Relazione di tirocinio

  • 3,293 views
Uploaded on

Attività svolte: …

Attività svolte:

Ottimizzazione di un portale web dedicato al settore turistico. Le attività di Web Marketing svolte sono state incentrate in particolar modo sulla sperimentazione delle principali tecniche SEO e sull’apprendimento degli strumenti necessari ad ottenere e misurare i risultati del lavoro svolto.

Obiettivi:

A seguito di un paio di incontri avuti con il propietario dell’azienda Muccioli Simone ed il suo collaboratore Matthias Castiglioni sono stati delineati una serie di obbiettivi da raggiungere nel breve periodo:
• Apprendimento degli strumenti di lavoro
• Apprendimento delle principali tecniche di ottimizzazione per il webPromozione
• Sperimentazione sul portale delle tecniche apprese
• Misurazione dei miglioramenti ottenuti nelle SERP dei motori di ricerca

More in: Technology
  • Full Name Full Name Comment goes here.
    Are you sure you want to
    Your message goes here
    Be the first to comment
    Be the first to like this
No Downloads

Views

Total Views
3,293
On Slideshare
0
From Embeds
0
Number of Embeds
0

Actions

Shares
Downloads
21
Comments
0
Likes
0

Embeds 0

No embeds

Report content

Flagged as inappropriate Flag as inappropriate
Flag as inappropriate

Select your reason for flagging this presentation as inappropriate.

