Your SlideShare is downloading. ×
Morte di amy winehouse -  festari, giannella, tassinari, ticozzi
Upcoming SlideShare
Loading in...5
×

Thanks for flagging this SlideShare!

Oops! An error has occurred.

×

Introducing the official SlideShare app

Stunning, full-screen experience for iPhone and Android

Text the download link to your phone

Standard text messaging rates apply

Morte di amy winehouse - festari, giannella, tassinari, ticozzi

10,738
views

Published on

Analisi di alcuni articoli e post riguardanti la morte della cantante Amy Winehouse.

Analisi di alcuni articoli e post riguardanti la morte della cantante Amy Winehouse.

Published in: News & Politics

0 Comments
0 Likes
Statistics
Notes
  • Be the first to comment

  • Be the first to like this

No Downloads
Views
Total Views
10,738
On Slideshare
0
From Embeds
0
Number of Embeds
0
Actions
Shares
0
Downloads
0
Comments
0
Likes
0
Embeds 0
No embeds

Report content
Flagged as inappropriate Flag as inappropriate
Flag as inappropriate

Select your reason for flagging this presentation as inappropriate.

Cancel
No notes for slide

Transcript

  • 1. Damiano Festari – Francesca Giannella – Valeria Tassinari – Vanessa Ticozzi
  • 2. La notizia La cantante Amy Winehouse è stata trovata morta nel suo appartamento il 23 luglio 2011 Ciò ha suscitato due correnti di pensiero: chi ne coglie il lato artistico e chi la critica per la vita sregolata condotta
  • 3. Amy Jade Winehouse (Londra, 14 settembre 1983 – Londra, 23 luglio 2011) è stata una cantautrice britannica. Debutta nel mondo della musica pubblicando, nel 2003, lalbum Frank, che riscuote un buon successo di pubblico e critica. Il vero trionfo arriva nel 2007, con luscita del secondo album Back to Black, che, trainato da singoli come Rehab, Love Is A Losing Game e lomonima traccia Back to Black, ha scalato le classifiche mondiali, ottenendo un successo che lha portata alla vittoria di cinque Grammy Awards. Contemporaneamente, lartista ha fatto spesso parlare di sé per severi problemi legati a droga, alcol e disordini alimentari che lhanno portata a ritardare la realizzazione del suo terzo album fino alla prematura morte, avvenuta nella sua casa, a Londra. È deceduta, secondo gli esiti degli esami tossicologici, rivelati il 27 ottobre, a causa di un abuso di alcol. Assieme a Duffy ed Adele, era considerata una delle esponenti della nuova generazione del soul bianco. (da Wikipedia)
  • 4. Metodo dell’analisiAbbiamo utilizzato 6 criteri di analisi:  La notizia di cronaca  La vita  Gli elogi  Le critiche  Il “Club dei 27”  Le critiche ai media
  • 5. Metodo dell’analisiSono state individuate le argomentazioni più importanti in cui sidividono le notizie nei diversi giornali trattati in modo dasemplificare l’analisi degli articoli presi in considerazione.Sono state analizzate le notizie delle giornate 23 e 24 luglio inquanto le più ricche di informazioni riguardanti la morte di AmyWinehouse. Nei giorni successivi l’attenzione era invece rivoltasoprattutto alle più svariate notizie come l’appartenenza dellacantante al club dei 27 e l’attesa dei risultati dell’autopsia.
  • 6. Media RadioAbbiamo qui riportato due diverse modalitàattraverso cui i media radiofonici hannodivulgato la notizia.
  • 7. MUSICA/ PAPÀ WINEHOUSE: AMY UCCISA DA ANSIOLITICO LIBRIUMRoma, (TMNews) - Amy Winehouse sarebbe morta per colpa del Librium, un comune ansiolitico usatoper combattere i sintomi dellalcolismo: è la "nuova" teoria dellinconsolabile padre dellartista, Mitch,secondo il quale la celebre figlia sarebbe deceduta in seguito a una convulsione legata alla suadisintossicazione e "non cera nessuno lì ad aiutarla".Mitch, intervistato dal programma di Anderson Cooper sulla Cnn, ha confermato che nel corpo dellacantante di "Rehab" sono state trovate tracce del farmaco, il quale - secondo lui - aumentano lepossibilità di avere spasmi.Lex tassista, che si trovava a New York per discutere con lo storico crooner Tony Bennett (mercoledìuscirà ufficialmente il video del duetto con Winehouse, ndr) di una sua collaborazione con laFondazione contro la droga intitolata alla figlia, ai funerali aveva detto che Amy era morta per averesmesso di bere in modo non graduale. Una spiegazione ufficiale delle cause della morte dellartista di"Back to Black", non è tuttavia stata ancora fornita.Di fatto la cantante, che il 14 settembre avrebbe compiuto 28 anni, al momento del decesso - secondolautopsia - non aveva assunto droghe. "Credo che abbia avuto una convulsione e non ceranessuno lì ad aiutarla", si è detto certo il padre. "Tutto quello che Amy faceva, lo facevafino agli eccessi. Ha bevuto fino agli eccessi e si è disintossicata fino agli eccessi",ha dichiarato Mitch al talkshow di Anderson, che sarà trasmesso oggi.
  • 8. AnalisiIl sito internet http://www.rds.it del canale radio RDS si limita a trattaredella notizia della morte di Amy riportando le supposizioni e il pensieropropri del padre dell’artista. La sola critica presente, di fatto, è espressadirettamente dalle parole del padre stesso, nel momento in cui affermaamreggiato che “tutto quello che Amy faceva, lo faceva fino agli eccessi.”.La causa della morte non viene qui attribuita a un’overdose di alcol edroga, bensì a un tentativo di disintossicazione mal riuscito. Diconseguenza la figura della cantante emerge quasi positivamente.
  • 9. AVEVA 27 ANNI. IN PASSATO AVEVA AVUTO RIPETUTI PROBLEMI PER ABUSO DI ALCOL E DROGA Amy Winehouse trovata morta a Londra Tra le ipotesi overdose di drogaLONDRA -La cantante inglese Amy Winehouse, 27 anni, è stata trovata morta nella suacasa di Londra nella zona Nord della città a Camden Square. A scoprire il corpo isoccorritori chiamati per un intervento durgenza. Un portavoce della poliziametropolitana londinese ha confermato la notizia, ammettendo che le cause della mortenon sono ancora chiare.La rockstar sarebbe morta a causa di un cocktail di farmaci e droghe secondo quantoscrive il tabloid inglese Sunday Mirror citando imprecisate fonti. Un altro tabloid, il Sun,ha riferito che gli amici della cantante negli ultimi tempi avevano più volte espresso iltimore in merito al suo "consumo di vodka, totalmente fuori controllo". La Winehouse,secondo le fonti citate dal giornale, era svenuta tre volte in casa nellultima settimana.
  • 10. Può esserci solo unumana rabbia nel dover constatare che la morte prematura della poveraAmy era prevista. Dopo un disastro esistenziale da brividi se né andata anche lei, a 27 anni(28 li avrebbe compiuti a settembre), letà degli angeli maledetti, la stessa di Jimi Hendrix,Jim Morrison, Janis Joplin. Già, Janis: era dai tempi della sua disperata parabola che non sivedeva un talento femminile così grande, un personaggio con un carisma così imponente,una ragazza bianca che cantava come se fosse cresciuta a Memphis, immergendo inuna stilosissima salsa british la grande tradizione di Aretha, Ruth Brown, Dinah Washington.Fa rabbia pensare che lultima sua apparizione pubblica, a Belgrado, sia stata un penosodisastro: ubriaca e strafatta è salita sul palco barcollante e farfugliante, senza riuscire acantare neanche una nota in modo decente. Fischiata, umiliata nel mondo attraverso gliimpietosi filmati di Internet. Linevitabile annullamento della tournee europea, era attesaanche a Lucca, si è rivelato, purtroppo, il tragico prologo a una fine annunciata. La carriera diAmy è durata pochi anni: due album, Frank, del 2003, promettentissimo esordio, e Back toBlack del 2006, il disco dellesplosione, lo squillante annuncio di una predestinata. Certo apensare ora che il suo grande hit sia stato Rehab, dove lei risponde "no, no, no ..." aigenitori che la vorrebbero far disintossicare fa venire i brividi.
