durata di 15 minuti ciascuna.villaggio regate, anche il Castel dell’Ovo, il teatro Seguiranno due giorni di riposo, prima di vedereSan Carlo, la villa comunale, Castel Sant’Elmo, i catamarani AC45 affrontarsi dall’ 11 al 15 Apri- Antonio Caccese LA QUINTANA D a l l’ inferno a l p ar adis o Sport equestre spiccatamente ascolano Gi anl u c a Grav a s i i s p i ra a Fab i o C ann av aro a cura di Italo Sgherzi Ne l c u o re c’è n o nn o B e ni ami n oI colori,i suoni e le emozioni di Ascoli medievale:in una parola la Quinta- na. Il secondo sabato di luglio e laprima domenica di agosto il temposembra fermarsi e la città delle Cento aperta al pubblico durante il periodo estivo . La Quintana non è solo la ric- ca sfilata e l’entusiasmante giostra al campo dei giochi di Ponte Maiore.La rievocazione storica vive di momenti L a devozione a padre Pio e un senso fortissimo della fami- glia. Il filo di un uomo dalle origini molto umili, che di mestiere fa il “marcatore “ e che della maglia il siluramento di Reja, il nuovo mi- ster Roberto Donadoni decide invece di riutilizzarlo per due volte, durante le sue prime partite sulla panchina azzurra. Nella stagione successivaTorri torna indietro di sei secoli per e tempi diversi , che ricalcano il per- azzurra del Napoli ha fatto la sua trova il campo con più continuitàSant’Emidio. La rievocazione storica corso rituale delle antiche celebrazioni seconda pelle. A piccoli passi, con sia con Donadoni prima che conè nata il 5 agosto 1955 per volontà di cittadine, puntualmente descritte negli dignitosa umiltà. Accettando sem- Mazzarri poi. In particolare, sotto laalcuni maggiorenti i quali intuirono statu del 1377. La vigilia della sfida da pre e comunque le decisioni dell’al- gestione del tecnico toscano il rendi-che attraverso tale manifestazione una solenne cerimonia religiosa che lenatore di turno. Un calciatore, un mento di culmina con la benedizione dei cava- gregario al servizio di una squadra e Grava fa lieri e l’estrazione degli ordini degli as- dei suoi compagni di gioco, un uomo registrare salti. Il torneo cavalleresco di luglio è dalla personalità ineguagliabile, una un incre- preceduto dall’omaggio alla madonna persona caratterizzata da una indi- mento della pace sul sagrato della chiesa di scussa professionalità. Era gennaio qualitati- Sant’Agostino, all’interno della quale del 2005, i partenopei lottavano an- vo. Sulla è custodita l’icona. Nella primavera del cora nella palude rappresentata dal- sua stra- 1994 , con la città in apprensione per le la serie C, quando l’allora Direttore da, aveva incursioni aeree , la popolazione depo- Generale Pier Paolo Marino prelevò trovato se sull’altare della madonna della pace dal Catanzaro il terzino casertano, una per-Manifestazione La Quintana ad Ascoli Piceno fiori, ceri, fotografie di soldati feriti , di- permettendo a quest’ultimo di co- sona a cui spersi o prigionieri. La giostra di agosto ronare il suo sogno ed indossare fi- stannol’immagine di Ascoli potesse essere ri- ha come prologo la cerimonia dei Ceri, nalmente la maglia azzurra. Grava è a cuore, Gianluca Gravalanciata e veicolata a livello nazionale. che si celebra dinanzi al Duomo. Si leg- sempre stato un grandissimo tifoso soprattutto, alcuni valori insostitui-Per anni, la rievocazione rappresentò il ge negli statuti del 1377 che era usanza del Napoli. La prima annata del nuo- bili nel mondo del lavoro: continuavero canale promozionale di Ascoli.Nel da parte dei rappresentanti delle arti e vo Napoli, si conclude per Gianluca abnegazione e attenzione, sacrifici1960 , in occasione delle Olimpiadi di delle corporazioni donare al vescovo e compagni, con la sfortunata finale anche nei periodi meno favorevoli,Roma, fu organizzata una partecipata della città un cero votivo per accatti- playoff persa in modo rocambolesco tranquillità e disponibilità a mettersied applaudita Giostra all’interno del varsi la benevolenza di Sant’Emidio, nel derby campano contro l’Avellino. da parte quando le circostanze lo ri-Circo Massimo. La Quintana ha girato il patrono della città . Le arti e le cor- Conseguite