Atti E Fatti Giuridici
Upcoming SlideShare
Loading in...5
×
 

Atti E Fatti Giuridici

on

  • 2,713 views

Atti e Fatti giuridici

Atti e Fatti giuridici

Statistics

Views

Total Views
2,713
Views on SlideShare
2,706
Embed Views
7

Actions

Likes
0
Downloads
18
Comments
0

4 Embeds 7

http://valeriaserraino.blogspot.com 4
http://www.valeriaserraino.blogspot.com 1
http://valeriaserraino.blogspot.de 1
http://www.valeriaserraino.blogspot.it 1

Accessibility

Categories

Upload Details

Uploaded via as Microsoft PowerPoint

Usage Rights

© All Rights Reserved

Report content

Flagged as inappropriate Flag as inappropriate
Flag as inappropriate

Select your reason for flagging this presentation as inappropriate.

Cancel
  • Full Name Full Name Comment goes here.
    Are you sure you want to
    Your message goes here
    Processing…
Post Comment
Edit your comment

Atti E Fatti Giuridici Atti E Fatti Giuridici Presentation Transcript

  • I fatti e gli atti giuridici
  • Le situazioni giuridiche mutano continuamente dando luogo a nuove situazioni giuridiche che prima non esistevano e modificando ed estinguendo quelle esistenti.
    • Esempio: una pecora di proprietà di un allevatore partorisce : nasce per l’allevatore un diritto di proprietà sul nuovo capo di bestiame; poi l’allevatore vende la pecora ad A. Il diritto di proprietà si sposta dal titolare originario che lo perde, ad A. che acquistandolo ne diviene il nuovo titolare.
    • Si parla di effetti giuridici quando ci si riferisce ai modifiche che di continuo intervengono nelle situazioni giuridiche delle persone.
    • Le situazioni giuridiche per lo più sono collegate fra loro nell’ambito di rapporti giuridici per cui diciamo che gli effetti giuridici consistono nella creazione, modifica o estinzione di rapporti giuridici
  • Gli effetti giuridici si producono solo quando c’è una causa che li determina. La causa che determina gli effetti giuridici si definisce fattispecie giuridica . La fattispecie inoltre può consistere in eventi naturali estranei all’uomo ed alla sua volontà ed allora si parla di FATTO GIURIDICO
  • ad. esempio la morte di un uomo, oppure la nascita, o ancora una alluvione, o il crollo di un edificio
  • Se invece la fattispecie è il frutto di comportamenti umani tenuti in modo consapevole e volontari si parla di ATTO GIURIDICO
  • Esempio: il testamento di un soggetto, il matrimonio, il contratto, la donazione, la delibera del condominio, l’omicidio, la sentenza del giudice.
  • I fatti giuridici sono gli eventi naturali che accadono e producono i loro effetti giuridici indipendentemente da qualunque attività consapevole e volontaria dell’uomo. Gli atti giuridici sono i comportamenti umani e gli eventi riconducibili a un’attività umana la cui rilevanza giuridica, cioè la capacità di produrre effetti giuridici, dipende proprio dalla presenza di questo fattore umano. Riassumendo diciamo che:
  • Distinzione tra atti giuridici
    • atti patrimoniali
    • (proprietà, debiti, crediti, risarcimento, vendita)
    • atti non patrimoniali
    • (matrimonio,riconoscimento figlio naturale)
    • atti onerosi
    • (tutti i soggetti coinvolti sostengono un sacrificio economico)
    • atti gratuiti (solo qualche parte sostiene un sacrificio economico, mentre qualche altra ottiene un vantaggio senza sacrifici, esempio donazione)
    • atti a causa di morte
    • (producono i loro effetti non dal momento in cui sono formati ma solo a seguito della morte dell’autore dell’atto)
    • atti fra vivi
    • (per produrre effetti non presuppongono la morte del loro autore)
  • Criteri di distinzione in base alla struttura dell’atto
    • atti unilaterali
    • (formati dal comportamento di una sola parte, esempio il testamento, una promessa, una rinuncia)
    • atti bilaterali
    • (formati da comportamenti di due parti ciascuna delle quali lo compie per il proprio interesse distinto e talora contrapposto da quello dell’altra parte; esempio la vendita)
    • atti plurilaterali
    • (formati dal comportamento di tre o più parti; le parti possono trovarsi su posizioni di interessi contrastanti fra loro – ad esempio nella divisione della cosa comune, od anche su posizioni di interessi comuni – ad esempio atto costitutivo di società)
    • atti collegiali
    • (sono gli atti di una organizzazione, formati dalla volontà di più persone che compongono un collegio interno all’organizzazione stessa – ad esempio, delibera assemblea condominiale, del consiglio di amministrazione)
    • atti personalissimi
    • (atti che possono essere compiuti solo personalmente e direttamente dall’interessato e non dai suoi rappresentanti (ad esempio, riconoscimento figlio naturale, testamento)
    • atti leciti
    • Sono quelli che rispettano le norme giuridiche nel senso che non violano alcun comando o divieto posto da esse
    • atti illeciti
    • Sono quelli che violano qualche norma giuridica e dunque ledono l’interesse protetto dalla norma stessa
  • CAPACITÀ DI INTENDERE E DI VOLERE per ricollegare l’atto ai suoi effetti tipici le norme richiedono che l’autore dell’atto abbia almeno un certo grado di consapevolezza circa l’atto stesso, cioè di comprensione del senso e delle conseguenze di ciò che sta facendo vale sia per gli atti leciti che per gli atti illeciti CORRETTA FORMAZIONE DELLA VOLONTÀ per ricollegare l’atto ai suoi effetti tipici le norme richiedono che il procedimento attraverso il quale si è formata la volontà di fare quell’atto, non sia stato disturbato troppo gravemente da fattori capaci di avere un effetto distorsivo sulla volontà stessa.
    • PROBLEMI GENERALI DEGLI ATTI GIURIDICI