• Share
  • Email
  • Embed
  • Like
  • Save
  • Private Content
Varese Turismo Roadshow Cina e India Nov e Dic 2010
 

Varese Turismo Roadshow Cina e India Nov e Dic 2010

on

  • 893 views

Il report della presentazione dell’offerta turistica varesina da parte di Varese Convention & Visitors Bureau al “Roadshow di promozione turistica ed internazionalizzazione delle imprese della ...

Il report della presentazione dell’offerta turistica varesina da parte di Varese Convention & Visitors Bureau al “Roadshow di promozione turistica ed internazionalizzazione delle imprese della Provincia di Varese” a Shangai il 29 Novembre 2010 e a New Delhi il 3 Dicembre 2010.
http://www.vareseturismo.it

Statistics

Views

Total Views
893
Views on SlideShare
893
Embed Views
0

Actions

Likes
1
Downloads
8
Comments
0

0 Embeds 0

No embeds

Accessibility

Categories

Upload Details

Uploaded via as Adobe PDF

Usage Rights

© All Rights Reserved

Report content

Flagged as inappropriate Flag as inappropriate
Flag as inappropriate

Select your reason for flagging this presentation as inappropriate.

Cancel
  • Full Name Full Name Comment goes here.
    Are you sure you want to
    Your message goes here
    Processing…
Post Comment
Edit your comment

    Varese Turismo Roadshow Cina e India Nov e Dic 2010 Varese Turismo Roadshow Cina e India Nov e Dic 2010 Document Transcript

