Your SlideShare is downloading. ×
I questionari di usabilità dei siti Web - Bibliografia ragionata
Upcoming SlideShare
Loading in...5
×

Thanks for flagging this SlideShare!

Oops! An error has occurred.

×
Saving this for later? Get the SlideShare app to save on your phone or tablet. Read anywhere, anytime – even offline.
Text the download link to your phone
Standard text messaging rates apply

I questionari di usabilità dei siti Web - Bibliografia ragionata

1,117

Published on

Bibliografia ragionata della tesi di laurea "I questionari di valutazione dei siti Web: implicazioni, prospettive teoriche e applicazioni" discussa il 26/10/2008 presso l'Università degli Studi di …

Bibliografia ragionata della tesi di laurea "I questionari di valutazione dei siti Web: implicazioni, prospettive teoriche e applicazioni" discussa il 26/10/2008 presso l'Università degli Studi di Roma "Tor Vergata"
Pubblicato su Formazioneturismo.com

0 Comments
0 Likes
Statistics
Notes
  • Be the first to comment

  • Be the first to like this

No Downloads
Views
Total Views
1,117
On Slideshare
0
From Embeds
0
Number of Embeds
1
Actions
Shares
0
Downloads
18
Comments
0
Likes
0
Embeds 0
No embeds

Report content
Flagged as inappropriate Flag as inappropriate
Flag as inappropriate

Select your reason for flagging this presentation as inappropriate.