le due promozioni C e B chiedevano. C come Champions. Maogni angolo della penisola, da Sondrio porazioni cittadine erano complessiva- consecutive, ottiene la conferma per anche come serie C. E, soprattutto,ad Agrigento, ha varcato le Alpi per mente 12 e ciascuno offriva il proprio volontà diretta di De Laurentiis, che come costanza, perché chi ha man-recarsi in Svizzera,Austria,Francia e omaggio. Nel corso della cerimonia, il lo apprezza sia dentro che fuori dal giato la polvere dei campi di provin-Germania, ha sorvolato l’Atlantico. Il vescovo di Ascoli legge un celebre bra- campo. Esordì in serie A il 2 settem- cia – poca erba e molti insulti – nonvisitatore resta ammaliato dal sontuo- no tratto dalla prima lettera di San Pa- bre 2007, tra l’altro con la fascia di ca- può dimenticare i sacrifici e il passatoso corteo di 1500 personaggi in costu- olo Aposto ai Corinzi. Il torneo Cavalle- pitano, contro l’Udinese, nella storica nel momento della gioia. Grande sa-me rinascimentale , che attraversa le resco della Quintana di Ascoli piceno, vittoria del Napoli per 5-0 allo stadio gacia, sì, ma anche ardore, grinta dapiazze e le vie più messere,il sindaco un autentica pagina di medioevo che Friuli di Udine. Gravatar, così’ appel- vendere. E poi, professionalità e sere-in carica, aprono la passeggiata storica riaccende ogni anno la passione negli lato da Raffaele Auriemma, storico nità olimpica: anticipi quasi sistema-e dopo il gruppo comunale incedono animi degli ascolani, proponendosi an- telecronista che rappresenta la vera tici, marcature asfissianti e precise.i nove Castelli soggetti al Comune di che all’estero, in particolare occasioni, voce del “popolo partenopeo”, iniziò Chiedere a Mutu, Ronaldinho e Cas-Ascoli ed i sei Sestieri con la splendi- come all’ultima Esposizione Mondiale a capire che la sua scelta, dettata dal sano, tanto per citare tre degli avver-da dama, gli eleganti nobili e anziani, di Montrèal, dove una sintesi della cuore, era stata una giusta intuizione, sari più titolati, lasciati letteralmentei granitici armati, musici e sbandie- manifestazione è stata presentata al occorreva solo crederci fino in fondo a secco: fino alla fine del campionato,ratori ed ovviamente il cavaliere. La pubblico cosmopolita in occasione e restare fedele alla causa azzurra. il chiodo fisso sarà unire le due C.dama di Sestiere è il personaggio più della Giornata Nazionale Italiana. Ha Dopo la stagione 2007-2008, Grava Dalla serie C alla Champions. Tut-ammirato ed il suo abito è ricchissimo ancora rappresentato l’Italia Les Fetes comincia a giocare sempre di meno: to d’un fiato. E con gli occhi chiusi.ed elaborato. Alcuni dei costumi più Internationnelles de Genève , e l’ha l’allenatore Reja, infatti, durante lafamosi sono oggi conservati nella sede rappresentata in decine e decine di stagione 2008-2009 non lo utilizza indell’Ente Quintana in piazza Arringo, altre occasioni in quasi tutta l’Europa. alcuna partita di campionato. Dopo Vincenzo Vinciguerra
  • 23. ULTIMISSIME a cura di Paolo Zaccaria 23Cam, bruciata opera d’arte Lettera aperta VA farne le spese è la tela presentata alla Biennale di Venezia ivo al quartiere Arenella sin dalla nascita e pen- so di appartenere alla categoria di cittadini nonU n gesto estremo, un segnale forte, un atto di protesta in- solito quello che ha fatto An-tonio Manfredi, direttore del C.A.M. più garantire standard minimi per un museo, come la conservazione, la fruizione e valorizzazione di questo patrimonio, non abbiamo più le ri- insensibili alle problematiche urbane. Per me infatti, alcuni problemi non hanno carattere irrilevan- te in quanto la loro soluzione(Contemporary Art. Museum), quando sorse per portare avanti progetti di ri- cerca. Se non c’è risposta nei prossimi renderebbe più bella , agli ha dato giorni sceglieremo, insieme agli altri occhi del turista, la nostra fuoco ad artisti, il gesto più estremo e provoca- città. Il problema che eviden- una sua opera per torio: la distruzione delle opere. Ab- biamo mille opere in costruzione, e zio è il seguente:all’altezza esprimere quindi mille