    • Road – show di promozione turistica ed internazionalizzazione delle imprese della Provincia di Varese SHANGHAI 29 Novembre 2010 NEW DEHLI 01 – 03 Dicembre 2010A seguito della proposta di Regione Lombardia e Promos Milano, azienda speciale della Camera diCommercio, avendo valutato opportunamente l’investimento, considerando la disponibilità di budget previstoper l’anno in corso e visto il programma di promozione presentato ed approvato durante l’assemblea dei socidel 30/11/2009, Varese Convention & Visitors Bureau ha partecipato alla missione di promozione turisticadelle imprese e del territorio della Provincia di Varese, in Cina ed India, con il responsabile di divisione“Business”, Giovanni Luatti. La prima tappa della missione a Shanghai, con un evento previsto per il 29Novembre 2010, mentre dal 1 Dicembre il “roadshow” è proseguito a New Dehli.SHANGHAI 28/11/2010 >> 30/11/2010Il mercato turistico Cinese;I dati di seguito riportati sono parte della relazione del Direttore Generale ENIT, ufficio di Pechino, presentatinel brifing introduttivo della giornata del 29/11, prima delle presentazione ai 32 operatori Cinesi dell’offertaturistica Lombarda1) Dal punto di vista turistico, è certamente uno dei mercati più interessanti, dell’intero pianeta. Con oltre 125 milioni di potenziali turisti rappresenta una straordinaria occasione di “business”.2) ENIT negli ultimi 24 mesi ha investito molto in termini di promozione in Cina, aprendo una sede dedicata a Pechino;3) Dei 835.269 arrivi turistici dalla Cina nell’intera area Schengen, ben il 60% hanno come meta l’Italia;4) La procedura di rilascio dei visti, si sta semplificando. ENIT ha investito €. 500.000 per supportare il lavoro dei Consolati Italiani nella procedurali rilascio dei visti;5) Il costo per il rilascio dei visti in Italia è più basso rispetto ad altri paesi concorrenti, che si appoggiano ad agenzia privati. Per i “Packages” dei TO con prezzo tutto incluso questo è un dato importantissimo;6) Sulla totalità delle presenze turistiche che nel 2009 sono oltre 1.4 milioni, circa il 50% sono rappresentati da viaggi “business”, con una crescita esponenziale di viaggi “Incentive”, una crescita significativa anche per i viaggi di lusso, in cui shopping di alta moda e servizi esclusivi sono sempre più richiesti.7) Dei 22 milioni di Cinesi residenti nelle aree urbane, circa il 60% ha viaggiato o sta pianificando il
    • viaggio; il reddito medio per questa “fascia sociale” è di circa 1.600€. mensile con una percentuale di crescita di oltre il 10% annua.8) I mercati tipici per l’Italia, sono quelli provenienti da Pechino e Shanghai.9) L’offerta Italiana, costituisce una delle mete preferite tra le destinazioni “long haul”, e tra le maggiori motivazioni, spiccano i viaggi “Incentive”, “culturali” soprattutto a mono destinazione.10) Roma, Pompei e Firenze la fanno ancora da padrona, ma negli ultimi due anni, Milano si sta affermando quale meta e base per il nord italia.11) Il prezzo, non necessariamente basso, ma equilibrato rispetto all’offerta, la sicurezza e il cosiddetto “Country Brand” sono i fattori determinati della scelta del paese.12) Un elemento da considerare è che il mercato cinese è ancora chiuso, significa che gli operatori Italiani, non possono vendere direttamente sul posto. Quindi si devono attuare azioni di matching con i TO che hanno il monopolio in Cina;13) AIR CHINA, atterra direttamente sia da Pechino che da Shanghai a Malpensa con oltre 180.000 posti sedere annui, di cui il 70% sono venduti;14) I Cinesi alloggiano in particolare in alberghi 4 stelle;15) La stagionalità è legata alle cadenze delle festività cinesi che si concentrano a Febbraio, Maggio e fine Settembre ed Ottobre.16) Naturalmente Internet è il “padrone” tra