  • 11. Fino a che è stata in grado, Amy Winheouse era uninterprete strepitosa anche dal vivo:non aveva una grande estensione e non indulgeva nelle acrobazie un po gratuite delle suecolleghe più celebri. Ma andava allessenza delle emozioni, come le grandi della musicablack, conosceva bene i segreti della melodia, dei sottintesi, cantava benissimo le ballad,vedi Love is a Loosing Game, aveva un suo stile, anche se figlio diretto di una tradizione. EBack to Back è un disco con arrangiamenti e suoni perfetti. Non a caso la Winehouse hacreato qualcosa più di un trend, ha favorito la rinascita di una sorta di nuova versione dellaCool Generation inglese dei tardi anni 80, quella degli Style Council, Working Week, i primiEverything but the Girl. Molto presto però Amy è diventata la protagonista assoluto delgossip tossico, come se volesse trasferire nel mondo del pop gli incubi chimici diTrainspotting: il suo disastroso matrimonio con Blake Fielder-Civil, fatto di botte, overdose,ricoveri, persino la galera per lui, il divorzio e, in ultimo, la denuncia per stalking neiconfronti dellex marito da parte della sua nuova compagna, è un po lemblema di unaderiva autodistruttiva che le ha distrutto la vita.Era un obiettivo privilegiato di paparazzi e specialisti del gossip, il suo lento suicidio èavvenuto in pubblico, sotto gli occhi del mondo. Niente e nessuno è riuscito a fermarequesto disastro: resta solo una pietà profonda nel dover raccontare cheun talento così speciale se ne sia andato in un modo così triste.
  • 12. AnalisiIl sito internet http://www.grr.rai.it del canale Rai-GiornaleRadiotratta della morte di Amy in maniera completamente diversa da RDS.Anche solo dal titolo attribuito alla notizia emergono la critica e ildissenso nei confronti delle abitudini negative della cantante: la causadella morte è dovuta a un’overdose di droga.L’articolo però non si limita alla critica di Amy, al contrario espone inmaniera evidente anche le sue grandi qualità canore e artistiche.
  • 13. TelegiornaliNelle seguenti slide analizzeremo come imedia televisivi hanno esposto la notizia.
  • 14. Il primo canale rai ha trasmesso il seguente servizio il giorno 24 luglio 2011: Le mancavano sette settimane soltanto e sarebbe sfuggita alla maledizione del "27 Years Club": Amy Winehouse avrebbe compiuto 28 anni il 14 settembre, invece è stata accomunata nel tragico destino di Brian Jones, Jimi Hendrix, Janis Joplin, Jim Morrison e Kurt Cobain. Le ambulanze ci hanno messo appena cinque minuti ad arrivare nella sua casa di Camden Square dopo che qualcuno aveva lanciato lallarme, ma non cè stato niente da fare. "Purtroppo la paziente è morta", è stato il tragico annuncio riverberato alla velocità della luce su Twitter. Una probabile overdose, secondo le fonti di Skynews.La polizia ha ordinato lautopsia. "Chi la conosce è sotto shock", ha detto il portavoce della cantantementre vicini hanno detto di aver visto il boyfriend di Amy, il regista Reg Traviss, atterrito dal dolore sottocasa e due amiche arrivare su una Mercedes nera in lacrime ed entrare di corsa in casa. "La famiglia faràun annuncio appena sarà in grado", ha detto il portavoce confermando che il padre Mitch è statoinformato e sta tornando da New York. Mitch, un tassista con la passione del jazz che quattro anni faaveva detto di essere così preoccupato per Amy che aveva scritto lelegia da pronunciare al suo funerale.Doveva suonare al "Blue Note" a Greenwich Village e il locale ha annunciato sul suo sito web che ilconcerto è stato cancellato per la morte della figlia.
  • 15. Amy era apparsa in pubblico lultima volta mercoledì sera: si era unita alla figlioccia Dionne Bromfield sul palcoscenico della Camden Roundhouse per una breve apparizione in cui aveva chiesto di comprare lalbum della ragazzina. Sotto casa di Amy, a Camden Square, fan richiamati da Facebook e Twitter hanno deposto mazzi di fiori, candele e orsacchiotti sotto il nastro azzurro della polizia. "Amy. La gente di Camden non ti dimenticherà mai", si legge in uno dei biglietti lasciati in strada."La morte è per cause non definite", ha indicato Scotland Yard, ma gli amici non hanno dubbi: ladroga e lalcol. "Temevamo che si ammazzasse per quanto beveva. Era dipendente dallabottiglia di vodka e beveva fino a perdere i sensi", ha detto un amico al Daily Telegraph. Ingiugno la Winehouse aveva cancellato tutti i concerti dopo una serie di apparizioni erratiche,lultima in Serbia. Quando le ambulanze sono arrivate "la paziente era al di là di ogni possibileaiuto", hanno detto le fonti di Skynews."E una tragedia. Era bella, piena di talento e buona dentro", ha detto Ron Brand, amico e padredel comico Russel Brand, secondo cui Amy, dopo tanti ricoveri in riabilitazione, era finalmenteuscita dal tunnel della droga. Poco dopo la conferma, la morte di Amy Winehouse è statamenzionata nel dieci per cento dei messaggi su Twitter in tutto il mondo: circa venti milioni dipersone si sono comunicate online la triste fine della cantante.
  • 16. Rai Music è il canale on-line di Rai.tv dedicato alla musica sul web Rai e non solo. Il giorno 24 luglio 2011 ha pubblicato il seguente servizio:Lo chiamano il “Club dei 27”. Ne fanno parte, loro malgrado,, musicisti con in comune untalento straordinario, una vita di eccessi tra alcol e droga, e un’inquietante coincidenza: lamorte sopraggiunta a 27 anni d’età. 3 luglio ’69, è mezzanotte: Brian Jones, fondatore deiRolling Stones, giace senza vita sul fondo della sua piscina. Settembre ’70, Londra: JimiHendrix è stroncato da un cocktail di alcol e tranquillanti. Passa un mese e Janis Joplin,altra stella di Woodstock, muore in un motel di Hollywood: è overdose di eroina. Luglio1971: il rock è di nuovo in lutto: Jim Morrison, leader dei Doors, muore in unappartamento di Parigi in circostanze mai del tutto chiarite. Passano 23 anni: è il ’94quando a Seattle un colpo di fucile spegne Kurt Cobain, voce dei Nirvana. Unamaledizione che continua. Ora, nel triste Club dei 27 entra a far parte anche AmyWinehouse che 28 anni li avrebbe compiuti il prossimo settembre.
  • 17. MTv-news, telegiornale del canale di musica più famoso, il 23 luglio 2011 ha mandato in onda questo servizio:Lutto nel mondo della musica. Sabato 23 luglio Amy Winehouse è morta nella suacasa di Londra alletà di 27 anni. A riferirlo sono diverse agenzie di stampabritanniche. La polizia inglese, senza mai fare il nome della cantante, ha peròconfermato la notizia della morte di una donna di 27 anni in un appartamento diCamden Town per ragioni ancora sconosciute, anche se le prime indiscrezioniparlano di overdose.Lambulanza è arrivata verso le 16.00 trovando la donna già morta.Amy Winehouse non era nuova ad eccessi e stravaganze, non ultima la cancellazionedel tour europeo dopo lesibizione nella prima data in Serbia, rovinata dalleccessivaubriachezza.Riposa in pace, Amy Winehouse.Un talento incredibile che abbiamo perso troppo presto. Per ricordarci di lei avremosempre la sua splendida musica, ma non potremo mai ascoltare le meravigliosecanzoni che ancora doveva comporre.