Cancel
No notes for slide

Transcript

  • 1. I questionari di usabilità dei siti Web* di Valentina IannacoLa bibliografia che segue espone i temi principali raccolti nellatrattazione delle tematiche inerenti le tipologie e la coerenzafunzionale dei questionari di usabilità dei siti WebABSTRACT: This annotated bibliography is an appendix of a paper,which focuses on usability Web site evaluation questionnaires. Inparticular, this work aims to demonstrate how usability and usersatisfaction cooperate in Web interaction. In addition, it introduces Web design guidelines,questionnaires communication and methodology principles and therole of some properties, such as quality, accessibility and credibility,in the development and maintenance processes of Web sources. Finally, an analysis of ten English and Italian questionnairesconfirms that they aim to successfully and carefully analyse particularcriteria of Web resources according to their own purposes, basicsand evaluation techniques.* Dalla tesi di laurea discussa, nell’anno accademico 2007/2008, in Comunicazionedigitale: “I questionari di valutazione di siti Web. Implicazioni, prospettive teoriche eapplicazioni.”
  • 2. I questionari di usabilità dei siti WebDesign dei questionari di valutazioneDillman D. A. e D. K. Bowker, “The Web questionnaire challenge forsurvey methodologists”, 2000, inwww.sesrc.wsu.edu/dillman/zuma_paper_dillman_bowker.pdfManfreda K. L., Batagelj Z. e V. Vehovar, “Design of Web SurveyQuestionnaire: Three Basic Experiment”, 2002 inhttp://jcmc.indiana.edu/vol7/issue3/vehovar.htmlPayne B. e E. Crawford, “Have you seen this? A Web QuestionnaireCreator Tool”, 2003, inwww.mathstore.ac.uk/newsletter/aug2003/webqn.pdfDesign universaleMalone T. W., “How do people organize their desks: Implications fordesigning office automation systems”, ACM Transactions on OfficeAutomation System on Information System, 1983.Norman D. A. La caffettiera del masochista, Milano, Giunti, 2005.Direttive di implementazione dei questionari di valutazioneHFES, Sapient Director of User Experience Awarded Fellowship byHuman Factors and Ergonomics Society, 2002, inhttp://findarticles.com/p/articles/mi_m0EIN/is_2002_Jan_15/ai_81797164Kirakowski J., “Human centered Measures of Success in Web SiteDesign”, 1998, inhttp://research.microsoft.com/en-us/um/people/marycz/hfweb98/kirakowski/Kirakowski J., “The use of Questionnaire Methods for UsabilityAssessment”, background notes on the SUMI Questionnaire, 1994,in http://sumi.ucc.ie/sumipapp.htmlLund A., Introduction to the USE Questionnaire, 1998, inhttp://usesurvey.com/IntroductionToUse.htmlLund A., The Need for a Standardized Set of Usability Metrics, 1998,in http://usesurvey.com/UsabilityMetricsProblem.htmlMichell J., Measurement in Psychology, Cambridge, CambridgeUniversity Press, 1999.Valentina Iannaco A.A. 2007/2008 2
  • 3. I questionari di usabilità dei siti WebLogiche di interazione in retePreece J., Rogers Y. e H. Sharp (eds.), Interaction design: beyondhuman-computer interaction, New York, John Wiley & Sons, 2002,trad. it. di F. Rizzo, Interaction design, Milano, Apogeo, 2004.Shneiderman, B., Designing the User Interface: Strategies forEffective Human-Computer Interaction, Addison-Wesley, Reading,MA, 2004.Logiche e principi di comunicazione in ReteAnzalone F. e F. Caburlotto, Comunicare in rete lusabilità, Milano,Lupetti, 2002.Crystal D., Language and the Internet, Cambridge, CambridgeUniversity Press, 2006.Jaworski A. e N. Coupland, The Discourse Reader, New York,Routledge, 2006.Zinna A., Le interfacce degli oggetti di scrittura, Roma, Meltemi,2004.Zuanelli E., Manuale di linguaggio, comunicazione e applicazionidigitali, Roma, Colombo, 2006.Principi di accessibilità delle risorse WebCastaldo R., “Gli standard del Web e l’accessibilità”, 2004, inhttp://webaccessibile.org/normative/abi-accessibilita-dellhome-banking/22-documenti-di-riferimento-in-materia-di-accessibilita/Ellero R., “Corso di formazione sull’accessibilità dei siti Internet, pertecnici e redattori delle Amministrazioni centrali- La Multimedialità”,2005, in http://www.robertoellero.it/multimedia_ellero_smau2005.zipWeb Accessibility Initiative, Conformance Evaluation of Web Sites forAccessibility, 2000, in http://www.w3.org/WAI/eval/conformance.htmlWeb Accessibility Initiative, Introduction to Web Accessibility, 2005,in http://www.w3.org/WAI/intro/accessibility.phpWeb Accessibility Initiative, Involving users in Web accessibilityEvaluation, 2005, in http://www.w3.org/WAI/eval/usersValentina Iannaco A.A. 2007/2008 3
  • 4. I questionari di usabilità dei siti WebWeb Accessibility Initiative, Web Accessibility Evaluation and RepairTools, 2006, in http://www.w3.org/WAI/ER/tools/Principi di credibilità dei contenuti delle risorse WebConsumer Web Watch, How Do People Evaluate a Web SitesCredibility? Results from a Large Study, Stanford PersuasiveTechnology Lab, Stanford University, 2002, inhttp://www.consumerwebwatch.org/dynamic/web-credibility-reports-evaluate-abstract.cfmConsumer Web Watchs first research report, A Matter of Trust: WhatUsers Want From Web Sites, Princeton Survey Research Associates(Washington, DC), 2002, inhttp://www.consumerwebwatch.org/pdfs/a-matter-of-trust.pdfGrassian E., “Thinking Critically about Discipline-Based World WideWeb Resources”, 2000, inhttp://www.library.ucla.edu/libraries/college/11605_12337.cfmKirk E., “Evaluating Information Found on the Internet”, Milton Libraryat Johns Hopkins University, 1996, inhttp://www.library.jhu.edu/researchhelp/general/evaluating/Olin and Uris Libraries, “Five Criteria for Evaluating Web Pages”,Cornell University, Ithaca NY, 1998, inhttp://www.library.cornell.edu/olinuris/ref/research/webeval.htmlStandler R., “Evaluating Credibility found on the Internet ”, 2004, inhttp://www.rbs0.com/credible.pdfQualità dell’informazione in reteBrajnik G., “Towards Quality Models based on automaticWebtesting”, 2002, inhttp://users.dimi.uniud.it/~giorgio.brajnik/papers/quality-models.htmlBrajnik G., “Towards Quality Models of Websites”, 2001,in http://users.dimi.uniud.it/~giorgio.brajnik/papers/hfweb01.htmlHarris R., “Evaluating Internet Research Sources”, 2007, inhttp://www.virtualsalt.com/evalu8it.htmValentina Iannaco A.A. 2007/2008 4