i canali di vendita del prodotto, con oltre 300 milioni di utente, mentre per la fascia medio alta dei turisti di lusso e ancora il “passa parola”.L’attività di VCVB a ShanghaiAll’’evento promozionale organizzato da Camera di Commercio Milano, l’Unione delle Camere di CommercioLombarde con Promos, Regione Lombardia settore Turismo ed ENIT, erano presenti anche altri 8 operatoridella Lombardia. Da sottolineare la presenza di Brescia Tourism, che ha investito molto per questa missione eoltre essere presente con una nutrita delegazione ha realizzato materiale ad hoc per la specifica occasione, tral’altro da notare che Brescia Tourism ha caratteristiche organizzative simili a VCVB, anche se si differenzia dalconsistente contributo, oltre 1.3 milioni di €. , della Camera di commercio di Brescia, che ne anche il maggiorsocio.
    • Il 29 Novembre 2010, presso “Le Royal Meridian” di Shanghai alle 9,00 ENIT, sede di Pechino, è iniziata lasessione di lavoro, con la presentazione del mercato turistico cinese. Alle 10,30, puntuali sono arrivati i 32operatori selezioni a cui è stata mostrata l’offerta turistica Lombarda. In questa sessione “formativa”, Vareseha avuto 10 min. presentando l’offerta territoriale, le aziende ed i servizi offerti agli operatori.Alle 14,30 sono iniziati gli incontri B2B con gli addetti delle maggiori Agenzie Turistiche Cinesi presenti allasessione di lavoro, alla presenza di un interprete/facilitatore, che si sono prolungati sino a sera. Gli incontripersonali realizzati sono stati 23, a cui, in relazione delle specifiche esigenze e peculiarità dell’interlocutore èstata sottoposta l’offerta turistica Varesina.
    • La strategia promozionale e la proposta di VCVBCon la presentazione del catalogo delle aziende varesine, la distribuzione delle chiavette USB con l’interaofferta turistica e le borse “Varese green experience” VCVB ha promosso l’offerta Varesina inserita nelcontesto Regionale Lombardo. Ovvero, non come singolo territorio, ma quale area di riferimento per Milano,in grado di offrire migliori prezzi, una centralità rispetto alle altre destinazioni proposte, quali Venezia,Lugano e Lago di Como. L’azione di persuasione si è, inoltre, concentrata sui servizi offerti da VCVB in grado
    • di erogare servizi di “packaging”, “booking”, “information” e molto altro senza costi. Questo valore aggiunto,non è infatti comune nelle diverse DMO (Destination Management Organizations) che in genere sipropongono “semplicemente” quale erogatori di informazioni e connessione con il territorio. Il valoreaggiunto di VCVB è invece quello di erogare servizi reali senza costi aggiunti, tra cui il “Welcome Desk”all’aeroporto di Malpensa per i gruppi in arrivo, la preparazione di pacchetti su misura, la proposta diescursioni, la proposta di incentive per le aziende innovativi e convenienti e molto altro ancora, senza costiaggiunti per l’azienda buyer. Queste caratteristiche sono state apprezzate e rappresentano certamenteun’innovazione che contraddistingue positivamente Varese ed il suo modello in ambito turistico.Gli operatoti presenti alla sessioni formativa e quelli incontratiIn giallo quelli incontrati personalmente;NO N. di NOME DELL’AGENZIA CONTATTO E-MAIL . Persone Shanghai Eastern Air International 1 Ms. Cao Chunyan helen.cao@bwtrip.com 1 Travel&Transport Corp. Ltd 2 GTA by Travelport Mr. Frank Wu frank.wu@gta-travel.com 3 Shanghai CITIC International 3 Ms. Song Ying songy@shcitictravel.com.cn 1 Travel Co., Ltd East Shanghai International Travel 4 Ms. Anney Chou zhou_yihui@eshtravel.com 3 Service 5 CITS Shanghai Travel Co., Ltd Mr. Wang Feng private010@u-peace.com 1 Shanghai Airlines Tours 6 Ms. Xiong Yan xiongyan@satrip.com 1 International Co., Ltd 7 Shanghai Jin Jiang Tours Ltd