Cancel
    No notes for slide

Transcript

  • 1. SEARCH ENGINE OPTIMIZATION Relazione di Tirocinio 13 maggio 2011ALMA MATER STUDIORUM - Università di Bologna Facoltà di Scienze Matematiche Fisiche e Naturali Corso di Laurea in Scienze di Internet - A.A. 2010-2011 Autore: Gabriele Tassara Matricola: 0000249508 Azienda: MC Software Solutions Sede: via Emilia 3244, Longiano FC Periodo Attività Lavorativa: Ottobre 2010 Gennaio 2011 Ore Lavorative: 225 Referente in Azienda: Muccioli Simone Posizione del Referente: Propietario dell’azienda Contatti del Referente: info@mcsoftwaresolutions.net Tel: 0547563863 Attività Svolte: Ottimizzazione di un portale web dedicato al settore turistico. Le attività di Web Marketing svolte sono state incentrate in particolar modo sulla sperimentazione delle principali tecniche SEO esull’apprendimento degli strumenti necessari ad ottenere e misurare i risultati del lavoro svolto. 1
  • 2. Obiettivi:A seguito di un paio di incontri avuti con il propietario dell’azienda MuccioliSimone ed il suo collaboratore Matthias Castiglioni sono stati delineati una seriedi obbiettivi da raggiungere nel breve periodo: • Apprendimento degli strumenti di lavoro • Apprendimento delle principali tecniche di ottimizzazione per il webPro- mozione • Sperimentazione sul portale delle tecniche apprese • Misurazione dei miglioramenti ottenuti nelle SERP dei motori di ricercaPrincipali attività svolte:Al fine di ottimizzare il lavoro svolto in azienda ho deciso di suddividere leattività in tasks, raggruppandole in 3 macro fasi ed in relative sotto fasi: Descrizione del progetto FASE COGNITIVA Analisi di mercato, dei competitors e delle risorse Benchmarking degli strumenti di lavoro Il caso di hotel-di-rimini.com FASE PROGETTUALE Ottimizzazione OnPage Ottimizzazione OffPage FASE ANALITICA Studio sui risultati ottenuti nelle SERP Studio dei risultati ottenuti a livello commercialeAnalisi-valutazione dell’esperienza professionaleLa valutazione finale dello studente è generamente positiva, ho avuto mododi apprendere e sperimentare le tecniche che ritenevo più opportuno utilizzaresenza alcun vincolo imposto dall’azienda. In questo modo ho potuto organiz-zarmi il lavoro come meglio ritenevo e trovare una applicazione pratica a tuttele metodologie apprese nei periodo degli studi. Vorrei inoltre ringraziare Muccioli Simone e Matthias Castiglioni per laprofessionalità e la cordialità, dimostrata durante le varie fasi di progettazione. 2
  • 3. IndiceI INTRODUZIONE 4 0.1 Premessa . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 4 0.2 Consegna del progetto . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 4 0.3 Primi incontri in azienda . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 4II LE FASI 51 Studio delle fasi di progettazione 52 Fase Cognitiva 7 2.0.1 Descrizione del progetto . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 7 2.0.2 Analisi di mercato, dei competitors e delle risorse . . . . 7 2.0.3 Benchmarking degli strumenti di lavoro . . . . . . . . . . 83 Fase Progettuale 10 3.1 Il caso di hotel-di-rimini.com . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 11 3.2 Ottimizzazione OnPage . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 12 3.2.1 Analisi del sito e degli standard di accessibilità previsti dal W3C . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 12 3.2.2 Ottimizzazione SEO delle pagine del portale . . . . . . . . 13 3.2.3 Pubblicazione . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 16 3.3 Ottimizzazione OffPage . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 17 3.3.1 Inserimento portale nelle Directory . . . . . . . . . . . . . 17 3.3.2 Acquisizione link tramite blog forum e siti . . . . . . . . . 17 3.3.3 Promozione del servizio sui social network . . . . . . . . . 184 Fase Analitica 19 4.1 Studio sui risultati ottenuti nelle SERP . . . . . . . . . . . . . . 19 4.2 Studio dei risultati ottenuti a livello commerciale . . . . . . . . . 22III CONCLUSIONE 225 Considerazioni conclusive 22 3
  • 4. Parte IINTRODUZIONE0.1 PremessaL’azienda MC Software Solutions, propone un progetto di promozione per unportale web dedicato. Il settore interessato è quello del turismo, in particolarmodo quello legato alla zona costiera che và da Rimini a Riccione. L’elevata competitività del settore tusistico è da sempre stato uno dei puntichiave per la nascita di nuove tecniche nel settore del Web Marketing, in parto-colar modo per quando riguarda il segmento dell’ottimizzazione per motori diricerca. Data la natura sperimentale del progetto, il portale turistico in questio-ne risulta essere un ottimo banco di prova per apprendere e sperimentare tuttele tecniche attualmente disponibili. In questo breve elaborato