  • 5. I questionari di usabilità dei siti WebThomson Scientific, “Current Web Contents Web Sites SelectionCriteria”, 2006, inhttp://images.isiknowledge.com/WOK46/help/CCC/h_cwc.htmlRiferimenti normativi“Accessibilità ”, 2002, inhttp://www.pubbliaccesso.gov.it/biblioteca/quaderni/rif_tecnici/quaderno_4.doc“La qualità nel web”, 2003, inhttp://www.pubbliaccesso.gov.it/biblioteca/documentazione/rapporto_metodologia/qualita_web.htm“L’accessibilità dei siti Web”, 2000, inhttp://www.cnipa.gov.it/site/it-it/Attivit%C3%A0/Accessibilit%C3%A0/“L’usabilità nel web. Principi e definizioni ”, 2002, inhttp://www.pubbliaccesso.gov.it/biblioteca/documentazione/rapporto_metodologia/usabilita_web.htm“Requisiti tecnici e i diversi livelli per l’accessibilità agli strumentiinformatici”, Allegato B, Decreto Ministeriale 8 luglio 2005, inhttp://www.pubbliaccesso.gov.it/normative/DM080705-B.htmSiti Web di riferimento ai questionari di usabilità analizzatihttp://it.toolbox.comhttp://sumi.ucc.ie/http://usesurvey.comhttp://www.air.orghttp://www.asindexing.orghttp://www.hfes.orghttp://www.infodesign.com.auhttp://www.manisi.comhttp://www.oracle.comValentina Iannaco A.A. 2007/2008 5
  • 6. I questionari di usabilità dei siti Webhttp://www.oracle.ithttp://www.stc.orghttp://www.stcsig.orghttp://www.stuttgarter-zeitung.dehttp://www.ucc.iehttp://www.usability.govhttp://www.w3.orghttp://www.wammi.comTecniche di valutazione di siti e risorse WebBarker J., “Evaluating Web Pages: Techniques to Apply & Questionsto Ask (Why and How) ” UC Berkeley - Teaching Library InternetWorkshops, 2008, inhttp://www.lib.berkeley.edu/TeachingLib/Guides/Internet/Evaluate.htmlBeck S., “The Good, the Bad, and the Ugly: or Why Its a Good Ideato Evaluate Web Sources” , New Mexico State University Libraries,1997, in http://lib.nmsu.edu/instruction/eval.htmlBrajnik G., “Automatic Web Usability Evaluation: What Needs to BeDone”, 2000,in http://users.dimi.uniud.it/~giorgio.brajnik/papers/hfweb00.htmlUsabilitàManisi G., “L’usabilità dei siti web”, 2003, inwww.manisi.com/documenti/usability.pptNielsen J., Web usability, Milano, Apogeo, 2001.Sentinelli M., L’usabilità dei nuovi media, Roma, Carocci, 2003.Valentina Iannaco A.A. 2007/2008 6
  • 7. I questionari di usabilità dei siti WebDesign dei questionari di valutazioneDillman D. A. e D. K. Bowker, “The Web questionnaire challenge forsurvey methodologists”, 2000, inwww.sesrc.wsu.edu/dillman/zuma_paper_dillman_bowker.pdf Don A. Dillman, responsabile del Dipartimento di Sociologiapresso l’Università di Washington e Dennis Bowker, suo assistente inricerca, enunciano le linee guida per un corretto design deiquestionari di valutazione.Manfreda K. L., Batagelj Z. e V. Vehovar, “Design of Web SurveyQuestionnaire: Three Basic Experiment”, 2002 inhttp://jcmc.indiana.edu/vol7/issue3/vehovar.html Katja Lozar Manfreda e Vasja Vehovar sono docenti pressoluniversità di Ljubljana (Slovenia), la prima insegna Statistics andSocial Informatics, la seconda Statistics. Zenel Batagelj è il fondatoredel centro di ricerca CATI in Slovenia, un importante centro diricerche marketing al servizio delle grandi imprese. I tre ricercatoripropongono uno studio sulla progettazione e strutturazione deiquestionari di valutazione di siti Web, sugli errori di misurazione esulle loro conseguenze.Payne B. e E. Crawford, “Have you seen this? A Web QuestionnaireCreator Tool”, 2003, inwww.mathstore.ac.uk/newsletter/aug2003/webqn.pdf Una guida sul design di un questionario online, con utiliindicazioni su come strutturare i vari elementi per una risorsaValentina Iannaco A.A. 2007/2008 7
  • 8. I questionari di usabilità dei siti Webattendibile e usabile. La progettazione di un questionario non èattualmente codificata se non a livello saggistico, per cui non èrichiesta alcuna conoscenza di letteratura informatica se non unacultura base del codice html e delle sue varianti per migliorarnel’aspetto grafico.Standler R., “Evaluating Credibility found on the Internet ”, 2004, inhttp://www.rbs0.com/credible.pdf Ronald Standler, governatore del Massachusetts, si occupa dilegislazione universitaria, del copyright e delle risorse informatiche.Nel presente studio analizza in particolare la situazione delle opere oarticoli a carattere scientifico e accademico, paragonandone lafruibilità e laccessibilità alla fluidità e alla facilità d’uso delle risorseWeb. La credibilità dell’informazione deve dipenderedall’informazione stessa, pertanto è necessario che siano gli utentistessi a valutare i contenuti in rete.Design universaleMalone T. W., “How do people organize their desks: Implications fordesigning office automation systems”, ACM Transactions on OfficeAutomation System, 1983. Thomas Malone è docente di Management presso la MIT SloanSchool of Management, una delle più autorevoli scuole di business almondo. I suoi studi sono incentrati su come le imprese del futuropossano organizzarsi traendo vantaggio dal settore informatico.In questa ricerca sulla desk organization del 1983, il ricercatore hastabilito che la funzione essenziale della logica di disposizione delloValentina Iannaco A.A. 2007/2008 8
