Il secolo cinese la Cina, minaccia o opportunità? Ing. Enrico Viceconte "Lingua, cultura, business: alla scoperta del...
The Great Wall
La reazione alla crisi
Fatti <ul><li>L’Europa è il primo partner commerciale della Cina, seguito dagli  Stati Uniti </li></ul><ul><li>Entrambi im...
Export
Le aspettative del governo cinese <ul><li>Stabilità sociale e politica </li></ul><ul><li>Tenere alto il volume delle espor...
Le aspettative del mondo verso la Cina <ul><li>Maggiore apertura agli investimenti esteri nel terziario </li></ul><ul><li>...
Gli indirizzi del primo ministro, Wen Jiabao : <ul><li>Ridurre la dipendenza dalle esportazioni </li></ul><ul><li>Aumentar...
Cosa abbiamo trascurato nell’analisi?
 
 
 
 
 
 
 
Una previsione sbagliata <ul><li>entro il 2006, 4 marchi cinesi tra i primi 20 del mondo </li></ul><ul><li>(Wu, Zongzhi, T...
Cos’altro abbiamo trascurato nell’analisi?
22 milioni nel 2008
Iscrizioni di cinesi alle università fuori dalla Cina: 6 miliardi di dollari 350 mila studenti cinesi all’anno (645 mila a...
 
MBA  applications: MIT  USA :  - 30% MIT  China :  + 200%
 
 
 
 
Compensazione della caduta di iscrizioni in USA Le idee manageriali occidentali possono essere una scintilla pero lo svilu...
E l’Italia?
 
Il nostro sistema universitario: <ul><li>produce pochi laureati; </li></ul><ul><li>provoca dispersioni e abbandoni; </li><...
 
 
 
Istituto di Studi per la Direzione e Gestione d’Impresa www.stoa.it
<ul><li>I diplomati MILD nel mondo </li></ul>
 
Upcoming SlideShare
Loading in...5
×

Il secolo cinese

549

Published on

Published in: Business
0 Comments
0 Likes
Statistics
Notes
  • Be the first to comment

  • Be the first to like this

No Downloads
Views
Total Views
549
On Slideshare
0
From Embeds
0
Number of Embeds
1
Actions
Shares
0
Downloads
4
Comments
0
Likes
0
Embeds 0
No embeds

No notes for slide

Il secolo cinese

  1. 1. Il secolo cinese la Cina, minaccia o opportunità? Ing. Enrico Viceconte &quot;Lingua, cultura, business: alla scoperta del gigante asiatico&quot; 25 settembre 2010
  2. 2. The Great Wall
  3. 3. La reazione alla crisi
  4. 4. Fatti <ul><li>L’Europa è il primo partner commerciale della Cina, seguito dagli Stati Uniti </li></ul><ul><li>Entrambi importano dalla Cina di più di quanto esportano </li></ul><ul><li>Il Giappone che invece vanta un attivo della bilancia commerciale. </li></ul><ul><li>Per l’Unione Europea, la Cina costituisce oggi il secondo partner commerciale dopo gli Stati Uniti. </li></ul>
  5. 5. Export
  6. 6. Le aspettative del governo cinese <ul><li>Stabilità sociale e politica </li></ul><ul><li>Tenere alto il volume delle esportazioni </li></ul><ul><li>Ridurre il tasso di risparmio e aumentare i consumi </li></ul><ul><li>Estendere la copertura sanitaria e pensionistica </li></ul><ul><li>Stabilizzare il RMB sul mercato internazionale </li></ul><ul><li>Ridurre i consumi energetici </li></ul><ul><li>Acquistare imprese straniere </li></ul>
  7. 7. Le aspettative del mondo verso la Cina <ul><li>Maggiore apertura agli investimenti esteri nel terziario </li></ul><ul><li>Aumento delle importazioni di tecnologia e servizi </li></ul><ul><li>Investimenti esteri (outflow dalla Cina) </li></ul><ul><li>Stabilità sociale e politica </li></ul><ul><li>Riduzione delle esportazioni </li></ul><ul><li>Aumento dei consumi </li></ul><ul><li>Riduzione del consumo energetico </li></ul>
  8. 8. Gli indirizzi del primo ministro, Wen Jiabao : <ul><li>Ridurre la dipendenza dalle esportazioni </li></ul><ul><li>Aumentare i redditi da lavoro dipendente aumentare la propensione al consumo </li></ul><ul><li>Dirottare gli investimenti verso il rinnovamento tecnologico </li></ul><ul><li>Come? </li></ul><ul><li>Politiche di carattere amministrativo e politiche economiche per: </li></ul><ul><li>Scoraggiare gli investimenti fissi </li></ul><ul><li>Scoraggiare gli investimenti stranieri labour seeking </li></ul><ul><li>Migliorare le condizioni di lavoro e di vita </li></ul><ul><li>Incentivare l’innovazione endogena </li></ul>温家宝
  9. 9. Cosa abbiamo trascurato nell’analisi?
  10. 17. Una previsione sbagliata <ul><li>entro il 2006, 4 marchi cinesi tra i primi 20 del mondo </li></ul><ul><li>(Wu, Zongzhi, Trademark trouble, Beijing Review vol. 48, n. 40, 2005) </li></ul><ul><li>solo il 10% dei prodotti tessili esportati dalla Cina appartiene ad un marchio cinese indipendente, il restante 90% è rappresentato da marchi stranieri che operano per lo più in processi fabbricazione. </li></ul>
  11. 18. Cos’altro abbiamo trascurato nell’analisi?
  12. 19. 22 milioni nel 2008
  13. 20. Iscrizioni di cinesi alle università fuori dalla Cina: 6 miliardi di dollari 350 mila studenti cinesi all’anno (645 mila all’anno nei prossimi anni) Spesa pro-capite 17 mila dollari 130 mila indiani (300 mila attesi)
  14. 22. MBA applications: MIT USA : - 30% MIT China : + 200%
  15. 27. Compensazione della caduta di iscrizioni in USA Le idee manageriali occidentali possono essere una scintilla pero lo sviluppo della produttività Si formano manager locali per il mercato cinese Si forma l’infrastruttura manageriale delle imprese cinesi e del Paese Un cinese con un MBA di top business school occidentale può lavorare ai massimi livelli in USA
  16. 28. E l’Italia?
  17. 30. Il nostro sistema universitario: <ul><li>produce pochi laureati; </li></ul><ul><li>provoca dispersioni e abbandoni; </li></ul><ul><li>non forma in continuità ; </li></ul><ul><li>non attrae studenti stranieri; </li></ul><ul><li>non esporta cervelli; </li></ul><ul><li>non produce vantaggi occupazionali. </li></ul>
  18. 34. Istituto di Studi per la Direzione e Gestione d’Impresa www.stoa.it
  19. 35. <ul><li>I diplomati MILD nel mondo </li></ul>
  1. A particular slide catching your eye?

    Clipping is a handy way to collect important slides you want to go back to later.

×