si vogliono documentare passo per passo le attivitàsvolte ed i risultati ottenuti.0.2 Consegna del progettoUna volta accettata la richiesta di tirocinio lo studente ha avuto modo diaccedere alla documentazione inerente alla consegna del progetto: Il progetto che proponiamo è la promozione di un portale web dedicato aglialberghi. Data l’altissima competitività del settore turistico nella nostra regionequesto tipo di portale è un banco di prova perfetto in cui mettere in campo tuttele tecniche e i principi del SEO e raggiungere le eccellenze. Il candidato dovràquindi seguire in prima persona il SEO del portale web nelle sue diverse fasi. Glisaranno quindi forniti i concetti e gli strumenti necessari ad ottenere il massimorisultato secondo le tecniche SEO attualmente disponibili.0.3 Primi incontri in aziendaA seguito di un paio di incontri avuti con Muccioli Simone e Matthias Castiglionipresso la sede aziendale della società, sono stati accordati una serie di punticardine intorno ai quali strutturare il tirocinio. Come ogni progetto l’idea è partita con poche righe scritte su un foglio dicarta e si è mano a mano evoluta e formalizzata fino alla sua completa strut-turazione ed organizzazione. I punti principali emersi da questi primi incontrisono stati: • Apprendere gli strumenti di lavoro • Attività di ottimizzazione OnPage • Attività di ottimizzazione OffPage • Portare avanti le attività in modo parallelo e ciclico qual’ora necessario 4
  • 5. Parte IILE FASI1 Studio delle fasi di progettazioneNei giorni seguenti lo studente ha cercato di formalizzare al meglio i concet-ti contenuti nel documento della consegna del progetto e quelli emersi dagliincontri in azienda. A questo scopo ha deciso di strutturare il progetto di FASI in modo dastabilire un sequenza ed una struttura precisa delle attività da svolgere. Come già accennato in precedenza le macro fasi individuate sono le seguenti: • FASE COGNITIVA • FASE PROGETTUALE • FASE ANALITICANB: La fase analitica è stata portata avanti anche nel periodo seguente alleattività di tirocinio per meglio cogliere i risultati del lavoro svolto, questo prin-cipalmente è dovuto al fatto che i motori di ricerca necessitano un certo periododi tempo per aggiornare le SERP. In questa fase lo studente ha organizzato i concetti espressi negli incontriavuti in azienda in un diagramma di Gantt come quello che segue: 5
  • 6. 6 Figura 1: Diagramma di Gantt
  • 7. 2 Fase CognitivaLa prima fase individuata è la più importante delle tre in quanto qui si gettanole basi per la buona riuscita del progetto. La maggior parte delle ore della fasecognitiva sono state spese nello studio degli strumenti di lavoro, prima su librie ducumenti, poi provando gli strumenti veri e propri2.0.1 Descrizione del progettoLa ristesura degli obbiettivi di tiroconio è stata la prima operazione importantesvolta allo scopo di chiarire e definire nello specifico le singole attività. In questa fase lo studente ha avuto modo di ragionare ed estendere i concettiespressi negli incontri avuti in azienda e li ha riassunti in un diagramma di Gantt(vedi Figura 1: Diagramma di Gantt).2.0.2 Analisi di mercato, dei competitors e delle risorseL’analisi di mercato e dei propri concorrenti è un punto chiave del processocognitivo, in questa fase lo studente ha inquadrato una serie di domande permeglio comprendere gli obbiettivi dell’azienda per il portale. A seguire una lista delle principali domande che lo studente si è posto perdefinire con maggior chiarezza obbiettivi e strategie da seguire: • Obiettivi che l’azienda vuole raggiungere ? – L’obbiettivo delle azienda è quello di ottimizzare l’utilizzo del canale internet per ottenere una maggiore visibilità sui motori di ricerca. • E’ chiaro l’esatto campo d’azione del sito? – Il settore interessato è quello turistico alberghiero della zona Rimini- Riccione. • Di quali tecnologie, finanziamenti, competenze si dispone per fornire questi servizi? – Le tecnologie coinvolte sono quelle dell’area SEO/SEM. I finanzia- menti previsti sono bassi data la natura sperimentale del progetto. Le competenze iniziali sono proporzionate ai finanziamenti. • Si concorre con siti stranieri? – No, almeno per ora. • Principali concorrenti italia? – www.info-alberghi.com 7
