Ebookfest lanazione

1,315 views
1,234 views

Published on

allegato de LaNazione sull'ebookfest di Fosdinovo

Published in: Education
0 Comments
0 Likes
Statistics
Notes
  • Be the first to comment

  • Be the first to like this

No Downloads
Views
Total views
1,315
On SlideShare
0
From Embeds
0
Number of Embeds
434
Actions
Shares
0
Downloads
2
Comments
0
Likes
0
Embeds 0
No embeds

No notes for slide

Ebookfest lanazione

  1. 1. eBOOK FEST A CURA DI 500 ANNI DOPO: LA LUNIGIANA CULLA DELL’ EBOOK La Lunigiana torna ad essere, dopo 500 anni, la culla dell’innovazione editoriale. già 500 anni fa, quelli che scommettono sul futuro. L’eBookFest interattive per le scuole. non è infatti un evento commerciale, ma unendo lo spirito di E ovviamente sarà possibile provare (ma anche acquistare) condivisione tipico dei Camp con momenti più divulgativi molti modelli di ereader per ebook, ad esempio quello della come seminari e tavole rotonde, la manifestazione vuole porsi Apple, vera novità di questo 2010, che secondo molti è l’unico come il punto più alto della ri essione culturale supportato, in modello che, per le sue caratteristiche tecniche, può aspirare a questo, dall’adesione e dalla partecipazione di relatori di indi- diventare strumento d’uso nelle scuole. scusso pro lo accademico e da professionisti di alto pro lo. Il Enhanced press, una società che crea applicazioni per IPAD paese viene totalmente coinvolto: dal castello Malaspina alla a vocazione editoriale (e che ha sponsorizzato lo spettacolo torre Malaspiniana, luoghi deputati alla parte convegnistica, all’eBookFest del sabato sera) ritiene che “al momento l’unico ma anche la Biblioteca comunale, il centro Polivalente, piazza supporto possibile alla didattica sia l’IPAD, perchè la sua di usio- Matteotti e la chiesa della Torretta, dove sarà allastita la zona ne, la facilità d’uso e l’enorme quantità di applicazioni disponibili espositiva. Non ci saranno stand, spiega Noa Carpignano (BBN lo rendono al momento un oggetto unico sul mercato. In alcuni editrice): “Anche per la zona espositiva pensiamo a un approccio casi la rivisitazione di contenuti classici dell’editoria fornisce una più narrativo e descrittivo che eristico, immaginiamo una galle- esperienza totalmente diversa al lettore che sarà totalmente cat- ria interattiva, una rassegna di testimonianze”. Saranno quindi turato dall’uso di e etti sonori e video. Pertanto il classico piacere esposti, lungo il percorso tracciato nel paese, lavori elaborati della lettura si trasforma in esperienza multimediale”. da scuole e università, vedere all’opera display braille e altri Cosa dovrebbe contenere un libro elettronico di più? “C’è an- ausili per non vedenti, opere digitali di alcuni editori, lavagne cora molto che si può fare, il limite ora è solo la fantasia”. Il videoprogetto all’ ebook Fest L a Lunigiana è storicamente terra di stampatori: nel 1458 nasce a Pontremoli una delle prime attività libra- rie e a Fivizzano intorno al 1470 furono utilizzati i primi caratteri tipogra ci italiani. Montereggio è detto ancora oggi il "paese dei librai" e da qui ha origine il premio Bancarella. Il L’ARTISTA LOCATELLI presenterà il videoprogetto “Atlante Area- le” nella Torre Malaspiniana, con una lavagna interattiva multimediale e l’esposizione di alcune tavole. Sarà inoltre relatore, nella sezione “Nuove Scritture”, sul tema “Segni e parole come metafore attive”. L’Atlante primo fu, nel cinquecento, Sebastiano da Pontremoli. L’attività areale è una rete viva di legami fra i testi visivi e verbali che lo costitui- proseguì per molte generazioni e raggiunse il massimo svilup- scono: una cartografia aperta e ipertestuale in cui ogni osservazione può po nell’ottocento. In quegli anni a Mulazzo nasce Emanuele generare una nuova esperienza dello sguardo. Le tavole ‘sensibili’ sono Maucci, un grande editore che diede origine alla più ampia in qualche modo analoghe alle antiche mappe: strumenti di lettura e in- "catena" di librai del mondo con sede in Barcellona e consorti terpretazione del mondo, utilizzati dagli esploratori per scoprire luoghi in Genova, Milano, Buenos Aires, Habana, Caracas. sconosciuti o per individuare nuove caratteristiche di un luogo già noto. Ancora oggi i discendenti dei Librai Pontremolesi posseggono Se il compito abituale degli atlanti, delle antologie, dei glossari è quello importanti librerie, e le strade di Montereggio sono dedicate di fissare relazioni univoche e stabili tra simbolo e significato e di collocarli all’interno di una cornice stabile di senso, ai più celebri editori italiani, da viale Luigi Einaudi a Borgo Fel- trinelli. Ma gli editori che a settembre potremo incontrare a l’efficacia degli “atlanti areali” sembra essere proprio quella di attivare l’instabilità, la mobilità del senso. Fosdinovo non sono più interessati alla stampa: sono, come