Zhang Zhen zhangzhen@jjtravel.com 1 Shanghai Airlines Tours 8 Ms. Ding Ling dingling1030@msn.cn 1 International Co., Ltd Shanghai Piaoyang Business Travel 9 Ms. Li Ping liping@gmail.com 3 Co., Ltd Shanghai Ctrip Charming10 Ms. Zhang Youjie youjiezhang@ctrip.com 1 International Travel Service Co., Ltd 11 Poloair Holidays Shanghai Ltd Mr. Allan Chew kfchew@poloair.net 1 Shanghai New Comfort12 Ms. QiuJionglu hello-jaio@sohu.com 1 International Travel Co., Ltd Shanghai XinZhiLv International shelleyjwq@newswaysh.co13 Business Travel Consulting Servicee Ms. Jin Weiqing 2 m.cn Co., Ltd Bao Steel Group Shanghai14 Ms. JuHongyan juhongyan6125@sina.com 1 International Travel Service Shanghai Yangzi Travel Service Ltd 15 Ms. Hu Ying maplehu1023@163.com 3 –Changshou Road Dept. Shanghai Dongmei Aviation16 Mr. QiuLijian qiulij@dm-air.com 1 International Travel Service Co., Ltd Shanghai Dongmei Aviation 17 Ms. Xi Chenchen xichch@dm-air.com 2 International Travel Service Co., Ltd Lin.hua@cn.biworldwide.co18 The MINT Organization Ms. Lin Hua 2 m
    • Shanghai Railway International20 Mr. Huang Yaming 149149875@qq.com 2 Travel Co., Ltd Shanghai Zhigong International21 Ms. Han Na Mingzhao10@hotmail.com 2 Travel Service Co., Ltd Shanghai Ou Tie Business22 Ms. Wang Ying wangying@toeu.cn 1 Consulting Co., Ltd Shanghai Business International23 Ms. Shirley Shirley@sbit.com.cn 2 Travel Service Co., Ltd Shanghai China Women24 Ms. Zhang Beibei zhangbeibei@byecity.com 2 International Travel Service Co., Ltd Shanghai Weibang Travel Service25 Mr. Ma Huawei Huawei-ma@hotmail.com 4 Co., Ltd26 Shanghai Jin Jiang Travel Co., Ltd Ms. JiXiaojin jixj@jjtravel.com 1 Shanghai Easy Tours International27 Ms. Yang Xiaojing jackieyang@easytours.cn 2 Travel Service Shanghai Spring International28 Ms. Qi Mei Europe3@china-sss.com 2 Travel Service Co., Ltd29 Miki Travel (HongKong) Limited Ms. Vivian Cheng Vivian@miki-travel.com.cn 530 Shanghai Ctrip Co., Ltd Ms. Zhang Ni nizhang@ctrip.com 3 Shanghai Bi Chuang GaoDuan jessicama@chuangyilife.co31 Ms. Jessica Ma 1 Travel Consulting Co., Ltd m Shanghai ZhongOu Travel Service32 Mr. Zhang Xuefeng Zxf_0430@yahoo.com.cn 2 Co., Ltd
    • Considerazioni e suggerimenti 1) Il problema dei visti che consente l’ingresso dei turisti in Italia è quello più sentito, Quanto più le pratiche saranno facili, quanto più il turismo dalla Cina crescerà; 2) Milano è fortemente attrattiva così anche il lago di Como. Il Lago Maggiore, come quello di Garda non è molto conosciuto; 3) L’attività di vendita si deve concentrare su Milano, gli operatori non hanno infatti una dimensione territoriale, ma solo di destinazione; 4) Alcune delle agenzie incontrate si aspettano prodotti ad hoc; in particolare riferiti alla cultura ed
    • incentive. E’ importante la costruzione di “pacchetti” completi; le singole proposte non sono sufficienti per questo mercato, se non in casi eccezionali; 5) Il pacchetto dovrebbe essere il contenitore di un offerta vasta sul nord Italia; 6) Con la chiusura dell’EXPO di Shanghai del 20101, (che è stato un successo, in particolare per il mercato domestico) e con l’apertura di quello di Milano. Una serie di attività commerciali si sono aperte e questo consente opportunità anche turisticamente spendibili;NEW DEHLI 01/12/2010 >> 03/11/2010La scelta di effettuare un’azione promozionale, assume in questo specifico caso una connotazione esplorativadel mercato, dovuta in particolare dall’opportunità creata da Regione Lombardia e Unione delle Camere diCommercio Lombarde che hanno intrapreso l’iniziativa. Si è trattato di un azione di Marketing diretto, ovveroattraverso incontri mirati B2B, individuati, coordinati e promossi da ENIT, sede Indiana di Mumbai, Dott.Salvatore Iannello, con i principali