Tecniche di comunicazione e relazione interpersonale

17,797 views

Published on

Published in: Education
0 Comments
8 Likes
Statistics
Notes
  • Be the first to comment

No Downloads
Views
Total views
17,797
On SlideShare
0
From Embeds
0
Number of Embeds
32
Actions
Shares
0
Downloads
463
Comments
0
Likes
8
Embeds 0
No embeds

No notes for slide
  • \n
  • \n
  • \n
  • \n
  • \n
  • \n
  • \n
  • \n
  • \n
  • \n
  • \n
  • \n
  • \n
  • \n
  • \n
  • \n
  • \n
  • \n
  • \n
  • \n
  • \n
  • \n
  • \n
  • \n
  • \n
  • \n
  • \n
  • \n
  • \n
  • \n
  • \n
  • \n
  • \n
  • \n
  • Tecniche di comunicazione e relazione interpersonale

    1. 1. TECNICHE DI COMUNICAZIONE E RELAZIONEINTERPERSONALE Veronica Verlicchi Digital Media Specialist www.veronicaverlicchi.it
    2. 2. CHE COS’È LACOMUNICAZIONE?comunicazióne s. f. [dal lat. communicatio -onis]. Insenso ampio e generico, l’azione, il fatto di comunicare,cioè di trasmettere ad altro o ad altri Veronica Verlicchi - Digital Media Strategist
    3. 3. per comunicazione, in senso economico, si intende uno deglielementi fondamentali del marketing mix.la comunicazione è uno degli aspetti fondamentali delmarketing, ed è il mezzo attraverso il quale passano tutte leinformazioni Veronica Verlicchi - Digital Media Strategist
    4. 4. una degli elementi che gratificano di più nel rapporto fra lepersone è la consapevolezza di essere ascoltati Veronica Verlicchi - Digital Media Strategist
    5. 5. esercitiamoci un pò... Veronica Verlicchi - Digital Media Strategist
    6. 6. CONCLUSIONI:l’ascolto efficace può ridurre lo stress e le tensionil’ascolto promuove la cooperazione basta sul fatto che l’altrapersona ha un valore, una dignità, e qualcosa da offrire Veronica Verlicchi - Digital Media Strategist
    7. 7. LA COMUNICAZIONE SIDIVIDE IN: verbale para verbale non verbale Veronica Verlicchi - Digital Media Strategist
    8. 8. LA COMUNICAZIONEVERBALELa comunicazione verbale è la comunicazione che utilizza illinguaggio Veronica Verlicchi - Digital Media Strategist
    9. 9. CHE COS’È ILLINGUAGGIO?il linguaggio è il codice (sistema di segni che usiamo percomunicare) della comunicazione verbale: quella espressapronunciando le parole con la voce Veronica Verlicchi - Digital Media Strategist
    10. 10. AMIGUITÀLINGUISTICA:il significato dato ai termini o alle frasi può essere diverso dapersona a persona Veronica Verlicchi - Digital Media Strategist
    11. 11. AMBIGUITÀLINGUISTICHE: NB: la PATACCA è un piatto tipico ciociaro, una tagliatella fatta solo di farina e acqua; La PASSERINA è un vino bianco, secco, anch esso caratteristico della Ciociaria, che viene prodotto dall omonimo vitigno. Veronica Verlicchi - Digital Media Strategist
    12. 12. Esercitiamoci... Veronica Verlicchi - Digital Media Strategist
    13. 13. LA CONCLUSIONEQUINDI E’?occorre sempre tenere conto dell’argomento e considerare ilcontesto della comunicazione Veronica Verlicchi - Digital Media Strategist
    14. 14. RIEPILOGANDO... Per comunicare in modo chiaro ed efficace occorre sempre:Tenere conto del contestoAscoltare l’interlocutoreEvitare ambiguità, disordine, prolissità (dilungarsieccessivamente), oscurità, etc.Essere pertinenti al discorsoEvitare di fornire informazioni non veritierepotrebbero metterci in imbarazzo
    15. 15. COME RIUSCIRCI?
    16. 16. I 5 PRINCIPI TEORICI...Non si può non comunicareLa comunicazione è un fatto circolare e sistemico (perchécomposto da elementi interconnessi)Il significato di una comunicazione è la risposta che se nericeveOgni messaggio è composto da un “cosa” e da un “come”Ogni messaggio viaggia su due binari: uno al di sopra e unoal di sotto della soglia della coscienza Veronica Verlicchi - Digital Media Strategist