  • 8. – www.abcrimini.com • Con quali criteri misurare il successo e il gradimento? – Numero di click, PAGERANK, posizionamento nelle SERP. • E’ possibile tracciare un identikit dell’utente tipo? – Non ancora. E’ necessario capire quale esso sia per poi creare una campagna pubblicitaria in un secondo momento. • Quanto è grande il bacino d’utenza potenziale massimo? – Secondo i dati di Google Adwords sono circa 500.000 solo per la keyword hotel rimini, quindi il bacino potenziale è molto più elevato. • I relativi 20 primi risultati, quanto variano di settimana in set- timana? – Per le keyword principali c’è molto movimento, specialmente in se- conda/terza pagina • Quali sono le prime keyword più usate dagli utenti? – Hotel rimini hotel riccione, ma bisogna eseguire una fase di studio più approfondita • Si sono individuate le seconde keyword di ricerca più usate dagli utenti? – Eseguire una fase di studio più approfondita • Ci sono collegamenti strategici con altri siti laterali ma non concorrenti per possibili sinergie? – Per ora soltanto Scambio link • C’è qualcosa che aiuta a rendere l’esperienza del sito unica nel suo genere? – Il sito è leggero, non ci sono banner, quindi è gradevole all’occhio dell’utente.2.0.3 Benchmarking degli strumenti di lavoroLa fase di Benchmarking ha richiesto un notevole dispendio a livello di ore, masenza una chiara comprensione dei tools la fase progettuale sarebbe sicuramentestata di scarsa qualità. Lo studente ha imparato ed appreso come sfruttare svariati strumenti dilavoro, a seguire una breve descrizione dei principali tools usati. 8
  • 9. Google Webmasters Tool:Strumento fondamentale per monitorare l’andamento di un sito, tra le sezionifondamentali del servizio ci sono: • Query di ricerca: informazioni riguardo al numero di query che portano alle nostre pagine. • Parole chiave: importante indicatore di quelle che secondo il motore di ricerca sono le principali parole chiave presenti sulle pagine del nostro portale. • Link che rimandano al tuo sito: ci indica quanti e quali siti puntano al nostro portale.I google webmaster tools sono uno degli strumenti più importanti per verificarel’andamento di un portale e le funzionalità offerte sono molto più vaste di quellesopra indicate.Google Alert:Gli avvisi di Google Alert vengono inviati tramite posta elettronica quando onli-ne compaiono contenuti che corrispondono agli argomenti che si sono specificati.I Google Alert sono utili per: • monitorare gli sviluppi di una notizia • tenersi aggiornati su un certo settore economico o sulla concorrenzaHo deciso di tenermi informato per le seguenti ricerche: • Rimini News • Cronaca Rimini • Vacanze RiminiGoogle Analytics: Altro strumento molto importante che è stato utilizzatomolto durante la fase analitica, permette di avere una comprensione pressochètotale di: • Visitatori: per capire quanti, quali e da dove arrivano. • Sorgenti trafico: per capire in quali percentuali il traffico verso il nostro portale è stato generato da link diretti, motori di ricerca o link terzi. • Contenuti: informazioni e statistiche sui contenuti delle pagine.Google Trends: Strumento utile per analizzare l’andamento nel tempo dellekeyword, grazie a questo tool possiamo verificare quali siano le keyword piùricercate, quali sono in una fase di crescita e quali in perdita. 9
  • 10. Google Documents: Cloud application per la creazione e condivisione didocumenti di ogni tipo, in fase di progrettazione è stata molto utilizzata pertenere tutti aggiornati sugli stati di avanzamento del lavoro.Lynx viewer: Browser web di tipo testuale, lynx è risultato molto utile permeglio comprendere come un portale risulti visibile ai motori di ricerca ed ailoro spider.SeoMoz Il pacchetto di tool offerti da SeoMoz sono stati fondamentali perl’ottimizzazione OnPage e OffPage, tra i tanti servizi offerti segnaliamo: • Open Site Explorer: utile per confrontare backlink e page authority del proprio portale rispetto ai proprio competitors. • On-Page Keyword Optimization: Tool fondamentale per verificare se il proprio portale rispetta tutti i principali criteri di ottimizzazione SEO.Ranks.nl Strumento risultato molto utile in fase di ottimizzazione SEO inquando fornisce strumenti per il controllo della Keyword Density e della Key-word Proximity, parametri fondamentali per la creazione di contenuti appetibiliagli spider dei motori di ricerca.Visual Studio 2010: Ambiente di sviluppo integrato di casa Microsoft, que-sta è la IDE che è stata utilizzata maggiormente durante tuttla fase progettuale.Keyword Fisher: Testualmente il pescatore di parole chiave, sicuramenteuno degli strumenti fondamentali per la scelta delle keyword vincenti, scandagliail web in cerca di parole chiave pertinenti con una serie di parametri inseriti.Ci permette di definire le parole chiave principali su cui competere e di cercareparole chiave secondarie che generano meno traffico ma che presentano livelli dicompetitività molto inferiori. Nel corso della relazione vedremo quali dati sonostati estratti grazie a questo strumento.3 Fase ProgettualeUna volta superata la fase cognitiva lo studente è in grado di pensare e progettarecambiamenti sul portale in questione, la fase seguente è quella che ha generatole modifiche vere e proprie a livello di contenuti del portale e di posizionamentodelle SERP. Lo studente ci tiene a precisare che la strategia di suddivisione delle attivitàin tasks si è dimostrata molto efficace e produttiva e verrà perfezionata in futuroper l’ottimizzazione di un qualunque altro portale. Prima di passare alla spiegazione più tecnica del lavoro svolto prendiamo inesame il portale per renderci conto del caso specifico studiato dallo studente. 10
