Your SlideShare is downloading. ×
0
Risorse e potenzialità del web 2.0
Risorse e potenzialità del web 2.0
Risorse e potenzialità del web 2.0
Risorse e potenzialità del web 2.0
Risorse e potenzialità del web 2.0
Risorse e potenzialità del web 2.0
Risorse e potenzialità del web 2.0
Risorse e potenzialità del web 2.0
Risorse e potenzialità del web 2.0
Risorse e potenzialità del web 2.0
Risorse e potenzialità del web 2.0
Risorse e potenzialità del web 2.0
Risorse e potenzialità del web 2.0
Risorse e potenzialità del web 2.0
Risorse e potenzialità del web 2.0
Risorse e potenzialità del web 2.0
Risorse e potenzialità del web 2.0
Risorse e potenzialità del web 2.0
Risorse e potenzialità del web 2.0
Risorse e potenzialità del web 2.0
Risorse e potenzialità del web 2.0
Risorse e potenzialità del web 2.0
Risorse e potenzialità del web 2.0
Risorse e potenzialità del web 2.0
Risorse e potenzialità del web 2.0
Risorse e potenzialità del web 2.0
Risorse e potenzialità del web 2.0
Risorse e potenzialità del web 2.0
Risorse e potenzialità del web 2.0
Risorse e potenzialità del web 2.0
Risorse e potenzialità del web 2.0
Risorse e potenzialità del web 2.0
Risorse e potenzialità del web 2.0
Risorse e potenzialità del web 2.0
Risorse e potenzialità del web 2.0
Risorse e potenzialità del web 2.0
Risorse e potenzialità del web 2.0
Risorse e potenzialità del web 2.0
Risorse e potenzialità del web 2.0
Upcoming SlideShare
Loading in...5
×

Thanks for flagging this SlideShare!

Oops! An error has occurred.

×
Saving this for later? Get the SlideShare app to save on your phone or tablet. Read anywhere, anytime – even offline.
Text the download link to your phone
Standard text messaging rates apply

Risorse e potenzialità del web 2.0

1,079

Published on

Una riflessione sulle risorse del web 2.0 per genitori e docenti; sintesi di un confronto in un forum tematico del corso "Tecnologia dei media digitali", A.A. 2011/2012.

Una riflessione sulle risorse del web 2.0 per genitori e docenti; sintesi di un confronto in un forum tematico del corso "Tecnologia dei media digitali", A.A. 2011/2012.

Published in: Education
0 Comments
1 Like
Statistics
Notes
  • Be the first to comment

No Downloads
Views
Total Views
1,079
On Slideshare
0
From Embeds
0
Number of Embeds
2
Actions
Shares
0
Downloads
11
Comments
0
Likes
1
Embeds 0
No embeds

Report content
Flagged as inappropriate Flag as inappropriate
Flag as inappropriate

Select your reason for flagging this presentation as inappropriate.