  • 18. Il telegiornale di Mediaset ha trasmesso il seguente servizio il giorno 23 luglio 2011:La cantante Amy Winehouse è morta. Lartista britannica, nata a Enfield 27 anni fa, il 14settembre 1983, è stata trovata senza vita nel suo appartamento di Londra. Lo riferiscelemittente Sky News. La polizia ha affermato di aver trovato il corpo di Amy Winehouse inun appartamento a Camden Square, nel nord di Londra, dopo la chiamata del personaledel pronto intervento intorno alle 17 ora italiana. Da accertare i motivi del decesso.La morte della cantante è stata confermata anche dalla sua casa discografica, la Universal."Le nostre preghiere sono tutte per la famiglia di Amy, i suoi amici e i suoi fan", ha dettoun portavoce delletichetta. Voce straordinaria, la sua esistenza è stata caratterizzata daeccessi con alcol e droga, e da una grande solitudine. Una morte per certi versiannunciata.Secondo il tabloid britannico "Sunday Mirror", che cita fonti imprecisate, il decessosarebbe stato causato da un cocktail di farmaci e droghe. Sky News rivela che quando iparamedici sono arrivati in casa della cantante, Amy "era al di là di ogni possibile aiuto". LaWinehouse, spiega lemittente inglese, sarebbe morta per una sospetta overdose.
  • 19. Il tabloid "Sun" ha aggiunto che gli amici della cantante negli ultimi tempi avevano piùvolte espresso preoccupazione in merito al suo "consumo di vodka, totalmente fuoricontrollo". Nellultima settimana, secondo le fonti citate dal tabloid, Amy era svenuta trevolte in casa. Dopo la diffusione della notizia, folle di fan si sono radunate sotto la suacasa a Camden Square.Le voci che speculano sulle circostanze che hanno portato alla morte della cantante AmyWinehouse sono al momento inappropriate. Lo afferma la polizia inglese. "Le indaginisono in corso - spiega un funzionario della polizia locale - per verificare le circostanzedella morte. Possiamo confermare che il cadavere ritrovato è di Amy Winehouse, ma, almomento, non abbiamo riscontri certi sulle cause del decesso, né sono stati operatiarresti collegati a quanto accaduto. Le voci di un decesso causato dallingestione didroghe e farmaci sono premature visto che non è stato ancora effettuato alcun esameautoptico"."Tutte le persone vicine a Amy sono sotto shock, devastate. I nostri pensieri sono con lafamiglia e gli amici. La famiglia farà una dichiarazione quando sarà pronta", ha detto unportavoce della Winehouse. Il padre di Amy, Mitch, è stato informato della morte dellafiglia e sta tornado da New York dove stava andando a un festival del jazz. Luomo eraatteso al Blue Note dove doveva suonare il 25 luglio.
  • 20. La morte di Amy Winehouse è circolata su Twitter poco dopo che due ambulanze sonoarrivate a casa della cantante, alle 15.54 ora inglese. Tra i primi a commentare cè stata lacantante e attrice Kelly Osbourne: "Non riesco a respirare, piango troppo, ho perso unadelle mie migliori amiche. Ti amo per sempre Amy e non dimenticherò mai come eriveramente". Da Alec Baldwin, che si limita commentare con "so sad" (così triste) a Bryan Adams chescrive "ci mancherai per sempre" si moltiplicano le reazioni su Twitter delle star allamorte di Amy Winehouse. La popstar Rihanna chiede a Dio di avere pietà e dice di"sentirsi male" per la scomparsa della collega. E Ricky Martin: "Lho appena saputo.Provo dolore. Provo rabbia. Riposa bella ragazza riposa. Ora sei libera". Demi Mooremanda un pensiero alla famiglia della cantante e aggiunge: "Spero che la sua animatormentata abbia trovato pace". "Non posso contenere la mia tristezza e la mia rabbia per Amy Winehouse. Riposa inpace bambina, è un giorno profondamente triste, per molte ragioni". Lo ha detto BoyGeorge, commentando la morte di Amy Winehouse. Mick Hucknall, ex leader dei SimplyRed la ricorda come "la più grande cantante che la Gran Bretagna abbia mai prodotto damolto molto tempo. Un così tragico spreco... le dedicherò una canzone stasera".
  • 21. Il canale LA7 ha mandato in onda il seguente servizio il 23 luglio all’edizione serale del tg:Amy Winehouse è stata trovata morta nella sua casa a Camden Square, nelnord di Londra. Lo ha riferito la tv SkyNews. La cantante aveva 27 anni. Erastata a lungo in cura per droga e alcol. La polizia ha affermato di aver trovatoil corpo dopo essere stata chiamata dai sanitari del pronto interventointorno alle 15, le 17 ora italiana. I motivi della sua morte restano daaccertare, anche se, secondo il Sunday Mirror, la cantante sarebbe statauccisa da un cocktail di farmaci e droghe. Il Sun ha riferito che gli amici negliultimi tempi avevano più volte espresso timore per il suo consumo di vodka,totalmente fuori controllo. Winehouse, secondo le fonti citate dal tabloid,era svenuta tre volte in casa nellultima settimana. Altre fonti parlanoapertamente di suicidio. Lultima apparizione a Belgrado, dove era salita sulpalco chiaramente ubriaca.
  • 22. AnalisiDopo aver analizzato il contenuto di 5 servizi di telegiornale, si puòosservare che:• rai music e mtv, entrambi canali di musica, hanno mandato in ondaservizi più corti rispetto alle altre emittenti (probabilmente perché,all’interno della programmazione, c’è più spazio per trattaredell’argomento in maniera diversa a servizi di telegiornale);•Tg com espone molto dettagliatamente la notizia di cronaca eaddirittura sottolinea anche quello che succede nel web, quindil’importanza che hanno i nuovi media nella diffusione di notizie e nellerezioni dei personaggi famosi;• rai music si sofferma più sulla maledizione dei 27 anni che sullanotizia di cronaca (probabilmente perché il servizio da noi analizzato èdel 24 luglio, giorno successivo alla morte);• LA7 tratta la notizia in maniera molto criticanei confronti dell’artista.
  • 23. GiornaliNelle seguenti slide analizzeremo come iquotidiani hanno descritto la notizia
  • 24. 23 luglio 2011Morta Amy Winehouse "Un cocktail di alcol e farmaci“Il corpo della cantante 27enne è stato trovato verso le 4 di pomeriggio nellappartamentolondinese di Camden Square. Era nota per il talento, ma anche per la vita spericolata:depressione, alcolismo e abuso di stupefacenti avevano portato alla cancellazione del suo ultimotour. LONDRA - La cantante 27enne Amy Winehouse è stata trovata nella sua casa di Londra. La notizia, anticipata da Sky News è stata confermata dalla polizia. Il decesso, secondo i media britannici, sarebbe stato causato da un cocktail di alcol e farmaci, mentre fonti ancora da Sky News la attribuiscono genericamente a unoverdose. La cantante e cantautrice aveva del resto un trascorso personale fatto di abuso e dipendenza dallalcol e dalla droga. La polizia non si sbilancia e dice solo che le circostanze della morte sono "ancora da chiarire" e rimanda a lunedì, quando si terrà lautopsia. Amy Winehouse è stata soccorsa nel suo appartamento di Camden Square dopo che una chiamata al centro di soccorso, alle 15,54, aveva fatto inviare sul posto due ambulanze.