  • 11. 3.1 Il caso di hotel-di-rimini.comIl caso in questione è portale per la promozione di strutture alberghiere perla zona costiera che va da Rimini a Riccione, al momento della consegna delprogetto il sito era online e funzionante. La progettazione del core funzionantedel portale è stata eseguita da MatthiasCastiglioni con l’utilizzo dei linguaggi HTML, ASP.NET e Javascript. Eseguendo un whois sul dominio, otteniamo le seguenti informazioni: Registrant simone muccioli Domain name HOTEL-DI-RIMINI.COM Administrative Contact muccioli, simone Technical Contact: muccioli, simone Registration Service Provider Aruba S.p.A. Registrar of Record TUCOWS, INC. Record last updated 26-Jan-2011. Record expires 05-Feb-2012. Record created 05-Feb-2010. Registrar Domain Name http://tucowsdomains.com Domain servers in listed order DNS2.TECHNORAIL.COM Da questa prima analisi emerge il primo fattore importante, il dominio è direcente creazione, uno dei tanti fattori importanti utilizzati dai motori di ricercaper valutarle la bontà di un sito. Eseguendo una ricerca del dominio tramite un Rank Checker notiamo cheattualmente il portale non appare nei risultati dei principali motori di ricerca,quindi il lavoro a livello di SEO per il portale deve partire dalle basi. NB: Caratteristica importante delle attività svolte durante la FASE PRO-GETTUALE è che queste sono state eseguide in modo ciclico, seguendo cioèuno schema di questo tipo: Analisi Sommaria del sito Analisi approfondita delle parole chiave Ottimizzazione del contenuti Ottimizzazione Offpage/Pausa Analisi dei risultati ottenuti nelle SERP Raffinalmento ottimizzazione del contenuti Analisi dei risultati ottenuti nelle SERP Ottimizzazione Offpage/Pausa Tale pianificazione è stata descritta nel libro “S.E.O” di Davide Vasta, Apo-geo Editore. 11
  • 12. 3.2 Ottimizzazione OnPageFanno parte dell’ottimizzazinoe OnPage tutte quelle attività che prevedono cam-biamenti a livello di contenuti del sito, quindi questa fase genera un cambiamentoradicale di come il portale viene visto dai motori di ricerca.3.2.1 Analisi del sito e degli standard di accessibilità previsti dal W3CDopo una prima analisi delle pagine del sito la situazione che emerge è laseguente: • Necessità di creare alcuni contenuti SEO per l’homepage del sito. • Necessità di creare tutti i contenuti SEO per le sottopagine del sito.Dopo aver preso nota di ciò lo studente ha verificato se il sito rispetti gli stan-dard di accessibilità previsti dal W3C, riassumiamo qui alcuni tra i punti piùimportanti da tener presente per le fasi successive. • Percepibile – 1.1 Fornire alternative testuali per qualsiasi contenuto non di testo in modo che lo stesso possa essere trasformato in altre forme fruibi- li secondo le necessità degli utenti come stampa a grandi caratteri, Braille, sintesi vocale, simboli o linguaggio più semplice. – 1.2 Fornire alternative per i tipi di media temporizzati. – 1.3 Creare contenuti che possano essere rappresentati in modalità differenti (per esempio, con layout più semplici), senza perdite di informazioni o di struttura. – 1.4 Rendere semplice per gli utenti la visione e l’ascolto dei contenuti, separando i livelli di primo piano e di sfondo. • Utilizzabile – 2.1 Rendere disponibili tutte le funzionalità anche tramite tastiera. – 2.2 Fornire agli utenti tempo sufficiente per leggere ed utilizzare i contenuti. – 2.3 Non sviluppare contenuti che possano causare attacchi epilettici. – 2.4 Fornire all’utente funzionalità di supporto per navigare, trovare contenuti e determinare la propria posizione. • Comprensibile – 3.1 Rendere il testo leggibile e comprensibile. – 3.2 Creare pagine Web che appaiano e funzionino in modo prevedibile. 12