  • 9. I questionari di usabilità dei siti Webspazio informatico è quella di ricordare all’utente le cose da fare, nonsemplicemente aiutarlo a trovare l’informazione richiesta.Norman D. A. La caffettiera del masochista, Milano, Giunti, 2005. Donald Norman insegna Psicologia, Scienze Cognitive edInformatica alla Northwestern University ed è consulente del NielsenNorman Group, fondato nel 1998 con Jakob Nielsen, un’azienda diconsulenza alle imprese per la realizzazione di servizi e prodotticentrati sull’uomo. Viene considerato uno dei padri della modernapsicologia cognitivista, che ne applica i principi agli oggetti di usoquotidiano, enunciando veri e proprie regole di design epromuovendo una visione cognitiva delle implicazioni, dellacomprensione e dellinterazione. Lobiettivo è un design il cui modellodel progettista coincida con il modello concettuale dellutente.Direttive di implementazione dei questionari di valutazioneHFES, Sapient Director of User Experience Awarded Fellowship byHuman Factors and Ergonomics Society, 2002, inhttp://findarticles.com/p/articles/mi_m0EIN/is_2002_Jan_15/ai_81797164 La Human Factors and Ergonomics Society (HFES) èun’associazione internazionale di psicologi, progettisti e scienziativolti allo studio del comportamento umano in modo da applicarne lecaratteristiche nella progettazione di sistemi tecnologici emultimediali. Nelle presente ricerca, i membri di tale associazione sioccupano di studio e ricerca in user experience, ergonomia eusabilità.Valentina Iannaco A.A. 2007/2008 9
  • 10. I questionari di usabilità dei siti WebKirakowski J., “Human centered Measures of Success in Web SiteDesign”, 1998, in http://research.microsoft.com/en-us/um/people/marycz/hfweb98/kirakowski/ Jurek Kirakowski è direttore dello Human Factors ResearchGroup presso l’Università di Cork (Irlanda) e ricercatore in usabilità(in particolare nella soddisfazione utente), metriche software equalità d’uso. Tale estratto riguarda le tipologie di questionari divalutazione di siti Web. In particolare lautore si è occupato dellamisura quantitativa dei fenomeni psicologici.Kirakowski J., “The use of Questionnaire Methods for UsabilityAssessment”, background notes on the SUMI Questionnaire, 1994,in http://sumi.ucc.ie/sumipapp.html Jurek Kirakovski ha presieduto allo sviluppo del questionarioSUMI (Software Usability Measurement Inventory), nellambito dellavalutazione della soddisfazione utente, le cui proprietà riflettono icomponenti di usabilità. Nel presente studio metodologico-operativolo studioso rileva che i questionari sono probabilmente il metodo divalutazione sommativa dell’interfaccia utente più frequentementeutilizzato e distribuito in Rete e ne enuncia alcune direttive diimplementazione.Lund A., Introduction to the USE Questionnaire, 1998, inhttp://usesurvey.com/IntroductionToUse.htmlValentina Iannaco A.A. 2007/2008 10
  • 11. I questionari di usabilità dei siti Web Nella presente introduzione al questionario USE QuestionnaireResource se ne chiariscono gli obiettivi di valutazione di utilità,soddisfazione e facilità delle applicazioni Web (l’acronimo USE staappunto per Usefulness, Satisfaction, e Ease of Use). Il questionarioè stato sviluppato da Arnold Lund, membro onorario della HumanFactors and Ergonomics Society (HFES).Lund A., The Need for a Standardized Set of Usability Metrics, 1998,in http://usesurvey.com/UsabilityMetricsProblem.html Arnold Lund, studioso di user experience, ergonomia eusabilità, è redattore della fonte del questionario USE, frutto di unostudio dell’autore riguardo la necessità di metriche standardizzateper lo studio dell’usabilità. Il presente lavoro tratta l’importanza di unametrica parametrabile per la valutazione di usabilità.Michell J., Measurement in Psychology, Cambridge, CambridgeUniversity Press, 1999. Joel Michell è docente di psicometria, teoria della misurazione estoria e filosofia della psicologia presso il Dipartimento di Psicologiadell’Università di Sidney. In tale estratto egli definisce la psicometriacome un campo di studi il cui settore d’indagine è particolarmentevolto all’analisi delle differenze fra gli individui, incluse la misura dellaconoscenza, delle abilità, degli atteggiamenti e delle caratteristichedella personalità.Logiche e principi di comunicazione in reteValentina Iannaco A.A. 2007/2008 11
  • 12. I questionari di usabilità dei siti WebAnzalone F. e F. Caburlotto, Comunicare in rete lusabilità, Milano,Lupetti, 2002. Il testo di Francesca Anzalone e Filippo Carbulotto, esperti diusabilità formatisi presso il Dipartimento di Scienze del linguaggiodell’Università Cà Foscari di Venezia, tratta lusabilità di un sito webdal punto di vista della comunicazione, ovvero come un insieme diregole e aspetti comunicativi volti a favorire la fruizione di un sito. Inparticolare, il messaggio deve essere trasmesso in modocomprensibile sia a livello grafico-visivo che contenutistico, in mododa permettere allutente di trovare ciò che cerca nel minor tempopossibile e con risultati soddisfacenti.Crystal D., Language and the Internet, Cambridge, CambridgeUniversity Press, 2006. Il volume del linguista David Crystal pone attenzione agli effettidel medium Internet sul linguaggio, presentando le diverse e nuoveforme di linguaggio in Internet, le loro retoriche e le lorocaratteristiche stilistiche e grafiche.Jaworski A. e N. Coupland, The Discourse Reader, New York,Routledge, 2006. The Discouse Reader è una grande raccolta di contributiallanalisi del discorso, ognuno dei quali viene presentato e discussodai diretti editori. I concetti di comunicazione e linguaggio vengonopresentati come la logica concettuale soggiacente al mediumInternet.Valentina Iannaco A.A. 2007/2008 12