  • 25. Quando medico e paramedici sono arrivati in casa, la cantante "era al di là di ogni possibile aiuto",secondo quanto riferito dalle fonti citate da Skynews. Folle di fan in queste ora si stanno radunandosotto la sua casa. A giugno era tornata sul palco dopo un periodo in cui sembrava aver superato le crisi,le droghe e l’alcol, invece poi era stata invece costretta ad abbandonare la tournèe. Lunica attesissimadata italiana, il 16 luglio al Summer Festival di Lucca, era saltata. In un successivo comunicato ilmanagement aveva annunciato che lintero tour era stato cancellato. "Tutte le persone che le sonovicine", recitava la nota, "intendono fare il possibile per aiutarla a tornare al suo meglio e le sarà dato iltempo necessario perché questo avvenga".Invece ad Amy il tempo non è bastato. Il suo ultimo concerto resterà quello del 18 giugno a Belgrado,davanti a ventimila persone accorse a sentirla ai piedi della fortezza Kalemegdan. "Tutte le personevicine a Amy sono sotto shock, devastate. I nostri pensieri sono con la famiglia e gli amici. La famigliafarà una dichiarazione quando sarà pronta", ha detto il suo portavoce della Winehouse. Il padre diAmy, Mitch, è stato informato della morte della figlia mentre volava verso New York per partecipare aun festival jazz al Blue Note. Il sito del celebre locale ha messo un annuncio: "Siamo tristi di annunciareche la performance di Mitch Winehouse il 25 luglio è cancellata per la morte inattesa di sua figliaAmy".Sul palco barcollava ed era sembrata troppo ubriaca per cantare, aveva balbettato alcuni dei suoi pezzi,a tratti non riuscendo a stare dietro ai musicisti. Nel corso del concerto aveva abbandonato la scenaper ben due volte tra i fischi dei suoi fan. Subito dopo era arrivata la cancellazione dellintero ciclo diconcerti. La sua ultima apparizione in pubblico risale a mercoledì quandera salita sul palco delliTunesfestival di Londra accanto alla figlioccia 14enne Dionne Bromfield, accompagnandola in qualche passodi danza.
  • 26. Voce inconfondibile, icona della fusione fra rhythm and blues, soul, jazz e rock, Amy Winehouse in questi annisi è fatta conoscere sia per il suo talento e la sua voce, la sua eccentricità (aveva numerosi tatuaggi di pin-up sulcorpo), ma anche per la sua vita spericolata e convulsa che le ha fatto attraversare dipendenza dalla droga,depressione, bulimia e anoressia. Il resto è stato conseguente: arresti, denunce, processi, lultimo per stalkingnei confronti del suo ex, e condanne.Nata il 14 settembre del 1983 a Enfield, in Inghilterra, da una famiglia ebraica (il padre un tassista, la madreuninfermiera), Amy cresce a Southgate, riuscendo a fondare, già alletà di 10 anni, un gruppo rap amatorialechiamato Sweet n Sour, as Sour da lei stessa definito la versione bianca ed ebraica delle Salt n Pepa. Tre annidopo arriva la prima chitarra. La musica corre dentro di lei ed Amy a 16 anni canta già come professionista.Complice la scelta del suo amico e cantante soul Tyler James di inviare una sua demo ad un talent scout. Arrivacosì la firma per la sua etichetta discografica, la Island/Universal. Il disco di debutto, Frank, è del 2003. Anche seil successo arriva con Back to Black del 2006, quello di Rehab, che diventa tormentone planetario due annidopo.Il 10 febbraio 2008 le vengono assegnati ben 5 Grammy Award: tre per Rehab nelle categorie Record of theYear, Song of the Year e Best Female Pop Vocal Performance; uno nella categoria Best New Artist e uno perlalbum Back to Black nella categoria Best Pop Vocal Album. La cantante si aggiudica così tre dei quattro premipiù importanti della manifestazione, eguagliando interpreti del calibro di Lauryn Hill, Alicia Keys, Norah Jones eBeyoncè.Già da un mese però circolava un video in cui la Amy fumava crack ammettendo di aver preso "sei valium percalmarsi". A giugno dello stesso anno, due giorni dopo luscita da una clinica nella quale era entrata per unenfisema polmonare, riesce ad incantare ancora: oltre 46mila spettatori giungono per lei ad Hyde Park perfesteggiare i 90 anni di Nelson Mandela. Poco dopo, nel luglio 2009, il divorzio dal marito e i nuovi problemi dialcool e droga che la tengono fuori dalle scene. Nel novembre 2010 annuncia il suo ritorno sui palchi, ma dalconcerto di Belgrado comincia una nuova caduta libera che le sarà fatale.
  • 27. Analisi• Nell’articolo vengono trattate 4 delle argomentazioni prese in considerazione, lasciando maggior spazio a quella riguardante i fatti di cronaca rispetto alla notizia e a quella riguardante la vita della cantante. A proposito di quest’ultima, nel raccontarne la vita vengono principalmente messi in evidenza gli episodi positivi nella vita della Winehouse.• Il lessico è semplice, il che permette la lettura di questo articolo a chiunque, fatta eccezione per qualche termine musicale che richiede un po’ di esperienza nell’ambito.• Vengono messi in evidenza sia i difetti che le doti di questa star: i suoi successi, le sue abilità canore così come i suoi vizi e le ultime, pessime, esibizioni da lei tenute. L’articolo non tenta quindi di influenzare l’opinione pubblica rispetto ad Amy Winehouse, ma fornisce piuttosto sufficienti informazioni per permettere al lettore di rielaborare un’opinione personale sulla cantante.• Se si dovesse muovere una critica contro questo articolo si potrebbe richiedere una trattazione più dettagliata di come droghe ed alcol abbiano condizionato la vita della cantante in un tempo precedente agli episodi prossimi alla sua morte(da inserire nella biografia).
  • 28. Addio ad Amy, una vita di eccessiLa tournée annullata, limbarazzante esibizione di Berlgrado, la dipendenza dalla vodkaMILANO - Sembrava scritto nel suo destino: troppo genio, troppi eccessi, troppooltremisura. È stato tutto «troppo» nella breve vita di Amy Winehouse. Morta a 27 anni,sola nella sua casa di Londra, forse unoverdose, forse un suicidio ancora non è chiaro,ma poco importa. Figlia fuori tempo massimo di una tragica tradizione del rock stardom;27 anni come Jimi Hendrix, 27 anni come Janis Joplin, 27 anni come Jim Morrison. E 27anni come Kurt Cobain, ultimo fragile «martire», anno 1994, lultimo credevamo...UN FILM GIA VISTO - Amy, ebrea inglese di umili origini, con la musica aveva iniziato aflirtare presto. Lesplosione a 23 anni, di fatto con il suo unico album «Back to Black» ( ilprimo «Frank», passò piuttosto inosservato): un talento puro, voce bianca più nera chemai, il soul del secolo XXI. Già più nera che bianca , una nuova Aretha Franklin, ma nonunepigona, capace di riattualizzare un discorso sopito, annegato negli Usa dalleafroamericane vere nel commercialismo spicciolo della rnb. E anzi lei divenne prestomodello: Amy la stella assoluta aveva generato centinaia di stelline (Adele, Duffy, ecc) elesangue discografia britannica vi si era buttata a pesce. Sembrava che ogni settimana cifosse una nuova Amy Winehouse, mentre lAmy autentica si consumava velocemente.
  • 29. INCAPACE DI REPLICARE - Perché Amy è stata incapace di replicare, di dare una seconda chanceal suo estro. Con la morte sembrava flirtare: usciva ed entrava dalle rehab, le cliniche didisintossicazione, faceva ormai parlare di sé soltanto per le sue mattane. Oramai annullavaconcerti in serie, lultima tournée cancellata, parliamo di nemmeno due mesi fa, dopounimbarazzante esibizione a Belgrado, dove non stava letteralmente in piedi. E linizio di unpercorso senza ritorno già visto anche in passato. La trafila luttuosa prevede che gli amici sianopreoccupati: «Beveva quantità esorbitanti di vodka nelle ultime settimane» riferivano ai tabloidinglesi. E il fine corsa è una morte solitaria, paradossale per chi viene adorato da milioni dipersone.NON CERA BISOGNO - Ora si prevede la trasfigurazione, il mito come i 27enni di cui sopra. Chimuore giovane vive per sempre, e non è retorica. Già ci si aspettano dischi celebrativi, fan che simoltiplicheranno in serie. Sul suo sito di facebook, non si contano i de profundis dei seguaci,aggiornamenti ogni secondo, i .r.i.p, e «ti avremmo potuto salvare». Quel che rimane è che Amynon cè più, la più talentuosa cantante della sua generazione. E avremmo volentieri fatto a menodi trasfigurazioni, di mitologie postume: non cera bisogno di aggiornare la galleria dei 27.Matteo Cruccu23 luglio 2011 20:52