giorni a disposizione per di Salvator Rosa in Napo- il dramma sacrificare la collezione”. Un Museo li al bivio di via Imbriani si che il Mu- quasi sconosciuto da una stragrande seo vive. maggioranza di cittadini casoriani, trova la lapide che ricorda i L’a r t i s t a nato nell’anno 2005. Precisa l’Asses- caduti della Prima Guerra ha incen- sore alla Cultura Luisa Marro; “Que- Mondiale nativi del quartie-   dimensio- diato il sta Amministrazione finalmente si tele – ri- sta occupando della problematica del re .Orbene, in conseguenza dei danni apportati dalL’opera bruciata al Museo Cam tratto a C.A.M. da altri ignorata. Abbiamo tempo e dagli agenti atmosferici i nomi dei predettine naturale del camorrista latitante, firmato in giunta un atto d’indirizzo per la delocalizzazione del museo sono illeggibili. Inoltre, la lapide è in stato di com-opera portata, non senza clamore, presso una struttura con agibilità e pleto abbandono ; addirittura alcune volte ho nota-in mostra alla 54esima Biennale di in sicurezza. Ora stiamo studiando to cumuli di spazzatura nell’aiuola antistante.FaccioVenezia. Sostiene Antonio Manfredi; le possibilità di regolamentare la po-“Non è una vigliaccheria o una paz- sizione del C.A.M.. E questo sarebbe questa segnalazione sperando che le autorità co-zia, ma un gesto estremo per espri- un buon auspicio per la valorizza- munali siano sensibili alla soluzione di tale proble-mere ora più che mai il dramma incui versa il Museo di Casoria. Siamo zione dell’arte nel nostro territorio.” ma e che al più presto restaurino questo monumento.completamente soli, non abbiamoil minimo sostegno da istituzionilocali e dal governo, non possiamo Luca Paolella Umberto D’Orsi Sommarietto Tintoretto alle scuderie del Quirinale Roma omaggia il Cinquecento italianoPag. 2 – Trapianto di organi in Cina Periodico di attualità, informazione,Pag. 3 – Il porto di Torre del Greco con una mostra curata da Sgarbi cultura, cronaca, politica e sport J ANNO XVIII NUMERO 3-4Pag. 4 – I viaggi di Pasqua acopo Robusti, detto il Tintoretto, (Venezia 1519-1594) restava uno dei po- Marzo - Aprile chi maestri della pittura italiana del Cinquecento a non aver avuto sino ad Autorizzazione Trib.NapoliPag. 5 – Auto d’epoca ora, in Italia, una rassegna monografica significativa, anche per l’obiettiva n. 4740 del 19/03/1996 impossibilità di spostare i grandi teleri veneziani. La mostra, ospitata a Roma Direttore responsabilePag. 6 – Risotto day dal 24 febbraio al 10 giugno 2012, è curata dal poliedrico Vittorio Sgarbi, con Italo Sgherzi la collaborazione di Giovanni Villa e Melania Mazzucco. Una quarantina le Condirettore Emilio CirilloPag. 7 – Taxi a Berlino opere del maestro, ma tutte particolarmente rappresentative. Al primo piano, per i servizi sanitari in ordine cronologico, compaiono alcune VicedirettorePag. 8 – Tutti pazzi per l’Egitto delle sue grandi pale; due tele meravigliose Ennio Salvia appena restaurate e un modello per l’im- CaporedattorePag. 9 – Il teatro di Peppe Lanzetta menso Paradiso di Palazzo Ducale, lungo Adelaide Caravaglios 25 metri. Al secondo piano, trionfano una VicecaporedattorePag.10 – La fine della scuola sala per i ritratti, genere in cui l’artista Francesco Cecere eccelle, e un’altra sala impiegata per rac- Segretaria di redazionePag.11 – Fa bene bere acqua Giulia Sgherzi contare la Venezia del tempo: con Tizia- no, Veronese, Bassano, Sustris, ma anche Pubbliche relazioni Martina Di Giorgio, Ciro De Tommaso, Luigi Guarino, Franco Patalano, AlbertoPag.12 – Dalì a Roma Parmigianino, El Greco, e il suo maestro La Greca, Teresa Nastri, Nicola Lettieri, Rita Ragni, Mattia Di Passio, Luigi Bonifacio Veronese o de’ Pitati. Un auto- Pignatelli, Vito DimaroPag.13 – Il salone del mobile ritratto da giovane apre la mostra e uno Officer telematico Piero Cristilli da vecchio la chiude. Tintoretto fu artistaPag.14 – Lavezzi per i bimbi di straordinaria immaginazione e di rapi- Redazione Via Camillo Guerra, 42 - 80131 - Napoli Tintoretto dità di esecuzione, dalle veloci e vibranti Tel. 081.5875216 - Fax 0815875276Pag.15 – Pixar incontra Troisi