  • 13. I questionari di usabilità dei siti WebZinna A., Le interfacce degli oggetti di scrittura, Roma, Meltemi,2004. Alessandro Zinna è direttore di ricerca presso l’Università diLimoges, dove ha guidato il laboratorio di scrittura elettronica delCentre de Recherches Sémiotiques (CNRS) e dove insegnaSemiotica e nuove tecnologie e Semiotica degli oggetti. In Italiacollabora con l’Università di Urbino, dove è docente di Semiotica. Nelpresente lavoro viene trattato il concetto di interfaccia nelle nuovetecnologie, nellambito dei processi di comunicazione sia con luomoche con le altre periferiche, esponendo alcune premesse necessariea una semiotica della scrittura elettronica. Due sono gli obiettivi:costruire un ponte tra scienze umane e informatica attraverso ilconcetto di “oggetto di scrittura” e stabilire la natura semiotica dellescritture ipertestuali.Zuanelli E., Manuale di linguaggio,comunicazione e applicazionidigitali, Roma, Colombo, 2006. Elisabetta Zuanelli è un architetto della conoscenza e dellacomunicazione, che, a partire dai modelli di comunicazione sottesi aiprodotti digitali, propone una modellizzazione dei contenuti dadisciplinare. Il presente manuale tratta i principi di comunicazionedigitale, un’impostazione multidisciplinare, proposta dalla stessaZuanelli, che si prefigge, a partire dalle teorie della linguisticamoderna, di comprendere la comunicazione e l’interazione con iprodotti digitali. Si sviluppa in particolare come approccio perl’interazione in rete, dunque come prospettiva di architettura dicomunicazione e di conoscenza.Valentina Iannaco A.A. 2007/2008 13
  • 14. I questionari di usabilità dei siti WebLogiche di interazione in retePreece J., Rogers Y. e H. Sharp (eds.), Interaction design: beyondhuman-computer interaction, New York, John Wiley & Sons, 2002,trad. it. di F. Rizzo, Interaction design, Milano, Apogeo, 2004. Nel presente trattato i tre docenti americani hanno sviluppato ilciclo di vita per il design dell’interazione, ossia di tutte quelle attivitànecessarie al design di un prodotto interattivo alla cui base è lafocalizzazione sullutente. Tale modello si basa sulle osservazioni, daparte degli autori, di vari processi di progettazione e ha radici in studilinguistici e etnografici e nei modelli dell’ingegneria del software edell’interazione uomo-computer.Shneiderman, B., Designing the User Interface: Strategies forEffective Human-Computer Interaction, Addison-Wesley, Reading,MA, 2004. Nel presente volume Ben Shneidermann, professore diComputer Science e direttore dello Human-Computer InteractionLaboratory presso l’Università del Maryland, afferma che l’interazioneuomo-macchina è una scienza nata dalla combinazione di metodi diraccolta di dati, psicologia sperimentale e studio di strumentiinformatici. Tali studi promuovono strumenti software con grandeplasticità nellinterfaccia, pertanto è necessario valutare le risorseWeb al fine di comprendere le caratteristiche degli utenti inqualunque fase di design.Valentina Iannaco A.A. 2007/2008 14
  • 15. I questionari di usabilità dei siti WebPrincipi di accessibilità delle risorse WebCastaldo R., “Gli standard del Web e l’accessibilità”, 2004, inhttp://webaccessibile.org/normative/abi-accessibilita-dellhome-banking/22-documenti-di-riferimento-in-materia-di-accessibilita/ Roberto Castaldo, coordinatore Webaccessible.Org, un entefinalizzato alla tutela dell’accessibilità, è docente nelle attivitàformative del CNIPA finalizzate alla divulgazione delle problematichelegate allaccessibilità del Web. Nel presente estratto chiarisce alcuniattributi che deve possedere un sito di qualità, quali usabilità,accessibilità e buoni contenuti.Ellero R., “Corso di formazione sull’accessibilità dei siti Internet, pertecnici e redattori delle Amministrazioni centrali-La Multimedialità”,2005, in http://www.robertoellero.it/multimedia_ellero_smau2005.zip Roberto Ellero, docente CNIPA nei corsi di formazione perlaccessibilità, propone un corso di formazione per gli addettiall’accessibilità nei siti Web delle amministrazioni, in particolaresoffermandosi sulla multimedialità. Essa esprime la compresenza el’interazione di diversi linguaggi all’interno di un oggetto o di unatecnologia dell’informazione ed è strettamente legata allaccessibilitàin quanto promuove procedure di interazione e navigazione fruibiliagli utenti.Web Accessibility Initiative, Conformance Evaluation of Web Sites forAccessibility, 2000, in http://www.w3.org/WAI/eval/conformance.htmlValentina Iannaco A.A. 2007/2008 15
  • 16. I questionari di usabilità dei siti Web La sezione WAI è l’unità del W3C che si occupa di accessibilità,in modo da sviluppare strategie e linee guida per rendere il Webusufruibile alle categorie di utenti disabili. Il presente estratto mostrache quando si progetta l’accesso alla conoscenza e all’interazione inrete agli utenti disabili, allora l’usabilità procede di pari passo conl’accessibilità, proponendo alcuni criteri a cui tali risorse devononecessariamente attenersi. La valutazione attraverso il direttointervento degli utenti è fondamentale al fine di misurarnel’esperienza di interazione con le risorse Web.Web Accessibility Initiative, Introduction to Web Accessibility, 2005,in http://www.w3.org/WAI/intro/accessibility.php Alla base degli standard WAI vi è un principio secondo il quale ènecessario che attraverso l’accessibilità si garantisca agli utentidisabili informazione e interazione mediante le applicazioni software.L’ introduzione allaccessibilità pubblicata sul sito WAI sancisce cheessa è finalizzata anche ad avvantaggiare gli utenti senza disabilità ocon disabilità temporanee (es. un braccio rotto, cambiamenti dipercezione dovuti all’avanzare dell’età), progettando siti e softwareflessibili in modo da conciliare diversi bisogni, preferenze esituazioni.Web Accessibility Initiative, Involving users in Web accessibilityEvaluation, 2005, in http://www.w3.org/WAI/eval/users Gli standard WAI trattano laccessibilità e la sua valutazione perquanto riguarda i siti Web. Nel presente estratto si sostiene cheestendere la valutazione coinvolgendo gli utenti disabili aiuta lacomprensione dei problemi di accessibilità portando spesso aValentina Iannaco A.A. 2007/2008 16