operatori turistici Indiani, esperti nella predisposizione e gestione di viaggi“outbound” in particolare in Europa.L’attività è durata 2 giorni e mezzo, concretizzando 9 appuntamenti con i principali operatori Indiani e 1 conla Camera di Commercio Italiana a New Dehli presso la sede dell’Ambasciata. I dati di seguito riportati, sonostati forniti dalla sede ENIT di Mumbai, “Focus Paese India 2009”INDIA, il paeseL’India è il settimo paese per estensione geografica al mondo e con oltre 1.150 milioni di persone è il secondopiù popoloso. E’ la dodicesima più grande economia del mondo in termini nominali, e la quarta in termini dipotere d’acquisto. Seppur con una crescita del prodotto interno lordo in media superiore all’8% annua dal2000, il paese non è stato ancora in grado di migliorare le condizioni di vita delle fasce più deboli dellapopolazione, che per il 61% è ancora analfabeta, e che per circa 300 milioni di persona ha un reddito pari a €.1500 annui. Durante il 2009, in particolare dopo la vittoria alle ultime elezioni politiche del partito (UnitedProgressive Alliance) si è assistito ad una forte ripresa degli investimenti da parte degli operatori stranieri.Il mercato turistico Indiano;Il ceto medio Indiano è composto da circa 100 milioni di persone, mentre il ceto medio - alto dacirca 60 milioni. Circa 180 milioni di Indiani parlano fluentemente l’Inglese, 43 milioni sono titolari diuna carta di credito e 350 milioni possiedono un telefono cellulare. Oltre 120 milioni di Indiani utilizzanoInternet, mentre esistono circa 5 milioni di Indiani “super ricchi, residenti a Mumbai e Dehli.Alcune considerazioni: 1) Il mercato outbound è cresciuto di circa il 16% all’anno dal 1997, e nel 2009 ha superato i 12 milioni.
    • 2) Secondo il UNWTO nel 2020 i turisti Indiani che faranno vacanza all’esterno saranno oltre 50 milioni; 3) Nel 2009, la spesa turistica indiana per i Viaggi all’estero ha superato i 34 miliardi di dollari; 4) Le Regioni da cui hanno origine i viaggi all’esterno sono l’India Settentrionale ed occidentale per il 65%, l’india meridionale per il 25%, mentre l’india orientale per il 10%; 5) L’Europa è la meta di circa il 25% del mercato Indiano Outbound; 6) Il turistica tipico indiano che ha come destinazione l’Italia, ha tra i 25 e 65 anni, per il 65% dei casi è uomo, è sposato e per i due terzi del totale viaggia per piacere; 7) A livello mondiale l’Italia si piazza al 10 posto tra le destinazioni preferite dal turista Indiano con la Svizzera e la Francia, in quanto fanno generalmente parte dello stesso “European Gran Tour” 8) Nel 2007 i turisti Indiani in Italia sono stati oltre 147.000 nel 2009 oltre 180.000; 9) Al primo posto per arrivi si piazza Il veneto, (Venezia) seguito dal Lazio (Roma), la Toscana (Firenze ) e al quarto posto la Lombardia (Milano); 10) I turisti di fascia alta preferisco le mete non interessate dai flussi di massa, mentre i gruppi preferiscono le mete classiche e più conosciute; 11) Il turista Indiano ricco, (circa 60 milioni) ama la vacanza di lusso, preferisce le mete lontane ed è attratto dall’Europa; ama lo Shopping e in generale i laghi ed il segmento lusso delle strutture ricettive; 12) Il ceto medio, (circa 100 milioni) scegli la destinazione in base alla moda, al prezzo ed alla visibilità; 13) Il turista Indiano e sia viaggiatore Individuale (40%) che di gruppo ( 60%); 14) Le motivazioni per i viaggi all’estero sono: 40% affari; 20% piacere; 20% visite parenti amici; 20% altro; 15) Il Viaggio d’affari, (MICE) costituirà la maggiore area di crescita per il futuro grazie alle crescenti relazioni commerciali e d’investimento tra l’India e L’italia; 16) I canali utilizzata per l’acquisto di una vacanza all’estero sono le agenzia di viaggio/tour