  • 30. Analisi• Vengono trattate cinque delle sei argomentazioni prese in considerazione: la cronaca e la biografia vengono quasi omesse dall’articolo mentre viene dato largo spazio ad elogi e in parte alle critiche. Si parla, a differenza del precedente articolo, anche del club dei 27.• Il linguaggio è semplice; Amy Winehouse viene considerata quasi come un’amica: più volte viene semplicemente chiamata “Amy”. Tutto questo rende piacevole e accessibile la lettura.• In questo articolo la notizia viene quasi omessa. Opinioni, positive o negative che siano, sono invece molto utilizzate: vengono soprattutto messi in evidenza i suoi trascorsi con alcol e droga influenzando così l’opinione del lettore che, per quanto detto sopra, finisce col considerare la cantante un mito appartente alla stretta cerchia dei cantanti maledetti.
  • 31. Amy Winehouse trovata morta a Londra, vittima di un cocktail di farmaci e droghe. 23/07/2011La nota cantante inglese, Amy Winehouse, è stata trovata morta nella sua casa di Londra, come riportato inanteprima da Sky News. La polizia ha fatto sapere che il corpo di una ragazza di 27 anni è stato trovato inun appartamento in Camden Square, senza definire le apparenti cause del decesso. Il servizio ambulanze èstato chiamato dallappartamento della donna alle 16.54. Sul posto sono arrivati due mezzi di soccorso.Secondo quanto scrive la stampa britannica la cantante sarebbe morta a causa di un cocktail di farmaci edroghe. Il Sun ha riferito che gli amici della cantante negli ultimi tempi avevano più volte espresso il timorein merito al suo «consumo di vodka, totalmente fuori controllo». Winehouse, secondo le fonti citate daltabloid, era svenuta tre volte in casa nellultima settimana.La Winehouse da anni combatteva con problemi di alcool e droga. Aveva da poco terminato una cura didisintossicazione, prima di tentare il ritorno sul palco. Lultimo concerto di Amy Winehouse risaliva al 18giugno scorso a Belgrado, quando davanti a 20 mila persone ai piedi della fortezza Kalemegdan è statasonoramente fischiata.La controversa artista inglese, come immortalato in un video che ha fatto il giro del web, era sembratatroppo ubriaca per cantare, aveva balbettato alcuni dei suoi pezzi, non riuscendo per alcuni tratti dellaperformance neanche a stare dietro ai musicisti. Nel corso dellesibizione la Winehouse aveva ancheabbandonato la scena per ben due volte. Subito dopo lintero tour europeo era stato cancellato.Winehouse era attesa anche in Italia, il 16 luglio, al Summer Festival di Lucca,unica tappa del suo tour nel nostro paese.
  • 32. Analisi• In questo articolo riscontriamo solo due delle argomentazioni prese in considerazione: la notizia di cronaca e le critiche alla cantante.• Il linguaggio, pur non contenendo termini tecnici, presenta una struttura più complessa rispetto ai precedenti articoli indicando un target culturale lievemente più alto. Da notare il distacco nei confronti della cantante: la terminologia tende a rimarcare il legame tra “ la Winehouse”, come viene definita, droga ed alcol.• Questo articolo tende ad influenzare l’opinione del lettore in senso negativo. Difatti non vi sono elogi nei confronti della cantante ma le vengono mosse innumerevoli critiche legate all’alcol e alle droghe.
  • 33. Il video http://video.unita.it/ideare_handler.php?id=http%3a%2f%2fwww.c nn.com%2fvideo%2f%23%2fvideo%2fshowbiz%2f2011%2f06%2f 20%2fsbt.buzz.winehouse.hln
  • 34. Le mancavano sette settimane soltanto e sarebbe sfuggita alla maledizione del 27 years club: AmyWinehouse avrebbe compiuto 28 anni il 14 settembre, invece è stata accumunata nel tragico destino diBrian Jones, Jimi Hendrix, Janis Joplin, Jim Morrison, Kurt Cobain. Le ambulanze ci hanno messo appenacinque minuti ad arrivare nella sua casa di Camden Square dopo che qualcuno aveva lanciato lallarme,ma non cè stato niente da fare. «Purtroppo la paziente è morta», è stato il tragico annuncio riverberatoalla velocità della luce su Twitter.Una probabile overdose, secondo le fonti di SkyNews. La polizia ha ordinato lautopsia ma non prima didomani. «Chi la conosce è sotto shock», ha detto il portavoce della cantante mentre vicini hanno dettodi aver visto il boyfriend di Amy, il regista Reg Traviss, atterrito dal dolore sotto casa, e due amichearrivare su una Mercedes nera in lacrime e entrare di corsa in casa. «La famiglia farà un annuncioappena sarà in grado», ha detto il portavoce confermando che il padre Mitch è stato informato e statornando da New York. Mitch, un tassista con la passione del jazz che quattro anni fa aveva detto diessere così preoccupato per Amy che aveva scritto lelegia da pronunciare al suo funerale, dovevasuonare al Blue Note a Greenwich Village e il locale ha annunciato sul suo sito web che il concerto èstato cancellato per la morte della figlia.Amy era apparsa in pubblico lultima volta mercoledì sera: si era unita alla figlioccia Dionne Bromfieldsul palcoscenico della Camden Roundhouse per una breve apparizione in cui aveva chiesto di comprarelalbum della ragazzina. Sotto casa di Amy a Camden Square fan richiamati da Facebook e Twitter hannodeposto mazzi di fiori, candele e orsacchiotti sotto il nastro azzurro della polizia. «Amy. la gente diCamden non ti dimentichera mai», si legge in uno dei biglietti lasciati in strada.
  • 35. «La morte è per cause non definite», ha indicato Scotland Yard, ma gli amicinon hanno dubbi: la droga e lalcol. «Temevamo che si ammazzasse perquanto beveva. Era dipendente dalla bottiglia di vodka e beveva fino aperdere i sensi», ha detto un amico al Daily Telegraph. In giugno laWinehouse aveva cancellato tutti i concerti dopo una serie di apparizionierratiche, lultima in Serbia. Quando le ambulanze sono arrivate «la pazienteera al di là di ogni possibile aiuto», hanno detto le fonti di SkyNews. «È unatragedia. Era bella, piena di talento e buona dentro», ha detto Ron Brand,amico e padre del comico Russel Brand, secondo cui Amy dopo tanti ricoveriin riabilitazione era finalmente uscita dal tunnel della droga. Poco dopo laconferma la morte Amy Winehouse è stata menzionata nel 10 per cento deimessaggi su Twitter in tutto il mondo: circa 20 milioni di persone si sonocomunicate online la triste fine della cantante.LULTIMO CONCERTOLultimo concerto di Amy Winehouse, trovata morta oggi, risaliva al 18 giugnoscorso a Belgrado, quando davanti a 20 mila persone ai piedi della fortezzaKalemegdan è stata sonoramente fischiata. La controversa artista inglese,come immortalato in un video che ha fatto il giro del web, era sembratatroppo ubriaca per cantare, aveva balbettato alcuni dei suoi pezzi, nonriuscendo per alcuni tratti della performance neanche a stare dietro aimusicisti.