  • 17. I questionari di usabilità dei siti Websoluzioni più efficaci. In questo modo i progettisti possonoapprendere direttamente sul campo le loro modalità di interazione inrete attraverso le tecnologie assistive.Web Accessibility Initiative, Web Accessibility Evaluation and RepairTools, 2006, in http://www.w3.org/WAI/ER/tools/ Lobiettivo degli standard WAI è di rendere il Web accessibilegià a partire dalla fase di progettazione. Le linee guida WAI perl’accessibilità prevedono all’origine livelli di controllo a cui glistrumenti di valutazione dellaccessibilità delle risorse Web devonoattenersi, perseguendo il diretto intervento degli utenti disabili nelprocesso estimativo.Principi di credibilità dei contenuti delle risorse WebConsumer Web Watch, How Do People Evaluate a Web SitesCredibility? Results from a Large Study, Stanford PersuasiveTechnology Lab, Stanford University, 2002, inhttp://www.consumerwebwatch.org/dynamic/web-credibility-reports-evaluate-abstract.cfm Lo Stanford Persuasive Technology Lab è un laboratoriodell’Università di Stanford (California). Sociologi, progettisti e tecnicicooperano in un’area chiamata Captology, che sviluppa intuizioni sucome i prodotti con capacità di elaborazione – dai siti web al softwaredei telefoni cellulari – possano essere progettati per cambiare leconvinzioni e i comportamenti della gente. Il presente studio analizzala componente psicologica e percettiva della valutazione dellacredibilità da parte degli utenti.Valentina Iannaco A.A. 2007/2008 17
  • 18. I questionari di usabilità dei siti WebConsumer Web Watchs first research report, A Matter of Trust: WhatUsers Want From Web Sites, Princeton Survey Research Associates(Washington, DC), 2002, inhttp://www.consumerwebwatch.org/pdfs/a-matter-of-trust.pdf Il Consumer Web Watch è un ente membro del W3C per losviluppo di standard Internet. Si occupa di migliorare la credibilità deicontenuti del World Wide Web. Tali studi hanno individuato lecaratteristiche che gli utenti cercano in un sito affinché sia credibile.Grassian E., “Thinking Critically about Discipline-Based World WideWeb Resources”, 2000, inhttp://www.library.ucla.edu/libraries/college/11605_12337.cfm Esther Grassian, coordinatore del Dipartimento di RicercaLetteraria dell’Informazione dell’Università della California,suggerisce alcuni parametri da considerare nella valutazione delcontenuto di risorse Web, quali frequenza di aggiornamenti, fonte ereferenze dellautore.Kirk E., “Evaluating Information Found on the Internet”, Milton Libraryat Johns Hopkins University, 1996, inhttp://www.library.jhu.edu/researchhelp/general/evaluating/ Elisabeth Kirk copre il ruolo di Associate Librarian presso ilDarthmouth College (New Hampshire, USA), occupandosi inparticolare di risorse informatiche. Nel presente lavoro la ricercatricestabilisce alcuni principi per la valutazione dei contenuti in Rete, iValentina Iannaco A.A. 2007/2008 18
  • 19. I questionari di usabilità dei siti Webquali sono così largamente disponibili e in particolare in modalità“anonima”, che è necessario sviluppare determinate abilità nellavalutazione di ciò che si cerca.Olin and Uris Libraries, “Five Criteria for Evaluating Web Pages”,Cornell University, Ithaca NY, 1998, inhttp://www.library.cornell.edu/olinuris/ref/research/webeval.html La presente guida messa a disposizione degli studenti dallaCorner University Library (New York) propone alcuni criteri divalutazione di documenti messi a disposizione in Rete, tra cuioggettività, autorevolezza e frequenza di aggiornamento. Lenormequantità di informazione messa a disposizione in Internet nonsempre coincide con la sua credibilità, pertanto è necessariaunattenta analisi da parte dellutente al fine di selezionare contenutidi qualità pertinenti ai suoi obiettivi di ricerca.Qualità dell’informazione in reteBrajnik G., “Towards Quality Models based on automaticWebtesting”, 2002, inhttp://users.dimi.uniud.it/~giorgio.brajnik/papers/quality-models.html La qualità del Web è una proprietà definibile in termini diattributi. Brajnik propone il presente articolo per definire un modellodi qualità, descritto come un insieme di caratteristiche parametrabiliche determinano il metodo di misurazione con cui un sito raggiungeun livello di qualità.Brajnik G., “Towards Quality Models of Websites”, 2001,Valentina Iannaco A.A. 2007/2008 19
  • 20. I questionari di usabilità dei siti Webin http://users.dimi.uniud.it/~giorgio.brajnik/papers/hfweb01.html Giorgio Brajnik si interessa di principi di progettazione evalutazione per interfacce uomo-macchina per l’accessoall’informazione. Nella presente pubblicazione, il ricercatore proponedi applicare una sinergia di differenti test valutativi al fine di valutarein modo esaustivo la qualità dei siti Web.Harris R., “Evaluating Internet Research Sources”, 2007, inhttp://www.virtualsalt.com/evalu8it.htm Robert Harris insegna Lingua Inglese presso ’Università dellaCalifornia e ha scritto testi sull’uso dei software per l’insegnamento el’apprendimento della lingua e delle discipline letterarie, ancheavvalendosi del Web come strumento di ricerca. Il presente testopropone all’utente di chiarire gli obiettivi che vuole raggiungereattraverso la ricerca, pre-requisito fondamentale per una valutazionecompleta delle risorse, prima di iniziare a valutare la qualità el’affidabilità dell’informazione in ReteThomson Scientific, “Current Web Contents Web Sites SelectionCriteria”, 2006, inhttp://images.isiknowledge.com/WOK46/help/CCC/h_cwc.htmlThomson Scientific è una rivista editoriale che si occupa diinformazioni multidisciplinari, dalla letteratura scientifica al Web.Larticolo presente tratta la valutazione dellinformazione in rete,mediante lenunciazione di alcuni principi quali autorevolezza,accuratezza e oggettività.Valentina Iannaco A.A. 2007/2008 20
