Your SlideShare is downloading. ×
0
Invenzione della stampa
Invenzione della stampa
Invenzione della stampa
Invenzione della stampa
Invenzione della stampa
Invenzione della stampa
Invenzione della stampa
Invenzione della stampa
Invenzione della stampa
Invenzione della stampa
Invenzione della stampa
Invenzione della stampa
Invenzione della stampa
Invenzione della stampa
Upcoming SlideShare
Loading in...5
×

Thanks for flagging this SlideShare!

Oops! An error has occurred.

×
Saving this for later? Get the SlideShare app to save on your phone or tablet. Read anywhere, anytime – even offline.
Text the download link to your phone
Standard text messaging rates apply

Invenzione della stampa

3,263

Published on

Published in: Education
0 Comments
0 Likes
Statistics
Notes
  • Be the first to comment

  • Be the first to like this

No Downloads
Views
Total Views
3,263
On Slideshare
0
From Embeds
0
Number of Embeds
1
Actions
Shares
0
Downloads
39
Comments
0
Likes
0
Embeds 0
No embeds

Report content
Flagged as inappropriate Flag as inappropriate
Flag as inappropriate

Select your reason for flagging this presentation as inappropriate.

Cancel
No notes for slide

Transcript

  1. L’invenzione della Stampa Prof. Emilio Albano - 2010
  2. L’invenzione della Stampa I PRECURSORI La stampa con l’aiuto dei caratteri mobili non fu una peculiarità europea. In Cina e in Corea erano già al corrente del procedimento. In questi paesi infatti, pur non conoscendo poi il medesimo sviluppo che ebbe in Europa, la stampa raggiunse l’apogeo già fra i secoli XI e XIII. Non sembra tuttavia che gli europei fossero a conoscenza degli esperimenti e delle tecniche orientali. 2
  3. L’invenzione della Stampa IL LIBRO Il libro moderno è il frutto di due rivoluzioni: la prima, all’origine dell’era cristiana, introduce una nuova forma di libro composto da quaderni, il codex che sostituì man mano il rotolo detto volumen; la seconda è proprio l’invenzione della stampa a caratteri mobili del secolo XV. 3
  4. L’invenzione della Stampa L’INVENZIONE Dal 1452 al 1453, Johann Gutebenger produce a Magonza i primi esemplari di libri composti con caratteri mobili di metallo e stampati su carta con l’aiuto di un torchio a mano. La nuova invenzione si diffuse rapidamente anche perché pare che i primi tipografi fossero ambulanti. 4
  5. L’invenzione della Stampa CULTURA E TECNICA Perfezionamento nella Lavoro e tecnica Fabbricazione lenta e lavorazione dei metalli e costosa dei manoscritti della carta Stampa Cultura e società Nuova spiritualità Aumento della richiesta ansiosa e motivata alla di libri da parte di lettura ambienti laici 5
  6. L’invenzione della Stampa LA DIFFUSIONE Nel XV secolo la nuova invenzione si diffuse soprattutto in Germania, Italia e a Parigi. All’epoca degli incunaboli, cioè fino al 1500, sono ben 226 le città dove si affermano le prime stamperie e le botteghe europee hanno già stampato 35-40 mila edizioni, di cui più di tre quarti il latino. 6
  7. L’avventura della Stampa LA PRODUZIONE Nel XVI secolo la produzione si concentra nelle città universitarie e nei grandi centri commerciali. Venezia continua a dominare il mercato del libro anche se lentamente la diffusione della tipografica comincia a spostarsi verso l’Europa settentrionale. In quelle regioni, l’invenzione di Gutemberg, asseconda la diffusione della Riforma luterana. FINE 7
  8. Esempi di stampe cinesi. Come si può facilmente immaginare uno dei possibili ostacoli alla diffusione della stampa a caratteri mobili in Cina fu probabilmente l’alto numero degli ideogrammi necessario alla composizioni dei testi. L’invenzione della Stampa Torna
  9. Esempi di Codex. Il codex era formato da fogli piegati a formare quaderni uniti gli uni agli altri. Il codex è favorito dalla diffusione della pergamena rispetto al papiro (che rischiava di rompersi se piegato e che era più caro, inoltre il codex era più piccolo e maneggevole). L’invenzione della Stampa Torna
  10. Esempi di Volumen. Il papiro arrotolato, chiamato volumen che significa appunto avvolgere, era costituito da un unico lungo foglio fatto da striscioline tagliate della pianta di papiro accostate e sovrapposte fra loro. Anche la parola volume, come già per la parola codice, verrà poi usata come sinonimo di libro. L’invenzione della Stampa Torna
  11. Disegno di un carattere mobile 1) faccia della lettera 2) fusto 3) altezza 4) larghezza 5) tacca 6) pancia 7) schiena 8) piede 9) canale 10) faccia della lettera Caratteri mobili. l procedimento di stampa di Gutenberg consisteva nell'allineare i singoli caratteri in modo da formare una pagina, che veniva cosparsa di inchiostro e pressata su un foglio di carta o di pergamena. L'innovazione stava nella possibilità di riutilizzare i caratteri. L’invenzione della Stampa Torna
  12. Diffusione della stampa fra 400 e 500. I cerchi gialli indicano le edizione prodotte. Si ricorda che per edizione si intende il numero complessivo di copie stampate con la stessa composizione tipografica L’invenzione della Stampa Torna
  13. Con il termine incunabolo si definisce convenzionalmente un documento stampato con la tecnologia dei caratteri mobili e realizzato tra la metà del XV secolo e l'anno 1500. A volte è detto anche quattrocentina. Secondo alcuni studiosi, soprattutto di area anglosassone, la definizione di incunabolo, che deriva dal latino e significa "in culla", può essere estesa anche ad edizioni realizzate nei primi vent'anni del Cinquecento, in quanto fino a quel limite cronologico i libri presentano delle caratteristiche comuni con quelli stampati nel XV secolo. L’invenzione della Stampa Torna
  14. Disclaimer Testi e immagini sono stati liberamente tratti da “Il nuovo atlante storico zanichelli”. Le altre fonti iconografiche, che qui sono usate solo a scopo educativo, sono state scaricate tutte senza alcuna indicazione contraria da internet ma sono e rimangono dei legittimi proprietari. Per il resto il documento è disponibile con la sottostante licenza Creative Commons. Per qualsiasi tipo di comunicazione utilizzare la seguente mail: d3em64@gmail.com

×