  • 36. Nel corso dellesibizione Amy Winehouse, che da poco aveva terminato una cura per disintossicarsidallalcol, aveva anche abbandonato la scena per ben due volte, tra i fischi dei fan accorsi anche daipaesi vicini. I musicisti avevano anche cercato di calmare il pubblico. Subito dopo lintero tour europeoera stato cancellato. Amy Winehouse era attesa anche in Italia, il 16 luglio, al Summer Festival di Lucca,unica tappa del suo tour nel nostro paese.TORNA LA PSICOSI DEL CLUB 27...Amy Winehouse è morta da poche ore e sul web riappare la teoria del club del 27. Linquietantecoincidenza vuole che le rockstar muoiano a 27 anni. Prima della Winehouse, infatti, Brian Jones, JimiHendrix, Janis Joplin, Jim Morrison, Kurt Cobain e una lunga serie di noti e meno noti musicisti sonodeceduti alla stessa età. Come in tutte le teorie che si rispettino, cè chi dà la colpa ad un complottodella Cia, chi agli alieni, chi alle corrispondenze cabalistiche e numerologiche.VIP E FAN, IL DOLORE SUL WEBDa Alec Baldwin, che si limita commentare con so sad (così triste) a Bryan Adams che scrive «cimancherai sempre» si moltiplicano le reazioni su Twitter delle star alla morte di Amy Winehouse. E sulweb rimbalza anche il dolore e lo sconcerto dei fan dellartista: inaccessibile il suo sito ufficiale dopo lanotizia della scomparsa, i messaggi dei suoi seguaci sono arrivati soprattutto su Twitter e sui forum deisiti specializzati o dei principali media inglesi. La popstar Rihanna chiede a Dio di avere pietà e dice di«sentirsi male» per la scomparsa della collega. E Ricky Martin: «Lho appena saputo. Provo dolore.Provo rabbia. Riposa bella ragazza riposa. Ora sei libera».
  • 37. Demi Moore manda un pensiero alla famiglia della cantante e aggiunge: «Spero che la suaanima tormentata abbia trovato pace». Pensieri di affetto per la Winehouse e la famigliaarrivano anche da Jessica Alba, Milla Jovovich, Emma Bunton (ex Spice Girl) e Danny De Vitoche oltre a dire di essere stato sempre un suo fan ricorda come a 27 anni se ne siano andatianche «Janice (Joplin) e Jimmy (Morrison)».Mick Hucknall, ex leader dei Simply Red la ricorda come «La più grande cantante che laGran Bretagna abbia mai prodotto da molto molto tempo. Un così tragico spreco... lededicherò una canzone stasera». Mentre Kelly Osbourne, figlia di Ozzy, è particolarmentecolpita: «Non riesco neanche a respirare ora e sto piangendo così tanto. Ho appena persouna delle mie migliori amiche. Ti amerò per sempre Amy e non dimenticherò mai come erirealmente».Paulo Coelho la ricorda citando alcuni versi di una sua canzone, Tears Dry On Their Own,«So we are history, the shadow covers me /The sky above, a blaze that only lovers see» (Ecosì noi siamo storia, lombra mi copre, il cielo sopra di me, una lama che solo gli amantivedono). Eva Longoria, una delle Casalinghe disperate, scrive «ti ricorderemo attraverso latua musica». E Boy George: «Non posso contenere la mia tristezza e la mia rabbia per AmyWinehouse. Riposa in pace bambina, è un giorno profondamente triste, per molte ragioni».A destare sgomento è soprattutto letà della Winehouse che, si legge in molti post dei fan,va ad unirsi al cosiddetto Club 27, che comprende le altre star stroncate a 27 anni, da KurtCobain e Jim Morrison, da Jimi Hendrix a Janis Joplin. «Non è solo nel Club 27, è anche nelClub dei 5 Grammy in una notte», fa notare una fan alludendo alla vittoria dei cinque premiil 10 febbraio 2008. «Se sei un cantante di fama non aver paura di morire a 27 anni,semplicemente preparati».
  • 38. Analisi• Si riscontrano tutte e 6 le argomentazioni. Viene data molta importanza alla cronaca mentre la vita passata di Amy Winehouse non viene quasi trattata. Critiche ed elogi passano in secondo piano mentre viene approfondito (rispetto agli altri articoli) il caso del “club dei 27”. Interessante è l’utilizzo di fonti d’informazioni provenienti dal web da parte dell’autore.• Il linguaggio usato risulta semplice. L’autore utilizza spesso commenti di diverse persone per esprimere quello che desidera dire rendendo più scorrevole la lettura. Le argomentazioni che vengono riportate come commenti acquisiscono inoltre maggior enfasi rispetto ad una frase scritta dall’autore. Di conseguenza in questo articolo viene data più enfasi alla parte che valorizza la cantante in quanto risulta la più ricca di commenti.• Si tende a rappresentare la Winehouse come una brava persona che mancherà a fan e conoscenti facendo passare in secondo piano i suoi legami con droga ed alcol; l’opinione del lettore viene quindi influenzata.• Si può muovere una critica a questo articolo per quanto riguarda le testimonianze raccolte dal web: sono stati presi in considerazione solo i commenti che ritraevano la cantante come una persona fantastica mentre i commenti critici sono stati completamente trascurati anche se, in effetti, c’è la tendenza a “santificare” le persone famose che muoiono anche se non si è perfettamente a conoscenza dei loro trascorsi privati.
  • 39. Le prime pagine di alcuniquotidiani del 24 luglio 2011 In fondo alla prima pagina si dà l’addio a Amy Winehouse, che nella piccola immagine sorseggia del vino. Subito l’attenzione è focalizzata sulla maledizione dei 27 anni delle rockstar.
  • 40. Nuovamente in fondo allapagina, questa volta Amyviene raffigurata durante unservizio fotografico. Ancora ilfocus è la maledizione che hacolpito Hendrix, Joplin,Morrison, Cobain.
  • 41. Anche qui (fatta eccezione del“The Observer”) la notizia èeclissata dalla strage inNorvegia.In tutte le prime pagine laWinehouse è presentatasorridente.Nel “The Sunday Times” c’è unapiccola foto in cui sta cantando eil titolo fa subito riferimentoalla sua dipendenza da sostanzee ai suoi tentativi didisintossicarsi.Anche il “The Observer” puntasulla battaglia persa contro ladroga; “The indipendent”focalizza l’attenzione sui 27 annie sulla maledizione dellerockstars.Il “Sunday Mirror” presenta lanotizia in modo molto oggettivo,anche se nel titolo compare soloil nome della cantante,diminuendo quasi il distaccolettore/vittima.
  • 42. Nuovi Media Web Google Insights Dal grafico si nota che nelle date corrispondenti alla morte della cantante c’è stato un picco di attenzione nei suoi confronti.
  • 43. Le ricerche più frequenti la associano alla morte.Le nazioni più interessate al fenomeno, oltre alla sua di origine, sono per lo più americane edeuropee, in parte oceaniche e qualche nazione sudafricana.
  • 44. Le prime immaginiche ci appaionocercando “AmyWinehouse”presentano lacantante in posa perservizi fotografici maanche in momentiimbarazzanti. Inalcune le vienecerchiato il naso,banale riferimentoalla sua dipendenzada cocaina.
  • 45. Mentre i vecchi media hanno concentrato la loro attenzione sulla strage avvenuta in Norvegia, unaricerca di Google Insights mostra che il popolo del web si sia maggiormente interessato alla notiziadella scomparsa della cantante.
  • 46. La classifica di itunes dellasettimana successiva la mortedella cantante riportava AmyWinehouse alla terzaposizione con Back to Black(del 2007) e alla sestaposizione con Rehab (del2006).http://www.youtube.com/watch?v=MX5G1iyMUawRicercando il video di Back toBlack su youtube, unastatistica conferma che c’èstata un’impennata dellevisualizzazioni verso la metàdel 2011.
  • 47. I dati pubblicati da Facebook alla fine del 2011 riportano la notizia della morte della cantante tragli argomenti più trattati dagli utenti del social network (viene messo in evidenza che si tratta diun fenomeno più inglese che americano).
  • 48. BlogSono stati creati moltissimi spazi dedicati allacantante scomparsa il 23 luglio 2011; molti diquesti presentavano notizie e pareri simili a quelliproposti dai media tradizionali.Ci siamo riservati di proporre due post chepresentavano la situazione da due punti di vistarelativamente nuovi e tra loro opposti.