  • 21. I questionari di usabilità dei siti WebTecniche di valutazione di siti e risorse WebBarker J., “Evaluating Web Pages: Techniques to Apply & Questionsto Ask (Why and How) ” UC Berkeley - Teaching Library InternetWorkshops, 2008, inhttp://www.lib.berkeley.edu/TeachingLib/Guides/Internet/Evaluate.html Joe Barker, ricercatore presso l’Università di Berkeley(California) pubblica una vera e propria guida sulle tecniche divalutazione di risorse Internet. Una pagina Web può essereesaminata da diversi punti di vista, anche mediante alcuni sempliciaccorgimenti. Lindirizzo URL, le credenziali dellautore, la fonte, i linke il genere sono fattori rilevanti al fine di unanalisi della qualità edella credibilità dei contenuti. La Rete prolifera di risorse, per cuiallutente sta il difficile compito di scandagliare il Web con razionalità,alla ricerca di argomenti autorevoli e pertinenti.Beck S., “The Good, the Bad, and the Ugly: or Why Its a Good Ideato Evaluate Web Sources” , New Mexico State University Libraries,1997, in http://lib.nmsu.edu/instruction/eval.html Susan Beck, coordinatore delle attività di sviluppo presso laNew Mexico State University Library (New Nexico - USA), mette adisposizione degli utenti un sito dedicato ad alcuni criteri divalutazione delle risorse Web. Autorevolezza, accuratezza efrequenza di aggiornamento sono alcuni degli aspetti da tenere inconsiderazione al fine di unattenta e completa analisi.Valentina Iannaco A.A. 2007/2008 21
  • 22. I questionari di usabilità dei siti WebBrajnik G., “Automatic Web Usability Evaluation: What Needs to BeDone”, 2000,in http://users.dimi.uniud.it/~giorgio.brajnik/papers/hfweb00.html Giorgio Brajnik, ricercatore in Informatica presso lUniversità diUdine, suggerisce alcuni principi per avere una visione di insiemedell’usabilità della navigabilità delle applicazioni Web. Essiriguardano parametri rigorosamente misurabili, quali robustezza,flessibilità e funzionalità, al fine di permettere una navigazioneefficiente e contestuale.Riferimenti normativi“Accessibilità ”, 2002, inhttp://www.pubbliaccesso.gov.it/biblioteca/quaderni/rif_tecnici/quaderno_4.doc Il CNIPA ha lobiettivo primario di dare supporto alla pubblicaamministrazione nellutilizzo efficace dellInformatica per migliorare laqualità dei servizi e contenere i costi dell’azione amministrativa. Nelpresente documento l’accessibilità viene definita come la proprietàdei sistemi informatici di essere fruibili senza discriminazioni derivantida disabilità.“La qualità nel web”, 2003, inhttp://www.pubbliaccesso.gov.it/biblioteca/documentazione/rapporto_metodologia/qualita_web.htm Nel presente documento la qualità viene presentata come unaproprietà difficile da definire, principalmente perché può essereanalizzata da molteplici punti di vista. Può basarsi su navigabilità,Valentina Iannaco A.A. 2007/2008 22
  • 23. I questionari di usabilità dei siti Webadeguatezza della presentazione e dei contenuti, o su flessibilità delcodice. Per questo è necessario un approccio metodologico-operativo per categorizzare laspetto specifico da valutare, al fine diunanalisi efficiente e completa.“L’accessibilità dei siti Web”, 2000, inhttp://www.cnipa.gov.it/site/it-it/Attivit%C3%A0/Accessibilit%C3%A0/ Nel 2003 lAIPA (Autorità per linformatica nella pubblicaamministrazione) è stata trasformata nel CNIPA (Centro nazionaleper linformatica nelle pubbliche amministrazioni). Lestratto mostracome il temine accessibilità sia legato a quello di e-participation, cioèalla rimozione delle barriere informatiche, implicando pari accesso edopportunità agli utenti con particolari handicap. A tal propositovengono presentati i vari regolamenti di attuazione e i riferimentinormativi al fine di applicare le specifiche di accessibilità nellepubbliche amministrazioni.“L’usabilità nel web. Principi e definizioni ”, 2002, inhttp://www.pubbliaccesso.gov.it/biblioteca/documentazione/rapporto_metodologia/usabilita_web.htm Il presente rapporto presenta la norma ISO 9241-1, chedefinisce l’usabilità come “il grado in cui un prodotto può essereusato da specifici utenti per raggiungere specifici obiettivi conefficacia, efficienza e soddisfazione in uno specifico contesto d’uso”.Valentina Iannaco A.A. 2007/2008 23
  • 24. I questionari di usabilità dei siti Web“Requisiti tecnici e i diversi livelli per l’accessibilità agli strumentiinformatici”, Allegato B, Decreto Ministeriale 8 luglio 2005, inhttp://www.pubbliaccesso.gov.it/normative/DM080705-B.htm Il Decreto Ministeriale dell’8 luglio 2005 stabilisce dodicicaratteristiche della qualità delle interfacce, alcune peculiaridell’aspetto grafico, altri sono legati al software. La qualità di un sitodeve pertanto far confluire i suoi molteplici aspetti in un unicoprodotto che sia fruibile secondo questi parametri.Siti Web di riferimento ai questionari di usabilità analizzatihttp://it.toolbox.com It.Toolbox.com è una piattaforma online che fornisce strumentiper la condivisione della conoscenza di argomenti riguardanti letecnologie informatiche sia a esperti che utenti abituali. A tale finevengono messi a disposizione strumenti per la scrittura collaborativaquali wiki e blog, tra cui il questionario alla valutazione dell’usabilitàdi un’applicazione Web sviluppato da Craig Borysowich, architettodella tecnologia e project manager.http://www.air.org Sito Web dell’American Institutes for Research (AIR), uno deipiù importanti istituti internazionali di ricerca in scienze sociali ecomportamentali.http://www.asindexing.orgValentina Iannaco A.A. 2007/2008 24
  • 25. I questionari di usabilità dei siti Web Sito Web dell’ASI, lunica organizzazione professionale negliStati Uniti dedicata esclusivamente alla promozione di indicizzazione,astrazione e costruzione di database.http://www.hfes.org Il questionario USE Questionnaire Resource è stato sviluppatoda Arnold Lund, membro onorario della Human Factors andErgonomics Society (HFES), un’associazione internazionale dipsicologi, progettisti e scienziati volti allo studio del comportamentoumano in modo da applicarne le caratteristiche nella progettazione disistemi tecnologici e multimediali.http://www.infodesign.com.au Information&Design è un’associazione australiana che sioccupa di usabilità ed architettura dell’informazione, i cui membrilavorano con l’ideologia che l’usabilità può e deve essere parteintegrante della progettazione delle applicazioni in Rete. GerryGaffney, esperto di usabilità e User Experience Design nonchéfondatore di Information&Design, ha sviluppato il questionario TestQuestionnaire.http://www.manisi.com Manisi.com è il sito dell’Information Design Giovanni Manisi, checome tale si occupa di lavorare l’informazione in modo da renderlafruibile con efficienza ed efficacia. Il test di usabilità generico per lavalutazione di siti Web è stato presentato dallautore nel suo sito.http://www.oracle.comValentina Iannaco A.A. 2007/2008 25