    17. 17. QUINDI...partiamo dalle cose da EVITARE Veronica Verlicchi - Digital Media Strategist
    18. 18. IL VERBO ESSERE...evitarne l’abusosostituendolo con il verbi di azione Veronica Verlicchi - Digital Media Strategist
    19. 19. ESEMPIO“faccia così” è più efficace di “é meglio se fa così” Veronica Verlicchi - Digital Media Strategist
    20. 20. ANCORA DA EVITARE...iniziare le frasi con una negazione (ad es. “non è che siasbagliato ma” è meno efficace di “fate in questo modo eotterrete risultati migliori”)doppie negazioni (ad es. “non è vero che non si può fare” èmeno efficace di ....???)abusare del condizionale (ad es. “sarebbe meglio se facessecosì” è meno diretto di....???)iniziare le frasi con “credo che” “penso che” Veronica Verlicchi - Digital Media Strategist
    21. 21. COSE DA FARE...utilizzare le metaforeci aiutano a semplificare i concetti, ricordare i significati e,spesso, risparmiare parole Veronica Verlicchi - Digital Media Strategist
    22. 22. COSE DA FARE...sposta l’attenzione dal piano astratto a quello sensoriale (ades.”questa idea è una bomba”, “è un pò tirata per i capelli”,“tagliamo la testa al toro”, “partiamo in quarta”, ecc.) Veronica Verlicchi - Digital Media Strategist
    23. 23. PAROLE A VALENZASUGGESTIVAinfluenzano positivamente lo stato d’animo di chi ascolta eorientano verso atteggiamenti costruttivi Veronica Verlicchi - Digital Media Strategist
    24. 24. QUALI SONO?crescitaopportunitàsviluppoobiettivi comunisempresicuramente Veronica Verlicchi - Digital Media Strategist
    25. 25. LA COMUNICAZIONEPARA VERBALEle parole contano solo in minima parte per l’efficacia diquello che trasmettiamo (c’è chi dice solo il 7%) Veronica Verlicchi - Digital Media Strategist
    26. 26. PARA VERBALESIGNIFICA:volumetonodizionetempoil coloreintercalare, ripetizioni, tic verbali Veronica Verlicchi - Digital Media Strategist
    27. 27. ESEMPI...ECCLATANTI?http://www.youtube.com/watch?v=423IsNrOPCchttp://www.youtube.com/watch?v=q0dn513XHhshttp://www.youtube.com/watch?v=OL1w7QTtS_EProviamo a rivederli senza audio.... Veronica Verlicchi - Digital Media Strategist
    28. 28. LA COMUNICAZIONENON VERBALEsi riferisce all’aspetto di relazione della comunicazione. Sibasa sulla condivisione di significati ben precisa ma nonnecessariamente consapevole Veronica Verlicchi - Digital Media Strategist
    29. 29. i movimenti del corpoi gestile espressioni facciali Veronica Verlicchi - Digital Media Strategist
    30. 30. LA PROSSEMICAè la scienza che studia le distanze interpersonali Veronica Verlicchi - Digital Media Strategist
    31. 31. LA STRETTA DI MANOpalmo verso l’alto: propiziatricepalmo verso il basso: dominantemano asciutta: tranquillità, sicurezzamano umida: nervosismo, insicurezza Veronica Verlicchi - Digital Media Strategist
    32. 32. LE MANI...dito che sfiora il labbro: interessemano davanti alla bocca: falsitàmani a cuneo/dito puntato: accusamani intrecciate: disponibilità all’ascoltobraccia conterte: chiusura (spesso accompagnata daallontamento del petto) Veronica Verlicchi - Digital Media Strategist
    33. 33. POSTURA, CAPELLI,DISTANZE...ECC. Veronica Verlicchi - Digital Media Strategist
    34. 34. BIBLIOGRAFIA“Imparare ad ascoltare” aut. Madelyn Burley-Allen (ed.FrancoAngeli)“Come interpretare i messaggi del corpo” aut. Marco Pacori(ed. De Vecchi) Veronica Verlicchi - Digital Media Strategist

    ×