  • 49. La ragazza Amy, quella morta d’amore 24 luglio 2011 Sono passate solo poche ore dall’annuncio della morte, ma basta fare un rapido giro in rete per trovare ovunque fotografie di Amy Winehouse: sono tutte identiche. Come se Amy fosse diventata ormai un fumetto, non più una persona. Tormentato, certo, ma un personaggio. Poi ci sono le didascalie che accompagnano le foto, anche quelle tutte uguali: flirtava con la morte, problemi di alcool, droghe, ricoveri. Un quadro perfetto, sentito già mille volte, un profilo che combacia perfettamente con quello di altri ché i paragoni sono facili, vengono bene e portano via poco tempo. Amy è morta a 27 anni, dopo essere diventata stratosfericamente famosa nel 2006, dopo l’uscita di Back to black. Dal 2006 ad oggi fanno cinque anni, non una vita. Cinque anni che l’hanno consegnata alla storia della musica, ma che non sono una vita intera. Perché Amy Winehouse esisteva anche prima di diventare il fenomeno Amy Winehouse. Alle volte lo si dimentica, ma è così. A ricordarcelo è una scena di I told you I was trouble, il documentario uscito qualche anno fa. In questa scena c’è una ragazza al suo primo provino davanti a quelli che diventeranno i suoi discografici. Ha i capelli corti, è vestita in modo normalissimo, completamente diversa da come ci abitueremo a vederla sul palco. Sembra leggermente agitata. Soprattutto, quella ragazza sorride. Sembra felice. Probabilmente lo è. È la sua occasione: quando inizia a cantare, poi, è chiaro subito a tutti che è dotata di un talento straordinario.
  • 50. Quello che succede dopo quella scena lo sappiamo: la sua vita si trasforma in uninsieme di cliché sul rock e sul maledettismo legato all’arte, fino al più estremodei luoghi comuni: morire di overdose, a 27 anni, nientemeno, diventando cosìmateriale per statistica, un nome da aggiungere alla lista la prossima volta che sideve fare un boxino sugli artisti maledetti. La cantante Amy Winehouse è mortacosì, un cocktail casuale di droga e alcool, perché è così che muoiono le rockstar, ei fiori, le pagine dei giornali, le lacrime dei fan sono lì a testimoniarlo. Scene di unfilm già visto. Ma la ragazza Amy Winehouse lei no, lei è morta d’altro, perché a27 anni nel 2011 una ragazza normale non muore di droga, almeno che non lovoglia davvero. La ragazza Amy è morta perché era ormai troppo tempo che nonsorrideva più. Forse la ragazza Amy è morta addirittura prima, quando la rockstarha incominciato a prendersi troppo spazio nella sua vita, chi lo sa. O forse laragazza Amy è semplicemente morta di dolore. I giornali inglesi raccontano chefosse disperata per la fine della storia con il regista Reg Traviss, suo fidanzato dapiù di un anno. Disperata come può esserlo solo una ragazza che si ritrova dinuovo con il cuore spezzato. Perché se c’era una cosa che rendeva davverospeciale la ragazza Amy non era tanto il suo essere una rockstar. Era la suacapacità di cantare di quando lui ti manca così tanto che ti sembra di impazzire,del dolore che si rinnova ogni volta che lui torna da quell’altra, della solitudineche ti prende quando ti rendi conto che quella sbagliata dei due sei tu, non lui.Disperazioni che tutte noi ragazze normali abbiamo provato almeno una voltanella vita, soprattutto a 23 anni. La ragazza Amy è morta d’amore. D’altronde ce loaveva insegnato lei: l’amore è un gioco al quale si perde sempre. E qualche volta,addirittura, si muore.
  • 51. RISPOSTE:STEFANO78 says: 24 luglio2011 at 14:48 a volte c’è GIANFIL says: 25 luglio 2011 at 15:12 Anchebisogno di ricordare alcune mia sorella ha il cuore spezzato, ma mica ècose più di altre. Grazie morta. S’è rimboccata le maniche, ha sbattuto laSimona. testa al muro, e va avanti con tenacia e dolore, al momento. Tornerà la gioia. Amy Winehouse èEMMEALLASECONDA says: 25 luglio 2011 morta perché un fisico, ancorché giovane, nonat 10:10 Aveva un’occasione che molti può reggere tutto quell’alcol e quella droga. Nonaltri neanche si sognano – perchè era è morta d’amore, non diciamo sciocchezze.brava, certo – per fare una vita di E’morta perché era malata. GBrombin si chiedesuccessi. Quei successi che derivano dal il perché del post. Forse non l’ha sentitatalento, non da altro. Quei successi veri, cantare. Forse non ha capito che qui si stache hanno valore, che danno parlando di una Vaughan, una Simone, unasoddisfazione.E invece no, niente. E l’ha Fitzgerald, una Holiday. Una cosa così. Per forzadeciso lei. Non la società, non chiunque che fa notizia: è un vuoto incolmabile nelle artialtro. Lei, punto.Sarò forse troppo severo. dell’Uomo. Una Winehouse.Ma sinceramente non riesco a compatirla,non riesco ad avere pietà di chi, come lei,se le va a cercare.Spero solo che quelloche è successo a lei serva a far capire amolti altri giovani l’assurdità di queglieccessi.
  • 52. AnalisiTitolo e foto del post mettono in evidenza che Amy era una ragazza che ora èdiventata “un fumetto”, “un nome da aggiungere a una lista”. L’autrice delblog afferma che prima di essere “il fenomeno” esisteva appunto “unaragazza” come tante e che cinque anni non fanno una vita.Da qui il pensiero che l’artista sia morta, entrando nel “club dei 27”, perdroga, mentre il soggetto del post sia morto d’amore.I commenti lasciati possono essere riassunti nei tre qui a fianco: chi condivideil pensiero dell’autrice, chi non condivide pienamente ma riconosce deltalento nella cantante e infine chi non può e non vuole giustificare icomportamenti sconsiderati, soprattutto da parte di persone che dovrebberoessere degli esempi per i giovani.
  • 53. Amy Winehouse è morta.Che il valzer dell’ipocrisia abbia inizio.Amy Winehouse è morta.E ora, come per magia, i suoi fans si moltiplicheranno, i suoi cd venderanno il triplo, lasua persona sarà dipinta come una santa vittima di un atroce destino e così via.Non l’ho mai capito questo meccanismo. Intendo il meccanismo per cui da vivo sei untossico e da morto un eroe, da vivo sei un semplice e sconosciuto pilota di moto e damorto sei il migliore, un grande..da vivo sei un semplice operaio che fa un lavoro miseroe da morto sei un martire. Non riesco ad entrare nella logica, a me se una cosa/personafa schifo da viva fa schifo pure da morta.Razionalmente parlando, è morta una ragazza di 27 anni e la cosa non mi rende felice.Ma non mi addolora, mi fa incazzare! Mi fa incazzare che nel 2011 ci siano ancoragiovani che si ammazzano con la droga, mi fa ancora più incazzare se ad uccidersi è unaragazza fortunata, una ragazza con un dono, una ragazza che come tutte le cantantifamose annovero nella categoria dei fortunati. E non venitemi a dire che i soldi nonfanno la felicità, che queste signore “hanno un vuoto dentro che neanche te loimmagini”..perchè il vuoto ce l’hanno tante persone, perchè a soffrire non sono sololoro. E se proprio vogliamo dirla tutta, se anche tutti questi artisti soffrono hannosicuramente un mezzo potenziale per uscirne e sono proprio i soldi. Il Dio denaro chetutto compra..compra anche i mezzi per provare ad uscire da un vortice di tristezza. Lagente normale non sempre ha questa fortuna.
  • 54. E poi ci sono i servizi tv, i giornali e i social network che alimentano questa aura immacolatadi tutti questi tossici famosi che si ammazzano con la droga. E allora via al valzer delle poesie,dei servizi con musica strappalacrime, delle parole di cordoglio cariche di ipocrisia magari daparte delle stesse persone che da viva non facevano altro che parlare della sua condizionedisastrata.Amy aveva una grande voce, un dono e l’ha buttato nel cesso con droghe e alcol. Questa nonè una persona che merita il mio rispetto, che merita il mio dispiacere. Questa persona era laprima a non avere rispetto per la vita, per la sua vita e se penso a tutti coloro checombattono contro mali incurabili..contro la morte, ogni santo giorno, provo disprezzo perchi si suicida.Provo ancora più disprezzo per chi parla di“vittima del destino” invece che di “stronza che siammazza da anni”. Perchè è facile sparare a zerosul ragazzino che si impasticca in discoteca e ciresta secco, magari condannando la società oavvallando ipotesi di disperazione, di vuoto, disolitudine a 17 anni. Ma se i modelli sono questi,c’è poco da stupirsi, se una che muore peroverdose viene dipinta come una povera vittimadi chissà cosa.L’ipocrisia non ha limite e questo non è chel’ultimo esempio.