  • 26. I questionari di usabilità dei siti Web Oracle Corporation è il sito dellazienda Oracle, una delle piùgrande società a livello internazionale di software per le imprese, laquale sviluppa, commercializza e offre servizi legati alla propriainfrastruttura tecnologica (database e applicazioni software) e allebusiness applications.http://www.oracle.it Oracle.it è la versione italiana del sito dell’azienda OracleCorporation, che propone un questionario finalizzato ad unavalutazione complessiva del sito aziendale.http://www.stc.org Stc.org è il sito della Society for Technical Communication(STC), la più importante società al mondo che si dedica allo sviluppoe applicazione della comunicazione tecnica.http://www.stcsig.org Stcig.org è il sito che propone il questionario Index UsabilityTest Questions che valuta l’usabilità degli indici per ladocumentazione online.http://sumi.ucc.ie/ Il sito gestisce il questionario SUMI (Software UsabilityMeasurement Inventory), un strumento di valutazione della qualitàd’uso di un prodotto software dal punto di vista degli utenti finali. IlSUMI è uno strumento valutativo progettato e sviluppato dal gruppoValentina Iannaco A.A. 2007/2008 26
  • 27. I questionari di usabilità dei siti Webdi ricerca Human Factors Research Group (HFRG), una società diricerca riconosciuta a livello internazionale.http://www.stuttgarter-zeitung.de Lo Stuttgarter Zeitung è la rivista tedesca che nel 2002 hadefinito Jackob Nielsen "the worlds leading expert on user-friendlydesign" (il principale esperto mondiale della progettazione centratasull’utente).http://www.ucc.ie Sito Web dell istituto irlandese University College Cork (UCC),che propose la nascita del gruppo di ricerca Human FactorsResearch Group (HFRG), nato da una strategia ideologica finalizzataad esportare conoscenza e tecnologia dall’ambiente accademico almondo degli affari e del commercio.http://www.usability.gov Usability.gov è il sito ufficiale del governo americano gestito dalDipartimento della Sanità e delle Risorse Umane. Esso è la fontegovernativa che si occupa di usabilità e user-centered design,fornendo strumenti e linee guida su come rendere i siti Web e gli altrisistemi di comunicazione allo stesso tempo usabili e utili. Hapromosso il questionario a valutazione formativa Questions to Ask atKick-Off Meetings.Valentina Iannaco A.A. 2007/2008 27
  • 28. I questionari di usabilità dei siti Webhttp://usesurvey.com Usesurvey.com è il sito che gestisce il questionario USEQuestionnaire Resource, finalizzato alla valutazione di utilità,soddisfazione e facilità delle applicazioni Web.http://www.w3.org W3.org è il sito del W3C, un’associazione internazionale che sioccupa di sviluppare standard Web, per sviluppare il World WideWeb attraverso protocolli e linee guida che garantiscano alla Reteuna crescita a lungo termine. Il questionario WAI Site UsabilityTesting Questions è un questionario di valutazione dell’usabilità delsito WAI.http://www.wammi.com Il sito gestisce il questionario WAMMI, un servizio Web chemisura le reazioni degli utenti all’interazione con il sito testato.UsabilitàManisi G., “L’usabilità dei siti web”, 2003, inwww.manisi.com/documenti/usability.ppt Giovanni Manisi è un Information Designer, ossia si occupa dilavorare l’informazione in modo da renderla fruibile con efficienza edefficacia. Lo studioso mette disposizione i suoi studi sul proprio sito,fornendo agli utenti materiale didattico, dispense e strumenti diapprendimento. Il Questionario di valutazione dell’usabilità di un sitoValentina Iannaco A.A. 2007/2008 28
  • 29. I questionari di usabilità dei siti Webweb è un test di usabilità generico per la valutazione di siti Web,analizzato in questa sede. Esso fa parte degli studi di usabilità, i qualicampioni sono pubblicati in modo da poter essere usati cometemplate dagli utenti. Tale questionario viene introdotto da“L’usabilità dei siti web”, un documento fornisce un’introduzionesull’usabilità e le tecniche di valutazione.Nielsen J., Web usability, Milano, Apogeo, 2001. Jakob Nielsen è il promotore dell’ingegneria dell’usabilità (unapproccio finalizzato al miglioramento delle interfacce utente),ponendo l’attenzione su una progettazione attenta alle esigenze deidiretti fruitori. Questo approccio è alla base del presente volume, untesto scientifico che propone consigli e regole per la correttaprogettazione delle pagine, dei contenuti e del sito nella sua globalitàdal punto di vista dellusabilità. La progettazione Web va consideratacome un progetto di sviluppo software che deve concentrarsi sulleesigenze dellutenza.Sentinelli M., L’usabilità dei nuovi media, Roma, Carocci, 2003. Marco Sentinelli è fondatore di Yousable, società specializzatain servizi e consulenze di usabilità, accessibilità e user centereddesign per ogni tipo di prodotto ipermediale, di cui attualmentericopre il ruolo di Chief Executive Officer. Propone un documento chetratta lusabilità dei prodotti ipermediali, secondo il quale almoltiplicarsi dell’interazione con questi sistemi, per garantire unaprestazione ottimale della macchina e il più alto grado disoddisfazione dell’utente è necessario garantire processi allo stessotempo facili, semplici, efficienti e potenti.Valentina Iannaco A.A. 2007/2008 29

×