© 2012 Valla & Associates, Inc., P.C.www.vallalaw.com 1Stefano Abbasciano
I martedì a stelle e strisceAspetti legali delle esportazionialimentari negli USA© 2012 Valla & Associates, Inc., P.C.www....
Normativa per il settore alimentare  Federale:  Public Health Securityand BioterrorismPreparedness andResponse Act (“BTA...
Cosa deve fare l’esportatore  Registrarsi con la FDA (https://www.access.fda.gov/oaa/)  Nominare uno US Agent per i cont...
Esenti da obbligo di notifica  Alimenti per uso personale portati dai viaggiatori  Alimenti fatti in casa spediti negliU...
US Agent  Diverso dagli agenti commerciali  Punto di contatto tra l’esportatore e la FDA  Obbligatorio per tutte le soc...
Notifica alla FDA  Richiesta per alimenti diretti negli USA, ameno che non si tratti di alimenti esenti  A partire da 5 ...
Aspetti da tenere presenti  La registrazione non implica che i prodotti siano in regola con lenorme americane  L’obbligo...
Richiami degli alimenti  Una volta immessi sul mercato, FDA non hapotere autoritativo sui prodotti alimentari:no richiami...
Regole per macchinari alimentari  Validazione della FDA per le macchine chelavorano in asettico  Elementi dettati dalla ...
Normativa Statale - (California)  Proposition 65  Oltre 800 sostanze chimiche: possonoessere contenute nell’alimento, ne...
Il Customs Broker  Persone fisiche o società che assistono importatoried esportatori a rispettare le norme federali chere...
L’ImportatoreSoggetto che prende possesso della merce negliUSA. Due tipi: Importatore puro, non distribuisce il prodotto(...
Il Food Broker  Figura equiparabile all’agente: negoziavendite di prodotti alimentari  Molto importante per il marketing...
Il Distributore  Retail distributor: vende direttamente aiconsumatori finali  Wholesale distributor:vende a degli altrir...
Contratti: aspetti da considerareDefinire esattamente:  Il rapporto contrattuale(distribuzione, agenzia, etc.)  Il tipo ...
I rischi del do-it-yourself  Pericolo internet  Attenzione alle parole in piccolo in calcealle fatture  Semplicità dell...
Foro competente: Italia vs. USA  Costi del contenziosomolto elevati in USA  Interessi di mora e spesedi lite: in USA non...
Come contenere il rischio  Prevedere per iscritto che chi perde paga le spese digiudizio  Aggiungere una clausola sugli ...
Grazie per l’attenzione© 2012 Valla & Associates, Inc., P.Cwww.vallalaw.com 20Valla & Associates, Inc., P.C.1990 N. Califo...
Upcoming SlideShare
Loading in...5
×

Esportazioni alimentari negli USA

824

Published on

Aspetti legali delle esportazioni alimentari negli usa. Presentazione curata dall'avv. Stefano Abbasciano dello Studio Americano Valla & Associates.

Published in: Business, Travel
0 Comments
1 Like
Statistics
Notes
  • Be the first to comment

No Downloads
Views
Total Views
824
On Slideshare
0
From Embeds
0
Number of Embeds
1
Actions
Shares
0
Downloads
22
Comments
0
Likes
1
Embeds 0
No embeds