  • 55. RISPOSTE:Bruno Barisone 24 July 2011 - 15:47 da vivi trasgressivi fino all’eccesso da mortidiventano santi per poterli sfruttare commercialmente ..che schifo !!coralloblu123 24 July 2011 - 17:22 guarda, hai perfettamente ragione hai capitotutto, è proprio quello che è successo, a solo un giorno dalla sua morte le suecanzoni sono le più sentite su youtube e scaricate su itunes e scommetto che fraqualche giorno qualcuno andrà a comprare i suoi cd… io personalmente sonosempre stata una grande fan di amy, ho molti suoi cd e so ancora parecchie canzonia memoria e quando ieri ho saputo della sua morte non nego di aver pianto, quelloche hai detto è vero, ha sprecato il suo talento in droghe e alcol, ma se ci pensi lamaggior parte dei cantanti hanno fatto lo stesso. prendi janis joplin. è morta alla suastessa età ed era anche messa peggio di amy, ma nessuno ha detto niente ariguardo, e i suoi dischi non sono aumentati forse perchè erano altri tempi e nonc’era tutta questa ipocrisia che c’è oggi =)
  • 56. Giovanni Iannotta 25 July 2011 - 21:48 Si tratta di un artista con delle potenzialità strepitose che però nonha potuto trovare un equilibrio interiore che le permettesse di accettere o superare determinate cose. Avolte si muore per aver troppa intransigenza verso se stessi e verso gli altri.Forse aveva bisogno di un aiutoche nessuna gli ha saputo dare. Da queste cose nessuna ricchezza materiale ti salva. Davvero un granpeccato e per fortuna abbiamo le sue registrazioni: la sua voce ti scalda e ti fa venire i brividi.Molti pensano che la ricchezza possa risolvere sanare e curare tutto, migliori la tua sicurezza la tuaautostima il tuo benessere, sbagliatissimo. La ricchezza è una risorsa molto importante ma dev’essereusata in modo appropriato e valorizzata per quello che può dare. Per esempio non ti può salvare da testesso qualora tu abbia deciso che la vita, per come ti è stata offerta, va ripudiata contestata e persinomaledetta. E’ un atto di libertà insopprimibile. Non siamo in grado di valutare le motivazioni di questapersona che ha percorso la via dell’autodistruzione con alcol e droghe, forse ne sapremo di più dopo. I testidelle sue canzoni però già dicono qualcosa circa i suoi tormenti. Adesso quello che conta è prendere attoche un artista se ne è andata con un gesto di ribellione estremo. Fanculo il mondo! Fanculo la vita! Io non cistò. Non gioco più a questo gioco. Qualcuno mi vorrebbe sobria e disintossicata: fanculo lui e quel cretinoche è. Qualcuno vorrebbe che mi godessi la vita senza dare scandali e cattivo esempio: ma andasse acagare! ma che c..zo vuole da me? Che ne sa della mia vita? Fuck Fuck Fuck the bastard ! Quello che vogliodire è che certe scelte possono essere anche discutibili perchè deboli di motivazioni – ma è soggettivo – odettate da rabbia estrema, però se rispettiamo il principio di libertà ed autodeterminazione, anche questescelte vanno RISPETTATE. Tanto più che chi le ha fatte non ha disturbato nessuno ne fatto del male anessuno, a parte i moralisti che mettono in ballo l’esempio. Ma noi non viviamo per dare l’esempio anessuno, cazzo. Viviamo e basta. Cerchiamo piuttosto di rispettare le LIBERTA’ altrui. Questa donna havissuto la sua vita facendo l’artista, non ha ammazzato ne spacciato ne stolkizzato rapito o rotto il cazzo anessuno. Non ha rubato, inquinato mandato in guerra o rovinato finanziariamente nessuno. Ci ha saputodare emozioni con la sua arte e le sue doti, le sue scelte le ha pagate di persona, perchè non dobbiamorispettare almeno la sua memoria?
  • 57. AnalisiGià dal titolo si nota la vena critica con cui viene scritto il post, anche se vienesottolineata l’ipocrisia dei canali mediatici. L’autore prende spunto dalla morte di AmyWinehouse per delineare il profilo ipocrita dei tradizionali media.Emerge comunque un rancore verso chi spreca così vita e talento; si parla di una personafortunata, che avrebbe potuto comprare il suo benessere e che non soffriva più di altri.La foto presenta la Winehouse quasi come una poco di buono mentre sorseggia del vinorosso.I commenti non erano numerosi e di questi pochi prendevano una così netta parte.Molti si agganciavano alla critica verso i media, parlando di uno sfruttamentocommerciale.Altri criticavano la superficialità dell’autore che non conosce a fondo i veri problemidell’oggetto sotto accusa.
  • 58. Le tematiche riscontrate nei blog e nei commenti emergono anche nelle pagine web dedicate a Amy Winehouse.
  • 59. Tirando le somme…Le analisi della notizia di cronaca che abbiamo deciso di trattare mostrano come i diversi mediadecidano di focalizzare l’attenzione su alcuni aspetti piuttosto che su altri: i vizi letali dellaWinehouse vengono trattati dai media tradizionali in modo piuttosto oggettivo anche se illegame con la “maledizione” della vita da rockstar e le parole che ne ricordano il talentosembrano quasi portare ad una giustificazione.Ciò è rafforzato dalla deviazione dell’attenzione verso le folle di fans che piangevano lascomparsa della loro beniamina e sulle parole di parenti e colleghi della cantante.È già stato fatto notare che la maggior parte dei quotidiani (italiani e inglesi) hanno fatto passarequesta notizia in secondo piano.L’attività del popolo del web mostra invece che la notizia riguardante Amy fosse più interessante:si scatenano quindi i blogger che espongono la loro opinione su una Amy Winehouse cosìpopolare negli ultimi anni. A prescindere dalle differenze dei post che potevano sottolineare iltalento o la testardaggine della ragazza che cantava “no al recupero”, tutti criticano l’approcciodei media tradizionali che sembrano spingere verso una commercializzazione della notizia(commercializzazione che possa favorire il rilancio del personaggio Amy).I commenti dei blog che obiettano o condividono il punto di vista dell’autore sono dei nuovispunti di riflessione per un qualsiasi lettore.I commenti sui vari social network o su youtube sono più brevi di quelli citati sopra: spesso sonofans che si limitano a ricordare la cantante e che le augurano di trovare la pace; altre volte sonodelle semplici prese in giro legate alla dipendenza da sostanze e che trascurano un aspettoargomentativo.Si può quindi notare come realmente i nuovi media evitino la formazione di una cultura implicitanonostante i diversi commenti siano più soggettividi quelli dei media tradizionali.
  • 60. Le notizie riguardanti Amy Winehouse non si fermano al luglio 2011 ma proseguono nei mesi successivi, con l’autopsia, l’uscita di un CD inedito, varie interviste rilasciate da amici e parenti della cantante britannica e persino una puntata di “Delitti Rock” in Italia. Anche i commenti sui social network, youtube e nei blog crescono nel tempo. Concludiamo questo lavoro mostrando l’immagine pubblicata al ventottesimo posto di “The 45 most powerful images of 2011”.