operator per quasi il 95% dei casi; I Turisti indiani prenotano sotto data, quasi mai con largo anticipo;L’attività di VCVB e la strategia promozionale a New DehliA differenza della missione in Cina, ENIT India ha pianificato alcuni incontri mirati con le principali agenzie etour operator del nord dell’India, proponendo appuntamenti personalizzati direttamente nella sedi deglioperatori. Questo anche per verificarne la reale attendibilità, la robustezza dell’azienda e di conseguenza lereali possibilità di sviluppo della relazione.Dopo un analisi del mercato Indiano, realizzata con il Direttore della Sede ENIT Indiana, Dott. SalavtoreIannello, abbiamo preparato la proposta, partendo dal presupposto che l’intera area “Lombarda” è la “il core “del prodotto e la “chiave” attrattiva. Il “KIT” omaggio per ogni singolo operatore da parte di VCVB consistevain una maglietta personalizzata di VCVB, una chiavetta USB nella quale è presente il catalogo delle strutture, illeaflets descrittivo dell’intero territorio. Ogni incontro dalla durata di circa un ora e trenta, ha previsto unaparte introduttiva, nella quale si è intuito la consistenza della domanda e la possibilità di fare business, masoprattutto la verifica delle reali potenzialità di sviluppo delle relazioni commerciali anche in vista della
    • realizzazione dei cataloghi commerciali 2011/2012. Anche in questo caso la strategia adottata, è stata quella difocalizzare l’attenzione su Milano (infatti risulta inutile e non conveniente proporre Varese quale singoladestinazione, in un contesto di questo tipo), sul Lago Maggiore e l’intera Regione, tra cui Como e la vicinaSvizzera;Al termine degli appuntamenti con i TO, con l’ausilio fondamentale di ENIT, abbiamo incontrato pressol’ambasciata italiana a New Dehli, la Camera di Commercio Italiana all’estero. A differenza di quella Italiana,in questo caso l’organismo è riconosciuto dal governo Italiano ed Indiano, ma non riceve contributi pubblici,quindi svolge un’azione di vendita dei servizi per i diversi partner associati. In pratica si tratta diun’associazione fatta da imprenditori che desiderano incrementare il loro business in India. L’Associazioneerogando servizi è in grado di mantenersi. La camera di Commercio ha 8 uffici in India e circa 50collaboratori. Numerosi sono gli attori presenti all’interno, da Confindustria Macerata, alla Camera diCommercio di Forli_Cesena, a Regione Lombardia, ENIT e molti altri. L’incontro è stato molto importanteper allacciare un rapporto permanente e solido a New Dehli, in caso di sviluppo del mercato.Si riporta di seguito l’elenco degli operatori incontrati1st Dec 2010- THOMAS COOKRepresentative: Mr. Rajesh Raghava Address C-35, inner circle, CONNAUGHT PLACE - New Delhi 110 001Tel: +91 11 23416585, Cell: +91 981109 0000 Email: rajesh.raghavan@in.thomascook.com- DEWAN WORLDWIDE HOLIDAYSRepresentative: Mr.Surnder DewanAddress: 1205, Kailash Building, KG Marg, Connaught Place, New Delhi 110001.Tel: +91 11 30486600 Cell: +91 9810004146Email: skd@dewanholidays.com- TUI India Representative: Mr.Anshul Bawa Address: 10 - A 1st Floor, H Block, Connaught Circus, New Delhi 110 001.Tel: +91 11 4357 5247, Cell: +91 9810875588Email: anshul@tui.in- Abercrombie & Kent IndiaRepresentative: Ms. Monika SinghAddress: Block B-6, Plot # 20, Local Shopping Centre, Safdarjung Enclave, New Delhi 110029Tel: +91 11 46001641, Cell: +91 9911113292