  • 13. – 3.3 Aiutare gli utenti ad evitare gli errori ed agevolarli nella eventuale correzione. • Robusto – 4.1 Garantire la massima compatibilità con i programmi utente at- tuali e futuri, comprese le tecnologie assistive.3.2.2 Ottimizzazione SEO delle pagine del portaleLa seguente attività presenta nel titolo il nome dato al documento di tiroci-nio, SEO, questo poichè se eliminassimo uno tra tutti gli altri tasks otterrem-mo comunque un qualche tipo risultato finale benchè di scadente, mentre l’e-liminare questa attività non porterebbe al generare alcun miglioramento perl’indicizzazione del sito.Keyword Analysis : Il primo punto su cui lo studente si è concentrato è laKeyword Analysis, l’attività di ricerca delle giuste parole chiave è la base perla stesura di contenuti SEO efficaci. A questo scopo lo studente ha effettuatouno studio delle parole più ricercate tramite lo strumento Google Adwords, daquesta analisi sono emerse una serie di termini da considerale. Da notare che i risultati di Adwords sono da considerarsi come una base dipartenza poichè riguardano la concorrenza per le parole chiave utilizzate nellecampagne pubblicitarie di Google Adwords. Una volta estrapolata una lista di Keyword utilizzabili lo studente ha ef-fettuato una analisi approfondita con lo strumento Keyword Fisher, dopo averinserito alcuni parametri ed aver caricato la lista di parole chiave estratte daGoogle Adwords lo strumento Keyword Fisher ha lavorato per noi scandaglian-do il web con lo scopo di determinare la densità delle parole chiave inserite equella di molte altre automaticamente generate dal programma per somiglianza. A questo punto lo studente ha incrociato i dati generati da Google Ad-words con quelli di Keyword Fisher in un foglio di calcolo elettronico di GoogleDocuments ottendendo la seguente tabella dei risultati: • O = Occorrente • S = Saturazione Keyword O S Ricerche Globali Ricerche Locali rimini 1,389 27.7 1,500,000 1,500,000 hotel riviera adriatica 88 1.8 500,000 500,000 hotel riviera romagnola 6 0.1 500,000 500,000 hotel a rimini 123 2.4 301,000 301,000 hotel in rimini 43 0.9 301,000 246,000 13
  • 14. hotel rimini 591 11.8 301,000 246,000 hotel terme 2 0 246,000 246,000 rimini hotel 2 0 301,000 246,000 hote riccione 169 3.4 201,000 201,000 hotel mare 13 0.3 301,000 201,000 hotel a riccione 8 0.2 201,000 165,000 hotel riccione 24 0.5 201,000 165,000 hotels miramare - - 165,000 165,000 riccione hotel 47 0.9 201,000 165,000 hotel cattolica 64 1.3 110,000 110,000 hotel cattolica 64 1.3 110,000 90,500 hotel cesenatico 59 1.2 90,500 90,500 vacanze mare 33 0.7 90,500 90,500 hotel sul mare 25 0.5 74,000 74,000 hotel cervia 23 0.5 60,500 60,500 gabicce 9 0.2 60,500 49,500 hotel cervia 23 0.3 60,500 49,500 stabilimenti balneari 65 1.3 40,500 40,500stabilimento balneare 39 0.8 40,500 40,500 riviera adriatica 158 3.1 33,100 33,100 gabicce mare 18 0.4 33,100 27,100 hotel fiera 18 0.4 40,500 27,100 rimini fiera 74 1.5 27,100 27,100 riviera romagnola 139 2.8 22,200 22,200 hotels rimini 100 2 18,100 18,100 vacanze al mare 23 0.5 18,100 18,100 hotel di rimini 68 1.4 14,800 14,800 hotel rivazzurra 32 0.6 14,800 14,800 hotel rimini 3 stelle 32 0.6 12,100 12,100 città di rimini 3 0.1 9,900 9,900hotel economici rimini 30 0.6 8,100 8,100 vacanze rimini 55 1.1 8,100 8,100 fiera di rimini 4 0.1 4,400 4,400 vacanze romagna 4 0.1 4,400 4,400 hotel bellariva 10 0.2 4,400 3,600 hotel marebello 14 0.3 3,600 3,600 14
  • 15. vacanza romagna 4 0.1 4,400 3,600 vacanze in riviera 2 0 3,600 2,900 palacongressi rimini 1 0 1,300 1,300 spiaggia di rimini 9 0.2 390 390Scelta delle Keyword Principali: A seguito di quest’analisi lo studente haavuto un incontro di verifica con Simone Muccioli e Matthias Castiglioni, leKeyword principali per cui si è scelto di ottimizzare la homepage del portalesono state: • HOTEL RIMINI • HOTEL MARE • VACANZA ROMAGNASi è scelto di utilizzare coppie di keyword nonstante fossero state individuateterne di keyword a bassissima saturazione e con un numero di ricerche moltoelevato (vedi keyword: hotel riviera romagnola). Questa scelta è stata dettatadal fatto che si è preferito partire da un’ottimizzazione più canonica.Scelta delle Keyword Secondarie: Dopo aver effettuato la scelta delle pa-role chiave principali si sono scelte le seguenti keyword secondarie da utiliz-zare speciamente per l’ottimizzazione delle sottopagine. Quindi si è deciso diprocedere utlizzando: • HOTEL nome_località: a seconda della sottopagina nome_località ha va- lore RIMINI per il 50% delle occorrenze e per il restante 50% ha valore: RI- VAZZURRA, MAREBELLO, BELLARIVA, MIRAMARE, RICCIONE, CATTOLICA a seconda del nome_sottopagina in cui di troviamo. • VACANZA ROMAGNAOttimizzazione SEO di homepage e sottopagine: Una volta completatala lunga fase di studio e ricerca siamo finalmente pronti per mettere mano alcontenuto attuale delle pagine del sito. Il lavoro svolto per homapage e sottopagine ha seguito sostanzialmente que-sta procedura: • RICERCA ARGOMENTI: Per ogni pagina si sono cercate argomen- tazioni attinenti alla pagina/località specifica, ad esempio: parchi diverti- menti, terme, centri commerciali, hotel o locali particolari. 15