pennellate, che combinavano disegno e co- e-mail: cosmoggi@yahoo.it lore “come un dio”. Questo gli valse il riconoscimento di una grande abilità Redazione di RomaPag.16 – Involitudine di Zorama Via Lorenzo il Magnifico, 8 - tel.329.0726942 tecnica, che gli costò però il nomignolo di “praticon de man”, quasi a voler indicare che le sue opere non fossero frutto di una meditata progettazione. Redazione di Milano Via Longanesi, 26Pag.19 – Una minaccia dallo spazio Invece, sappiamo che prima di tutto osservava la collocazione prevista ed era e-mail: rosaria.lagreca@libero.it solito eseguire dei modellini in gesso e terracotta. Per l’evento, al di là delle Progetto graficoPag.20 – L’ultimo libro della Allende enormi e irremovibili tele della Scuola Grande di San Rocco, sono stati effet- Marco Vinciguerra - e-mail: m.vincix@gmail.com tuati prestiti da tutti i musei del mondo; eccezion fatta per Brera che ha negato StampaPag.21 – Fine del dott. House il Ritrovamento del corpo di San Marco. Per Vittorio Sgarbi, Tintoretto è un Rotostampa Lioni (AV) - Tel. 0827607019 artista straordinario un po’ sottovalutato, capace di raccontare con un linguag- Tiratura: 50.000 copiePag.22 – La storia di Grava gio cinematografico le sue immagini incastonandole in scenari tridimensio- La collaborazione è libera a tutti e completamente gratuita, compresa quella nali. Ruskin aveva visto Tintoretto e poi scritto «La dose di pittura basta per della Direzione e Redazione. Le foto e i manoscritti non si restituiscono.Pag.23 – Tintoretto al Quirinale I lavori pubblicati riflettono il pensiero dei singoli autori i quali assu- annegarmi, non mi sono mai sentito così schiacciato al suolo di fronte a un mono la responsabilità di fronte alla legge. Attività editoriale di natura intelletto umano; non penso di aver saputo prima cosa significasse la pittura». non commerciale nei sensi previsti dall’art. 4 del DPR 26/10/!972 n. 633 e successive modifiche. Tutti gli avvisi pubblicati ospitati sono un omaggioPag.24 – I paesaggi di Nunziante della Direzione a Ditte ed Enti che offrono un contributo benemerito per il sostentamento del periodico. Per eventuali controversie è competen- Ivana Porcini te il Foro di Napoli. Il pubblico si riceve il giovedì dalle 16:00 alle 20:30
  • 24. ANNO XVIII MARZO 2012 ANNO XVIII NUMERO 3-4 MARZO/APRILE 2012 DISTRIBUZIONE GRATUITA/COPIA OMAGGIO D I S T R I B U Z I O N E G R AT U I TA / C O P IA O M AG G I OLa Circe della VersiliaUn torbido omicidio dai contorni inquietanti,maturato negliambienti bene della borghesia di Forte dei Marmi nel 1989.N ella notte tra il 16 e il 17 luglio del 1989 in Forte dei Marmi, è assassinato nel garage della sua villetta il facoltoso agenteimmobiliare Luciano Iacopi, colpito da diciottocoltellate. A scoprire il macabro ritrovamento e avrebbe messo in atto il disegno criminale. Il quattro agosto è arrestata Tamara Iacopi, la figlia della vittima, subito dopo rimessa in libertà. Nel frattempo, i Carabinieri del Nucleo Operativo di Viareggio, sulla base delle intercettazionisono la consorte e i figli della vittima. Un torbido telefoniche, compiute in quei giorni a carico deiomicidio dai contorni inquietanti, di cui furono due amanti, arrestano la Redoli e il Cappelletti.incolpati la moglie Maria Luigia Redoli e il giovane Dagli interrogatori emergerà che madre e figlia da qualche tempo avevano concepito un piano di morte dello Iacopi, per attuare il quale la Redoli si era rivolta, persino, al mago Marco Porticati di Viareggio per procacciarsi un killer, disposta a sborsare fino a quindici milioni di lire. Il mago, però, aveva intascato i soldi e non aveva assoldato nessun sicario. Così il dodici luglio la Redoli, esasperata dalla beffa, chiede al mago la restituzione della somma versata. Durante le perquisizioni del giorno diciassette luglio, i carabinieri ritrovano delle foto dello Iacopi trapuntate di aghi, un rito di magia nera che Tamara confessa di aver praticato in stato di semi–coscienza. Così come la Redoli, in menopausa, aveva fatto inoltre credere al giovane amante di essere in attesa di un figlioamante di