    • Email: MSingh@abercrombiekent.co.in- COX & KINGSRepresentative: Mr.Dinesh BhardwajAddress: IDRA PALACE, H-BLOCK, Connaught Place, New Delhi 110001Tel: +91-11- 41297970, Cell: +91- 9711992079Email: dinesh.bhardwaj@coxandkings.com2nd Dec 2010- SALTOURS Representative: Ms. Maneesha NandyAddress: 602, 6th floor, Nirmal T, 26, Barakhamba Road, New Delhi 110001.Tel: +91 11 23753551/52/53, Cell: +91 9810441120Email: maneesha@saltoursweb.com- KUONIRepresentative: Mr.Anil Chopra Address: 201 Tiwari house, Tusa rd, New Delhi 400005Tel: +91 11- 25819000, Cell: +91 9810183678 Email: anilc@kuoniindia.com- SUNFLIGHT TRAVELRepresentative: Bharat SharmaAddress: J-12/1,Main Road, Ground floor, Rajouri Garden, New Delhi – 110027Tel: +91 11 65645450 / 51 / 52, Cell: +91 9350316462Email: bharat@sunflightindia.com- TRAVEL OYTSERRepresentative: Mr. Mayank Jaipuria Address: B-84/1, Okhla Industrial Area, Phase-2, New Delhi-110020 Tel: +91 11 41610784 / 41610785, Cell: +91 9811324666 Email: mayank@traveloytser.com3st Dec 2010- INDO-ITALIAN Chamber Commerce and Industry .C/o Embassy of Italy, 50-E Chandrafupta Marg. Chanakypppuri, NEW DEHLI,Regional Manager: Ms. Gurpreet AhujaAddress: 50-E, Chandragupta Marg, Chanakyapury, New Delhi 110 021 – India
    • Email: g.ahuja@indiaitaly.com - wwwindiaitaly.comLa Camera di Commercio Italiana in India è riconosciuta dai governi dei due paesi, e dal 1966 svolge un’azione di regia alleaziende che desiderano intraprendere “business” in India. E’ un Associazione privata , con 7 uffici di rappresentanza in India e 4in Italia, costituita da importanti attori economici italiani tra cui: ENIT, Regione Lombardia con Antenna india Bombay,Confindustria Macerata, Camera di Commercio di Forli e Cesena e molti altri. Tra le diverse azioni che svolge: Assistenza alleaziende che desiderano intraprendere attività di business in india, contatti con i Partner di riferimento, incontri, documentazione,formazione dei responsabili, attività di link con il governo e le locali Istituzioni, azioni promozionali, attività di informazione aimembri iscritti.Informazioni, Considerazioni e suggerimenti
    • 1) Innanzi tutto si deve considerare l’accordo sottoscritto alcuni giorni fa tra JET AIRWAYS e l’Aeroporto di Malpensa. Grazie a questo importante “agreement” un volo diretto, quotidianamente, collega New Dehli a Milano. Questa è certamente la migliore garanzia di sviluppo delle relazioni commerciali e turistiche tra due destinazioni. Gli operatori hanno colto con grande favore il collegamento, anche perché, notoriamente quando una compagnia area investe in questo senso, è il frutto di una approfondita analisi, nel medio e lungo termine di importante sviluppo.2) Gli operatori incontrati, che sono quelli determinati per convogliare la domanda in Italia, (come riportato precedentemente il 95% dei turisti sia business che leisure si affidano ad un’agenzia/TO per il viaggio in Europa e non solo) non hanno mai (o pochissimo) considerato Milano quale destinazione x raggiungere altre mete più tradizionali. Quelli realizzati sino ad ora sono stati nelle destinazioni classiche, tra cui Firenze, Assisi, Roma e Venezia, Lugano. (La Svizzera è molto conosciuta e attrattiva) Per questo motivo, è fortemente auspicabile la presentazione di pacchetti di 8/10 giorni in hotel in Provincia di Varese, quale base che prevede tappe giornaliere nelle città vicine: Milano, Lugano, Como, Torino e Venezia. I prodotti maggiormente richiesti : Cultura, Visita; musei; luoghi famosi; INCENTIVE -Coorporate;.3) L’Italia, nonostante le apparenze, adotta una politica restrittiva per il rilascio dei visti turistici. Mentre per alcuni paesi “concorrenti” (es. la Svizzera) rilasciano i cosi detti “visti di gruppo” quello per cui è l’azienda o l’agenzia a rispondere per ogni partecipante.4) Per l’Italia questo non è ancora possibile, per cui un gruppo che parte per l’Italia deve avere VISTI individuali, (“Individual Scanning”) gestititi direttamente dal Consolato, con un forte rallentamento quindi dell’operato delle agenzie stesse e di conseguenza anche dei risultati. A