Cancel
No notes for slide

Transcript

  • 1. Sartorel Vania Tecnologia dei nuovi media A.A. 2011-2012 Prof. G. Cecchinato
  • 2. …sul Web e le nuove tecnologieI genitori e i docenti ogni giorno si trovano a fare i conti con figli e alunni nati nell’era del web, parte integrante della loro vita, immersi nel Web fin dalla nascita, per questo definiti anche “nativi digitali”.Una generazione ”tecnologica” capace di usare in modo autonomo pc, cellullari, smartphone, email, Internet, chat, videogiochi…Sartorel Vania Tecnologia dei nuovi media A.A. 2011-2012 Prof. G. Cecchinato
  • 3. Perché parlarne? Secondo alcuni le nuove tecnologie sarebbero responsabili di forme di sapere che stiamo perdendo…Sartorel Vania Tecnologia dei nuovi media A.A. 2011-2012 Prof. G. Cecchinato
  • 4. … in realtà, se usate in modo corretto e inserite all’interno di una cornice di senso, possono fornire un notevole valore aggiunto nel processo di insegnamento apprendimento, e nei nuovi bisogni posti dalla nostra società e dal vivere quotidiano…Sartorel Vania Tecnologia dei nuovi media A.A. 2011-2012 Prof. G. Cecchinato
  • 5. Per cercare di……conciliare il compito formativo-educativo con le nuove tecnologie cominciando a pensare in modo costruttivo alle tecnologie dell’informazione e della comunicazione, considerandole, a tutti gli effetti, tecnologie cognitive, che hanno profonde ed evidenti implicazioni nei processi conoscitivi e intellettivi di coloro che le utilizzano.Sartorel Vania Tecnologia dei nuovi media A.A. 2011-2012 Prof. G. Cecchinato
  • 6. Start…Questa presentazione è una sorta di ”collage” di ritagli dei contributi e delle riflessioni condivisi nei forum tematici, in cui c’è stato un ricco confronto sulle potenzialità e le risorse delSartorel Vania Tecnologia dei nuovi media A.A. 2011-2012 Prof. G. Cecchinato
  • 7. Prima di iniziare… Un GRAZIE ai colleghi di forum i cui contributi hanno permesso la realizzazione di questo lavoro.Sartorel Vania Tecnologia dei nuovi media A.A. 2011-2012 Prof. G. Cecchinato
  • 8. I BLOGI blog sono un bel modoper farci conoscere… perfare sapere agli altricosa pensiamo delmondo, qual è il nostrostile, cosa ne pensiamodei fatti che accadonoogni giorno.Sartorel Vania Tecnologia dei nuovi media A.A. 2011-2012 Prof. G. Cecchinato
  • 9. Con un BLOG è possibile……sviluppare una sorta didiario di bordo personale o digruppo;…effettuare annotazioniperiodiche delle attività;…raccogliere nel tempo illavoroscolastico, personale, professionale;…esprimere opinioni;…aggiungere concettinuovi, link relazionati oeventi speciali.Sartorel Vania Tecnologia dei nuovi media A.A. 2011-2012 Prof. G. Cecchinato
  • 10. Il VALORE aggiuntoIl valore di un Blog sta nelfatto che ci consente diosservare il processo chestiamosviluppando, rendendociconsapevoli rispetto a comesonocambiate, progredite, lenostre idee con iltrascorrere del tempo ecome abbiamo imparato(metacognizione), cioè comela nostra conoscenza si èevoluta.Sartorel Vania Tecnologia dei nuovi media A.A. 2011-2012 Prof. G. Cecchinato
  • 11. È un ottimo strumento per favorire attività di co- writing, di lavoro collettivo svolto a più mani. Trasforma il solitario lavoro di scrittura in un processo collettivo con conseguenze positive sia sul piano sociale, sia su quello cognitivo. È utilizzato per la distribuzione, la raccolta di informazioni e la produzione collaborativa di documenti.Sartorel Vania Tecnologia dei nuovi media A.A. 2011-2012 Prof. G. Cecchinato
  • 12. E infatti un editor che permette di generare documenti inmodalità collettiva e condivisa, utilizzando un normalemark-up-language oppure un comune editor HTML.È un’eccellente occasione per stimolare la condivisione dellaconoscenza e lo sviluppo del senso critico.Sartorel Vania Tecnologia dei nuovi media A.A. 2011-2012 Prof. G. Cecchinato
  • 13. Come funziona WIKIPiù discentilavoranosu un unicodocumento…Sartorel Vania Tecnologia dei nuovi media A.A. 2011-2012 Prof. G. Cecchinato