No notes for slide

Esportazioni alimentari negli USA

  1. 1. © 2012 Valla & Associates, Inc., P.C.www.vallalaw.com 1Stefano Abbasciano
  2. 2. I martedì a stelle e strisceAspetti legali delle esportazionialimentari negli USA© 2012 Valla & Associates, Inc., P.C.www.vallalaw.com 2
  3. 3. Normativa per il settore alimentare  Federale:  Public Health Securityand BioterrorismPreparedness andResponse Act (“BTA”)  Regolamenti della Foodand Drug Administration (“FDA”) inapplicazione del BTA  Fair Packaging and Labelling Act© 2012 Valla & Associates, Inc., P.Cwww.vallalaw.com 3
  4. 4. Cosa deve fare l’esportatore  Registrarsi con la FDA (https://www.access.fda.gov/oaa/)  Nominare uno US Agent per i contatti conla FDA  Notificare via internet alla FDA lespedizioni di prodotti alimentari o alcolici5 giorni prima dell’arrivo negli USA© 2012 Valla & Associates, Inc., P.Cwww.vallalaw.com 4
  5. 5. Esenti da obbligo di notifica  Alimenti per uso personale portati dai viaggiatori  Alimenti fatti in casa spediti negliUSA come regalo personale  Alimenti immediatamente esportatisenza uscire dal porto di entratanegli USA  Carne, Pollame, uova: regolatiesclusivamente dallo US Departmentof Agriculture  Alimenti in valigie diplomatiche  Contenitori a contatto non sono considerati “food” ai fini dellanotifica© 2012 Valla & Associates, Inc., P.C 5
  6. 6. US Agent  Diverso dagli agenti commerciali  Punto di contatto tra l’esportatore e la FDA  Obbligatorio per tutte le società nonamericane: in sua assenza, le merci vengonobloccate al porto di ingresso  Deve mantenere una sede di affari e avereresidenza negli USA  Può essere una persona fisica o giuridica© 2012 Valla & Associates, Inc., P.Cwww.vallalaw.com 6
  7. 7. Notifica alla FDA  Richiesta per alimenti diretti negli USA, ameno che non si tratti di alimenti esenti  A partire da 5 giorni da ciascuna dataprevista di arrivo dei prodotti negli USA  Può essere inoltrata via internet  FDA assegna un numero di riferimentoche deve essere allegato ai documenti dispedizione© 2012 Valla & Associates, Inc., P.C 7
  8. 8. Aspetti da tenere presenti  La registrazione non implica che i prodotti siano in regola con lenorme americane  L’obbligo di registrazione si applica anche a chi semplicementeimballa il prodotto (inclusal’applicazione dell’etichetta)  La FDA ha il diritto di ispezionarela merce e analizzare campioni almomento di entrata nel porto diingresso  Sequestro della merce e possibilisanzioni in caso di non-conformità© 2012 Valla & Associates, Inc., P.Cwww.vallalaw.com 8
  9. 9. Richiami degli alimenti  Una volta immessi sul mercato, FDA non hapotere autoritativo sui prodotti alimentari:no richiami obbligatori.  Conseguenze se il produttore non richiamanonostante la richiesta della FDA:  Comunicati stampa  Ordini di sequestro della merce  Esposizione al rischio di danni punitivi© 2012 Valla & Associates, Inc., P.C 9
  10. 10. Regole per macchinari alimentari  Validazione della FDA per le macchine chelavorano in asettico  Elementi dettati dalla FDA per settore nonasettico  Altri standard diorganizzazioniindipendenti: ANSI(American NationalStandards Institute)© 2012 Valla & Associates, Inc., P.C 10
  11. 11. Normativa Statale - (California)  Proposition 65  Oltre 800 sostanze chimiche: possonoessere contenute nell’alimento, nelcontenitore, nel macchinario per lasua produzione  Prodotti presi di mira includono acetobalsamico, patatine fritte, vino, supplementi vitaminici, caffè  Oltre certi limiti, obbligatorio fornire agli utenti un “warning”  Elenco costantemente aggiornato  Chiunque può fare causa: “Private Attorney General”© 2012 Valla & Associates, Inc., P.Cwww.vallalaw.com 11
  12. 12. Il Customs Broker  Persone fisiche o società che assistono importatoried esportatori a rispettare le norme federali cheregolano l’import/export  Inviano le informazioni e i pagamenti necessari allo U.S.Customs and Border Protection  Esperti in procedure di entrata, ammissibilità,classificazione e valutazione delle merci e tariffeapplicabili  Necessaria una licenza del CBP  Non obbligatorio ma utile per sdoganare le merci© 2012 Valla & Associates, Inc., P.Cwww.vallalaw.com 12
  13. 13. L’ImportatoreSoggetto che prende possesso della merce negliUSA. Due tipi: Importatore puro, non distribuisce il prodotto(frequentemente filiali americane di societàstraniere) Importatore/distributore, fa arrivare la mercea distributori locali, ristoranti, punti vendita© 2012 Valla & Associates, Inc., P.Cwww.vallalaw.com 13
  14. 14. Il Food Broker  Figura equiparabile all’agente: negoziavendite di prodotti alimentari  Molto importante per il marketing delprodotto  Fondamentale per la conoscenza dei buyers  Non acquista i prodotti ma fa da tramite:rischio di vendita rimane al produttore© 2012 Valla & Associates, Inc., P.Cwww.vallalaw.com 14
  15. 15. Il Distributore  Retail distributor: vende direttamente aiconsumatori finali  Wholesale distributor:vende a degli altririvenditori  In entrambi i casi, il distributore acquista iprodotti: rischio di vendita è del distributore© 2012 Valla & Associates, Inc., P.Cwww.vallalaw.com 15
  16. 16. Contratti: aspetti da considerareDefinire esattamente:  Il rapporto contrattuale(distribuzione, agenzia, etc.)  Il tipo di transazione(vendita o conto vendita)  Le modalità di pagamento (attenzione alle fatture!)  Il diritto di esclusiva e la sua revoca  L’estensione del territorio e le sue modifiche  La legge applicabile (negli USA l’agente non ha dirittoall’indennità di cessazione del rapporto)  Il foro competente© 2012 Valla & Associates, Inc., P.Cwww.vallalaw.com 16
  17. 17. I rischi del do-it-yourself  Pericolo internet  Attenzione alle parole in piccolo in calcealle fatture  Semplicità della forma = semplicità delleidee = maggiore chiarezza e tutela  Non sempre conviene litigare in casa,infatti…© 2011 Valla & Associates, Inc., P.C 17
  18. 18. Foro competente: Italia vs. USA  Costi del contenziosomolto elevati in USA  Interessi di mora e spesedi lite: in USA non sonoautomatici  Prescrizione: in USA piùbreve che in Italia  In USA messa in moranon interrompe laprescrizione  Però…© 2012 Valla & Associates, Inc., P.Cwww.vallalaw.com 18
  19. 19. Come contenere il rischio  Prevedere per iscritto che chi perde paga le spese digiudizio  Aggiungere una clausola sugli interessi di mora (10%annui è percentuale ragionevole)  Scegliere un foro competentecomodo da raggiungere  Foro italiano sconsigliabileperché la sentenza vaeseguita negli USA:problema di domestication© 2012 Valla & Associates, Inc., P.Cwww.vallalaw.com 19
  20. 20. Grazie per l’attenzione© 2012 Valla & Associates, Inc., P.Cwww.vallalaw.com 20Valla & Associates, Inc., P.C.1990 N. California Blvd., Suite 1060Walnut Creek, CA 94596USAPhone: +1 925 705 7623 Fax: +1 925 705 7629www.vallalaw.com
  1. A particular slide catching your eye?

    Clipping is a handy way to collect important slides you want to go back to later.

×