  • 16. • STESURA TESTI: Dopo aver eseguito una ricerca degli argomenti adatti, sono stati scritti dei testi per ogni pagina dividendo gli argomenti trattati per tipologia, ad esempio nella sottopagina hotel riccione: Benve- nuti a Riccione, Alberghi e Pensioni ed hotel Riccione, shopping e serate a Riccione ecc... • INSERIMENTO KEYWORD: In seguito, analizzando il testo, si so- no individuati una serie di parole che potevano essere sostituite con le keyword da utilizzate. Dopo aver inserito le parole chiave, si è cercato di rendere il testo “leggibile” agli occhi dell’utente eliminando ripetizioni e ricombinando le frasi in un ordine diverso. Lo scopo chiaramente è quel- lo di ottenere un testo che sia “gradito” allo spider del motore di ricerca permettendo comuque una lettura “normale” all’utente. • ANALISI DEL TESTO OTTIMIZZATO: Dopo aver creato la bozza del testo ottimizzato il passo seguente è stato quello di analizzare la key- word density e la Keyword Proximity tramite lo strumento live-keyword- analysis.com. Tramite questo tool lo studente ha potuto determinare le percentuali per le parole chiave da ottimizzare. In base ai risultati ottenuti da questa analisi sono poi state effettuate correzioni al punto precedente ed in seguito si è eseguita nuovamente l’analisi per determinare l’effettivo miglioramento. Da tenere presente che le percentuali ricercate variano tra il 2% ed il 4% che, su contenuti vasti come quelli creati, sono risultate essere molto efficaci. • ATTRIBUTI HTML: Una volta creati i contenuti si è proceduto inse- rendoli nel codice HTML delle pagine del portale (in locale in questa fase) utilizzando in modo appropriato i tag tipici del linguaggio quali Title, Description, il tag H, il tag strong ecc.. • CSS: Dopo aver creato il contenuto delle pagine lo studente ha cercato di curare l’interfaccia grafica del sito eseguendo piccoli ma importanti accorgimenti sul css. Sono state inserite nuove regole per i titoli delle pagine, per i sepatatori dei capitoli e per la disposizione delle immagini. • IMMAGINI: Una volta inserite le regole nel css sono stati inserite le immagini nel codice HTML, anche i contenuti digitali sono stati sottoposti ad ottimizzazione a livello di tag html e di dimensioni in KB.La proceduta descritta è stata eseguita in maniera ciclica, ritornando più voltesul passo precedente per correggere eventuali anomalie.3.2.3 PubblicazionePunto comune a tutte le attività coinvolte nel SEO è la tempistica, sapendo chegli algoritmi di indicizzazione dei motori di ricerca si basano sul fondamentalepresupposto che “i contenuti vanno premiati” è importante ricordare che la nor-male attività di routine che stà dietro ad un qualsiasi sito prevede l’inserimentograduale di contenuti, giorno dopo giorno. 16
  • 17. Gli spider dei motori di ricerca considerano che questo debba essere conside-rato come un comportamento normale e corretto di un sito, quindi stravolgereun sito tutto di un colpo potrebbe portare a gravi penalizzazioni nelle SERPdei motori di ricerca, compromettendo il lavoro svolto fin qui. Quindi la fase di pubblicazione è stata eseguita in modo graduale e costante,eseguendo modifiche soltanto dopo aver verificato l’avvenuto passaggio dellospider sul sito.3.3 Ottimizzazione OffPageMentre tipicamente le attività di ottimizzazione OnPage ad un certo puntoterminano, le attività di tipo OffPage dovrebbero essere portate avanti per unperiodo di tempo maggiore. Inoltre è importante notare che se le attività OnPage sono tipicamente effet-tuate da una persona sola (esperto SEO), al contrario quelle OffPage vengononolmalmente effettuate da ignari utenti web che condividono link e si scambianoinformazioni. Scopo fondamentale dell’esperto SEO è quello di riuscire ad “innescare” unprocedimento al seguito del quale l’attività OffPage non sarà più rilevante poichènaturalmente portata avanti dagli utenti.3.3.1 Inserimento portale nelle DirectoryL’attività di inserimento del portale nelle Directory risulta essere molto impor-tante per la visibilità del sito speciamente agli occhi dei motori di ricerca. Nelcorso del tirocinio lo studente ha iscritto il portale ad un buon numero di direc-tory cercando di eseguire un massimo di 3 richieste ogni 2-3 giorni per il motivospiegato alla sezione 3.2.3. Da notare che malgrado gli sforzi e le numerose richieste, il sito non è ancorastato inserito in DMOZ, la più importante delle directory.3.3.2 Acquisizione link tramite blog forum e sitiIl processo di acquisizione link tramite blog e forum è stato eseguito in modocostante come “passatempo” nel vero senso del termine ed al di fuori delle oredi tirocinio. Il motivo di questa scelta è il seguente: l’acquisizione di link per un portaledi questo tipo se mal eseguita non produce alcun risultato e può risultare anchedannosa, questo perchè gli utenti che a malapena conoscono il tuo nickname dablogger o da forumista risultano essere molto restii e sospettosi nei confronti diun utente che condivide un link senza un buon motivo e senza un come o unperchè. Per questo motivo lo studente ha deciso di portare avanti questa attività perconto proprio, inserendosi in diverse community, condividendo prima contenutiutili ed in seguito link riguardanti il portale in questione. 17