  2. 2. In collaborazione con Evento organizzato da il Comune di Fosdinovo eBOOK FEST eBOOK TAB Saluti e presentazione dei seminari, venerdì 10 ore 14,30, sala C: Franca Pinto Minerva - Mario Guaraldi - Maurizio Chatel VENERDÌ 10 SETTEMBRE 2010 VENERDÌ 10 SETTEMBRE 2010 G 15.00 Edoardo Barbieri: Continuità vorrei, ma se vuoi... ” Questioni di reperibilità dei 17.40 Guglielmo Gasparini: 18.40 Francesco Leonetti: Editoria digitale: e discontinuità nella storia del libro: dal libro testi in formato digitale accessibile da parte degli La Stampa: 150 anni in linea corsi di editoria digitale e master in e-learning cartaceo al libro elettronico studenti disabili nelle università italiane all’Università della Tuscia 18.00 Nicoletta Farmeschi: Utilizzo didattico B 15.00 Gianni Marconato: Serve ancora il G 17.30 Vincenzo e Luca Moretti: delle ricostruzioni archeologiche in Second Life 19.10 Alessandro Conte: Il Mondo Digitale libro di testo? Se si, quale la funzione, la forma, Piazza Enakapata Editore: ebook per la didattica universitaria. l’utilizzo nell’era del digitale e di internet? 18.20 Marinella D’Esposito: “Recipes” B 17.30 Letizia Sechi: G 15.50 Simone Bedetti: Editori nativi L’editore dalla carta al digitale digitali: presente e futuro della nuova editoria SABATO 11 SETTEMBRE 2010 indipendente G 18.20 Mario Rotta: Libri digitali e conoscenza aumentata. B 15.50 Andreas Formiconi: 10.00 Maurizio Chatel, Michele Botrugno: 12.20 Marco Barulli e Mafe De Baggis: Potenzialità, criticità e prospettive sull’uso La folksonomy: certezza dell’incertezza Testi digitali, crearli a scuola Presentazione di eBookLab Italia degli eBook in ambito educativo G 16.40 Mario Guaraldi: Content is king B 18.20 Fabrizio Venerandi: Narrazione 10.20 Walter Martinelli: Scritture 14.20 Roberto Venturi: B 16.40 Federico Barbino: “Io vorrei, non non lineare su ebook: ipertesto e lettura atomica Metropolitane: l’esperienza di editoria elettronica Dimostrazione d’uso delle lavagne interattive delle Biblioteche del Comune di Modena 14.40 Giulio Peranzoni: E-drawings: un nuovo SABATO 11 SETTEMBRE 2010 10.40 Alberto Mari: paradigma dell’illustrazione EbooK e selezione naturale. Perché la rete sociale degli amici è il migliore strumento 15.00 Giorgio Federici: G 09.30 Davide Mana: per scegliere un’opera letteraria Insegnare e apprendere con gli ebook La curiosità è un treno senza rotaie: narrative non B 12.00 Gianpaolo D’Amico e Lea Landucci: lineari e strategie di apprendimento Sistemi ad interazione naturale per l’infanzia 11.00 Giovanni Marcianò, Simonetta Siega: 15.20 Gian Marco Malagoli: B 09.30 Roberto Maragliano: L’impiego didattico di piccoli robot nella scuola L’ebook “multimodale”: imparare e apprendere G 14.10 Fabio Ciotti: Oggetti, soggetti e altro nell’apprendimento italiana. Dalle sperimentazione (2004-2007) con la LIM, Lavagna Interattiva Multimediale Dal document repository al knowledge repository: alla indicazione ministeriale sulla Robotica G 10.20 Maria Grazia Fiore: Le mappe digitali per una convergenza tra Biblioteche Digitali, 17.40 Maria Grazia Fiore: educativa (2009) nella didattica, tra testo e contesto Semantic Web e Digital Humanities Lab: una mappa, tanti itinerari. Prove tecniche 11.20 Ugo Locatelli: Ebook interattivo “Atlante di collaborazione tra editoria, scuola, università B 10.20 Nicola Cavalli: B 14.10 Gino Roncaglia: Areale”: segni e parole come metafore attive Print on demand: stampa e distribuzione Libri elettronici: la seconda generazione 18.00 Valeria Pasquino: G 11.10 Agostino Quadrino: 11.40 Maria Guida: Un eBook da leggere La Venaria Reale: un tesoro da scoprire. G 15.00 Livio Mondini: Ebook a scuola: un’occasione per ripensare la sottacqua. Il testo digitale nella formazione e Un “frutto” del progetto “Lab: una mappa, Accessibilità: come funziona? forma libro nell’apprendimento nella didattica: potenzialità e nuovi scenari tanti itinerari” B 15.00 Giulio Blasi: B 11.10 Maria Grazia Mattei: E-Book a scuola e in biblioteca: il progetto 12.00 Gianni Panconesi: La costruzione di 18.20 Erika Ena: La narrazione digitale in Cultura digitale e cambiamento MediaLibraryOnLine conoscenza nelle comunità di apprendimento classe: un’esperienza didattica DOMENICA 12 SETTEMBRE 2010 SABATO 11 SETTEMBRE 2010 B 09.30 Marco Guastavigna: 09.20 Rosa Pastore: Dispositivi digitali, lettura, lettori, scuola Il “myself ebook” nella didattica G 09.30 Vainer Broccoli e Giovanni 09.40 Annalisa Cichella: Cellucci: Strumenti e tecniche per la fruizione Le Biblioteche e le piattaforme dell’informazione da parte dei minoratidella vista di pubblico accesso 10.00 Emanuela Bramati e Marinella Molinari: Progetto policultura 10.20 Enrico Bocciolesi: Le emozioni in digitale kids Ritrovo nello spazio S. Venerdì

×