lei Carlo Cappelletti, un carabiniere avuto da lui, mentre i figli Tamara e Diego eranoa cavallo ventiquattrenne con cui la “Circe della stati concepiti con un altro amante, circostanzaVersilia”, come fu chiamata dalla stampa l’avvenente di cui la figlia maggiore era a conoscenza.Questosignora, aveva istaurato una relazione sentimentale quadro accusatorio, però, secondo l’avvocato I paesaggi della luceda circa un anno. La vittima, quel giorno era della difesa, Graziano Maffei, è insufficiente perandata in treno a Follonica per incontrare la sua incastrare i suoi assistiti, che saranno assolti peramante Agata Tuttobene, conosciuta nel 1988, non aver commesso il fatto il diciassette aprilecui aveva confidato dei contrasti familiari e del 1990. Solo il giovane carabiniere Cappelletti èdell’audacia della moglie che aveva avuto l’ardire di condannato a due anni due mesi di reclusione per Al Palazzo Ducale di Genova le opere inedite di Numziante Cportare in casa il suo giovane amante col favore dei detenzione e porto abusivo d’armi, che occultavasuoi figli, Tamara di diciotto anni e il minorenne nel paese d’origine, Norma, in provincia di ome corollario alla grande mostra su Van Gogh eDiego. Stando alla ricostruzione degli inquirenti, Latina. Di fronte alla sentenza di primo grado, il Gauguin in corso al Palazzo Ducale di Genova, si èla Redoli, il giorno dell’omicidio era rientrata a pubblico ministero Domenico Manzione, ricorre svolta l’esposizione di 40 opere inedite di Antoniocasa alle diciassette per una doccia veloce, era in appello presso la seconda corte d’assise di Nunziante.Un insieme di grandi quadri, olio su tela, dipoi andata a cena con figli e l’amante all’Hotel Firenze. Secondo la requisitoria di Manzione, il circa un metro per un metro. Un affascinante percorsoUniverso a Lido di Camaiore, da dove il gruppo carabiniere Cappelleti avrebbe atteso in garage lo nel concetto di viaggio inteso come esperienza utopicaera ripartito alle ventuno e trenta alla volta dello Iacopi, condotto con un pretesto dalla moglie della e mentale. Una commistione di emozioni e apparizionistorico locale versiliese La Bussola di Focette. Fin senza soluzione di continuità. Un viaggio indefinito e vittima. Il sedici febbraio 1991 Redoli e Cappellettiqui nulla da eccepire. Prima dell’arrivo al noto sono condannati all’ergastolo per omicidio privo di confini certi e riconoscibili. Immagini che sca-locale della Versilia, stando alle intercettazioni pluriaggravato, sentenza in seguito riconfermata turiscono datelefoniche, intorno alle ventidue, dopo che il in Cassazione il ventitré settembre 1991. un esercizioquartetto aveva fatto un “giretto” in macchina, di memoriasarebbe passato dalla villetta sulla provinciale Francesco Cecere reale, o frutto della fanta- sia creativa d e l l ’a r t i s t a . E’ nata la televisione del futuro: Vasti oriz- zonti in cui un opera di Antonio Nunziante si scorge il mare con la sua trasparenza. Colline che si TV intravedono nella foschia. Un viaggio più evocato che raccontato. Luoghi non luoghi idealizzati laddove il vuoto apparente costituisce un elemento fondamenta- le dello spazio pittorico. Un vuoto riempito dal colore e dalla pittura libera, gestuale, materica e figurativa di Che è visibile sul Web all’indirizzo www.cosmoggi.tv un Maestro riconosciuto come l’artista napoletano di nascita ma torinese d’adozione.La sua visione metafisi- Lo staff redazionale: ca d’insieme è ben rappresentata dalla nave e l’uomo in Enrico Teperino, Anna Santoro, Liana Capuozzo, Adelaide Caravaglios “Io sono il signore degli spazi vuoti e dei suoi itinerari, Carmela Di Caprio, Paola Grattagliano, Anna Schettino, Angelo Moscati conosco bene il mio mondo come lo conosce il Sole”.Una e Italo Sgherzi. Sono partecipi di questo evento. pittura del terrore e delle meraviglie, epica. Un itinera- La direzione è sita in Napoli in via Camillo Guerra, 42 - Tel.081.5875216 rio che si dipana tra atmosfere oniriche ed interiorigvt. Chi desiderasse collaborare, non a fini di lucro, può inviare i propri filmati che saranno trasmessi via web. Giuseppe Orso

×