  • 14. …apportando modifiche, correggendo, aggiungendo, riflettendo in modalità asincrona: è quanto di più significativo, di più veloce, di più pratico possa realizzarsi in ambito scolastico ma anche lavorativo. Ai partecipanti inoltre è richiesto di revisionare continuamente il proprio lavoro, ciò li incoraggia a migliorare le proprie abilità di scrittura, a scambiare costantemente idee, a confrontarsi.Sartorel Vania Tecnologia dei nuovi media A.A. 2011-2012 Prof. G. Cecchinato
  • 15. Lo scopo di Wiki……è quello di condividere, scambiare, ottimizzare accrescerela conoscenza diciascunutente in modocollaborativo.Sartorel Vania Tecnologia dei nuovi media A.A. 2011-2012 Prof. G. Cecchinato
  • 16. Sartorel Vania Tecnologia dei nuovi media A.A. 2011-2012 Prof. G. Cecchinato
  • 17. Wikipedia” … è il più esteso prodotto collaborativo che sia mai statorealizzato; milioni di persone hanno collaborato per anni econtinuano a collaborare senza alcun interesse economicoe per produrre una risorsa libera e al servizio di tutti.… dimostra che la collaborazione fra volontari, puògenerare un prodotto migliore sul piano scientifico,culturale, economico, di quanto non possano fare deiprofessionisti che sono pagati per svolgere la stessaattività. ” (Cecchinato G., L’intelligenza collettiva, videolezione)Sartorel Vania Tecnologia dei nuovi media A.A. 2011-2012 Prof. G. Cecchinato
  • 18. Videogiochi…NEL WEB??!!Interessantissimo èGREPOLIS: in rete sistabiliscono alleanze, ci sischiera per far guerra acittà greche fondate daaltri.I giocatori devono stabiliredelle priorità per fondarele loro polis, convivonoquotidianamente conspadaccini, frombolieri, opliti, arcieri…Sartorel Vania Tecnologia dei nuovi media A.A. 2011-2012 Prof. G. Cecchinato
  • 19. GREPOLISSi organizzanofeste cittadine ecortei nell’agorà;nel senato siprendono gli ordinidi costruzione perampliare le cittàgrazie alle materieprime che vengonofornite ogni oradalle cave dipietra.Sartorel Vania Tecnologia dei nuovi media A.A. 2011-2012 Prof. G. Cecchinato
  • 20. Videogiochi… per i più piccoliSi divertono tantissimo eimparano a contare, adipingere, liberano la lorocreatività.Se anche sono in inglesenon è un problema perloro ... riescono adivertirsi ... imparandoanche parole in linguastraniera…Sartorel Vania Tecnologia dei nuovi media A.A. 2011-2012 Prof. G. Cecchinato
  • 21. …per divertirsi,Alcuni videogiochi, come Tetriso Pacman, possono aiutare ilbambino nell’organizzazionespaziale e nella coordinazione dei movimenti oculo- manuali.Sartorel Vania Tecnologia dei nuovi media A.A. 2011-2012 Prof. G. Cecchinato
  • 22. … per imparare,Il bambino giocando a Tetris, ad esempio, deve sapersimuovere, calcolare e prevedere il movimento dei piccolipezzi da inserire nel basso dello schermo.Il bambino dislessico, grazie alla motivazione datadall’aspetto ludico, può notare la differenza diorientamento delle lettere (p, q, b...) o essere stimolato aleggere o comporre frasi.Sartorel Vania Tecnologia dei nuovi media A.A. 2011-2012 Prof. G. Cecchinato
  • 23. …per educare,Sartorel Vania Tecnologia dei nuovi media A.A. 2011-2012 Prof. G. Cecchinato
  • 24. …per crescere,Imparare facendo funziona…imparare giocando funziona…imparare grazie ai videogiochi si può.Molti videogiochi infatti…“stimolano limmaginazione e la curiosità dei ragazziattivano nei ragazzi due fattori chiave per unapprendimento solido e duraturo: lesperienza e lamotivazione”. (Francesco Antinucci, ricercatore del Cnr di Roma)Sartorel Vania Tecnologia dei nuovi media A.A. 2011-2012 Prof. G. Cecchinato
  • 25. … per stare insieme. Quel che più conta nei migliori giochi è che coinvolgono i bambini in esercizi di apprendimento molto complessi. Seymour PapertSartorel Vania Tecnologia dei nuovi media A.A. 2011-2012 Prof. G. Cecchinato
  • 26. Social NetworkSartorel Vania Tecnologia dei nuovi media A.A. 2011-2012 Prof. G. Cecchinato