  • 18. Inoltre si sono cercati partner per uno scambio link diretto o incrociato sulforum dedicato al Web Maketing di Giorgio Tavertini ottenendo una lista dipossibili partners che è stata poi sottoposta all’attenzione di Simone Muccioli eMatthias Castiglioni.3.3.3 Promozione del servizio sui social networkAl fine di preparare il portale a future ottimizzazioni sono stati predisposti icanali di Twitter e di Facebook per il sitoweb. In particolar modo lo studente ha lavorato sulla personalizzazione della pagi-na Facebook creando Landing Pages personalizzate per utenti iscritti ed utentinon iscritti. La piattaforma risulta essere pronta per l’inserimento di contenutiutili da sottoporre agli utenti iscritti quasi Foto, Video, Guide, Sconti ecc.. Nella figura seguente vediamo le landing pages personalizzate create perutenti Non Fan e Fan. 18
  • 19. 4 Fase AnaliticaCome scritto in precedenza la Fase Analitica viene tipicamente compiuta verso iltermine della Fase Progettuale e dopo, il motivo è che i motori di ricerca hannobisogno di tempo per indicizzare pagine e link. Lo studio effettuato dallo studente su questa fase è stato relativamente brevedal momento che la web analytics potrebbe essere considerata una operazioneda eseguire a parte. Ad ogni modo in seguito saranno riportati alcuni dati presi dagli strumentidi analisi per poter dare un’effettiva valutazione del lavoro.4.1 Studio sui risultati ottenuti nelle SERPLa fase di analisi dei risultati ottenuti e dei progressi costanti del portale èstata iniziata nel momento in cui venivano caricati i primi contenuti ottimizzatie si inserivano i primi backlink verso il portale. Tuttavia per avere un quadrocomplessivo si è dovuto attendere un periodo di 2 mesi dopo il termine della FaseProgettuale, questo perchè si è dovuto aspettare che gli algoritmi di ranking deivari motori di ricerca aggiornassero le SERP. Ecco alcuni dati che ci permetteranno di comprendere meglio i cambiamentiregistrati e l’effettivo risultato dell’ottimizzazione. La prima analisi è stataeffettuala ad Ottobre 2010 mentre l’analisi finale a Marzo 2011, analizziamo icambiamenti registrati. 19
  • 20. 20
  • 21. PAGERANK: Il valore di PageRank è ancora fisso a 0, questo numero èun indicatore complessivo del valore che Goolge da al nostro portale, moltoprobabilmente serve più tempo per guadagnare PR.SERP: Lo studio iniziale mi aveva portato a verificare che il sito al momentodella consegna del progetto non era indicizzato per nessun termine, era fuori daqualsiasi classifica di qualsiasi motore di ricerca. Il lavoro dello studente ha portato i seguenti risultati: • PRIMA PAGINA in 7° posizione per il termine VACANZA ROMA- GNA • SECONDA PAGINA in 14° posizione per il termine HOTEL DI RI- MINI • OTTAVA PAGINA in 79° posizione per il termine HOTEL RIMINI 21
  • 22. • NON CLASSIFICATO il termine HOTEL MAREData l’elevata densità e competitività per la keyword Hotel Rimini i risultatiottenuti su questa possono essere considerati buoni. Ottimi invece i risultati ottenuti sulle keyword secondarie come VacanzaRomagna, l’aver ottenuto la prima pagina per almeno un termine può essereconsiderato un risultato di tutto rispetto e genererà sicuramente un buon trafficoorganico.4.2 Studio dei risultati ottenuti a livello commercialeDopo un’attenta analisi del lavoro svolto, Simone Muccioli e Matthias Casti-glioni hanno confermato che il lavoro di ottimizzazione effettuato dallo studenteha portato ad un’incremento del valore commerciale del portale. I due soci hanno infatti calcolato che il valore dei nuovi contratti da proporreagli albergatori è crescuto del 100%, raddoppiando quindi il valore del portaleper ogni nuovo cliente acquisito rispetto all’anno precedente.Parte IIICONCLUSIONE5 Considerazioni conclusiveAl termine di questa esperienza lo studente ha appreso le basi e le metodologieche stanno dietro un progetto di questo tipo. Gli studi teorici del corso di laureasono risultati particolamente importanti in situazioni di stress dove senza unabuona suddivisione delle attività si sarebbero sprecate inutilmente energie. Tengo inoltre a sottolineare che a fronte del lavoro svolto, mi è stato propostodi continuare a seguire il portale e mi è stato offerto un contratto per seguire laparte di marketing e comunicazione con i clienti. 22