volte ci si affida ad agenzie private, con un incremento dei costi per il singolo.5) Tra gli operatori incontrati almeno l’80% ha chiesto l’elaborazione di pacchetti di una settimana per INCENTIVE. Esiste una forte dinamica di sviluppo delle Assicurazioni private in India. Le compagnie assicurative mettono a disposizione numerosi premi e viaggi incentive al raggiungimento degli obiettivi da parte degli agenti; Per questo motivo VCVB, predisporrà alcuni prodotti ad hoc realizzati dalle aziende Varesine. Per questo prodotto, Il Lago Maggiore e le aree leisure del Varesotto potrebbero dare una risposta interessante.6) Durante un colloquio, siamo riusciti a chiudere un contratto per un viaggio “leisure” di un gruppo di circa 250 partecipanti, “religiosi” x il prossimo 13/22 Agosto 2010. L’azienda è la Bhagvad Katha Group, di New Dehli, che proporrà il viaggio a catalogo, tra Gennaio e Marzo. Il prodotto prevede come base un Hotel 4 Stelle di Saronno ed una serie di escursioni nel Nord Italia giornaliere. Il soggiorno di una settimana prevede il ritorno da Roma passando da Pisa. Un azione commerciale concreta, per le nostre aziende, anche perché “l’agreement” con la “Katha Group” prevede che qualora vada tutto bene, l’inserimento nel catalogo ufficiale del pacchetto: Italia/Svizzera, con arrivo a Milano, soggiorno nel Varesotto x 5 gg. Con escursioni giornaliere nel nord Italia, poi proseguo in Svizzera, Lucerna ed Interlaken.7) Nessuna richiesta per gruppi sportivi o simili. Nonostante il mercato si possa considerare maturo,la distanza e la tipicità della domanda è rivolto ad una tipologia di turismo tradizionale, sia esso leisure
    • che business. 8) Anche in questo caso, la definizione del prezzo finale è condizione affinché determinate proposte possano essere prese in considerazione. In questo caso il ruolo di VCVB può essere determinate per aggregare i diversi tipi di servizi realizzando in sintonia con le imprese il prezzo finale, che sicuramente anche in relazione alla variegata offerta varesina, può essere davvero conveniente ed interessante.La missione in Asia di VCVB, è durata una settimana, 43 gli operatori qualificati riconosciuti da ENIT,direttamente incontrati, per un totale di quasi 70 ore di colloquio. Ai diversi operatori, in relazione allatipologia di domanda, sono state presentate le aziende varesine, con le loro principali caratteristiche inseritenel contesto territoriale d’eccellenza, notoriamente riconosciuto.A questi ingredienti, è stato aggiunto il valore di VCVB, ovvero la capacità di fornire servizi gratuiti di qualità,che vanno dall’assistenza in loco, alla prenotazione alberghiera, al welcome desk negli aeroporti, sino allafornitura del prezzo garantito più basso, e molto altro ancora.Un’intensa attività che ha generato un’oggettiva economia di scala per le imprese, che difficilmente in formasingola potrebbero sostenere i costi di una simile e non isolata azione di marketing.In questa fase di mercato, caratterizzato da un enorme ampliamento dell’offerta turistica dovuto allaproliferazione di nuove destinazioni e quindi ad un oggettivo incremento della competizione tra le diversedestinazioni, la promozione turistica diventa fondamentale per il bene delle nostre aziende, è un dovere perchi del turismo ne fa una professione in grado di generare economia.Concludendo è però considerare che tutte le azioni di marketing siano inserite in un contesto più ampio dellasingola offerta o del singolo (seppur bel territorio) è anche per questo motivo che VCVB si adoperare perrealizzare ogni iniziativa, condivisa naturalmente dalle le Istituzioni Provinciali, con il livello Regionale eNazionale (ENIT) che altrimenti risulterebbero inefficaci.Varese,04 Dicembre 2010 Giovanni Luatti