  • 27. Rappresentano un valido strumento direlazione, di condivisione, di comunicazione, diinformazione, di organizzazione tra le persone.Costituiscono il bello della rete, un mondosconfinato, permettendo a tutto il pianeta dicomunicare in tempo reale e condividere leproprie esperienze.Sartorel Vania Tecnologia dei nuovi media A.A. 2011-2012 Prof. G. Cecchinato
  • 28. FacebookFacebook può averelaccezione di un diarionel quale annotare fattipersonali, idee,commenti, eventi di cuisi vuole renderepartecipi gli altri,stimola lacooperazione, ilconfronto, laconoscenza e quindi…Sartorel Vania Tecnologia dei nuovi media A.A. 2011-2012 Prof. G. Cecchinato
  • 29. Facebook… una risorsa didattica!!??… può essere una buonarisorsa da utilizzareper scopi didattici:avvicina gli insegnantialla realtà dei ragazzi,ad utilizzare i lorostessi mezzi, adinteragire con loro.Sartorel Vania Tecnologia dei nuovi media A.A. 2011-2012 Prof. G. Cecchinato
  • 30. … per la didatticaLa didattica con i Social Network però non si improvvisa… per questo motivo è fondamentale conoscere gli strumenti, le dinamiche d’uso, le dinamiche di relazione… per poter valutare e scegliere quello più adatto.Sartorel Vania Tecnologia dei nuovi media A.A. 2011-2012 Prof. G. Cecchinato
  • 31. Un approccio equilibrato-integrativo, che hal’obiettivo di:integrare in maniera equilibrata le tecnologie neiprocessi didattici ed educativi,sfruttare le potenzialità e fugare i pericoli deglistrumenti propri dell’Era Digitale,favorire quindi una didattica collaborativa,inclusiva, efficace ed efficiente.Sartorel Vania Tecnologia dei nuovi media A.A. 2011-2012 Prof. G. Cecchinato
  • 32. Web e didattica!!??Come sostiene Nicholas Carr il computer stacontaminando, e rapidamente inglobando, tutte letecnologie disponibili. Quelle della didattica sono fraqueste.Le modifiche delle modalità del nostro apprendimento,generate dalla plasticità del nostro cervello, devono quindiimpegnare sempre più la scuola a comprendere la grandeopportunità che lutilizzo delle nuove tecnologie digitalinellambito scolastico offre.Sartorel Vania Tecnologia dei nuovi media A.A. 2011-2012 Prof. G. Cecchinato
  • 33. … un binomio possibile!La rete offre infattiun’enorme possibilità disfruttare, ma anche dicreare materiali dacondividere con gli altri; sitispecializzati e moltosemplici da utilizzare cheoffrono un servizio diformattazione e diimpaginazione veloce in cuiognuno può pubblicare ipropri lavori.Sartorel Vania Tecnologia dei nuovi media A.A. 2011-2012 Prof. G. Cecchinato
  • 34. Riflessioni sul confronto…La partecipazione e il confronto nei forum, isingoli contributi, le diverse esperienze, lacollaborazione, l’unione fra le idee, lo scambioreciproco, la condivisione… hanno portato aqualcosa di superiore … qualcosa che, citandoPierre Lèvy, può essere considerata “INTELLIGENZA COLLETTIVA”Sartorel Vania Tecnologia dei nuovi media A.A. 2011-2012 Prof. G. Cecchinato
  • 35. Che cosè lintelligenza collettiva?“In primo luogo bisogna riconoscere che lintelligenza èdistribuita dovunque cè umanità,[…] può essere valorizzataal massimo mediante le nuove tecniche, soprattuttomettendola in sinergia.Oggi, se due persone distanti sanno due cose complementari,per il tramite delle nuove tecnologie, possono davveroentrare in comunicazione luna con laltra, scambiare il lorosapere, cooperare.[…] è questa in fondo lintelligenza collettiva ” (Pierre Levy) Sartorel Vania Tecnologia dei nuovi media A.A. 2011-2012 Prof. G. Cecchinato
  • 36. Sartorel Vania Tecnologia dei nuovi media A.A. 2011-2012 Prof. G. Cecchinato
  • 37. …allora, sulle potenzialità e sulle risorse del Web 2.0… “Nessuno sa tutto, ognuno sa qualcosa, la totalità del sapere risiede nell’umanità e gli strumenti di comunicazione digitali sono ora in grado di far emergere questo sapere, di farlo emergere in tempo reale …” Pierre LèvySartorel Vania Tecnologia dei nuovi media A.A. 2011-2012 Prof. G. Cecchinato
  • 38. Sartorel Vania «Tecnologie dei media digitali» A.A. 2011/2012 Prof. Graziano CecchinatoSartorel Vania Tecnologia dei nuovi media A.A. 2011-2012 Prof. G. Cecchinato

×